Sei sulla pagina 1di 3

Lunedi 21 Febbraio 2022

Unità 3: la moda in Italia


Attività: Grammatica
Lezione: I pronomi diretti

Dialogo:
Francesca come ogni martedì va al mercato a comprare il pesce fresco. Eccola che parla con il
pescivendolo:
Pescivendolo: Buongiorno signora.
Francesca: Buongiorno.
Pescivendolo: Cosa desidera comprare oggi?
Francesca: Vorrei delle seppie.
Pescivendolo: Mi dispiace oggi non le abbiamo. Però abbiamo i calamari, sono molto freschi.
Francesca: No, grazie non li prendo perché non li so cucinare.
Pescivendolo: Posso consigliare allora delle cozze da fare gratinate o per gli spaghetti alla marinara?
Francesca: Sì, buona idea le prendo. Faccia un chilo abbondante. Poi cosa posso comprare d’altro?
Pescivendolo: Abbiamo del pesce spada favoloso, che si può fare alla griglia o alla livornese.
Francesca: Va bene lo prendo. Facciamo mezzo chilo, saranno tre o quattro fette, credo.
Pescivendolo: Poi ho le sogliole, ma le ho vendute tutte tranne una. Si può fare impanata o alla
mugnaia
Francesca: Ok! Mi ha convinto la prendo per mio marito e la faccio impanata con una spruz zatina di
limone.

1/ * I Pronomi Diretti

*I pronomi diretti sono: Mi, Ti, Lo, La, Ci, Vi, Li, Le.

*Questi pronomi si usano per sostituire cose, persone, o animali.


*Si chiamano pronomi oggetto diretto perché sostituiscono il complemento oggetto diretto
della frase , e quindi rispondono alla domanda Chi, o Che cosa ?

* Per esempio : Domani compro un libro e poi leggo il libro ( questa frase sembra pesante non
è naturale ) dunque dobbiamo renderla leggera in cui sostituiamo il libro con un pronome
oggetto diretto : domani compro un libro e poi lo leggo .

*In questa frase il libro è l'oggetto complemento diretto , risponde alla domanda che cosa ?
*Io lego che cosa ? il libro (suo genere maschile , suo numero singolare) dunque per evitare
la ripetizione sostituisco il libro con il pronome diretto lo.
Esempi: *vuoi la mela ? Si, la voglio ( la= mela).

*Mangi gli spaghetti ? No,non li mangio ( li = spaghetti).

*Conosci quelle ragazze ? Si, le conosco (le = ragazze).

*La mia amica invita me per il suo compleanno/ la mia amica mi invita per il suo compleanno

*Vedo te nello specchio / ti vedo nello specchio.

*Marco invita noi (Io e Stefano) a cena / Marco ci invita a cena.

*Marta notava te e Luca (voi) / Marta vi notava.

*Questa sera incontri Marco e Giovanni ?


*Si, li incontri

*Questa mattina incontri Stefania e Maria ?


*Si, le incontri

*I pronomi diretti atoni si mettono prima del verbo.


*I pronomi diretti tonici si mettono dopo il verbo.

2/ * I pronomi diretti con I verbi modali:


Con I verbi modali(un verbo+l’infinito) il pronome diretto
-si mette prima del verbo modale Oppure -si incorpora all’infinito(dopo l’infinito) Esempi:
*Ho visto un computer che mi piace. Lo voglio comprare.
*Vuoi la cioccolata? No grazie, non la posso mangiare.
*No grazie, non posso mangiarla.
3/ * Pronomi diretti nei tempi composti:

 Quando si mette un pronome diretto prima di un verbo al passato prossimo, il participio


passato di quest’ultimo deve essere concordato con il numero ed il genere del soggetto,
anche se si sta usando il verbo “avere” come ausiliare.

Per esempio:

– Hai comprato le mele? – Sì, le ho comprate?


-I pronomi diretti lo e la perdono la vocale quando si trovano davanti all’ausiliare “avere” e
sono apostrofati.
-I pronomi diretti li e le non perdono mai la vocale.
-La concordanza é obbligatoria.
-La concordanza é facoltativa con i pronomi diretti: mi, ti, ci, vi.
*Per esempio: Sabrina ha chiamato noi / Sabrina ci ha chiamati / Sabrina ci ha chiamate/
Sabrina ci ha chiamato
*Per esempio: ho amato te dal primo momento/ ti ho amata dal primo momento/ ti ho amato
dal primo momento
Il pronome lo puo avere un valore neutron quando si riferisce ad una frase intera.si chiama un
pronome diretto neutro.

Esempio: *Sai che Luisa ha comprato l’iphone 5? Si, lo so.

Potrebbero piacerti anche