Sei sulla pagina 1di 21

DIRITTO DEL GOVERNO Lezione n.

2
DI IMPRESE

A.A. 2021/2022 Le società di persone


un ripasso
Maria Di Sarli
Non è ammessa la forma unipersonale. La snc può svolgere qualunque attività (sono tutte
commerciali anche quelle agricole) mentre quelle semplici possono esercitare solo l'attività
agricola. Per le snc serve l'atto pubblico.

maria.disarli@unito.it 1
Costituzione
•La società semplice (artt. 2251-2290 c.c.)
Il contratto non è soggetto a forme speciali, salvo quelle richieste dalla natura
dei beni conferiti
Il contratto di società è soggetto all’iscrizione presso il registro delle imprese, in
una sezione speciale, con effetto di pubblicità legale.
•La società in nome collettivo
L’atto costitutivo della società deve essere redatto per atto pubblico o per scrittura
privata autenticata (art. 2296)
E’ stabilito un contenuto minimo dell’atto costitutivo (art. 2295)

In mancanza di tali
requisiti di forma
Irregolarità

2
maria.disarli@unito.it
I conferimenti
(art. 2253)

Il socio è obbligato ad eseguire i conferimenti determinati nel contratto sociale


E’ conferibile ogni entità suscettibile di valutazione economica però RESPONSABILITA'
ILLIMITATA
La determinazione convenzionale dei conferimenti, però, non È condizione essenziale per
la valida costituzione della società.
Norme suppletive, in mancanza di indicazioni, si presume:
1. che tutti i conferimenti siano da effettuarsi in denaro;
2. che i conferimenti devono essere eseguiti in parti uguali.
Il conferimento è funzionale all'esercizio dell'attività, non ha natura di corrispettivo, è necessario perchè non si può costituire una società
solo con capitale di terzi. E' RICHIESTO IL CONFERIMENTO MA NON ESISTE UN MINIMO LEGALE, è SUFFICIENTE L'IMPEGNO
dei soci nell'effettuare il conferimento, nel caso gli amministratori ne avessero necessità allora richiameranno tale conferimenti i quali
quindi potrebbero anche non essere mai versati. Possono operare anche con CAPITALE NEGATIVO

maria.disarli@unito.it 3
Le entità conferibili
Denaro
Crediti
Beni in natura
Prestazioni d’opera e di servizi
Il capitale sociale è diviso in QUOTE le quali provano lo status di socio, ma quante quote riceve un socio? UNA SOLA.
Avrò tante quote quanti sono i soci e l'importo della quota dipende dal valore del conferimento rapportato all'importo del capitale
sociale. Le quote sono divise con un CRITERIO PERSONALISTICO. E' possibile una attribuzione non proporzionale dei
conferimenti e dal 2003 ciò vale anche per le società di capitali.
(invece nelle società di capitali il capitale è diviso in azioni e si riceve n azioni )

maria.disarli@unito.it 4
Patrimonio sociale e capitale sociale

I soci, salva diversa disposizione dei soci, non possono servirsi del patrimonio
sociale, pena il risarcimento del danno e l’esclusione dalla società

La formazione e la tutela del capitale sociale


• Nella società semplice
• Nella società in nome collettivo regolare
1. Limiti alla distribuzione degli utili
2. Riduzione del capitale (nominale e reale)
Non c'è obbligo di reintegrazione del capitale se perso. Se ci sono perdite, gli eventuali utili successivi devono
essere utilizzati per coprire tali perdite e non possono quindi essere distribuiti.

maria.disarli@unito.it 5
Partecipazione agli utili e alle perdite
Il conferimento pesa 20% ma io potrei avere una quota di partecipazione al capitale più elevata. Altra cosa sono le quote di
partecipazione agli utili e perdite: si può stabilire diversamente.
quota partecipaz capitale =/ quota partec agli utili=/ quota partecipaz alle perdite (non si può escludere completamente un
socio dalla partecipazione agli utili o perdite)
Libertà nella determinazione della quota di partecipazione agli utili e alle perdite
 Unico limite: divieto del patto leonino
“è nullo il patto con il quale uno o più soci sono esclusi da ogni partecipazione agli
utili o alle perdite” (art. 2665)

