Sei sulla pagina 1di 46

Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

GOVERNO GLOBALE
DELL’UMANITÀ

SPECIFICAZIONI

1
2
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

COMANDO DIVINO DELL’AMORE


SETTIMO MOVIMENTO DI LIBERAZIONE
SETTENTRIONE DI LUCE IN AZIONE

Il Comando Divino dell’Amore, attraverso il presente


schema di lavoro, desidera presentare all’Uomo ognuno dei
topici inclusi come Disposizioni del Governo Globale
dell’Umanità.

Con questo si desidera che ognuno degli aspetti trattati sia


di comprensione umana, affinché così, con la certezza di ciò
che È, vi disponiate a lavorare in favore di un’unica azione: la
Manifestazione del Governo Globale.

Ogni punto è stato scomposto in forma semplice, tenendo


presente che l’Uomo ha bisogno di arrivare alla radice delle
cose. Si tenga presente che l’azione corrispondente,
individuale o di gruppo è in appoggio e manifestazione della
Volontà Divina e sempre per il beneficio del maggior numero
di esseri.

Spetta alle vostre coscienze integrarsi definitivamente a


questo lavoro.

Il Comando Divino dell’Amore Manifesta il Suo appoggio


alla Disposizione Divina, allo stesso tempo sollecita l’Uomo ad
unire le sue forze, a lavorare, fianco a fianco, sotto la Guida
Divina.

In accordo alla Manifestazione del Santo Essere del Tutto


Essere ed in accordo alla petizione dell’Essere Planetario,

3
affinché ciascuna delle sue cellule riceva la benedizione di Luce
che queste disposizioni portano.

Sia come è stato Ordinato, Sia come è stato Emanato, Sia


come il Santo Essere del Tutto Essere lo ha Disposto.
Così Sia!

COMANDO DIVINO DELL’AMORE

4
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

·I·

CONFORMARE UNA SOLA NAZIONE

È necessario chiarire che il Pianeta Terra è stato diviso in


porzioni territoriali secondo la convenienza degli uomini, il che
ha creato gravi problemi tra gli stessi uomini, perché si sono
creduti padroni dei territori che occupano, dimenticandosi che
Questo Essere vivo, da voi chiamato Pianeta Terra, ha sofferto
per la meschinità delle lotte fratricide a seguito della
possessione terrena, riducendosi l’Uomo alla qualità di ente
separatista, senza rendersi conto che ciò che si denomina
nazione è soltanto un limite esterno giacché internamente
esiste solo l’Essere Planetario, Indivisibile, Incorruttibile, ma
dolorosamente vessato dall’ignoranza umana.

L’Uomo deve andare ora al Nucleo Luce da dove uscì, per


corroborare che la demarcazione esterna è stata permessa
affinché si sviluppassero le sue Potenzialità Divine, affinché
ogni territorio potesse ancorare in suo seno una determinata
Radiazione Divina e così i suoi abitanti, pienamente coscienti
di ciò, potessero inter-scambiare con altri esseri quello che per
Bene Divino era stato loro assegnato e così accrescere i loro
Esseri andando da un luogo all’altro, per percepire la Presenza
del Padre–Madre, riaffermando a loro volta la Natura Divina dei
loro Esseri.

Questo, come ben sapete, non si è compiuto e l’Uomo è


rimasto afferrato al territorio che occupa negando l’entrata ad
altri fratelli che in esso cercano ciò che i loro Esseri necessitano
per crescere ed esprimersi come la Divina Unità. L’Uomo si è
dimenticato di riconquistare il suo Diritto Divino, permanendo
nella lotta esterna, per conquistare più territori ed annetterli a
5
quelli che presumibilmente gli appartengono. Questa lotta
fratricida deve terminare ed è Disposizione Divina che il Pianeta
Terra Ritorni alla Sua Origine Luminosa, dove l’Uomo possa
andare da un punto all’altro senza che gli sia richiesto nessun
tipo di identificazione o che sia respinto per il suo idioma,
colore, razza o religione.

È necessario che si ritorni all’Origine di questo Bell’Essere,


per questo vi si chiama a prendere coscienza che nessun
governo umano è padrone di terre, vite, ricchezze o di
qualsiasi altro bene che si trovi in detta giurisprudenza.

È necessario chiarire che l’autorità conferita ad un Uomo


dagli uomini non lo rende padrone di vite, possedimenti di
qualsiasi natura e, meno ancora, lo rende superiore ad un altro
Uomo in qualsiasi punto della geografia planetaria.

È necessario che rimanga chiaro il Principio Divino che


regge ogni nazione, giacché ognuna è Ricettacolo di Luce per
una determinata Radiazione emessa dal Santo Cuore del
Padre–Madre.

È necessario che si comprenda che i limiti imposti dagli


uomini stanno chiudendo le opportunità offerte dal Padre–
Madre ai Suoi Figli nei differenti punti geografici in cui sono
state ubicate.

Se l’Uomo fino ad ora non è stato cosciente di ciò, è


necessario che se ne renda conto e consideri l’importanza che
ha un pianeta senza limiti, senza barriere, senza divisioni,
senza i canoni ed i codici stabiliti dagli uomini, che non fanno

6
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

altro che affogare l’Essere e immergerlo nelle ombre


dell’ignoranza separatista.

È il momento di Ritornare all’Origine Luce del Pianeta, dove


la Vita era Meravigliosamente Testimoniata dai Figli del Padre–
Madre.

È necessario sostenere, sopra qualsiasi posizione


personale, il diritto inalienabile che ha l’Uomo di andare e
venire da qualsiasi punto dentro la geografia planetaria,
nutrendo l’Essere con la Radiazione Divina che si manifesta in
ogni parte.

È necessario sostenersi dentro il Principio di Unità, per


poter comprendere quanto sia vitale questo aspetto, quanto
sia importante la sua conquista e conseguimento e quanto sia
fondamentale per ottenere la Pace tra le nazioni, tra gli uomini,
nel Pianeta.

Si potrà comprendere che, al deporre qualsiasi simbolo di


potere o autorità, dando tutto il diritto al Padre–Madre Dio, gli
uomini avranno, allora, il Diritto Divino di Essere Liberi, che è la
loro Condizione Primigenia, è il loro vero stato, è la loro vera
natura. Quando l’Uomo riconoscerà che ha violato le Leggi,
tanto terrene quanto Divine, potrà entrare in un Ordine
Superiore di Azione, dove sarà coperto dalla Luce, aiutandolo
a correggere i suoi errori, per sottomettersi coscientemente
all’Azione della Luce Una Universale.

La Disposizione Divina di formare una sola Nazione ha un


solido fondamento ed i governanti umani devono essere
molto coscienti di ciò che a loro si presenta, giacché li si sta

7
chiamando all’ordine, a deporre ogni desiderio personale in
pro del bene comune, in pro della Pace e dell’Amore fra gli
uomini.

La Volontà Divina del Tutto Essere porta l’Uomo a


riconoscere la sua accettazione dell’Ordine Divino e questo
implica deposizione di forza, di diritti, di poteri, di desideri, a
beneficio del bene dei suoi fratelli. L’Uomo è chiamato a
riconoscere che per la via che percorre non potrà risolvere
nulla, presentandoglisi l’alternativa di riconoscere un solo
governante: Dio Padre–Madre–Amore e attraverso
l’obbedienza a Lui, restituire agli altri uomini, suoi fratelli, le
Vere Condizioni di Vita, i Veri Diritti che hanno come Figli della
Luce.

