Sei sulla pagina 1di 1

MANIFESTO FASCI DA COMBATTIMENTO 1919

Italiani! e) — La rapida e completa sistemazione dei


Ecco il programma nazionale di un movimento ferrovieri e di tutte le industrie dei trasporti.
sanamente italiano. f) — Una necessaria modificazione del pro-
Rivoluzionario, perché antidogmatico e anti- getto di legge di assicurazione sull’invalidità e
demagogico; fortemente innovatore perché anti- sulla vecchiaia, abbassando il limite di età,
pregiudizievole. proposto attualmente a 65 anni, a 55 anni.
Noi poniamo la valorizzazione della guerra ri-
voluzionaria al di sopra di tutto e di tutti. Per il problema militare:
Gli altri problemi: burocrazia, amministrativi, NOI VOGLIAMO:
giuridici, scolastici, coloniali, ecc. li tracceremo a) — L’istituzione di una milizia nazionale
quando avremo creata la classe dirigente. con brevi servizi di istruzione e compito esclu-
sivamente difensivo.
Per questo NOI VOGLIAMO: b) — La nazionalizzazione di tutte le Fab-
briche di armi e di esplosivi.
Per il problema politico c) — Una politica estera nazionale intesa a
a) — Suffragio universale a scrutinio di Li- valorizzare nelle competizioni pacifiche della
sta regionale, con rappresentanza proporzio- civiltà, la nazione italiana nel mondo.
nale, voto ed eleggibilità per le donne.
b) — Il minimo di età per gli elettori abbas- Per il problema finanziario:
sato ai 18 anni; quello per i Deputati abbassa- NOI VOGLIAMO:
to ai 25 anni. a) — Una forte imposta straordinaria sul
c) — L’abolizione del Senato. capitale a carattere progressivo, che abbia la
d) — La convocazione di una Assemblea forma di vera ESPROPRIAZIONE PARZIA-
Nazionale per la durata di tre anni, il cui pri- LE di tutte le ricchezze.
mo compito sia quello di stabilire la forma di b) — Il sequestro di tutti i beni delle Con-
costituzione dello Stato. gregazioni religiose e l’abolizione di tutte le
e) — La formazione di Consigli Nazionali mense Vescovili, che costituiscono una enorme
tecnici del lavoro, dell’industria, dei trasporti, passività per la Nazione, e un privilegio di po-
dell’igiene sociale, delle comunicazioni ecc. chi.
eletti dalle collettività professionali o di me- c) — La revisione di tutti i contratti di for-
stiere, con poteri legislativi, e col diritto di niture di guerra, ed il sequestro dell’85% dei
eleggere un Commissario Generale con poteri profitti di guerra.
di Ministro.

Per il problema sociale:


NOI VOGLIAMO:
a) — La sollecita promulgazione di una
Legge dello Stato che sancisca per tutti i lavo-
ratori la giornata legale di otto ore di lavoro.
b) — I minimi di paga.
c) — La partecipazione dei rappresentanti
dei lavoratori al funzionamento tecnico
dell’industria.
d) — L’affidamento alle stesse organizzazio-
ni proletarie (che ne siano degne moralmente e
tecnicamente) della gestione di industrie o
servizi pubblici.

Potrebbero piacerti anche