Sei sulla pagina 1di 1

MERCOLEDÌ 22 GIUGNO 2016 il manifesto pagina 11

CULTURE
di narratrice, iniziata scrivendo a quattro mani con la titolo «Il sale sulla pelle»). Tra i romanzi scritti da Benoîte e
oltre
ADDIO A BENOÎTE GROULT
La scrittrice e giornalista francese, famosa in patria per le sorella Flora. In seguito ha pubblicato numerosi romanzi e Flora Groult in italiano è stato tradotto «Diario a quattro
sue battaglie femministe, di cui è stata pioniera, è morta tra i suoi libri tradotti in italiano da Longanesi e Tea mani» (Sonzogno). Nata a Parigi il 31 gennaio 1920,
tutto all’età di 96 anni nella sua casa di Hyères. All’attività
militante e saggistica, Groult ha sempre affiancato quella
figurano «I tre quarti della vita», «Il prezzo delle cose»,
«Fiori d’inverno» e «I vascelli del cuore» (noto anche con il
Groult è stata fondatrice nel 1978 della rivista femminile
«F Magazine» insieme a Claude Servan-Schreiber.

presta attenzione: «Sono stato educa-


SAGGI · «L’Enigma della moneta» di Massimo Amato per Orthotes Edizioni to a ritenere che l’atteggiamento del- PATRIMONIO
la Chiesa medioevale nei confronti
Il nuovo museo
Le fonti primarie
del tasso di interesse fosse essenzial-
mente assurdo» tuttavia «adesso mi
pare chiaro che le disquisizioni de- degli Innocenti
gli scolastici erano dirette a chiarire
una formula che permettesse alla apre a Firenze
scheda dell’efficienza marginale del

nella legittimità del denaro


capitale di essere alta, pur impie-
gando la norma e la consuetudine e Domani aprirà il Museo degli
la legge morale per tener basso il Innocenti, in piazza Santissi-
tasso di interesse». ma Annunziata a Firenze.
La questione genealogica dell’uso L’edificio, realizzato da Brunel-
proprio del denaro – che non ha dirit- leschi, è stato ridisegnato da
to di cittadinanza nella scienza eco- Ipostudio Architetti, immagi-
Stefano Lucarelli nomica – conduce a ripercorrere una nando un percorso che parte
storia del pensiero monetario che dalle viscere dello Spedale

