Sei sulla pagina 1di 4

COMUNICATO STAMPA

Polifemo presenta

Russia 1991: un altro luogo, un altro tempo


fotografie di Alessandra Attianese e Bruna Orlandi
in mostra dal 20 giugno al 5 luglio 2011
A vent’anni dal crollo dell’Unione Sovietica, un reportage fotografico di grande intensità ci fa rivivere i
giorni drammatici del tentato golpe di Mosca. Un’occasione per ripercorrere un pezzo fondamentale della
storia recente e per comprendere la realtà odierna della Russia contemporanea.
Inaugura la mostra una presentazione condotta dal giornalista Andrea Riscassi e dagli studiosi Alessandro
Vitale e Gian Piero Piretto; seguirà un reading di Ottavia Piccolo.

Alla Fabbrica del Vapore di Milano, nello spazio


dell’associazione Polifemo, è in programma dal 20
giugno al 5 luglio la mostra “Russia 1991: un altro
luogo, un altro tempo”, che in 50 immagini delle
fotografe Alessandra Attianese e Bruna Orlandi
ripercorre gli ultimi giorni dell’Unione Sovietica e li
racconta con uno sguardo lirico e intenso. Sono
fotografie di struggente bellezza e rara intensità, che ci
riportano a un passato dal sapore antico, ma che in
realtà ha ancora molto da raccontarci. Si parte dai
giorni drammatici del tentativo di golpe a Mosca e
Leningrado (raccontati, oltre che dalle foto, da
documenti televisivi originali dell’epoca) per parlare
dell’informazione nella Russia di oggi, ripercorrendo
la vicenda di Anna Politkovskaja (la giornalista russa
assassinata a Mosca il 7 ottobre 2006, a cui la mostra è
dedicata) e di tanti altri che hanno pagato un prezzo
altissimo per aver scelto di raccontare la verità e di far
sopravvivere lo spirito di quella stagione di libertà.
Questi temi saranno affrontati lunedì 20 giugno, giorno di inaugurazione della mostra, in un dibattito
condotto dal giornalista Andrea Riscassi e dagli studiosi Alessandro Vitale e Gian Piero Piretto.
Interverrà anche Ottavia Piccolo, protagonista di uno spettacolo teatrale di straordinario successo dedicato
proprio ad Anna Politkovskaja (“Donna non rieducabile”di Stefano Massini), che leggerà alcuni brani tratti
dagli scritti della giornalista russa.
“Russia 1991: un altro luogo, un altro tempo”
fotografie di Alessandra Attianese e Bruna Orlandi
in mostra dal 20 giugno al 5 luglio 2011
Inaugurazione lunedì 20 giugno 2011 ore 18,30
orari: dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 19, domenica chiuso. Ingresso libero
Polifemo, La Fabbrica del Vapore, Via Procaccini 4 - 20154 Milano

Lunedì 20 giugno 2011, in occasione dell’inaugurazione:


presentazione di Alessandro Vitale e Gian Piero Piretto, condotta da Andrea Riscassi,
a seguire reading di Ottavia Piccolo
Alessandra Attianese
Fotografa, docente di fotografia, ha svolto un ampio lavoro di ricerca fotografica sui temi legati alle
comunità, alle donne, all’infanzia, al territorio. Tra i progetti più significativi si segnalano la
documentazione della “Biennale Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo”- Bologna’88, Marsiglia
’90, Lisbona ’94 - realizzata per il Comune di Milano; le immagini che hanno dato vita alla
mostra/convegno: “Donne migranti nella metropoli. Spazi e tempi della cultura materiale”; il reportage
sugli “Incontri cinematografici di Hergla" in Tunisia con cui ha partecipato alla 10° edizione del “Siena
short film festival".

Bruna Orlandi
Fotografa, docente di fotografia , associata alla SISF - società italiana per lo studio della fotografia, ha
partecipato alla realizzazione del progetto Archivio dello Spazio - dieci anni di fotografia italiana sul
territorio della Provincia di Milano - curato da Roberta Valtorta, ha collaborato con il giornalista Toni
Fontana del quotidiano L'Unità nei reportage di guerra in Libano e sui flussi migratori in Italia, Marocco
e Spagna, ha realizzato reportage in Russia, Siria, Egitto, Africa e Argentina. Segue da diversi anni il
conflitto israelo-palestinese.

Polifemo
Associazione culturale indipendente gestita da un collettivo di professionisti dell’immagine (Leonardo
Brogioni, Marco Pea, Italo Perna, Luca Tamburlini). Opera all’interno de La Fabbrica del Vapore, dove dal
2003 organizza iniziative e mostre fotografiche, seguendo e promuovendo il lavoro di autori emergenti e
proponendo eventi utili a chi vuole approfondire la conoscenza della fotografia e del suo linguaggio.

Andrea Riscassi
Giornalista della Rai di Milano, si occupa di politica interna ed estera dalla caduta del Muro di Berlino. Ha
seguito decine di campagne elettorali in Italia e nel mondo. Dopo le guerre balcaniche, ha raccontato la
dissoluzione dell'impero sovietico. Dal 2006 sta cercando di tenere viva la memoria di Anna Politkovskaja
per onorare il cui lavoro e sacrificio ha contribuito a fondare l'associazione Annaviva. Per la casa editrice
Sonda ha pubblicato “Anna è viva, storia di una giornalista non rieducabile”. www.annaviva.com

Gian Piero Piretto


Ordinario di Cultura Russa presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Milano. Ha
insegnato nelle Università di Torino, Bergamo e Parma. E' il massimo esperto in Italia della cultura visuale e
dell'iconografia del periodo sovietico e di quella russa contemporanea. Ha condotto rilevanti studi sul cinema
russo-sovietico e sulla letteratura russa, tradotti anche all'estero.
Alessandro Vitale
Assistant Professor di Analisi della Politica Estera e di Politica Estera Comparata presso l’Università degli
Studi di Milano. Autore di numerosi studi sulla storia e la politica sovietiche e della Russia post-sovietica,
tradotti anche all’estero, ha soggiornato a lungo in Unione Sovietica, Russia europea e Siberia. È stato per
diversi anni ricercatore e responsabile dell’Osservatorio sull’Europa Orientale presso l’ISPI (Istituto per gli
Studi di Politica Internazionale) di Milano. Ha insegnato nelle Università di Ekaterinburg e di Novosibirsk.
È stato free lance correspondent della Redazione russa di Radio Free Europe/Radio Liberty (Praga) e per
dieci anni consulente scientifico e accompagnatore-interprete in Russia di Ettore Mo, inviato speciale del
Corriere della Sera e del fotoreporter Luigi Baldelli. Nell’agosto del 1991 ha partecipato sulle barricate alla
difesa del Parlamento della Repubblica Russa durante il colpo di Stato, realizzando poi in Lombardia una
trasmissione televisiva.

Ottavia Piccolo
Non ha bisogno di presentazioni. Grande attrice di cinema (ha lavorato con registi come Visconti,
Bolognini, Germi, Scola, Avati) e di teatro (interprete di Strehler e Ronconi). E’ attualmente impegnata con
lo spettacolo teatrale “Donna non rieducabile” di Stefano Massini dedicato ad Anna Politkovskaja.

Per maggiori informazioni:


Leonardo Brogioni, tel. 348.4705183
Polifemo, La Fabbrica del Vapore,
Via Procaccini 4, 20154 Milano.
02/36521349 - info@polifemo.org