Sei sulla pagina 1di 30

CAP 27

SOFTWARE PER LA PIANIFICAZIONE:


MICROSOFT VISIO

Il programma Microsoft Visio permette di realizzare grafici (in forma bitmap e vettoriale) e concetti chiave
diagrammi come: diagrammi di flusso (flow chart), diagrammi relazionali, schemi e disegni
¨ Diagrammi di flusso
di reti, circuiti, piantine ecc.
¨ Shapes
Il programma mette a disposizione dell’utente una grande varietà di diagrammi per com-
¨ Diagrammi di Gantt
prendere e condividere informazioni sui sistemi organizzativi, il modo di agire, le risorse e
¨ Template
i processi di un’impresa.
¨ Diagrammi reticolari
È importante descrivere i processi di impresa mediante diagrammi dall’aspetto professiona-
¨ Tools
le che presentano in modo chiaro e comprensibile l’interazione di sistemi e processi, al fine
di utilizzare queste conoscenze per prendere decisioni più consapevoli.
L’utilizzo di un software di gestione come Microsoft Visio, consente di documentare vi-
sivamente, progettare e comprendere a fondo lo stato di sistemi e dei processi aziendali,
utilizzando un’ampia gamma di diagrammi, come: diagrammi di flusso dei processi azien-
dali, diagrammi di rete, diagrammi del flusso di lavoro, modelli di database e diagrammi
software. Collegando l’aspetto della rappresentazione grafica ai dati sottostanti il software
consente di offrire un quadro completo della gestione dei processi, attivando una comu-
nicazione delle informazioni più efficace ed efficiente, e ottenendo un miglioramento del
processo decisionale.
Il programma è stato sviluppato per lavorare con i sistemi operativi Windows, viene com-
mercializzato principalmente in due edizioni: standard e professional.
Il software è integrato nel pacchetto Office per cui l’interscambio dei dati fra le varie appli-
cazioni software (Excel, Word, Project, Access, ...) è facile e immediato.
L’utilizzo del programma è facilitato dall’impiego di modelli (SmartShapes) predefiniti che
soddisfano quasi completamente le esigenze professionali. Il sistema dispone di una ricerca
dei simboli che consente una rapida individuazione della forma appropriata, per velociz-
zare la realizzazione dei diagrammi, ponendo in evidenza in un riquadro i modelli più
frequentemente utilizzati.
La realizzazione dei diagrammi viene sostenuta anche dalla presenza di molti esempi. L’u-
tente può farsi un’idea su come utilizzare i moduli per realizzare il proprio diagramma,
scoprendo come i dati possano essere organizzati per fornire un’informazione migliore.
Il programma assiste il disegnatore nella fase di connessione dei moduli, utilizzando un
comando di connessione automatica che velocizza tali operazioni, migliorando il tempo di
realizzazione del disegno; è in grado di mantenere i moduli sul foglio da disegno in loco
anche in caso di riallineamento o di spostamento.
Il programma consente di connettere automaticamente i diagrammi a una, o più, origine
dati, per esempio fogli di calcolo di Microsoft Office Excel o database di Microsoft Office
Access.
Un’importante caratteristica del programma è data dalla possibilità di salvare i diagrammi
anche in formato .PDF o .XPS per renderli portabili e raggiungere un pubblico più ampio.
I diagrammi possono essere salvati anche come pagine Web complete di: controlli di spo-
stamento, di visualizzatori dei dati, delle forme e dei report. Sono disponibili diversi formati
per le immagini e molte opzioni per la definizione dello stile del foglio.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 1
In questo modo i diagrammi possono essere resi accessibili sulle reti Intranet ed Extranet a
qualsiasi utente che utilizzi il visualizzatore di Visio con Windows Internet Explorer.
Il programma utilizza e genera per la sua attività file che usano particolari estensioni, elen-
cate e descritte nella tabella 27.1.

