Sei sulla pagina 1di 77

Set Domande

STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE NEGLI
ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Generato il 09/01/2020 16:13:25


N° Domande Aperte 0
N° Domande Chiuse 117
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Indice
Indice Lezioni .......................................................................................................................... p. 2
Lezione 002 ............................................................................................................................. p. 5
Lezione 003 ............................................................................................................................. p. 6
Lezione 004 ............................................................................................................................. p. 7
Lezione 008 ............................................................................................................................. p. 8
Lezione 009 ............................................................................................................................. p. 9
Lezione 010 ............................................................................................................................. p. 10
Lezione 011 ............................................................................................................................. p. 11
Lezione 012 ............................................................................................................................. p. 12
Lezione 013 ............................................................................................................................. p. 13
Lezione 014 ............................................................................................................................. p. 14
Lezione 015 ............................................................................................................................. p. 15
Lezione 016 ............................................................................................................................. p. 16
Lezione 017 ............................................................................................................................. p. 17
Lezione 018 ............................................................................................................................. p. 18
Lezione 019 ............................................................................................................................. p. 19
Lezione 020 ............................................................................................................................. p. 20
Lezione 021 ............................................................................................................................. p. 21
Lezione 022 ............................................................................................................................. p. 22
Lezione 024 ............................................................................................................................. p. 23
Lezione 025 ............................................................................................................................. p. 24
Lezione 026 ............................................................................................................................. p. 25
Lezione 027 ............................................................................................................................. p. 26
Lezione 028 ............................................................................................................................. p. 27
Lezione 029 ............................................................................................................................. p. 28
Lezione 030 ............................................................................................................................. p. 29
Lezione 031 ............................................................................................................................. p. 30
Lezione 032 ............................................................................................................................. p. 31
Lezione 033 ............................................................................................................................. p. 32
Lezione 034 ............................................................................................................................. p. 33
Lezione 035 ............................................................................................................................. p. 34
Lezione 036 ............................................................................................................................. p. 35
Lezione 037 ............................................................................................................................. p. 36
Lezione 038 ............................................................................................................................. p. 37
Lezione 039 ............................................................................................................................. p. 38
Lezione 040 ............................................................................................................................. p. 39
Lezione 041 ............................................................................................................................. p. 40

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 2/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 042 ............................................................................................................................. p. 41


Lezione 044 ............................................................................................................................. p. 42
Lezione 045 ............................................................................................................................. p. 43
Lezione 046 ............................................................................................................................. p. 44
Lezione 047 ............................................................................................................................. p. 45
Lezione 048 ............................................................................................................................. p. 46
Lezione 049 ............................................................................................................................. p. 47
Lezione 051 ............................................................................................................................. p. 48
Lezione 053 ............................................................................................................................. p. 49
Lezione 054 ............................................................................................................................. p. 50
Lezione 056 ............................................................................................................................. p. 51
Lezione 057 ............................................................................................................................. p. 52
Lezione 063 ............................................................................................................................. p. 53
Lezione 064 ............................................................................................................................. p. 54
Lezione 065 ............................................................................................................................. p. 55
Lezione 066 ............................................................................................................................. p. 56
Lezione 067 ............................................................................................................................. p. 57
Lezione 068 ............................................................................................................................. p. 58
Lezione 069 ............................................................................................................................. p. 59
Lezione 071 ............................................................................................................................. p. 60
Lezione 072 ............................................................................................................................. p. 61
Lezione 073 ............................................................................................................................. p. 62
Lezione 074 ............................................................................................................................. p. 63
Lezione 075 ............................................................................................................................. p. 64
Lezione 076 ............................................................................................................................. p. 65
Lezione 077 ............................................................................................................................. p. 66
Lezione 078 ............................................................................................................................. p. 67
Lezione 082 ............................................................................................................................. p. 68
Lezione 086 ............................................................................................................................. p. 69
Lezione 087 ............................................................................................................................. p. 70
Lezione 088 ............................................................................................................................. p. 71
Lezione 089 ............................................................................................................................. p. 72
Lezione 090 ............................................................................................................................. p. 73
Lezione 092 ............................................................................................................................. p. 74
Lezione 093 ............................................................................................................................. p. 75
Lezione 094 ............................................................................................................................. p. 76
Lezione 095 ............................................................................................................................. p. 77

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 3/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 4/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 002
01. Quali comandi di R stabiliscono la directory di lavoro presente e quale directory si vuole scegliere:

getwd() - dswd()

X getwd() - setwd()
setwd()

getwd()

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 5/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 003
01. Se il file prova.txt contiene due e più colonne separate da spazi vuoti con nome delle colonne nella prima riga il comando di R da utilizzare è:

prova <- read.("c:/mydat/prova.txt", header=TRUE)

prova <- scan("c:/mydat/prova.txt", header=TRUE)

