Sei sulla pagina 1di 4

20/01/22, 03:29 Fu una sera, guardando il telegiornale, che assistetti all'attentato a Modulo Kennedy

The Wayback Machine - https://web.archive.org/web/20001007134627/http://www.geocities.com:80/Pent…

Modulo Kennedy.

Fu una sera, guardando il telegiornale,


che assistetti all'attentato a Papa
Woitila e poi, a tutto quello
che ne seguì. Quando gli inquirenti presero Alì
Agcà e
seguirono la pista Bulgara, credevo che fossero in gamba:
Dritti
sull'obiettivo ... così si fa!
- commentai in cella. Era un classico per "Loro",
astuti e potenti, ma assolutamente privi di estro, di fantasia.
Ripetevano, come
scimmiette ammaestrate, sempre le stesse azioni.
Il numero uno diceva che i
grandi vecchi della Lubianka,
(il palazzo sede del K.G.B, andai a vederlo
durante l'operazione
Leningrado, ... una soddisfazione personale!) se ne
andavano, uno
ad uno, lasciando dietro di Loro solo mezze tacche e ruffiani di
partito, capaci solo di ripetere a "carta carbone"
sempre le stesse operazioni,
gli stessi complotti riusciti, ma
studiati da altri ed in ben altri tempi: "Buon
per noi!" - chiudeva sempre.
Infatti, a me sembrava di vedere in video quel
"classico" che, durante i corsi, gli anziani ci
insegnavano a riconoscere chiamandolo "modulo
Kennedy" e
che era riuscito
perfettamente in occasione dell'assassinio del povero Presidente
Americano, colpevole tra
l'altro e soprattutto, per la Lubianka,
di riscuotere troppe simpatie nel mondo, ... estremamente dannose
per
la "Propaganda del Politburo" e prima del
"Presidium".

Kennedy non riconobbe il Vietnam Comunista e


la Cina di Mao e appoggiò, invece,
Formosa, che oggi si
chiama Taiwan.

Kennedy sfidò il Comunismo nella sua politica


terzo mondista: aiuti economici ai
paesi poveri
dell'America Latina ; alleanza per il progresso
e il G.A.T.T. che, risollevando l'economia di quei paesi,
dovevano creare i presupposti di nuovi rapporti di amicizia con
quei popoli e: "prosciugare
l'acqua di
miseria e degrado in cui nuotano i pesci rossi"
- diceva il numero uno. Si impose duramente per sollevare il
problema razziale e la condizione degli Afro-Americani ed il
pieno rispetto delle leggi, contro la
discriminazione razziale,
degli Stati Uniti. Voleva sostenere la crescita di sistemi
Democratici e non i
Dittatori delle Repubbliche delle banane di
tutto il terzo mondo.Inoltre, comprese che, sul piano militare, il
Terrorismo comunista poteva essere combattuto efficacemente solo con l'impiego di reparti speciali e creò i
"Berretti Verdi" (imitando i Gladiatori Italiani). Essi erano Istruttori militari super addestrati in grado di
preparare al meglio truppe anti terrorismo e decise di utilizzarli per la difesa del Vietnam del Sud
dall'aggressione Comunista (non voleva cadere in trappola inviando la US Army insomma!).

Durante il suo primo mandato


ci fu lo sbarco Americano nella Baia
dei porci, mirato a rovesciare il
regime Castrista e fallito nell'Aprile 1961. Certo, è una
questione di opinioni, ma, se fosse riuscito, il popolo
Cubano
non sarebbe passato dalla Dittatura di Fulgenzio Battista a
quella di Fidel Castro, con la miseria
che ne seguì. Kennedy
avrebbe instaurato un sistema Democratico che avrebbe portato
Libertà vera,
progresso e benessere al popolo Cubano. Il suo
progetto di riforme, quelle che voleva attuare con il suo
secondo
mandato, fu per la politica interna, parzialmente realizzato da
Lindon Jhonson, poi, per la politica
estera, da Reagan e portò
alla caduta dell'URSS, ...solo rimandata con quell'omicidio. Del
resto, il buon
programma politico dell'abile Presidente Clinton,
che tanto successo sta portando all'America in campo
economico,
è palesemente la prosecuzione dello stesso progetto Kennedyano,
di cui Clinton si è sempre
dichiarato ammiratore.