Criteri legali di ripartizione (art. 2263) Nullo è solo il patto,


ma non la
a) Proporzionalità con i conferimenti partecipazione!
Decisione presa per quote di interesse: in base alla quota partecipaz
b) Parti uguali agli utili. Altrimenti il peso del socio è quello della partecipazione al
capitale.
c) Partecipazione ai guadagni
d) Socio d’opera: contratto/giudice
maria.disarli@unito.it 6
Diritto agli utili (art. 2662)

Società semplice: rendiconto


Società in nome collettivo: bilancio di esercizio
Diritto agli utili
 Approvazione del bilancio
NB per reinvestire gli utili nella società serve il consenso di tutti i soci
Partecipazione alle perdite
 le perdite incidono direttamente sul valore della partecipazione, in sede di
liquidazione della società
 Versamento delle somme necessarie per il pagamento dei debiti
 Scioglimento della società
maria.disarli@unito.it 7
Regime di responsabilità dei soci per le obbligazioni sociali
Garanzia primaria: patrimonio della società
Garanzia secondaria e sussidiaria: patrimonio personale dei soci
Società semplice Società in nome collettivo
La responsabilità illimitata dei soci è La responsabilità illimitata dei soci è
(parzialmente) derogabile (art. 2267) inderogabile (art. 2291)
alcuni soci possono non avere la resp illlimitata per loro
volere
La responsabilità per le obbligazioni La responsabilità per le obbligazioni
precedentemente contratte è estesa anche ai
precedentemente contratte è estesa anche ai
nuovi soci (art. 2269)
nuovi soci (art. 2269)
S.s. non agricola/s.s. e snc. irr.
S.n.c. – s.s. regolari
Ex socio: lo scioglimento del rapporto non è
opponibile ai terzi che lo hanno senza colpa Ex socio: Pubblicità legale (art. 2300), anche ai
ignorato (art. 2290) fini fallimentari

maria.disarli@unito.it 8
Responsabilità della società e responsabilità dei soci

I soci sono responsabili in solido fra loro, ma solo in via sussidiaria

Beneficio della preventiva escussione del patrimonio


prima si aggredisce il patrimonio della società

Società semplice Società in nome collettivo


(e snc irregolare) (art. 2304)
(art. 2268) sussid principio si applica in automatico

Il socio ha l’onere di indicare al Presupposto per l’azione del creditore nei


creditore i beni prontamente ed confronti del socio:
agevolmente aggredibili Aver esperito infruttuosamente un’azione
esecutiva sul patrimonio sociale

maria.disarli@unito.it 9
I creditori personali dei soci
Il patrimonio della società è insensibile alle obbligazioni personali dei soci
Divieto di compensazione (art. 2271)
Tutela del creditore personale (art. 2270): CAUSA DI
ESCLUSIONE DEL
• Far valere i diritti sugli utili SOCIO
DI DIRITTO
• Compiere atti conservativi sulla quota
• Liquidazione della quota (società semplice/snc irregolare)
NB. Nella s.n.c. regolare finchè dura la società non è possibile richiedere la
liquidazione della quota (art. 2305)
• Proroga espressa  Diritto di opposizione
• Proroga tacita  resta impregiudicato il diritto del creditore

maria.disarli@unito.it 10
Disciplina dell’attività sociale

Governance Modificazioni del


contratto sociale
Salvo patto contrario, Salvo diversa previsione del
ogni socio illimitamente contratto sociale, per le
responsabile è investito modificazioni dello stesso serve
del potere di l’unanimità dei consensi
amministrazione
(art. 2252)
(art. 2257)

maria.disarli@unito.it 11
Amministrazione della società (artt. 2257-2258)

