Sei sulla pagina 1di 157

&

ARTI
MERCATURE
SOMMARIO
CONTENTS
Pag.4 Pag. 57
Luca Mantellassi Ilaria Ciuti
EDITORIALE TUTTI PER UNA (LA TOSCANA)
EDITORIAL ALL FOR ONE (TUSCANY)

Pag. 61
Pag.6 Claudio Leone - Gabriella Scozzi
Teresa De Mare - Marinetta D’Agostino CATENE STABILI DI GRUPPI DI RICERCA
COME DIVENTARE UNA PMI D’AVANGUARDIA STABLE CHAINS OF RESEARCH GROUPS
HOW TO BECOME AN AVANT-GARDE SME

Pag. 66
Pag.30
Anna Mangini
Ezio Andreta IL NOSTRO «AGENTE» A BRUXELLES
DA UNA ECONOMIA DELLE RISORSE A UN’ECONOMIA
DELLA CONOSCENZA OUR BRUSSELS“AGENT”
FROM A RESOURCE TO A KNOWLEDGE ECONOMY
Pag. 70
Franco Margani
Pag.38 PROMOTORI DELLA FANTASIA
Patrizio Tancredi IMAGINATIVE PROMOTERS
LA TOSCANA DAL VI AL VII PROGRAMMA QUADRO
TUSCANY FROM THE SIXTH TO THE SEVENTH FRAMEWORK PROGRAMME
Pag. 73
Vasco Galgani
Pag. 46 PARTNER EUROPEI OFFRONSI
Eugenio Baronti EUROPEAN PARTNERS ON OFFER
LE PROVINCE CON L’UNIVERSITÀ HANNO
UNA MARCIA IN PIÙ
PROVINCIAL ADMINISTRATIONS WITH UNIVERSITIES HAVE THE EDGE Pag. 77
Antonella Rosanò - Veronica Rovai
IL PRIVATO E LA RICERCA
Pag. 51 PRIVATE COMPANIES AND RESEARCH
Jacopo Chiostri
FACILITATORI D’INNOVAZIONE
(intervista ad Ambrogio Brenna, Assessore regionale alle Pag. 79
Attività Produttive) Giovanni Gentile
INNOVATION FACILITATORS - INTERVIEW OF AMBROGIO BRENNA, UNA SFIDA PER LE IMPRESE FIORENTINE
REGIONAL MANUFACTURING CONCILLOR A CHALLENGE FOR FLORENTINE ENTERPRISES

AM & Arti e Mercature


Semestrale della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Firenze
Autorizzazione Tribunale di Firenze n.1915 del 29.3.1968

Anno 44- n.2, luglio/dicembre 2007


Direttore: Luca Mantellassi
Direttore Responsabile: Francesco Barbolla
Comitato di redazione: Luca Mantellassi, Francesco Barbolla, Cristina Bandinelli, Enrico Bocci, Maurizio Brogioni, Gerri
Martinuzzi, Cristina Ricciardi, Maria Gabriella Grilli, Fabrizio Vanni, Elio Piccini, Sonia Menaldi, Pasquale Ielo
Segreteria di redazione:
Maria Gabriella Grilli (responsabile), Patrizia Boretti, Pasquale Ielo, Fabrizio Vanni, Elena Zarone
Progetto grafico, impaginazione, computergrafica: Pasquale Ielo

ARTI&
Iconografia e redazione delle didascalie: Pasquale Ielo
Traduzioni in lingua inglese: Susan Fraser Cesati
Stampa: Nuova Grafica Fiorentina - Firenze
Sede: Piazza dei Giudici, 3 - 50122 Firenze
Tel. 055 27951 - Fax 055 2795259 - E-mail: arti.mercature@fi.camcom.it
MERCATURE
Associato all’USPI È ANCHE SUL SITO DELLA CAMERA
Unione Stampa Periodica Italiana DI COMMERCIO: www.fi.camcom.it
n. 2/2007

Pag. 83 Pag. 126


Alberto Del Bimbo Daniele Liberanome

CULTURA
OLTRE IL DEFICIT ORGANIZZATIVO, OLTRE I PICCOLI MATRIMONIO D’INTERESSE
GRUPPI DI RICERCA I rapporti possibili tra arte ed economia
BEYOND THE LACK OF ORGANISATION, BEYOND SMALL RESEARCH MARRYING FOR MONEY
GROUPS
POSSIBLE RELATIONS BETWEEN ART AND ECONOMICS

Pag. 89
Claudio Bianchini
LA BIOCOMPATIBILITÀ COME CHIAVE DI SVILUPPO
UNDER ONE SINGLE BELL-TOWER

Pag. 93
Filippo Menzinger
QUANDO L’ECCELLENZA SI FA... SPAZIO
WHEN EXCELLENCE MAKES … HEADWAY
Pag. 144
STORIA Antonino Pellicanò
GALILEI E IL SUO TEMPO
Pag. 100 GALILEI AND HIS TIME
Filippo Pagliai
CREATIVITÀ A TUTTO CAMPO, SENZA STECCATI
ALL-OUT CREATIVITY THAT KNOWS NO BOUNDS

Pag. 108
Sonia Menaldi
ECONOMIA

LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA COME


STRUMENTO DI COESIONE TRA I VARI LIVELLI
ISTITUZIONALI
ECONOMIC PROGRAMMING TO CREATE INSTITUTIONAL
TEAMWORK
Pag. 154
Pag. 115 Pasquale Ielo
Marco Batazzi IL TELESCOPIO DI GALILEO
FLESSIBILITÀ E OLTRE. Verso un orientamento flessibile Una mostra che introduce le celebrazioni galileiane
del nostro mercato del lavoro? del 2009
FLEXIBILITY AND MORE: TOWARDS OUR LABOUR MARKET’S GALILEO’S TELESCOPE. AN EXHIBITION THAT INTRODUCES
FLEXIBILITY? THE 2009 GALILEAN CELEBRATION

Fotografie:
Pasquale Ielo: pag. 56, 113, 114, 126, 127, 128-129, 130, 131, 132, 134(a/b/c/d), 136(a/b), 141, 153, 154;
Archivi iconografici dell’Unione Europea: copertina (elab. P. Ielo), pag. 48-49, 50, 55, 69, 71, 73, 76, 79(a), 83, 88;
Unioncamere Toscana: pag. 66
Istituto Nazionale di Fisica Nucleare: pag. da 95 a 99;
Grado Zero espace: pag. da 100 a 105
Regione Toscana: pag. 108;
Altre fonti:
www.entertainment.webshots.com (pag. 61); www.iapc.iiq.csic.es (pag. 91); www.worldarchitecturenews.com (pag. 135);
www.museoragazzi.it (pag. 138); www.lecantine.it (pag. 139); www.clubitalianoautogiro.it (pag.147).

Gli articoli possono non rispecchiare le posizioni della Camera di Commercio di Firenze, rappresentando un contributo
sul piano dell’informazione e dell’opinione. La riproduzione, anche parziale, di articoli, note o immagini è consentita, citando le fonti,
esclusivamente dietro autorizzazione scritta della Camera di Commercio di Firenze.
© Camera di Commercio di Firenze. Tutti i diritti riservati.

Finito di stampare: aprile 2008


4
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

ARTI & MERCATURE


EDITORIALE

Gli imprenditori della Toscana sono


consapevoli, ormai da tempo, di
dover puntare sulla sperimenta-
zione e sull’innovazione continua
per mantenere e accrescere, nel
EDITORIAL confronto globale, i livelli di mer-
cato e gli standard qualitativi che
For some time, Tuscan entrepreneurs are
consentono di superare le sfide di oggi e di domani.
aware that they have to focus on L’Area Metropolitana Fiorentina, cui abbiamo dedicato uno
experimentation and ongoing innovation dei fascicoli recenti di questa rivista, sa di avere a disposi-
to globally maintain and strengthen market zione, in uno spazio tutto sommato accessibile, un serbato-
levels and quality standards that enable
today and tomorrow’s challenges to be met. io di ricerca, teorica e applicata, di prim’ordine e sono stati
The Florentine Metropolitan Area, to compiuti, con azioni diversificate ma convergenti, tutti quei
which we dedicated a recent issue of this passi ritenuti necessari per mettere in contatto chi detiene
magazine, knows that, in an all told
accessible area, it can count on a first-rate metodiche e conoscenze con chi detiene le leve decisio-
theoretical and applied research tank and nali della produzione e del mercato.
that all steps deemed necessary to put Perché allora un numero della rivista dedicato al Settimo
method- and knowledge-holders in touch
with manufacturing and market decision-
Programma Quadro della Comunità Europea che è, sì, un
makers have been taken. aspetto rilevante, ma non certo l’unico, per stimolare il tes-
Why, therefore, a magazine issue featuring suto industriale e gli istituti di ricerca a gestire insieme pro-
the European Community’s Seventh getti di innovazione, sviluppando una tradizione di contatti
Framework Programme, which is a major
aspect but definitely not the only one to e relazioni, anche umane, orientata al futuro?
urge the industrial fabric and research Perché è emblematico. Il Settimo Programma Quadro ci fa
institutes to handle innovation projects, capire che la prospettiva dell’economia della conoscenza
developing a tradition of albeit human
contacts and relations that look to the non è più soltanto uno slogan azzeccato, ma che questa sta
future? diventando uno schema pianificato, e che proprio questi
Because it is emblematic. The Seventh sette anni – tanto dura il Programma europeo 2007-2013 –
Framework Programme leads us to
understand that the knowledge economy’s
rappresenteranno una svolta decisiva nei rapporti di pro-
perspective is no longer just a catchy duzione sia a livello comunitario che globale.
slogan but is becoming a planned scheme Perché il Settimo Programma Quadro è emblematico an-
and that these seven years – for the entire che per quel che riguarda lo stimolo della politica verso
duration of the European Programme – will
be a turning point in manufacturing l’economia: esso racchiude e sintetizza gli ambiti strategici
community- and worldwide. dell’Europa per almeno i prossimi trent’anni e le sue logi-
Because the Seventh Framework che spingeranno gli Stati Uniti, il Giappone, la Cina e l’In-
Programme emblematically urged politics
towards the economy: it contains and dia a confrontarsi con le scelte europee, per affiancarle o
summarises Europe’s strategic aims for at per trovare priorità alternative.
least the next thirty years and its logics will Firenze è nelle condizioni migliori per affrontare questa
force the United States, Japan, China and
India to be confronted with European
sfida. Ha una Università attiva, ha un Polo Scientifico di
choices, accompany them or find alternati- eccellenza, ha una vocazione naturale all’internazionalizza-
ve priorities. zione.
5
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE


Anche il limite dimensionale delle imprese, che nei mo- Florence is in the best position to tackle
this challenge. It has an operative
menti di bassa congiuntura è stato indicato come un punto
University, Scientific Centre of
di debolezza del sistema imprenditoriale, potrebbe sovver- excellence and a natural vocation
tire giudizi e aspettative nel momento in cui anche towards internationalisation.
l’imprenditorialità delle PMI dimostrerà di sapersi relazio- Also the small size of enterprises that
was described as a weakness in the
nare con realtà omologhe, creando quelle reti di collabora- business system during recessions could
zione che surrogano in gran parte la forza organizzativa revolutionise opinions and expectations
della grande impresa. at a time in which even SME
enterprisers show that they can relate to
L’indagine di Confindustria Firenze, di cui si parla in questo homologous realities, creating joint
numero, dichiara che il 40% delle PMI fiorentine ha gli venture networks that largely replace
strumenti e la propensione sufficiente per l’internazionaliz- large enterprises’ organisational
strength.
zazione e per relazionarsi con partner anche esteri. Que- The Florentine branch of the National
sta è la precondizione per partecipare a un programma Manufacturers’ Association’s survey
europeo, che impone di relazionarsi coi partner almeno under review states that 40% of
attraverso la lingua inglese. Florentine SMEs are equipped and
sufficiently inclined towards
Sarebbe davvero strano se un ambiente così ricco e dispo- internationalisation and to relate to
nibile, di ricercatori da un lato e di piccole imprese ambi- albeit foreign partners. This is the
ziose dall’altro, non mettesse a frutto anche la prossimità precondition to join in a European
programme, which makes partners
territoriale, che non è più la rendita di posizione di un tem- relate to one another at least through
po, ma che almeno nei rapporti umani concreti, conserva the English language.
un suo importante valore aggiunto. It would be really strange if such a rich,
available circle of researchers, on the
Questi sono i motivi che hanno spinto a dar vita a questo
one hand, and small ambitious
fascicolo della rivista, che si apre con un vademecum agile enterprises, on the other, were not to
e completo, redatto da due collaboratrici di Firenze Tecno- exploit proximity: position no longer
logia e Promofirenze, con quel taglio informativo e pratico pays but it still adds major value at
least in concrete human relations.
che dà almeno i rudimenti per entrare nell’ordine di idee Hence this magazine issue, which opens
di un progetto comunitario. with a complete, streamlined practical
Segue una sezione che traccia una sintesi dell’intervento guide, drafted by two colleagues from
Firenze Tecnologia and Promofirenze,
pubblico, e della Toscana in particolare, per la ricerca, da and provides the rudiments to enter into
cui si evince che la nostra regione è tra le prime per pro- a community project’s way of thinking.
getti comunitari presentati e accettati da Bruxelles e che il It is followed by a section that sums up
public research, especially in Tuscany,
sistema camerale, nel suo complesso, considera strategico
proving that our region tops the bill in
da tempo l’investimento in ricerca e sa rispondere alle ri- terms of community projects presented
chieste delle PMI. and accepted by Brussels. Moreover, on
La seconda parte del numero si riassume in un auspicio the whole, our chamber system has
considered investment in research to be
perché, dai dati dell’indagine di Confindustria Firenze, ma strategic for some time and knows how
ancor più dai casi di eccellenza evidenziati, gli imprendi- to meet SMEs’ requests.
tori fiorentini traggano spunto per tuffarsi in un campo, The second part of the issue wraps up in
the wish that Florentine entrepreneurs
quello della ricerca, che richiede duttilità, confronto e in- will get clues to plunge into research -
tuito: ossia, il meglio delle qualità imprenditoriali. which requires ductility, comparison
and intuition: the best possible
contracting qualities - from data
Luca Mantellassi
provided by the Florentine branch of
the National Manufacturers’
Association’s survey, but even more so
from highlighted cases of excellence
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

6 ARTI & MERCATURE

Come diventare
una PMI d’avanguardia
Vademecum di indicazioni e consigli alle imprese per la partecipazione
al Settimo Programma Quadro

TERESA DE MARE* - MARINETTA D’AGOSTINO**


* Firenze Tecnologia - Sportello APRE
** Promofirenze

HOW TO BECOME AN Il 7° Programma Quadro (7PQ), è il principale strumento finanziario


AVANT-GARDE SME dell’Unione Europea a sostegno della ricerca e dello sviluppo tecno-
Practical guide to advise enterprises logico.
how to join in the Seventh Il 7PQ è teso al rafforzamento delle basi scientifiche e tecnologiche
Framework Programme. dell’Unione Europea e all’acquisizione di una maggiore competitività
By Maria Tersa De Mare (Firenze del settore industriale europeo a livello internazionale, mediante la
Tecnologia, APRE counter) and realizzazione di una serie d’interventi chiave, quali: l’aumento del-
Marinetta D’Agostino (Promofirenze)
le risorse stanziate per la ricerca, la maggiore attenzione dedicata
The Seventh Framework Programme alla collaborazione internazionale, l’introduzione della ricerca di fron-
(7th FP) is the European Union’s tiera, la valutazione delle proposte esclusivamente sulla base dell’ec-
main financial instrument to back
research and technological cellenza, la stretta interazione tra mondo della ricerca ed industria,
development. la promozione di nuovi partenariati pubblico-privati, fino ad arriva-
The 7th FP aims at strengthening the re alla creazione dello Spazio Europeo della Ricerca.
European Union’s scientific and
Il 7 PQ ha una dotazione finanziaria di oltre 50 milioni di euro e
technological bases and stiffening
European industry’s competitiveness si articola in 4 programmi specifici (Cooperazione, Idee, Perso-
worldwide by taking key action, such ne e Capacità) che corrispondono ad altrettanti obiettivi fondamentali
as increasing resources allocated to della politica europea di ricerca.
research, focusing on international
joint ventures, introducing frontier Il programma COOPERAZIONE promuove la cooperazione
research, evaluating proposals only transnazionale incentivando la ricerca in collaborazione in Europa. I
in terms of their excellence and close
interaction between research and
progetti devono avere una dimensione internazionale, possono es-
industry and promoting new public- sere realizzati in collaborazione con organizzazioni dei paesi terzi e
private partnership to create the devono riguardare le aree tematiche individuate dalla Commissio-
European Research Area. ne: salute, prodotti alimentari, agricoltura pesca e biotecnologie,
The 7th FP is financially equipped
with over 50 million euros and split tecnologie dell’informazione e della comunicazione, nanoscienze,
into 4 specific programmes nanotecnologie, materiali e nuove tecnologie di produzione, ener-
(Cooperation, Ideas, People and gia, ambiente (compresi i cambiamenti climatici), trasporti (compre-
Capacity) that correspond to the
same number of European research sa l’aeronautica), scienze socioeconomiche e discipline umanistiche,
policy’s fundamental aims. spazio e sicurezza.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 7

7° Programma Quadro di ricerca e sviluppo


tecnologico 7th Research and Development
Framework Programme

COOPERAZIONE
Ricerca collaborativa - Budget: 32.365
COOPERATION
1. Salute Joint research - Budget: 32,365
2. Prodotti alimentari, agricoltura e pesca e
biotecnologie 1. Health
2. Foodstuffs, agriculture and fishing and
3. Tecnologie dell’informazione e della
biotechnologies
comunicazione 3. Information and communication technologies
4. Nanoscienze, nanotecnologie, materiali 4. Nanosciences, nanotechnologies, materials
e nuove tecnologie di produzione and new production technologies
5. Energia 5. Energy
6. Ambiente (compresi i cambiamenti climatici) 6. Environment (including climatic changes)
7. Trasporti (compresa l’aeronautica) 7. Transport (including aviation)
8. Scienze socioeconomiche e scienze umane 8. Socioeconomic and human sciences
9. Spazio 9. Space
10. Sicurezza 10. Safety

IDEE IDEAS
Ricerca di frontiera - Budget: 7.460 Frontier research - Budget: 7,460

1. Consiglio europeo della ricerca (CER) 1. European Research Council (ERC)

PERSONE PEOPLE
Potenziale umano - Budget: 4.728 Manpower - Budget: 4,728

1. Formazione iniziale dei ricercatori 1. Researchers’ initial training


2. Formazione continua e evoluzione delle carriere 2. In-service training and career advancement
3. Partenariati e passerelle tra industria e università 3. Partnerships and gangways between industry
4. Dimensione internazionale and universities
5. Azioni specifiche 4. International scale
5. Specific action

CAPACITÀ
Capacità di ricerca - Budget: 4.217 CAPACITY
Research capacity - Budget: 4,217
1. Infrastrutture di ricerca
2. Ricerca a favore delle PMI
1. Research infrastructures
3. Regioni della conoscenza 2. Research in favour of SMEs
4. Potenziale di ricerca 3. Knowledge regions
5. La scienza nella società 4. Reserach potential
6. Sostenere lo sviluppo coerente delle politiche 5. Science in society
in materia di ricerca 6. Sustaining consistent policy development in
7. Attività di cooperazione internazionale research
7. International cooperation
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

