Sei sulla pagina 1di 17

DALLA CITTÀ ARRIVA L’AUTOBUS ROSSO.

ALLA FERMATA DEL BOSCO SCENDE UN PASSEGGERO.

È UN LEONE MOLTO ELEGANTE E HA UNA VALIGIA A RIGHE.


LA TORTORA LUCILLA CHIEDE AL LEONE: COME TI CHIAMI? DOVE VAI?

IL LEONE NON RISPONDE: LUI NON CAPISCE LE PAROLE DI LUCILLA.


IL LEONE SI SENTE SOLO. SI SIEDE E PIANGE.

TOPO TOMMASO VEDE IL LEONE E CAPISCE SUBITO.


IL LEONE HA BISOGNO DI AIUTO. TOMMASO PRENDE PER MANO IL LEONE.

TOMMASO E IL LEONE ARRIVANO ALLA CASA DI GIULIO CONIGLIO.


IL LEONE NON CAPISCE QUELLO CHE DICE GIULIO.

GIULIO NON CAPISCE QUELLO CHE DICE IL LEONE.


ALLORA GIULIO CON UN GESTO INVITA IL LEONE AD ENTRARE IN CASA.

IL LEONE SI SIEDE SUL DIVANO E BEVE UN TÈ.


POCO DOPO ARRIVA OCA CATERINA.

OCA CATERINA CUCINA UNA CENA BUONISSIMA.


LA CENA È MOLTO BUONA MA IL LEONE È PREOCCUPATO.

IL LEONE DEVE PARTIRE MA NON SA DIRLO.


GIULIO INVITA IL LEONE A FARE IL BAGNO.

MENTRE IL LEONE FA IL BAGNO ARRIVA L’UCCELLO POSTINO. PORTA IL GIORNALE.


GIULIO E CATERINA SFOGLIANO IL GIORNALE.

SORPRESA! SUL GIORNALE VEDONO UNA FOTO DEL LEONE.


CATERINA CHIAMA IL LEONE.

CATERINA HA LETTO IL GIORNALE E SA TUTTO.


IL LEONE SI CHIAMA LEONARDO. È UN VIOLINISTA DEL CIRCO.

TOMMASO, GIULIO E CATERINA ACCOMPAGNANO IL LEONE AL CIRCO.


IL SIGNOR TIGRE È CONTENTO: IL LEONE LEONARDO È ARRIVATO AL CIRCO.

IL LEONE LEONARDO DALLA VALIGIA TIRA FUORI IL VIOLINO.


LEONARDO SUONA IL VIOLINO MENTRE GELSOMINA DANZA SUL CAVALLO BIANCO.

TOMMASO, GIULIO E CATERINA SONO ENTUSIASTI. IL PUBBLICO È EMOZIONATO.


IL LEONE LEONARDO È UN MUSICISTA BRAVISSIMO.

IL LEONE LEONARDO NON CAPISCE QUELLO CHE DICONO I SUOI AMICI


MA SE LEONARDO SUONA TUTTI LO CAPISCONO.

LA STORIA È FINITA