Tabella 27.1 Estensioni dei file utilizzati dal programma Microsoft Visio
estensione descrizione del contenuto del file

VSD (Visio Shapes Diagram) contiene i diagrammi (di flusso o schemi)

VSS (Shapeware Visio Smartshapes) è un file immagine che contienei modelli


(shapes) utilizzati per realizzare i diagrammi

VST (Visio Shapes Template) contiene i template, cioè le strutture che organizzano
un particolare diagramma in formato Targa bitmap (tga)

VDX (Visio XML Diagram) è un file che contiene il diagramma in formato grafico
vettoriale (drawing)

VSX (Viso Shapes XML) è un file che contiene i moduli (shapes) in formato
grafico vettoriale

VTX (Visio Template XML) è un file che contiene i template in formato


grafico vettoriale

VSL (Visio Shapes Library) contiene le librerie dei moduli (shapes)

27.1 COME SI UTILIZZA MICROSOFT VISIO

Attivando l’esecuzione del programma sullo schermo compare la finestra mostrata nella
figura 27.1 a pagina seguente.
Scorrendo la finestra dall’alto in basso si possono notare i seguenti elementi: barra del titolo;
barra dei menu, barra degli strumenti (Action Bar) e la barra degli strumenti di disegno.
Tutte le barre possono essere spostate, chiuse e riaperte secondo le necessità del disegnatore.
Al disotto vi sono tre riquadri: a destra compare il riquadro delle Template Categories,
cioè delle strutture (sagome) che danno forma a una rappresentazione caratteristica, al
centro quello delle template utilizzate dall’utente di recente (Recent Template), a sinistra
quello relativo alle ultime elaborazioni effettuate (Recent Document).
Le varie categorie di template sono raccolte in cartelle, la cui denominazione richiama il
campo di applicazione dei template stessi.
Aprendo la cartella i template relativi vengono mostrati nel riquadro centrale in forma iconica
accompagnati da una breve, ma significativa, descrizione. Nel riquadro a sinistra c’è una breve
descrizione delle caratteristiche del template selezionato e un tasto di attivazione denominato
Create. L’utente seleziona quindi nel riquadro centrale il template desiderato e con il coman-
do entra nella funzione di editing che gli permette di realizzare il diagramma desiderato.
Le categorie di template disponibili sono:

¢ Affari (Business). Sono raggruppate in due diverse sezioni: nella prima (fig. 27.2 a p. 4)
vi sono i template per la realizzazione di mappe mentali (Brainstorming Map), organi-
grammi (Organization Chart), Tabelle pivot (Pivot Diagram); nella seconda (fig. 27.3 a

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 2
p. 4) quelli per realizzare diagrammi di revisione (Audit Diagram), diagrammi di flusso fig. 27.1
(Basic Flowchart), diagrammi causa/effetto (Cause and Effect Diagram), carte e grafici Finestra principale.

(Chart and Graphics), diagrammi di flusso condizionale incrociati (Cross Functional


Flowchart), diagrammi del flusso di dati (Data Flow Diagram).

¢ Ingegneria (Engineering). I template disponibili permettono il disegno di (fig. 27.4


a p. 5): schemi elettrici (Basic Electrical); circuiti logici (Circuits and Logics); circuiti
pneumatici (Fluid Power); sistemi industriali di controllo (Industrial Control System);
parti meccaniche (Part and Assembly); sistemi di controllo per impianti (Piping and
Instrumantation); diagrammi di flusso dei processi (Process Flow Diagram).

¢ Diagrammi di flusso (Flowchart). I template di questa sezione permettono di di-


segnare (fig. 27.5 a p. 5): diagrammi di flusso; diagrammi funzionali, che mostrano le
relazioni fra un attività commerciale e unità funzionali o organizzative (Cross-functional
flowchart); diagrammi del flusso dei dati (Work Flow Diagram); diagrammi del flusso di
dati (Data Flow Diagram); diagrammi gerarchici (IDEFO Diagram); diagrammi orienta-
ti agli oggetti per sistemi e reti di comunicazione che utilizzano il linguaggio SDL- Speci-
fication and Descrition Language (SDL Diagram).

