Sei sulla pagina 1di 23

Apparecchiature per

atmosfere esplosive,
modi di protezione

Ing. Maurizio Toninelli


ATmosfera EXplosiva
…. miscela con l’aria, in condizioni atmosferiche, di
sostanze infiammabili sottoforma di ……….
 gas, vapori e nebbie: metano, butano, etilene, idrogeno,
acetilene, solfuro di carbonio, alcol etilico, ossido d’etilene,
acetone, ....

 polveri : alluminio, zolfo, zinco, amido, cereali, carbone,


zucchero, paracetamolo, destrina, lattosio....
Non
Combustible
Combustible Dust
Dust
30 %
70 %
LEL & UEL

Misura della quantità di un gas infiammabile presente


nell’aria.

0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 %

Limiti di
esplosibilità LEL: Lower Explosive Limit
UEL: Upper Explosive Limit
LEL UEL
Zone pericolose

Gas e Vapori

Zona 0 Zona 1 Zona 2

Polveri

Zona 20 Zona 21 Zona 22


Classificazione dei gruppi di gas
Prodotti per luoghi diversi dalle miniere
grisoutose (industrie di superficie).
Suddivisione basata sulle
caratteristiche dei gas esistenti

IIA
acetone, alcool etilico,
ammoniaca, benzina,
butano, esano, etano,
gas naturale,
metanolo, nafta,
propano, toluene,
solventi in generale
I IIB
Miniere
IIC acetaldeide, ciclopropano,
Prodotti per miniere con etere etilico, etilene
presenza di grisou
acetilene, idrogeno, gas
contenenti oltre il 30% di
idrogeno, solfuro di carbonio
Classificazione delle apparecchiature
 GRUPPI
– gruppo I: miniere con grisou
– gruppo II: altre atmosfere esplosive (ambienti di superficie)
 SOSTANZE CARATTERISTICHE
– I: metano
– IIA: propano
– IIB: etilene
– IIC: idrogeno e acetilene
• le suddivisioni IIA, IIB, IIC valgono per i modi di protezione "d" e "i"

 CLASSI DI TEMPERATURA
– massima temperatura superficiale (°C) / classe di temperatura
• 450/T1 300/T2 200/T3 135/T4 100/T5 85/T6
• temperatura ambiente -20°C / +40°C

Apparecchiature del gruppo IIC sono idonee anche per i gruppi IIB e IIA; quelle
del gruppo IIB sono idonee per il gruppo IIA >> NON idonee per il gruppo IIC
Protezione contro le esplosioni
Innesco
Prevenzione
i: sicurezza intrinseca Segregazione
e: sicurezza aumentata p : pressurizzazione
o : immersione in olio
m : incapsulamento

Comburente Combustibile
Contenimento
d : prova di esplosione
Contenimento
 a prova di esplosione/flameproof
– EEx d/Ex d
• EN 50018 / IEC 60079-1
 caratteristiche
– custodie in materiale metallico
• robustezza della costruzione
– affidabilità nel tempo

– custodie in materiale plastico


• volume < 3 dm3
– riduzione notevole del peso

 applicazioni
– apparecchiature che, in servizio normale,
danno luogo a scintille o sovratemperature
• Interruttori, lampade
• unità di comando, controllo e segnalazione
• motori, trasformatori MT/BT
Modo di protezione Ex-
Ex-d

Trasmissione
di fiamma

Giunto piano di laminazione


Modo di protezione Ex-
Ex-d

Giunti filettati cilindrici



–Passo > 0,7 mm
–Qualità filettatura: almeno media
• ISO 965/I e 965/III
–Filetti in presa: almeno 5
–Lunghezza minima:
• almeno 8 mm (V >100 cm3)
• almeno 6 mm (V <100 cm3)
–Passo > 2 mm
• Precauzioni speciali
Giunti filettati conici

– Passo > 0,9 mm
– 6 filetti su ciascuna parte
Entrate di cavo - custodie Ex-
Ex-d