I
n una recente intervista sullo sta- scorre come un fiume carsico al di degli Innocenti, restituendo
to delle istituzioni democratiche sotto della storia ufficiale della scien- spazi sconosciuti, per termina-
nel nostro Paese («la Repubbli- za economica, e che porta Amato a ri- re al Verone con un panorama
ca», 26 Maggio), Gustavo Zagrebleski leggere Aristotele, San Tommaso e lo mozzafiato su Firenze. La pina-
invita i lettori a riflettere sul rapporto stesso Keynes. coteca - che ospita capolavori
fra paesi creditori e paesi debitori in come «L’annunciazione dei
Europa: «Si canta vittoria quando la fi- Le dimensioni del valore Magi» di Domenico Ghirlanda-
nanza internazionale rifinanzia il de- Cosa accomuna dei pensatori così di- io e «Madonna con il bambi-
bito pubblico e non si vede il nodo stanti fra loro? Il fatto di rendersi con- no e un angelo» di Sandro
del cappio che si stringe. Eppure c’è to del pericolo che si cela dietro una Botticelli - viene valorizzata
l’esempio della Grecia che parla chia- cattiva modalità di istituire la mone- tramite un allestimento innova-
ro. Lo stato sociale è allo stremo e si ta: in quanto elemento essenziale di tivo e tecnologico. Nel 1419
sono chiesti in garanzia spiagge, isole delimitazione degli scambi, la mone- l’Arte della Seta, grazie a un
e porti, se non anche il Partenone». ta deve essere istituita come limite. lascito di mille fiorini del ban-
Zagrebleski ricorda opportunamente Ciò non deve tuttavia significare – co- chiere pratese Francesco Dati-
che la crisi delle istituzioni europee me si legge nei manuali di economia ni, diede incarico a Filippo
trae origine dall’incapacità di trattare su cui si sono formati tanti policy Brunelleschi di progettare e
in modo adeguato la relazione fra cre- maker – che il controllo della doman- realizzare un luogo di acco-
ditori e debitori e lascia intendere da globale può essere operato solo glienza e cura dei bambini
che la proposta di riforma della Costi- controllando la quantità di moneta abbandonati: lo Spedale degli
tuzione italiana vada compresa alla in circolazione, magari ripristinando Innocenti, primo brefotrofio
luce di questo processo: «la politica è un gold standard. In effetti il proble- d’Europa. L’architettura rina-
ridotta a dimensione puramente ese- ma – già presente sotto il profilo me- scimentale rispose in modo
cutiva, con interventi tampone» e tafisico nel V Libro dell’Etica Nicoma- moderno alla problematica
«l’implosione è sempre in agguato». chea di Aristotele – è quello marxiano del ricovero, della cura e
di fare i conti con la dimensione del dell’istruzione dei bambini
Un problema di scambio valore che si auto-valorizza. Esiste la abbandonati: fu avviata dal
Da più parti in questi anni è emersa possibilità di una moneta adeguata a genio Brunelleschi e prosegui-
la necessità di ripensare le istituzioni, processi di valorizzazione che siano ta da Francesco Della Luna.
non solo europee, a partire da una fuori dalla logica del sovra-potenzia- Venne inaugurata nel 1445, il
comprensione di ciò che Karl Marx mento capitalistico? 5 febbraio dello stesso anno
definisce nei Manoscritti economi- Sostenere – come fa Amato – che la «gettatella» a cui fu dato il
«la moneta è davvero neutrale quan- nome Agata et Smeralda fece
Economisti, teologi tuzionale inadeguate come Luciano La tesi centrale del libro è che la li successivi. Qui Amato sottolinea do essa è capace di sparire per dar ingresso nello Spedale come
Gallino ha cercato di spiegare, con moneta - in quanto istituzione - resta che la forza simbolica della moneta luogo a una comunità di umani prima ospite. Sei secoli dopo,