Salvo che lo statuto non preveda diversamente, ogni socio illimitatamente responsabile è
amministratore della società
Modello legale: AMMINISTRAZIONE DISGIUNTIVA (art. 2257)
ogni amm.tore è un organo amm.tivo ognuno ha pieni poteri di sola decisione e riguarda
 Contrappeso: diritto di opposizione degli altri soci la sfera interna della società, non amministrazione:
solo l'amm.tore che ha anche la rappr può
 effetti: paralisi dell’operazione impegnare la società nei confronti dei terzi, esso
può spendere il nome della società verso l'esterno.
 sul conflitto decide la maggioranza dei soci (% degli utili)
Modello convenzionale: AMMINISTRAZIONE CONGIUNTIVA (art. 2258)
l'organo amm.tivo è il collegio degli amm.tori è agevole ma può essere pericoloso infatti gli altri
•Deve essere espressamente prevista dallo statuto amministratori possono, tempestivamente,
fermare l'operazione
•SalvO diversa pattuizione statutaria, per il compimento degli atti è necessario il consenso di tutti
gli amministratori
contrappeso: se vi è urgenza di agire, per evitare un danno alla società, ogni amministratore può
agire singolarmente maria.disarli@unito.it 12
Regole sull’amministrazione
Nomina e revoca degli amministratori
•Atto costitutivo  revoca (per giusta causa) all’unanimità
•Atto separato  revoca (a maggioranza - tesi maggioritaria) secondo le regole del mandato. Non
serve la giusta causa, salvo il diritto al risarcimento del danno. sempre revocabile se nominato con atto separato
La revoca per giusta causa può in ogni caso essere chiesta giudizialmente da ciascun socio (art. 2259, comma
3)
Poteri: compimento di atti che rientrano nell’oggetto sociale
Doveri:
•Tenere le scritture contabili e redigere il bilancio
•Provvedere agli adempimenti pubblicitari
Responsabilità:
•dovere di amministrare con la diligenza del mandatario ovvero la diligenza di un professionista

• responsabilità solidale verso la società, ma per colpa L'amm.tore risponde sempre anche con il proprio
patrimonio personale ma non per le obbligazioni sociali
Compenso: l’amministratore ha diritto ad un compenso (debiti), per i danni procurati dalla società.
maria.disarli@unito.it 13
Potere di rappresentanza
Potere di agire nei confronti dei terzi in nome della società
La rappresentanza è sostanziale e processuale

Salva diversa pattuizione statutaria (Modello legale):


Amministrazione disgiunta  firma disgiunta
Amministrazione congiunta  firma congiunta

Limitazioni convenzionali: opponibilità verso i terzi


s.n.c. pubblicità legale (art. 2298, comma 1) opponibili se risultano dal registro imprese

S.n.c. irregolare  i patti non sono opponibili ai terzi, salvo che si provi che essi ne avevano
avuto conoscenza (art.2297, comma 2)
s.s. limitazioni originarie/limitazioni successive
maria.disarli@unito.it 14
Il controllo
Poteri di informazione e di controllo a beneficio dei soci non
amministratori:
1. Diritto di ricevere informazioni sull’andamento della società
2. Diritto di consultare i documenti relativi all’amministrazione
della società, comprese le scritture contabili
3. Diritto di ottenere il rendiconto della gestione, al termine di ogni
anno (o esercizio)

svolto dai soci perchè possono revocare gli amministratori per giusta causa. è un potere di controllo, non dovere, non c'è
sicurezza di controllo e per questo non possono ricorrere a crowd founding, obbligazioni ecc

maria.disarli@unito.it 15
Divieto di concorrenza per i soci (amministratori e non) di snc
I soci di snc non possono:
1. Esercitare per conto proprio o altrui ( es. assumendo la carica di direttore
generale) una attività d’impresa concorrente con quella della società;
2. Partecipare come socio illimitatamente responsabile ad altra società
concorrente o amm.tore illimitatam respos
N.B. il divieto può essere derogato dalle parti
Sanzione per il socio che viola il divieto:
1. Risarcimento del danno
2. Esclusione dalla società (facoltativa)

maria.disarli@unito.it 16
Modificazioni dell’atto costitutivo
Salvo diversa disposizione statutaria, per la modificazione del contratto sociale
è necessario il consenso (dato anche in via preventiva) di tutti i soci
(Ipotesi: trasferimento della quota sociale)
il legislatore non dice COME prendere questa decisione perchè i costi devono essere proporzionali ai benefici quindi non
esiste l'assemblea. Sono ammissibili forme molto informali evitando costi come quelli per organizzare una assemblea

