Sei sulla pagina 1di 12
La violenta campagna mediatica che dallo scorso mese di glugno ha visto come costante bersaglio Il dott. Tateo, posto al centro di una narrazione strumentale ed unilaterale per nulla rispettosa sia della veritd storica che di quella processuale, oltre che lesiva del principio costituzionale della presunzione di Innocenza, in questi ultimi giorni ha segnato M'ennesima impennata. Con cadenza temporale costante, infatti, una strategia a pli mani, che non ha risparmiato le scene televisive ed anzi ha allmentato stabilmente Il fenomeno del proceso mediatico dopo averio innescato, ha distorto la realta in modo da instillare nelopinione pubblica una falsa percezione della vicenda relativa alla scomparsa della d.ssa Sara Pedi Da ultimo, con un salto ai qualita dal carattere pil spericolato che acrobatico, & stata depositata (\I 28 dicembre 2021 si apprende per bocca del difensore della famiglia Pedri) agli atti del procedimento penale una consulenza psicologica accompagnata, come di consueto, dalla grancassa mediatica che ha trasformato tun mero atto di parte In una falsa verita. Con tale atto di parte si pretende di sostenere che nei tre mesi di permanenza nel reparto diretto dal dott. Tateo, la d.ssa Pedri abbia subito un clima cosi intimidatorio e degradan:e da causarle un disturbo traumatico da stress che, Infine, avrebbe determinato in lel la decisione di sulcidarsi Con tale elaborato per legge ancora riservato essendo stato depositato successivamente al deposito degli atti conseguente l'incidente probatorio, ma nei fatti reso strumentalmente pubblico per come puntualmente Illustrato in Interviste agli organi di stampa della stessa sua autrice, cosi come dalla pubblicazione di ampi stralci virgolettati, si sostiene che il dott. Tateo abbia avuto un ruolo nella vicenda della scomparsa della d.ssa Pedi Si dira che attualmente é pendente in Indagini un procedimento penale nel quale Vincolpazione provvisoria vede il dott. Tateo iscritto peril reato di maltrattamenti ela d.ssa Pedri riveste ilruolo di potenziale persona offesa, circostanza vera ma che deve essere ~ soprattutto al fini di una corretta Informazione ~ valutata nella sua dimensione processuale, tenuto non da ultimo conto che Ia d.ssa Pedri & persona scomparsa e nen deceduta. Va inoltre ricordato che la Procura procedente non ha ancora concluso la fase delle indagini preliminari e non ha quindi assunto alcuna definitiva determinazione circa Vesito delle stesse. Nel richledere lincidente probatorio lo stesso organo Inquirente ha del resto, ed In modo assal significative, cosi motivato:” ritenuto infatti necessario disporre i fini della prosecuzione delle indagini e delle decision! da assumere in ordine alla definizione del precedimento i! seguente oggetto di prova” (..) € che “Yoggetto di ogni testimonianza deve mirare a consentire una ricostruzione ‘sistematica’ non consentita dai verbali sinora in atti di varia provenienza e differente modalita redazionale e che non costituiscono prova al fini del dibattimento". 1 che fornisce la misura della precarieta del dato probatorio sino ad oggi raccolto In ordine alla vicenda processuale e sottolinea come la narrazione giornalistica, che ha tessuto sino a¢ oggi la trama del processo mediatico, sia del tutto disancorata dal dato processuale e rispettosa esclusivamente dei desiderata di una parte processuale. Evidente la lesione del cirittl del dott. Tateo ed Il mancato rispetto del principio della presunzione di innocenza, ogi ancor pil sottolineato dalla recente normativa introdotta con il D.Lgs. dell’8 novembre 2020 n.188. AAtteso I'inaccettabile linciagglo mediatico sublto dal proprio assistito allesito di quelle che non sono altro che illazioni basate pli: su pregiudizi e voci che su elementi di fatto, risulta necessarlo svolgere alcune osservazioni strettamente ancorate a dati concreti, per di pli gia parte del fascicolo processuale, quindi raccolti con quelle forme ~ in