8 ARTI & MERCATURE


The COOPERATION programme Il programma IDEE mira ad incentivare il dinamismo, la creatività e
promotes cross-border cooperation by
boosting joint research in Europe. l’eccellenza della ricerca europea alle “frontiere della conoscenza”.
Projects have to be international. They La ricerca può riguardare qualunque area della scienza e della tec-
can be produced in collaboration with nologia, comprese ingegneria, scienze socioeconomiche e discipli-
third country organisations and must be
ne umanistiche. Sono considerati particolarmente importanti i setto-
on topics individuated by the
Commission: health, foodstuffs, farming, ri emergenti e in rapida crescita alle frontiere della conoscenza, così
fishing and biotechnologies, information come la ricerca trasversale e multidisciplinare. A differenza del pro-
and communication technologies, gramma Cooperazione, non c’è obbligo di partenariati transnazionali:
nanosciences, nanotechnologies,
materials and new production l’attenzione è rivolta alle più promettenti e produttive aree di ricer-
technologies, energy, environment ca e alle migliori opportunità di progresso scientifico e tecnologico,
(including climatic changes), transport inter e intradisciplinari, comprese le scienze ingegneristiche, sociali
(including aviation), socio-economic
sciences and humanities, space and e umanistiche
security. Il programma PERSONE si propone di rafforzare, quantitativamente
The IDEAS programme aims at boosting e qualitativamente, il potenziale umano della ricerca e della tecno-
dynamism, creativity and European
research’s excellence in “knowledge logia in Europa. Incentiva la mobilità della ricerca e lo sviluppo della
frontiers”. Research can be on any area carriera dei ricercatori all’interno e al di fuori dell’Unione Europea.
of science and technology, including L’attuazione del programma avviene con una serie coerente di azio-
engineering, socioeconomic sciences
and humanities. Emphasis is placed on ni Marie Curie finalizzate ad aiutare i ricercatori nel costruire le
emerging sectors under rapid growth at proprie abilità e competenze nel corso della carriera. Il programma
knowledge frontiers such as transversal comprende attività come la formazione iniziale dei ricercatori, la
and multidisciplinary research. Unlike
the Cooperation programme, cross-
formazione continua, lo sviluppo della carriera attraverso le borse di
border partnerships are not obligatory: ricerca europee transnazionali e altre azioni, come pure i partenariati
attention is paid to the most promising congiunti industria-università. La carriera dei ricercatori dell’UE po-
and productive research areas and the trà essere ulteriormente promossa e potrà acquisire una dimensione
best opportunities for scientific,
technological inter- and intra- internazionale con dei partner non comunitari, grazie alla creazio-
disciplinary progress including ne di borse di ricerca in entrata e in uscita, finalizzate a favorire la
engineering and social sciences and collaborazione con gruppi di ricerca extraeuropei.
humanities.
The PEOPLES programme intends to Il programma CAPACITÀ ha lo scopo di contribuire a rafforzare e
quantitatively and qualitatively ottimizzare le capacità di conoscenza di cui necessita l’Europa per
strengthen researchers and experts in
diventare un’economia prospera basata sulla conoscenza. Con il raf-
Europe. It boosts research mobility and
researchers’ career advancement inside forzamento delle abilità di ricerca, della capacità d’innovazione e
and outside the European Union. The della competitività europea, il programma punta a stimolare l’intero
programme is implemented with a potenziale di ricerca europeo nonché le fonti di conoscenza. Il pro-
consistent series of Marie Curie actions
intended to help researchers to build up gramma prevede le seguenti sei aree specifiche di conoscenza: le
their skills and expertise during the infrastrutture di ricerca, la ricerca a vantaggio delle PMI, le regioni
course of their careers. The programme della conoscenza, il potenziale di ricerca, la scienza nella società e
includes activities such as researchers’
initial training, in-service training, le attività di cooperazione internazionale.
career advancement through European
research scholarships and other action, Perché partecipare ad un progetto europeo?
such as industry-university joint
partnerships. EU researchers’ careers La capacità di ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico da-
could be promoted further and acquire gli istituti di ricerca alle imprese, è fondamentale per la crescita e la
an international dimension with non-
competitività del sistema produttivo. Gli strumenti messi a disposi-
community partners thanks to the
creation of incoming and outgoing zione dalla Commissione Europea possono considerarsi una buona
research scholarships intended to foster base per supportare le imprese nella loro crescita e nella soddisfa-
cooperation with research groups zione dei propri bisogni tecnologici.
outside Europe.
The CAPACITY programme is intended to Un’impresa può avere interesse a partecipare ad un progetto
help to strengthen and optimize know- europeo quando: vuole investire in attività di ricerca e sviluppo
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 9


industriale; intende sviluppare e/o acquisire nuove tecnologie; vuo- how required by Europe to become a
prosperous knowledge-based economy.
le allargare la propria rete di fornitori di tecnologia; è interessata a
By strengthening research proficiency,
lavorare con altre imprese estere; è alla ricerca di nuove opportuni- innovation capacity and European
tà commerciali; vuole modernizzare i propri sistemi di produzione competitiveness, the programme aims at
e i propri prodotti al fine di affrontare una concorrenza dinamica nel stimulating the entire European
research potential as well as sources of
suo mercato interno. knowledge. The programme envisages
Un progetto europeo consente di ottenere: un supporto finan- the following six specific areas of
ziario per l’attività di ricerca e sviluppo; l’accesso a nuovo “know- knowledge: research infrastructures,
research to the benefit of SMEs,
how” tecnologico, aumentando la capacità delle PMI di assorbire e knowledge regions, research potential,
sviluppare nuove tecnologie; la possibilità di condividere i rischi e i science in society and international
costi della ricerca; la possibilità di accedere a nuovi business/merca- cooperation.
ti; la creazione di network di cooperazione con altre imprese ed Why join in a European project?
enti di ricerca all’estero e lo sviluppo di rapporti privilegiati; un ac- Research, innovation and
cresciuto prestigio e riconoscimento da clienti e partner finanziari; technological transfer capacity from
maggiore visibilità derivante dalla disseminazione dei risultati del research institutes to enterprises is
essential to production technology’s
progetto su scala europea ed extraeuropea; la possibilità di formare growth and competitiveness.
il proprio personale su tecnologie chiave innovative; la possibilità di Instruments made available by the
acquisire conoscenze/competenze avanzate anche in aree tecnolo- European Commission help enterprises
to grow and satisfy their own
giche limitrofe alla propria specializzazione; lo sviluppo di tecnolo- technological needs.
gie adatte ai bisogni delle PMI (in particolare nei settori tradizionali). It can be in an enterprise’s interest to
Partecipare ad un progetto di dimensione europea, per un’im- join in a European project: when it
wants to invest in industrial research
presa, presuppone: un impegno in termini di risorse umane e/o
and development, intends to develop
finanziarie; la collaborazione con più partner internazionali; la vo- and/or acquire new technologies,
lontà di condividere i risultati della ricerca con gli altri partner del wants to extend its technology supply
progetto; un carico di lavoro “burocratico” per la rendicontazione network, is interested in working with
other foreign companies, is searching
delle spese da sottoporre alla CE e per la gestione del progetto. for new business opportunities or wants
Tutte le imprese possono partecipare al 7PQ, non solo quelle a to modernize its production systems and
“tecnologia avanzata”. Tutte, anche le piccole e piccolissime, non its own products in order to stand up to
dynamic competition on its domestic
solo le grandi. In particolare, le seguenti categorie di imprese posso- market.
no ricavare vantaggi: European projects enable the following
to be obtained: financial support for
a) Sviluppatrici di tecnologia: partecipano attivamente a pro- research and development activities;
access to new technological know-how,
getti di ricerca quali esecutori delle attività, come partner, ma increasing SMEs’ capacity to absorb
anche come coordinatori and develop new technologies; the
chance to spread research risks and
b) Utilizzatrici primarie di tecnologia: partecipano attivamen- costs; the chance to access new
businesses/markets; creation of coope-
te, soprattutto attraverso le misure dedicate alle piccole e me-
rative networks with other enterprises
die imprese, prevalentemente in qualità di utilizzatori “tester”, and research institutes abroad and the
come partner di progetto development of preferential
relationships; more prestige and
c) Consumatrici di tecnologia: interessate ad acquisire tecno- acknowledgement from customers and
financial partners; greater visibility
logia, possono essere interessate anch’esse a partecipare a pro- resulting from the circulation of project
getti in qualità di utenti finali findings in- and outside Europe; the
chance to train their own staff in
innovative key technologies; the
Quali sono le PMI e a quali programmi possono partecipare? chance to acquire advanced
La struttura produttiva italiana, come anche quella Europea, è basata knowledge/expertise also in
technological areas bordering on their
su una maggioranza di piccole e medie imprese. Secondo la nuova specialization and the development of
definizione europea di Piccola e Media Impresa (PMI) in vigore technologies suited to SMEs’ needs
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

