Sei sulla pagina 1di 6

IL MICROFONO

PER POTER UTILIZZARE UN MICROFONO ABBIAMO BISOGNO UN MIXER E DI UN SISTEMA DI


DIFFUSIONE . I L SUONO PROVERRÀ DALLE FONTI SONORE CHE DECIDEREMO DI CATTURARE
CON IL NOSTRO MICROFONO . S UL MIXER PRESENTA UN INGRESSO MICROFONICO ,
L’INGRESSO A CUI COLLEGARE IL MICROFONO TRAMITE UN CAVO CON CONNETTORI XLR.
ESISTONO DIVERSI TIPI DI MICROFONO :DINAMICO E A CONDENSATORE .
IL MICROFONO DINAMICO
IL MICROFONO DINAMICO È UN TRASDUTTORE ELETTROACUSTICO RESISTENTE ED
ECONOMICO , CHE SOPPORTA BENE I SUONI DI FORTE INTENSITÀ , PER ESEMPIO QUELLI
PRODOTTI DALLA BATTERIA . PER QUESTA RAGIONE RISULTA MENO SENSIBILE AI SUONI DI
DEBOLE INTENSITÀ .
USATO PER LE LIVE ,BATTERIE ,PERCUSSIONI E OTTONI .
IL MICROFONO A CONDENSATORE
IL MICROFONO A CONDENSATORE PER FUNZIONARE , NECESSITA DI UN’ALIMENTAZIONE
ELETTRICA AGGIUNTIVA , CHIAMATA PHANTOM . (FANTASMA )
IL MICROFONO A CONDENSATORE È UN TRASDUTTORE ELETTROACUSTICA PIÙ DELICATO E
COSTOSO DEL DINAMICO MA HA UNA RISPOSTA IN FREQUENZA PIÙ LINEARE , E IN GRADO DI
CATTURARE IN MANIERA PIÙ FEDELE LA SORGENTE SONORA .
LA PHANTOM È NECESSARIA AFFINCHÉ IL CIRCUITO PRESENTE ALL’INTERNO DEL
MICROFONO A CONDENSATORE FUNZIONI .VIENE DEFINITA PHANTOM IN QUANTO VIAGGIA IN
OSSERVATA SUL CAVO MICROFONICO SENZA CAUSARE ALCUN DISTURBO SEGNALE
ELETTRICO .
LA SENSIBILITÀ DI UN MICROFONO È LA CAPACITÀ DEL TRASDUTTORE DI REAGIRE
ALL ’INTENSITÀ DI UN SUONO : PIÙ ALTA È LA SENSIBILITÀ DI UN MICROFONO , MAGGIORE
SARÀ LA CAPACITÀ DI CATTURARE I SUONI DI DEBOLE INTENSITÀ . M AGGIORE È LA
SENSIBILITÀ , MAGGIORE SARÀ IL LIVELLO DEL SEGNALE IN USCITA DAL MICROFONO .
LA RISPOSTA IN FREQUENZA È LA MISURAZIONE DI CIÒ CHE ISTITUISCE UN DISPOSITIVO UN
SISTEMA IN RISPOSTA AD UNA STIMOLAZIONE . E SSA VIENE MISURATA INVIANDO
ALL ’ALTOPARLANTE TUTTA LA GAMMA DELLE FREQUENZE UDIBILI , CALCOLANDONE LE
VARIAZIONI APPORTATE IN USCITA DALL ’APPARECCHIATURA . (LE CASSE ,I DIFFUSORI )
SONO USATI PER LE REGISTRAZIONI IN STUDIO.

LA SCHEDA AUDIO È IL DISPOSITIVO UTILIZZATO DAI NOSTRI COMPUTER PER ACQUISIRE ,


ELABORARE RIPRODURRE SUONI .TUTTI I COMPUTER HANNO UNA SCHEDA AUDIO
INTEGRATA . L E SCHEDE INTEGRATE NEI COMPUTER CI CONSENTONO DI ASCOLTARE IL CD
E FILE AUDIO . L A QUALITÀ DI UNA SCHEDA AUDIO È DATA DAI SUOI COMPONENTI , IN
PARTICOLARE DAI CONVERTITORI E DAI TRE AMPLIFICATORI .L A SCHEDA AUDIO PRESENTA
DIVERSI INGRESSI E USCITE , CONSENTE DI COLLEGARE STRUMENTI MUSICALI O MICROFONI
PER ACQUISIRE I SUONI E DI INVIARE I SEGNALI IN USCITA AD ALTRI DISPOSITIVI AL
SISTEMA DI ASCOLTO .
SUL PANNELLO FRONTALE DELLA SCHEDA TROVIAMO :
-DUE INGRESSI ANALOGICI COMBO AI QUALI POSSIAMO COLLEGARE TRE TIPI DI
CONNETTORI DIVERSI :(XLR,TRS E TS;)
-DUE POTENZIOMETRI GAIN, UNO PER CIASCUN CANALE , PER REGOLARE IL SEGNALE IN
INGRESSO ;
-L’INTERRUTTORE PER ATTIVARE L’ALIMENTAZIONE PHANTOM PER I MICROFONI A
CONDENSATORE ;
-LO SWITCH LINE PER ADATTARE L’INGRESSO AL TIPO DI SEGNALE CHE SI INTENDE
ACQUISIRE ;
-L’USCITA CUFFIA IL CUI VOLUME È CONTROLLATO DALL’APPOSITO CONTROLLO;
-IL CONTROLLO CHE REGOLA IL VOLUME DELL’USCITA PRINCIPALI .
-SUL PANNELLO POSTERIORE TROVIAMO :
-DUE USCITE ANALOGICHE BILANCIATE LINE OPTUS;
-IL CONNETTORE USB PER IL COLLEGAMENTO DELLA PERIFERICA AL COMPUTER.
COME PER GLI HARD DISK ESTERNI , L’USB È LO STANDARD DI COMUNICAZIONE PIÙ
DIFFUSO PER IL COLLEGAMENTO DI PERIFERICHE ESTERNE AL COMPUTER . LE SCHEDE
AUDIO ESTERNE (USB-FILE WEAR) DI NORMA NON RICHIEDONO UN ALIMENTATORE
ESTERNO MA SI ALIMENTANO DIRETTAMENTE MEDIANTE LA CONNESSIONE AL COMPUTER .