astratto e che saranno comunque oggetto di vaglio. critico al momento processualmente opportuno - a cul Vordinamento attribuisce tuna fiducia tale da consentire potenziaimente il loro accesso alla piattaforma probatoria sulla quale soltanto il giudice pud fondare il proprio convincimento. Una piattaforma probatoria dalla quale, tanto per fare un esemplo, sono escluse quelle vaghe ma velenose dicerie di cul si é tanto nutrita la narrazione di questa triste vicenda. CChi scrive ha avuto accesso agli atti processuali a far data dal 21 dicembre u.s. a seguito della notifica del ricordato incidente probatorio, Gii atti depositati si compongono di pid di 40.000 pagine, di cul 32561 sono {quelle che si riferiscono al contenuto del cellulare della d.ssa Pedr. Non quindi “pid: di 20.000", come genericamente affermato negli articoll di stampa di questi ultimi giorni. Dall’ -va subito affermato, senza timore di esser i icazione proveniente dalla _d.ssa Pedi, o da altri, circa atteggiamentl Intimidator, vessatori o violenti attribuibi al_dott. Tateo da lei subiti. E che anzi, esiste un sentimento di personale insoddisfazione che accompagna la d.ssa Pedi in ogni contesto lavorativo in cul si trovata. E cid sembre del tutto Indipendente dalle persone con cul la stessa ha collaborato, in quanto pare nascere dalla scelta dell’ambito professionale & da un vissuto particolarmente complesso. AA fronte di quanto @ stato somministrato agli organi di stampa attraverso la pubblicta data ad un atto di parte dalla natura processuale incerta depositato recentemente nel fascicolo de! pubblico ministero e come tale ancora non disponibile alle parti (opportuno ricordare come siano stati depositati al fini delincidente probatorio gli atti di indagine sino a quel momento compiuti), quello che in questa sede pud essere evidenziato & che la semplice lettura del contenuto delle conversazioni intrattenute dalla d.ssa Pedri dal 2019 al 2021, (quindt in un’epoca ben precedente al suo arrivo a Trento) ci _restituisce Vimmagine di una persora, come detto, con un vissuto dalle caratteristiche complesse sia nella sfera familiare che lavorativa, A fronte di quanto pubbiicato dalla stampa in ordine all‘ambito lavorativo di ‘Trento, pertanto, di seguito si riporteranno alcunt messaggi rappresentativi dell'esperienza lavorativa in precedenza svolta a Catanzaro dalla d.ssa Pedri, lasciando all’opportuno e necessario approfondimento la molteplicit det dati che attengono alla sfera delle relazionl personall e familial Gli OMISSIS coprono i nomi delle persone presenti ne! testo dei messaggi. 1117 novembre 2019 scriveva ad alcune colleghe di specialita: “depressione alle stelle anche per me". 1 04 dicembre 2019: "Pol sono tre mesi che lavoro almeno un giorno se non tutti e due nel weekend e tra settimana quando ho notte non smonto” 113 dicembre 2019 scrive alla sorella: “mi spiace tanto perché sono davvero tanto assente questo periode....ho allontanato le amicizie, con Guglielmo non ci vediamo mai perché lavoro sempre e quel poco di tempo libero che ho mi addormento. Sono demotivata e demoralizzata, ho la testa proprio disconnessa non riesco nemmeno a pensare agli affetti. & colpa mia, Io riconosco”. La sorella I'11 aprile 2020 le scrive. “come stai?” La d.ssa Pedr risponde: "uno schifo” E il 19 giugno 2020, sempre alla sorella, scrive "ho un diavolo per capello. Sono 15 ore di fila che lavoro”. 1 24.1.2020 scriveva ac un‘ami Ma mi sento stretta in una morsa terribile, non so neanche come fare quando saré per chiedere i giorni per i concorsi” 11 28 settembre 2020 alla stessa amica: “A settembre per recuperare le ore di agosto ho fatto 138 ore invece che 70 ... per non pariare di tutte le ore che ho fatto in P.M.A, senza dichlararle .. vorrebbero sacrificarmi anche a ottobre ..per rnon lavorare foro capite... Quind! andare via velocemente da questo ospedale, Ecco tutto.” 