X prova <- read.table("c:/mydat/prova.txt", header=TRUE)


prova <- read.csv("c:/mydat/prova.txt", header=TRUE)

02. Se il file prova.csv (salvato con una versione italiana di Excel, vale a dire come separatore decimale la virgola) contiene due e più colonne con nome delle
colonne nella prima riga il comando da utilizzare è:

X prova <- read.csv2("c:/mydat/prova.csv", header=TRUE)


prova <- read.csv("c:/mydat/prova.csv", header=TRUE)

prova <- read("c:/mydat/prova.csv", header=TRUE)

prova <- read.table("c:/mydat/prova.csv", header=TRUE)

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 6/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 004
01. Quale sequenza viene prodotta per incollare un nuovo script nell’Editor di R e mandarlo in esecuzione:

dalla barra in basso si seleziona File- Nuovo script-Tasto dx-Incolla-Seleziona-Tasto dx-Esegui linea o selezione

dalla barra in alto si seleziona File- Nuovo script-Tasto dx-Incolla-Seleziona-Tasto dx

X dalla barra in alto si seleziona File- Nuovo script-Tasto dx-Incolla-Seleziona-Tasto dx-Esegui linea o selezione
dalla barra in alto si seleziona Nuovo script-Tasto dx-Incolla-Seleziona-Tasto dx-Esegui linea o selezione

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 7/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 008
01. Quando un vettore riga si dice trasposto:

da matrice si trasforma in vettore colonna

da vettore riga si trasforma in matrice rettangolare

da vettore riga si trasforma in matrice quadrata

X da vettore riga si trasforma in vettore colonna


02. Quando un vettore colonna si dice trasposto:

da vettore colonna si trasforma in scalare

da vettore colonna si trasforma in matrice quadrata

X da vettore colonna si trasforma in vettore riga

da vettore colonna si trasforma in matrice

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 8/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 009
01. Qual'è la notazione con cui si calcola la sottrazione il vettore v e la matrice M:

v/M

X v-M

v*M

v+M

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 9/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 010
01. La matrice è:

Una tabella composta da numeri tra loro associati

X Una tabella composta da numeri tra loro associati disposti in righe e colonne

Una tabella

Una tabella composta da numeri

02. Quali operazioni tra matrici soddisfano la proprietà commutativa:

Prodotto

Differenza

X Somma
Somma e prodotto

03. L'operazione di moltiplicazione tra matrici è possibile solo se:

La diagonale di una matrice ha tutti valori uguali ad 1

Il numero di righe di un vettore è uguale al numero di righe di un altro

Il numero di colonne di una matrice è diverso al numero di righe di un'altra

X Il numero di colonne di una matrice è uguale al numero di righe di un'altra

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 10/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 011
01. L’inversa di una matrice esiste solo e soltanto se:

il suo determinante è uguale a 1

il suo determinante non esiste

X il suo determinante è diverso da zero

il suo determinante è uguale a zero

02. Quando è possibile effettuare il calcolo del determinante di una matrice:

Quando la matrice di riferimento è rettangolare

Quando la matrice di riferimento è triangolare

Quando la matrice di riferimento è isoscele

X Quando la matrice di riferimento è quadrata

03. L’autovettore può essere definito come:

un vettore caratteristico v associato ad un autovettore λ

un vettore caratteristico v

X un vettore caratteristico v associato ad un autovalore λ

un vettore caratteristico v associato

04. Il rango di una matrice può essere definito come:

l’ordine minimo dei minori non nulli da essa estraibili

X l’ordine massimo dei minori non nulli da essa estraibili


l’ordine massimo dei minori nulli da essa estraibili

l’ordine minimo dei minori nulli da essa estraibili

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 11/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 012
01. Come è definito l'autovettore:

una mediana caratteristica associata ad un autovalore λ

una media caratteristica associata ad un autovalore λ

una moda caratteristica associata ad un autovalore λ

X un vettore caratteristico v associato ad un autovalore λ

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 12/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 013
01. Qual’è la formula con cui si calcola la probabilità di inclusione del II ordine nel disegno campionario casuale semplice con reimmissione:

πij =[n(n-1)]/N

πij =[(n-1)]/[N(N-1)]

X πij =[n(n-1)]/[N(N-1)]
πij =[n(n-1)]/[(N-1)]

02. Come deve essere la probabilità di estrazione in un campionamento casuale semplice:

diversa per ogni estrazione

additiva per ogni estrazione

cumulativa per ogni estrazione

X uguale per ogni estrazione


03. Qual’è la formula con cui si calcola la frequenza attesa nel disegno campionario casuale semplice con reimmissione:

X fi =∑i E(cij)=N/n

fi =∑i E(cij)=n/N

fi =∑i E(cij)=n-N

fi =∑i E(cij)=n*N

04. Qual’è la formula con cui si calcola la probabilità di inclusione del I ordine nel disegno campionario casuale semplice senza reimmissione:

X πi = n/N
πi = n*N

πi =∑Ni c

πi = N/n

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 13/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 014
01. Con quale formula si calcola la probabilità di inclusione del I ordine in un disegno campionario stratificato:

πhi = var /Nh

X πhi = nh /Nh
πhi = Nh /nh

πhi = dev /Nh

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 14/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 015
01. Come devono essere gli elementi che compongono un disegno campionario a grappoli:

tra di loro estremamente omogenei mentre tra i grappoli deve verificarsi la massima eterogeneità

X tra di loro estremamente eterogenei mentre tra i grappoli deve verificarsi la massima omogeneità

tra di loro estremamente eterogenei

tra i grappoli deve verificarsi la massima omogeneità

02. Quale notazione viene utilizzata per calcolare la probabilità di inclusione del I ordine nel disegno campionario a grappoli:

πi = 1*Nn

πi = 1-Nn

πi = 1+Nn

X πi = 1/Nn

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 15/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 016
01. Qual è la notazione con cui si calcola la frequenza di inclusione di primo stadio:

f1 =n-N

X f1 =n/N

f1 =n+N

f1 =n*N

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 16/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 017
01. Quale notazione viene utilizzata per calcolare la probabilità di inclusione del I ordine:

πi = k

πi = 2k

X πi = 1/k
πi = 3k

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 17/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 018
01. Quali sono gli stimatori di un disegno campionario probabilistico:

X media, varianza, totale, proporzione, intervallo di confidenza

media, varianza, totale, proporzione

media, varianza, totale

media, varianza

02. Che cos’è lo stimatore in un disegno campionario probabilistico:

è una statistica atta a stimare un parametro noto θ della popolazione

X una statistica atta a stimare un parametro incognito θ della popolazione


è una statistica

X è una statistica atta a stimare un parametro incognito θ del campione

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 18/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 019
01. Su che cosa è badato lo stimatore EBLUP (Empirical Best Linear Unbiased Predictor) per Small Area:

X su un modello lineare ad effetti misti a livello di unità elementare

su un modello curvilineo ad effetti misti a livello di unità elementare

su un modello esponenziale ad effetti misti a livello di unità elementare

su un modello ellittico ad effetti non misti a livello di unità elementare

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 19/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 020
01. Nella specificazione del Metodo Monte Carlo i parametri come sono definiti:

le quantità che il ricercatore non può controllare e identificare le v.c. di uscita che dipendono da eventi esterni incontrollabili

le quantità che il ricercatore può controllare e identificare le v.c. di ingresso

X le quantità che il ricercatore può controllare e identificare le v.c. di ingresso che dipendono da eventi esterni incontrollabili
le quantità che il ricercatore può controllare e identificare le v.c. che dipendono da eventi interni incontrollabili

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 20/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 021
01. Nel Modello di Regressione Lineare Multipla non parametrico la retta stimata è basata su:

X la mediana
la varianza

la moda

la media

02. Quale è la notazione che definisce il modello parametrico in forma matriciale:

Y=X+ε

Y = Xβ

X Y = Xβ + ε

Y=β+ε

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 21/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 022
01. Secondo la teoria economica le variazioni dei prezzi e delle quantità sono correlate negativamente e quindi in questo caso com’è il numero indice di Laspeyres
rispetto a quello di Paasche:

X maggiore

minore

uguale

minore di zero

02. Che cos'è un numero indice:

un rapporto di durata

X un rapporto statistico
un rapporto di controllo

un rapporto di ripetizione

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 22/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 024
01. Quali sono i numeri indice dei prezzi al consumo prodotti dall'Istat:

FOI

IPCA

X NIC-FOI-IPCA

FOI-IPCA

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 23/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 025
01. Quale è la formula con cui si calcola l’intercetta nel MRLS:

a(stim)= y(media)–b(stim)

a(stim)= y(media)–x(media)

a(stim)= y(media)+b(stim)*x(media)

X a(stim)= y(media)–b(stim) *x(media)


02. Nel MRLS gli errori che tipo di variabili sono:

v.c. dipendenti e identicamente distribuite (i.i.d.)

v.c. identicamente distribuite

X v.c. indipendenti e identicamente distribuite (i.i.d.)


v.c. indipendenti

03. Quale è la formula con cui si calcola il coefficiente angolare nel MRLS:

X b(stim)= cov(X,Y)/var (X)


b(stim)= var(X,Y)/covar (X)

b(stim)=cov(X,Y)+var (X)

b(stim)=var(X,Y)+covar (X)

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 24/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 026
01. Utilizzando il coefficiente di correlazione di Bravais/Pearson come si ottiene quello di determinazione:

RXY2=(rho)2=(dev/σX*σY)

RXY2=(rho)2=(m/σX *σY)