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 3
fig. 27.2
Template per generare
rappresentazioni collegate alla
categoria Affari (Business),
prima parte.

fig. 27.3
Template per generare
rappresentazioni collegate alla
categoria Affari (Business),
seconda parte.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 4
fig. 27.4
Template per generare
rappresentazioni collegate
alla categoria Ingegneria
(Engineering).

fig. 27.5
Template per generare
rappresentazioni di diagrammi
di flusso (Flowchart).

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 5
¢ Uso Generale (General). I template di questa sezione permettono di disegnare (fig. 27.6): diagrammi
non caratterizzati (Basic Diagram); diagrammi di flusso (Basic Flowchart); diagrammi a blocchi bidimen-
sionali (Block Diagram); diagrammi a blocchi con linee prospettiche (Block Diagram with Perspective).

¢ Planimetrie e mappe (Maps and Floor Plans). Permette di disegnare (fig. 27.7) planimetrie a due e
a tre dimensioni di appartamenti, impianti industriali, …

fig. 27.6
Template per generare
rappresentazioni di uso
generale (General).

fig. 27.7
Template per generare
rappresentazioni di
planimetrie e mappe (Maps
and Floor Plans).

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 6
¢ Reti di comunicazione e calcolatori (Network). Permette di disegnare (fig. 27.8): schemi di reti di
telecomunicazione o di calcolatori, mappe di siti web, …

¢ Scansioni temporali (Schedule). Permette di disegnare (fig. 27.9): calendari, diagrammi di Gantt e
diagrammi reticolari PERT, time line.

fig. 27.8
Template per generare
rappresentazioni di reti
(Network).

fig. 27.9
Template per generare
rappresentazioni di scansioni
temporali (Schedule).

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 7
¢ Programmi e basi di dati (Program and Database). Permette di disegnare (fig. 27.10) schemi di basi
di dati e di descrizione dei programmi.

Tutti i template una volta attivata la funzione Create permettono di entrare nella funzione di editing che
mette a disposizione tutti gli strumenti grafici necessari per la realizzazione del disegno.

fig. 27.10
Template per generare
rappresentazioni di
programmi e di basi di dati
(Database).

27.2 DISEGNARE UN DIAGRAMMA DI FLUSSO

Come esemplificazione si analiza l’uso del template generico per la realizzazione dei diagrammi di flusso
(fig. 27.11 a p. seg.).
L’attivazione della funzione Create fa aprire la finestra mostrata nella figura 27.12 a pagina seguente, che
mostra la finestra di editing che permette di realizzare il disegno del diagramma di flusso.
Scorrendo la finestra dall’alto si notano: la denominazione del programma, la barra dei menu, la barra di
comando principale con le stesse icone utilizzate in un programma di elaborazioni testi (Word), una o più
barre di lavoro che permettono di editare il disegno inserendo test linee di connessione fra i blocchi, una
barra che permette di inserire elementi grafici disegnati dall’utente.
Il riquadro a sinistra del foglio da disegno contiene le sagome dei principali elementi grafici utilizzati per
disegnare diagrammi di flusso.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 8
fig. 27.11
Creazione di un diagramma
di flusso.

fig. 27.12
Finestra di editing.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 9
Gli elementi sono raggruppati in quattro cartelle che contengono:
 gli elementi base per disegnare schemi a blocchi (terminatori, riferimenti di pagina, blocchi di ingresso
e di uscita, blocchi condizionali, dati, processi ecc.);
 vari tipi di frecce (fig. 27.13);
 sfondi di abbellimento da aggiungere al grafico (fig. 27.14);
 bordi e titolazioni di vario genere da inserire nel disegno, per renderlo più leggibile o più accattivante
dal punto di vista estetico (fig. 27.15).

fig. 27.13
Sagome di frecce.

27.13

fig. 27.14
Sfondo.

fig. 27.15
Bordi e titolazioni.
27.14 27.15

Si vuole realizzare il diagramma di flusso mostrato nella figura 27.16 a pagina seguente.
Si inizia prelevando dal menu il blocco rettangolare Processor e posizionandolo in alto (fig. 27.17 a p. seg.).
Si inserisce all’interno del blocco il testo relativo all’azione di processo assegnatagli (fig. 27.18 a p. seg.)
utilizzando il comando Text Tool.
L’operazione viene ripetuta prelevando dalla barra altri blocchi di processo e blocchi decisionali e posizio-
nandoli opportunamente sul foglio.
L’operazione di posizionamento è facilitata dalla quadrettatura posta sullo sfondo del disegno e da due
righelli millimetrici posizionati sui bordi verticale e orizzontale del foglio.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 10
fig. 27.16
Diagramma di flusso.

fig. 27.17
Blocco Processor.

