Sei sulla pagina 1di 6

Tradotto dal Inglese al Italiano - www.onlinedoctranslator.

com

PROSPETTIVA
pubblicato: 13 novembre 2020
doi: 10.3389/fpsyg.2020.575024

Contestualizzare la “sindrome”
dell'impostore
Sanne Feenstra1* , Christopher T. Begeny2, Michelle K. Ryan1,2, Piano A. Pista di pattinaggio1
, Janka I. Stoker1e Jennifer Giordano3

Dipartimento di gestione delle risorse umane e comportamento organizzativo, Università di Groningen,


1

Groningen, Paesi Bassi,2Psicologia, Università di Exeter, Exeter, Regno Unito,3International Institute for
Management Development, Business School, Losanna, Svizzera

La "sindrome dell'impostore" si riferisce all'idea che alcuni individui si sentono come se


fossero finiti in ruoli e posizioni stimati non a causa delle loro competenze, ma a causa di
qualche svista o colpo di fortuna. Tali individui si sentono quindi come truffatori o "impostori".
Nonostante i sentimenti di impostori siano spesso legati a gruppi emarginati nella società, ad
oggi la ricerca affronta questo fenomeno prevalentemente come una questione
dell'individuo: puntare verso gli individui per le radici e le soluzioni della "sindrome".
Attingendo da un ricco corpus di ricerche in psicologia sociale e organizzativa, in questo
pezzo di prospettive, proponiamo un cambiamento nel modo in cui gli studiosi
concettualizzare ed esaminare empiricamente questo fenomeno. Invece di inquadrare le
insicurezze degli individui appartenenti a gruppi emarginati unicamente come un problema
che si poneentroquesti individui, sosteniamo che sia fondamentale per la ricerca futura
Modificato da:

Martin Reuter,
considerare l'importante ruolo dell'ambiente nel suscitare anche i loro sentimenti di
Università di Bonn, Germania impostori. In questo modo, possiamo affrontare le radici contestuali dei sentimenti impostori
Recensito da: degli individui e offrire soluzioni più strutturali ed efficaci.
Alexios-Fotios A. Mentis,
Johns Hopkins University, Parole chiave: sindrome dell'impostore, fenomeno dell'impostore, contesto sociale, stereotipi, sottorappresentazione
stati Uniti istituzionale, disparità di trattamento
Daniela Mier,
Università di Costanza, Germania

* Corrispondenza:
INTRODUZIONE
Sanne Feenstra
s.feenstra@rug.nl Molte persone di successo, dall'ex first lady Michelle Obama, al COO di Facebook Sheryl Sandberg,
hanno espresso sentimenti di impostori. Tali ammissioni in genere descrivono i sentimenti di essere
Sezione Specialità: finiti in ruoli stimati non per meriti o risultati ma per qualche svista da parte di importanti guardiani
Questo articolo è stato inviato o per pura fortuna. Nonostante il loro successo oggettivo, queste persone esprimono difficoltà a
a Personalità e psicologia sociale, interiorizzare i loro risultati e risultati e temono che possano essere scoperti come frodi. Questa
una sezione della rivista
sensazione viene spesso definita il “fenomeno impostore" o "sindrome dell'impostore" (Clance e
Frontiers in Psychology
Imes, 1978; Harvey, 1981; Bravata et al., 2019), e numerose ricerche hanno mostrato le sue
Ricevuto: 22 giugno 2020 conseguenze dannose per il benessere degli individui (ad es. Sonnak e Towell, 2001; McGregor et
Accettato: 27 ottobre 2020
al., 2008) così come l'avanzamento di carriera (ad es. Kets de Vries, 2005; Vergauwe et al., 2014;
Pubblicato: 13 novembre 2020
Neureiter e Traut-Mattausch, 2016).
Citazione: Nell'ultimo decennio, l'attenzione verso questo argomento, e in particolare il termine "sindrome
Feenstra S, Begeny CT, Ryan MK,
dell'impostore", è esplosa, sia negli articoli di ricerca accademica che nei media popolari. Sebbene questa diffusa
Rink FA, Stoker JI e Jordan J
attenzione verso la "sindrome" dell'impostore abbia indubbio valore, compreso l'empowerment degli individui che
(2020) Contestualizzare l'impostore
"Sindrome". lottano con i sentimenti dell'impostore, in questo articolo sulle prospettive identifichiamo i problemi critici con il
Davanti. Psicolo. 11:575024. modo in cui questo fenomeno viene attualmente discusso e spiegato, sia all'interno che all'esterno del comunità
doi: 10.3389/fpsyg.2020.575024 scientifica. Sebbene i risultati siano contrastanti per quanto riguarda il genere

Frontiere in psicologia | www.frontiersin.org 1 novembre 2020 | Volume 11 | Articolo 575024


