Sei sulla pagina 1di 1

25

Urbino
SABATO 14 MAGGIO 2011 ••

TRA OGGI E DOMANI NOTTE DEI MUSEI, CONFERENZE E MUSICA


OGGI per la “Notte dei Musei” la Galleria del “Duo flauto chitarra” con Marta
Nazionale delle Marche rimarrà aperta Montanari e Magdalena Fontana. Il Museo
anche dalle 19,15 alle 2 a ingresso Diocesano Albani e l’Oratorio della Grotta
gratuito, grazie alla fattiva collaborazione saranno aperti a ingresso libero (fino alle
degli addetti alla vigilanza e del personale 0,30): alle 21in Duomo concerto per
tutto. L’Accademia Raffaello e la Cappella organo e voce, alle 22 all’Oratorio della
Musicale SS. Sacramento propongono alla Grotta, la conferenza di Anna Fucili;
Casa natale di Raffaello alle 18 il concerto conferenza al Museo Albani alle 23,30.

UNIVERSITA’ FOLLA DI STUDENTI PER L’INCONTRO PROMOSSO DA ATENEO E CONSIGLIO DEGLI STUDENTI

«Con Guccini si è cantata la storia»


Il «Maestrone» sulle contestazioni: «I giovani fanno bene ad alzare la voce»
di MARGHERITA GIACCHI
E’ SCESO dalla scalinata dell’au- OGGI ALL’ACLI
la magna del Magistero, un po’
burbero, come sempre, ma anche «Chiesa e Stato
sorridendo agli studenti che gli
tendevano le mani. Perché era
nel Novecento»:
una giornata praticamente estiva, oggi la lezione
altrimenti avrebbero anche indos-
sato l’eskimo in suo onore. Fran- di Roberto Pertici
cesco Guccini è stato accolto così
dalla Urbino universitaria per la OGGI alle 17 al circolo Acli in
conferenza “Canzoni e identità piazza Rinascimento l’Istituto
nazionale”, organizzata dal retto- superiore di scienze religiose
re Stefano Pivato e Stefano “Italo Mancini” propone per i
Peternò, presidente del Consiglio seminari primaverili la lezione
degli studenti. Un viaggio attra- di Roberto Pertici su “Chiesa e
verso la musica per raccontare i Stato in Italia nel Novecento”.
150 anni di storia del nostro Pae- Roberto Pertici, professore
se. E Guccini non poteva manca- ordinario di Storia
contemporanea all’Università
re. In fin dei conti «le sue canzoni di Bergamo, chiuderà i
tengono unite più generazioni...», seminari primaverili con un
ha sottolineato Paternò. Un’ini- dibattito che si inserisce
ziativa bizzarra? «Forse, potrà L’INCONTRO In alto, Francesco Guccini tra il
rettore Stefano Pivato e Stefano Peternò durante pienamente nella riflessione
pensare qualcuno — ha sorriso Pi- la conferenza. A destra, il cantautore, a fine corale che si è aperta nel paese
vato —, soprattutto perché di soli- dibattito firma autografi a studenti e fans che lo in occasione dei 150 anni
to si ricorda l’unità d’Italia attra- hanno “preso d’assalto” dell’Unità d’Italia. Pertici
verso gli eroi del Risorgimento». presenterà i risultati di una
ponderosa ricerca (pubblicata
INVECE loro hanno scelto la mu- quelle della rivolta giovanile. E lì ha risposto Guccini. Ammetten- dall’editrice il Mulino con il
sica del “Maestrone” di Pavana VIABILITA’ c’era Bob Dylan, preso ad esem- do, poi, che «i giovani fanno bene titolo “Chiesa e Stato in Italia.
per partire alla scoperta della cul- pio da Guccini. Che ha iniziato a ad alzare la voce, perché è giusto Dalla grande guerra al nuovo
tura musicale del nostro Paese. E Si ripara il ponte comporre in quegli anni “Au- che facciano presenti le loro neces- Concordato, 1914-1984”), che
ripercorre la storia dei rapporti
lui si è messo a disposizione di Pi-
vato, Paternò e anche degli stu-
chiude la strada schwitz” e “Dio è morto”. «Mi
avevano persino consigliato di
sità. sarebbe il caso che qualcuno
andasse dal ministro Gelmini e le tra Chiesa e Stato attraverso
denti, mentre ogni tanto veniva DA LUNEDI’ a venerdì 20 cambiare genere», ha raccontato chiedesse: “Signora, che intenzio- un’analisi approfondita delle
trasmessa qualche sua canzone. la strada 73 Bis in direzione ironico il bardo. «Ma con lui «per ni ha con noi?”». Poi ha ripreso discussioni parlamentari, del
Non si è risparmiato, il cantauto- Fermignano sarà chiusa nei la prima volta — ha raccontato Pi- nuovamente a raccontare scavan- dibattito politico-culturale e dei
re modenese, che ha fatto un uni- due sensi di marcia negli vato — episodi così drammatici do nella sua memoria musicale le rapporti diplomatici tra Italia e
co ironico rimprovero: «Non fate orari 9-17 perché le entrano nelle canzoni». Addio avventure di “Amerigo” e la corsa Santa Sede. Il seminario,
ascoltare le mie canzoni: odio sen- Ferrovie hanno deciso di “muscica fru fru”. Con Guccini si della Locomotiva. Spiegando che essendo organizzato dall’Istituto
restaurare il ponte (ottima Superiore di Scienze religiose
tirmi cantare...». Un racconto mu- canta la storia. una canzone «nasce così, per caso, “Italo Mancini”, rientra nelle
sicale, dunque, «tenendo ben pre- cosa in vista di una magari in una sera tra amici». Poi iniziative di formazione e
sente — ha sottolineato il Rettore possibile riapertura della VEDERSELO davanti ha suscita- la domanda di un universitario: aggiornamento dei docenti
— che l’Italia non si è identificata tratta). La strada chiuderà to agli studenti il pensiero inevita- «Parli spesso di “viaggio” nelle riconosciute dalla
in una unica canzone, ma ce ne so- dalle ore 9 di lunedì e bile della “rivolta tra le dita”. Così tua canzoni, ma che senso dai a amministrazione scolastica.
no cento che fanno la nostra sto- riaprirà alle 17 del 20 Paternò ha provato anche a chie- questa parola?». «Odio fare la vali- Pertanto, a conclusione
ria, dal canto sociale alle canzoni maggio. Tutti i giorni il dere al cantautore che cosa «pensa gia, preferisco viaggiare attraver- dell’incontro, sarà rilasciato, su
popolari di San Remo». Finché tratto (la vecchia strada) delle proteste studentesche di og- so i libri». Poi l’intellettuale di via richiesta, un attestato di
verso gli anni ’60 anche in Italia è sarà dunque chiusa solo per gi, se nota differenze da quelle Paolo Fabbri ha firmato autogra- frequenza.
arrivato dall’America il rock, ma i lavori in corso. che ha aveva vissuto lui». «Noi ci fi, ha infilato il maglione blu e se l. o.
anche le canzoni più impegnate, vestivamo in giacca e cravatta...», ne è andato...