RXY2=(rho)=(σXY/σX*σY)

X RXY2=(rho)2=(σXY/σX*σY)2

02. Con quale notazione si calcola la devianza totale:

DT =DS - DR

DT =DS + MR

X DT =DS + DR
DT =MS + DR

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 25/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 027
01. Quando gli stimatori del coefficiente angolare stimato e intercetta stimata si dicono corretti o non distorti:

quando la varianza converge al valore del parametro della popolazione

quando la codevianza converge al valore del parametro della popolazione

quando il loro valore medio o atteso non converge al valore del parametro della popolazione

X quando il loro valore medio o atteso converge al valore del parametro della popolazione

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 26/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 028
01. Qual'è la notazione con cui si scompone la varianza totale:

X (DT)/n=(DS)/n+(DR)/n

(DT)/n=(DS)+(DR)/n

(DT)/n=(DS)/n-(DR)/n

(DT)/n=(DS)/n+(DR)

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 27/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 029
01. Con quale notazione si calcola l’intervallo di confidenza per il valore atteso della variabile dipendente:

Yi(stim))± s(Yi(stim))

X Yi(stim))±tα/2 s(Yi(stim))
Yi(stim))±tα/2s(VarY))

Yi(stim))±tα/2 s

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 28/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 030
01. Come si caratterizza l’approccio bayesiano:

dal fatto che non si cerca di individuare una distribuzione a priori il più possibile oggettiva che contribuisca ad aggiungere ulteriori informazioni su quegli stessi parametri
da stimare

X dal fatto che si cerca di individuare una distribuzione a priori il più possibile oggettiva che contribuisca ad aggiungere ulteriori informazioni su quegli stessi parametri da
stimare

dal fatto che si cerca di individuare una distribuzione a posteriori il più possibile oggettiva che contribuisca ad aggiungere ulteriori informazioni su quegli stessi parametri
da stimare

dal fatto che si cerca di individuare una distribuzione a priori non oggettiva che contribuisca ad aggiungere ulteriori informazioni su quegli stessi parametri da stimare

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 29/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 031
01. Normalmente nella regressione bayesiana a quale legge è coniugata la distribuzione a priori:

alla legge di Engel

alla legge di uguaglianza

alla legge di Pearson

X alla legge di verosimiglianza

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 30/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 032
01. Il Disegno Campionario non probabilistico «Improvvisato» è caratterizzato da un metodo:

empirico

X soggettivo e empirico

manuale

soggettivo

02. Nel Disegno Campionario non probabilistico «Ragionato» come sono gli stimatori:

semplici

X non inferenziabili

complessi

inferenziabili

03. Quali disegni campionari "complessi" sono stati approfonditi:

campionamento a grappoli

X campionamenti " RDS" e "Small Area"


campionamento sistematico

campionamento stratificato

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 31/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 033
01. Come può essere definito il Disegno Campionario non probabilistico Snowball:

campionamento di entità ignote al rilevatore

X campionamento di entità inizialmente ignote al rilevatore


campionamento di entità

campionamento di entità inizialmente note al rilevatore

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 32/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 034
01. Cosa prevede l'implementazione del metodo Monte Carlo:

lo svolgimento degli esperimenti attraverso la simulazione

lo svolgimento dei calcoli attraverso la simulazione di prove

Lo svolgimento degli esperimenti attraverso prove ripetute

X Lo svolgimento degli esperimenti attraverso la simulazione di prove ripetute

02. Su cosa si basa la tecnica "boostrap":

sulla somma

sull'amplificazione

sulla speculazione

X sulla reiterazione
03. Il metodo Monte Carlo è uno degli strumenti più utilizzati nella tecnica della:

variazione

sospensione

X simulazione
configurazione

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 33/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 035
01. La formula dello stimatore RDS cosa presenta al numeratore e al denominatore:

Uno stimatore Hansen-Hurwitz e uno di Volz

X Due stimatori Hansen-Hurwitz non distorti


Due stimatori Hansen-Hurwitz distorti

Due stimatori Hansen-Hurwitz

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 34/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 036
01. Il predittore EBLUP (Empirical Best Linear Unbiased Predictor) è basato:

su un modello curvilineo ad effetti misti

su un modello non lineare ad effetti misti

X su un modello lineare ad effetti misti


su un modello lineare ad effetti semplici

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 35/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 037
01. Quale sistema d'ipotesi si imposta nel test di Bradley:

H0 = Totale gradualità vs H1 = Non gradualità

H0 = Totale omogeneità vs H1 = Non omogeneità

X H0 = Totale casualità vs H1 = Non casualità

H0 = Parziale casualità vs H1 = Non casualità

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 36/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 038
01. Qual'è la notazione con cui si imposta il sistema d'ipotesi per il test non parametrico Jonckheere-Terpstra:

H0 : media(1)=.........=media(n) vs H1 : media(1)<.........<media(n)

H0 : moda(1)=.........=moda(n) vs H1 : moda(1)<.........<moda(n)

X H0 : mediana(1)=.........=mediana(n) vs H1 : mediana(1)<.........<mediana(n)

H0 : mediana(1)=.........=mediana(n) vs H1 : mediana(1)>.........>mediana(n)

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 37/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 039
01. Quali tipi di ipotesi si utilizzano nel test non parametrico di Cox e Stuart:

X quelle sulle misure di tendenza centrale e di variabilità o dispersione


quelle sulle misure di forma e di variabilità o dispersione

quelle sulle misure di tendenza centrale e di associazione

quelle sulle misure di tendenza centrale e di connessione

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 38/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 040
01. Qual'è il sistema di ipotesi per il test unilatero dx di correlazione non parametrica:

X H0 : ρ ≤ 0 vs H1 : ρ > 0

H0 : ρ < 0 vs H1 : ρ > 0

H0 : ρ > 0 vs H1 : ρ < 0

H0 : ρ ≤ 0 vs H1 : ρ = 0

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 39/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 041
01. Quale è la notazione con cui si calcola il coefficiente angolare sul modello di regressione lineare multipla non parametrico o di Theil-Kendall:

X bij =(Yj – Yi)/ (Xj – Xi)

bij =(Yj – Yi)

bij =(Yj – Yi)* (Xj – Xi)

bij =(Xj – Xi)

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 40/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 042
01. Quali sono le componenti di scomposizione di una serie storica:

X Trend - Ciclo - Stagionalità


Trend - Ciclo - Termine di errore Trend

Stagionalità - Termine di errore Trend

Ciclo - Stagionalità

02. Come si può suddividere una media mobile:

semplice, pesata, esponenziale

pesata, esponenziale, adattiva

X semplice, pesata, esponenziale, adattiva


pesata, esponenziale

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 41/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 044
01. Quale è la formula del modello additivo di una serie storica:

X Yt =(St + TCt + Et )

Yt =(St / TCt + Et )

Yt =(St + TCt )

Yt =(St + TCt / Et )

02. Quale è la formula della componente di stagionalità quando viene analizzato il metodo di stima utilizzando le medie mobili:

St = Stu + Sti

X St = Stoss - Smmobili
St = Stoss

St = Sts * Sbili

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 42/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 045
01. Quale è la formula del modello moltiplicativo di una serie storica:

Yt =(St * TCt )

Yt =(St * TCt )

Yt =(St / TCt + Et )

X Yt =f(St *TCt * Et )
02. Quale è la notazione della trasformazione logaritmica del modello moltiplicativo di una serie storica e come si trasforma il modello:

log yt =(log TCt + log Et ) in un modello additivo

X log yt =( log St +log TCt + log Et ) in un modello additivo


log yt =( log St +log TCt ) in un modello additivo

log yt =( log St +log TCt + log Et ) in un modello moltiplicativo

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 43/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 046
01. Come si definisce il correlogramma:

X Il correlogramma esprime graficamente la correlazione o l’autocorrelazione dei dati di una serie storica legati funzionalmente al ritardo stabilito dal ricercatore
Il correlogramma esprime graficamente la non correlazione dei dati di una serie storica legati funzionalmente al ritardo stabilito dal ricercatore

Il correlogramma esprime graficamente la correlazione o l’autocorrelazione dei dati di una serie storica

Il correlogramma esprime matematicamente la correlazione o l’autocorrelazione dei dati di una serie storica legati funzionalmente al ritardo stabilito dal ricercatore

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 44/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 047
01. Qual'è il sistema di ipotesi che si utilizza per il test NCV di eteroschedasticità degli errori:

H0: assenza di omoschedasticità vs H1: presenza di omoschedasticità

X H0: assenza di eteroschedasticità vs H1: presenza di eteroschedasticità


H0: presenza di omoschedasticità vs H1: assenza di eteroschedasticità

H0: presenza di eteroschedasticità vs H1: assenza di eteroschedasticità

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 45/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 048
01. Che cos'è un processo stocastico:

X un insieme di v.c. Yt definite in un determinato spazio campionario e ordinate in funzione del tempo t

un insieme di v.c. Yt definite in un determinato spazio campionario e ordinate in funzione del tempo t-2

un insieme di v.c. Yt definite in un determinato spazio campionario e ordinate in funzione del tempo t-3

un insieme di v.c. Yt definite in un determinato spazio campionario e ordinate in funzione del tempo t-1

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 46/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 049
01. Nei Modelli ARMA (p,q) a cosa si riferisce il parametro p:

è l'ordine della parte variabile

è l'ordine della parte regressiva

X è l'ordine della parte autoregressiva


è l'ordine della parte comune

02. Nei Modelli ARMA (p,q) a cosa si riferisce il parametro q:

X è l'ordine della parte media mobile


è l'ordine della parte comune

è l'ordine della parte non autoregressiva

è l'ordine della parte variabile

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 47/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 051
01. Quali sono i concetti base del data warehouse:

X Fatto, Misura, Dimensione e Evento

Misura e Dimensione

Misura, Dimensione e Evento

Fatto

02. A cosa è orientato il progetto DB sia rispetto al progettista che al costruttore di decisione:

X all'applicazione e al soggetto

all'introduzione e al soggetto

all'applicazione e all'oggetto

all'applicazione

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 48/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 053
01. Quale è l’equazione del Modello di regressione logistica:

Y = (x)+ ε

Y = π (x)

X Y = π (x)+ ε
Y=π+ε

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 49/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 054
01. Quando un modello di regressione con dati panel si dice bilanciato:

tutte le osservazioni sono presenti sia in termini di unità statistiche (i)

tutte le osservazioni sono presenti sia in termini che in termini di periodi (t)

X tutte le osservazioni sono presenti sia in termini di unità statistiche (i) che in termini di periodi (t)
nessuna osservazione è presente sia in termini di unità statistiche (i) che in termini di periodi (t)

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 50/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 056
01. Che cosa s'intende per "cloud computing":

sinonimo di "Big Data"

X nuvola informatica applicata ai "Big Data"


nuvola informatica

Big Data

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 51/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 057
01. Qual'è l'ordine di grandezza in termini di dimensione dei Big Data:

zettabyte (1015 byte)

X zettabyte (1021 byte)

zettabyte (1818 byte)

zettabyte (10 byte)

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 52/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 063
01. Di quali proprietà godono le ACP:

non correlazione, ordine decrescente rispetto alla varianza

X combinazioni lineari, non correlazione, ordine decrescente rispetto alla varianza


combinazioni lineari, ordine decrescente rispetto alla varianza

combinazioni lineari, non correlazione

02. Quando si utilizza la matrice degli scarti standardizzati nelle ACP:

quando le medie sono espresse nella stessa unità di misura

X quando le variabili non sono espresse nella stessa unità di misura


quando le variabili sono espresse nella stessa unità di misura

quando le varianze non sono espresse nella stessa unità di misura

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 53/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 064
01. Quali sono i tre pilastri su cui si regge l'Analisi ACP nel Marketing:

X segmentazione del mercato, posizionamento del prodotto e dell'azienda


posizionamento dell'azienda

segmentazione del mercato, posizionamento del prodotto

posizionamento del prodotto

02. Quali sono le tipologie di analisi statistica per misurare la "Customer Satisfaction":

X analisi fattoriale-ACP-Cluster Analysis-Metric Multidimensional Scaling


analisi fattoriale-ACP-Cluster Analysis

analisi descrittiva e inferenziale

Metric Multidimensional Scaling

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 54/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 065
01. Che cos'è il dendrogramma:

una rappresentazione informatica della partizione dei gruppi

X
X una rappresentazione grafica della partizione dei gruppi
una rappresentazione letterale della partizione dei gruppi

una rappresentazione grafica

02. Quali sono i metodi di raggruppamento dei gruppi nella "Cluster Analysis":

a legame singolo

X a legame singolo, a legame completo e a legame medio fra i gruppi


a legame medio fra i gruppi

a legame completo

03. Quanti sono i metodi di raggruppamento dei gruppi nella "Cluster Analysis":

quattro

X tre
due

uno

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 55/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 066
01. Per ottimizzare un’azione di marketing mirata cosa si deve individuare:

La distanza dei gruppi

X La gerarchia dei gruppi

La media dei gruppi

La corrispondenza dei gruppi

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 56/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 067
01. Quale è l’equazione del modello classico macroeconomico del reddito:

X PIL=CPRIVATI +CPUBBLICI+(InvFISSI LORDI +Var.Scorte)+ (Esp.-Impor)


PIL=CPRIVATI +CPUBBLICI+ (Esp.-Impor)

PIL=CPRIVATI +CPUBBLICI+(InvFISSI LORDI +Var.Scorte)

PIL=CPUBBLICI+(InvFISSI LORDI +Var.Scorte)+ (Esp.-Impor)

02. Per la misurazione del PIL quali metodi si utilizzano:

della produzione e del valore netto

del reddito e del valore aggiunto

della produzione e del consumo

X della produzione e del valore aggiunto

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 57/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 068
01. Come si disaggrega la spesa per consumi finali delle amministrazioni pubbliche:

spesa per consumi fissi e variabili

spesa per consumi collettivi

spesa per consumi individuali

X spesa per consumi individuali e collettivi

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 58/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 069
01. Secondo Keynes il consumo:

dipende dal tasso di interesse, come ritenevano i classici e i neoclassici, ma dal livello del reddito