Feenstra et al. Contestualizzare la “sindrome” dell'impostore

differenze nei sentimenti di impostore (per una recensione recente cfr all'interno dell'individuo (Associazione psichiatrica americana, 2013; Guarda
Bravata et al., 2019), sia nella letteratura accademica, sia nei media ancheKolligan e Sternberg, 1991).
popolari, il fenomeno dell'impostore è spesso legato a donne e Questa comprensione a livello individuale dei sentimenti di
membri di minoranze etniche (es.McGregor et al., 2008; Petet et al., impostori si riflette anche nel lavoro empirico sul fenomeno.
2015). Nonostante i sentimenti di impostori siano collegati a questi Questa linea di ricerca, ad esempio, ha principalmente
gruppi sociali e le sfide uniche che i membri di questi gruppi devono operazionalizzato e misurato il fenomeno dell'impostore come
affrontare (Cokley et al., 2015, 2017; Lige et al., 2017; Bernard et al., tratto (anziché come stato;Harvey, 1981; Cla, 1985; Make et al.,
2018), dimostriamo che gli studiosi hanno prevalentemente 2019). Inoltre, gli studiosi hanno puntato prevalentemente
rappresentato ed esaminato empiricamente il fenomeno a livello di sull'individuo per comprendere le radici e le cause dei sentimenti
analisi individuale (es.Bernard et al., 2002; Rohrmann et al., 2016; di impostori. A questo proposito, i ricercatori hanno, ad esempio,
Bravata et al., 2019). Ancora più importante, identifichiamo limitazioni considerato gli stili di attaccamento degli individui (es.Sonnak e
significative che derivano da questa tendenza a individualizzare Towell, 2001; Gibson-Beverly e Schwartz, 2008), tendenze
eccessivamente il fenomeno dell'impostore. perfezionistiche (es.Henning et al., 1998; Dudau, 2014) e
Successivamente, proponiamo un cambiamento nel modo in cui gli personalità (Harvey, 1981; Bernard et al., 2002; Vergauwe et al.,
studiosi concettualiscono e studiano empiricamente il fenomeno 2014) come antecedenti di sentimenti impostori.
dell'impostore. Invece di inquadrare le insicurezze degli individui, A causa di questo approccio individualistico e basato sulla persona al
soprattutto di quelli che appartengono a gruppi emarginati, come un fenomeno dell'impostore, molte delle soluzioni e strategie proposte per
problema che nasce daentroquesti individui, attestiamo che è tempo che i affrontare i sentimenti dell'impostore oggigiorno si concentrano sul
ricercatori considerino anche l'importante ruolo delle forze esterne, come il tentativo di "aggiustare" l'individuo. Le soluzioni a questo riguardo
contesto e la struttura socialecrearesentimenti impostori. In questo modo, tipicamente coinvolgono la terapia clinica (Langford e Clance, 1993),
sosteniamo che i sentimenti di impostore delle persone non sono solo il coaching e training di fiducia (Zanchetta et al., 2020) e le suppliche di
risultato delle loro disposizioni e personalità, ma possono effettivamente “appoggiarsi” (Sandberg, 2013) e “superare” la propria “sindrome”
farsi strada dall'esterno verso l'interno (vedi ancheMcElwee e Yurak, 2010; impostore (Dickerson, 2019). Nella migliore delle ipotesi, è probabile che
Cohen e McConnell, 2019). Queste percezioni interiorizzate e negative del l'efficacia di queste soluzioni non sia all'altezza del suo pieno potenziale, in
sé sono sostenute dagli ambienti e dalle interazioni sociali cheguidare le parte perché un tale approccio perde un pezzo importante del puzzle di
personemettere in discussione le loro capacità e il loro valore. Infine, sulla come il contesto sociale possa plasmare la propria tendenza a sentirsi un
base della nostra analisi di come il contesto sociale, a più livelli, può impostore. Nel peggiore dei casi, tali soluzioni focalizzate sull'individuo
influenzare i sentimenti dell'impostore, forniamo indicazioni concrete per la possono rafforzare le nozioni di incolpare la vittima, per cui gli altri
ricerca futura e discutiamo le implicazioni su come agire in modo più percepiscono che il "problema" è con l'individuo, e quindi l'individuo è
efficace e collettivamentecombattere i sentimenti di impostori. anche in ultima analisi responsabile di "aggiustare" la propria situazione (
Crawford, 1977; Janoff-Bulman et al., 1985; Niemi e Young, 2016).