11 3 agosto 2020, in occasione delesito di un concorso cul aveva partecipato, scriveva:" OMISSIS, la mia amica é passata. Quind! probabilmente sono fo che hho sbagliato mestiere. Speriamo ne! buon OMISSIS. Perché io ospedaliera proprio non fa posso fare ragazzi.” Ed il 28 settembre 2020: "peserd 20 kg non ne posso pit) dl tutti sti stress.” 11 20 ottobre 2020: “Soro diventata una sottiletta senza sport. Peso 52 kg” 11 21 ottobre 2019 la d.ssa Pedr riceveva questo messaggio da parte di un tutor della Scuola di Specializzazione: “Sara hai mica mandato una email unica a 8 copie per esami? Dio mio santo Sara Ma come cazzo ragioni. Sara rispondo fo per te. Ti prendi una settimana di riordino delle idee. Ti dedichi al reparto e ci vediamo i! 30 al mio rientro”. Ela d.ssa Pedr rispondeva: “Ok chiedo scusa” per ricevere questa risposta: "Non c’ scusa che tiene. Io non vado in galera perché tu ti stanchl a mandare & mail. e me lo deve venire a dire una OMISSIS che sta sbavando per entrare ne’ laboratorio di PMA? Sara & gravissimo. La OMISSIS ti avrebbe licenziata in tronco. Prenditi una pausa riflettie ne parliamo tra 8 giorni” AAI che la Pedi rispondeva: “Si I’ho fatto per scocelatura, non ho nulla da dire a ‘mia difesa infatti. Per questo non rispondo. Mi fermo qui, di cazate ne ho gid fatte e basta.” Ed In una chat con i colleghi specializzandi, lo stesso giorno, scriveva in modo significativo per comprendere come percepisse le dinamiche lavorative: “Ciao ragazze sono appena stata licenziata. No denuncia no mi ha solo licenziata per Jo spavento. Sono stata licenziata dalla PMA, Continuo ad essere specializzanda. ‘Non mi ha proprio licenziata ha detto che non devo mettere pil pede in PMA". 1124 gennalo 2020 scriveva ad alcune colleghe specializzande “io ho il male della fine” “non dorma la notte”. 111 marzo 2020; "OMISSIS se avesse una pistola carica mi sparerebbe in testa. Ed é il mio capo” 11.12 novembre 2020 (quindl 4 glorni prima di prendere servizio a Trento) scrive al fidanzato: "Amore sono 2500 parti a Trento. C’é la terapia intensiva neonatale Voncologia chirurgica. Mi succhieranno il sangue” Ed ancora: "Trento é universitaria. Ergo ci sono gil specializzandi. Sal che aluto & come tornare a Catanzaro uguale uguale. Poi ritorno a Cles che devo imparare tutto di nuovo”. Prendera servizio a Trento Il 16 Novembre e gia il 1 dicembre 2020 ad un‘amica scrive: "Dai... se tutto va bene mi licenziano entro 'anno. Perché hanno bisogno di quaicuno che io non sono. Mi pagano corsi per farmi diventare ecografista oncologa. Perfetto per me. Imparare cose di cui non me ne frega un emerito cazzo” “In quindici giorni mi hanno fatto perdere tutto "entusiasmo, Neanche un giorno tra settimana libero in un intero mese per una sola che & sola al mondo e deve bastare a se stessa é allucinante” "Va b& che in fondo mi licenzieranno comunque.” Bene ricordare, sul punto si ritornera, che nel tre mesi dl permanenza a Trento la d.ssa Pedri non fu maiassegnata ad alcun tuo nel fine settimana e nei festivi @ fece solo due quardie notturne, una causata dall'infezione da Covid-19 di una collega, Si tende, infatti, a dimenticare le condizioni di estrema emergenza in cul tl reparto si trovava, causa la pandemia, in quel mesi di riferimento. Alla medesima amica Il 24 gennato 2021 scrive: “E” che non potevo sapere che rnon faceva per me questa vita”. Ed il 20 dicembre 2020 ad un collega di specializzazione scrive: “Mi hanno assegnato alla ginecologia visto che sono una fivettara (ndr. La FIVET & una tecnica medica di procreazione assistita) sto facendo un corso df erfezionamento IOTA perché vogliono che impari a fare la eco gin di If secondo livelto il prima possibile non ti dico la fatica che sto facendo nel poco tempo libero che ho. Sono abituati a lavorare con gente giovane perché ti dico la pili vecchia hha 45 anni” E’ caso di ricordare che al momento della partecipazione al concorso ed alla scelta la d.ssa Pedri ere consapevole del fatto che Cles non fosse sede di PMA come del resto Trento. Ed ancora allo stesso