Sei sulla pagina 1di 2

Corso specializzazione per il sostegno didattico agli alunni con disabilità - UNITN

SYLLABUS

Docente: Carolina Coco - Gabriele Baldo

Denominazione LABORATORIO:
Linguaggi e Tecniche comunicative verbali e non verbali - colloqui in situazioni specifiche nella
scuola
Risultati di apprendimento attesi in termini di competenze (conoscenze e abilità)

Scopo del Laboratorio è che i partecipanti acquisiscano le conoscenze sul processo comunicativo
sugli scopi; che conoscano le caratteristiche e le tecniche di facilitazione del colloquio con le
famiglie e con gli alunni con Bisogni Educativi Special

Lo/la specializzando/a sarà in grado di:

condurre un colloquio attuando un ascolto rispettoso e autentico in un clima relazionale,


accogliente e caratterizzato da alleanza educativa, con i genitori di un alunno con bisogno
educativo speciale, ma anche direttamente con lo studente adolescente.

In entrambi i casi, lo/la specializzando/a sarà in grado di ad anticipare e considerare le possibili


difese, preoccupazioni, angosce, bisogni dell’interlocutore e a rispondervi adeguatamente,
limitando la tendenza al pregiudizio.

Contenuti (in dettaglio)

Per rendere l'apprendimento più efficace sono necessarie capacità personali di ascolto,
osservazione e di contatto interpersonale. Saranno attivate situazioni di lavoro individuali e a
coppie per lavorare sugli aspetti comunicativi.

I contenuti saranno poi divisi in due aree:

GENITORI (docente: Carolina Coco)


Nella mente di un genitore con un figlio in situazione di bisogno educativo speciale: meccanismi
di difesa tipici, principali paure e angosce, modalità attraverso le quali può essere vissuto
l’insegnante e la scuola, aspettative
Colloquio insegnante/genitori: modalità relazionali per creare alleanza e fiducia di base, l’ascolto
autentico, il tenere fuori il pregiudizio, capacità di problem solving condiviso.

ADOLESCENTI (docente: Gabriele Baldo)


Nella mente di un adolescente con bisogno educativo speciale: meccanismi di difesa tipici, le
principali paure e la loro espressione a livello comportamentale nelle relazioni. Verrano affrontati
aspetti specifici, a seconda delle principali psicopatologie che caratterizzano i profili cognitivi ed
emotivo-relazionali.

Colloquio insegnante/adolescente: strategie e modalità relazionali per creare un clima di fiducia,


di ascolto e di alleanza. Verranno affrontati aspetti specifici in base alle situazioni problematiche.

Modalità didattiche utilizzate


Saranno dati spunti teorici per creare un background condiviso di conoscenze per poi lavorare sui
casi casi clinici o vignette descritte e raccontate. Ampio spazio sarà dato all’interazione, al role
playing, alla discussione su situazioni reali portate come esempio dai docenti. SI privilegerà il
lavoro esperienziale in piccolo gruppo.

Materiale obbligatorio per lo studio

slide delle lezioni (on line)

Saranno utilizzate eventuali slide o dispense per tenere il filo logico del laboratorio, ma in minima
parte in quanto esso sarà più di natura esperienziale.

Modalità di verifica e criteri di valutazione degli apprendimenti

La valutazione sarà data ad ogni specializzando in base al lavoro di gruppo secondo parametri
relativi al grado di partecipazione e messa in discussione durante le esercitazioni.

Potrebbero piacerti anche