Pubblicità (solo ai fini dell’opponibilità ai terzi)*:


iscrizione nel registro delle imprese/ mezzi “idonei”

* La modificazione è produttiva di effetti indipendentemente dall’iscrizione e, salvo che


non sia diversamente disposto dalla legge, è immediatamente eseguibile

maria.disarli@unito.it 17
l'assemblea non è un organo ma un metodo, non richiesto nelle soc di persone. Può essere previsto per decisioni più
importanti per esempio.
Metodo collegiale e principio maggioritario
Decisioni per le quali è prevista la maggioranza:
1. Soluzione del conflitto fra amministratori (decisione per % di partecipazione agli utili)
2. Esclusione facoltativa del socio (decisione per teste) Modificazioni atto soc: unanimità
Per escludere un socio voto pro capite
3. Fusione, trasformazione e scissione dai cui risulti una SK Negli altri casi valgono le quote di partecipaz al
Questioni: capitale ma si può stabilire diversamente

• Quando la legge o l’atto costitutivo nulla dispongono?? METODO REFERENDARIO: bisogna


consultare ed informare tutti
1. Decisioni che riguardano la struttura organizzativa  unanimità
2. Decisioni che riguardano la gestione  maggioranza

• Qual è la procedura da seguire per adottare una decisione?


Secondo la dottrina prevalente e la giurisprudenza il metodo collegiale (assemblea) è superfluo nelle società di
persone
Sembra corretto ritenere però che tutti debbano essere almeno informati (metodo referenderaio)

maria.disarli@unito.it 18
Scioglimento del singolo rapporto sociale
Morte del socio (2284)  Liquidazione della quota del defunto a favore
degli eredi entro sei mesi
ALTERNATIVE per i soci superstiti:
1. Scioglimento anticipato della società
2. Continuazione della società con gli eredi (necessità del consenso)
Recesso (2285): Recesso: strumento per risolvere dei
conflitti. Il socio non viene ascoltato,
1. Società a tempo determinato (2285, comma 2) allora esce dalla società.
2. Società costituita a tempo indeterminato (2285, comma 3)
3. Lo statuto può prevedere altre cause di recesso
Esclusione (2285-2286):
1. Di diritto (liquidazione della quota/fallimento)
2. Facoltativa (gravi inadempienze; interdizione/inabilitazione; impossibilità
sopravvenuta di eseguire il conferimento)
 Delibera a maggioranza per teste
maria.disarli@unito.it 19
Liquidazione della quota
“Nei casi in cui il rapporto si scioglie limitatamente ad un socio, questi o i suoi eredi hanno
diritto soltanto ad una somma di denaro che rappresenti il valore della quota
Il socio non può pretendere:
•La restituzione dei beni conferiti in proprietà
•(salvo patto contrario) la restituzione del bene conferito in godimento

Valore della quota  situazione patrimoniale redatta a valori correnti

Pagamento: (in generale) entro sei mesi dal giorno in cui si è verificato lo scioglimento del
rapporto
NB. Se lo scioglimento avviene in seguito alla richiesta del creditore particolare del socio, il
pagamento è effettuato entro tre mesi

maria.disarli@unito.it 20
Per riassumere:
Hanno una soggettività, ma non personalità giuridica
Godono di autonomia patrimoniale quasi perfetta
Il capitale è diviso in quote con un criterio personalistico
Non è prevista una organizzazione corporativa
Occorre, di regola, il consenso di tutti i soci per modificare il contratto di società
Ogni socio illimitatamente responsabile ha il potere di amministrare e di rappresentare la società
e ciò indipendentemente dall’ammontare di capitale conferito
Hanno particolare rilievo:
1. la persona dei soci nell’organizzazione e nel funzionamento della società;
2. il rapporto fiduciario fra soci.
La partecipazione sociale è, di regola, trasferibile solo con il consenso di tutti i soci

maria.disarli@unito.it 21

Potrebbero piacerti anche