ccllega: “Le guardie sono un caos. Non mangio non bevo non piscio per 12 ore se sono in P.S. Sono dimagrita un sacchissimo infatti” Pol rispondendo ad una domanda del collega aggiungeva: “Perd se vuoi venire basta che me lo dici. Lo dico al primario e facciamo in modo! Hanno un bisogno spasmodico." Va qui specificato che la d.ssa Pedri ha svolto in tutto 59 gion lavorativi presso |W reparto di Trento nel corso del quall ha effettuato: ~ 13 turni di guardia di 12 ore in cul sono impegnati due medic! uno per I pronto soccorso ed uno in sala parto, clascuno a supporto dell‘atro oltre ai medici presenti nei reparti di ostetricia e di ginecologia. Di questi 13 turi, in due turn! medici di guardia erano 3; = 2 nott! di guardia di 12 ore; + 10 mezze guardie di 6 ore; = 34 turni ambulatoro/ reparto; = Nessun turno nel fini settimana e nei festivi se non una delle due notti ricordate nel fine settimana del 13 dicembre 2020. 1 10 dicembre 2020 scrive al fidanzato; "Sono sempre con un grande! in sala arto mi faccio alutare Anche in PS in realta” 11.9 gennaio 2021, riferendosi al reparto di Trento, scrive al fidanzato: “Non credo che sia il mio posto. Cosi come non lo era Catanzaro” 113 febbraio 2021 ad un’amica scrive: “D/ ostetricia faccio guardie PS +k altro e sala parto sono 5 sale parto da gestire in una persona ...ci vuole cazzim’ ed & tutto cost diverso da quello cul ero abituata. Per il resto sono assegnata al reparto ginecologia ma & tutta oncologia all’ennesima potenza. Non ti nascondo che & dura. Chi voglio prendere in giro, io sono sempre una fivettara del cazzo tutto sommato. Diamo tempo al tempo.” idea di poter lavorare nella PMA non fu mal abbandonata dalla d.ssa Pedri tanto @ vero che continud a prendere appuntamenti on fine per un ginecologo di Catanzaro durante la sua permanenza a Trento. 1130 novembre 2019 scrive ad un collega: “OMISSIS lunedi 9 dicembre puoi fare tun transfer?” (ndr il trarsfer embrionario, 0 trasferimento di embrioni, @ una procedura che consente ¢i trasferire gli embrioni nell'utero della donna), 11 12 gennaio 2021 allo stesso collega: “Ciao OMISSIS, spero tu stla bene. Puol fare un transfer lunedi o martedi prossimo?” Ed il collega: “Lunedi” Ancora la d.ssa Pedri:" Vedo che me ha uno OMISSIS alle 15. Lo fal comunque tu 0 lo metto a nome suo?” “Non ti posso pit mettere mi sembrava” 11 collega:" Si mett/ a nome OMISSIS e mi fai sapere poi se vuole fario OMISSIS va bene lo stesso” D.ssa Pedri: "Allora fo metto dirett a OMISSIS dai” I collega: "Perché tu continui a lavorare a Catanzaro” D.ssa Pedri: “Cmq ho accettato un posto indeterminato In trentino Alto Adige. Sono diventata un‘ospedilieva. In qualche modo agg‘io lavura” Collega: “hai fatto benissimo. Prima si inizia meglio &” 11.02 gennaio 2021 scrive ad un amico :" La verité & che mi manca fa PMA...mi ‘manea fare i bambini agit altri” 11 24 gennaio 2021 scrive ad un‘amica biologa anche lel interessata a lavorare nell'ambito della PMA con particolare riferimento ad una clinica romana denominata GENERA: "A me non va un granché bene..sto facendo solo delfoncologia e mi manca la PMA infatti volevo sapere se avevi sentito OMISSIS” "Loncologia non fa proprio per me. Provo a vedere se resisto sti 6 mesi, ma ne dubito” "Se finisse il Covid andrei a lavorare nelospedale a cui ero assegnata in cul Yoncologia non c’.." Al che l'amica rispondeva” E che fai se non ne esci in 6 mesi?" La d.ssa Pedri: "Mollo € vado gratis in un qualsiasi centro PMA. Almeno sono felicet” Scrive ancora: “II problema & che fo lo sapevo anche prima che cosa volevo fare. ‘Ma mi ha fatto paura la disoccupazione e cosi ho fatto la scelta sbagliata”. 