È necessario che si comprenda che si sta auspicando un


Governo Globale, senza potenze economiche, politiche,
armate. Si sta Auspicando un Governo Globale, dove l’Amore
Renda all’Uomo il Suo Carattere Divino, il Suo Vero Sistema di
Vita, dove sia Dio l’Unico Reggente, dove l’Uomo sia il Suo
Servitore. Questo Governo è Possibile, È Qui, È Ora, perché è già
tempo che l’Uomo deponga la sua prepotenza e orgoglio e
riconosca che è impegnato in una corsa fino alla distruzione,
perché nessuna delle formule che applica può risolvere i gravi
problemi con i quali si confronta.

È ora che si riconosca che è necessario lasciar passare


l’Azione dell’Ordine Divino nel suo mondo, affinché, così
sottomesso ad una sola Magistratura, il Pianeta esca dallo
stato di oscurità in cui si trova.

8
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

È necessario che l’Uomo deponga tutti i suoi stati di diritto,


affinché dal Livello Superiore fluisca sul Pianeta l’azione del
Comando Divino dell’Amore, rendendo possibile l’Unificazione
degli uomini, delle nazioni.

È Necessario che si Ritorni al Principio Luminoso che rese


possibile la Manifestazione della Vita sul Pianeta e,
Riconoscendolo come Unica Via alla Soluzione dei problemi
attuali, Conferirgli Tutto il Potere, Dandogli Tutta la Libertà
affinché si Manifesti la Sua Divina Volontà, Costituendosi Una
Sola Nazione con Esseri Liberi Disposti ad Esprimere la Luce che
Sono.

Per intervento Divino l’Uomo ha potuto captare l’appello


del Tutto Essere. È un Appello all’Unità, all’Amore, affinché nel
fluire della Luce si rompano le barriere che separano i popoli,
gli uomini e così, sotto un solo Ideale: l’Integrazione Planetaria,
si Manifesti l’Ordine Divino, conferendo le Vere soluzioni al
caos che avvolge il pianeta.

L’opportunità è stata data, approfittatene e passate ad


essere Esseri Coscienti, collaboratori delle Forze Divine,
compitori delle Divine Disposizioni del Padre–Madre.

Una Sola Nazione implica vincere i dogmi istituiti dall’ego,


lasciando così passare la Manifestazione della Luce Contenuta
nel Codice dell’Amore e Governo Globale dell’Umanità.

Si conferisce la presente sequenza per chiarire la coscienza


umana, il Suo registro è a livello dell’Essere che è pronto a
compiere il Suo Ordinare. Spetta all’Uomo, al governante
riconoscere l’importanza di questo Decreto e lavorare per

9
Unificare le forze e Centrare la Luce del Padre–Madre,
permettendo che l’Amore governi la sua vita e quella dei suoi
simili.

10
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

·II·

CONFORMARE UNA SOLA RAZZA

Il Comando Divino dell’Amore vi fa giungere la


comprensione di questa Divina Disposizione, giacché alla
mente umana risulta molto difficile vincere le barriere razziali,
che non sono altro che un’ombra creata dall’ignoranza, poiché
al riconoscere che la Vita È Una ed Indivisibile, che c’è solo un
Centro Cuore Pulsante di Ordine, Luce , Amore e da lì si è Emana
Tutta la Vita, pertanto si deve accettare che c’è Solo Una
Grande Famiglia, Formata da differenti tipi di Etnie, Tutte Sorelle,
giacché Esiste solo Un Unico Padre–Madre, Colui che dall’Unità
ha Reso Possibile la Sua Meravigliosa Manifestazione,
Ricordando all’Uomo che esternamente i sensi mostrano una
grande gamma di esseri, Essendo, in Verità Un Solo Essere.

Essendo così, si deve comprendere che il Padre–Madre ha


desiderato Manifestarsi nella diversità esterna per chiamare
l’attenzione dell’Uomo verso l’Essenza Reale, Riconoscendo la
Condizione Luminosa che ognuno È, e così, dalla Molteplicità,
cercare l’Unità, attraverso la Forza Coesiva dell’Amore,
Riconoscendo il Padre–Madre in ogni Figlio Evaginato e pertanto
Accettare che la sua origine Una–Unica–Universale lo fa fratello,
Compartecipe del Regno Divino, per Manifestare l’Amore Divino
su Ogni Particella di Vita.

È necessario ricordare che ciò che si conosce come razze


ha la sua Origine nell’Essere, il quale, all’assumere la Sua
condizione esterna, si assimilò alle correnti energetiche dei
luoghi che occupava e che in corrispondenza interna
permettevano Manifestare una determinata Radiazione Divina,
diventando così Canale del Tutto Essere. Questo fece sì che
11
l’Archetipo Divino che le originò si Manifestasse attraverso la
forma esterna e così dentro la molteplicità si possa
Manifestare la Divina Unità, la Presenza del Padre–Madre–
Amore.

È necessario ricordare che ogni Essere, appartenente a


qualsiasi razza, è coperto, ugualmente, dalla Forza Coesiva
dell’Amore, affinché nella manifestazione esterna solo
esprima la Sua Divina Luce e si costituisca in energizzatore del
Modello Divino che Lo regge.

Così si popolò il Pianeta, sotto la Reggenza Divina


dell’Amore e sotto la Sua Divina Magistratura fiorì la Vita Una,
facendosi Libera e Sovrana sotto la Reggenza del Padre–
Madre.

Era Così in un Principio, Sarà Così Ora, perché l’Ordine Divino


Deve Manifestarsi e Far Ritornare l’Uomo ai Suoi Principi di Luce
per Albergarsi nuovamente nell’Amore e con Lui Ogni Particella
di Vita, Ricordando la Fratellanza di Luce che Sono.

In questa forma e per riconoscimento della Divina


Disposizione del Padre–Madre si deve ritornare all’Idea
Originale, al Principio Divino dell’Essere, indistintamente dal
Colore della Pelle o dalla Semantica Idiomatica, Riconoscendolo
come Una Sola Razza, Libero nella Libertà che Conferisce l’Amore,
col Diritto che ha di Poter Partecipare del Governo Divino, in un
Pianeta Retto dall’Amore.

Così è, così sarà. Per l’obbedienza alla Divina Volontà e per


la Reggenza Divina dell’Amore, proteggendo ogni Uomo,
donna e bambino indistintamente dal colore della pelle, dal

12
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

luogo di nascita o di qualsiasi altro elemento esterno, sotto la


Sua Divina Manifestazione di Luce.

Sia Padre–Madre il Tuo Divino Ordinare


Così Sia!

13
·III·

CONFORMARE UNA SOLA RELIGIONE

L’Uomo deve rendersi conto che la Sua Origine È Una, il Suo


Nucleo Luce È l’Amore e solo attraverso di Lui Potrà Incontrare
la Vita che lo Condurrà di Ritorno al Focolare Divino, al Santo
Cuore dell’Uno.

L’Uomo deve riconoscere che dentro la gamma esterna


delle manifestazioni religiose, i dogmi stabiliti dai suoi reggitori
l’hanno separato dagli altri uomini, perché invece di centrare
l’energia nella ricerca interna dell’Unità della Vita, è rimasto
nella ricerca esterna, confondendo i Principi Divini,
conglomerandosi in apparenti fratellanze, in apparenti nuclei
di Luce che hanno solo seminato più separatismo nel Pianeta.

Si fa necessario ritornare all’Origine, al Principio Universale,


Indivisibile e Puro dell’Amore, giacché Solo la Sua Fonte Luce È
la datrice, per l’Essere, del suo desiderio di ricerca, del suo
anelo di ritorno al Focolare e della sua lotta costante per
Fondersi con la Sua Divina Matrice.

È necessario che dentro la grande diversità ideologica,


l’Uomo cerchi la Verità Universale che Porta all’Unificazione,
giacché solo così potrà incontrare se stesso, attraverso questo
incontro Rinvenire la Veritiera Fonte della Vita ed in
discernimento e comprensione della Verità Universale
Riconoscere l’Amore come l’Unica Forza Capace di Unificare gli
Uomini, per Conformare la Grande Fratellanza di Esseri Liberi,
Coscienti del perché, del per come e del fine della loro Esistenza.