10 ARTI & MERCATURE


(especially in traditional sectors). dal primo gennaio 2005, un soggetto che voglia definirsi tale deve
For an enterprise, joining in a Europe-
presentare i seguenti requisiti:
wide project presupposes a commitment
in terms of human and/or financial
resources, joint ventures with several - essere un’impresa o un’organizzazione impegnata in un’attivi-
international partners, the desire to tà economica;
divulge research findings to project
partners and red tape to account for - avere meno di 250 dipendenti;
expenditure to submit to the EC and run
the project. - avere un fatturato annuo non superiore ai 50 milioni di euro o
all enterprises can join in the 7th FP: not un bilancio annuo non eccedente i 43 milioni di euro;
just high tech enterprises but all
enterprises, be they small and tiny and - essere un’impresa indipendente. Sono considerate “indipen-
not just large. in particular, all the
following categories of enterprises can denti” le imprese che:
benefit: · non detengono dividendi in altre aziende;
a) Technology developers: they take an
active interest in research projects as · detengono meno del 25% del capitale di altre aziende
participants and partners but also as purché non siano ad essa collegate;
coordinators.
b) Primary users of technology: they · detengono meno del 25% dei dividendi di un’azienda
take an active interest, especially collegata.
through measures dedicated to small
and medium enterprises, primarily as La partecipazione delle PMI al 7 PQ è, in effetti, molto incoraggiata
testers and project partners.
c) Technology consumers: interested in
dalla Commissione Europea, che ha aperto loro diverse possibilità in
acquiring technology, they might also tutti e quattro i programmi specifici. Ben il 15% del budget totale del
be interested in joining in first-rate programma Cooperazione è dedicato alle PMI che possono inserir-
projects as end users. si su uno qualsiasi dei 10 temi che lo costituiscono. Nel programma
What are SMEs and what programmes Persone, dedicato alla formazione ed alla mobilità del personale di
can they join? ricerca, sono previsti partenariati e collaborazioni tra università ed
Italian industry, like European industry, industria, con lo scopo di sostenere programmi di cooperazione di
is based on a majority of small and
medium enterprises. According to the lungo termine tra istituti accademici ed organizzazioni industriali.
new European definition of Small and All’interno del programma Idee, orientato verso la ricerca di frontie-
Medium Enterprises (SMEs) in force ra, la Commissione Europea dà anche a gruppi di individui prove-
from 1st January 2005, a subject that
wants to define itself as such must satisfy
nienti dalle PMI la possibilità di competere e crescere sul terreno
the following requirements: dell’eccellenza.
· be an enterprise or organisation Nel programma Capacità, infine, è stata costituita un’area specifica,
involved in a business; direttamente rivolta all’obiettivo di favorire la ricerca a vantaggio
· have at least 250 employees;
· have annual sales of no more than 50 delle PMI, che si propone di rafforzare la capacità di innovazione
million euros or an annual balance delle PMI europee ed il loro contributo allo sviluppo di prodotti e
sheet of no more than 43 million euros; mercati basati sulle nuove tecnologie, di favorire l’esternalizzazione
· be a freestanding company.
“Freestanding” companies: della loro attività di ricerca, l’incremento del loro impegno di ricer-
· do not hold shares in other ca, l’estensione delle loro reti, la migliore valorizzazione dei risultati
companies; della ricerca e l’acquisizione di know how tecnologico, colmando il
· hold less than 25% of other
companies’ capital as long as they
divario esistente tra ricerca e innovazione.
are not associated with it; Le azioni specifiche a sostegno delle PMI sono destinate a sostenere
· hold less than 25% of the dividends PMI o associazioni di PMI che hanno necessità di esternalizzare le
of an associated company. loro attività di ricerca. Si tratta principalmente di piccole e medie
In point of fact, SMEs’ joining in the
7PQ is greatly encouraged by the imprese a bassa-media tecnologia che dispongono di poca o nessu-
European Commission, which has na capacità di ricerca. Le PMI ad alta intensità di ricerca possono
opened up various possibilities to them invece partecipare in qualità di fornitori di servizi di ricerca o
in all 4 specific programmes. At least
15% of the total budget of the appaltare esternamente la ricerca ad integrazione della loro capaci-
Cooperation programme is dedicated to tà interna.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 11


SMEs that can adhere to any one of its
10 topics. In the Peoples programme,
RICERCA PER LE PMI dedicated to researchers’ training and
L’obiettivo è sostenere piccoli gruppi di PMI innovative affinché risolvano problemi tecno- mobility, partnerships and joint ventures
logici comuni o complementari. I progetti devono essere imperniati sulle esigenze d’inno- between universities and industry are
vazione delle PMI che affidano l’attività di ricerca ad esecutori di RST e debbono denotare stipulated to back long term cooperation
un chiaro potenziale di valorizzazione da parte delle PMI interessate. programmes between academic institutes
and industrial organisations. In the
Ideas programme, oriented towards
RICERCA PER LE ASSOCIAZIONI DI PMI frontier research, the European
L’obiettivo è sostenere le associazioni di PMI e i raggruppamenti di PMI per sviluppare Commission also gives groups of
soluzioni tecniche per problemi comuni a un grande numero di PMI in settori industriali o individuals from SMEs a chance to
segmenti specifici della filiera, attraverso la ricerca necessaria, ad esempio, a sviluppare compete and grow in terms of excellence.
norme europee o per conformarvisi, e per rispettare requisiti normativi in settori quali la Lastly, the Capacity programme
sanità, la sicurezza e la tutela dell’ambiente. I progetti devono essere promossi da associa- incorporates a specific area directly
zioni di PMI, che commissionano attività di ricerca ad esecutori di RST per conto delle aimed at fostering research to the benefit
imprese aderenti, e devono coinvolgere anche le singole PMI. of SMEs to strengthen European SMEs’
innovation capacity and their
contribution to the development of
products and markets based on new
technologies by fostering research
externalisation, by increasing their
Come partecipare al 7 PQ? research commitment, by extending their
La Commissione Europea pubblica periodicamente dei bandi (Call networks, by valorising research
for proposal), all’interno dei quali vengono fornite tutte le informa- findings and know-how acquisition and
by bridging the gap between research
zioni specifiche per la presentazione di una proposta progettuale: il and innovation.
tema della ricerca, le scadenze, il finanziamento, le modalità di pre- Specific action to support SMEs is
sentazione ecc. intended to back SMEs or associations
of SMEs that need to externalise their
Ogni bando è corredato da apposito pacchetto informativo conte- research activity. It is primarily a
nente la documentazione necessaria per partecipare: question of low-medium tech small and
medium enterprises with little or no
- call for proposal: che riassume i requisiti di partecipazione e research capacity. However, SMEs with
specifica le aree e le sottoaree tematiche alle quali si riferisce great research intensity can participate
il bando e la data di scadenza; as research service providers or contract
research out to integrate their in-house
- work programme: descrive in dettaglio gli obiettivi e i temi di capacity.
ricerca sui quali è possibile presentare le proposte progettuali;
- guide for proposers: è una guida sulle modalità per la pre- RESEARCH FOR SMES
sentazione delle proposte progettuali, descrive lo schema fi- The aim is to help small groups of innovative SMEs
nanziario utilizzabile, descrive le modalità d’invio, il timetable solve common or complementary technological
sul bando, i criteri di valutazione, la modulistica da utilizzare e problems. Projects must hinge on the innovation
needs of SMEs that assign research to Research
le indicazioni sulla compilazione.
and Technological Development executors and
must denote clear valorisation potential on the part
Le condizioni minime di partecipazione prevedono la partecipa- of SMEs concerned.
zione di almeno tre soggetti giuridici indipendenti, stabiliti in tre
diversi Stati Membri/Stati Associati. Fanno eccezione alla regola ge- RESEARCH FOR SME ASSOCIATIONS
The aim is to help associations and groups of SMEs
nerale le Azioni di supporto, i progetti di ricerca di frontiera gestiti
find technical solutions to common problems in a
dal Consiglio Europeo della Ricerca, nonché le azioni per lo sviluppo large number of SMEs in industrial sectors or specific
della carriera dei ricercatori, per i quali è sufficiente la presenza di connected segments through the necessary
un solo soggetto giuridico. research, for instance developing European
I progetti di ricerca del 7 PQ non possono essere presentati da standards or conforming and complying with legi-
slative requirements such as health, safety and
singole imprese e richiedono la costituzione di una partnership safeguarding of the environment. Projects must be
internazionale. promoted by SME associations, which commission
Research and Technological Development executors
to conduct research on behalf of member enterprises
and must also involve single SMEs.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

12 ARTI & MERCATURE


How to join the 7th FP? Quali sono le caratteristiche fondamentali di un
The European Commission
partenariato?
periodically publishes calls for
proposals, specifying research La partnership del progetto deve essere equilibrata, ragionevole e
themes, expiry dates, financing, giustificata rispetto al piano di lavoro: la dimensione europea, la
presentation procedures, etc. for complementarietà dei partner, la loro distribuzione geografica e la
project proposals.
Every call for proposals is equipped congruità del loro ruolo nel progetto, sono fattori che vengono at-
with a special information packet tentamente analizzati e portano valore aggiunto.
containing indispensable joining È da precisare che all’interno dei progetti transnazionali, i valutatori
documentation.
dei singoli progetti danno una notevole importanza alla qualità del
- call for proposals, which sums up partenariato, che il più delle volte determina una parte decisiva del
joining requirements and
specifies areas and topical sub- punteggio. In un processo ideale di gestione di un progetto, i part-
areas to which the call for ner dovrebbero saper rispondere positivamente alle molte doman-
proposal and expiry date refer. de cruciali relative alla motivazione, all’impegno, alla tecnologia, alle
- Work programme: fundamental risorse finanziarie e la reputazione dei potenziali partner. Alcune di
document that specifies the aims
queste domande sono:
and research themes on which it
is possible to present planning - Le persone coinvolte sono sufficientemente motivate e qualifi-
proposals. cate per portare avanti un progetto internazionale?
- proposers’ guide: it is a guide to
planning proposal presentation
- C’è equilibrio tra competenze tecniche, conoscenze e risorse
procedures, describing financial tra i partner?
schemes, timetables of calls for - Gli approcci strategici d’affari e la tecnologia a disposizione
proposals, assessment criteria,
forms to fill in and how to fill dei diversi partner sono aspetti chiari e compatibili tra loro
them in. - Sono finanziariamente affidabili?
Minimal participation conditions - Hanno una buona reputazione?
require at least three independent
subjects of law, established in three - C’è un giusto equilibrio tra rischio e “guadagno” tra i partner?
different Member/Associated States. - Le differenti culture aziendali o istituzionali sono compatibili?
Back-up, frontier research projects
handled by the European Research - Le motivazioni che spingono questi partner a partecipare al
Council and advancing researchers’ progetto sono pienamente comprensibili?
careers, requiring one single subject
of law, are exceptions to the general
rule. Quali sono gli strumenti per la Ricerca Partner?
Seventh FP research projects cannot
be presented by single enterprises Il 7 PQ prevede che i partner coinvolti nel progetto provengano da
and require that an international diversi Stati membri o associati. Per favorire l’incontro fra i possibili
partnership be formed. partecipanti, sono state create diverse reti:
What are a partnership’s fundamental
characteristics? - sul sito www.cordis.lu/fp7 nella sezione Find a partner è possi-
Project partnerships must be bile pubblicare on-line la propria proposta, ovvero consultare
balanced, reasonable and justified in
quelle di altre aziende, centri di ricerca etc.;
terms of their action plan: their
European dimension, their partners’ - sullo stesso sito, nella maggior parte delle sezioni dedicate alle
complementarity, their geographical singole aree tematiche, vengono indicati altri siti o database
distribution and the congruity of their
role in the project are carefully che si occupano di ricerca partner per quelle specifiche prio-
analysed and add to their value. rità. Alcuni database offrono anche un servizio di aggiorna-
In cross-border projects, single mento automatico via e-mail sulle ricerche di partner; sempre
projects’ estimators place a great deal
of importance on partnership quality,
nelle sezioni dedicate alle singole priorità, vengono indicati i
which more often than not accounts National Contact Point (NCP), ai quali è possibile rivolgersi
for an overriding part of the score. In anche per necessità relative alla ricerca di partner.
an ideal project management process,
partners must know how to answer - APRE, l’Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea
numerous crucial questions about e la sua rete degli sportelli si offrono un servizio di assistenza
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 13