e filosofi ne riconoscono una disperata attenzione, quando già un tema non affrontato dalla scienza non può essere ridotta né ad una sua all’opera» non significa vaneggiare nel 2008, è stato bandito un
l’importanza nella «vita nel 2012 ricostruì le tecniche di inge- economica. Questa sarebbe dunque caratteristica naturale, né a giudizio un mondo arcaico in cui si rigetti concorso di architettura, poi
gneria finanziaria che – sfruttando una disciplina che non si interroga di valore. In quanto emblema istitui- l’evoluzione tecnologica, il problema vinto da Ipostudio Architetti
activa» ma non sanno l’indipendenza delle Banche Centrali su ciò che è verosimilmente la sua to in nome di una sovranità, la mone- del finanziamento degli investimenti con un progetto che sottoli-
spiegare come funziona – costringono le politiche monetarie unità di misura. Infatti una riflessio- ta rimanda alla fondazione di una le- o della remunerazione della vita acti- nea, intervenendo all’interno
a regolarsi sull’andamento dei merca- ne sullo scambio che riduce la mone- gittimità. È a questo punto che il di- va. Significa cercare altre norme oltre di un edificio multifunzionale
ti, con i soldi degli altri. Affascinati co- ta a semplice strumento, a variabile scorso di Amato potrebbe essere l’imperativo dell’efficienza, senza ri- e operativo, la relazione tra
co-filosifici «il vincolo di tutti i vinco- me siamo dal denaro, sappiamo ben di comodo dalla quale può dipende- frainteso, come se fosse completa- durre erroneamente la moneta a ric- storia dell’istituto, patrimonio
li»: il denaro. Lo scontro fra sistema poco della moneta, cioè delle possibi- re al più il livello generale dei prezzi, mente ripiegato verso un contesto chezza astratta, combattendo la legit- architettonico, opera di Brunel-
bancario ombra e istituzioni statuali le strutture normative in grado di as- non può che pervenire a indicazioni pre-capitalistico e assolutista – un timazione dei creditori che accumula- leschi, patrimonio archivistico,
per controllare e legittimare l’emissio- segnare una misura alla liquidità che normative del tutto infondate. problema per inciso che emerge ogni no moneta per costringere i debitori storico-artistico e tutte le sue
ne monetaria e la trasferibilità dei cre- sconvolge le relazioni umane. Il libro Nel saggio introduttivo, l’autore qual volta si cerca di mettere in rela- ad un rapporto durevole e intensa- attività, raccogliendo le diver-
diti è stato descritto con un certo suc- di Massimo Amato, L’Enigma della sottolinea che la struttura istituziona- zione la moneta con una dimensione mente nichilistico. Un invito che an- se funzioni in un unico organi-
cesso nel best seller di Felix Martin, moneta, pubblicato in questi giorni le della moneta contemporanea coin- comunitaria. drebbe accolto da coloro che non smo: il Museo degli Innocenti.
pubblicato in Italia da Utet nel 2014, da Orthotes in una nuova edizione, cide con la sua dis-istituzione. Ciò Seguiamo allora i suoi passi, che a hanno a cuore solamente i propri bi- Dove viene realizzato anche
Denaro. La storia vera. L’instabilità fi- ha l’ambizione di pensare il rapporto che è propriamente universale e loca- loro volta possono ricondursi ad un sogni, ma quegli spazi comuni in cui l’allestimento di un museo
nanziaria è il risultato di strutture isti- fra moneta e normatività. le nella moneta è l’oggetto dei capito- passaggio di Keynes cui spesso non si è possibile ripensare la normatività. dedicato all’infanzia.

