Sei sulla pagina 1di 13

DIRITTO PRIVATO.

lezione 1.
Codice civile:
1.Soggetto del diritto.
2.Successioni.
3.Oggetto diritto.
4.Obbligazioni.
5.Lavoro.
6.Tutela dei diritti.

Funzione del diritto:


stabilisce qual è il diritto prevalente in caso di conflitto tra vari interessi.Attraverso
una serie di regole e comandi che il legislatore utilizza per regolare la vita sociale.
Norme giuridiche:quando previene una sanzione
(Differenza dalla norma religiosa,ha una sanzione in campo del foro interno)
La norma giuridica previene norme astratte e generali.
La norma non è universale,nè mortale.
Nel nostro ordinamento la sanzione può essere ad esempio
risarcitoria,invalidatoria(annullabilità contratto),esecuzione in forma specifica. (sanzioni di tipo
civilistico.)
Arresto,ergastolo,detenzione (sanzione di tipo penale).
Il diritto civile si occupa di individuare la sostanza degli interessi per valutare la prevalenza in
caso di conflitto,attraverso la norma giuridica.
Norme sostanziali del codice civile devono essere applicate dal giudice che nel concreto
individua quale sarà la norma d'applicare,in termini di prevalenza e individuazione.
Nelle norme giuridiche sono contenuti i comandi e le regole e nascono dalle fonti del diritto,che
individuano quali e come devono essere le norme giuridiche.Nel nostro ordinamento
prevalgono le norme scritte come appunto il codice civile.
L'art.70 afferma che la funziona giuridica è organizzata dalle due camere,dal Parlamento che
svolge la funzione legislativa.Le fonti del diritto sono individuate dall'art.1 che sono espresse
dalle pre-leggi,norme che sono premesse al codice civile.Art.1 sulla disposizione della legge
generale ci dice che le fonti del diritto sono:
le leggi,i regolamenti,gli usi,le norme coorporative. (non è pù un elenco aggiornato)
Nel nostro ordinamento la legge è subordinata alla Costituzione,qualsiasi norma che viene
introdotta non può contraddi

re le norme costituzionali.
La corte costituzionale è un organo di garanzia,composto da 15 magistrati,è deputata a
dichiarare o meno l'illegittimità di una determinata legge.Regolamenta i vari conflitti tra organi
dello stato.La gerarchia delle fonti deve essere adeguata.
Le leggi sono statali o regionali.
(dal generale al particolare)
Le leggi regionali sono un gradino in meno alle leggi statali.
Regolamenti-eseguono la volontà parlamentare,che non può essere in contrasto con altre
norme.
Fonte del diritto che viene individuata negli usi e costumi,aspetto materiale e
psicologico.Materiale = reiterazione costante di un determinato comportamento.
(L'uso è una norma spontanea)

Lezione 2
RIPASSO.
Fonti di cognizione e di produzione (raccolte di leggi in cui viene pubblicato il contenuto della
norma).
Gerarchia delle fonti:
-La costituzione 1948,rigida che vincola anche il legislatore.
-Legge,decreto legislativo delegato e decreto legge.
Il decreto legge deve essere converito dal Parlamento entro 60 giorni.
-Regolamenti,calcoli esecutivi di norme emanate da parte del legislatore.
-La consuetudine,reiterazione costante di un determinato comportamento.
(L'uso è una norma spontanea).
-Fonti comunitarie.
-Regolamenti,efficacia diretta sul nostro ordinamento.
-Direttive,devono essere recepite dal singolo stato.

L'efficacia della legge nel tempo:


Art.73 afferma che le leggi sono promulgate dal presidente della reppublica...coincide con il
15esimo giorno dalla pubblicazione e la norma entra in vigore e diventa obbligatoria.
Art.11 nel nostro ordinamento la legge non ha effetto retroattivo.
Questo principio è uno dei caposaldi del nostro ordinamento.Il cittadino per osservare la legge
deve essere assolutamente a conoscienza della legge.La legge non può predisporre per il
futuro,per l'avvenire.
I rapporti tra varie norme giuridiche:la legge successiva puo deroga con la legge
precedente.Quando una norma succesiva deroga ad una norma precedente si ha
un'abrogazione.
Art.15 le leggi non sono abrogate ... (quali sono i casi per cui la legge può essere abrogata)
-abrogazione esplicita,una legge posteriore dichiara che quella norma non può entrare in
vigore.
-abrogazione implicita,una norma successiva o di grado superiore sarà sovrapposta o
sovrapponibile ad una norma di grado inferiore o di grado precedente.
-abrogazione attraverso il referendum.
-abrogazione per desuetudine,non nè consentita l'abrogazione per non uso o per mancata
applicazione di leggi
-dichiarazione di illegittimità:una norma considerata contraria alla carta costituzionale viene
espulsa dall'ordinamento giuridico.
L'efficacia delle norme nello spazio:
dall'art.17
nel nostro ordinamento ci sono delle norme di diritto nazionale privato e di diritto nazionale
pubblico.L'ordinamento non si può considerare universale,ma ha una valenza territoriale che ha
dei confini.Differenza diritto internazionale pubblico (principi dei rapporti che regolano
stati),diritto internazionale privato(rapporti che intercorrono nel traffico internazionale,norme
giuridiche di diversi stati).
....
Diritto privato comparato,ciascun ordinamento ha un sistema giuridico diverso.Emergono le
differenze ad esempio del matrimonio in Italia o in Cina ecc..
Il valore del precedente giudiziario ha un valore solo nelle parti in causa.Il giudice si limita ad
applicare la legge.Il legislatore prevede una situazione astratta.
Il giudice compie un silogismo,deve applicare la norma al fatto completo,dunque applica il
diritto,intrepreta la norma giuridica.
Accerta lo svolgimento del fatto concreto.
Prendere una decisione dal fatto concreto e dalla norma da lui interpretata.
L'attività di interpretazione chiarisce al giudice il significato della legge.

Art. 12. (Interpretazione della legge).


Nell'applicare la legge non si puo' ad essa attribuire altro senso che quello fatto palese dal
significato proprio delle parole secondo la connessione di esse, e dalla intenzione del
legislatore.
il giudice è uno strumento.
il legslatore non si individua con una singola persona,ma è una multitudine di
soggetti.L'intenzione non fa riferimento alla volontà del legislatore,ma fa riferimento al principio
di razionalità,ragionevolezza.Si fa riferimento a dei criteri e al principio che tiene conto dello
scopo che il legislatore voleva ottenere con quella determinata norma.
L'interpretzione cambia con il tempo,con il contesto e con i settori.

Procedimento analogico??
Art.14 delle norme,delle preeleggi

Lezione 3.
Diritto pubblico disciplina i rapporti tra enti pubblici.

Gli enti godono di una posizione particolare,che porta a sottoporre determinati controlli.
Gli enti pubblici territoriali hanno un proprio territorio.
Il diritto pubblico si occupa anche dei rapporti che intercorrono tra gli enti pubblici e rapporti tra
enti e privati,quando gli enti sviluppano una posizione di supremazia.
Diritto legislativo.
Diritto intrnazionale.
Settori della procedura civile e penale.

Il diritto privato si occupa e disciplina i rapporti reciproci tra i privati nell'ordinamento,sia nel
campo personale che generale.Si occupa dell'individuazione della regola prevalente in caso di
conflitto.
L'ente pubblico però agisce sul privato o utilizzando il suo potere di supremazia o in una
situazione di parità.In questo caso l'ente pubblico ha un rapporto disciplinato dal diritto privato.
1.
2.ricorre ad uno strumento privatistico,tra ente pubblico e soggetto privato.
Un rapporto appartiene a un diritto privato quando si svolge sulla parità,appartiene al diritto
pubblico quando l'ente utilizza la sua supremazia(dislivello rapporti).

Soggetti del diritto.