14
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

È necessario che, partendo dalla Radice Primordiale della


Vita, l’Uomo si renda conto che solo l’Amore Libera, che solo
l’Amore può Rendere Possibile il Rincontro dell’Essere che lui
porta col Tutto Essere. Essendo così, si deve comprendere che
è necessario Conformare la Religione dell’Amore, della Sua
Forza Coesiva, della Sua Forza Liberatrice, della Sua Suprema
Magistratura, avendo il Padre dei Padri, la Fonte Una, come
Unico Reggente, come Unica Guida.

Basandosi su questi precetti e prendendo in


considerazione che l’Amore è la Fonte Inesauribile della Vita, si
deve concludere che l’Uomo deve Ritornare alla Sua Origine
Luce, alla Fonte Matrice da cui Uscì.

Si può dire che nulla di esterno riempirà l’Uomo, pertanto


solo la sua sottomissione alla Sacra Fonte dell’Amore lo può far
Compartecipe del Regno di Luce nella Terra, Consacrandosi al
Suo Essere Uno Unico Universale, dove Tutti gli uomini Sono
Fratelli, Figli dell’Amore.

La Reggenza Divina dell’Amore vi Chiama a Rilegarvi con i


Vostri Esseri, ad Essere Esseri Coscienti al Permettere che
l’Amore Istituisca la Nuova Religione fra gli uomini, il Vero Punto
di Connessione con la Divina Fonte Padre–Madre–Amore. Nella
consolidazione di questo Principio, avendo per base l’Amore,
vi invitiamo a costituirvi come il Nucleo dell’Amore Divino nel
Pianeta, Formando così la Vera Religione dell’Uomo.

Sia la Luce sui Vostri Esseri,


Sia l’Amore con la Sua Forza Coesiva,
Sia la Manifestazione della Sempre
Presente Magistratura Divina. Così Sia!

15
·IV·

CONFORMARE UNA SOLA MONETA

La prodigalità del Padre–Madre–Amore per la Vita, dal Suo


Divino Somministro, è una permanente costanza e fiducia che
l’Uomo può svegliarsi dal sonno in cui si trova e può verificare
che è sempre stato coperto dalle Forze della Luce, che lo
hanno riparato e sostenuto, mantenendo protetta la Divina
Essenza dell’Essere.

Non è Volontà Divina che il Pianeta si trovi nel caos che


manifesta. Dentro la vasta espressione di Questo Bell’Essere il
Padre–Madre Depositò Tutto ciò che è Richiesto per la
Liberazione dell’Uomo, del Suo Essere. Però l’equivoco
procedere dell’Uomo ha immerso il Pianeta in una notte
oscura, giacché al farsi padrone dei beni e ricchezze materiali
ha sommerso molte regioni del Pianeta in crudeli stati di
miseria, che portano a pensare che l’Uomo ha perso il suo
centro e che solo l’ignoranza attua attraverso di lui,
comandando nella sua vita e facendolo affondare nelle
profondità dell’incoscienza e separatività, giacché è
impossibile rimanere passivi dinanzi alla distruzione della Vita
Una.

La Divina Presenza del Padre–Madre è Magnanima,


Amorosamente Giusta, per cui non può continuare a
permettere questo comportamento assurdo dell’Uomo che si
crede padrone di tutto. Nessuno è Padrone di niente, pertanto,
ciò che Esiste nel Pianeta È di Tutti. Il credersi padrone di
qualcosa attenta il Divino Diritto dell’Uguaglianza, dell’Unità
della Vita. Ciò che fa l’Uomo prigioniero della Giustizia Divina, è
che dimentica che il suo Divino Privilegio è quello di Poter
16
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

Condividere con i suoi simili, giacché l’Amore Stabilisce


l’Interscambio Ritmico Bilanciato fra gli Esseri e questa è una
Disposizione Divina, come Forma di Vita.

Gli uomini devono considerare l’equivoco che stanno


vivendo al considerarsi padroni di qualcosa, per cui devono
cercare di mettersi in Ordine e conferire ad ogni corrente di
Vita ciò che le appartiene per Diritto di Coscienza, Essendo Figli
del Tutto Essere, Abitando Protetti dalla Luce, Essendo
l’Immagine e Somiglianza del Padre–Madre–Amore.

Ogni particella di Vita ha diritto di fruire della Grazia Divina


dell’Amore, versandola, a sua volta, sugli altri. La natura
esterna necessita di elementi basici per la sua espressione e
compimento del Piano Divino, per cui nessuno può privarlo di
niente, né negargli il suo diritto di fruire di ciò che il Padre–
Madre ha manifestato nel Pianeta.

Essendo così, si deve comprendere che la Nuova Moneta è


l’Amore, attraverso di Essa si Supplirà a Tutto ciò che l’Essere
Richiede per la Sua Espressione e Manifestazione verso la Vita,
non avendo l’Uomo potestà su bene alcuno, giacché tutti i beni
furono conferiti per essere condivisi col resto dei suoi fratelli.
Così si riuscirà a compiere la Divina Disposizione del Padre–
Madre, giacché attraverso l’Interscambio Ritmico Bilanciato ogni
Uomo, Donna, Bambino ed ogni Particella di Vita sul Pianeta
Potrà Ricevere Tutto ciò di cui ha Bisogno per Compiere la Sua
Evoluzione ed il Suo Piano Divino. Sia come si è Disposto,
attraverso il Saggio Uso dell’Energia Divina, Somministrare
all’Uomo ed alla Vita Una Tutto il necessario per la sua
Liberazione come Archetipo Divino, come Figlio Luce del Padre–
Madre–Amore.

17
In Compimento alla Divina Volontà, fluisca sull’Uomo il
Divino Agire, si accetti che è necessario mettere in marcia la
Manifestazione del Governo Globale, affinché il Regno della Luce
si Instauri fra gli uomini.

Sia come è Disposto.


Sia come si è Ordinato.
Sia come l’Amore deve Fluir
con la sua Divina Disposizione.
Così sia!

18
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

·V·

CONFORMARE UNA SOLA SCUOLA

La Reggenza Divina dell’Amore, al constatare che l’Uomo


necessita apprendere ad amare per poter manifestare la Luce
che Egli È, considera necessario che si prenda in
considerazione l’importanza di questo capitolo e si elargisca
alla Vita tutto il necessario per far possibile la sua
manifestazione.

Il Comando Divino dell’Amore, al contemplare la caotica


forma di vita umana, prevede l’implementazione della
Veritiera Scuola, basandosi sul Principio Divino dell’Amore,
giacché è necessario estirpare la radice oscura che l’ignoranza
ha seminato negli uomini.

I canoni da implementarsi si basano sulla ristrutturazione


di tutti i metodi che l’educazione attuale contempla. Si deve
comprendere che sono errati, giacché conducono solo alla
ricerca di modelli esterni, stereotipate forme di condotta, dove
l’Amore brilla per la sua assenza ed il rispetto ad altre forme di
vita non è contemplato nei suoi piani di studio.

Una scuola che si basa su così bassi livelli di esistenza non


può generare uomini coscienti; sta solo creando uomini
macchine, disposti a qualsiasi cosa pur di conseguire i loro
desideri e mete. Stanno formando esseri senza vita,
totalmente programmati per ottenere titoli, onori, potere.
Uomini che tendono a procreare figli orfani, poiché
preferiscono una posizione sociale anziché il figlio che lasciano
solo nei loro focolari.

19
L’educazione attuale manca del più elementare Codice di
Etica, col quale si insegni al bambino, all’Uomo, ad essere
partecipativo, unitivo, amoroso con la Vita che lo circonda.

