Sei sulla pagina 1di 17

COMUNICAZIONE

CELLULARE

ORGANISMI: complesse comunità di esseri viventi di grandezza


microscopica le cellule

UOMO: 75 miliardi di cellule divise in gruppi con funzioni


specializzate ma che lavorano in maniera coordinata

Lavorare in modo coordinato comporta scambi di


informazioni

sono necessari "messaggi" adeguati


COMUNICAZIONE

CELLULARE

NATURA dei MESSAGGI

Elettrici Chimici
(potenziali locali e (a.a., peptidi, lipidi,
potenziali d’azione) gas, Ca++,….)
COMUNICAZIONE INTRACELLULARE
MESSAGGI ELETTRICI
Messaggio costituito da una modificazione transitoria del potenziale di
membrana
Comunicazione intracellulare: propagazione mediante
correnti elettrotoniche
MESSAGGI ELETTRICI e PROPAGAZIONE
INTRACELLULARE

-Potenziali d’azione
- Potenziali locali:
propagazione su lunghe distanze
segnalazione intracellulare
intera cellula
si propaga su brevi distanze

Tutti i tipi di cellule

Neurone, cellula muscolare


MESSAGGI CHIMICI e PROPAGAZIONE
INTRACELLULARE
messaggio costituito da molecole chimiche regolatrici

Comunicazione intracellulare: le molecole si muovono all’interno


della cellula seguendo le leggi della diffusione e della elettrodiffusione (ioni)

Driving force:

- Gradienti di concentrazione
F = Kd (Ca-Cb) (legge di Fick)

- Gradienti elettrici
F= zKe (Va-Vb)

- Gradiente elettrochimico
F= Kd (Ca-Cb) + zKe (Va-Vb)
MESSAGGI ELETTRICI
CONTENUTO INFORMATIVO del MESSAGGIO e
RISPOSTA CELLULARE
- Potenziali locali (graduali): mV
mV
- intensità della segnalazione/
ampiezza del potenziale locale ms ms

Entità della risposta cellulare

mV
- durata della segnalazione/ mV
durata del potenziale locale
ms ms

Durata della risposta cellulare


MESSAGGI CHIMICI
CONTENUTO INFORMATIVO del MESSAGGIO e
RISPOSTA CELLULARE
tipo di molecola tipo di risposta cellulare
concentrazione della molecola entità della risposta cellulare
(intensità della segnalazione)

- destino della molecola durata della risposta


(velocità di degradazione o
velocità di re-uptake)
MESSAGGI ELETTRICI
CONTENUTO INFORMATIVO del MESSAGGIO e
RISPOSTA CELLULARE

potenziale d’azione 0

mV
risposta “tutto o nulla”

in ogni cellula il PA non varia in -65


durata e ampiezza tempo

MODULAZIONE della FREQUENZA


di una SERIE di PA (scarica di PA)
MESSAGGI ELETTRICI
CONTENUTO INFORMATIVO del MESSAGGIO e
RISPOSTA CELLULARE
Relazione tra

- intensità della segnalazione e


frequenza dei PA (n/sec)

Entità della risposta cellulare


Relazione tra

Durata della segnalazione


e
Durata della scarica di PA

Durata della risposta cellulare


ENCODERS nel NEURONE

parti della cellula nervosa che generano scariche di PA


modulate in frequenza

• 1) Alta Densità dei CANALI Kv


• attivati dalla depolarizzazione
• apertura-chiusura
• cinetica lenta

• 2) Presenza di CANALI Ka
voltaggio-tempo dipendenti
ATTIVITA’ RIPETITIVA e DENSITA’ dei CANALI Kv

cellula provvista di
attività ripetitiva
(alta densità canali Kv)

persistendo lo stimolo
depolarizzante è possibile
evocare un nuovo PA
(inattivazione del Na+ rimossa
canali Kv chiusi)

attività ripetitiva ma non


modulabile
ATTIVITA’ RIPETITIVA MODULABILE in FREQUENZA
2) CANALI Ka voltaggio-tempo dipendenti ma con cinetica di
inattivazione variabile
Inattivazione tanto più rapida quanto maggiore è la depolarizzazione della
membrana
ATTIVITA’ RIPETITIVA MODULATA in FREQUENZA
- Relazione tra ampiezza dello stimolo depolarizzante
e numero di PA evocati nella cellula nell’unità di tempo (frequenza dei PA)

Alta Densità dei CANALI Kv Canali Ka voltaggio-dipendenti


attivati dalla depolarizzazione provvisti di inattivazione
apertura-chiusura attivati dalla depolarizzazione
Apertura-inattivazione-chiusura
cinetica di inattivazione variabile
MESSAGGI ELETTRICI
CONTENUTO INFORMATIVO del MESSAGGIO e
RISPOSTA CELLULARE
Relazione tra

- intensità della segnalazione e


frequenza dei PA (n/sec)

Entità della risposta cellulare


Relazione tra

Durata della segnalazione


e
Durata della scarica di PA

Durata della risposta cellulare


MESSAGGI ELETTRICI
CONTENUTO INFORMATIVO del MESSAGGIO e
RISPOSTA CELLULARE
- Potenziali locali (graduali): mV
mV
- intensità della segnalazione/
ampiezza del potenziale locale ms ms

Entità della risposta cellulare

mV
- durata della segnalazione/ mV
durata del potenziale locale
ms ms

Durata della risposta cellulare


MESSAGGI CHIMICI
CONTENUTO INFORMATIVO del MESSAGGIO e
RISPOSTA CELLULARE
tipo di molecola tipo di risposta cellulare
concentrazione della molecola entità della risposta cellulare
(intensità della segnalazione)

- destino della molecola durata della risposta


(velocità di degradazione o
velocità di re-uptake)
MESSAGGI e COMUNICAZIONE
tra CELLULE

comunicazione intercellulare: coordinamento delle


funzioni dei diversi tipi di cellule in ogni organismo
multicellulare

Potrebbero piacerti anche