nella ricerca di partner. All’indirizzo http://www.apre.it sono motivation, commitment, technology,
financial resources and potential
disponibili i recapiti di tutti gli Sportelli Regionali;
partners’ reputation. Some of these
- infine, offrono assistenza nella ricerca di partner, sia la rete questions are as follows:
degli Innovation Relay Centre (IRC) http://irc.cordis.lu/ · Are people involved sufficiently
whoswho/ che quella degli Euro Info Centre (EIC). motivated and qualified to pursue
an international project?
· Are expertise, knowledge and
Quali attività possono essere realizzate all’interno resources between partners
di un progetto europeo? balanced?
· Are strategic business approaches
Le principali attività di progetto finanziate dal 7 PQ riguardano: and technology available to
- Attività di ricerca e sviluppo tecnologico. L’attività di ricerca various partners clear and
compatible?
comprende ogni attività volta a creare una nuova conoscenza,
· Are they financially reliable?
finalizzata a mettere a punto nuovi prodotti, processi, servizi o
· Are they reputable?
a migliorare quelli esistenti, fino ad arrivare alla ricerca di tipo
· Are risks and “gain” properly
fondamentale, non connessa ad obiettivi immediati di tipo in- balanced between partners?
dustriale o commerciale. Le attività connesse all’innovazione · Are various company or
comprendono: institutional cultures compatible?
- protezione della proprietà intellettuale e della conoscenza · Are partners’ grounds for joining
fully comprehensible?
derivante dal progetto;
- diffusione a terzi dei risultati della ricerca attraverso pub- What instruments are used to find
blicazioni, conferenze, workshop, utilizzo del Web, ecc.; partners?
The 7th FP stipulates that project
- studi su problematiche socio-economiche, ad esempio: partners must come from different
valutazione dell’impatto sociale atteso dalla conoscenza member or associated States.
Various networks have been created
e tecnologia prodotte, analisi dei fattori che influenzano to foster encounters among possible
il suo sfruttamento (standardizzazione, aspetti etici e participants:
regolamentali ecc); - on the www.cordis.lu/fp7 website
- attività per promuovere lo sfruttamento dei risultati: svi- under Find a partner it is possible
to publish one’s own proposal on
luppo di un piano per l’uso e la diffusione delle cono- line or consult proposals of other
scenze, studi di fattibilità per la creazione di spin-off, companies, research institutes, etc.;
attività di “take-up” per promuovere l’applicazione del- - on the same site, the majority of
le tecnologie avanzate in maniera rapida o ampia. Nelle sections dedicated to single themes
attività di take-up sono comprese la prova e la validazione indicate other sites or databases
that find partners for specific
di tecnologie e soluzioni promettenti ma non ancora priorities. Some databases also
consolidate e la diffusione di “best practices” per un offer an automatic update via e-
sollecito uso e sfruttamento delle tecnologie. Non sono, mail about finding partners. Still
under sections dedicated to
invece, in alcun modo finanziabili i meri acquisti di beni individual priorities, indications
strumentali, anche innovativi, che rappresentano inve- are given about National Contact
stimenti di tipo tradizionale, agevolabili con strumenti Points (NCP), which can be
contacted also to find partners.
non compresi all’interno del 7° P.Q.
- APRE, Agenzia per la Promozione
- Attività di dimostrazione. Si tratta di attività finalizzate a della Ricerca Europea, and its
validare tecnologie a livello pre-industriale al fine di provare la network of counters are of
loro applicabilità per utilizzazioni future e per la assistance in finding partners. The
http://www.apre.it website provides
commercializzazione, ad esempio: creazione ed assemblaggio all Regional Counters’ addresses.
di un prototipo, omologazione del banco prova, uso di struttu- - lastly, the Innovation Relay Centre
re per il test dei prototipi, precertificazione per i test ecc. Non (IRC) http://irc.cordis.lu/whoswho/
sono comprese modifiche periodiche a prodotti, processi e and the Euro Info Centre (EIC)
servizi, anche se migliorative. help to find partners.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

14 ARTI & MERCATURE


What activities can be carried out in - Attività di formazione legate alla ricerca. Le attività devono
a European project?
essere rivolte a ricercatori, manager della ricerca, dirigenti in-
Major project activities financed by
the 7th FP concern: dustriali e utilizzatori potenziali della tecnologia prodotta dal
- Research and technological progetto e possono essere portate avanti da organizzazioni
development. Research includes all specializzate che partecipano al progetto senza svolgere atti-
activities that aim at creating new
knowledge, intended to formulate vità di ricerca specifica. Non sono comprese in questa voce le
new products, processes and attività formative nel campo della ricerca rivolte a dottorandi
services or to improve existing o ricercatori post-dottorato.
services until fundamental research,
dissociated from purely industrial or - Attività di gestione del consorzio (Management). Queste
commercial research, is achieved. attività, previste per qualsiasi strumento, comprendono non
Innovation activities include:
solo la gestione tecnico-amministrativa del proprio lavoro, ma
- Protecting intellectual property
and knowledge resulting from the anche la gestione dei rapporti con i partner del progetto e con
project; la Commissione Europea.
- divulging research findings
through publications, conferences,
workshops, using the Web, etc.;
- studying socio-economic
Percentuale massima di copertura finanziaria
problems, e.g. assessing the social di un progetto europeo
impact expected from the
knowledge and technology Attività di ricerca 50% dei costi eleggibili ad eccezione di:
produced and analysis of factors e sviluppo tecnologico · enti pubblici - 75%
influencing its exploitation · istituti di istruz. secondari e superiori - 75%
(standardisation, ethical and
regulatory aspects, etc.); · organizzazioni di ricerca - 75%
- activities to promote exploitation · PMI - 75%

%
of findings: development of a plan
to use and spread knowledge, Attività di dimostrazione 50% dei costi eleggibili
feasibility studies to create spin-
offs and take-up activities to “Management” 100% dei costi eleggibili
promote the application of
“Frontier research actions” 100%
advanced technologies quickly or
thoroughly. Take-up activities Azioni per la formazione 100%
include testing and validation of
e lo sviluppo della carriera
technologies and promising
solutions that have not yet been dei ricercatori
established and the circulation of
best practices to use and exploit
technologies promptly.
However, financing cannot be Financing percentages
granted for the mere purchase of
albeit innovative producer goods, Research and 50% of eligible costs except for:
which are traditional investments
that can be facilitated with technological · public authorities - 75%
instruments not included in the development · high scools and higher
Seventh Framework Programme. educational institutes - 75%
- Demonstration activities. It is a · research organisations - 75%

%
question of activities intended to · SMEs - 75%
validate technologies pre-
industrially in order to test their Demonstrations 50% of eligible costs
applicability for future use and for
marketing, e.g. creation and Management 100% of eligible costs
assembly of a prototype, test
Frontier research actions 100%
benching, use of facilities to test
prototypes, pre-certification for tests Researchers’ training and 100%
etc. Periodic, changes to products,
processes and services are excluded development for their
even if they upgrade. career advancement
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 15


Cosa sono gli schemi di finanziamento? - Training linked to research.
Activities must be directed at
Gli schemi di finanziamento sono i meccanismi attraverso i quali researchers, research mangers,
sono finanziate le attività che possono beneficiare del sostegno del 7 industrial executives and potential
users of the technology produced
PQ. Sono previsti i seguenti meccanismi di finanziamento: by the project and can be
conducted by specialized
PROGETTI IN COLLABORAZIONE: sostengono i progetti di ricerca organisations that participate in
condotti da consorzi composti da partecipanti provenienti da diversi the project without carrying out
paesi, finalizzati allo sviluppo di nuove conoscenze, nuove tecnolo- specific research. This item
excludes research training directed
gie, prodotti, attività di dimostrazione o risorse comuni per la ricer- at undergraduates or post-
ca. Le dimensioni, la portata e l’organizzazione interna dei progetti doctorate researchers.
possono variare a seconda del settore e dell’argomento trattato. Le - Consortium management. These
dimensioni dei progetti possono variare dalle azioni di ricerca mira- activities, envisaged for any
te su piccola o media scala (Small and Medium-scale focused Research instrument, include not just the
technical-administrative manage-
Projects) fino ai progetti di integrazione di grandi dimensioni (Large- ment of their work but also the
scale Integrating Projects) in vista del conseguimento di un obiettivo handling of relations with project
definito. I progetti sono destinati anche a gruppi specifici quali le partners and the European
Commission.
PMI e altri soggetti più piccoli.
What are financing schemes?
RETI DI ECCELLENZA: sostegno al programma congiunto di attività Financing schemes are mechanisms
attuato da diversi organismi di ricerca, che mettono in comune le that finance Seventh Framework
loro attività in un determinato settore, condotti da équipe di ricerca- Programme back-up.
tori nell’ambito di una cooperazione a lungo termine. La realizza- The following financing mechanisms
are specified:
zione del programma congiunto di attività richiede un impegno for- POOLED PROJECTS: they sustain
male da parte degli organismi di ricerca, che mettono in comune research projects conducted by
parte delle loro risorse e delle loro attività. consortiums consisting of
participants from various countries
AZIONI DI COORDINAMENTO E DI SUPPORTO: sostegno ad azio- intended to develop new knowledge,
new technologies, products,
ni destinate al coordinamento o al sostegno di attività e politiche in demonstrations or common resources
materia di ricerca (collegamento in rete, scambi, accesso for research. Projects’ dimensions,
transnazionale alle infrastrutture di ricerca, studi, conferenze, ecc.). capacity and internal organisation
can vary depending on the sector
Tali azioni possono essere attuate anche secondo modalità diverse and subject under review. Project
dagli inviti a presentare proposte. dimensions vary from small and
medium-scale focused research
RICERCA DI FRONTIERA: sostegno a progetti svolti da singole équi- projects to large-scale integrating
pe di ricercatori nazionali o transnazionali. Questo meccanismo è projects with a view to achieving an
ultimate aim. Projects are also
applicato per sostenere i progetti di ricerca di frontiera su iniziativa intended for specific groups such as
dei ricercatori stessi, finanziati nell’ambito del Consiglio europeo della SMEs and other minor participants.
ricerca. NETWORK OF EXCELLENCE:
sustaining joint action plans of
FORMAZIONE E SVILUPPO PROFESSIONALE DEI RICERCATORI: research organisations, which pool
their activities in a certain sector,
l’obiettivo è sostenere la formazione e lo sviluppo professionale dei conducted by teams of researchers as
ricercatori, da utilizzare principalmente ai fini dell’attuazione delle part of long term cooperation. The
azioni Marie Curie, attraverso differenti modalità. joint programme’s achievement
requires formal commitment on the
RICERCA A VANTAGGIO DI DETERMINATI GRUPPI (IN PARTICO- part of research organisations that
pool part of their resources and
LARE LE PMI): sostegno a progetti di ricerca nei quali la maggior activities.
parte della ricerca e dello sviluppo tecnologico è svolta da università, COORDINATION AND
centri di ricerca o altri soggetti giuridici a favore di determinati grup- DEVELOPMENT: sustaining action
pi, in particolare PMI o associazioni di PMI. intended to coordinate or back
research activities and policies
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

