Sei sulla pagina 1di 2

RELAZIONE TIROCINIO (DAL 10-05-21 AL 14-05-21)

ARGOMENTO:
 Testi, registri e documentazione obbligatoria in farmacia
I registri e i testi da tenere obbligatoriamente in farmacia sono:
- Autorizzazione all'esercizio;
- Iscrizione al registro delle imprese;
- Autorizzazione amministrativa al commercio (SCIA);
- Farmacopea Ufficiale XII ed. e gli eventuali aggiornamenti e supplementi futuri. Secondo
l’art. 123 TULS Regio Decreto 1265/1934;
- Tariffa Nazionale dei Medicinali: Decreto Ministero sanità 18 agosto 1993 (art.123
TULS);
- una o più copie delle Liste ministeriali di trasparenza e rimborsabilità dei medicinali
reperibili dal sito del Ministero;
- Fogli Buono-acquisto stupefacenti: si utilizza per le richieste singole o cumulative di
sostanze stupefacenti, presentato in blocchi preconfezionati contenenti non più di cento
buoni-acquisto, numerati secondo una progressione numerica annuale, propria di ciascuna
farmacia. L’onere dell’approvvigionamento del bollettario è a carico delle singole farmacie
ed è facoltà degli ordini professionali mettere a disposizione dei propri iscritti blocchi già
predisposti.
- Registro di Entrata/Uscita degli stupefacenti: da conservare per 2 anni dall'ultima
registrazione effettuata; deve essere di modello ministeriale (D.M. 20 aprile 1976), deve
essere vidimato (numerato e firmato in ogni pagina) dal responsabile della ASL o da un suo
delegato (art. 60, comma 1, DPR 309/1990) e inoltre deve essere sempre effettuata la
chiusura annuale di ciascun registro;
- Registro/raccolta dei verbali: esso raccoglie i verbali delle precedenti ispezioni e di quelle
effettuate recentemente (art.50 Regio Decreto 1706/1938);
- Registro copia veleni: esso non necessita di vidimazione preventiva e serve per la vendita
di prodotti per uso agricolo, artigianale e industriale (art. 147 TULS) non in dose e forma di
medicamento.
- Il modulo di dispensazione dei medicinali urgenti senza ricetta (DM 31/03/2008);
- Il manuale HACCP
- la documentazione inerente la sicurezza sui luoghi di lavoro: ex Dlgs 81/2008;
- Fogli di lavorazione preparati galenici;
- Moduli rilevazione sostanze dopanti;
- Moduli per le segnalazione reazioni avverse;
- Fascicoli relativi ai collaboratori laureati e non laureati;
- Ricevute pagamenti tasse (regionali) o contributi di vario tipo.
ESPOSTI AL PUBBLICO
- Cartello dell’orario di apertura e chiusura della farmacia e turni di guardia
farmaceutica della zona di riferimento (secondo l’art 119 TULS Regio Decreto 1265/1934 e
art. 29 Regio Decreto 1706/1938);
- Cartello ticket SSN: ovvero il cartello delle quote di partecipazione alla spesa farmaceutica
da parte del cittadino (art.5, Legge 484/78);
- la cartellonistica con divieto di fumo;
- il cartello con indicazione presenza sistemi di videosorveglianza (se presenti).

Potrebbero piacerti anche