CLINICO-PSICOLOGICO
PROSPETTIVA SOCIO-PSICOLOGICO
PROSPETTIVA
Con le sue radici nella psicologia clinica, gli studiosi hanno rappresentato
prevalentemente il fenomeno dell'impostore come un tratto della Sosteniamo che per comprendere appieno il fenomeno dell'impostore
personalità che ha origine all'interno degli individui che sperimentano è quindi importante completare la precedente linea di lavoro a livello
sentimenti di impostore (per una rassegna recente, cfr.Bravata et al., 2019). di analisi individuale, aggiungendo una prospettiva contestuale sui
Questa focalizzazione sul livello di analisi individuale è molto sentimenti dell'impostore (vedi ancheHeller et al., 2007). Sebbene il
probabilmente il risultato del fatto che il fenomeno riflette un concetto di fenomeno si manifesti a livello dell'individuo, cioè gli individui si
sé negativo e critico (Clance e Imes, 1978) e colpisce negativamente le sentono degli impostori, questi individui non esistono in un vuoto
persone che ne fanno esperienza (es.Sonnak e Towell, 2001; McGregor et sociale. Al contrario, il contesto sociale delle persone è di grande
al., 2008). In quanto tale, sia l'esperienza che i risultati del fenomeno importanza nel determinare come si sentono riguardo a se stesse (ad
dell'impostore si verificano a livello dell'individuo, rendendo questo es. Tajfel e Turner, 1986; Hogg e Terry, 2000). Attingendo da un ricco
l'obiettivo principale degli studiosi. corpus di lavoro psicologico sociale, riteniamo quindi che sia utile
Questo approccio individualistico è, ad esempio, evidente nella espandere la portata della ricerca sugli impostori per considerare
terminologia che viene spesso utilizzata per descrivere il fenomeno anche il ruolo del contesto sociale nel plasmare i sentimenti di
dell'impostore. Mentre Clance e Imes. (1978) hanno coniato il termine impostori degli individui.
"fenomeno impostore", sia la ricerca accademica che il discorso È importante sottolineare che mentre Clance considerava la
pubblico in genere si riferiscono ad esso come la "sindrome possibilità che i sentimenti di impostore potessero essere modellati da
dell'impostore", rafforzando la natura apparentemente individuale e "contesti interpersonali e sociali" (Clance et al., 1995, P. 80), studiosi e
disfunzionale del fenomeno (ad es.Kets de Vries, 1990; Rohrmann et operatori devono ancora riservare alle radici sociali di questo
al., 2016; Bravata et al., 2019). Dipingendo il fenomeno come una fenomeno l'attenzione teorica ed empirica che merita. Considerando
“sindrome”, si ha l'impressione che gli individui che lo sperimentano le conseguenze dannose del fenomeno dell'impostore, sembra
siano “pazienti” (Bravata et al., 2019, P. 1), che è altamente particolarmente importante esaminare sistematicamente anche i
problematico, poiché implica un modello medico di disfunzione fattori contestuali, al fine di ottenere una visione più completa

Frontiere in psicologia | www.frontiersin.org 2 novembre 2020 | Volume 11 | Articolo 575024


