Sei sulla pagina 1di 3

Review

Author(s): C. G.
Review by: C. G.
Source: Rivista Internazionale di Scienze Sociali e Discipline Ausiliarie, Vol. 57, Fasc. 228 (31
Dicembre 1911), pp. 555-556
Published by: Vita e Pensiero – Pubblicazioni dell’Università Cattolica del Sacro Cuore
Stable URL: http://www.jstor.org/stable/41589395
Accessed: 22-12-2015 21:47 UTC

Your use of the JSTOR archive indicates your acceptance of the Terms & Conditions of Use, available at http://www.jstor.org/page/
info/about/policies/terms.jsp

JSTOR is a not-for-profit service that helps scholars, researchers, and students discover, use, and build upon a wide range of content
in a trusted digital archive. We use information technology and tools to increase productivity and facilitate new forms of scholarship.
For more information about JSTOR, please contact support@jstor.org.

Vita e Pensiero – Pubblicazioni dell’Università Cattolica del Sacro Cuore is collaborating with JSTOR to digitize, preserve
and extend access to Rivista Internazionale di Scienze Sociali e Discipline Ausiliarie.

http://www.jstor.org

This content downloaded from 144.82.108.120 on Tue, 22 Dec 2015 21:47:46 UTC
All use subject to JSTOR Terms and Conditions
ESAMB d'opere 555

non solo ebbe il suo compimento nella vita di lui, ma ha con-


tinua, meravigliosa applicazione nell'opera de7 suoi figli, che
mercè lo spirito da esso ereditata vanno facendo, in ogni parte
del mondo, un vasto ed intenso apostolato coronato da gloriose
conquiste di animo, con progressione sempre crescente. Ma in
certo senso possiam dire che ad un'attuazione speciale di quel
motto contribuisce ancora il libro del Crispolti di cui ci siamo
occupati. E quante anime saranno, tepide о indifferenti,che al
leggere quel libro, dinanzi a tante meraviglie di carità e dì
eroismo, si sentiranno migliori, e insensibilmente ricondotte a
Dio!
Avv. Antonio Benori.

Le Pére G-ratry. Pages Choisies avec fragments inédits. Étude


biographique et notes par ГА. Molien. 2a Ed. Paris, Pierre
Téqui, 1911.
Padre G-ratry- secondo il suo biografo - ha tenuto sempre
fede al programma che si era tracciato u Scrivere la verità con
l'intera anima, intelletto e cuore Egli ha condotto il suo apo-
stolato di fede e di moralità con la parola e con gli scrittir
scrivendo e vivendo come pensava. Non vi ebbe forse uomo,
aggiunge il M. in cui fosse più completa l'armonia tra l'intel-
ligenza e la volontà, fra lo scrittore e l'apostolo. P. Gratry fu
dotato di un anima profondamente religiosa e buona, per ciò
egli ebbe generose iniziative che sarebbero riuscite a grandi
opere se il suo senso pratico fosse stato all'altezza della sua
potenza speculativa. Il suo stile riflettele qualità della sua anima;
ed egli lo ha caratterizzato nelle sue Sources : egli crede che
esuli dallo stile ogni vano ornamento, apparato, ripiego, per
modo che esso sia il nudo specchio dell'anima. E per ciò che,
come disse Emilio Caro, u lo stile di lui entusiasma e attira. En-
tusiasma per l'ardore del sentimento che l' ispira che si comu-
nica al lettore; attira per il suo splendore e il suo ardire, il suo
slancio, lo splendore delle immagini In ciò egli si avvicina
allo Chateaubriand; vi son pagine della u Conoscenza di Dio ,n
della " Pace , „ veramente poetiche.

This content downloaded from 144.82.108.120 on Tue, 22 Dec 2015 21:47:46 UTC
All use subject to JSTOR Terms and Conditions
556 ESAME D'OPERE

E dalle molte sue opere che il Molien ha trattoquesto volumetto


di pagine scelte, in cui figurano anche delle meditazioni inedite.
La raccolta, per ciò che riguarda le sue opere edite, si divide
in varie parti, rispettivamente composta di brani delle opere
polemiche (notevole quello su la scienza sofistica e la scienza
vera) e filosofiche(brani delle opere : De la connaissance de Dita ,
Logique, Dt la connaissance de Vâme, Philosophie da Credo, La
Paix , Les Sources, Commentairesur VEvangile selon saint Matthieu,
Henry Perreyre, La Morale et la loi de VHistoire. Chiudono il
volumetto alcuni frammenti inediti.
La ultima opera del Gratry: La morale eia leggedella storia
è dedicata particolarmente allo studio della questione sociale,
in cui egli vide una questione morale insieme e religiosa. L'uomo
abbisogna di un minimumdi benessere per vivere moralmente
e u una volta ritornato alla vita morale egli è salvo
Per conservare la sana vita di famiglia, bisogna che il lavoro
non sia troppo prolungato, e il G. è favorevole alla giornata
di lavoro di otto ore: otto ore per il lavoro, otto ore per il ri-
poso, e otto per l'educazione intellettuale e morale dello spirito,
e riconosce nel riposo festivo la condizione necessaria d'un lavoro
efficace. Egli desidererebbe che l'operaio potesse divenire pro-
prietario almeno della casetta che abita.
La condizione del progresso è la cessazione degli odi, delle
spogliazioni, dei delitti e della guerra, e il ritorno alle leggi
dell' Evangelo. Questo è - secondo Padre Gratry, - il u Codice
del progresso „. C. G.

Josef Dietzgen, Sämtliche Schriften, herausgegeben von


Eugen Dietzgen. Wiesbaden, Verlag der Dietzgenschen Phi-
losophie, 1911.
La filosofia materialistica del marxista filosofo tedesco Eu-
genio Dietzgen ha suscitato cosi vaste polemiche nello stesso
campo dei suoi correligionari, e attorno ad essa si è svolta una
così notevole letteratura, che ben a proposito il figlio del pen-
satore raccoglie ora in tre volumi tutta l'opera paterna, prima
sparsa in molteplicilibri ed opuscoli. L' indole ribelle del Dietzgen,
prima che nel suo pensiero, si rivelò nella sua adolescenza irre-

This content downloaded from 144.82.108.120 on Tue, 22 Dec 2015 21:47:46 UTC
All use subject to JSTOR Terms and Conditions

Potrebbero piacerti anche