Sei sulla pagina 1di 5

Allport: Organizzazione dinamica interna ad ogni persona di sistemi psicofisici che determinano

adattamento ambiente (1937) modi caratteristici di comportarsi e pensare (1961). No fine ma modalità con
cui viene valutata: osservazione e misurazione. Personalità: latino “persona” (maschera teatrale) modo con
cui riveliamo noi stessi. Teoria tratti: personalità basi genetiche e stabile nel tempo. Tratto costrutto psico: si
tende a mostrare = condotta in + situazioni, ha origine biologica, si manifesta con comportamento e l'I
tratti=personalità. Temperamentali: temperamento concetto antico Ippocrate teoria dei 4 umori, è
disposizione che si ha da sempre (PEN) ha sostrato genetico e si manifesta entro 1 anno di vita. Personalità:
si costruiscono nel tempo (C del Bigfive). Eysenck: le persone sono ≠ a causa di predisposiozioni biolgoche
+/- stabili nel tempo. Non si eredita comportamento ma strutture fisiologiche che gli danno vita. Teoria
deterministica e causale perché persone attivano l'arousal in modo ≠. Teoria differenziale si hanno ≠ livelli
di eccittazione corteccia cerebrale. Persone E cronicamente sotto-eccitati bisogno di stimoli esterni. N si basa
su soglie di attivazione di sist nervoso. P legato a ormoni. Misurabili con l'EPI 57 item risposta dicotomica 3
risultati: scala lie, instabilità e labilità emotiva. Triade oscura di Phaulus e William: Ǝ 3 tratti scomodi che
tutti abbiamo, correlati ma indipendenti: N (egocentrico, preoccupato troppo di sé, scarsa empatia) M
(cinico, no regole, manipolatore e calcolatore) e P (scarsa empatia e senso di colpa, irritabile, impulsivo).
Dark Traits Test 36 item accordo/disaccordo. Big five di Mccrae e Costa 5 grandi dimensioni no
temperamentali a partire da studi psico-lessicali codificano in forma verbale tutte le esperienze significative
di una comunità e ciò porta a individuazione di 5 tratti universali che corrispondono a macro categorie usate
nel linguaggio per descrivere ≠ individuali. Integra due ≠ tradizioni di ricerca: psicolessicale di Cattel
sedimentazione linguistica e fattoriale di Eysenck. Il BFQ 134 item su scala likert a 5 punti e misurano
dimensioni dell'E,A,C,M,N. Ognuna di queste costituita da 2 sotto-dimensioni: E (Di e Do), A (Crd e Cop),
C (Prs e Scr), M (Ac e Ae), N (Ci e Ce). Scala lie: se 3 risposte eccessive è annullato. 3 punteggi grezzi da
trasformare in punti t x comparazione. Gemelle separate: studio sui gemelli omozigoti “quanto è natura e
quanto è cultura?” 2 gemelle coreane separate a nascita (francia/america) si vedono dopo 20 anni. Risultati
test: = in abitudini spefiche ma ampia ≠ nei test di intelligenza, personalità e autostima ecc. Si componente
biologica ma ambiente molto rilevante. Situazionismo: personalità dipende da ambiente e situazione no
tratti. Comportamento solo appreso e personalità risultato di comportamenti che si apprendono per
susseguirsi di condizionamenti e rinforzi. Escluse cognizioni, fattori emotivi e motivazionali. C (o R) è f di
S. Interazionismo: personalità ha origine da interazione tra situazione e caratterisitiche individuo. Non è
Comportamento a essere costante, ma situazione. Si rinforzo comportamentista ma riprende processi
cognitivi. Concetto centrale Modellamento shaping: processo di apprendimento per cui comportamento di
persona si modifica in funzione di quello osservato in un altra persona assunta come modello da seguire.
Teoria apprendimento sociale di Bandura e Ross teoria che si trova tra interazionsimo e socio-cognitivo.