27.17

fig. 27.18
27.18 Inserimento del testo.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 11
I blocchi non hanno dimensione fissa ma possono, secondo bisogno, essere allargati o ristretti. Si inserisco-
no in ciascun blocco le opportune scritte e, a fianco di ogni blocco decisionale, si aggiunge un commento
che identifica il percorso determinato dall’esito del processo condizionale (fig. 27.19).

fig. 27.19
Posizionamento dei blocchi.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 12
Per realizzare le connessioni fra i blocchi si utilizza il comando mostrato nella figura 27.20, la connessione
dinamica.
Ogni blocco possiede al centro di ogni lato un punto di aggancio, visualizzato da una x di colore blu. La
connessione si traccia posizionando il cursore sul punto di aggancio e trascinando il mouse, mantenendo il
tasto sinistro premuto e rilasciandolo nel punto di arrivo. La connessione viene tracciata automaticamente,
nel punto di arrivo viene visualizzata la punta della freccia.

fig. 27.20
Posizionamento delle connessioni.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 13
Se si deve operare un cambio di direzione, giunti nel punto opportuno si deve semplice-
mente trascinare il mouse nel punto di arrivo, il programma lo riconosce e traccia corret-
tamente la linea (fig. 27.21).

fig. 27.21
Posizionamento della
connessione con cambio di
direzione.

Ogni linea di connessione tracciata evidenzia nel suo punto centrale un piccolo quadratino
verde che, una volta agganciato con il cursore, permette di modificare il percorso tracciato;
tale funzione risulta molto utile in fase di editing del diagramma (fig. 27.22 a p. seg.). Que-
sta operazione viene poi ripetuta per tutti i blocchi posizionati e si ottiene il diagramma di
flusso mostrato nella figura 27.16.

27.3 LE FUNZIONALITÀ DI MICROSOFT VISIO

Dopo aver visto un esempio applicativo del programma se ne esplorano le potenzialità de-
scrivendo le opzioni raccolte nei menu a tendina della barra principale.

Menu File
La barra del menu (fig. 27.23 a p. 16) mostra i comandi principali, comuni a tutti i pro-
grammi basati su menu del tipo Windows, cioè l’attivazione di un nuovo progetto (New),
il caricamento di un diagramma archiviato (Open), la possibilità di salvare il diagramma
in corso con lo stesso nome sovrascrivendo il precedente (Save) oppure con altro nome in
una directory differente da quella corrente (Save As), di chiudere il progetto (Close) e di
uscire dal programma (Exit).
L’opzione New permette di scegliere il template del disegno desiderato fra quelli elencati.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 14
fig. 27.22
Editing della linea.

L’opzione Find add-ins for other File Formats permette di inserire file di diverso
formato come file .pdf.
Le opzioni Page Setup, Print Preview e Print permettono di controllare il processo
di stampa e riproduzione dei disegni. L’opzione Page SetUp stabilisce i parametri per la
stampa della pagina dimensioni.
L’opzione Print Preview visualizza ciò che sarà stampato e l’opzione Print effettua la
stampa.
L’opzione Send To permette di inviare il disegno come allegato per posta elettronica o di
memorizzarlo in una cartella differente rispetto a quella corrente.
L’opzione Shapes (fig. 27.24 a p. seg) permette di selezionare un template fra quelli dispo-
nibili raccolti per categorie di utilizzo. I template sono disegnati utilizzando sia il sistema
metrico sia le unità di misura anglosassoni (U.S.).

