Sei sulla pagina 1di 28

L' Inf u enz a d i Da rwi n

Il Positivismo
La degenerazione del concetto di
razza
IL POSITIVISMO
COS'E'?

Il Positivismo è un movimento culturale e


filosofico che nasce nella metà dell’Ottocento, in
Francia, grazie alle opere di Auguste Comte che
ne è considerato il fondatore. Tale corrente di
pensiero si diffonde ben presto in Inghilterra, in
Germania e poi in Italia e nel resto d’Europa.
IL POSITIVISMO
LA MAGGIOR PARTE DEI TESTI FILOSOFICI
TENDE A DISTINGUERE DUE PERIODI DEL
POSITIVISMO:

Primo Positivismo

Secondo Positivismo
AUGUSTE COMTE

Abolite ogni forma di


metafisica
IL POSITIVISMO
LA RIPRESA DELL'ILLUMINISMO

Il Positivismo riprende l’Illuminismo nella visione della


scienza per cui il sapere illuministico era parcellizzato,
si potevano conoscere le singole cose e non la totalità
IL POSITIVISMO

L'ANTIMETAFISICA POSITIVISTA
L’antimetafisica positivista è tradizionalista e
conservatrice. I positivisti si fermano ai fenomeni
e alla loro singolarità.
IL POSITIVISMO
COMTE E I TRE STADI

STADIO TEOLOGICO

STADIO METAFISICO

STADIO SCIENTIFICO
IL POSITIVISMO
IL SIGNIFICATO DEL TERMINE POSITIVO

UTILITA' PRATICA ORDINE PROGRESSO


IL Positivismo in
Francia

LA FRANCIA È LA NAZIONE
CHE HA ASSISTITO ALL'ASCESA
DELLA BORGHESIA E HA
RAPPRESENTATO LA PATRIA
IDEALE DELL'ILLUMINISMO.
IL Positivismo in
Inghilterra

STUART MILL, IL
SOSTENITORE DEL
LIBERALISMO
IL Positivismo in
Germania

LA POLEMICA TRA
MATERIALISTI E
SPIRITUALISTI
IL Positivismo in
Italia

ROBERTO ARDIGÒ
Charles Darwin
UN'ORIGINALE FIGURA DI SCIENZIATO

Charles Darwin è la personalità più


rappresentativa del nuovo modello di
intellettuale e scienziato che si viene
affermando in questo periodo. La sua
dottrina può essere vista come un
esempio di quella circolarità tra idee ed
esperienza, indagine razionale e
osservazione scientifica che tanto
contribuirà a modificare l'immagine
dell'uomo e del mondo.
L'ORIGINE DELLE
SPECIE (1859)
COME SI PUÒ SPIEGARE L'ORIGINE E
L'EVOLUZIONE DELLE SPECIE VIVENTI?

La sua opera fondamentale, da molti considerata


il punto di avvio di una vera e propria rivoluzione
scientifica. L'Origine delle specie' è frutto delle
riflessioni dell'autore maturate a seguito del
lungo viaggio intorno al mondo, in cui aveva
potuto studiare personalmente il comportamento
e la struttura di molte varietà di animali e di
piante, raccogliendo una ricca documentazione.
L'EVOLUZIONISMO BIOLOGICO
Le specie vegetali e animali non sono
immutabili, ma derivano per evoluzione da
antenati più semplici o comunque lontani nel
tempo.

LA SELEZIONE NATURALE
Nella <<lotta per la sopravvivenza>> prevalgono
gli organismi più forti e adattabili, i quali
continuano a vivere e a riprodursi.
LA TEORIA Darwin si trovava nelle isole Galàpos quando
FISSISTA cominciò a nutrire i primi dubbi sulla teoria del
''fissismo'', secondo cui le varie specie possiedono i
SPECIE-EVOLUZIONE caratteri che le definiscono fin dall'origine, cioè a
partire dalla creazione divina.

Un altro filosofo zoologo che introdurrà un'idea di


trasformazione è Lamarck il quale afferma che la
specie umanaha una forza intrinseca enorme ed è in
grado di reagire in maniera istantanea alle
stimolazioni che vengono dall'esterno.
LA TEORIA DELLA
SELEZIONE NATURALE Il filosofo Thomas Hobbes ci ha parlato, da un
punto di vista politico e filosofico, della lotta
STRUGGLE FOR LIFE dell'uomo lupo dell'altro uomo: LA LEGGE DI TUTTI
CONTRO TUTTI.

Darwin ne ricava la teoria della selezione naturale


che equivale alla sopravvivenza del più adatto.
Selezione naturale: è il principio secondo cui nella
lotta per l'esistenza che caratterizza la vita di tutti gli
organismi, animali e vegetali, sopravvivono, cioè
vengono naturalmente ''selezionati'' (scelti) gli
individui più forti, quelli che hanno sviluppato
''accidentalmente'' caratteristiche tali da accrescere
le loro capacità di adattamento all'ambiente.
LA QUESTIONE DELLE GIRAFFE
IL DARWINISMO
SOCIALE
Il darwinismo sociale è una teoria
secondo la quale ogni comunità
funziona in base alle leggi naturali
descritte da Charles Darwin nella sua
''teoria dell'evoluzione''. Anche nella
società umana i più capaci avrebbero la
meglio sui meno capaci.
IL GENE EGOISTA

Dawkins con il libro ''The Selfish Gene'' pose per


per la prima volta nella storia il focus
dell’evoluzione non sull’individuo ma sui geni
che definì “egoisti“.
Gli individui, quali soggetti ospitanti, sono solo
dei mezzi attraverso cui i geni possono
adempiere al loro unico scopo, ovvero replicarsi.
La crisi in Italia e le
origini del fascismo

Il panorama del Verso un regime


dopoguerra dittatoriale
LA DITTATURA
FASCISTA
LA DITTATURA
SOVIETICA
L'ascesa di Stalin
LA DITTATURA
SOVIETICA

Il programma di Stalin
LA DITTATURA
NAZIONALSOCIALISTA
HITLER AL POTERE
LA DITTATURA
DI HITLER
LA POLITICA DI HITLER
Positivo: il pensiero di Andrea Bocelli
''Investire questo tempo libero che abbiamo, perché ne abbiamo tanto. Essere
musicisti oggi vuol dire rimanere senza lavoro ma può anche vuol dire avere tempo
per se stessi. Possiamo migliorare nelle lacune che abbiamo e così non potremo più
utilizzare la scusa del tempo che non abbiamo per studiare. La musica è un oceano,
possiamo perderci e nuotarci dentro e la fine di questa situazione arriverà in un
baleno e saremo più forti di prima. La meditazione ci aiuta tanto oltre che a migliorare
noi stessi a vedere l’oggi sotto un altro punto di vista. C’è tanto da cambiare, sia nello
stato in cui viviamo sia nelle persone. È stupido perdere del tempo prezioso, perché
la vita è un dono, dobbiamo ricordarlo e per questo dobbiamo vivere intensamente.
Fregandocene delle persone che ci dicono i no e andando avanti per la nostra strada.
Solo così possiamo essere positivi oggi e domani ne usciremo vincenti. Sorridiamo
alla vita perché siamo fortunati ad essere italiani ed io in particolar modo mi sento
fortunato di fare musica perché oggi è la cosa più bella che c’è.''
LAVORO REALIZZATO DA:

Anastasio Francesca
Cerrone Flavia
Pavone Jennifer
Pilati Martina
Prisco Mariapia
Viscolo Annalucia

Potrebbero piacerti anche