Famoso esperimento dimostra che comportamento non è solo copiato, ma appreso e compreso. Variabile
importante: sottratti gli altri giochi solo pupazzo. I comportamenti violenti non solo imitati ma scatenati da
frustazione. Riprende aspetti tralasciati da situazionismo.Cognitivo: personalità dipende da schemi di sè:
complessa struttura cognitiva organizzata che ha funzione di codificare, interpretare, mantenere e integrare
info riguardo il sé, sono + facilemente accessibili anche se bias di attribuzione. Ruolo centrale: abilità e
processi cognitivi come memoria, attenzione e persone sono agenti attivi che scelgono e elaborano info x
creare nuovi schemi di interpretazione. Teoria attività di Smirnov pone accento su azione e su ruolo che ha
nel costruire un sist di significati personale. Prevede ≠ livelli di rappresentazione mondo: senso percettivo,
intellettivo, e di personalità. Individuo agisce e modifica mondo con l'attività e al contempo viene modificato
da mondo e da esperienze che fa. Socio-cognitivo: personalità no frutto solo schemi di sé ma è frutto di più
variabili: atteggiamenti, stili di pensiero, schemi di sé, ambiente e contesti d'interazione. Importanza origine
sociale del comportamento e individuo è soggetto attivo che comprente eventi presenti passati e in grado di
scegliere percorsi d'azione futuri. Modello triadico di Bandura inter-relazione tra P e suoi tratti e sistemi
cognitivi, C e A sia fisico che sociale quindi condizionamenti e modelli appresi. Persoanlità dipende da
questi 3 fattori e integra i modelli precedenti. Modello Caps di Mischel e Shoda Cognitive affective
personality system, personalità è data da un'I di questi e da signficato psico dato agli eventi. Rapporto tra
Relazioni, situazione e comportamento spiega le ≠ indiviudali. Nella stessa situa si attivano unità cognitvo
affettive ≠. Psicodinamico: personalità dipende da conflitti intrapsichici e da come li risolviamo. Collocata a
livello molto profondo, si struttura fin dai 1 anni di vita e emerge con tecniche proiettive, lapsus e sogni.
App. Cognitivo riconosce Ǝ di meccanismi impliciti e automatici ma in questo caso pensiero aiuta a
riconoscere i meccanismi di difesa che usiamo. Il DSQ strumento di valutazione meccanismi. Si pensava che
potessero essere ordinati lungo due assi: maturità/immaturità e salute/patologia. Ǝ ≠ versioni ma originale è
di Micheal Bond 88 item su scala likert a 9 punti rileva 25 meccanismi di difesa suddivisi in 4 stili difensivi:
stile adattivo/disadattivo, distorisone dell'immagine e sacrificio del sè. Fenomenologico: Dilthey ≠ tra
scienze natura e scienze spirito: riducono il fenomeno in parti misurabili/comprendono il cambiamento.
Personalità dipende da realizzazione del sé e da vicinanza tra sé reale e ideale. Kelly- Costrutti personali,
Alternativismo costruttivo e Rep Test: ogni individuo usa I specifico unico irripetibile di costrutti, schemi di
conoscenza con cui categorizziamo eventi e diamo significato a mondo. Meccanismo che usiamo
Alternativismo costruttivo processo ciclico che procede per un susseguirsi di re-interpretazioni.