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 15
fig. 27.23
Menu File.

fig. 27.24
Opzione Shapes.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 16
Menu Edit
Il menu Edit (fig. 27.25) raccoglie le opzioni che permettono il recupero delle informazioni
cancellate (Undo) e di annullare il recupero (Redo).
Consente inoltre di eliminare parti del disegno (Cut), di copiare (Copy), di inserire i dati
contenuti nella clipboard (Paste), di effettuare inserimenti di dati contenuti in file (fig.
27.26 a p. seg.) come testi Word o RTF o immagini (Paste Special).
È possibile selezionare tutti gli elementi di un disegno (Select All) oppure solo alcuni uti-
lizzando chiavi di ricerca e selezione (Select by Type).

fig. 27.25
Menu Edit.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 17
fig. 27.26
Opzione incolla speciale.

Menu View
Il menu di visualizzazione View (fig. 27.27 a p. seg.) permette di selezionare quali barre di
controllo devono essere visualizzate; ciò permette all’utente di personalizzare l’ambiente di
lavoro e quindi di operare in modo efficace ed efficiente.
L’opzione Zoom (fig. 27.28 a p. seg.) permette di adattare la visualizzazione del foglio alle
esigenze dell’utente ingrandendolo o riducendolo secondo fattori di scala predeterminati.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 18
fig. 27.27
Menu View.

fig. 27.28
Opzione Zoom.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 19
fig. 27.29
Menu Insert.

Menu Insert
Il menu Insert (fig. 27.29) permette l’inserimento di una nuova pagina, di commenti, di
immagini (clip art, immagini da file, grafici, equazioni), caselle di testo, disegni CAD, tasti
di controllo, oggetti, collegamenti a siti Internet (hyperlink).

Menu Format
Il menu Format (fig. 27.30) permette di definire le caratteristiche del testo (carattere, font,
dimensioni, tipo), delle linee (spessore, colore), il colore di riempimento di aree, le ombreg-
giature, di arrotondare le linee di connessione.

Menu Tools
Il menu degli strumenti Tools (fig. 27.31 a p. seg.) consente: di effettuare lo spelling delle
parole inserite; di controllare il procedimento di autocorrezione (fig. 27.32 a p. seg.); di
effettuare ricerche utilizzando testi o parole (fig. 27.33 a p. 22); di creare un sito (Docu-
ment Management) ove condividere i documenti creati con il programma (document
workspace); di definire i parametri che regolano le operazioni di taglio e di inserimento fig. 27.30
di particolari nel disegno (fig. 27.34 a p. 22); di definire la risoluzione della griglia e del Menu Format.
righello (fig. 27.35 a p. 22).

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 20
fig. 27.31
Menu Tools.

fig. 27.32
Regole per l’autocorrezione
di testi.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 21
fig. 27.33 fig. 27.34
Opzioni di ricerca. Definizione dei parametri per le operazioni di taglia e incolla.

fig. 27.35
Definizione della risoluzione
della griglia e del righello di
riferimento.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 22
Un importante strumento di gestione del programma sono le macro (fig. 27.36). Sono
programmi scritti in Visual Basic che permettono di prelevare dati dai diagrammi e dalle
elaborazioni realizzate dal programma.
La figura 27.37 mostra la finestra di apertura nella quale si crea la macro assegnandogli
un nome e associandola a un documento, mentre la figura 27.38 a pagina seguente mo-
stra la finestra di lavoro dell’ambiente di sviluppo che permette di editare il programma in
Visual Basic.
Non è necessario acquistare separatamente il programma di sviluppo per Visual Basic.
Sul sito Internet nella sezione Ulteriori Approfondimenti è disponibile un breve corso sul
linguaggio Visual Basic. L’attivazione e la disattivazione delle macro può essere controllata
mediante l’opzione Trust Center.

fig. 27.36
Macro.

fig. 27.37
Creazione di una macro.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 23
fig. 27.38
Ambiente di sviluppo per creare la macro utilizzando il linguaggio Visual Basic della Microsoft®.

Il programma permette ulteriori personalizzazioni delle barre degli strumenti attivando e disattivando le
icone delle opzioni (opzione Customize) e di gestione generale del programma (opzione Options) riguar-
do la visualizzazione degli oggetti, le ricerche degli oggetti, il salvataggio e l’apertura dei file, le unità di
misura di default.