https://web.archive.org/web/20001007134627/http://www.geocities.com/Pentagon/4031/Kennedy.htm 1/4
20/01/22, 03:29 Fu una sera, guardando il telegiornale, che assistetti all'attentato a Modulo Kennedy

Kennedy pilotò con polso fermo e in maniera


magistrale la crisi del 1962 tra USA e
URSS per i missili
Atomici Sovietici fatti installare da Kruscev
a Cuba che, grazie a Castro, (ed al suo tradimento della
Revolucion Cubana del '59) era totalmente in mano al Cremlino.
Sapete che il blocco navale Americano è
dovuto al fatto che il
Dittatore Cubano stava trasformando l'isola caraibica in una
portaerei atomica,
puntata dritta al cuore dell'Occidente
Democratico?. Ci pensate se fosse
riuscito? ora sareste tutti ridotti
come i poveri popoli dell'ex
URSS ... altro che settimane bianche, Discoteche e problemi di
dieta ! ! !.
Sapete che, in
quegli anni, i Castristi,
stavano procedendo ad epurazioni e fucilazioni di massa dei
dissidenti
che non volevano vendere la rivoluzione Cubana
all'Imperialismo degli "amici" di Castro e che, la
prima
vittima di ciò (ma non l'ultima) fu Cienfuegos
Camillo ed un altra Ernesto Guevara detto el Che?. Un
altra
delle ragioni è nella Nazionalizzazione dei beni di
cittadini Americani, residenti a Cuba, che non sono stati
risarciti per l'esproprio subito. Ora, io non c'ero, come non
c'eravate Voi, ma la Convenzione
Internazionale per i Diritti dell'Uomo non permette queste cose.
Lo stesso articolo 1 che ho invocato io
contro l'Italia, impone
agli Stati (tutti gli Stati del mondo) il rispetto e la tutela
dei beni dei cittadini.

Anche gli Italiani subirono cose di questo


genere da Gheddafi in Libia, e prima
ancora dai Titini Yugoslavi
in Istria e Dalmazia. Mi
chiedo : "E’ stato giusto che l'Italia se ne sia
fregata?"; è giusto che ci sia in Italia
chi fa affari e
tiene rapporti con un Regime che viola i diritti umani che,
"di quando in quando", fa strage di
oppositori e che,
"continuamente", minacciava di farci conoscere "il
significato della parola terrore!?" (sono
parole sue, di
Muhammar Gheddafi)". Non ve lo ricordate più?. Io ci sono
stato nella Libia di Gheddafi e vi
posso dire che non è il
Diavolo!. Il Popolo Arabo della Libia, sta molto meglio e vive
con un tenore di vita
molto migliore, di qualsiasi altro popolo
Arabo della Regione ed io non sono un Tribunale equo ed
imparziale che possa fare un processo al Leader Libico. Per me
non è Democratico e questo è tutto. Per Lui,
come per altri
Dittatori, vale la regola che, se ancora non avesse commesso
crimini contro l'Umanità ... li
commetterà. Lo impone il ruolo
di Dittatore, è inevitabile! Per altro, invece, mi è
dispiaciuto sapere del
bombardamento a Tripoli e di tutti quei
morti innocenti, ma anche su certi aerei, in una discoteca a
Berlino,
in una Stazione e chissà dove altro ... c'erano morti
innocenti. Certi atteggiamenti,
se non altro, portano a
questo genere di cose e, comunque, quel
bombardamento, produsse l'effetto di ridimensionare lo strapotere
di Gheddafi in Libia ed in tutto il mondo Arabo. Il Governo
effettivo passò nelle mani di un moderato, un
altro Colonnello
(sic!), Abdessalam Jalloud, "cognato" di Gheddafi (di
più non si poteva fare!). Il Governo
Libico potrebbe
preoccuparsi di investire meglio gli introiti del petrolio per lo
sviluppo del paese, la
fertilizzazione del Sahara, le scuole ...
il rispetto dei Diritti Umani. Non sono i soli a violarli, sono
in
numerosa compagnia, io stesso accuso
l'Italia di aver violato i miei, ma se
la Libia facesse un passo verso il
Diritto, sarebbe un bene per
tutti, anche e soprattutto per Loro.

Era troppo amato Kennedy, dai giovani e dai


Liberal ! Considerato anche amico
del "Papa Buono"
Giovanni XXIII°. Inoltre, era restio
a cadere nella trappola Vietnam che doveva rendere così tanto
agli
Nguyèn del Sud come del Nord ... "les
vieux renard!"