Per questo è necessario sradicare tutta l’ignoranza che


regge la scuola attuale, affinché, pulendo dalla radice stessa,
si possa giungere a Costituire la Vera Scuola, basata sul Codice
dell’Amore, Istituendo la Relazione da Essere ad Essere fra gli
uomini, Alzando lo Spesso Velo che l’ignoranza ha posto su di
loro, Vincendo la forza separatista che si è seminata sul Pianeta,
per Riprendere come base Divina l’Amore e, partendo da lì,
Innalzare l’Essere fino alla Sua Divina Magistratura, affinché, in
Comunione con il Tutto Essere, possa essere partecipe della
Saggezza Divina, Conferendo Vita alla Vita, ad ogni Scintilla
Divina che lo Circonda.

Così, dal Principio Fondamentale dell’Amore, ricevere le


sequenze basiche che daranno a ciascun Essere i Principi
Fondamentali con i quali dovranno mettersi di fronte alla Vita,
per essere Esecutori dei loro Piani Divini, per Essere Istruttori
della Vita stessa ed estrarre dall’ignoranza Ogni Essere che in
essa Vive.

Solo attraverso la sequenza dell’Amore si conseguiranno le


basi per dare all’Uomo l’insegnamento Reale, affinché lui
stesso si Liberi dai legami che lo appesantiscono, affinché, a
sua volta sia una Fonte Provveditrice di Luce per il Pianeta.

Così, Coprendosi con l’Amore, Facendo per l’Amore ed


Essendo l’Amore, Potrà Costituirsi nell’Uomo Libero, Pilastro
Fondamentale in ogni schema della Vita, Fonte Primordiale
della Saggezza Divina.

20
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

Implementandosi la Veritiera Comunicazione con il Tutto


Essere, si potrà creare la Forza Luce che è richiesta in ogni
organizzazione umana, per Promuovere il Governo Globale
dell’Umanità ed Essere Esseri Coscienti, Compitori delle Divine
Disposizioni ed Attuanti delle loro Vere Funzioni, Canalizzatori di
Tutto il Potenziale Divino che Pulsa nei loro geni, per immergersi
nella Divina Matrice del Padre–Madre–Amore, come Esecutori
della Sua Divina Volontà.

La Scuola, Principio Fondamentale per la Manifestazione


della Reggenza Divina dell’Amore, Partendo da questa Base Luce
per l’Organizzazione del Nuovo Sistema di Vita degli uomini.
Dalla Centrale Permanente dell’Amore, per l’Elevazione di
Tutta la Razza Umana, come Principi Luminosi che Sono.

FONTE CENTRICA E CONCENTRICA DELLA LUCE


LA FONTE UNA DELL’AMORE

21
·VI·

CONFORMARE UNA SOLA FAMILIA

La Conformazione di Una Sola Famiglia parte dal Principio


Fondamentale: la Vita Una e Indivisibile, da lì si può dire per
analogia che, Essendo Figli del Padre–Madre–Amore, Tutti
Siamo Fratelli, Base Fondamentale per la Manifestazione del
Governo Divino fra gli uomini, poiché si Riconoscerà il Nostro
Padre–Madre come Unico Governante.

Prendendo come base la Famiglia Universale, si porta alla


Comprensione degli uomini l’Idea Fondamentale che il Nucleo
Cuore del Padre–Madre–Amore ha Evaginato da sé Ogni
Manifestazione di Vita e nella molteplicità esterna li Alberga
come suoi Figli, senza separatismi, senza dogmi, Liberi come ciò
che sono: Pura Luce.

Questo deve far pensare gli uomini, poiché è necessario


cercare la base comune dell’origine umana per superare tutte
le differenze che a loro fanno credere che sono esseri
differenti.

È necessario contemplare profondamente la natura Divina


che pulsa Internamente, chiedendo che si Manifesti, e da lì,
immersi nell’Unità della Vita, vedere ogni parte Evaginata dal
Santo Cuore dell’Uno come ciò che sono: Fratelli, avendo un
Unico Padre–Madre: l’Amore.

Così, albergandosi nella Luce e mantenendo il Concetto


Immacolato della Vita si deve concludere che c’è Una Sola
Origine, per cui una Sola Famiglia Universale, Coperta dalla Luce
del Tutto Essere che la Chiama di Ritorno al Focolare da cui Uscì.
22
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

Questa chiamata è vigente, sempre è stata vigente,


affinché l’Uomo si riconosca nell’altro Uomo e si disponga,
coscientemente, ad essere un punto di connessione, ad essere
una forza della luce, ad essere la base dove si fondamentino le
Divine Ordinanze del Tutto Essere.

Riconoscendo che l’Amore è la Fonte Primordiale della Vita,


l’Uomo deve accettare che non c’è nulla di separato, che tutti
siamo immersi in una Grande Matrice, Pura e Perfetta e di Essa si
è Manifestato il Contesto Esterno, affinché l’Uomo vedesse se
stesso sotto una differente prospettiva, come un conquistatore
della materia, come un ripolarizzatore della sua energia, come
un messaggero della Luce, per dare testimonianza, alle forme,
del suo Vero Creatore.

Così, Affratellato dall’Amore, l’Uomo ha dovuto Compiere la


sua Funzione, però si è identificato con le forme e si è separato
dagli altri uomini, creando i differenti nuclei familiari,
dimenticandosi della Fonte Comune, dell’Origine Luce che lo
Evaginò. L’Uomo procreò altri uomini, seminando separatismo
in loro, portandoli al caos, dimenticandosi della sua vera
missione.

La prospettiva attuale è verso la Conquista Cosciente del


Diritto di Essere Figli del Padre–Madre, poiché, al considerarsi
separati, hanno negato la Divina Paternità, il che li ha portati a
vedersi tra di loro come nemici, sottraendosi il Diritto Divino
che li faceva Esseri Liberi.

Attraverso la Conquista Cosciente della Vera Ragione della


Vita ciascuno può Conformare un’altra volta Una Sola Famiglia,
Restituendo all’Ordine ogni Atomo di Energia mal usato,

23
Devolvendo, al Padre–Madre, il Suo Carattere di Governante e
Reggitore del Pianeta, come Unico Comandatore sulla Famiglia
Universale, Legiferando con le Direttive di Luce che Conferisce il
Codice dell’Amore. Facendo così sarete protetti dall’Amore,
sostenuti dalla Sua Forza Coesiva ed alimentati dal Suo Nettare
Divino. La Famiglia Universale deve Manifestarsi. Corrisponde
all’Uomo dare il Carattere Divino ad ogni Essere sul Pianeta.

Compiute queste Disposizioni, solo l’Amore Potrà Regnare,


solo l’Amore. e così, Coperti dalla Sua Essenza Divina, si
Manifesterà l’Essere di Luce che in ciascuno dimora, essendo Lui
chi in realtà può far in modo che si Compia la Volontà del Padre–
Madre.

Siete protetti dalla Luce, cosicché disponetevi a lavorare


per il conseguimento del Governo Globale, che Coprirà tutti gli
uomini come Un Solo Essere, come Membri della Famiglia
Universale, Figli Del Padre–Madre–Amore e Compartecipi con Lui
della Sua Divina Magistratura, del Suo Divino Ordine, Luce e
Amore.

Gloria a Te Padre–Madre, Tuoi Figli Chiediamo la Tua


Manifestazione in questo Pianeta, affinché la Divina Purezza
dell’Amore Manifesti il Suo Regno e Tu Governi Saggiamente,
Amorosamente su ogni Particella di Vita in Esso. Sia, Padre–
Madre, in Compimento al Tuo Divino Ordinare. Tuoi Figli, nella
Luce dell’Amore, Acclamiamo il Tuo Regno, Glorifichiamo il Tuo
Nome, Amiamo la Tua Divina Presenza in Ciascun Essere
Evaginato da Te.