Interpretiamo in modo ≠ e quindi ci comportiamo e reagiamo ≠ . La personalità è definita da costrutti e da
come pensiamo noi stessi e da interpretazioni fatte sulla base di bisogni, emozioni e aspettative. Il rep test:
test di repertorio costruito su griglia che incrocica fig.di rilievo amici, parenti, con una serie di costrutti. Si
scelgono 3 persone e poi bisogna cercare aggettivo di = per le prime due e uno di ≠ per la terza. Costrutto
emergente e costrutto implicito. Rogers- Processo di valutazione organismica: personalità organismo in cui
è interna tendenza a attualizzare potenzialità così individuo è realizzato e indipendente. Bisogno di
considerazione positiva e di essere accettati. Durante processo di valutazione se individuo è accettato per
quello che è realizzato; ciò non avviene quando si è accettati a condizione che e ci si sente giudicati. Altre
tecniche di misura sono il colloquio, il q-sort (scelgo 3 carte), differenziale semantico (dare signficato a
termini polari tra loro). Approccio motivazionale: personalità dipende da spinte motivazionali a fronteggiare
o evitare compito. Rilevanti la percezione di autoefficacia, aspettative, valori, convinzioni. Dal latino motus
indica direzione e forza del nostro agire. Ǝ ≠ individuali qualitative e quantitative: motivate, demotivate, non
motivate. Autoefficacia: Bandura percezione della personale capacità di riuscire ad agire su ambiente e
risultati positivi. Influiscono percezione di controllo, di padronanza, aspettative di riuscita e conoscenza
strategie. Motivazioni: Dweck distingue entitarie da incrementali. Percezione di Competenza: l'approccio
motivazionale non studia solo disposizione di base (motivi) ma anche percezione In/Competenza. Bisogno
innato di padroneggiare ambiente ed è moderato da persone significative. Teoria di Harter se i nostri
tentativi approvati aumentano percez interna di controllo e motivazione, altrimenti diminuiscono perc di
controllo e aumentano ansia, aspettative di fallimento, bisogno di approvazione. Introduce concetto di sfida
ottimale: se compito è ritenuto difficile prestazione maggiore. Motivi Impliciti: Preoccupazioni ricorrenti
tratti motivazionali presenti fin dalla nascita, legati ad ormoni e inconsapevoli. McClelland ne individua 3:
riuscita potere affiliazione e in ognuna c'è componente a evitamento o avvicinamento. Per R l'Av porta a
cimentarsi l'Ev a rifiutare. Per P l'Av controllo sugli altri l'Ev a rinuciare. Per A l'Av si instaurano relazioni di
amiciza l'Ev si fugge x paura di non essere accettati. Sensation Seeking: motivo implicito ricerca continua di
sensazioni nuove anche rischiose. Forte bisogno di avventura suscettibili a noia. BIS e BAS: Gray Teoria
dell'attivazione comportamentale Ǝ disposizoni che ci rendono +/- timorosi o audaci. Le persone in cui
prevale BIS inibizione sensibili a punizioni, non rischio x paura di sbagliare. Persone in cui prevale BAS
attivazione sensibili ai rinforzi cercano stimoli x ottenere ricompensa. Bis o bas ci si nasce ma ambiente può
modularli. Esperienza di flusso: forma di motivazione che fluisce senza sforzo. Assorbiti da compito ci si
dimentica di tempo e sé stessi. Fusione tra attità e sé. Stili Attributivi: schemi interpretativi sviluppati nel
tempo tramite confronto esperienze successo e fallimento. Risultante di numerose attribuzioni di causa e si
stabilizzano. Weiner afferma che spiegazioni che ci diamo possono essere interne o esterne quindi +/-
controllabili. Davanti a successi o insuccessi posso: impegnarmi e mantenere fiducia; sentirmi impotente;
negare che l'insuccesso sia dovuto a mancanza di abilità; pensare che sia solo fortuna o sfortuna; oppure
posso capire quali sono i miei punti di forza e migliorare. Stili di Coping: to cope fronteggiare modalità
individuali di far fronte a problemi in base a rappresentazione proprie capacità. Folkman ne individua 4:
strategico (affronta il problema e cerca soluzioni); evitamento (cerca di non pensarci, abuso di sostanze,
proietta la colpa sugli altri); sociale (confronto e conforto da altri); emotivo (rimugina su situazioni e si affida
a entità superiori). Il copying scelto di volta in volta ma si stabilizza. Sè e Discrepanze: modello di Markus
e Nurius sè reale/imperativo/ideale. Ognuno di noi ha delle rappresentazioni personali di chi è adesso e chi
potrà essere in futuro. Ma quando sé reale si rapporta con altri sé possibili causa distorsioni: secondo
Higgins proviamo delusione, rabbia e disinteresse quando siamo ma vorremmo essere; quando siamo ma
dovremmo essere proviamo senso di colpa e ansia e ciò ci spinge a impegnarci; quando sè attuale entra in
conflitto con sé ideale per gli altri proviamo vergonga e paura di fallire; quando siamo ma ci vorrebbero
proviamo paura e diamo motivazione estrinseca a eventi. Autostima: Rosenberg valutazione di sé globale
orientamento positivo o negativo. Self liking Vs Self competence distinti ma correlati. + mi sento accettato +
apprezzo risultati impegno. Reflected Aprraisal: principale fonte di autostima valutazione riflessa la nostra
autostima si basa su come gli altri ci vedono. Sistema di fiducia (se accettazione o rifiuto riguarda ciò che
faccio e visione incrementale) Sistema di Paura (se riguarda ciò che sono e porta a dubitare delle proprie
capacità e visione entitaria). Si può avere visione incrementale con tecnica del saying is believing a forza di
dirmelo ci credo. Contingent self worth: bisogno di sentire di valere. Riesco quindi valgo. Raggiungere
risultati positivi evitare insuccessi è proprio della natura umana. Viene regolato da autostima in modo ≠: ci
sono persone che non legano sé a prestazioni (apprezza successo non vive costante paura di fallire). Ci sono
persone che lo fanno (autostima instabile, calo significativo quando risultati sono inferiori a quelli attesi). I 4
passi: x costruire autostima sana: ridurre confronto sociale tipica modalità con cui si forma. Si possono
adottare 2 meccanismi: slittamento standrard legato a pregiudizi; Big fish little pond ci si pone in situazioni
in cui confronto fa uscire vincenti; bisogna provare a dare definizione di sé (se sé reale vicino a ideale alta
autostima). Self-worring/Self confident: quando ci confrontiamo fa ≠ se inferenze sono sentenze o critiche
costruttive. In base a questi due modi risultiamo: Preoccupati: paura di sbagliare, incerti, + nelle femmine,
ansia e depressione e stile “nel dubbio non rischio”. Fiduciosi: bisogno di sfida e valutazione di sé positiva e
stile “bisogna provarci sempre”. Crescita nella vita: Autostima stabile o modificabile nell'arco della vita e se
si quali fattori determinano cambio. Erol e Orth studio che dimostra: autostima cresce fino a 23 anni dopo
incremento minimo. Tra i tratti di personalità estroversione e stabilità emotiva influenzano di + autostima. Ǝ
≠ di genere: donne<uomini ma differenza scompare quando = stato socio economico e di salute.
Indipendentemente da genere cresce quando continuiamo ad avere fiducia, senso di pardonanza, senso di
valere. Insuccesso: Non è insuccesso in sé a incidere su autostima ma come lo viviamo. Persone che
generano strategie di difesa e visione entitaria che conferma inadeguatezza e vergogna; Persone che generano
strategie di miglioramento e visione incrementale. Primo caso vergogna autodistrittiva; secondo caso senso
di colpa costruttvo fino a quando porta a miglioramento. Successo: Autostima favorisce esiti positivi non il
contrario. Varia componenti aumentano o diminuiscono al pari dell'autostima e dimostra che usiamo spesso
meccanismi di natura sociale quando bassi livelli portano a ritiro sociale impedendo sviluppo relazioni
supportive; oppure tendenza a ruminare porta a sintomi depressivi. Impegno Abilità: quando proteggiamo
autostima usiamo 2 modalità: deprezziamo l'ambito poco interessante, o pensiamo di essere sottovalutati. La
