Sei sulla pagina 1di 2

PAESE :Italia

primocomunicazione.
TYPE :(Autre)

22 febbraio 2022 - 14:42 > Versione online

"Innovazione e tradizione", il Distretto


Biologico delle Marche è stato
presentato ieri all'Expo di Dubai

di Ufficio Stampa Università di Urbino


Tra gli eventi organizzati dall' Università di Urbino all’EXPO di Dubai, quella dedicata al
Distretto Biologico delle Marche è stata l'occasione per presentare le implicazioni in
termini di sostenibilità di questa importante iniziativa promossa dalla Regione in
collaborazione con migliaia di soggetti impegnati a vario titolo nelle filiere
agroalimentari di qualità del territorio.
“Si tratta di un processo che richiede pacchetti innovativi, dove la dimensione
tecnologica è integrata con quella economica così come con quella
socio-istituzionale” spiega la professoressa Elena Viganò, Prorettore alla Sostenibilità
dell’ Università di Urbino “per arrivare a una gestione dei sistemi aziendali
riconoscendo la complessità delle relazioni tra attività antropiche e qualità delle risorse
naturali (a partire dalla tutela della biodiversità), mantenere la capacità produttiva e,
quindi, garantire la sicurezza alimentare e promuovere la salute. Perché la bellezza delle
Marche consiste anche nelle tradizioni del suo territorio. L'agricoltura biologica, in
particolare, si appoggia sulle scelte e sui valori delle generazioni di imprenditori

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia
primocomunicazione.
TYPE :(Autre)

22 febbraio 2022 - 14:42 > Versione online

che hanno dedicato la loro vita a costruire un'alternativa sostenibile, anche in


termini economici, all'agricoltura industriale che ha generato conseguenze negative
anche sulle generazioni future. Oggi le Marche hanno la possibilità di esportare, oltre
ai prodotti alimentari di straordinaria qualità, anche un modello innovativo orientato
alla coesione e alla collaborazione, proiettandola verso il futuro con orgoglio e rinnovata
fiducia”.
Condividi
Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva
02699620411
Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e
analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il
sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per
saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info.
Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie
da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Tutti i diritti riservati

Potrebbero piacerti anche