Sei sulla pagina 1di 2

Review

Source: Rivista Internazionale di Scienze Sociali e Discipline Ausiliarie, Vol. 58, Fasc. 231 (31
Marzo 1912), p. 409
Published by: Vita e Pensiero – Pubblicazioni dell’Università Cattolica del Sacro Cuore
Stable URL: http://www.jstor.org/stable/41589582
Accessed: 04-02-2016 21:05 UTC

Your use of the JSTOR archive indicates your acceptance of the Terms & Conditions of Use, available at http://www.jstor.org/page/
info/about/policies/terms.jsp

JSTOR is a not-for-profit service that helps scholars, researchers, and students discover, use, and build upon a wide range of content
in a trusted digital archive. We use information technology and tools to increase productivity and facilitate new forms of scholarship.
For more information about JSTOR, please contact support@jstor.org.

Vita e Pensiero – Pubblicazioni dell’Università Cattolica del Sacro Cuore is collaborating with JSTOR to digitize, preserve
and extend access to Rivista Internazionale di Scienze Sociali e Discipline Ausiliarie.

http://www.jstor.org

This content downloaded from 130.237.29.138 on Thu, 04 Feb 2016 21:05:37 UTC
All use subject to JSTOR Terms and Conditions
RIVISTE EGIZIANE 409

RIVISTE EGIZIANE.

L'EgypteContemporaine. N. 9, 1912, Le Caire. - La chertéde la vie.


(Il caro vivere). Bernard Soucail.
L'A. riconoscetre cause generalidel caro vivere, cioè: l'aumento
della popolazione,la leggedei prodottidecrescentie il ribassodi valore
dei metallipreziosi.Quanto alla prima, egli affermache cento anni
trascorsidall'epoca di Malthus non hanno fattoche avvenisse ciò che
egli prevedeva,e ciò soprattuttograzie ai grandi rimedidella emigra-
zione e della colonizzazione.Quanto alla seconda,essa si dimostravera
nell'agricoltura,ma è più che controbbilanciata dall'azione del concen-
tramentoe del perfezionamento industriale.Quanto alla terza, è inne-
gabile che i metalli preziosi, sovrattuttol'argento,hanno diminuito
costantemente di valore da un secolo in qua. La scoperta delle « bo-
»
nanzas americanenel 1870,la demonetizzazione dell'argentoin seguito
all'evoluzioneverso il monometallismo della più partedei paesi, hanno
fattosalire a 35 quel rapportofra il valoredei due metalliche al prin-
cipiodel secoloxix era a 15 l/rQuantoall'oro,dal 1850 al 1870il deprez-
zamentofu assai notevole,a cagione dell'accrescimentodella produ-
zione di esso, dovutoalla scopertadelle minieredi Californiae d'Au-
stralia, e dopo di allora il ribasso è continuato,sebbeneassai lento.
Fra le cause speciali del caro vivere in Egitto,l'A. pone l'insuffi-
cienza della produzioneagraria,poiché anche l'Inghilterraimportapiù
della metà del suo consumodi grano,eppureil caro non vi si fa sen-
tire più che altrove; ma, riguardoagli alimenti,la speculazionemono-
polizzatricee l'eccessivo numerodegl'intermediari;riguardo alle abi-
tazioni,ancorail monopolio;riguardoai servigi,la riduzionedella offerta
di essi concomitante con un aumento della domanda. Sovra a queste
cause particolarie immediate l'A. collocapoi,sempreriferendosi all'Egitto,
l'assenteismodei ricchi.
L'A. viene alla conclusioneche,se difficileè il combattere le cause
e
principali generali dell'incarimento, è però meno difficilecombattere
quelle di caratterelocale e contingente.
La parte giuridica della pregevolerivista egizianarecaun « Cenno
sul programmaimmediatodella nuova assemblealegislativa» egiziana,
del giudice Piola Caselli; e uno studio notevole di Sésostris Syda-
rouss Bey su « I Maglis-Hasby» e le corrispondenti istituzionipatriar-
cali о rabbinichein Egitto.

This content downloaded from 130.237.29.138 on Thu, 04 Feb 2016 21:05:37 UTC
All use subject to JSTOR Terms and Conditions