Sei sulla pagina 1di 5

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI

Facoltà di Economia

MATEMATICA GENERALE E FINANZIARIA


Docente Beatrice Venturi
A.A. 2011-2012

SOLUZIONE
Esame scritto del 2 febbraio 2012

Compito 1
1) Calcolare il seguente integrale:

Risolvendoli separatamente si avrà:

E dunque:

2) Studiare la seguente funzione:

a) Campo di esistenza della funzione cioè il dominio di f : Dom(f)=

b) Intersezione con gli assi:


I. Con l’asse y: .
II. Con l’asse x: nessuna intersezione.

c) Segno della funzione:


d) Simmetrie: non essendo il dominio simmetrico la funzione non ha simmetrie.
e) Comportamento in prossimità dei punti di frontiera del dominio della funzione:

Quindi esiste un asintoto orizzontale, due verticali e nessuno obliquo.


f) Ricercare eventuali massimi e minimi, locali o globali:

Quindi:
; ;

Dunque la funzione f è crescente per , decrescente per

e avrà un punto di minimo in

g) Grafico:
y
2

1 minimo relativo

x
-2 -1 1 11 1
8 24

-1

Compito 1 Pagina 2
3) Calcolare la soluzione con il metodo di Cramer al variare del parametro t. Successivamente
dare un interpretazione grafica del sistema con t=0 ed indicare il valore del punto
soluzione.

Il Teorema di Cramer afferma che condizione necessaria e sufficiente affinché un sistema di n


equazioni lineari in n incognite abbia una e una sola soluzione è che il determinante della matrice
dei coefficienti del sistema sia diversa da zero.
Se invece il determinante è uguale a zero il sistema ammette infinite soluzioni oppure nessuna
(sistema incompatibile)

La matrice incompleta sarà:

Calcolando il determinante di A, si avrà:

Quindi se o non esistono soluzioni oppure sono infinite.


Mentre nel caso esiste un’unica soluzione data da:

In conclusione per si ha la soluzione

Con t=0 si avrà:

Con soluzione
E dal punto di vista grafico si avrà:
y f(x)=x-2

4 x(t)=1 , y(t)=t
Serie 1

x
-4 -3 -2 -1 1 2 3 4

-2
(1,-1)

-4

Compito 1 Pagina 3
4) Sviluppare in serie di Taylor sino al secondo ordine la seguente funzione, nel punto x=2:

Essendo:

Si avrà:

y f(x)=ln(x+1)
f(x)=ln 3+1/3*(x-2)
4 f(x)=ln 3+1/3*(x-2)-1/18*(x-2)^2

x
-2 -1 1 2 3 4 5 6 7

-1

-2

-3

-4

5) Data la funzione:

la si prolunghi ad una funzione f(x) in modo che f(x) sia continua in x=0.
Essendo

Mediante il teorema di De Hospital si avrà:

Compito 1 Pagina 4
Dunque la funzione sarà:

6) Spiegare il concetto di derivata e il suo significato geometrico.


Si vedano le lezioni del corso.

Compito 1 Pagina 5

Potrebbero piacerti anche