Sei sulla pagina 1di 2

Numero 1 - Settembre 2008

Lavorare con lentezza La Censura del Denaro

Anticristo Anticristo
La completa disgregazione di tutto ciò che rappresenta la Scuola Pubblica nel nostro Spesso mi sono chiesto quanto
Paese è ormai prossima, ma è senza dubbio maturata in seno ai diversi Governi l’informazione, all’interno di un sistema
avvicendatisi dagli anni ’70 ad oggi, con un progressivo aumento nell’ultimo economico di tipo liberista, possa essere,
decennio. Per fare un discorso organico sulla Scuola è prima di tutto necessario anche al livello teorico, autonoma e non
comprendere a pieno il significato che assume il influenzata dal flusso del capitale.
“Sapere” nella nostra società, non perché Considerando che le maggiori testate
finalizzato all’entrata di un individuo nel mondo giornalistiche, per non parlare delle reti
del lavoro, ma come diritto e bene di ogni uomo televisive, sono state create da centri di
per sé stesso. Premesso questo, consideriamo la accumulo e produzione di ricchezze
bozza del decreto legge che, sotto il nome “DDL (aziende, partiti), e che le testate minori
Aprea”, è stato discusso in sede ministeriale il 27 abbisognano di sponsor per potersi
luglio scorso. Questo decreto integrativo di ciò mantenere, ritengo che uno strumento di
che resta della riforma Moratti, prevede la informazione autonomo sia, oggi, possibile
privatizzazione selvaggia delle Scuole Medie solo sul web. E questo sito può
Superiori e delle Università, a partire dagli considerarsi un esempio in questo senso.
Organi che le regolamentano e dalla (non ) Ma la dimensione puramente alternativa
distribuzione di diritti nei confronti degli della rete è abbastanza dispersiva per
studenti. Tutto ciò segue una linea di pensiero chiunque voglia portare il proprio lavoro
che assume i tratti di una vera e propria cultura dinnanzi ad un gruppo di persone ristretto.
del diritto e del pubblico. Il decreto prevede la Il giornale cartaceo è ancora la formula più
mutazione della Scuola in Scuola-Azienda, dove adeguata per un lavoro di tipo specifico e
al posto del Consiglio di Istituto si colloca il Consiglio di Amministrazione nel quale per il dibattito civile all’interno di un’area
spariscono le rappresentanze studentesche e le rappresentanze sindacali dei docenti. A definita. Con un nuovo decreto varato
fronte del vertiginoso taglio di fondi per l’Istruzione Pubblica, ogni Istituto potrà qualche settimana fa, il nuovo Governo ha
decidere di aprirsi al Mercato e far partecipare i Privati al bilancio scolastico gestito deciso di tagliare i fondi, fin adesso stanziati,
dal sopracitato Consiglio di Amministrazione presieduto dal Dirigente, il quale potrà per i giornali di partito. Il polverone sulla
modificare i contenuti dei programmi e il quale dovrà assumere in autonomia il questione era stato mosso da Grillo
personale. I tagli previsti da questa riforma sono di carattere strutturale, non si intende nell’ultimo V-day, e aveva trovato nei
ridistribuire i fondi sulle strutture, ma eliminarli, prova ne sono i 100.00 licenziamenti cittadini un forte riscontro. Con un’abile
per gli insegnanti e i 43.000 per il personale ATA previsti fino al 2010. Inoltre, le manovra politica, il Governo ha colto questo
scuole a rischio chiusura/accorpamento saranno quattromila in tutta Italia, 379 in malcontento (e relativo referendum
Puglia e 72 solo in Bari e provincia. Il problema quindi non è nè lontano, nè di tipo popolare), per attuare solo in parte ciò che
squisitamente etico o ideologico, ma reale e imminente. gli veniva chiesto. (Continua a Pagina 2)
I finanziamenti sono stati tolti solo alle
testate giornalistiche minori, lasciando
intatte quelle ritenute di più alta

Protagonismo Studentesco. Una settimana per riscattarsi.


Anticristo
A seguito delle dichiarazioni deliranti del neo Ministro Gelmini, riguardo la scuola superiore nel sud Italia: «La scuola è elemento
unificante dello Stato e i programmi devono essere uguali per tutti, ma si deve aprire al contesto territoriale e alzare la propria qualità,
abbassata dalle scuole del sud», e in seguito ai tagli indiscriminati alla Scuola Pubblica e alle Università, gli studenti indicono una
settimana di Protagonismo studentesco in tutta Italia, a partire dal 17 Novembre, giornata internazionale di mobilitazione studentesca.
Il messaggio viene lanciato anche alle componenti dei docenti, al personale ATA e ai dirigenti, affinchè raccolgano il nostro appello
e possano scendere anch’essi in piazza, per ribadire il Diritto allo Studio e per confermare una presenza attiva da parte dei ragazzi
all’interno degli istituti. La settimana sarà organizzata in autogestioni in tutto il Paese, che vedranno gli studenti affrontare il tema
dello studio e le forme di alternativa alla scuola, in piena autonomia, così da costruire una loro visione organica della Scuola e del
Sapere.

Per informazioni,
1 inviarci lettere o commenti, contattate lo staff all’indirizzo
anticristo.comitato@email.it oppure visitate il sito www.comitatodisinformazione.org 1
distribuzione su territorio nazionale: Praticamente uno sbarramento Seconda Guerra Fredda
ai partiti più piccoli.
Non è facile approcciare un argomento
complesso come è quello della Guerra da parte
di un qualunque giornalista, men che meno di
un contro-giornalista. E forse è anche per
questa ragione che i più influenti canali di
informazione paiono non essersi accorti o
peggio, non aver capito l’importanza della
situazione di tensione palpabile che si assapora
tra la Federazione Russa, la Nato, l’America e
più in generale i paesi del Medio Oriente.
Oggi sono letteralmente rabbrividito, mentre,
guardando un telegiornale nazionale, in una
notizia di coda, un incravattato inviato
riportava tranquillamente un comunicato del
un portavoce Russo che recitava pressappoco
così: “Siamo pronti ad una nuova Guerra
Fredda”, telegrafico, conciso, chiaro. Come nei
migliori film di James Bond. Peccato che non è
la battuta di un film, ma è la realtà e nessuno

Interessi correlati