16 ARTI & MERCATURE


Financing schemes

FP7 financing scheme Characteristics/activities Duration Recommended Budget


number of partners

Network of excellence Integration of research capacities and 48-60 months 6-12 3-6 M •
resources
Implementation through Joint Programme


Activities (JPA)
Main JPA activities:
- participants’ integration
- joint research
- spreading of excellence
- project management

SC: Large-scale integrating Consistent set of integrated activities 36-60 months 5-12 3-6 M •
projects High degree of autonomy and evolution of


the work plan and consortium
Main activities:
- research and development
- demonstration
- training
- project management

CP: Small or Medium-scale Specific aims 18-36 months 3-8 3M•


focused research projects Highly focalised approach defined as


work plan
Main activities:
- research and technological development,
and/or
- demonstration
- project management

Coordination and Support Research and policy coordination and 18-36 months 3-5 1M•
Actions support
Coordination or networking actions (CA):
- event organisations
- studies
- staff exchanges
- best practice exchange and spreading 9-18 months 1-3


Suppor Actions (SA)
- monitoring and assessment of
activities
- conferences e seminars
- studiies, panels of experts
- active support, spreading

NB. The table indicates general participating conditions that must be checked for specific project presentation calls.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 17

Schemi di finanziamento

FP7 schema di finanziamento Caratterisitiche/attività Durata Numero consigliato Budget


di partners

Network of excellence Integrazione delle capacità e delle risorse 48-60 mesi 6-12 3-6 M di •
di ricerca
implementazione attraverso il Joint


Programme Activities (JPA)
Attività principali del JPA:
- integrazione delle attività di ricerca dei
partecipanti
- attività di ricerca congiunta
- spreading of excellence
- project management

CP: Large-scale integrating Set coerente di attività integrate 36-60 mesi 5-12 3-6 M di •


projects Largo grado di autonomia, evoluzione del
workplan e del consorzio
Attività principali:
- ricerca e sviluppo
- attività di dimostrazione
- attività di training
- project management

CP: Small or Medium-scale Obiettivi specifici 18-36 mesi 3-8 3 M di •


focused research projects approccio molto focalizzato
workplan definito
Attività principali:
- ricerca e sviluppo tecnologico; e/o
- attività di dimostrazione
- project management

Coordination and Suppor t Coordinamento e supporto della attività 1 M di •


Actions di ricerca e delle politiche
Coordination or networking actions (CA) 18-36 mesi 3-5
- organizzazioni di eventi
- studi
- scambi di personale
- scambio e disseminazione di best


practices
Suppor Actions (SA) 9-18 mesi 1-3
- monitoraggio e assessment delle
attività
- conferenze e seminari
- studi, gruppi di esperti
- supporto operativo, disseminazione

NB. Nella tabella sono indicate le condizioni generali di partecipazione che devono essere verificate per la call specifica su cui si vuole
presentare un progetto
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

18 ARTI & MERCATURE


(networking, exchanges, cross-border Quali possono essere i ruoli dei partner all’interno
access to research infrastructures,
dei progetti?
studies, conferences, etc.). This
action can be also be taken All’interno dei progetti esistono diversi ruoli per i partner. Il ruolo
according to procedures that differ formale dei partner all’interno dei progetti può essere di due tipi:
from invitations to present proposals.
FRONTIER RESEARCH: sustaining
projects implemented by individual 1. contraente (coinvolti nel finanziamento e nella realizzazione
teams of national or cross-border del progetto);
researchers. This mechanism is 2. sub-contraente (non sono parti contraenti dell’accordo con la
applied to sustain frontier research
projects at the initiative of Commissione);
researchers themselves, which are
financed in the European Research CONTRAENTE: è un partecipante al progetto che stipula il contrat-
Council.
RESEARCHERS’ TRAINING AND
to con la Commissione Europea nel caso in cui il progetto sia valuta-
PROFESSIONAL DEVELOPMENT: it to positivamente e la negoziazione vada a buon fine. I contraenti
is intended to sustain researchers’ sono responsabili dei risultati e possono sfruttare i risultati.
training and professional Uno dei contraenti viene nominato Coordinatore del progetto. Si
development to primarily take Marie
Curie action through various tratta del contraente designato dal consorzio e accettato dalla Com-
procedures. missione, che agisce come interfaccia con la Commissione e coor-
RESEARCH TO THE BENEFIT OF dina il consorzio nello svolgimento del progetto.
CERTAIN GROUPS (ESPECIALLY
SMES): sustaining research projects I compiti del coordinatore sono: presentazione della proposta; con-
in which the majority of research and segna dei documenti e dei rapporti sull’andamento del progetto;
technological development is enacted fare da tramite economico per i pagamenti; farsi carico di tutti gli

Research to the advantage of SMEs (CRAFT) and for SME Associations

Research to the advantage of Financing scheme that enables small groups of SMEs
SMEs (CRAFT) - with common or complementary technological problems
- with limited research capacities
to entrust third parties (Universities and albeit private research institutes) with conducting research
Duration 1-2 years
Total budget 0,5-1,5 M di •
Activities Research, Management, Training, Demonstration, Spreading
Participants 5-10 participants (approximately)
- at least 3 SMEs in 3 MS/ACS
- at least 2 RTD perf
- other enterprises or end users
Grant equal to the financial value commissioned to RTDs + 10%
Next calls 2008

Research for (collective) Financing scheme that enables


SME Association - 1 association or European group of SMEs
- Various SME associations and national groups (SME – AGs)
to contract out research on topics common to a majority of SMEs.
Duration 2-3 years
Total budget 1,5-4,0 M •
Activities Research, Management, Training, Demonstration, Spreading
Participants 10-15 participants
- At least 3 SME-AGs in 3 MS/ACS (or 1 European Association)
- At least 2 RTD perf
- other enterprises or end users
- 2 - 5 SMEs
Grant equal to the financial value commissioned to RTDs + 10%
Next calls 2008
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 19


aspetti pratici e legali che si possono presentare in fase di attuazione by universities, research institutes or
other subjects of law in favour of
del progetto. Gli altri contraenti sono i Partner che svolgono l’attivi-
certain groups, especially SMES or
tà di “ricerca” come descritta nel progetto e curano le proprie attivi- associations of SMEs.
tà burocratico-amministrative nel rispetto dei tempi e delle regole
contrattuali. What are partners’ roles in projects?
Partners can play various roles in
Ciascun partecipante ha la responsabilità tecnica dell’attuazione del projects. Partners’ formal roles in
progetto ed è responsabile della sua quota di finanziamento. La Com- projects is twofold:
missione a tutela del rischio ha istituito nel 7 PQ un Fondo di Ga- 1. contracting (involved in the
project’s financing and
ranzia dei partecipanti. Il Fondo di Garanzia prevede l’accantona- achievement);
mento diretto di una percentuale pari al 5% del contributo comuni- 2. sub-contracting (they are not
tario come copertura finanziaria in casi di rischi derivanti da ina- contracting parties in the
agreement with the Commission).
dempienze dei partecipanti al progetto e beneficiari del finanzia-
mento comunitario. A fine progetto, se non c’è stata nessuna ina- CONTRACTOR: a participant in the
dempienza, tale percentuale è restituita ai partecipanti. project that enters into an agreement
with the European Commission
should the project pass the test and if
SUBCONTRAENTE: è un soggetto terzo che svolge all’interno del negotiations go through.
progetto alcuni attività minori necessarie alla realizzazione del pro- Contractors are responsible for
getto stesso. I rapporti fra subcontraente e contraente vengono disci- findings and can exploit findings.
One of the contractors is called the
plinati da un contratto d’appalto. Ai subcontraenti non possono esse- Project Coordinator: the contractor
re affidate le attività principali e fondamentali del progetto di ricer- appointed by the consortium and
ca. accepted by the Commission who

Ricerca a vantaggio delle PMI e per le associazioni di PMI

Ricerca a vantaggio delle PMI Schema di finanziamento che permette a piccoli gruppi di PMI
(CRAFT) - con problemi tecnologici comuni o complementari
- con limitate capacità di ricerca
di affidare a terzi (Università, centri di ricerca anche privati) la realizzazione di lavori di ricerca
Durata 2 anni
Budget totale 0,5-2,5 M di •
Attività Ricerca, Gestione, Formazione, Dimostrazione, Disseminazione
Partecipanti 5-10 partecipanti circa
- almeno 3 PMI in 3 MS/ACS
- almeno 2 RTD perf
- altre imprese o utenti finali
Contributo uguale al valore economico commissionato agli RTDs + 10%
Prossime call 2008

