Sei sulla pagina 1di 3

UNITÀ 8 Introduzione alla comunicazione

1. Domande per l'orale con risposte


Quali sono le caratteristiche di una rete WAN?
Le reti WAN sono realizzate per connettere terminali posti anche a grandissima distanza. Lo sviluppo
tecnologico ha portato all’utilizzo di ponti radio, fibre ottiche e satelliti per collegare nodi sparsi in tutto il
mondo. Poiché le WAN sono reti costose da realizzare e complesse da gestire, solitamente appartengono
a un gestore avente il compito principale di realizzare e mantenere le infrastrutture di rete per venderne i
servizi a soggetti terzi, realizzando dei profitti. Le topologie più diffuse per le reti WAN sono tre:
1. struttura gerarchica ad albero: economica visto il limitato numero di canali ma con una fault-
tolerance ai guasti medio-bassa legata al livello in cui si riscontra il problema;
2. struttura a grafo completamente connesso: è la più costosa tra le topologie vista la presenza di canali
diretti tra ogni nodo ma ovviamente e quella con la migliore tolleranza ai guasti;
3. struttura a grafo non completamente connesso: rappresenta il miglior rapporto costi/benefici
garantendo sempre un percorso alternativo in caso di guasto su un canale senza ridondare con i
collegamenti.

2. Domande per l'orale con risposte


Che cos’è la GARR?
La GARR (Gruppo per l’Armonizzazione delle Reti della Ricerca) è un ente italiano che coordina lo
sviluppo delle dorsali Internet in accordo con gli standard internazionali, dedicandosi particolarmente
alla realizzazione di servizi per il mondo accademico e scientifico. La rete del GARR è un ottimo esempio
di rete geografica nazionale (WAN) con collegamenti internazionali.

3. Domande per l'orale con risposte


Quali sono le caratteristiche e i principali problemi di una rete satellitare?

© Mondadori Education
I sistemi di comunicazione via satellite si basano su stazioni in orbita geostazionaria. Il cuore del satellite
è il transponder, un dispositivo in grado di ricevere, amplificare e ritrasmettere i segnali. In particolare
riceve segnali su frequenze molto alte, dette microonde, e le ritrasmette su frequenze diverse, per evitare
interferenze con il segnale in arrivo, aumentandone la potenza. Le stazioni terrestri, trasmittenti e
riceventi, dotate di antenne paraboliche a microonde, devono puntare un satellite in modo costante e
preciso.
Tra i principali problemi delle trasmissioni satellitari occorre sottolineare che:
• i segnali a frequenze molto alte hanno la caratteristica di subire forti attenuazioni
nell’attraversamento dell’atmosfera terrestre e forti interferenze a opera del campo elettromagnetico
terrestre;
• i segnali radio trasmessi verso un satellite viaggiano alla velocità della luce (300 000 km/s)
impiegando approssimativamente 125 millisecondi per raggiungere il satellite e altrettanti per
ritornare sulla terra. A questo si aggiunge il tempo di elaborazione a bordo del satellite. Il ritardo
complessivo (latenza) può superare il mezzo secondo (semprechè sia necessario un solo salto) che è
molte volte superiore al ritardo per un segnale trasmesso attraverso qualunque altro link terrestre.

4. Domande per l'orale con risposte


Descrivi l’accesso alla rete ISDN di tipo BRI e di tipo PRI.
L’N-ISDN (Narrowband-ISDN) supporta due tipi di accessi alla rete:
• BRI (Basic Rate Interface): costituito da due canali B (Bearer) da 64 Kbps ciascuno più un canale D
(Data o Delta) da 16 Kbps. I canali B possono anche essere aggregati in un unico canale da 128 Kbps
per applicazioni pesanti come la videoconferenza. Il canale D svolge funzioni di segnalazione e

1
UNITÀ 8 Introduzione alla comunicazione
controllo ma è anche utilizzabile come canale criptato per il trasferimento di dati sensibili come la
validazione delle carte di credito.
• PRI (Primary Rate Interface): costituito in Europa da 30 canali B più un canale D, negli USA e in
Giappone da 23 canali B piu un canale D. La PRI viene utilizzata in ambiti aziendali con possibilità di
aggregare più canali avvicinandosi al concetto di banda larga. Il canale D in questa configurazione
viene usato esclusivamente per la segnalazione e il controllo.