Feenstra et al. Contestualizzare la “sindrome” dell'impostore

comprensione delle radici contestuali che stanno alla base di questo anche un contesto istituzionale più immediato (ad esempio all'interno di
fenomeno pervasivo. Basandoci su un ricco corpus di lavoro socio- organizzazioni aziendali, istituzioni educative o governative) gioca un ruolo
psicologico, consideriamo quindi come (a) la società e la cultura in importante nel plasmare i sentimenti di impostori. Qui, ad esempio, è più o
generale, (b) le organizzazioni e altre istituzioni e (c) le interazioni meno probabile che le donne e i membri di gruppi di minoranze etniche
quotidiane e le relazioni interpersonali, possano svolgere un ruolo occupino particolari professioni (ad esempio, sono sottorappresentate in
critico nel plasmare i sentimenti di impostori . chirurgia, ma sovrarappresentate in infermieristica), ruoli particolari
all'interno di un'organizzazione (ad esempio, sono sottorappresentati nella
Spiegazione a livello sociale tecnologia dell'informazione, ma sovrarappresentati nelle risorse umane) e
A livello sociale, la ricerca suggerisce che la posizione di un individuo nella livelli particolari di gerarchie organizzative (ad esempio, sono
gerarchia sociale può svolgere un ruolo importante nel plasmare i suoi sottorappresentati nelle posizioni di leadership, ma sovrarappresentati ai
sentimenti di impostore, compreso il modo in cui le sfide specifiche e i livelli più giovani;Catalizzatore, 2018). Inoltre, spesso mancano di modelli e
fattori di stress che accompagnano una posizione sociale inferiore possono sono pagati meno per il lavoro che svolgono (Lyness e Thompson, 2000;
far sentire un impostore (Cokley et al., 2013; McClain et al., 2016; Crousos Catalizzatore, 2018). La ricerca suggerisce che una tale mancanza di
et al., 2020; Crousos e Mentis, 2020). Sappiamo da un'abbondante ricerca rappresentanza e un basso compenso, a loro volta, suscitano dubbi sulla
socio-psicologica che quei gruppi nella società che sono spesso legati alla propria idoneità per queste occupazioni e posizioni (Peters et al., 2012).
"sindrome dell'impostore", come le donne e le minoranze etniche, sono Questa linea di ricerca suggerisce quindi che le strutture istituzionali
anche soggetti a persistenti stereotipi negativi (Eagle et al., 2000; Eagle e possono indurre le donne e i membri di gruppi di minoranze etniche a
Karau, 2002; Ellemer, 2018). Ad esempio, a causa dello stereotipo del leader mettere in discussione il loro "posto" all'interno di determinate istituzioni
"buono" che possiede tratti prevalentemente maschili (Powell et al., 2002), (tradizionalmente occupate da uomini bianchi), aumentando così la loro
le donne sono spesso descritte come prive di qualità di leadership (cioè, suscettibilità a sentirsi "impostori" quando si trovano in quelle istituzioni.
sono stereotipicamente percepite come comunitarie e calorose), mentre gli
uomini sono descritti come aventi un adattamento più naturale per
posizioni di leadership (cioè, sono stereotipicamente percepiti come Spiegazione a livello interpersonale
agentici e assertivi;Heilmann, 2001). In risposta a questi stereotipi di Infine, la ricerca psicologica sociale suggerisce che il modo in cui le persone
genere e leader, la ricerca suggerisce che una donna potrebbe sentirsi vengono trattate da altri rilevanti per se stessi è un importante precursore
insicura e fuori luogo se dovesse raggiungere una tale posizione di dei sentimenti di impostori. Questo perché le interazioni quotidiane degli
leadership, poiché questi stereotipi pervasivi hanno costantemente individui sono intrecciate con importanti spunti di valutazione sociale, che
segnalato, sia direttamente che indirettamente, che non sarebbe in forma comunicano se gli altri li vedono come una persona di valore e di valore (
per una tale posizione (Heilmann, 2012; Haynes e Heilman, 2013). La prima Smith et al., 1998; Huo e Binning, 2008). Questi segnali di valutazione
ricerca suggerisce infatti che la consapevolezza di una donna di tali sociale alla fine guidano le valutazioni degli individui sulla propria
stereotipi può farla sentire un impostore (Cokley et al., 2015). Questo può autostima, e quindi modellano la loro autostima e il senso di essere degni o
anche aiutare a spiegare le incongruenze nella letteratura attuale riguardo meritevoli del loro "posto" all'interno di quel gruppo o contesto (Lind e
alle differenze di genere nei sentimenti di impostore (con alcuni studi che Tyler, 1988). Nelle occupazioni tradizionalmente bianche e dominate dagli
mostrano che le donne provano più sentimenti di impostore, mentre altri uomini, ad esempio, le dipendenti di sesso femminile e di minoranze
studi non sono riusciti a trovare differenze di genere;Bravata et al., 2019), etniche sono spesso percepite e trattate in modo diverso (ad esempio,
poiché il nostro ragionamento suggerisce che le donne si sentirebbero sono meno spesso ricercate per un consiglio o incluse nelle discussioni
come impostori solo in contesti che segnalano che lo sono. relative al lavoro;Dovidio et al., 1986; Begeny et al., 2020). Tali sottili sviste
quotidiane comunicano che le idee, le conoscenze e le intuizioni di questi
dipendenti sono valutate meno di quelle di altri dipendenti, il che a sua
Allo stesso modo, alcune minoranze etniche sono stereotipate come volta può perpetuare problemi di fiducia e impegno sul lavoro (Holleran et
poco intelligenti, pigre e/o poco efficienti (Reina, 2000, 2008). In risposta a al., 2011). Pertanto, per comprendere appieno i sentimenti di impostori
tali rappresentazioni negative del loro gruppo, è probabile che gli studenti degli individui, questa ricerca suggerisce che è fondamentale considerare
delle minoranze etniche si preoccupino che la loro ammissione, ad la qualità del trattamento che le persone ricevono dagli altri, in particolare i
esempio, a una prestigiosa università sia il risultato della fortuna, invece di tipi di trattamento che comunicano un senso di valore, valore e idoneità. A
qualcosa che effettivamente meritano. In linea con tale ragionamento, la questo proposito, sosteniamo che gli individui possono benissimo sentirsi
ricerca che ha esaminato i sentimenti di impostore tra gli studenti delle degli impostori quando vengono trattati in modi che suggeriscono di
minoranze etniche ha effettivamente mostrato che gli studenti che hanno esserlo. Allo stesso modo, tali sentimenti di impostori possono anche
riferito di essere stati discriminati razzialmente avevano maggiori essere mitigati, quando questi individui sono trattati da altri come persone
probabilità di sentirsi degli impostori (Austin et al., 2009; Cokley et al., 2017; di valore e di valore.
Bernard et al., 2018). Nel complesso, ciò suggerisce che, a livello sociale, il
gruppo a cui appartiene qualcuno e la rappresentazione di quei gruppi
nella società, svolgono un ruolo importante nell'innescare sentimenti di DISCUSSIONE
impostori degli individui.
In questo articolo abbiamo presentato una prospettiva alternativa sul
Spiegazione a livello istituzionale fenomeno dell'impostore. Sebbene ci siano differenze personali nella
Oltre al più ampio contesto sociale, la ricerca della psicologia sociale e misura in cui le persone si sentono degli impostori, abbiamo
organizzativa suggerisce che le caratteristiche all'interno del dimostrato che c'è una notevole quantità teorica e concettuale

Frontiere in psicologia | www.frontiersin.org 3 novembre 2020 | Volume 11 | Articolo 575024