LA POSTAZIONE AUDIO DIGITALE


Una postazione audio digitale, o workstation, è una postazione in cui la principale fonte è il computer,
anche se non è ancora sufficiente. Poi è necessario avere un sistema di diffusione che sia il più fedele
possibile, in uno di questi casi per un sistema di ascolto ci vuole un monitor da studio, e un altro
dispositivo è la scheda audio che permette di gestire al computer i segnali in uscita e in entrata.

La scheda audio ha diverse entrate ed uscite a cui collere degli apparecchi musicali, il collegamento
avviene tramite cavi audio. La scheda audio che abbiamo bisogno nella nostra postazione è una scheda
audio esterna che può essere collegata al computer tramite USB o Firewire. (la scheda audio per
funzionare ha bisogno di un driver specifico sennò il computer non riconosce la periferica
hardware) le schede audio possono essere di 3 tipi: integrate (come nei pc), esterne (collegate via USB
o Firewire) e interne (collegate via CPI)
 I monitor da studio: sono dei diffusori che possono riprodurre il suono in alta fedeltà. I monitor
possono essere attivi o passivi ovvero che possono essere dotati o no di amplificatore
 La scheda audio: permette di gestire al computer i segnali in uscita e in entrata.
 L’USB: è un interfaccia di comunicazione (cavi, connettori e protocollo di comunicazione)
standard sviluppata dalla collaborazione di Compaq,DEC,IBM,NEC,Intel,Microsoft,Nortel.
 Firewire: è un interfaccia di comunicazione (cavi, connettori e protocollo di comunicazione)
standard sviluppata da Apple, abbiamo 2 versioni: Firewire 400, Firewire 800 che trasmettono
dati a velocità diverse
 Il driver: è l’insieme che un sistema operativo utilizza per controllare un componente hardware.
In alcuni casi, quando è già presente nel sistema operativo, non bisogna istallarlo.
 I componenti Hardware sono le parti fisiche del computer.

DIRECT BOX: aiuta a tenere costante il segnale degli strumenti musicali come la chitarra, il basso e
la tastiera soprattutto in caso di grandi distanze percorse dai cavi.

IL MIXER

Il mixer svolge la funzione di pre-amplificazione e consiste nella prima fase di amplificazione del
segnale elettrico o elettroacustico. Nello specifico la pre-amplificazione aumenta per la prima volta
l’ampiezza del segnale elettrico. Il mixer ha la funzione di miscelare i segnali sonori e i segnali e
elettroacustici. Ogni canale del mixer ha dei controlli principali: Il Guadagno o il gain è il parametro
che permette di impostare la quantità di pre-amplificazione del segnale( quando il segnale deve
essere amplificato.)

Pre-amplificazione: il primo stato di amplificazione di un segnale elettrico

Trasduttore:passare da un’energia ad un’altra

Equalizzatore:permette di enfatizzare o attenuare determinate bande di frequenza(alti medi bassi)


modificando il timbro.

EXP:permette di impostare un ambiente acustico diverso

PAN: imposta la posizione del suono in fronte stereofonico. Se il file è stereofonico il primo canale
tutto a sinistra il secondo a destra.

FADER:regola il volume del suono di uscita.

MUTE:chiudiamo il canale per impedire al suono di uscire dal mixer.

Ci sono due tipi di ingresso: ingresso microfonico e di linea.

INGRESSO MICROFONICO(mic): necessita di una pre-amplificazione.

INGRESSO DI LINEA (line): non ha bisogno di essere pre-amplificato

CASSE (diffusore,altoparlante): dispositivi che generano onde sonore se sollecitate da un segnale


elettrico.

Casse attive:se l’amplificatore del segnale elettrico è inserito nel diffusore stesso.
Casse passive: se l’amplificatore è esterno al diffusore.

MIXER:dispositivo elettronico che miscela diverse sorgenti sonore e ne cambia le caratteristiche


(volume,timbro…)

Per collegare i dispositivi tra di loro servono i cavi audio:possono avere diversi tipi di connettori
tipo jack,mini jack,xlr,rca. Tutto questo insieme si chiama elettroacustica.

LA CATENA ELETTRO ACUSTICA:insieme di più dispositivi collegati tra loro che


svolge:acquisizione,elaborazione e diffusione del suono.

Potrebbero piacerti anche