Per la Tua Divina Manifestazione,


Sia il Governo Globale dell’Umanità.
Così Sia!
24
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

·VII·

CONFORMARE UN SOLO IDIOMA

L’Essenza Prima dell’Amore è la base fondamentale per


questa conquista poiché attraverso il Suo Divino Fluire si Potrà
Entrare in un Perfetto Interscambio Ritmico, Bilanciato con gli
Altri Esseri, così si Glorificherà la Vita con un Eterno Canto
d’Amore, giacché ogni particella di vita potrà esprimere la
Grazia Divina che porta, convertendosi in una Nota Tonale della
Grande Sinfonia Divina.

È necessario comprendere che la semantica idiomatica


compie la sua funzione a livello esterno, ma a livello interno è
richiesto che l’Essere sia toccato con la sua corrispondente
nota tonale, il che richiede che ogni individuo sia cosciente di
essere portatore di un messaggio silente verso la Vita, che può
essere tradotto solo attraverso l’Amore.

Ogni corrente di vita ha la sua propria vibrazione e tono, la


parola non compie alla perfezione la funzione di arrivare
all’Essere, per cui è necessario che l’Uomo prenda coscienza
che deve essere un Essere armonico, in corrispondenza diretta
con l’Amore, con la Sua Forza Coesiva e potrà manifestare, così,
tutto ciò che l’altro Essere richiede.

Solo la Comunicazione Elettrostatica da Essere ad Essere Può


Vincere le forze separatiste che confondono l’Uomo.

Solo la Comunicazione Elettrostatica da Essere ad Essere Può


Vincere le barriere imposte dall’ego. Uscendo, l’Essere, dal
nascondiglio in cui si trova, verso la vasta e meravigliosa rete del
Tutto Essere, Consumando la Comunione Divina con
25
l’Integrazione Cosciente alla Sua Ampia Rete di Comunicazione,
essendo l’Amore l’Unico Comunicatore.

La Divina Disposizione del Padre–Madre copre con la Sua


Energia ogni Essere sul Pianeta, stabilendosi questa
Comunicazione da Essere ad Essere, prima nei Livelli interni,
poi facendosi costanza scritta di detta connessione.

I momenti attuali richiedono la fluidità dell’Energia


dell’Amore. Avendo come Fonte di Energia l’Amore, ogni Essere
potrà porsi in contatto con l’altro, interscambiando ciò che
ciascuno ha per la Vita, rendendo manifesto che l’Amore È il
Linguaggio Universale perché ha la Vibrazione necessaria per
riempire di Luce l’Essere e Condividere con Lui l’Estasi Suprema
della Sinfonia Divina, attraverso la Modulazione, in Perfetta
Armonia, della Nota Tonale che a ciascuno Corrisponde.

In Sintonizzazione con l’Amore e nella Radiazione della Sua


Luce, ciascuno è compartecipe della Manifestazione
dell’Ordine Divino nel Pianeta. Così potrete partecipare della
manifestazione di Cristotron come Gioia di Luce della Magna
Presenza del Padre–Madre–Amore. Il Figlio Amore. la Gioia nel
Loto. Il Verbo Luce. Il Suono Amoroso. Il Propiziatore della
Comunicazione Elettrostatica da Essere ad Essere.

Nella Vibrazione dell’Amore, nella Modulazione della Sua


Divina Essenza, l’Uomo Potrà Relazionarsi con Ogni Atomo della
Vita e Potrà Essere in Comunione con la Santa Presenza del
Padre–Madre, attraverso la Sua Manifestazione più Pura, la
Corrispondenza Interna da Essere ad Essere.

26
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

L’Espressione dell’Essere Trarrà alla Vita Tutta la Gloriosa


Espressione del Padre–Madre. Sia Questa l’Opportunità affinché
l’Uomo Esprima l’Amore, sia l’Amore, Dimori nell’Amore.

Per la Grazia Divina dell’Amore e la Sua Manifestazione più


Pura e Perfetta, Cristotron, Fonte Luce, Nucleo Centrale,
Purissima Manifestazione del Padre–Madre–Amore.
Così Sia!

27
IL COMANDO DIVINO DELL’AMORE
IN MANIFESTAZIONE DELLE DIVINE
DISPOSIZIONI DEL PADRE–MADRE
ASSOLUTO INQUALIFICATO

Si sottomette all’Uomo questa opportunità di servizio,


affinché attraverso la sua esecuzione si liberi dall’ignoranza e
riconoscendo che la Manifestazione del Governo Globale
dell’Umanità è l’Unica Via Verso la Soluzione dei suoi problemi
.
Al sanarsi il Pianeta, si potrà Manifestare la Presenza del
Padre–Madre–Amore che Trarrà agli uomini, Suoi Figli, il Regno
della Luce, il tanto anelato Ordine Divino.

Sottomessa alle vostre coscienze, la disposizione di


Servizio è d’accordo con l’apertura interna di ognuno. È stata
Espressa come una Manifestazione di Amore, Sia Così Assimilata
dai vostri Esseri ed Eseguita dagli Uomini di Buona Volontà.

Il Comando Divino dell’Amore, in Compimento del Divino


Ordinare.

Così sia! Così sarà!

Padre–Madre, Santo Essere, si Faccia la Tua Volontà nel


Pianeta Terra. Tuoi Figli Clamiamo per Essa.

Per l’Amore di Tuo Figlio Beneamato ed in Manifestazione


della Tua Divina Luce.

Padre–Madre, Sia come lo hai Disposto.


Così Sia!
28
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

REGGENZA DELL’AMORE SUGLI UOMINI


CRISTOTRON IN MANIFESTAZIONE COSCIENTE
CORONA DIAMANTINA DELL’AMORE

Il Comando Divino dell’Amore compie col notificare


all’Uomo che, dovuto alla sua disposizione, nel compimento
degli Ordini dati, per la Manifestazione del Governo Globale
dell’Umanità, accorda:

1. Rivestire di Luce ogni Essere che, onorando gli Ordini Divini,


accetti di essere guidato dal Tutto Essere.

2. Centuplicare le Forze di Liberazione Planetaria per


sostenere ogni Essere disposto a compiere il Suo Piano;

3. Energizzare la connessione Interna con ogni corrente di


Vita che, desiderosa di liberarsi dall’oscurità, si appresti a
servire, Incondizionatamente, come un canale della Luce;

4. Accelerare il processo di Fusione mediante la


ripolarizzazione dell’energia di ogni corrente di Vita che
stia chiedendo, Coscientemente, di formare il suo
Androgino–Luce.

5. Azionare in sequenza su ogni corrente di Vita tutto il


Potenziale Divino che sia richiesto per la sua Liberazione;

6. Mantenere un flusso permanente di Luce su ogni circuito


di energia che lavori d’accordo con le Disposizioni Divine.

7. Accelerare il processo individuale, aiutando l’Essere a


passare ai Livelli di Coscienza richiesti dal suo grado di
evoluzione e completare così il suo Piano Divino, come un
Essere Cosciente della Sua Ragione di Vita.
29
8. Dare un appoggio incondizionato ad ogni nucleo umano
che cerca la sua Integrazione con il Padre dei Padri, per
Operare in accordo alle Sue Divine Disposizioni, essendo
Messaggeri della Sua Luce, Compitori Fedeli della Sua
Divina Volontà e Collaboratori Incondizionati da qualsiasi
sistema omologo, che si incontri nello stesso processo.

9. Proietterà su ciascun Essere la Radiazione dell’Amore,


affinché sotto la sua Frequenza di Luce possa partecipare
a tutte le Benedizioni del Padre–Madre, sommandosi alle
restanti energie che cercano la Loro Identificazione,
Integrazione e Fusione con Lui.