Feenstra et al. Contestualizzare la “sindrome” dell'impostore

supporto per l'idea che il fenomeno dell'impostore dipenda anche dal standard chiari di trattamento equo e inclusivo sul posto di lavoro, i membri dei
contesto. Questa prospettiva fornisce un nuovo importante punto di gruppi minoritari avranno maggiori probabilità di rispondere con una minore
vista per la ricerca futura: invece di concentrarsi pesantemente sulle incidenza di sentimenti di impostori.
caratteristiche dell'individuo, sollecitiamo la ricerca futura a esaminare Nel complesso, il nostro obiettivo con questo articolo sulle prospettive è
le variabili contestuali a livello sociale, istituzionale e interpersonale, di aiutare a rifocalizzare il modo in cui sia gli studiosi che il pubblico più
che possono modellare i sentimenti di impostore di un individuo. Ad ampio considerano le radici e le soluzioni del fenomeno dell'impostore. La
esempio, gli studiosi potrebbero esaminare se organizzazioni e nostra speranza è che arrivino a vedere il fenomeno dell'impostore non
istituzioni implementano iniziative sulla diversità o piani d'azione solo come una "sindrome" disfunzionale che risiede all'interno di
affermativi (Kravitz, 2008) vedrà un calo dei sentimenti di impostore determinati individui, ma invece come una risposta psicologica a un
tra i suoi membri. Inoltre, i futuri ricercatori potrebbero condurre contesto disfunzionale. Di conseguenza, speriamo di stimolare la ricerca
interventi che mirano ad aumentare direttamente il senso di futura che esamini il ruolo del contesto sociale degli individui nel plasmare i
adattamento o di appartenenza dei membri dell'organizzazione alla loro sentimenti di impostori. Nel complesso, un tale cambiamento nel
loro organizzazione (Peters et al., 2013; Binning et al., 2020), per pensare e nell'esaminare empiricamente il fenomeno dell'impostore ha il
verificare se un tale intervento a sua volta riduce i sentimenti di potenziale per portare asistemicocambiamento, che creerà un ambiente in
impostore. Allo stesso modo, in contesti sperimentali, i ricercatori cui tutti si sentiranno come se giustamente appartenessero.
potrebbero manipolare il trattamento interpersonale (ad es.Porath ed
Erez, 2007) per esaminarne l'impatto causale sui sentimenti di
impostore degli individui. Nel perseguire questa importante linea di
lavoro, suggeriamo anche che sarà importante che i ricercatori siano INFORMATIVA DISPONIBILITA' DEI DATI
cauti con la terminologia che adottano. A questo proposito, riteniamo
che il termine originale "fenomeno impostore" sia preferito rispetto a I contributi originali presentati nello studio sono inclusi
"sindrome impostore", poiché il primo coglie meglio la complessità e nell'articolo/materiale supplementare, ulteriori richieste possono
le origini multidimensionali del costrutto. essere indirizzate all'autore corrispondente.
La nostra prospettiva proposta ha anche importanti implicazioni su
come combattere i sentimenti di impostori. Invece di concentrarsi su come
gli individui stessi dovrebbero combattere i loro sentimenti di impostori ( CONTRIBUTI D'AUTORE
Sandberg, 2013; Dickerson, 2019; Zanchetta et al., 2020), la nostra
prospettiva sottolinea l'importanza di affrontare le radici contestuali di SF: concettualizzazione e scrittura (bozza originale). CB e MR:
questo fenomeno, affrontando gli stereotipi persistenti nella società, concettualizzazione e scrittura (revisione e editing). FR, JS e JJ: scrittura
aumentando la diversità tra le occupazioni e i livelli gerarchici e garantendo (revisione e editing). Tutti gli autori hanno contribuito all'articolo e
parità di trattamento a tutti i membri del gruppo. Tali interventi contestuali, hanno approvato la versione presentata.
al contrario di trattamenti più individualizzati, potrebbero anche trarne
vantaggiopreveniresentimenti impostori, invece di combatterli
semplicemente una volta che emergono. Pertanto, se le organizzazioni FINANZIAMENTI
possono sfidare le norme e gli stereotipi della società, fornire una cultura
organizzativa che rafforzi i sentimenti di inclusività e adattamento Questo lavoro è stato finanziato, in parte, dall'European Research Council
all'interno dell'organizzazione e abbiano Consolidator Grant assegnato a MR (725128).