(Lee H. Oswald)
Un avversario davvero pericoloso per l'URSS di Kruscev
e, soprattutto, per il
suo ufficio propaganda e per le mire
Latino-Americane di Cuba. Non poteva
sopravvivere per un altro
mandato. Fu assassinato il 22 Novembre 1963 a
Dallas in Texas. Il
pesce-esca preparato da Loro
era pronto. un Loro agente,
(Americano, ma indottrinato in URSS), con un passato ricostruito
in maniera
da risultare sufficientemente ambiguo, ed abbastanza
ingenuo da non capire il
gioco al quale stava giocando.
Soprattutto non doveva capire che, comunque
andasse, lui non
sarebbe sopravvissuto al Presidente. ...Era
perfetto!

Kennedy aveva carisma,


qualcosa che non si inventa, nè si può falsificare.
Era l'unico
ostacolo vero al successo della propaganda Sovietica, la quale
stava portando le masse giovanili Occidentali a chiedere la
Libertà
...inneggiando ai
Tiranni! ! ! A Dallas, il 22
Novembre 1963, l’ostacolo era stato eliminato ...non solo,
ma i
sospetti di un complotto cadevano sugli stessi
Americani ! ! ! Contemporaneamente, in Vietnam, gli Nguyèn,
su questo perfettamente d'accordo, deponevano e assassinavano vilmente, con un Golpe, il Presidente Ngò
Dinh Diem
che, con l'appoggio di Kennedy, stava
trovando una soluzione pacifica alla vertenza Vietnamita.
Sia Dhiem che Kennedy erano Cattolici Liberali e, proprio per questo, considerati temibili avversari dei
soliti folli piani di conquista del mondo dei Tiranni di turno! ...davvero questo non vi dice niente?. Ed il fatto
https://web.archive.org/web/20001007134627/http://www.geocities.com/Pentagon/4031/Kennedy.htm 2/4
20/01/22, 03:29 Fu una sera, guardando il telegiornale, che assistetti all'attentato a Modulo Kennedy

che cinque anni dopo (poco prima dell'inizio della campagna propagandistica detta '68!?) fu eliminato il
pericolo, per "Loro", che un altro Cattolico Liberale Kennedyano venisse eletto e continuasse la politica di
Kennedy è stato assassinato (questa volta da un Arabo fanatico Shiran-Shiran ...un Palestinese Giordano, se
ricordo bene!), ...anche questo non vi dice niente?. Non trovate significativo il fatto che l'unica sopravvissuta
della famiglia Presidenziale legittimamente al potere nel Vietnam del Sud, Cattolica Liberale anche Lei, la
vedova signora Ngò, rifiutando sdegnata l'Asilo Americano, dai quali si sentì tradita! trovò rifugio a Roma,
presso la Santa Sede?E’
paradossalmente tipico, in chi complotta, riuscire a far ricadere
su altri le proprie
nefandezze : I
Re dei complotti, che di complotto in
complotto si stavano eliminando anche tra di loro ad
uno ad uno,
...non ne sapevano nulla!!!.
Avete mai sentito parlare delle "purghe di Stalin?",
... non sono
certo morte con Lui !. Senza contare le
deportazioni di massa e le stragi di oppositori che, di quando in
quando, venivano a nostra conoscenza : non sempre in
U.R.S.S., a volte riuscivano ad eliminare oppositori
anche
altrove ...se facevano "ombra" ai loro amici. Riguardo
al centro America poi, chiunque facesse ombra
o potesse
rappresentare un pericolo per Castro,"Fidelissimo" di
Mosca, (ma "non allineato"!?), ebbe "strani
incidenti". Non era lo stesso con l'attentato al papa del
1981?. "Loro"
vissero l'elezione di un papa dell'Est,
d'oltre cortina,
nell'Ottobre 1978, come un atto di guerra, ma non potevano farci
nulla. I fatti di Danzica poi,
di quegli operai che scioperavano
contro il Regime Comunista e pregavano davanti ai cantieri navali
con
Solidarnosc e tutto ciò che accadde, li convinse di essere
in serio pericolo. Gli avvenimenti successivi
dimostrarono che
non si sbagliavano. Cominciò con l'elezione di quel papa Polacco
il declino del loro
Impero :
l'Impero del male!.

