Sei sulla pagina 1di 1

POSITIVISMO E NATURALISMO

- [ ] il positivismo è una corrente letteraria che si sviluppò nella seconda metà dell’ottocento in Francia
grazie a Darwin Spencer e Comte.

- [ ] Esso era caratterizzata sulla fiducia nelle capacità conoscitive della scienza. Infatti Comte afferma che la
scienza è l’unica forma di conoscenza possibile e tutti i campi del sapere devono applicare il suo metodo se
vogliono migliorare il mondo dove viviamo.

- [ ] Zola scrisse un’opera importantissima, un vero manifesto naturalista messaggio dal titolo romanzo
sperimentale del 1880.

- [ ] Il positivismo influenzò il naturalismo, i naturalisti non scriveranno semplici romanzi ma propri cicli di
romanzi anche composti da 20 opere proprio per mostrare il determinismo meccanico della legge
dell’ereditarietà ma anche dei fattori geografi e climatici. Infatti tra i vari protagonisti dei romanzi ci
saranno dei rapporti di sangue quindi genetici ed ereditari. Possiamo capire allora perché il grande nemico
letterario dei naturalisti sarà il romanticismo (arte della società) questa opposizione romanticismo è
evidente anche nella nuova tipologia di narratore che questi autori creano. Non siamo più davanti al
narratore aggiudicatore ,soggettivo del romanticismo ma ad un narratore fortemente impersonale che non
espone mai il proprio punto di vista ma lascia parlare, infatti è oggettivo freddo come un matematico che
stendo un problema la lavagna.

- [ ] Per i naturalisti l’arte deve avere una funzione chiara ovvero una funzione sociale cioè denunciare i
problemi sociali che affliggono il presente mostrando le cause e gli effetti affinché coloro che hanno in
mano il potere politico possono migliorare la società primo su tutti Zola che parla dei problemi precari sulle
condizioni degli operai nelle fabbriche in seguito alla rapida industrializzazione Francese.

- [ ] Per gli scrittori naturalisti il progresso è un mezzo irrinunciabile per migliorare le condizioni di vita di
tutti gli individui in particolare di coloro che vivono ai margini delle nuove metropoli :gli operai sfruttati.

- [ ] Infatti i protagonisti dei romanzi naturalisti sono spesso casi patologici ossia portatori di malattie fisiche
o psichiche, questo accade ad esempio nel famoso romanzo di Zola l’ammazzatoio che in realtà è il nome di
una distilleria in cui la povera gente si ammazza di Alcool.

- [ ] Sono descrive nei minimi dettagli i soddisfacimento corporali naturalisti quindi vogliono farci vedere ciò
che noi preferiamo non vedere, per questo motivo Zola venne fortemente attaccato e criticato.

Potrebbero piacerti anche