RIFERIMENTI Bravata, DM, Watts, SA, Keefer, AL, Madhusudhan, DK, Taylor, KT,
Clark, DM, et al. (2019). Prevalenza, predittori e trattamento della sindrome
Associazione Psichiatrica Americana. (2013).Manuale diagnostico e statistico di dell'impostore: una revisione sistematica.J. Gen. Stagista. Med.35, 1252–1275. doi:
Disordini mentali, 5a Edn. Arlington: Associazione Psichiatrica Americana. 10. 1007/s11606-019-05364-1
Austin, CC, Clark, EM, Ross, MJ e Taylor, MJ (2009). Impostorismo Catalizzatore (2018).Presa rapida: le donne nella forza lavoro: globale. Disponibile online su:
come mediatore tra il senso di colpa e la depressione del sopravvissuto in un campione di studenti https://www.catalyst.org/research/women-in-the-workforce-global/ (visitato il 30
universitari afroamericani.Stallone universitario. J.43, 1094–1109. gennaio 2020).
Begeny, CT, Ryan, MK, Moss-Racusin, CA e Ravetz, G. (2020). In qualche Chrousos, GP e Mentis, AA (2020). La sindrome dell'impostore minaccia la diversità.
professioni le donne sono diventate ben rappresentate, ma il pregiudizio di genere persiste, Natura 367, 749–750. doi: 10.1126/science.aba8039
perpetrato da coloro che pensano che non stia accadendo.Sci. avv.6:eaba7814. doi: 10.1126/ Chrousos, GP, Mentis, AA e Dardiotis, E. (2020). Concentrandosi su
sciadv.aba7814 le basi neuro-psico-biologiche ed evolutive della sindrome
Bernard, DL, Hoggard, LS e Neblett, EW Jr. (2018). Discriminazione raziale, dell'impostore. Davanti. Psicolo.11:1553. doi: 10.3389/fpsyg.2020. 01553
identità razziale e fenomeno dell'impostore: un approccio di profilo.Cultura. subacquei.
Minore etnico. Psicolo.24, 51–61. doi: 10.1037/cdp0000161 Clance, PR (1985). Il fenomeno dell'impostore: superare la paura che perseguita
Bernard, NS, Dollinger, SJ e Ramaniah, NV (2002). Applicare i cinque grandi Il tuo successo, vol. 209. Atlanta, Georgia: editori Peachtree.
fattori di personalità al fenomeno dell'impostore.J. Pers. Valutare.78, 321–333. doi: Clance, PR, Dingman, D., Reviere, SL e Stober, DR (1995). Impostore
10.1207/s15327752jpa7802_07 fenomeno in un contesto interpersonale/sociale: origini e trattamento. Donne
Binning, KR, Kaufmann, N., McGreevy, EM, Fotuhi, O., Chen, S., Marshman, là. 16, 79–96. doi: 10.1300/j015v16n04_07
E., et al. (2020). Cambiare i contesti sociali per promuovere l'equità nei corsi di scienze Clance, PR e Imes, SA (1978). Il fenomeno dell'impostore negli alti risultati
universitarie: un intervento di appartenenza ecologica.Psicolo. Sci.31, 1059–1070. doi: donne: dinamica e intervento terapeutico.Psicotera. Teoria Ris. Pratico.
10.1177/0956797620929984 15:241. doi: 10.1037/h0086006

Frontiere in psicologia | www.frontiersin.org 4 novembre 2020 | Volume 11 | Articolo 575024


