Sei sulla pagina 1di 2

LUSSAZIONE

(De Rossi, Pez, Plazzotta, Secco)

Si parla di lussazione quando, dentro a un’articolazione, i capi articolari si muovono dalla


loro posizione naturale in maniera persistente. 
La lussazione è definita:

- completa quando le superfici dei capi articolari colpiti dall’infortunio non riescono più
a toccarsi
- incompleta quando tra le superfici articolari viene conservato un rapporto di
contatto. (Sub-lussazione)
Le lussazioni possono essere classificate a seconda della loro causa: le lussazioni
possono quindi essere traumatiche, congenite e patologiche.
Che cos’è la lussazione?

La lussazione è un evento traumatico che causa la perdita permanente dei normali


rapporti fra due capi ossei. Spesso si verifica una rottura della capsula e dei legamenti che
stabilizzano l’articolazione.

La lussazione può colpire tutte le articolazioni, però quelle più spesso colpite sono la
spalla e le dita, seguite da gomito, ginocchia e fianchi.

La più comune è la lussazione alla spalla, che interessa l’articolazione scalpo-omerale e


può essere anteriore (come nella maggior parte dei casi), inferiore o posteriore. Può
portare inoltre a lesioni nervo-vascolari.
Quali sono le cause della lussazione?

Le lussazioni più frequenti sono quelle provocate da traumi. La causa del trauma può
essere data da:

 Pratica sportiva: contatto fisico durante l’esecuzione di sport tipo calcio, rugby e
pallacanestro, cadute durante la pratica di sport tipo pallavolo, sci, ginnastica, le
lussazioni alle dita capitano molto spesso principalmente in sport tipo pallavolo e
pallacanestro.
 Incidenti: cadute in bicicletta e moto o incidenti automobilistici possono causare
questa tipologia di infortunio.

Le lussazioni congenite solitamente sono provocate da malformazioni dei capi articolari


che si presentano nei bambini alla nascita o in epoca neonatale (la più nota è la
lussazione congenita dell’anca). Le lussazioni patologiche includono invece tutte le forme
di mutazione dei rapporti articolari provocate da altre malattie.

Quali sono i sintomi della lussazione?


La diagnosi di lussazione di solito è piuttosto immediata, dato che il danno articolare è
visibile a occhio nudo o comunque palpabile. In caso di lussazione è importante
intervenire tempestivamente (entro 24-48 ore).
Un’articolazione lussata solitamente è contraddistinta dalla seguente sintomatologia:

 Può essere evidentemente deformata


 È gonfia e calda
 Causa dolore forte
 Formicolio
 Sensazione di freddo nelle parti più periferiche dell’arto interessato
 Impotenza funzionale

Come prevenire la lussazione?

Alcuni consigli per prevenire una lussazione sono:

 Praticare sport in maniera sicura, mettendo il corretto equipaggiamento protettivo


principalmente nel caso degli sport da contatto
 Evitare il reiterarsi della lussazione: una volta che l’articolazione si è lussata, può
essere più sensibile a lussazioni future. È fondamentale, per evitare il ripetersi
dell’infortunio e irrobustire l’articolazione, eseguire degli appositi esercizi di
resistenza e stabilità indicati dal fisiatra o dal fisioterapista

Potrebbero piacerti anche