5. Domande per l'orale con risposte


In cosa consiste l’asimmetria delle reti ADSL?
L’asimmetria consiste nel fatto che l’upstream e il downstream hanno velocità diverse (fino ad alcune
decine di Mbps in downstream e fino a 1 Mbps in upstream).

6. Domande per l'orale con risposte


Descrivi la modulazione DMT (Discrete Multitone Modulation) delle reti ADSL.
La modulazione analogica DMT consiste nel suddividere (ripartire) la banda disponibile fino a 1104 kHz
in 256 sottocanali, ciascuno con ampiezza effettiva pari a 4 kHz. Nelle realizzazioni standard si destinano
i primi 6 sottocanali per la fonia, 32 sottocanali per l’upstream e 218 sottocanali per il downstream.

7. Domande per l'orale con risposte


Come può crearsi una situazione di stallo (deadlock) nella commutazione di circuito?
Lo stallo può verificarsi per via del meccanismo di prenotazione. Quando un mittente prenota un certo
numero di canali senza però riuscire ad assicurarsi l’intero percorso e allo stesso modo si comporta un
altro mittente, allora può verificarsi che entrambi restino bloccati in attesa della reciproca liberazione dei
canali prenotati.

8. Domande per l'orale con risposte


Cosa si intende con connectionless nel caso della commutazione di pacchetto?

© Mondadori Education
Le informazioni da trasmettere sono suddivise in pacchetti che possono essere inoltrati in tutte le
direzioni. Questo fa sì che i pacchetti possano arrivare a destinazione in un ordine diverso da quello di
invio.

9. Domande per l'orale con risposte


Di cosa si occupa un PAD (Packet Assembler/Disassembler) in una rete X.25?
Nei casi in cui il dispositivo DTE non sia in grado di suddividere i dati utente in pacchetti, occorre
frapporre un PAD tra DTE e DCE che si occuperà della segmentazione dei dati e dell’incapsulamento dei
pacchetti in un frame.

10. Domande per l'orale con risposte


Quali sono i principali parametri di implementazione delle reti Frame Relay?
CIR (Committed Information Rate): percentuale dei dati che la rete garantisce di gestire attraverso
i circuiti virtuali in condizioni normali;
EIR (Excess Information Rete): percentuale di dati a basso costo che la rete non garantisce di
trasferire;
DE (Descard Eligibility): segnalazione di frame in eccesso soggetti a possibile eliminazione;
ECN (Explicit Congestion Notification): è la modalità con cui la rete avverte i dispositivi di una
situazione di congestione.

2
UNITÀ 8 Introduzione alla comunicazione
11. Domande per l'orale con risposte
Com’è costituito un circuito fisico in una rete ATM (Asynchronous Transfer Mode)?
Un circuito fisico in una reta ATM si basa su circuiti virtuali (VC: Virtual Circuit). Una aggregazione di VC
costituisce un percorso virtuale (VP: Virtual Path).

12. Domande per l'orale con risposte


Cosa contiene il campo VPI (Virtual Path Identifier) nelle celle ATM?
Il campo VPI nelle celle ATM è costituito da 8 bit nella cella UNI e 12 bit nella cella NNI che identificano il
percorso virtuale come aggregazione di canali virtuali.

13. Domande per l'orale con risposte


Che differenza c’è tra un router Core e un router Edge nelle reti MPLS?
La rete MPLS distingue i router in due categorie: i CLSR (Core Label Switching Router) che sono router
interni al dominio MPLS e gli ELSR (Edge Label Switching Router) che sono router che si trovano al
confine del dominio MPLS.

14. Domande per l'orale con risposte


Che cosa viene utilizzato come indice della routing table dagli LSR?
La Label value (20 bit) in cui sono indicati l’identificatore della porta d’uscita (port) verso cui deve
essere rilanciato il pacchetto e il valore della label sulla tratta successiva.

© Mondadori Education

Potrebbero piacerti anche