Feenstra et al. Contestualizzare la “sindrome” dell'impostore

Cohen, ED e McConnell, WR (2019). Paura della frode: scuola di specializzazione Janoff-Bulman, R., Timko, C. e Carli, LL (1985). Pregiudizi cognitivi nel biasimare
ambienti di programma e il fenomeno dell'impostore. Sociolo. Q.60, 457–478. doi: la vittima.J. esp. soc. Psicolo.21, 161–177. doi: 10.1016/0022-1031(85)90 013-7
10.1080/00380253.2019.1580552
Cokley, K., Awad, G., Smith, L., Jackson, S., Awosogba, O., Hurst, A., et al. (2015). Kolligan, J. e Sternberg, RJ (1991). Frode percepita nei giovani adulti:
I ruoli della coscienza dello stigma di genere, del fenomeno dell'impostore e del esiste una "sindrome dell'impostore"?J. Pers. Valutare.56, 308–326. doi: 10.1207/
concetto di sé accademico nei risultati accademici di donne e uomini. Ruoli sessuali s15327752jpa5602_10
73, 414–426. doi: 10.1007/s11199-015-0516-7 Kravitz, DA (2008). Il dilemma diversità-validità: oltre la selezione – Il ruolo
Cokley, K., McClain, S., Enciso, A. e Martinez, M. (2013). Un esame del di azione affermativa.pers. Psicolo.61, 173–193. doi: 10.1111/j.1744-6570.2008.
impatto dello stress dello stato di minoranza e dei sentimenti di impostore sulla salute mentale di 00110.x
studenti universitari di diverse minoranze etniche. J. Multicult. Consiglio. Sviluppare.41, 82–95. doi: Langford, J. e Clance, PR (1993). Il fenomeno dell'impostore: recente
10.1002/j.2161-1912.2013.00029.x risultati della ricerca riguardanti dinamiche, personalità e modelli familiari e le loro
Cokley, K., Smith, L., Bernard, D., Hurst, A., Jackson, S., Stone, S., et al. (2017). implicazioni per il trattamento. Psicotera. Teoria Ris. Pratico. Treno.30, 495–501. doi:
Impostore sentimenti come moderatore e mediatore della relazione tra 10.1037/0033-3204.30.3.495
discriminazione percepita e salute mentale tra studenti universitari di minoranze Lige, QM, Peteet, BJ e Brown, CM (2017). Identità razziale, autostima e
razziali/etniche. J. Cons. Psicolo.64, 141–154. doi: 10.1037/cou0000198 Crawford, R. il fenomeno dell'impostore tra gli studenti universitari afroamericani. J. Black
(1977). Sei pericoloso per la tua salute: l'ideologia e la politica Psychol. 43, 345–357. doi: 10.1177/0095798416648787
di incolpare la vittima. int. J. Servizio sanitario.7, 663–680. doi: 10.2190/YU77-T7B1- Lind, EA e Tyler, TR (1988). La psicologia sociale della procedura giuridica.
EN9X-G0PN New York, NY: Plenum Press.
Kets de Vries, MFR (1990). La sindrome dell'impostore: evolutiva e sociale Lyness, KS e Thompson, DE (2000). Salire la scala aziendale: fare
problemi. parente umano. 43, 667–686. doi: 10.1177/001872679004300704 dirigenti donne e uomini seguono la stessa strada? J. Appl. Psicolo.85, 86–101. doi:
Kets de Vries, MFR (2005). I pericoli di sentirsi un falso.Harv. Autobus. Rev. 10.1037/0021-9010.85.1.86
83:108. Mak, KKL, Kleitman, S. e Abbott, MJ (2019). Fenomeno impostore
Dickerson, D. (2019). Come ho superato la sindrome dell'impostore dopo aver lasciato il mondo accademico. scale di misura: una revisione sistematica. Davanti. Psicolo.10:671. doi: 10.3389/
Natura 574, 588–588. doi: 10.1038/d41586-019-03036-y fpsyg.2019.00671
Dovidio, JF, Evans, N. e Tyler, RB (1986). Stereotipi razziali: i contenuti di McClain, S., Beasley, ST, Jones, B., Awosogba, O., Jackson, S. e Cokley, K.
loro rappresentazioni cognitive.J. esp. soc. Psicolo.22, 22–37. , doi: 10.1016/ (2016). Un esame dell'impatto dell'identità razziale ed etnica, dei sentimenti di
0022-1031(86)90039-9 impostore e dello stress dello stato di minoranza sulla salute mentale degli studenti
Dudau, DP (2014). Il rapporto tra perfezionismo e impostore universitari neri.J. Multicult. Consiglio. Dev.44, 101–117. doi: 10.1002/jmcd.12040
fenomeno.Procedia Soc. Comportamento Sci.127, 129–133. doi: 10.1016/j.sbspro. McElwee, RO e Yurak, TJ (2010). La fenomenologia dell'impostore
226.03.2014 fenomeno.Individuo. Dif. ris.8, 184–197.
Eagly, AH, e Karau, SJ (2002). Teoria della congruità dei ruoli del pregiudizio verso McGregor, LN, Gee, DE e Posey, KE (2008). Mi sento un imbroglione
leader femminili.Psicolo. Rev.109, 573–598. doi: 10.1037/0033-295x.109.3.573 e mi deprime: il rapporto tra il fenomeno dell'impostore e la
Eagly, AH, Wood, W. e Diekman, AB (2000). “Teoria del ruolo sociale del sesso depressione.soc. Comportamento pers. int. J.36, 43–48. doi: 10.2224/
differenze e somiglianze: una valutazione attuale”, inLa psicologia sociale dello sbp.2008.3 6.1.43
sviluppo del genere, a cura di T. Eckes e HM Trautner (Mahwah, NJ: Lawrence Neureiter, M., e Traut-Mattausch, E. (2016). Ispezionare i pericoli del sentimento
Erlbaum Associates Publishers), 123–174. come un falso: un'indagine empirica sul fenomeno dell'impostore nel mondo del
Ellemers, N. (2018). Stereotipi sessuali.Annu. Rev. Psychol.69, 275–298. doi: lavoro.Davanti. Psicolo.7:1445. doi: 10.3389/fpsyg.2016.01445
10.1146/annurev-psych-122216-011719 Niemi, L. e Young, L. (2016). Quando e perché consideriamo le vittime responsabili:
Gibson-Beverly, G., e Schwartz, JP (2008). Allegato, diritto e il l'impatto dell'ideologia sugli atteggiamenti nei confronti delle vittime.pers. soc. Psicolo.
fenomeno impostore nelle studentesse laureate.J. Coll. Conti.11, 119–132. doi: Toro.42, 1227–1242. doi: 10.1177/0146167216653933
10.1002/j.2161-1882.2008.tb00029.x Peteet, BJ, Montgomery, L. e Weekes, JC (2015). Predittori di impostore
Harvey, JC (1981). Il fenomeno e la conquista dell'impostore: un fallimento fenomeno tra gli studenti universitari di talento delle minoranze etniche.J. Negro
interiorizzare il successo.Insultare. Abstr. int.42, 4969–4970. Educ.84, 175–186. doi: 10.7709/jnegroeducation.84.2.0175
Haynes, MC e Heilman, ME (2013). Dovevi essere tu (non io)!: da donna Peters, K., Haslam, SA, Ryan, MK e Fonseca, M. (2013). Lavorando con
razionalizzazione attributiva del loro contributo al successo del lavoro congiunto. identità di sottogruppi per costruire l'identificazione organizzativa e il supporto per
pers. soc. Psicolo. Toro.39, 956–969. doi: 10.1177/0146167213486358 Heilman, ME la strategia organizzativa: un test del Modello ASPIRe.Organo di gruppo. Manag.38,
(2001). Descrizione e prescrizione: come stereotipi di genere 128–144. doi: 10.1177/10596011112472368
impedire l'ascesa delle donne nella scala organizzativa.J. Soc. Problemi57, 657–674. Peters, K., Ryan, M., Haslam, SA e Fernandes, H. (2012). Appartenere o non appartenere
doi: 10.1111/0022-4537.00234 appartenere.J. Pers. Psicolo.11, 148–158. doi: 10.1027/1866-5888/a000067 Porath,
Heilman, ME (2012). Stereotipi di genere e pregiudizi sul posto di lavoro.ris. Organo. Comportamento CL, e Erez, A. (2007). La maleducazione conta davvero? Gli effetti di
32, 113–135. doi: 10.1016/j.riob.2012.11.003 maleducazione sull'esecuzione del compito e disponibilità. Accad. Manag. J.50, 1181–1197.
Heller, D., Watson, D., Komar, J., Min, J.-A. e Perunovic, WQE (2007). doi: 10.5465/amj.2007.20159919
Personalità contestualizzata: procedure di valutazione tradizionali e nuove. J. Pers. Powell, GN, Butterfield, DA e Parent, JD (2002). Genere e manageriale
75, 1229–1254. doi: 10.1111/j.1467-6494.2007.00474.x stereotipi: i tempi sono cambiati? J. gestire. 28, 177–193. doi: 10.1177/
Henning, K., Ey, S. e Shaw, D. (1998). Perfezionismo, l'impostore 014920630202800203
fenomeno e adattamento psicologico negli studenti di medicina, odontoiatria, Reyna, C. (2000). Pigro, stupido o laborioso: quando gli stereotipi trasmettono attribuzione
infermieristica e farmacia. Med. educ.32, 456–464. doi: 10.1046/j.1365-2923.1998. informazioni in classe. educ. Psicolo. Rev.12, 85–110. doi: 10.1023/A:
00234.x 1009037101170
Hogg, MA, e Terry, DJ (2000). Identità sociale e auto-categorizzazione Reyna, C. (2008). Ian è intelligente ma Leshaun è pigro: antecedenti e
processi nei contesti organizzativi. Accad. Maneggio. Rev.25, 121–140. doi: conseguenze degli stereotipi attributivi in classe. Euro. J. Psychol. educ.
10.2307/259266 23, 439–458. doi: 10.1007/BF03172752
Holleran, SE, Whitehead, J., Schmader, T. e Mehl, MR (2011). Parlando Rohrmann, S., Bechtoldt, MN e Leonhardt, M. (2016). Convalida del
fare acquisti e sparare al vento: uno studio sulla conversazione sul posto di lavoro e fenomeno impostore tra i manager. Davanti. Psicolo.7:821. doi: 10.3389/
sul disimpegno dal lavoro tra i docenti STEM. soc. Psicolo. pers. Sci.2, 65–71. doi: fpsyg.2016.00821
10.1177/1948550610379921 Sandberg, S. (2013). Appoggiati: donne, lavoro e volontà di guidare. New York, New York:
Huo, YJ e Binning, KR (2008). Perché l'esperienza psicologica del rispetto Alfred A. Knopf.
Questioni nella vita di gruppo: un resoconto integrativo.soc. pers. Psicolo. Bussola2, Smith, HJ, Tyler, TR, Huo, YJ, Ortiz, DJ e Lind, EA (1998). l'auto-
1570–1585. doi: 10.1111/j.1751-9004.2008.00129.x implicazioni rilevanti del modello di valore di gruppo: appartenenza al gruppo, autostima,