libro 1 del codice civile si intitola delle persone e della famiglia.
(Si occupa di persone fisiche e giuridiche e del diritto di famiglia.)
Soggetto del diritto è un centro di imputazione di alcuni interessi e diritti.
Art.1 del c.c la persona fisica comicia ad esistere con la nascita.
Due pareri discordanti (vitalità o nascita).Fa riferimento all'art.300/462
I diritti della legge sono subordinati all'evento della nascita:il soggetto concepito puo avere
alcuni diritti,ma devono essere subordinati all'evento della nascita.Il soggetto concepito può
essere identificato come erede.
Trasmissione della richezza:
-Il concepito trasmetterà il proprio patrimonio ai genitori,che sono gli eredi più prossimi,ma il
soggetto deve venire all'esistenza.
-Se il soggetto non nasce o nasce morto non si realizzano i diritti che la legge riconosce,la
disposizione testamentale risulta inefficace.
Nascita da vivo o con la vitalità?
Il codice non ha richiesto la capacità di competenza e di sopravvivenza alla vitalità,si suppone
che sia sufficiente che il soggetto nasce da vivo.
La capacità giuridica quindi si acquista dalla nascita,ed essa consiste nell'attitudine ad essere
riferimento dei poteri e dei doveri giuridici.Il soggetto può essere titolare di questi poteri e
doveri.Spetta a tutti i soggetti,anche ai stranieri e spetta a condizione di reciprocità.E' una
capacità generalizzata ma può avere limitazioni.
I primi diritti:
Diritto al nome,all'integrità fisica e diritti che possono essere subordinati all'esistenza della
persona.
La persona fisica deve essere individuato attraverso il nome (art.6).Il prenome è dativo (viene
assegnato da un'altra persona) ; il cognome invece è leggittimo,viene dato in maniera
automatica perchè è quello dei genitori.Nel caso delle persone senza genitori hanno cognome e
prenome dativo.

Oltre ad essere individuato il soggetto deve essere localizzato: art.43-art 44.(traferimento della
residenza)
-dimora
-residenza
-domicilio
Domicilio volontario dovela persona stabilisce la sede principale della propria attività.Domicilio
legale stabilito dalla legge dai soggeti (art.45)L'interdetto ha il domicilio del tutore.
Domicilio speciale,un soggetto elege il domicilio presso lo studio dell'avvocato.(art.47)
Capacità d'agire: è l'attitudine al poter agire nel mondo del diritto,esercitare diritti e doveri.
il nascituro potrà essere indicato in un bel testamento o attribuito.
Capacità di succedere art.462. viene riconosciuta la capacità giuridica non solo al concepito ma
anche ai figli di una persona vivente anche se non è stata concepita.
...
Lezione 4. pag.35
-Presunzione di morte. (si presume che il soggetto sia morto,quando non si può rinvenire il
cadavere)
Ci sono norme che stabiliscono l'accertamento legale con la presenza del cadavere.La persona è
considerata legalmente morta anche senza avere il cadavere.
Il momento finale della persona fisica è dato dalla morte.La presenza del cadavere è necessaria
per accertare che il soggetto sia morto o meno.
-Incertezza sull'esistenza della persona:
1.scomparsa. (probabilità più remota)
2.assenza. (pregnante)
3.dichiarazione di morte presunta.
Quando non si riconosce la morte,quando non è defunta a tutti gli effetti:
-interesse rapporti patrimoniali della presunta persona morta
-interessi di coloro che hanno adorato i diritti della persona morta

· 1.La scomparsa - art.48 (si occupa della scomparsa)


La scomparsa comprende due punti:
1.elemento di fatto materiale,scomparsa della persona dal luogo di domicilio o residenza.
2.carattere soggettivo,non si hanno più notizie.

· 2.Assenza-art 49. (durata della scomparsa)


a differenza della scomparsa,l'assenza ha una durata predefinita.
Si cercherà di soddisfarre anche gli interessi di coloro che avrebberro aspettative dei diritti
dipendenti dall'assenza.I successori si verificano in base ad un testamento o i parenti più
prossimi(successioni testamentaria o leggittima,in assenza di testamento) Eredi testamentari o
leggittimi.
Art. 50 il tribunale ordina l'apertura degli atti di ultima volontà dell'assente,testamento o
successione legittima.(Possesso temporaneo dei beni)
Legatari,donatari e tutti quelli che aspettano diritti possono essere amessi all'esercizio
temporaneo dei diritti dell'assente.Questi soggetti devono corrispondere una cauzione per
ottenere l'esercizio temporaneo dei diritti
Legatari(singolo bene in eredità).
Rapporti personali: il coniuge è un erede dell'assente,però ha anche delle conseguenze:art.51
può ottenere dal tribunale un assegno alimentare,nel caso di bisogno necessario.

· 3.dichiarazione di morte presunta- (art.58)


La possbilità che l'assente non ritorni,non vi sono notizie dopo molti anni.
Esigenza di dare un assetto definitivo dei rapporti patrimoniali e personali.
Esigenza di fare un inventario,ricostruire il patimonio lasciato dal morto presunto,non c'è oiù
l'esigenza di stabilire un'altra cautela perchè il presunto morto potrebbe essere morto
definitivamente.Gli eredi devono essere in possesso dei beni del presunto morto=ammissione
dei beni.
Il matrimonio secondo l'art.65 viene dichiarato nullo,non è possibile che un soggetto che ha
contratto matrimonio ne possa fare un altro senza aver cessato i principi del matrimonio.