10. Equilibrerà la Bilancia planetaria e pertanto quella di tutti


gli Esseri che si sono identificati con il Loro Processo di
Liberazione sommandosi come una cellula in più alla
formazione del Corpo Luce Unixitron, in appoggio alla
Liberazione dell’Essere Planetario.

11. Arricchirà la Vita Una, Unica, Universale, Colmandola di


Ordine, Luce e Amore, affinché nella Trifasia dell’Essere del
Tutto Essere Sia Elevata alla Sua Divina Presenza,
Celebrandosi il Matrimonio di ogni scintilla Divina con Lui.

Nel Conferimento realizzato, una Grande Copertura di Luce


fluisce sul Pianeta. Sentite le Benedizioni che vi si offrono e
ringraziate la Fonte Una dell’Amore, il Somministro Illimitato
della Sua Maestosa Presenza. Così riuscirete ad avanzare più
velocemente nella Spirale Cosmogonica dell’Essere, per essere
Attratti verso il Nucleo Cuore del Padre–Madre–Amore e
Fondervi con Esso nella Fonte Inesauribile della Vita.

30
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

La Reggenza Divina dell’Amore fa il Suo Manifesto su ogni


particella di Vita. Sia così ricevuto dagli Esseri Coscienti e Sparso
come Semi di Luce sulla Matrice Sacrosanta del Pianeta Terra.

Siate Benedetti dalla Divina Grazia dell’Amore.

PER LA SUA MANIFESTAZIONE IO SONO,


UNIXITRON

31
COMANDO DIVINO DELL’AMORE
SETTIMO MOVIMENTO DI LIBERAZIONE
SETTENTRIONE DI LUCE IN AZIONE

In accordo con quanto Stabilito dal Governo Globale


dell’Umanità, nelle Riaffermazioni, si può comprendere che
solo con lo Sforzo Cosciente e la Consegna Incondizionata di
Ciascun Uomo affinché l’Essere si Esprima, queste si potranno
ottenere.

La prima azione da realizzare è dare Priorità all’Essere,


Amandolo Incondizionatamente, Chiedendo l’Ordine di
Realizzazione che corrisponde al suo Processo di Liberazione.

Questa Copertura di Luce È demarcata nella Dispensazione


che vi Conferisce il Padre–Madre, affinché in vista della Nuova
Iniziazione del Pianeta Terra siate sintonizzati con Esso e
possiate passare al suo prossimo livello di vibrazione.

Le Riaffermazioni sono la base fondamentale nella


Manifestazione del Governo Globale, perché è l’appello che fa
L’essere Planetario a ciascuna delle sue cellule affinché
prendano coscienza che è necessario porsi in armonia con Esso.

32
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

·I·

RESTITUIRE ALL’ESSERE LA SUA DIVINA IDENTITÀ

È necessario che si comprenda che quando si espone


questo topico, vi si richiama l’attenzione su ciò che significa
essere Realmente Liberi, poiché l’Uomo si crede Libero quando
ottiene una determinata condizione esterna e può usufruire
delle comodità che la vita gli offre.

L’Essere non si omologa a tale situazione perché la sua


relazione con l’Uomo è in relazione diretta alla sua
disponibilità di deporre ogni desiderio di conquista all’esterno
per portare le sue forze verso la Conquista Cosciente di Livelli
Interni. Man mano che l’Uomo riversa la sua energia al di fuori,
per migliorare le sue condizioni esterne, l’Essere vede ridotto
il suo spazio interiore ed è sommerso nel carcere dell’oblio
perché l’Uomo arriva ad ignorarlo completamente.

Quando l’Uomo transita coscientemente attraverso la Vita,


può rendersi conto del suo stato interno, potendo dirigere la
sua attenzione verso di esso, attraverso il ricordo di se stesso.
Questo fa sì che l’Essere cresca, offrendo all’Uomo
l’opportunità di equilibrare il suo circuito bioenergetico
affinché passi a maggiori livelli di coscienza.

Il processo di Liberazione dell’Essere si ottiene quando


l’Uomo cerca attraverso l’Amore le cause che lo mantengono
legato alle circostanze esterne e per riconoscimento e
accettazione di esse si dispone coscientemente ad equilibrare
la sua rete energetica, restituendo all’Essere la Sua Divina
Identità.

33
L’azione primordiale è riconoscere lo stato in cui si incontra
l’Essere, accettando la responsabilità di ciò. Chiedere il bilancio
dei debiti sospesi coscientemente, chiedendo aiuto alle forze
dell’Amore, lavorare per cancellarli permettendo l’Espressione
della Divinità che Dimora Internamente.

La Manifestazione dell’Amore neutralizza qualsiasi


discordanza nel processo, poiché è necessario accettare
amorosamente colui che arriva cercando la sua Liberazione,
perché è l’Essere colui che lo attrae sul veicolo esterno, per
propiziare l’equilibrio energetico e potersi esprimere.

La Libertà dell’Essere Nasce dall’Atto Cosciente dell’Uomo e


questo implica Deporre Tutto quello che È Necessario in
beneficio della Sua Espressione. L’Opera è Centrata nell’Amore,
per Amore all’Essere, per la Sua Divina Manifestazione.

È necessario che l’Uomo si renda conto che tiene preso il


suo Essere. È Necessario che lavori per Liberarlo, Restituendo
l’Ordine, la Luce e l’Amore in Lui.

L’Azione Cosciente, Accompagnata dall’Amore Liberatore,


Conferisce la Divina Identità all’Essere, Restituendolo al Centro
Cuore del Padre–Madre–Amore, Focolare Cosmico da cui Uscì.

Nella Energizzazione del Nucleo dell’Amore, perché l’Uomo


Renda Cosciente il Suo Essere e lo Liberi.

IO SONO COLUI CHE SONO

34
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

·II·

DARE ALL’UOMO IL SUO CARATTERE DIVINO

Per l’azione che ha esercitato la forza oscura sull’Uomo,


limitandolo alla condizione esterna, questi andò perdendo la
sua Divinità, arrivando a compiere una metamorfosi in
paradossali livelli di esistenza per poter coprire la sua nudità.

La situazione è arrivata ad essere caotica, perché l’Uomo si


dimenticò della Sua Condizione Luminosa, limitandosi a vivere
come un animale in più sul Pianeta, lottando per sopravvivere,
dimenticandosi che la sua Natura proviene da un Livello
Superiore, dove Dimora come Luce, niente più.

L’Idea Divina della Sua Creazione segue Immacolata e Pura,


Aspettando la Presa di Coscienza dell’Uomo per Omologarsi a Lui
e Fondersi nella Divina Trinità che È.

C’è bisogno che l’Uomo volga il suo sguardo verso la Fonte


Luce da cui proviene. È necessario che dia uno stop al suo
costante battagliare e si raccolga internamente, affinché in
questo modo senta la Pulsazione Divina del suo Reale Essere e
Riconoscendolo come ciò che È, ricordi se stesso come l’Essere
Luminoso che ha una Missione da Compiere, la quale non ha
nulla a che vedere con l’affanno quotidiano della lotta esterna,
bensì con la Riconquista della sua Divinità. È necessario che
l’uomo esca dal rimpicciolito concetto di se stesso e si innalzi
al di sopra dei suoi propri elementi, divenendo la Divina Natura
che egli È.

È necessario che si prenda coscienza che si è riversata


molta miseria sulla Vita, perché l’Uomo si è impegnato nella
35
sua stessa distruzione, dimenticandosi che il suo carattere è
Essere Conquistatore delle forme, dei piani inferiori per Metterli
al Servizio della Luce.