11 25 gennalo 2021 Vanica blologa, che si era interessata per verificare la disponibilita presso la Clinica Genera, scrive: "Ho una brutta notizia peré a Roma hanno appena preso una ginecologa da un paio mes!” Al che la d.ssa Pedri risponde: “Ha/ visto a non mandare la mail. Mi sta bene” "Madd che batosta. Sto realizzando adesso’. Cosi, lo stesso 25 gennalo scriveva al fidanzato: *71 ricordi quando ci siamo conosciuti? Che ti ho detto di lasciarmi stare perché jo intanto andavo a Roma??? Ma perché cazzo alla fine non I'ho fatto!” “saper dinon voler fare una cosa e...farla lo stesso. Per I luoghi comuni, per non dipendere da nessuno. Ecco qua indipendente e disperata”, “Oh come avrei voluto essere disperata xk non avevo I soldi per Vaffitto di Roma’. La Procreazione Medicaimente Assistita, appunto, come obiettivo professionale della d.ssa Pedr 1119 febbralo 2021 scrive alla sorella del fidanzato: * Mh...secondo me Fospedale @ cosi dappertutto. Io nan sono adatta xk sono brava a fare altre cose. Tipo la PMA” Da ultimo merita di essere contestualizzato il messaggio che la stampa ha riportato con molta enfasi:* Sono un morto che cammina”. La d.ssa Pedri nel quadro emotivo che delineano i messaggi riportat! si trova a non avere il coraggio di scegliere di interrompere quella esperienza lavorativa, Indubbiamente @ in uno stato difficolta e vive con fastidio le pressioni della stessa famiglia, che sembra ondivaga nel chiederie di dimettersi o di restare, ma che alla fine sembra spingere affinché continui soprattutto dopo aver verificato che sia possibile Il rlentro a Cles. Pressioni, almeno in astratto, comprensibili essendo quellospedale meno impegnativo del reparto di Trento e logisticamente ne! luego di domicilio della d.ssa Pedr 117 febbraio 2021 scrive al fidanzato: “In settimana Luzietti (ndr. 1! primario di Cles) chiama Tateo per farmi rientrare a Cles a marzo”. 1 fidanzato: “Ci hal parlato? Cosa ti ha detto?” La d.ssa Pedri: “Che ha capito la mia aifficolté. Che conosce i contesto. Che non ‘mi conviene andarmene. E che la soluzione é rientrare a Cles anche se il regime @ ridotto” Fidanzato: "Bene sono sicuro che un ambiente pid piccolo saré pli gestibile e fe cose andranno meglio” D.ssa Pedri: “proviamoci” Ma il 13 Febbraio la d.ssa Pedri scrive: “non avre/ mai pensato di non farcela cosi. E tutta colpa mia. Me la sono cercata E adesso me la tengo”... non posse lasciare i! lavoro. Non lavorerd mai pit: in vita mia dopo questo fallimento, Non 80 fare un cazzo, mi sembra di non averil mal frequentati sti 5 anni. Sono in crisi seria Non mi ripiglio pid so che non puoi capirmi”. Nel frattempo la d.ssa Pedri rientra a casa dei genitori, dove la dottoressa di base Ia visita ed a tal proposito scrive al fidanzato il 22 febbralo 2021:"La dottoressa di base & stata molto brava. Ha perd fatto Intendere che sono una capricciosa... che i turni dilavoro sono questi. E pol ha detto che sara una batosta grande da superare. E che ho fatto tutto da sola nel senso che ho perso sicurezza perché non ho accettate le prove che mi si sono poste davanti. Che & un problema caratteriale, su cul sui deve lavorare. Mi voleva dare pure | numeri degli psichiatr.. lo strizzacerveli é troppo.” Il giorno 20 febbraio 2021 scriveva al fidanzato:” Comunque non sono dimagrita tanto. Peso 49 Kg". Utile ricordare che il 20 ottobre 2020 aveva scritto di pesare 52 kg. 11 24 febbraio la d.ssa Pedr scrive sempre al fidanzato: "scusa /assenza ma mi hha chiamato Luzzietti ed ho dovute partare a lungo con i miei” "sono uscit i turn i marzo ed io non cl sono. Secondo te come devo interpretario? I mief non voationo che mi dimetta. Sono smarrita completamente” Il fidanzato: “Tua sorella cosa ne pensa?” D.ssa Pedri: “adesso vorrebbero che riprendessi a lavorare. Anche mia sorella” Il fidanzato: “tu cosa ne pensi?” D.ssa Pedri: “Yo non c/ sto con la testa ma non mi aspettavo di non esserne nef turmi, Cloé mi ha gia ticenziata” Il glomo seguente, il 25 Febbraio 2021 Ia d.ssa Pedri scrive al fidanzato: "Sto cereando di licenziarmi ma non cl riesco” *Tateo ha detto che posso andare a Cles se voglio" Ma ecco emergere un altro fronte problematico: "A Cles m/ aspettano 1 test ‘combinati che se non imparo a fare in 2 mesi che rimangono mi licenziano cma” Ma il