prima è statica e porta a forme di ritiro da impegno e sociale e stategie di autosabotaggio. La seconda è di
crescita mira a promuovere autostima. Depressione: bassi livelli di autostima associati a problemi di salute
fisica, mentale, disturbi alimentari e depressione. Studiosi: è basso livello di autostima a causare problemi o
il contrario? Epstein con modello di vulnerabilità bassa autostima causa depressione. Altri studiosi: bassa
autostima fattore di rischio ma che i sintomi depressivi incidano a loro volta. Chi ha bassa autostima evita
confronto sociale, paura rifiuto di non essere all'altezza, tende a ruminare su aspetti negativi. Teoria
comunicativa emozioni: Oatley le emozioni ci comunicano ci fanno capire quanto qualcosa sia importante e
quanto manchi x raggiungerlo. Se affronto ciò che mi fa paura, rabbia costruisco l'autostima altrimenti
mantengo sistema svalutativo. Misure Esplicite: valutano autostima che pensiamo di avere, riguarda
disposizioni cognitive e rappresentazioni di sé. RSES di Rosenberg Esteem Scale 10 item su scala a 4 punti
che ≠ self-confidence e self-deprecation. TMA di Bracken test multimediale valuta autostima in età
evolutiva 150 item su scala a 4 punti, 6 punteggi riguardanti area: emotiva, interpersonale, scolastica,
familiare, corporea, senso di padronanza. SLSC di Tafarodi e Swann 20 item su scala 5 punti 2 punteggi
self-liking e self-competence. Misure Indirette: misurano motivo competenza, bisogno di sentirsi capaci. A
fare ≠ ruolo svolto da adulti: accompagnatori attenti al nostro imparare no al risultato, intrusivi usano frasi
lascia stare faccio io sei piccolo. Misure Implicite: riguarda disposizioni affettive verso di sé, inconsapevoli
automatiche, influenzano comportamento e misure esplicite. Se A impl > A esp = depressione/ Se A impl < A
esp = Paranoia Narcisismo. RW-APT response window affective priming task viene mostrata foto
partecipante o altra persona. Chi ha alta autostima tempi di risposta più veloci nell'associare aggettivi +. EST
Emotional Stroop task bisogna dire colore di aspetti pos o neg tipo rosso per simpatico verde scontroso. Chi
ha alta autostima ha TdR più veloci. IAT Implicit association test presentate al pc coppie di parole bisogna
associare parole pos o neg riferite al sé il + veloce possibile. NLT name letter test associare a diverse lettere
alfabetico un grado di piacevolezza espresso in numero. Se il valore iniziali è alto = alta A impl.
Autoaccettarsi: x cambiare bisogna accettarsi e per fare ciò bisogna conoscersi interrogandosi su eventi e
raccontandosi. Può essere bloccato da visione entitaria e eccesso confronto sociale. No giudicarsi ma
ascoltarsi volersi bene perdonarsi. Autoaffermazione: 2 modi: affermare importanza valore o attributo.
Primo bisogna far leva su aspetti importanti per il sé facendo chiarezza su chi si è. Secondo bisogna far leva
su qualità positive che si pensa di avere. Sono importanti anche Feedback che riceviamo: informativi
(costruttivi e modalità x procedere) persona (se ci viene fatto sentire di valere) comportamento
(puntualizzato ciò che va migliorato). Stili Cognitivi: modalità individuali di percezione, memorizzazione,
problem solving ecc preferenze stabili di comportarsi e reagire ma modificabili o apprese, costrutti bipolari
in cui persone si collocano lungo continuum. Individuati 6: globale/analitico (coglie I elementi/parte dai
dettagli) Intuitivo/Sistematico (cerca soluzioni parte da idea/procede passo x passo)
Visualizzatore/Verbalizzatore (si esprime con modalità grafiche/a parole) Impulsivo/Riflessivo, Bisogno
chiusura/di evitare chiusura (no incertezza/accetta ambiguità) In/Dipendente dal contesto. Stili Pensiero:
Stenberg Teoria autogoverno mentale le forme di governo rispecchiano quelle di autocontrollo individui. A
seconda della funzione distingue 3 tipi: legislativi (indipendenti, creativi, organizzati), esecutivi (amano