Ricerca per le Associazioni di Schema di finanziamento che permette a


PMI (Collective) - 1 associazione o gruppo europeo di PMI
- diverse associazioni e gruppi nazionali di PMI (SME – AGs)
di affidare a terzi la realizzazione di lavori di ricerca su temi comuni a una maggioranza di PMI
Durata 2-3 anni
Budget totale 1,5-4,0 M di •
Attività Ricerca, Gestione, Formazione, Dimostrazione, Disseminazione
Partecipanti 10-15 partecipanti
- almeno 3 SME-AGs in 3 MS/ACS (oppure 1 Associazione europea)
- almeno 2 RTD perf
- altre imprese o utenti finali
- 2 - 5 PMI
Contributo uguale al valore economico commissionato agli RTDs + 10%
Prossime call 2008
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

20 ARTI & MERCATURE


interfaces with the Commission and Quali sono i criteri di valutazione delle proposte progettuali?
coordinates the consortium in project
Tutte le proposte presentate sul 7 PQ sono valutate in base ad un
implementation.
The Coordinator’s tasks are as preciso set di criteri definiti nei regolamenti del Parlamento Euro-
follows: proposal presentation; peo e del Consiglio sulle Regole di Partecipazione.
delivery of documents and reports on L’iter di valutazione dei progetti di ricerca inizia con la verifica di
project progress; acting as
middleman for payments and taking “eleggibilità” delle proposte. La Commissione, attraverso funzio-
on responsibility for all practical and nari interni, verifica, in primo luogo, che le proposte pervenute sod-
legal aspects that could arise while disfino i criteri di ammissibilità formale stabiliti nell’invito a presen-
the project is being implemented.
Other contractors are Partners, who tare proposte.
conduct “research” activities as Tutte le proposte che soddisfano le condizioni di eleggibilità sono
described in the project and handle poi valutate dal punto di vista tecnico-scientifico da gruppi di esperti,
red tape in compliance with
contractual deadlines and rules.
i valutatori, in base ai seguenti criteri di valutazione:
Each participant is technically - eccellenza scientifica e tecnologica, nonché grado di inno-
responsible for implementing the
project and for his share of financing. vazione;
To guard against risks, the - pertinenza rispetto agli obiettivi del programma specifico;
Commission instituted a participants’
Guarantee Fund. The Guarantee - impatto potenziale attraverso lo sviluppo, la diffusione e l’uti-
Fund stipulates the direct allocation lizzo dei risultati dei progetti;
of 5% of the community’s grant to
financially cover risks resulting from - qualità ed efficienza dell’attuazione e della gestione;
defaulting on the part of participants - capacità di portare a termine con successo l’iniziativa e di
and beneficiaries of community garantire la sua gestione efficiente, valutata in termini di risor-
financing. At the end of the project, if
no defaulting has occurred, this se e competenze;
percentage is returned to
participants. La proprietà intellettuale dei risultati di ricerca è tutelata?
SUBCONTRACTOR: a third party Nell’ambito del 7 P.Q. grande enfasi è attribuita alla Tutela della Pro-
who carries out minor activities
required to implement the project prietà Intellettuale. La Commissione Europea ha infatti creato l’IPR
itself. Relations between (Intellectual Property Rights) Helpdesk, che ha il compito di assistere
subcontractors and contractors are i potenziali ed attuali contraenti di progetti finanziati dal 7 P.Q. sulle
regulated by a contract.
Subcontractors cannot be assigned tematiche legate alla Tutela della Proprietà Intellettuale, con partico-
major activities essential to the lare riferimento alla disseminazione a livello comunitario dei risultati
research project. della ricerca e al rispetto della normativa sulla tutela dell’IPR nei pro-
getti di ricerca europei.
What criteria apply to rating
planning proposals? La Commissione Europea richiede che le problematiche relative alla
All proposals presented in the 7th FP gestione della proprietà dei risultati e dell’utilizzo delle conoscenze
are rated according to a precise set of pregresse siano regolamentate nel Consortium Agreement1 . Nell’am-
criteria defined under European
Parliament and Council Rule-Joining bito del Consortium Agreement, la regolamentazione della proprie-
regulations. tà e dello sfruttamento dei risultati dovrebbe essere articolata con
Research projects rating starts by particolare riguardo ai seguenti punti:
checking proposals’ “eligibility”.
Through internal officials, the
Commission primarily checks that Conoscenze acquisite (foreground)
proposals satisfy admissibility Ogni partecipante detiene la proprietà della conoscenze ac-
criteria established in the proposal
quisite che derivano dal suo lavoro (comproprietà quando più
presentation invitation.
All proposals that satisfy eligibility partecipanti hanno collaborato per generare le conoscenze
conditions are then rated technically acquisite). Il proprietario delle conoscenze acquisite può tra-
and scientifically by panels of sferirle a qualsiasi soggetto giuridico, previa notifica agli altri
experts, estimators, according to the
following screening criteria: partecipanti. I partecipanti possono opporsi al trasferimenti se
- scientific and technological dimostrano che viene pregiudicato il loro diritto di accesso.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 21


Protezione, utilizzo e diffusione/pubblicazione excellence as well as degree of
innovation;
- i risultati suscettibili di applicazione industriale e commerciale - pertinence to specific programme
vanno protetti (interesse legittimo del partecipante); aims;
- potential impact through the
- se non intende proteggerli, il proprietario può trasferirli ad un development, diffusion and use of
altro partecipante o alla Commissione; project findings;
- la conoscenza acquisita va utilizzata e diffusa; - implementation and managerial
quality and efficiency;
- nell’ipotesi di diffusione/pubblicazione, è necessaria la previa - capacity to successfully conclude
notifica agli altri partecipanti (se non vi è protezione, anche the initiative and to guarantee its
alla Commissione); efficient management, evaluated in
terms of resources and expertise.
- le pubblicazioni e le domande di brevetto dovranno citare il
supporto finanziario ricevuto dalla Comunità. Are research findings’ intellectual
property rights safeguarded?
In the Seventh Framework
Diritti di accesso Programme, the onus is on
Intellectual Property. In fact, the
- i partecipanti definiscono il background di cui hanno bisogno European Commission created an
e possono escluderne alcuni tramite accordo scritto (non ne- Intellectual Property Rights
cessariamente prima della firma della convenzione di sovven- Helpdesk financed by the Seventh
Framework Programme to assist
zione); potential and actual project
- la richiesta di accesso può essere effettuata entro 1 anno dalla contractors on themes connected to
fine dell’azione indiretta o dal termine della partecipazione Intellectual Property Rights with
special reference to the circulation
del proprietario; throughout the community of
- possibilità di concedere licenze esclusive sulle conoscenze research findings and compliance
with legislation on Intellectual
preesistenti e sui risultati, qualora gli altri partecipanti rinunci- Property Rights in European
no ai loro diritti; research projects.
- nessuna necessità d’informare la Commissione sulla concessio- The European Commission requires
that issues raised by property rights
ne di diritti di accesso al background a terzi; to findings and the use of former
- previsioni specifiche per alcuni tipi di azioni (es. ricerca di knowledge are governed in the
Consortium Agreement1. In the
frontiera, ricerca a beneficio di gruppi specifici, ricerca sulla Consortium Agreement, the property
sicurezza). and exploitation rights of findings
regulations should focus on the
following points:
Quali sono i fattori di successo e gli errori da evitare?
Partecipare ad un progetto di ricerca, sia che si svolga il ruolo di Foreground.
Every participant has foreground
coordinatori sia quello di partner, può comportare uno sviluppo e property rights resulting from its
una revisione delle proprie strategie. Inoltre, comporta la partecipa- work (co-ownership when several
zione ad un consorzio transnazionale e quindi la collaborazione con participants collaborated to
generate foreground). The owner
partner di diversi Paesi. Pertanto, il conseguimento degli obiettivi
of foreground can transfer it to
non dipende solamente dal proprio impegno, ma anche da quello any subject of law having notified
degli altri partner. other participants. Participants
Prima di decidere di sviluppare o partecipare ad un progetto coordi- can oppose transfers if they can
show that their right of access is
nato da un’altra organizzazione, è bene avere un quadro chiaro de- jeopardised.
gli obiettivi della proposta, del proprio ruolo, delle modalità di parte-
Protection, use and circulation/
cipazione e dei benefici che ognuno trarrà dallo sfruttamento dei publication
risultati. · Findings to apply to industry and
business must be protected (the
participant’s legitimate interest).
· If they do not intend to protect
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