fidanzato: “Allora falla questa prova @ Cles per non lasciare nulla di intentato” D.ssa Pedri: “che & quello che dicono | miei" Fidanzato: “pol se non va stal un po’ e ti dimetti” D.ssa Pedri: "mi faccio fcenziare fo insomma” Fidanzato: "Nooo hai tempo fino a maggio per i sei mesi” D.ssa Pedri:” perché non volete pith che mi arrendo, jo non capisco” Fidanzato: “Prov! marzo se va bene continui aprile e se va bene fai maggio"” D.ssa Pedri:" Sono un morto che cammina” Fidanzato: "Se non va bene lasci senza rimpianti” D.ssa Pedri: “Devo fare una gavetta della madonna. Perché devo fare vedere ‘che sono un incapace per forza” Fidanzato: *ma non sel incapace .. sei bravissima smettila oi dire co: 10 D.ssa Pedri: “A fare eco ost sono un fenomeno” 1126 febbraio 2021 alle h, 9 € 15 invia la seguente mail al dott. Tateo: "Gentile Direttore, comunico che dal giorno 1 marzo rientrerd in servizio presso I'U.0. di Cles, presi accordi con i! dott. Luzzietti. Le saré sempre profondamente riconoscente per le attenzioni e fa cura con cul ha seguito i miei primi passi in campo lavorativo. Prosequiré con il massimo dell’mpegno. Arrivederci, Dott.ssa Pedri Sara” Lo stesso 26 febbralo scr've cosi all'amica: “Ciao tesoro .. scussa tanto se non ti hho pid cercata. Ma non ho cambiato niente. II risultato @ che a Trento non vado id e lunedi Luzietti mi aspetta a Ces per entrare in servizio, Non sono contenta erché non tira una buona aria. Comunque non c’é alternativa perché ho provato a dimettermi ma non me io lasciano fare. Vorranno fario foro boh..” Alla domanda dell'amica su come fosse andata a Cles © quall fossero gll orari di servizio il 1 marzo 2021 cosi risponde: “ciao OMISSIS A parte la netta sensazione di esserm/ tireta la zappa sul pled da sola nientaltro direl.. tutto da capo di nuovo ... ed ho solo 15 9g per rendermt autonoma...no gl orari sarebbero ‘molto migliori ma ci sono le reperibilita 24 ore... nelle quali mi vogliono gid imettere tra 15 giorni, Cioé che devo stare nei paraggl e se arriva qualcuno volare in ospedale” Questi alcuni, tra | molteplici dati documentali che mostrano ~ sin da una prima lettura - come Ia d.ssa Pedri stava vivendo un disagio nel periado appena precedente la sua scomparsa, questo disagio non era certo “frutto” del rapporto con il dott. Tateo, come viceversa & stato univocamente fino ad oggi narrato dagli organi di stampa. Chi scrive, unitamente al proprio assistito, resta fermo nella consapevolezza che, qualora si rendesse necessario, ‘unico ambito deputato per la ricostruzione del fatti &il processo con le sue forme e con I suoi metodi. io che occorre evitare & quella sorta di parodia gludiziaria costituita dal processo ‘mediatico in grado di fornire all‘opinione pubblica 'llusione di poter distinguere il vero dal falso non solo prescindendo dal percorso accidentato e lungo del appoggiate su processo, ma anche glungendo a conclusioni affrettate per di congetture del tutto sfornite di riscontri u Né Il rispetto convinto e sincero per il dolore di una famiglia pud consentire che sull'altare di quella parodia si sacrifichino la dignit e la reputazione di un uomo con effetti che rischiano di essere esiziall. La recente storia de! Paese ha conosciuto molteplicl casi in cul la tempesta mediatica ha investito lI processo penale ed I suol protagonist, con esiti che hanno frustrato la domanda di giustizia delle vittime e, al contempo, distrutto la reputazione di persone innocenti In uno di questi, il caso Meredith Kerchener, la Corte di Cassazione (Cass. 27 marzo 2015 n. 36080) ha affermato, nel pronunciare la definitiva sentenza di assoluzione degli imputatl, che: "/7nusitato clamore mediatico della vicenda ha fatto si che le indagini subissero unaccelerazione nella spasmodica ricerca di un colpevole da consegnare allopinione pubblica Internazionale non ha certamente glovato alla ricerca della verita sostanziale” Un monito che non dovrebbe mai essere dimenticato, Atak Milano, 10 gennaio 2022 2