La dichiarazione dei privati:


-cittadinanza
-nascita
-morte
-matrimonio.

La capacità d'agire . pg.40


La capacità giuridica si acquista dal momento della nascita.
La regola d'esperienza fissa la capacità di agire al 18 anno,il minore non può agire nel mondo del
diritto.Le posizioni del minore vengono esercitate dal minore.
Tutore-interdetto.
Inabilitazione-curatore
Amministratore di sostegno-beneficiato.
Emancipazione del minore,è un istitutuzione dell'art.44 che anticipa per gravi motivi una
capacità di agire,nel momento in cui contrae il matrimonio prima dei 18 anni,dunque acquista
un'anticipata capacità d'agire (limitata agli atti che non possono intaccare il patrimonio del
minore emancipato).Il minore emancipato avrà bisogno del curatore,che viene individuato dal
coniuge maggiorenne oppure il genitore che potrà occuparsi della gestione del patrimonio
dell'emancipato.
Atti di ordinaria amministrazione lasciano integro il patrimonio e possono essere gestiti dal
minore emancipato,mentre gli atti di speciale ordinanza hanno bisogno del curatore.
La situazione del minore emancipato si verifica solo con il matrimonio(per gravi motivi) e deve
essere accertata la sua capacità psicofisica.
Un maggiorenne che ha la capacità d'agire ma è considerato un soggetto legalmente incapace
di agire,che può essere limitato nell'esercizio dei propri diritti(limitazione che tutela il soggetto.)
-Tutore-interdetto. (non svolge nessun atto giuridico che necessita di una consapevolezza)
-Inabilitazione-curatore
-Amministratore di sostegno-beneficiato.

Incapacità LEGALE:
si fonda su una sentenza da parte del giudice.
Interdizione(incapacità totale) o inabilitazione (incapacità parziale)
:istituti a tutela del soggetto.
Un soggetto che non ha la capacità di agire non può sposarsi ad esempio,mancanza di un
attitudine di essere consapevole degli atti.
Atti di ordinaria amministrazione,non provocano ripercussione sul patrimonio.
Nell'interdizione il soggetto si trova in situazione di cecità,sordo-mutismo,grave infermità
mentale. art.414
la limitazione riguarda il maggiore di età e il minore emancipato.
Nell'inabilitazione il soggetto ha una capacità parziale di agire,consente al soggetto una
posizione che si sovrappone al minore emancipato.art.415
Prima differenza sulla gravità mentale.
Interdizione temporale art.416.

Interdizione giudiziale:
annullamento- per incapacità o se la volontà del soggetto sia viziata
annullabilità-il provvedimento svolge e produce temporaneamente gli effetti propri di quel
contratto.
Dal momento in cui la sentenza è pubblicata si verifica l'annullamento del contratto.

Interdizione Legale:
la capacità di agire è limitata nel suo campo patrimoniale.
non è la protezione del soggetto,ma è una sanzione,una pena accessoria ad un'altra pena.I
soggetti sono stati condannati,che hanno commessi reati che non hanno la caratteristica di
colpevolezza ma di dolosità,dunque voluti dal soggetto.
Sanzione aggiuntiva,il soggetto non viene protetto ma punito.

Amministrazione di sostegno:
art.304
è un istituto che si trova nell'impossibilità temporanea,per raggiungere i propri interessi.
è un proveddimento che si adatta alle condizioni e all'esigenza del soggetto,questo è meno
invasivo dell'interdizione e inabilitazione,perchè il soggetto beneficiario ha la possibilità di farsi
supportare da un altro soggetto.
Quali sono gli atti che richiedono l'amministrazione di sostegno e che possono essere compiuti
dall'amministratore.

Incapacità naturale:una situazione dove il soggetto maggiorenne capace di agire,si trova in una
situazione d'incapacità in un determinato momento.

atti unilaterali: vengono compiuti da un solo soggetto,hanno un contenuto


patrimoniale.Annullabilità
contratto:situazione d'incapacità,interesse di proteggere il soggetto poco lucido,dall'altra parte
c'è un soggetto che può non rendersi conto che il soggetto sia poco lucido.