È necessario che l’Uomo alzi i veli che l’oscurità ha posto su


di lui ed attraverso la sua Ricerca Cosciente Risvegli la sua Divina
Realtà, affinché nell’Accettazione della Fonte Una che lo Originò,
possa neutralizzare l’azione separatista, per avviare l’Azione
dell’Amore in lui, Unificandosi e Trinitizzandosi nella Luce.

La Forza Liberatrice dell’Amore è l’esecutrice di tutto il


processo e la Sua Divina Luce è quella che può versare sugli
uomini la forza richiesta per vincere i secoli di ignoranza che lo
affogano, perché è ora che l’Uomo si alzi e, Riconoscendosi
nella Totalità della Vita, Accetti la Sua Divina Unità per
Complementarsi con il Padre–Madre attraverso la Forza Trina del
Suo Essere.

L’azione presente è Prendere Coscienza, per cui si richiede


che l’Uomo cerchi la sua Origine Luce e si Integri ad Essa,
Realizzandosi nell’Unità del Tutto Essere. In questo atto
amoroso la Vita fiorirà su di lui, restituendogli il Suo Carattere
Divino affinché in un Atto di Comunione con la Vita Sia
l’Esecutore del Suo Piano Divino. La Grazia Divina dell’Amore
Conserva il Ricordo dell’Uomo Luce, Corrisponde all’Uomo
Elevarsi per Conquistarlo un’altra volta.

Sia Così Conferita sulla Vita la Benedizione dell’Amore.


Così Sia!

36
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

·III·

RIPRISTINO DELLA COMUNICAZIONE

Nella corsa esterna l’Uomo perse il Suo Centro Uno, questo


fece sì che la dimenticanza avvolgesse la sua anima, perdendo
il contatto con la sua Fonte Creatrice. Così sono passate
centurie dopo centurie e l’Uomo vaga da un punto all’altro,
senza connessione alcuna. La perdita della Connessione
Interna lo ha portato alle massime violazioni delle Leggi Divine
e per Ritornare all’Origine un’altra volta è necessario che centri
le sue Energie sul Servizio Cosciente di Portare all’Ordine ogni
atomo di energia che lo forma. Questo farà sì che al captare la
chiamata del suo Essere, sorga il desiderio di ristabilire la
Comunicazione Interna, per cui dovrà lavorare con molto
Amore, giacché per l’oblio che lui ha versato sull’Essere, si è
creato un blocco che impedisce questa comunicazione.

C’è bisogno che l’Uomo torni ad equilibrare ciascun punto


della rete, che torni a porre in Ordine ogni atomo che lo forma
e così Illuminata la rete potrà Connettersi Nuovamente alla
Fonte Una da cui Uscì.

In questo processo si richiede Incondizionalità, Consegna e


soprattutto Impersonalità, affinché spersonalizzando ogni
azione possa restituire alla Vita tutta l’energia che usò, senza
qualificazioni, senza niente che possa identificarla, Pura come
È.

L’appello ad essere impersonali offre all’Uomo


l’opportunità di elevare ogni atomo di energia che arriva a lui,
così accelererà il suo stesso circuito interno e tornare a
contattare la Fonte Primordiale, così, senza nulla che lo
37
identifichi, Trasparente, potrà essere un ponte di connessione
tra quello che sta sopra e quello che sta sotto, compiendosi
con ciò che il suo Essere deve realizzare.

Non c’è più alternativa per l’Uomo, giacché se egli usò


l’energia e le dette nomi e qualificativi, gli Corrisponde ora
andare all’Ordine, togliere ogni potere all’esterno per
immergersi nella Fonte Divina dell’Amore e lì, senza altri
paramenti al di fuori della sua Luce, ristabilire la Comunicazione
con il Padre–Madre Creatore.

Così Sia! Così Sarà!

38
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

·IV·

UNIFICAZIONE DEL MASCHIO–FEMMINA


ANDROGINO LUCE

L’identificazione esterna come maschio o come femmina,


ha originato confusione nell’Uomo e nella donna che hanno
sentito il clamore interno della loro parte complementare che
chiede loro gridando di essere assistita, giacché ha bisogno
esprimersi. L’individualismo ha fatto credere che solo si è
femmina o solo si è maschio, ma la Verità è che ciascuno porta
in sé ambedue le condizioni o polarità, che lottano
impetuosamente fra di loro; una delle due è assopita dal
predominio dell’altra ed entrambe chiedono urlando
chiedendo il risveglio dell’Uomo o della donna che le contiene.

La confusione sorge per mancanza di comprensione che


internamente si manifesta come un elemento opposto alla
parte esterna, per equilibrare il circuito energetico e
permettere che l’Uomo e la donna proseguano nella vita in
maniera armonica, senza causare danni ad essa.

Quando l’Uomo o la donna si identificano egoisticamente


con una determinata polarità, si separa l’altra, immergendola
nell’oblio, creandosi uno spazio interno, che porta a cercare
fuori di cui ci si crede carenti e così sorgono i matrimoni esterni,
con relazioni conflittuali per la mancanza di accettazione e
comprensione di quello che internamente succede e che si
vede riflesso fuori nel comportamento di colui che si ha
davanti.

La formazione della Coppia Interna Sorge dal Desiderio


dell’Essere di Unificarsi alla Fonte di Luce dalla quale Uscì come
39
un Essere Puro, ma che si individualizzò come uomo o come
donna e che riconosce che gli manca qualcosa che lo
complementi. Questo qualcosa è la sua polarità opposta e
quando egli riesce ad unificarla a quella che si manifesta
esternamente, da la certezza del matrimonio interno, e questa
coppia così formata, maschio–femmina, Uomo–Donna,
origina l’Androgino Luce, che È colui che Può Unificarsi al Padre–
Madre, Ritornando al Suo Stato Primigenio, alla Sua Natura
Reale.

La Formazione dell’Androgino Luce parte dalla base che


nell’individuo manca un elemento e questo, solo col
riconoscimento interno e l’accettazione che è una Unità Divisa,
propizierà, col Suo Sforzo Cosciente, la Formazione
dell’Androgino che è un Essere Perfetto, che a sua volta cerca
l’Unificazione Ultima, il suo Matrimonio con il Tutto Essere.

Così, già trino, solo la Luce dell’Amore Può Esprimersi


attraverso di lui. Questo è l’Incontro Definitivo e l’Integrazione
alla Fonte Una dell’Amore.

40
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

·V·

RITORNO AL FOCOLARE, CENTRO UNO DELL’AMORE

Quando si sente la solitudine interna, l’essere orfano


dell’Essere, si deve comprendere che ciò è dovuto al fatto che
un giorno si uscì dal Focolare Divino, dal Seno del Padre–Madre
e che ad Esso si deve Ritornare.

Questo viaggio è stato lungo, penoso, pieno di solitudine e


dolore, perché si fece l’oblio e l’Uomo rimase intrappolato nel
groviglio dei suoi sentimenti e pensieri, senza ricordare che
doveva Ritornare al Focolare un’altra volta.

La Vita si è incaricata di far constare gli appelli del Padre–


Madre, fino a che l’Uomo ormai stanco di vagare desideri
ritornare un’altra volta e Cosciente di questo Desiderio si
disponga a pulire i suoi paramenti ed a Prepararsi
Coscientemente per Questo Ritorno. Però non deve
dimenticare che se una volta i suoi pensieri ed emozioni lo
portarono lontano, ora deve unificare le sue forze, i suoi
elementi, Neutralizzandoli nell’Amore, affinché non sorgano
più lotte né timori, ma che la Forza della Luce gli permetta di
avere la certezza di che cosa è ciò che si deve fare per
completare il Sentiero che porta al Focolare.