giunto di
bloccaggio

Pressacavi Ex-d con anello di tenuta


Segregazione
 pressurizzazione/purging
– EEx p/Ex p
• EN 50016 / IEC 60079-2
• Ex-px (zone 1 >> safe area)
• Ex-py (zone 1 >> zone 2)
• Ex-pz (zone 2 >> safe area)
 caratteristiche
– sistemi di allarme e controllo
– nessuna limitazione
• dimensionale/grandezze elettriche
 applicazioni
– trasformatori MT/BT
– grossi motori
• alternativa al modo di protezione Ex-e
– quadri strumentazione
– sistemi di controllo processi industriali
• gas cromatografi
– cabine di analisi e locali pressurizzati
Segregazione
 incapsulamento/encapsulation
– EEx m / Ex m
• EN 50028 / IEC 60079-18
• Ex ma (zona 0) / Ex mb (zona 1)
 caratteristiche
– buona protezione meccanica
• isolamento elettrico
– manutenzione e/o riparazione
• non possibile
 applicazioni
– apparecchiature di piccole dimensioni
• trasformatori
• elettrovalvole
• sensori e dispositivi elettronici
Prevenzione
 sicurezza aumentata/increased safety
– EEx e/Ex e
• EN 50019 / IEC 60079-7
 caratteristiche
– apparecchiature non scintillanti
• misure di protezione
• rafforzamento materiali isolanti
• grado di protezione
• limitazione sovratemperature
– tensione massima 11 kV
 applicazioni
– morsettiere
– elettromagneti e bobine
– motori e generatori
– lampade
– batterie e riscaldatori elettrici a resistenza
– TA, TV
Prevenzione
 sicurezza intrinseca / intrinsic safety
– EEx ia, EEx ib / Ex ia, Ex ib, Ex ic
• EN 50020 / IEC 60079-11
 caratteristiche
– circuiti di bassa potenza
• limitazione energetica
– livelli di protezione (categorie)
• ia (zona 0) / ib (zona 1) / ic (zona 2)
– requisiti costruttivi
• dimensionamento dei componenti
• coefficienti di sicurezza
• distanze superficiali e in aria
• isolamento
– installazione e manutenzione
 applicazioni
– strumentazione elettronica
• da campo e da sala controllo
• misura, controllo e regolazione di processi
Evoluzione normativa - GAS
GAS: dalle norme EN 500xx alle EN 60079-
60079-x
 EN 50014  EN 60079-0 >> EEx  Ex
 EN 50016  EN 60079-2 (Ex p)
 EN 50018  EN 60079-1 (Ex d)
 EN 50019  EN 60079-7 (Ex e)
 EN 50020  EN 60079-11 (Ex i)
– >> Ex ia (zona 0), Ex ib (zona 1), Ex ic (zona 2)
 EN 50021  EN 60079-15 (Ex n)  zona 2
 EN 50028  EN 60079-18 (Ex-m)
– >> Ex ma (zona 0), Ex-mb (zona 1)
 EN 50284  EN 60079-26 (apparecchiature per zona 0)
 EN 50039  EN 60079-25 (sistemi Exi, gruppo II)
– EN 50384  sistemi Exi, gruppo I
Evoluzione normativa - DUST
Costruzioni elettriche
 EN 51281-1-1  EN 61241-0 “regole generali”
 Introdotti alcuni modi di protezione
– “principi simili ai modi di protezione per gas/vapori”
 EN 61241-1  Ex tD “Custodie a tenuta di polvere”
– >> pratica A (IP, EN 60529) e pratica B (giunti, guarnizioni)
 EN 61241-4  Ex pD “Pressurizzazione”
 EN 61241-11  Ex iD “Sicurezza intrinseca”
– >> 2 livelli di protezione: “iaD” / “ibD
 EN 61241-18  Ex mD “Incapsulamento”
– >> 2 livelli di protezione: Ex maD / Ex mbD
Modi di protezione composti

Proiettore serie FL
EEx de IIB + H2 T3
IP 65 T200°
T200°C

NEW

Ex de IIB + H2 T3 >> zona 1


Ex tD A21 IP65 T200°
T200°C >> zona 21
Modo di protezione Ex-
Ex-n (zona 2)
 Modo di protezione « stand alone » che riprende i principi dei vari
modi di protezione usati per zona 1; si applica in condizioni di
normale funzionamento.
 EN 50021 (EEx-n) >> EN 60079-15 (Ex-n)
 Gruppo II, zona 2  categoria 3 G
• EEx nA dispositivi non scintillanti
• EEx nR custodie a respirazione limitata
• EEx nC dispositivi scintillanti
• EEx nL dispositivi a limitazione di energia >> vedi Ex ic
• EEx nZ pressurizzazione semplificata
– dichiarazione di conformità del costruttore > “autocertificazione “
– applicazioni
• motori, lampade, morsettiere, strumentazione, sensori e dispositivi elettronici
Modo di protezione Ex-
Ex-n (zona 2)
 Riprende i requisiti / prove della norma EN 60079-0
 Riprende le classi di temperatura della norma EN 60079-0
 Requisiti generali e prove applicabili a tutte le costruzioni
elettriche
 Requisiti specifici aggiuntivi applicabili alle varie tecniche di
protezione:
 Costruzioni che non scintillanti Ex nA (principio « e »)
 Dispositivi di interruzione a cella chiusa Ex nC (principio « d », limitato ai
contatti a bassa potenza)
 Dispositivi ermeticamente sigillati Ex nC (principio « m »)
 Costruzione e circuiti a energia limitata Ex nL (principio « i ») >> vedi Ex ic
 Custodie a respirazione limitata Ex nR (principio limitato ai materiali con
ridotto scambio termico)
 Pressurizzazione semplificata Z (principio « p »)
Applicazioni Ex-
Ex-n: sistema deltaV
Comms CPU I/O
Power

EEx nA II T4 / EEx nC IIC T4 / EEx nL IIC T4


Norme impianti – GAS & DUST
GAS – classificazioni, impianti, manutenzione
 EN 60079-10  classificazione aree
– Guida CEI 31-35
 EN 60079 -14  impianti
 EN 60079 -17  ispezioni e manutenzione
 EN 60079 -19  riparazioni
DUST – classificazioni, impianti, manutenzione
 EN 61241-10  classificazioni
– Guida CEI 31-56
 EN 61241-14  impianti
 EN 61241-17  ispezioni e manutenzione

Potrebbero piacerti anche