X non dipende dal tasso di interesse, come ritenevano i classici e i neoclassici, ma dal livello del reddito
non dipende dal tasso di interesse, come ritenevano i classici e i neoclassici, ma dal livello della produzione industriale

non dipende dal tasso di cambio, come ritenevano i classici e i neoclassici, ma dal livello del reddito

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 59/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 071
01. Come si definisce l’Unità di lavoro (Ula):

il volume di lavoro svolto da coloro che partecipano al processo di produzione realizzato sul territorio economico di un paese

il volume di lavoro svolto da coloro che partecipano al processo di produzione non realizzato sul territorio economico di un paese a prescindere dalla loro residenza
(occupati interni)

X il volume di lavoro svolto da coloro che partecipano al processo di produzione realizzato sul territorio economico di un paese a prescindere dalla loro residenza (occupati
interni)

il volume di lavoro svolto da coloro che non partecipano al processo di produzione realizzato sul territorio economico di un paese a prescindere dalla loro residenza
(occupati interni)

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 60/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 072
01. Come si definisce l’Unità di lavoro (Ula):

I=M+Y+ C - E

I=M-Y C – E

X I=M+Y- C - E

I=M+Y- C + E

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 61/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 073
01. Qual è la notazione con cui si calcola il saldo tra le importazioni e le esportazioni:

X (M-E)=C+I-Y
(M-E)=C-I-Y

(M-E)=C-I+Y

(M-E)=C+I+Y

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 62/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 074
01. Nell’analisi statistica territoriale quali sono i principali indirizzi di ricerca:

quello delle aree funzionali propriamente dette

quello delle aree omogenee

X quello delle aree omogenee e quello delle aree funzionali propriamente dette
quello delle aree funzionali e amministrative

02. In quali raggruppamenti può essere distinta l’analisi statistica del territorio:

Istituzionale

Funzionale e Amministrativa

X Istituzionale e Funzionale
Funzionale

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 63/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 075
01. Cosa hanno per oggetto le analisi congiunturali:

X grandezze macro e micro-economiche studiate nel breve periodo


grandezze macro studiate nel breve periodo

grandezze micro-economiche studiate nel breve periodo

grandezze macro e micro-economiche studiate nel lungo periodo

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 64/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 076
01. Quali sono le componenti della spesa pubblica complessiva per “Long Term Care”(LTC):

X sanitaria, spesa per indennità di accompagnamento e altre prestazioni


spesa per indennità di accompagnamento

sanitaria e spesa per indennità di accompagnamento


Digita qui il testo
altre prestazioni

02. A quanto ammonta la spesa pubblica complessiva per “Long Term Care”(LTC) in % del PIL nel 2012:

0,8%

2,8%

3,8%

X 1,8%

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 65/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 077
01. Quali sono le componenti della spesa pubblica complessiva per “Long Term Care”(LTC):

quadro Strategico Nazionale tratto dal sito del Ministero dell’Economia

X quadro Strategico Nazionale tratto dal sito del Ministero dello Sviluppo Economico e Coesione sociale
quadro Strategico Nazionale
XXX
quadro Strategico Nazionale tratto dal sito del Ministero della Sanità

02. Secondo quale parametro è distribuito il PIL pro-capite tra le regione europee nell'UE 27:

in Mediane di Poteri di acquisto (MPA)

in Standard di Poteri di vendita (SPV)

X in Standard di Poteri di acquisto (SPA)


in Medie di Poteri di acquisto (MPA)

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 66/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 078
01. Quanti sono i prodotti CPA esaminati nelle tavole Input-Output:

20

90

40

X 60
02. Quante sono le BRANCHE NACE esaminate nelle tavole Input-Output:

21

X 72

98

12

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 67/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 082
01. Da che cosa è dato il risparmio pubblico:

X entrate correnti meno spese correnti


entrate correnti per spese correnti

entrate correnti più spese correnti

entrate correnti diviso spese correnti

02. Da che cosa è dato il ricorso al mercato:

saldo lordo da finanziare meno spese per rimborso prestiti

X saldo netto da finanziare meno spese per rimborso prestiti

saldo netto da finanziare per spese per rimborso prestiti

saldo netto da finanziare più spese per rimborso prestiti

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 68/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 086
01. Di quante sotto-analisi consta l'ACB:

X economica, sociale, ambientale, finanziaria e di scenario

economica, sociale e ambientale

economica

finanziaria

02. Sulla base di quali fattori fondamentali si basa la graduatoria di alternative progettuali stabilite dal "opinion maker":

valutazione dei fattori di rischio - valutazione del costo

valutazione dei benefici - valutazione del rendimento

X valutazione dei fattori di rischio - valutazione del rendimento


valutazione dei fattori di rischio - valutazione del controllo

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 69/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 087
01. Quali sono le rispettive notazioni della produttività del lavoro PL e del capitale PK dove K=Capitale e L=Lavoro:

PL =O/L PK =P/K

X PL =Y/L PK =Y/K

PL =Y/K PK =Y/L
XX
PL =M/L PK =N/K

02. Quali tipi di capacità produttiva possono essere presi in considerazione:

massima teorica - non utilizzata

X massima teorica - effettiva - utilizzata

massima teorica - utilizzata

minima teorica - effettiva - utilizzata

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 70/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 088
01. Che cos'è il VaR:

X max perdita che un portafoglio, a posizioni invariate, può subire ad un livello di significatività alfa
max perdita che un portafoglio, a posizioni variate, può subire ad un livello di significatività alfa

min perdita che un portafoglio, a posizioni invariate, può subire ad un livello di significatività alfa

max perdita che un portafoglio, a posizioni invariate, può subire ad un livello di significatività 1- alfa

02. Quale è la notazione con cui si calcola il VaR:

VaR= V*z1-α*ϭ*√t

VaR= V *Δ*ϭ*√t

X VaR= V*Δ*z1-α*ϭ*√t

VaR= V *z1-α*ϭ

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 71/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 089
01. Quale è l’unica fonte di dati utile a ricostruire l’andamento della disuguaglianza in Italia:

X l’Indagine sui Bilanci delle Famiglie Italiane (IBFI) della Banca d’Italia

l’Indagine sui Bilanci delle Famiglie Italiane (IBFI) del FMI

l’Indagine sui Bilanci delle Famiglie Italiane (IBFI) dell’Istat

l’Indagine sui Bilanci delle Famiglie Italiane (IBFI) dell’Ocse

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 72/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 090
01. Quali sono gli indici di povertà più significativi:

di Gini

X di Gini e di Atkinson e di Sen


di Lorenz e di Atkinson

di Pearson e di Fisher

02. Quale notazione esprime il divario di povertà relativo all’i-esimo individuo povero:

X gi = LP - yi(p)

gi = LP - 1

gi = 1- yi(p)

gi = yi(p)

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 73/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 092
01. A quale documento di Contabilità Nazionale appartiene il Programma di Stabilità:

alla Relazione generale della situazione economica

al DFP

X al DEF
al Programma di Stabilità degli USA

02. La Relazione previsionale e programmatica appartiene a quali documenti di Contabilità Nazionale:

ai documenti di programmazione

ai documenti di contabilità

ai documenti di controllo

X ai documenti di Finanza Pubblica

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 74/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 093
01. La terza fase dell’evoluzione della Programmazione in quale periodo è ricompresa:

da aprile 2010 ad oggi

da aprile 2011 al maggio 2015

X da aprile 2011 ad oggi


da aprile 2009 ad oggi

02. In quante fasi può essere sintetizzata l’evoluzione della Programmazione:

una

quattro

due

X tre

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 75/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 094
01. Con quale legge è stato istituito il Semestre europeo e quale legge è stata modificata:

X L. 7 Aprile 2011 n. 39 che ha modificato L. 31 Dicembre 2009 n. 196


L. 7 Giugno 2011 n. 39 che ha modificato L. 31 Dicembre 2009 n. 204

L. 7 Aprile 2001 n. 49 che ha modificato L. 31 Dicembre 2009 n. 196

L.17 Aprile 2011 n. 59 che ha modificato L. 31 Gennaio 2009 n. 196

02. L’art. 1 della Legge 31 dicembre 2009, n. 196 è titolato:

un principio di controllo

coordinamento e ambito di riferimento

X princìpi di coordinamento e ambito di riferimento


un principio di programmazione

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 76/77
Set Domande: STATISTICA ECONOMICA
L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE
NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE
DIDATTICHE
Docente: Panetta Luigi

Lezione 095
01. Quando e dove è stato pubblicato il regolamento che ha istituito il SEC 2010 e a partire da quando è stato attuato:

il 26 settembre 2013 sulla Gazzetta ufficiale ed è stato attuato a partire da settembre 2014

il 26 ottobre 2013 sulla Gazzetta ufficiale ed è stato attuato a partire da settembre 2014

il 26 novembre 2013 sulla Gazzetta ufficiale ed è stato attuato a partire da settembre 2014

X il 26 giugno 2013 sulla Gazzetta ufficiale ed è stato attuato a partire da settembre 2014
02. Che cos'è il SEC 2010:

X il sistema contabile europeo che entrerà in vigore a partire da settembre 2014


il sistema contabile di controllo

il sistema contabile europeo in vigore

il sistema contabile europeo che entrerà in vigore a partire da settembre 2015

© 2016 - 2020 Università Telematica eCampus - Data Stampa 09/01/2020 16:13:25 - 77/77
Powered by TCPDF (www.tcpdf.org)

Potrebbero piacerti anche