Sapere che era stato arrestato l'attentatore


e che i sospetti, per stessa ammissione di Agcà, cadevano sui
servizi segreti Bulgari, cioè di Zivkov,
Dittatore Comunista della Bulgaria dal 1954 (non si muoveva
foglia
nell'Est Europeo senza che Lui non voglia ...!) e, da
sempre, di stretta osservanza alla linea Sovietica,
(soprattutto
a quella dettata da Stalin), mi fece pensare che, gli inquirenti,
erano stati bravi, avevano colto
nel segno. Ma, poi, tutto è
finito nel guazzabuglio che sapete e il Processo
"stabilì" che organizzò tutto Alì
Agcà, un pazzo
squinternato, ... da solo (!?). E Voi
ci credete?!

Non ho capito se fa il pazzo


perché ha capito che era un pesce-esca perfetto, miracolosamente
sfuggito alla
padella e che, questo, significava che non doveva
sopravvivere alla sua vittima (come da
modulo Kennedy).
Il cadavere di un
Lupo grigio, (organizzazione terroristica di estrema destra
Turca), sul piazzale di San
Pietro, sarebbe stata una sorta di
firma utile, unitamente alle campagne
di certa stampa, a far ricadere i
sospetti sui "gruppi eversivi di estrema destra" ... i
soliti della Stampa Italiana :
P2, Gladio, Servizi Deviati,
Massoneria, CIA etc.... Che
interesse avrebbero potuto mai avere le "destre" a
spararsi nelle palle non lo si
sarebbe capito, ma tutto si
sarebbe risolto con un altro degli insoluti "Misteri
d’Italia !"... e
vissero tutti
felici e contenti ;

O fa il pazzo perché qualcosa andò


storto ! Agca sbagliò il colpo,
(forse non se la sentì o ...chissà) ; forse
chi era lì
per uccidere lui ci ripensò o, più probabilmente, la folla
impedì che Agca fosse ucciso ;

Oppure, una volta


capito che era stato usato come pesce-esca, e confessando,
perciò, quel che sapeva per
punire chi lo voleva morto, non fu
creduto e cerca, ancora adesso, facendosi credere pazzo, di
salvarsi la
vita perché teme di essere ucciso ... se
parla !.

Oppure, ancora
,convincendo tutti di essere pazzo, si accredita come
innocuo : è pazzo adesso, era pazzo
anche prima e ciò che
ha detto, o ha da dire un pazzo, non può nuocere a
nessuno ! ;

Probabilmente è salvo,
ma solo perché il potere che lo ha usato non c’è più...
almeno apparentemente !
Comunque, oggi, se ne fregano delle
rivelazioni di Agca : non porterebbero ad altro che a
sospettare
cariatidi inutili ed anche Zivkov
è già stato arrestato (per chi sa quale dei suoi delitti da
Tiranno), dagli
stessi Bulgari che ha Tiranneggiato per quasi
mezzo secolo. A chi volete che gliene freghi più, ormai ?. La
partita con il papa, per salvare il Loro Impero, l’hanno
persa !

Tanto per capire quanto ci tenesse a


quell’Impero, soprattutto Todor
Zivkov di Bulgaria, vi basti sapere
che
fu l’unico "non Russo", dei vecchi membri del
vecchio Presidium, (dopo i fatti noti con il nome di
"Primavera
di Praga" e che diedero vita in
tutto l’Occidente Democratico alla rivoluzione Democratica e
"Liberal" chiamata 68),
ad invocare ed approvare calorosamente
l’intervento dell’Armata Rossa a Praga,
in
Cecoslovacchia, nell’Agosto 1968, ed
i crimini che ne seguirono contro la popolazione ribelle.
Ricordate
Ian Palach ?.
La vecchia guardia di Gladio era lì a Praga in quei giorni e ci
raccontava di quel popolo

https://web.archive.org/web/20001007134627/http://www.geocities.com/Pentagon/4031/Kennedy.htm 3/4
20/01/22, 03:29 Fu una sera, guardando il telegiornale, che assistetti all'attentato a Modulo Kennedy

ribellatosi in massa ai Tiranni ed


abbandonato al suo destino dal resto d'Europa e del mondo, ma...
fu
inevitabile, dicevano, per evitare un conflitto Nucleare con
l'URSS. Ammiravano molto i Cecoslovacchi,
qualcuno si era anche
fatto la fidanzata ... tra una bottiglia Molotov e l'altra e...
dopo l'invasione
dell'Armata Rossa e l'ordine di rientrare, non
ne seppe più nulla. In quegli anni nessuno, neanche per
"Amore", poteva lasciare l'U.R.S.S., figuratevi se
avessero saputo che si trattava di relazioni con "Gladiatori
Italiani!?". Zivkov
ebbe persino parole di Dura condanna contro Tito
di Yugoslavia e Ceausescu,
Conducator della Romania,
i quali erano, notoriamente, "troppo
Liberal" per Zivkov ,
pensate un pò che
elemento da sbarco poteva essere !