I
l 15 giugno 2016, il tribunale di Torino mondo accademico né del ministero
ha condannato Roberta, ex studentes- APPELLO dell’Università e della Ricerca ha ritenuto
sa di antropologia di Ca’ Foscari, a 2 necessario dover rilasciare una dichiara-

Condannata per la tesi di laurea


mesi di carcere con la condizionale per i zione. Vogliamo rivolgerci in particolare al
contenuti della sua testi di laurea, conse- mondo accademico per chiedere quanto
guita nel 2014. Per scrivere la tesi «Ora e a lungo intenda accettare esplicite intimi-
sempre No Tav: identità e pratiche del mo- dazioni e minacce di ritorsioni. Se il fine di
vimento valsusino contro l’alta velocità», questo processo è sigillare la colpevolezza
Roberta ha trascorso due mesi sul campo al cantiere di Chiomonte le due ragazze di chi racconta le ragioni di chi lotta con-
durante l’estate del 2013, ha partecipato a partecipano ma rimangono ai margini. Di tro la violenza e i soprusi, siamo tutti col-
varie dimostrazioni in Valsusa, intervistan- sicuro il pm Antonio Rinaudo ha chiesto 9 pevoli. «Per uno scrittore il reato di opinio-
do attivisti e cittadini. Coinvolta insieme a mesi per entrambe, ma mentre Franca è ne è un onore» ha scritto Erri De Luca, il
lei in questo procedimento giudiziario era stata assolta da tutti i capi d’imputazione, primo assolto per un crimine che non esi-
Franca, dottoranda dell’Università della Roberta è stata condannata. Roberta, infat- ste ma che l’Italia odierna punta pericolo-
Calabria, che come Roberta era in Valle ti, avrebbe dimostrato un «concorso mora- samente a restaurare: il reato d’opinione.
per ragioni di ricerca, che compare con Ro- le» con le condotte contestate dall’accusa,
berta nei video e nelle foto analizzati dalla non a caso in alcuni passaggi della sua tesi Due mesi di prigione
procura ma che a differenza di Roberta è raccontò l’accaduto in prima persona plu-
stata assolta da tutti i capi d’imputazione. rale. Quello che per la difesa era un «espe- con la condizionale
A differenza di Franca, Roberta è stata diente narrativo» – nella ricerca etnografi- a una studentessa perché
condannata a 2 mesi di reclusione con la ca il posizionamento del ricercatore rispet-
condizionale. Nonostante le motivazioni to all’oggetto della ricerca è una scelta sog- ha usato il «noi» nell’analisi
della sentenza saranno rese pubbliche tra gettiva che fa parte di ciò che si chiama del movimento noTav
30 giorni, la ragione della sua condanna è storytelling – diventa, per l’accusa, la pro-
stata attribuita all’utilizzo, nella sua tesi di va di collusione rispetto ai reati contestati.
laurea, del «noi partecipativo» interpreta- Siamo indignati: che ci risulti, è la prima litico ad essa non gradito. L’accusa di «con- tro la libertà di pensiero e la libertà di ri- Sentiamo l’esigenza di prendere parola in
to dall’accusa come «concorso morale» ai volta dal 25 aprile 1945 che una tesi di lau- corso morale» in riferimento all’analisi si- cerca, ancor più grave in quanto portato difesa della libertà di ricerca e di pensiero
reati contestati. Di fatto, i video e le foto rea viene considerata oggetto di reato e su- tuata di un problema politico va intesa co- avanti contro giovani studenti accusati di in Italia e chiediamo a tutti di moltiplicare
scattate durante le manifestazioni parlano bisce una condanna. Ci domandiamo, in- me sintomo dell’accanimento contro mettere troppa passione in ciò che fanno le iniziative in questa direzione. Ribadia-
chiaro: le due donne sono lì, presenti, an- creduli, quale perversione attraversi un pa- chiunque osi raccontare quanto avviene e minacciati di essere pesantemente san- mo che nessuna intimidazione o minac-
che se in disparte. È stato dimostrato in tri- ese che porta nelle aule di un tribunale le in Val di Susa senza criminalizzare la de- zionati se prendono posizione, «parteci- cia di ritorsioni potrà distoglierci dalla no-
bunale che nessuna delle due imputate ha parole di una tesi di laurea. Ci sconvolge terminazione di una comunità a lottare pano» o osano fare politica. stra narrazione, dal nostro storytelling, dal
preso parte a momenti di tensione. Né bi- che tutte le tesi di laurea siano potenzial- contro la devastazione del suolo, della sa- Rivolgiamo questo appello in modo par- nostro impegno di ricerca perché il nostro
sogna dire che tutti i momenti di tensione mente oggetto delle letture inquisitorie lute dell’ambiente e del territorio. Ricor- ticolare al mondo universitario italiano mestiere lo conosciamo e lo amiamo, no-
contestati dall’accusa hanno trovato ri- dei magistrati e che la Procura di Torino si diamo che all’interno dello stesso proce- per rompere il silenzio e denunciare la vio- nostante tutto.
scontro nel materiale video fotografico ac- senta legittimata a sanzionare penalmen- dimento altre 45 persone, tra cui 15 mino- lazione della libertà di ricerca e di opinio-
quisito dalla procura. Durante l’azione di- te l’uso di un pronome personale a tutti gli renni, sono state rinviate a giudizio. Que- ne. Nessuno dei classici difensori delle li- Per adesioni all’appello, pubblicato anche
mostrativa tenutasi davanti alla ditta Itine- effetti fondante della grammatica italiana sta storia va intesa inoltre per ciò che è: bertà democratiche si è fatto, fino a ora, sul sito effimera.org, inviare una mail
ra di Salbertrand che fornisce il cemento quando usato in riferimento a un tema po- un inaccettabile atto intimidatorio con- sentire. Nessun esponente di rilievo del all’indirizzo: appelloricerca@gmail.com

Potrebbero piacerti anche