Frontiere in psicologia | www.frontiersin.org 5 novembre 2020 | Volume 11 | Articolo 575024


Feenstra et al. Contestualizzare la “sindrome” dell'impostore

e la qualità del trattamento. J. esp. soc. Psicolo.34, 470–493. doi: 10.1006/jesp.1998. interventi per la riduzione del fenomeno impostore.Davanti. Psicolo.11:405. doi:
1360 10.3389/fpsyg.2020.00405
Sonnak, C., e Towell, T. (2001). Il fenomeno dell'impostore nell'università britannica
studenti: relazioni tra autostima, salute mentale, stile di educazione dei Conflitto d'interesse:Gli autori dichiarano che la ricerca è stata condotta in assenza di
genitori e stato socioeconomico. pers. Indiv. Dif.31, 863–874. doi: 10.1016/ rapporti commerciali o finanziari che possano essere interpretati come un potenziale
S0191-8869(00)00184-7 conflitto di interessi.
Tajfel, H., e Turner, JC (1986). “La teoria dell'identità sociale dell'intergruppo
comportamento”, inPsicologia delle relazioni intergruppo, a cura di S. Worchel e WG Austin Copyright © 2020 Feenstra, Begeny, Ryan, Rink, Stoker e Jordan. Questo è un articolo ad
(Chicago, IL: Nelson-Hall), 7–24. accesso aperto distribuito secondo i termini della Creative Commons Attribution License
Vergauwe, J., Wille, B., Feys, M., De Fruyt, F. e Anseel, F. (2014). Paura di essere (CC BY). L'uso, la distribuzione o la riproduzione in altri forum sono consentiti, a
esposto: il tratto-relatività del fenomeno dell'impostore e la sua rilevanza nel condizione che siano accreditati gli autori originali e i titolari del copyright e che la
contesto lavorativo.J. Autobus. Psicolo.30, 565–581. doi: 10.1007/s10869-014-9382-5 pubblicazione originale in questa rivista sia citata, in conformità con la pratica
Zanchetta, M., Junker, S., Wolf, A.-M. e Traut-Mattausch, E. (2020). accademica accettata. Non è consentito alcun uso, distribuzione o riproduzione che non
"Superare la paura che perseguita il tuo successo": l'efficacia di rispetti questi termini.

Frontiere in psicologia | www.frontiersin.org 6 novembre 2020 | Volume 11 | Articolo 575024

Potrebbero piacerti anche