Sei sulla pagina 1di 2

AMMIDI poco reattivi, sono stabilizzate dalla forma di risonanza dalla delocalizzazione degli elettroni di N.

proteine acidi nucleici contengono gruppi ammidici. Nomencl. Si ottine con la sostituzione di -ico in -
ammide. Sono molto polari per la risonanza e formano legami a H. reagiscono con nucleofili ma le reazioni
sono lente.
POLIAMMIDI per reazione di diammine con cloruri diacilici. POLIESTERI reaz. Tra diolo con acidi dicarboss.
STEREOISOMERI isomeri con gli atomi reciprocamente legati nello stesso ordine, ma disposte in modo
diverso nello spazio. CHIRALITÀ immagine speculare non sovrapponibile alla molecola stessa. Due molecole
con queste caratteristiche sono ENANTIOMERI. ACHIRALE immagine speculare e sovrapponibile alla
molecola stessa. Il PIANO DI SIMMETRIA taglia la molecola in un modo che la metà da una parte sia
l’immagine speculare dell’altra metà, le molecole chirali non hanno piano di simmetria. Un carbonio legato
a 4 gruppi diversi è asimmetrico e costituisce uno stereocentro. Sostanze chirali otticamente attive il raggio
della luce polarizzata subisce rotazione (destrogira e levogira). Sostanze achirali otticamente inattive.
PROIEZIONI DI FISCHER formule bidimensionali delle molecole che consentono di rappr. Le configurazioni
tridimensionali dei centri stereogeni proiettandole su un piano (R/S R orario S antiorario).
AMMINE derivano dall’ammoniaca per sostituzioni di gruppi organici, sono basiche, l’azoto nelle ammine è
trivalente co un doppietto non condiviso. Alchilammine: alchil sostituite, arilammine: aril sostituite.
Primarie secondarie e terziarie. Aromatiche derivate dall’anilina. La presenza di un doppietto sull’azoto
consente l’esistenza dei Sali di ammonio. Formano legami a H, le ammine a basso p.m. sono solubili in
acqua. Le ammine aromatiche sono molto meno basiche per la presenza della risonanza. Reagiscono
mediante reazione di sostituzione nucleofila acilica formando ammidi. Le ammine eterocicliche sono
composti che contengono due o piu elementi nell’anello (pirrolo, pirimidina, piridina). Il gruppo eme
frasportatore di ossigeno.
CARBOIDRATI poli idrossialdeidi e poli idrossichetoni Cn(H2O), classificati in mono, oligo e polisaccaridi, in
relazione tramite idrolisi. Fonte di energia, struttura cellulare, riconoscimento cellulare e presenti in
coenzimi e acidi nucleici. MONOSACCARIDI composti più semplici, in soluzione acquosa assumono
facilmente forma ciclica per reazione tra ossidrilico e aldeidico o chetonico, esistono in forma semiacetalica
ciclica. Proiezioni di Haworth anello piano gli elementi a destra nelle proiezioni di fischer vanno sotto quelli
a sinistra sopra. Le forme cicliche assumono una configurazione a sedia. In reazione con un alcol formano
acetali con la formazione di un legame glicosidico fra il C e il gruppo -OCH3. DISACCARIDI monosacc legati
tramite legame glicosidico tra C anomerico e -OH (maltosio: 2 glucosio, lattosio: glucosio e galattosio,
saccarosio: glucosio e fruttosio). POLISACCARIDI: cellulosa componente delle pareti vegetali non
assimilabile dall’uomo poiché presenti legami beta glicosidici, amido riserva energetica delle cellule delle
piante, glicogeno carbo di riserva delle cellule animali, simile all’amido struttura
PROTEINE formati da gruppo amminico da un gruppo carbossilico e una catena laterale. Polimeri di
amminoacidi, 19 amminoacidi sono ammine primarie e differiscono per la catena laterale R legata al C
alpha, la prolina è secondaria. Oltre ai 20 aa presenti nelle proteine la selenocisteina e pirrolisina sono il 21
e 22 conosciuto. Nelle proteine sono L alfa AA. Gli aa D sono presenti in pochi peptidi della parete cell dei
batteri. E gli AA sono classificati in base alla catena laterale. Gli aa si legano con il legame peptidico(legame
ammidico) tra il carbossili e il gruppo amminico di 2 aa.
LIPIDI sostanze organiche eterogenee insolubili in H2O e solubili in composti organici. Possono trovarsi
associati a molecole di altro tipo formando glicolipidi e lipoproteine. Funzione strutt. E enrgetica. Si
suddividono in semplici (trigliceridi: esteri del glicerolo con acidi grassi, cere: esteri di alcoli con acidi grassi,
steridi) e in complessi (fosfolipidi e glicolipidi) ACIDI GRASSI costituenti dei fosfolipidi glicolipidi e
trigliceridi, possono essere saturi o insaturi. Sono acidi deboli e sono anfipatici, nome. Idrocarburo da cui
derivano + -oico(acidi grassi essenziali: acido sterico, oleico, linoleico, linolenico). GRASSI origine animale,
OLI vegetale. CERE sono monoesteri contengono lunghe catene carboniose sature, meno untose e dure dei
grassi. STEROIDI sistema di 4 anelli condensati, tre esatomici ed uno pentatomico(colesterolo: precursore
di ormoni, componente delle membrane.
NUCLEOTIDI formato da zucchero 5 C, gruppo fosfato, base azotata, in assenza di acido fosforico si ha
nucleoside. Sono indicati con tre lettere 1 indica il nucleoside (adenosina, guanosina, citidina, timidina,
uridina) 2 le molecole di acido fosforico(mono,di,tri) la 3 sta per fosfato. I legami fosfodiesteri uniscono i
nucleotidi in successione. Le basi legate da legami a H

Potrebbero piacerti anche