Quando l’Uomo si dissocia, attraverso la mente o le


emozioni, perde le sue forze, poiché si ubica nell’uno o
nell’altro centro, i quali gli fanno credere che gli stati che vive
sono reali e che lo portano a gravi conflitti esistenziali. Se
consulta internamente, potrà corroborare che c’è un
elemento mancante, che è quello che lo porterà al centro ad
unificarsi, questo Elemento È l’Amore, che gli darà le Forze per
41
Complementare il paio di opposti in cui Vive, Portandolo di
nuovo all’ordine.

Il Centro Uno dell’Amore, con Sede nel Cuore, fa un Appello


Permanente all’Uomo, affinché si renda conto che i suoi
opposti lo dividono, lo separano, lo fanno entrare in conflitto.
Questa Voce Interna Chiama l’Uomo a Lavorare per la Sua
Unificazione, per Ottenere la Pace Interna di cui tanto ha bisogno.

Se l’Uomo presta attenzione potrà rendersi conto che lo si


Chiama solo ad Amare ogni elemento discordante in lui, ogni
conflitto, ogni timore. Solo così potrà Unificare le sue Forze, solo
così potrà Ancorarsi nella Luce. Solo così potrà Ritornare al
Focolare un’altra volta.

La Voce Interna Proviene dal Centro Cuore, dove l’Essere


Pulsa per Lasciar Fluire la Sua Luce, affinché l’Uomo si Liberi
dall’ignoranza e Torni ad Essere il Centro Radiante che Egli È.

La Conquista di Questo Centro si Ottiene solo attraverso


l’Atto Cosciente di Amare ogni Particella di Vita, ogni Atomo di
Energia che Arriva nell’Ambiente Individuale.

È necessario che l’Uomo comprenda quanto è importante


il suo Lavoro di Presa di Coscienza e la sua Disponibilità per
Conquistare questo Centro di nuovo. Solo l’Amore da il via a
questa Azione. Solo l’Amore Permette l’Apertura del Centro
Cuore. Solo l’Amore farà sì che l’Uomo sia un’altra volta quello
che in Essenza È. Solo l’Amore Certificherà la Purezza di Motivo
dell’Uomo e gli Darà la Forza di cui Necessita per Liberarsi. Solo
l’Amore Marca la Regola di Liberazione dell’Uomo. Solo l’Amore
Permette l’Apertura del Centro Cuore.

42
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

·VI·

ELEVAZIONE DELLA CONSCIENCIA

Quando l’Uomo comprenderà che il suo Essere necessita di


essere Liberato, entrerà nel suo Reale Processo di Liberazione,
perché solo così potrà prendere le forze che richiede il Lavoro
Cosciente per liberare le energie che imprigionano l’Essere.

Corrisponde all’Uomo equilibrare ogni atomo di energia


che lo forma, lasciando passare la Luce del suo Essere,
riconoscendo che Lo tiene imprigionato a causa degli schemi
imposti da ciascuno dei circuiti di energia che conformano la
vita esterna.

La Natura Interna dell’Uomo soggiace nell’incoscienza del


suo procedere; però questo stesso Uomo potrà divenire un
Elemento Cosciente al rendersi conto che la Luce che dimora in
lui deve essere espressa col maggior grado di Purezza e
Perfezione possibile.

La lotta esterna gli ha fatto dimenticare la sua parte interna,


però man mano che l’Uomo centra la sua attenzione nel lavoro
interno che gli permette la Liberazione del suo Essere, Questi
gli mostrerà le vie che deve seguire per esprimerlo. Ogni passo
fatto verso questo proposito farà sì che l’Uomo tocchi nuovi
Livelli di Coscienza, facendosi più udibile la voce del suo Essere,
affinché in un’azione amorosa gli permetta di crescere e di
esprimersi verso la Vita Una.

Solo il Lavoro Cosciente Può Aprire le Porte che Mantengono


prigioniero l’Essere. Solo l’Atto di Riconoscere che si sono violate

43
le Leggi Divine e che è necessario Riportare all’Ordine ciascun
Atomo di Energia mal qualificata può dar Forza all’Essere.

L’Uomo deve togliere ogni potere all’esterno, per darlo


all’interno, unificando le forze, per permettere che l’Essere
assuma il comando e lo porti, sempre più coscientemente,
verso l’Incontro col Tutto Essere.

L’azione di Liberazione dell’Essere è un processo di


cancellazione di debiti, di equilibrio energetico, affinché in
Ordine, Luce e Amore Possa Ritornare alla Fonte Una da cui
Provenne.

In un Atto di Comunione con la Vita si deve dare all’Essere la


Sua Libertà, affinché sia Lui chi Comanda l’Agire dell’Uomo verso
la Vita Stessa.

Così Sia! Così Sarà!

44
Governo Globale dell’Umanità: Specificazioni

·VII·

REALIZZAZIONE NELLA SPIRALE COSMOGONICA

L’Idea Divina che sostiene l’Uomo per la sua realizzazione


come un Essere di Luce, lo ha portato a transitare per la Vita,
cercando la Ragione Essenziale del Suo Processo. Questo ha
fatto sì che, di molteplici maniere, sia stato portato a
constatare molti livelli di Coscienza che hanno impresso in lui il
messaggio della sua corrispondenza interna, fino a farlo
entrare nell’Ordine Interno di ricerca e realizzazione Cosciente.

Il Processo di Liberazione Mette in Contatto l’Uomo con il Suo


Essere e lo Attiva alla Ricerca della Verità che lo Porterà al Suo
Servizio verso la Vita. Questo Servizio gli è mostrato attraverso
ogni corrente di vita che lo tocca, così come attraverso gli
eventi che vive, per la sua relazione energetica.

È necessario che l’Uomo prenda coscienza che deve


depurare il suo agire, affinché possa comprendere quale è la
funzione che deve compiere, la quale non sarà marcata da
difficili compiti, ma nella maggior disponibilità e consegna per
manifestare l’Essere e così, con una Consegna Incondizionata
alla Sua Divina Natura, Toccare ogni volta Maggiori Livelli di
Coscienza, per Arrivare ad Unificarsi Definitivamente con Lui, il
quale a sua volta Porterà l’Uomo a prestare il suo Maggior
Servizio verso la Vita come Agente Incondizionato dell’Amore.

L’Essere Mostra all’Uomo la Via della Sua Liberazione, però


questi deve comprendere che solo la Sua Consegna
Incondizionata Può Rompere le barriere e resistenze che
incontra davanti a Lui. Solo l’Incondizionalità che l’Uomo

45
Conferisce all’Essere farà sì che Questi lo Porti, ogni volta più
Velocemente, verso Maggiori Livelli di Coscienza.

Considerando che è necessario deporre ogni desiderio in


pro della Liberazione dell’Essere, l’Uomo potrà, a sua volta,
Essere un Agente Impersonale, Essere un Elemento di Servizio
verso la Vita ed attraverso l’Amore Potrà Integrarsi alla Vita
come un punto di appoggio per la Sua Liberazione, Permettendo
che la Vita si Colmi d’Amore, Tornando all’Origine Luce della Sua
Esistenza.

Nell’Incondizionalità del Servizio, l’Uomo è portato verso


nuovi Livelli di Coscienza, affinché ogni volta in maggior ascesa,
Possa Immergersi nella Corrente Energetica che lo Porterà
all’Unificazione Totale.

In qualità di Servitore, l’Uomo è un elemento equilibratore,


liberatore, ogni volta deve essere più cosciente, più pieno
dell’Essere che in lui dimora. Ogni volta deve essere più
Unificato alla Presenza del Padre–Madre–Amore.

In Azione d’Amore e per la Manifestazione dell’Ordine Divino.


Il Comando Divino dell’Amore Sostiene sull’Uomo l’Appello
d’Integrazione alla Fonte Una della Luce.

PER LA MANIFESTAZIONE DEL GOVERNO GLOBALE


COMANDO DIVINO DELL’AMORE

46

Potrebbero piacerti anche