seguire regole) giudiziari (approccio analitico). Individua 4 forme, 4 modi di approcciarsi a mondo:
monarchica (risoluto, si impegna) gerarchica (ha obiettivi e ≠ priorità) oligarchica (fa + cose
contemporaneamente) anarchica (agisce a caso). 2 stili: globale quando problemi bisogno di approccio
astratto partendo da caratt generali/analitico problemi concreti in modo pragmatico. 2 inclinazioni: liberale si
cambiamento/ conservatore legato tradizione. Stili comunicativi e di Ascolto: Anche se nostro modo di porci
varia in base a contesti è possibile distinguere ≠ stili comunicativi e di ascolto. Comunicativi: passiva
(difficoltà a esprimere emozioni, paura giudizio rifiuto evitamento) assertiva (non giudica non colpevolizza
parla senza prevarica essere prevaricato) aggressiva (superiore agli altri, è nel giusto colpa degli altri)
Ascolto:4 stili: Parafrasi (riformulo con parole ≠ x essere sicuri di aver capito) inquisitivo (si fanno tot
domande va bene finchè no ostacola espressione, meglio dopo parafrasi) prescrittivo (suggerisce strategie ma
ostacola espressione) paternalistico (svalorizza messaggio chiude comunicazione). ≠ Genere: x valutare
similarità Hyde esamina principali meta-analisi su ≠ valutandole con Indice di Coehn: Ǝ ≠ molto ampie
abilità di lancio, ampie in rotazione mentale, riconoscimento volti, tratto amicalità. Senso comune fa credere
che uomo guidi meglio e donna sia più empatica ma già Thorndike smentiva. Ǝ ≠ in abilità spaziali, visuo-
spaziali matematiche e su aggressività ma tutte hanno origine biologica, ambientale, culturale,
motivazionale. Stereotype Treat:mincaccia dello stereotipi timore di confermare con comportamento
stereotipi diffusi. Percezione Tempo: tempo dimensione essenziale funzione di adattarci. Prospettiva
temporale cornice in cui concepiamo misuriamo trascorrere eventi. Ǝ tempo fisico, biologico, psico. La
prospett temporale regola relazione tra individuo e tempo, memoria, pianificazione, relazione con altri. Time
pressure stress psicologico quando una persona ha – tempo reale o percepito di quanto sia necessario x fare
un'attività. Questionario ZTPI: Zimbardo e Boyd Ǝ 6 prospettive temporali valutate con il ZTPI time
perspective che fa emergere configurazione un profilo temporale modificabile nel tempo in funzione della
tipologia e frequenza di esperienze che facciamo. Equilibrio ottimale alti livelli passato positivo, bassi livelli
di passato negativo, moderatamente alti presente edonistico, bassi presente fatalista, moderatamente alti
futuro su scala da 1 a 5. Memoria Autobiografica: Tulving def Memo Episodica = Memo autobio sistema
che ci fa recuperare e mantenere info di sé. Secondo Modello di Conway: evento autobio contiene 3 tipi di
conoscenze oridinate: periodi della vita (collocare lungo linea tempo ricordi, ossatura della memo autobio)
eventi generali (ripetuti nel tempo o singoli) eventi specifici. Memoria potere evocativo ma non è detto che i
ricordi siano sempre veri. Integrazione dei 3 livelli permette accesso a passato, presente e futiro. Ricordi
autobio fondamentali x formazione identità. Ricordo eventi negativi: pensieri intrusivi improvvisi che
irrompono in normale attività. + frequente in DPTS intensa rivisualizzazione di scene traumatiche
(flashback) associato ad attivazione fisiologica (tachicardia sudorazione). Ricordi spesso frammentati e
disorganizzati. Brewin e colleghi i ricordi traumatici sono immagazzinati in 2 modi ≠ Teoria doppia
rappresentazione distingue verbally accessible memory da situationally accessible memory. La 1
caratteristica dei traumi e dei ricordi autobiografici ordinati possono essere recuperati consciamente. La 2 è
specifica dei sogni e dei flashback e recuperata automaticamente ma non in modo strategico. Ottimismo
Memoria: Fattore importante x analisi ≠ individuali è contenuto ricordi. Cosa persone comunemente
