Sei sulla pagina 1di 1

PAESE :Italia AUTORE :N.D.


PAGINE :11
SUPERFICIE :19 %

4 gennaio 2022 - Edizione Pesaro e Fano

Addio Maria, storicaanimadel bar al circolo studentesco


La signora Andreani dente alla sua abitazione per
fortuna situata a poche decine
è morta a 95 anni di metri nella sottostantevia
Il ricordo di Torrico Nuova,tutto il suo mondo eralì
concentratoe richiedevaper es-
sere gestito unaforza e dedizio-
LA SCOMPARSA ne eccezionali ». Anche dopo il
pensionamentoMaria era sem-
URBINO Sen'è andata l'ultimo pre associataalla Casadello stu-
giorno dell'anno. Maria An- dente. «È stata- conclude Torri-

dreani, dopo unalunga vita (era co - una personainstancabile e


nata il 28ottobre 1926), dedica- volitiva fino al termine di unavi-
ta spesaevissuta con generosi-
ta al lavoro ealla famiglia. Nella
città ducale la ricordano e la tà. Perquestorimarrà nel ricor-
piangono in tanti. Non lasi può do di chi l'ha conosciuta e ap-
dimenticare perchéper 42 anni prezzata. E la saluto ora come
avevagestito,con il marito Gio- sempre:" CiaoMaria!" ».
vanni Antonioli, il bar del Circo- e.gul.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 studentescoannessoalla Ca-
sa dello Studente,oggi Collegio
intemazionaledopola suachiu-
sura nel 1994 e la successivari-
strutturazione del 2010.Il bar e
11 cortile sul quale si specchia

hannovisto transitare e sostare


molte generazioniognuna a
suo modo, nel bene e nel male,
protagoniste dal 1967/68di una
lunga fasedi tumultuosi cam-
biamenti generazionali.«Maria
- la ricorda Ermanno Torrico,
all'epoca studenteuniversitario
ed oggi presidente dell'Istituto
per la Storiadel Movimento di
Liberazione "E. Cappellini" di
Urbino oltre che professore a Addio. Il salutodella signora
Maria Andreani
contratto di Uniurb - quasi una
secondamamma per numerosi
studenti. Raccontava sempre,
con emozionee nostalgia,la
sualunga esperienzaa contatto
con una clientela particolare
della quale cercava spessodi
temperarel'esuberanzanegli
anni complicati della contesta-
zione e prima della goliardia».
La perdita del marito l'aveva
privata di una presenzae di un
sostegno affettivo importanti.
«Se ripenso a lei - continua Tor-
rico - ha dell'incredibile la sua
capacità di conciliare il lavoro
con la cura della famiglia, quel
suo andaredalla Casadello stu-

Tutti i diritti riservati

Potrebbero piacerti anche