Eppure, grazie al formidabile apparatcic della


propaganda Sovietica, i giovani
ribelli d’Occidente
continuavano a sfilare nei cortei,
inneggiando ai Tiranni che distrussero la Primavera di Praga e
molte altre
"Primavere di Libertà" che seguirono
quella, nel mondo. Che razza di uffici
di propaganda aveva
l’U.R.S.S ! : diabolici ed
invincibili ;

In ogni caso, Agca,


capì quale era il suo ruolo nel "modulo Kennedy"
(comunque lo chiamassero i Lupi
grigi) e, visto anche il
risultato avuto dalla sua confessione, il "picchiatello Lupo
grigio", pur essendo da
solo, ed in mano "Loro",
è riuscito a salvarsi giocandoli tutti !. Era questo il
"modulo Kennedy" ! Per Noi, lo
stesso modulo, con
le dovute modifiche, fu usato per Guevara in Bolivia e Ochoa a
Cuba e chissà quanti
altri. La saggezza popolare Italiana
abbrevia dicendo : Butta la pietra
e nasconde la mano ... !
"Loro" lo
hanno perfezionato, reso più sofisticato e
funzionale, ma, in sostanza, è questo. Il fatto che nessuno
accusò i
Servizi Deviati Italiani ... P2, Gladio e/o la solita
CIA, mi diede la misura della decadenza dei complottardi.
In
altri tempi, sarebbero riusciti ad organizzare una
"purga" anche quì da noi! ...
tutti sospettati di aver
attentato alla vita del Pontefice ...
!?.

Io, comunque,
assistei a tutte queste azioni terroristiche da dietro le sbarre,
condannato per spaccio di
marijuana (... !?), o al più, sui
campi della Colonia a zappare patate, sotto stretta sorveglianza
degli agenti
di custodia: un alibi
davvero di ferro! - pensavo all'epoca,
ridendo tra me e me. Durante quei due anni di
prigionia, avevo
anche sentito che, il numero 1, era sospettato di trame eversive
e di essere un fascista ed un
Piduista ! A me, il
Giudice, fece sapere, attraverso il mio Avvocato (a suo
dire !), che al processo (che si
tenne un anno dopo il mio
arresto) avrebbe chiesto otto anni per traffico Internazionale di
stupefacenti ! ! !
Rimasi in prigione, per quasi due anni, da innocente e non capii
perchè mi fu fatto tutto questo. In
prigione, quei ragazzi, mi dissero che avevano confessato quelle
assurdità in mio danno perchè i poliziotti li
avevano
"minacciati di picchiarli" se non lo avessero fatto. Si
trattava solo di deboli, ... non potevo certo
prendermela con
loro!. Appena libero, era il Natale 1981 (fu un condono generale,
emanato con Decreto del
Presidente Pertini a liberarmi,
altrimenti ero stato condannato a tre anni !), mi presentai
a rapporto
all’Ufficio X°. Il numero 1 non c’era, lo
sostituiva "momentaneamente" uno sconosciuto al quale,
comunque,
riferii l’accaduto e dove ero stato tutto quel
tempo. Mi disse che ero stato fortunato, c’era chi era
finito in
carcere accusato di stragi e di terrorismo e rischiava
di avere l’ergastolo!. Comunque, fui lasciato libero di
godermi la ritrovata LIBERTA’ per
qualche mese. Andai in America, a New Orleans ed a Baton Rouge,
sul
Mississipi , con un mercantile, la M/n Maria Speranza della
compagnia Fermar, fino al 26 Luglio 1982. Al
rientro, fui
incaricato di imbarcare sul M/n Vento di ponente a La Spezia
per  l’operazione Tripoli.

Torna a: The Real History of Gladio.

Vai a: Operazione Tripoli.

https://web.archive.org/web/20001007134627/http://www.geocities.com/Pentagon/4031/Kennedy.htm 4/4

Potrebbero piacerti anche