Persone giuridiche. capitolo 5


art.11 e seguenti
Soggetti considerati tali solo dal punto di vista giuridico per determinati fini.
-La rilevanza dell'elemento dello scopo.
-Riconoscimento da parte dello stato,le persone giuridiche si concretizzano attraverso questo
riconoscimento.
-associazioni (soggetti che si raggruppano per ottenere un determinato scopo,elemento
personale) e fondazioni (strutture in cui prevale l'elemento del patrimonio).In entrambi vi è una
componente patrimoniale quanto una peersonale e vi è sempre l'elemento dello scopo.
Lo scopo che si vuole ottenere,deve avere i giusti mezzi
-Le persone giuridiche privati che si occupano di interessi privati
-art 13 le società vengono rinviate al quinto libro del codice civile(il lavoro,l'imprenditore)
Rapporto organico:la persona giuridica può agire nel mondo del diritto solo attraverso i propri
organi.Si ha un rapporto di immedesimazione(soggetto organo e soggetto rappresentato non di
intersoggettività come nel rapporto di rappresentanza.(si basa su un rapporto tra due
parti:rappresentante,rappresentato.)
Come nasce la società?
Art.14 per nascere le associazioni e le fondazioni hanno bisogno di questo atto costitutivo.

Gli enti di fatto,sono soggetti di diritto ma non sono individuati nel registro del mondo del
diritto. pag 75
Non hanno la personalità giuridica e dunque non sono individuabili.
Gli enti di fatto sono i partiti politici o i sindacati.
Il riconoscimento deriva da una scelta autonoma o dal mancato ottenimento.

I diritti della personalità pag.52

I beni e i diritti reali pag.256.


il terzo libro del codice civile è dedicato alla regolamentazione della proprietà ma meno di un
terzo (a.832-951) si riferisce a tali istituti,regolamenta la classificazione dei beni (a. 810-831) e
per il resto si occupa di disciplinare gli altri diritti e la coproprietà,cotitolarietà dei diritti
reali.Dall'art 1140-1172 disciplina il possesso.
Dei beni è il primo libro del codice civile.
Il bene è la classificazione delle varie tipologie di beni che va individuata secondo le vaie
caratteristiche.Art.810 afferma che i beni sono le cose cche possono formare oggetti di diritti.
(collegamento tra diritto e bene)
-Chi ha un diritto lo esercita in relazione ad un bene,il bene è l'oggetto del diritto.
-Una cosa è bene se può formare un oggetto di diritto.(beni materiali,percepiti dai nostri sensi).
I beni immateriali sono sempre beni,possono circolare.
Beni immmobili circolano con determinate garanzie,i beni mobili circolano in base alla
possibilità di avere il possesso art.1153.
Beni mobli registrati è costituita da oggetti che sono beni mobili.
La loro circolazione è controllabile,e possono essere individuati i titolari del bene mobile.
Le cose generiche quantità dei beni,cose specifiche qualità dei beni.

I diritti reali pag.267


I diritti reali sono i diritti che insistono sulla cosa.Diritti che hanno caratteristiche proprie:
-assolutezza.
-iimmediatezza.
Il diritto reale su una cosa propria,sono diritti di proprietà,mentre i diritti reali su cosa altrui
hanno limiti.
DIritti reali di godimento ('usuffrutto,'uso,l'abitazione ecc..)
e di garanzia (pegno e i poteca) in relazione alla loro funziona.
I diritti reali di godimento variano a seconda del diritto ceh si prende in considerazione,
(GODERE DELLE COSE ALTRUI).
1.es. l'usufrutto consiste nel fatto che l'usufrutturaio può trarre l'utilità ma nei limiti stabiliti.
(RISPETTANDO LA DESTINAZIONE ECONOMICA DELLA COSA).
Quali sono i limiti di diritti di uso? art. 1021-1022 (diritto di proprietà sul suolo e di costruzione)
2.la servitù:è un peso che viene imposto per utilità di un altro fondo.
-fondo dominante e servente.
Necessaria presenza di due fondi,il peso imposto sul fondo servente costituisce il CONTENUTO
delle sevitù previali.
3.Diritto di enfiteosii è un diritto con cui l'enfiteuta ha gli stessi diritti del propretario,a carico
dell'enfiteuta restano gli obblighi di pagare un carico periodico.