Menu Data
Il menu Data (fig. 27.39 a p. seg.) permette di operare sui dati contenuti nei diagrammi realizzati sui fogli
di lavoro creando nuove forme e modelli (shape) in cui raggruppare i dati, creando collegamenti fra di essi.
Il programma può importare dati da altre applicazioni sottoforma di tabelle (Insert PivotDiagram) O
interi progetti (Data Selection).
I progetti possono essere file: Microsoft Office Excel (*.xls), file di testo (*.txt o *.csv), Microsoft Office
Project (*.mpp o *.mpx).
L’opzione Report permette di estrarre informazioni dal diagramma.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 24
fig. 27.39
Menu Data.

Nella figura 27.40 è mostrata, oltre alle opzioni del menu Data, una parte di un organigramma industria-
le. La funzione Report può estrarre dal diagramma un rapporto in cui si evidenziano le posizioni dei vari
manager inseriti nello stesso.

fig. 27.40
Opzione Report.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 25
L’attivazione dell’opzione attiva la finestra mostrata nella figura 27.41 che elenca le opzio-
ni disponibili. Si sceglie la prima Count Position. Si attiva la finestra mostrata nella figura
27.42 che permette di scegliere il formato del file di uscita (oggetto Visio, file Excel, file
html).
Se si sceglie il formato Excel il programma genera il foglio elettronico mostrato nella figu-
ra 27.43 a pagina seguente.

fig. 27.41
Selezione del tipo di Report.

fig. 27.42
Selezione del formato di
uscita del Report.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 26
fig. 27.43
Foglio elettronico generato dall’opzione Report.

Menu Shape
Il menu Shape (fig. 27.44) permette di operare su forme e modelli (shape) del diagramma:
creando e sciogliendo raggruppamenti di oggetti; modificando nelle rappresentazioni a più
fogli l’ordine degli stessi; ruotando o ribaltando le figure o i testi secondo rispetto agli assi
orizzontale o verticale o punti di riferimento; allineando gli elementi sul disegno; effettuan-
do operazioni quali unire, separare, fondere, intersecare e sottrarre; configurando il layout
del disegno operando sullo stile, la direzione, l’allineamento e la spaziatura fra gli elementi
del diagramma (fig. 27.45 a p. seg.).

fig. 27.44
Menu Shape.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 27
fig. 27.45
Finestra di configurazione del
layout del diagramma.

Menu Window
Il menu Window (fig. 27.46) permette di aprire una nuova finestra (New Window), di visualizzarle in
cascata (Cascade) o affiancate (Tile), di visualizzare le proprietà dei modelli utilizzati nel disegno (fig.
27.47 a p. seg.).

fig. 27.46
Menu Window.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 28
fig. 27.47
Proprietà dei moduli impiegati nel diagramma attivo.

Menu Help
Il menu di aiuto Help (fig. 27.48) permette di attivare le funzioni di aiuto che permettono di utilizzare il
programma in modo ottimale. Sono disponibili alcuni esempi che consentono un rapido apprendimento
delle funzionalità e potenzialità del programma (Sample Diagrams).
Questi programmi sono modificabili da parte dell’utente, perciò possono essere utilizzati per implementare
più rapidamente un’applicazione simile apportando le opportune modifiche.

fig. 27.48
Menu di aiuto (Help).

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Software di pianificazione: Microsoft Visio 29
VERIFICHE
1 Disegnare un diagramma di flusso che illustri il processo di misura di una resistenza utilizzando un multimetro digitale.

2 Realizzare un progetto relativo alla costruzione di un circuito elettronico. Stabilire la sequenza logica delle operazioni
(progetto, reperimento dei materiali, assemblaggio, collaudo), i tempi necessari per la loro esecuzione, i legami fra le varie
attività, i costi associati.

3 Generare tutta la documentazione connessa al progetto studiato utilizzando sia tabelle sia grafici.

MODULO I Fondamenti di economia aziendale


CAP 27 Verifiche 30

Potrebbero piacerti anche