ricordanol. Persona con alti punti in Estro tende a cooperare e ha + ricordi legati a eventi amorosi, rifiuto,
amicizia. Persona con alti punti in Conscienziosità ricorda + eventi legati a successo o fallimento. Ǝ ≠
generazionali: anziani ricordano + eventi positivi dei giovani,come spiega Teoria selettività socio-emotiva il
fatto di percepire tempo come limitato porta anziani a rivolgere attenzione a emozioni positive e a
sperimentare benessere psicologico. Ruolo importante dato anche dalla valenza dei ricordi. Ricercatori
esperimento il cui scopo analizzare contenuti ricordi autobio volontari esaminando se Ǝ ≠ legate a età. Fecero
annotare da gruppo giovani e anziani su diario per 1 settimana i ricordi involontari riportando contenuto,
valenza affettiva e umore. Risultati: no ≠ quando si tratta di emozioni positive ma giovani ricordano + spesso
eventi traumatici mentre anziani valutano eventi negativi – negativi dei giovani. Sensibilità a memoria:Ǝ ≠
nell'intensità e nella frequenza con cui si fa rif al proprio passato e al piacere che si prova. Cornoldi e
DeBeni Leopardisti: presente attraente ricordi > reale. Studio tramite questionario che valuta sensibilità a
memoria. Risultati ragazze > donne > uomini. Anziani simili. Abilità spaziali: capacità di rappresentare,
trasformare, generare, recuperare info simboliche non linguistiche. McGee individua 2 fattori distinti: la
visualizzazione (capacità di visualizzare configurazione automatica, di comprendere movimento e capacità di
manipolazione e rotazione spaziale) orientamento (capacità di individuare e memorizzare relazioni spaziali
tra elementi posti in configurazione statica). Seconda classificazione Linn e Petersen che ne indivudano 3:
percezione e visualizzazione spaziale, rotazione mentale. ≠ genere: Analisi Linn e Petersen fece emergere
risultati ≠ per le 3 categorie spaziali: Percezione spaziale maschi > femmine da 8 anni in poi rimanendo poi
stabile. Rotazione Mentale maschi > femmine dai 13 anni fino ai 60. Visualizzazione Spaziale no ≠ genere in
nessuna età e strategia di risoluzione globale o analitica a seconda del problema. La letteratura afferma
superiorità maschile in Rotazione mentale ma Ǝ ≠ studi che si focalizzano su cause e spiegano che non è
sempre cosi. Teorie biologiche ormoni influenzano abilità spaziali, Teorie ambientali le ≠ Ǝ a causa stereotipi
di genere che porta i bimbi maschi a giocare prima con giochi che richiedono abilità spaziali. Teorie
Interazioniste fattori biologici e ambientali interagiscono tra loro. Ricerca di Pazzaglia e Moè su studentesse
uni dimostra che fattori culturali (stereotipi genere) e fattori emotivi motivazionali interagiscono e
determinano successo o no nell'esecuzione di compito cognitivo. Il successo dipende da abilità di base
geneticamente determinate ma dipende anche da esperienze accumulate. Abilità negli esperti: Esperti di
Orienteering sport scandinavo fine XIX. Prova a tempo in cui concorrente con bussola e mappa deve
raggiungere traguardo passando x serie specifica di punti controllo. Studi dimostrato che esperti hanno +
capacità di pianificazione e attenzione. Non esperti si fermano a guardare mappa. Bisogna anticipare
caratteristiche ambinete in base a mappa, saper scegliere percorso e memorizzarlo. Abilità di orientamento:
sono 3: orientamento geografico (capacità di cogliere propria posizione rispetto a oggetti) senso
orientamento (valutazione proprio e altrui orientanento) e in questo caso le ≠ Ǝ perché 2 modalità di
conoscenza ambientale: survey (si basa su relazioni globali e su landmark fissi) route (riconoscimento singoli
landmark e su percorsi che li connettono). Infine Mappa cognitiva (riproduzione interna dello spazio
circostante non fedele costruite di volta in volta x svolgere specifico compito producono distorsioni tanto da
essere definite da Tvrsky Cognitive Collage)

Potrebbero piacerti anche