1.Diritto di superficie(in maniera perpetua o determinato) e di costruzione art.952


Proprietà superficiaria separa le due proprietà del suolo e di costruione.
L'accessione è uno dei modi di acquisto della proprietà art.934

3.L'enfiteosi:l'obbligo di miglioramento del fondo e di pagamento di un canone.Più vicino al


diritto di proprietà.
Valorizzazione del fondo,proprietario di percepire una rentua.
Come si estingue?
-affrancazione:provenga dall'enfiteuta.
-devoluzione:provenga dal concedente

Art.978 l'usufrutto è il diritto che viene concesso al titolre di godere della cosa
altruire,rispettando la proveenienza economica.
nuda proprietà o diritto del titolare.
Separazione temporane della proprietà rispetto al bene.
uSUFRUTTUARIO VITALIZZO,NO PUò ANDARE OLTRE LA VITA DELL'USUFRUTTURAIO,o durata a
termine (15 anni)
Le fonti dell'usufrutto:
· accordo tra le parti.
· stabilito dalla legge

Come si estinge?
-per la morte
-per la scadenza del termine

DIRITTI DI USO O ABITAZIONE:limitazione alla possibilità di usufruire del proprio


bene,limitazione soggettiva che non può essere estesa al di fuori della famiglia.
-sono personali
-non si possono cedere

DIRITTO DI SERVITU':rapporto fondo servente e dominante.


La servitù può nascere da un contratto.o da sevitù coattive che può nascere contro la proprietà
di un fondo serviente.
· i fondi devono essere continui
· appartenere a un diverso proprietario
· utilità che venga arrecata al fondo dominante,correspitività da un peso imposto al fondo
servienete e utilità imposta dal fondo dominante.

(pag.275)
La proprietà art.832-diritto di godere e disporre delle cose maniera piena ed esclusiva.
Modi di acquisti della proprietà:
-a titolo derivativo
-a titolo originario : non fanno riferimento a un rapporto con altri soggetti

Diritti reali di garanzia consistono nella relazione che il soggetto puà costituire su un bene
mobile e immobile.
Diverso oggetto che può essere l'oggetto dl diritto reale.
Il diritto reale di pegno si costituisce su beni mobili.
L'ipoteca su beni immobili.

Caratteristiche diritti reali:


· pienezza:il diritto del proprietario è un diritto di godimento assolutamente pieno e
quindi la pienezza emerge.
· assolutezza:il titolare del diritto può far valere il diritto in termini di tutto.
· esclusività:il soggetto non deve essere disturbato nell'esercizio.
· sequela:fa seguire il diritto con la cosa.
· elasticità:compressione diritto proprio.

Negozi giuridici.pag.341
Fatto giuridico produce un evento giuridico,dove non rileva l'intervento dell'uomo.
L'atto giuridico invece rileva l'intervento dell'uomo,atti che sono voluti dal soggetto.
Negozio giuridico sintesi di discipiline,la situazione in cui vi è la volontà dell'atto e anche degli
effetti.Gli effetti vogliono essere realizzati dal soggetto.Il soggetto deve essere capace di
agire,non deve essere un soggetto con una capacità dgiuridica ma deve avere anche la capacità
di agire.
E' una dichiarazione di volontà tutelata dall'ordinamento giuridico.
Autonomia privata:
-è necessaria una dichiarazione di volontà,di atto,di manifestazione di volontà.
-L'anima del negozio giuridico,il contenuto è essenziale.
-scopo.
Conclusione del contratto,lo svolgimento dell'attività negoziale per capire se il soggetto ha la
capacità di agire.
art.1846 oggetto del contratto deve essere lecito o determinabile.
ogetto negozio giuridico.
-determinabile,determinato ?

volontà dispositiva del soggetto:volontà operativa


volontà che consiste in un comando.
la volontà deve essere esteriorizzata.

la forma del negozio giuridico è una forma particolare che può essere individuata in una forma
scritta della propria volontà che rimane a livello dei soggetti privati o dell'atto pubblico.
Negozi formali o solenni.
06/04 pag.373
Dichiarazione espressa e tacita.
Testamento e revoca tacita.
Forma del negozio giuridico facciamo riferimento all'attività con cui si documenta quel negozio
giuridico.L'esigenza ceh l'ttività di documentazione venga posta in essere.
Gli elementi essenziali del negozio restano la volontà,la forma,la causa.
Conflitto tra contenuto e forma del negozio.
-Teoria della responsabilità
-Teoria dell'affidamento.

Violenza assoluta, si ha una divergenza tra volontà e dichiarazione.


Violenza fisica.
Violenza morale.
Il soggetto può compiere la dichiarazione o non compierla

Potrebbero piacerti anche