22 ARTI & MERCATURE


them, owners can transfer them to Fattori di successo
another participant or to the
Commission1. - avere risorse interne da allocare al progetto, sia in termini di
A Consortium Agreement is an qualità (personale esperto), sia in termini di quantità (mesi/
agreement into which project
uomo) o provvedere per le eventuali carenze;
participants enter privately to
regulate all relationships - individuare un mutuo beneficio nella partecipazione al pro-
resulting from the partnership,
getto;
especially exploitation of research
upshots. Consortium Agreements - capire il reale scopo del progetto e del ruolo che i coordinatori
are compulsory unless specified
intendono attribuire all’azienda;
otherwise in the proposal
presentation invitation. - verificare che il proprio ruolo all’interno del progetto sia coe-
· Foreground must be used and rente con le proprie capacità;
circulated.
· Should it be circulated/published, - avere chiaro e aver concordato con gli altri partner la natura
notice must be given to other dei risultati, la gestione della proprietà o lo sfruttamento degli
participants (if it is not protected, stessi in termini tecnici/commerciali/ finanziari;
also to the Commission)
· Patent publications and - avere chiaro tutte le implicazioni della partecipazione ad un
applications must quote financial progetto (lavorare con partner stranieri, il finanziamento non
backing received from the copre tutti i costi sostenuti, il mercato e i propri interessi po-
Community.
trebbero cambiare nel corso delle attività).
Rights of access
· participants define the
background they require and can Errori da evitare
exclude some by means of a - evitare di partecipare ad un progetto, se non si è pienamente
written agreement (not necessarily
before the subsidy agreement has convinti (non si ha fiducia nei partner, non si ha un interesse
been signed). concreto al conseguimento del risultato e/o non si hanno suffi-
· the access application can be cienti informazioni sul progetto e sul proprio ruolo, si entra
made within one year from the end
of indirect action or from the
solo perché si vogliono dei contributi finanziari);
owner’s participating deadline. - non essere disposti a collaborare con partner stranieri
· possibility to grant sole rights on
(sottostimare le differenze culturali e comportamentali tra i
pre-existing knowledge and
findings, whenever other diversi partner);
participants renounce their rights.
- sottostimare la parte burocratica e manageriale della parteci-
· there is no need to inform the
Commission about granting pazione al progetto;
background-access rights to third
- sottostimare le responsabilità tecniche e finanziarie che la par-
parties.
· there are specific provisions for tecipazione ad un progetto sottende;
certain types of action (e.g.
- sottostimare la durata dell’impegno che un progetto richiede
frontier research, research to the
benefit of specific groups and (dai 3 ai 5 anni).
safety research).
A chi rivolgersi per la presentazione di un progetto
What are success factors and what
errors must be avoided? di ricerca?
Joining in research projects both as Chi ha un’idea per un progetto di ricerca, ma non sa se esistono
coordinators or partners can lead to finanziamenti; chi vuole sviluppare una nuova tecnologia e non sa
the development and revision of
strategies. Furthermore, it entails the come finanziarla; chi cerca un’impresa in Europa con cui collabora-
joining of a cross-border consortium re, può rivolgersi anche al “Sistema Camerale”.
and, therefore, cooperating with La Camera di Commercio di Firenze, infatti, attraverso le sue due
partners from various Countries.
Aziende Speciali - Promofirenze e Firenze Tecnologia - può aiu-
Therefore, the achievement of aims
does not only depend on individual tare le aziende ed i ricercatori a rendere più semplice l’accesso ai
commitment but also on that of other finanziamenti del 7 P.Q.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 23


Firenze Tecnologia è sede dello Sportello APRE Toscana. Lo Spor- partners. Before deciding whether to
develop or join in a project
tello APRE Toscana svolge attività di informazione, assistenza e for-
coordinated by another
mazione sui programmi di ricerca e innovazione tecnologica. I ser- organisation, it is advisable to have
vizi di APRE Toscana sono rivolti a tutti gli organismi pubblici o priva- a clear picture of the proposal’s aims,
ti interessati a partecipare ai programmi comunitari di ricerca e svi- of one’s own role, of joining
procedures and of benefits to be
luppo tecnologico. enjoyed by exploiting findings.
Promofirenze e Firenze Tecnologia mettono a disposizione delle
Success factors
imprese e dei ricercatori: · have in-house resources to allocate
Informazione su programmi e bandi per la ricerca a livello euro- to the project both in terms of
peo, nazionale e regionale, sulle scadenze e sulle modalità di parte- quality (export staff) and quantity
cipazione; (months/man) or make up for any
lacks
Incontri personalizzati: orientamento sulle opportunità di finan-
· individuate a mutual benefit from
ziamento, analisi di progetti ed identificazione dei programmi più joining in the project
adatti; · understand the project’s real
Assistenza alla presentazione delle domande: verifica dei requisiti purpose and the role that
per la partecipazione, supporto tecnico/amministrativo alla redazio- coordinators intend to attribute to
the company
ne della proposta; assistenza alla gestione del progetto: supporto nella
· check that one’s own role in the
gestione amministrativa e/o tecnica del progetto; assistenza alla ri- project is consistent with one’s own
cerca di partner europei capacities
Formazione rivolta ai potenziali partecipanti dei Programmi Euro- · have a clear idea and have agreed
pei di Ricerca e Sviluppo Tecnologico with other partners about the
nature of findings, property mana-
gement or the exploitation of
Nota: findings in technical, business and
1) Il Consortium Agreement è un contratto che i partecipanti al progetto financial terms
stipulano privatamente per disciplinare tutti i rapporti derivanti dalla partnership · have a clear idea of all the
ed in particolare quelli riguardanti lo sfruttamento dei risultati finali della ri- implications of joining in a project
cerca. Il Consortium Agreement è obbligatorio, a meno che diversamente (when working with foreign
partners, financing does not cover
specificato nell’invito a presentare proposte. all costs sustained; the market and
your own interests could change
during the course of business)
Errors to avoid
i n f o

FIRENZE TECNOLOGIA · avoid joining in a project unless


one is fully convinced (if one has no
Sportello Apre Toscana confidence in partners, one has no
real interest in achieving results
Volta dei Mercanti, 1 - 50122 Firenze; Tel. 0552661051; fax. 0552661030 and/or one does not have enough
http://www.firenzetecnologia.it information about the project and
Maria Teresa De Mare one’s own role and one joins just to
obtain grants)
e-mail: m.demare@firenzetecnologia.it
apre@firenzetecnologia.it · not being prepared to collaborate
with foreign partners
(underestimating cultural and
PROMOFIRENZE behavioural differences between
various partners)
Area Finanziamenti
· underestimating the red tape
Via Por Santa Maria - Palazzo Borsa Merci 50122 Firenze involved in joining in the project
Tel. 055/2671625; fax: 055/2671404 · underestimating technical and
www.promofirenze.com financial responsibilities
underlying project participation
Marinetta D’Agostino
· Underestimating the duration of the
e-mail: marinetta.dagostino@promofirenze.com
commitment required by a project
area.finanziamenti@promofirenze.com (from 3 to 5 years).
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

24 ARTI & MERCATURE


To whom must one turn to present a
research project?
SMEs, Universities, Research Institutes, Le imprese Alta Tecnologia in Toscana
Public Authorities and Large
Enterprises: those who have an idea for La tecnologia e l’innovazione costituiscono nell’odierna economia gli elementi
a research project but do not know propulsori dello sviluppo. I governi dei paesi industrialmente avanzati attribuiscono
whether financing is available, those
who want to develop a new technology alla capacità di innovare dei settori a maggior contenuto tecnologico un ruolo trainante
but do not know how to finance it and per migliorare produttività, occupazione e dare stabilità all’economia nazionale. Negli
those who are looking for an enterprise ultimi decenni le tecnologie informatiche, le biotecnologie, la microelettronica, il la-
in Europe with which to collaborate can ser, le fibre ottiche, la robotica hanno mutato il volto di molti settori. La tecnologia è la
apply to the “chamber system”. In fact, variabile che più agisce sul cambiamento e quindi sui processi di innovazione.
through its two Special Agencies -
Promofirenze and Firenze Tecnologia -
the Florentine Chamber of Commerce Il cambiamento tecnologico può rendere rapidamente obsoleti prodotti di successo,
simplifies companies and researchers’ ma può altrettanto velocemente creare opportunità e dare nuovo vigore a prodotti
access to Seventh Framework ormai consolidati, attraverso l’impiego di tecnologie. L’interazione fra tecnologie e i
Programme financing. Firenze Tecnolo- settori tradizionali diventa quindi un elemento strategico per lo sviluppo competitivo
gia is the headquarters of Sportello Apre delle imprese e per il progresso sociale.
Toscana. Sportello Apre Toscana
provides information, assistance and
training in research and technological Da queste considerazioni nasce l’interesse verso le imprese toscane di produzione e
innovation programmes, especially in di servizio le cui competenze sono fondate sulla tecnologia. Sono imprese che com-
the Research and Technological petono sulla base vantaggi derivanti dalla tecnologia, i cui beni, servizi e tecnologie
framework programme. APRE Toscana offerti hanno impatti positivi sul sistema produttivo con aumento di produttività e
services are directed at all public or
capacità di innovazione dei processi, dei prodotti e dell’organizzazione aziendale. Ne
private organisations interested in
joining community research and sono un esempio le aziende dei settori dell’informatica e delle telecomunicazioni che
technological development programmes. stanno cambiando l’organizzazione delle imprese nel mercato globale.
Promofirenze and Firenze Tecnologia
make the following services available to Il 7 Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico è un ottimo strumento per
enterprises and researchers: supportare le imprese nella loro crescita e nella soddisfazione dei propri bisogni
Information: general information about
programmes and calls for research tecnologici.
proposals Europe-wide, nationally and
regionally and about deadlines and Conoscere e valorizzare queste imprese è cruciale per comprendere gli orientamenti
joining procedures. dello sviluppo, per inserirle nei percorsi previsti dal 7 Programma Quadro favorendo
Customized meetings: guidance to così le possibili connessioni con altre realtà imprenditoriali e scientifiche europee
financing, project analysis and
alimentando una cultura della ricerca e dell’innovazione.
identification of the most suitable
programmes.
Assistance: assistance in presenting
applications: checking joining Il Catalogo Alta Tecnologia realizzato dall’Azienda Speciale della Camera di
requirements; technical/administrative Commercio, Firenze Tecnologia, è disponibile sul sito:
support in drafting proposals; assistance http://www.tuscanytech.net.
in handling projects; support in the
project’s administrative and/or technical Il catalogo intende fornire una rappresentazione, sebbene non esaustiva, delle
management; assistance in the search for imprese toscane che operano in settori hightech. L’obiettivo non è semplice-
European partners. mente censire, ma anche far conoscere le competenze esistenti sul territorio
Training: organisation of training nei settori a maggiore intensità tecnologica e potenziare le opportunità di
initiatives directed at potential collaborazione e trasferimento tecnologico con altre aziende locali.
participants in European Research and
Essere fonte e stimolo per l’innovazione: è il ruolo che affidiamo a ciascuna
Technological Department Programmes
azienda presente in questo repertorio, affinché insieme ad altri attori di sup-
porto all’innovazione costituiscano un motore di crescita del territorio e rap-
1) A Consortium Agreement is an agreement
into which project participants enter presentino nel mondo - attraverso Internet - un elemento qualificante delle
privately to regulate all relationships competenze in Toscana.
resulting from the partnership, especially
exploitation of research upshots.
Consortium Agreements are compulsory Sul sito www.tuscanytech.net è possibile consultare l’elenco delle aziende
unless specified otherwise in the proposal toscane di Alta Tecnologia
presentation invitation.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 25

LINK UTILI / USEFUL LINKS Direzione generale Società dell’informazione della Commissione
Commission’s Information Company’s head office:
CORDIS (Community Research & Development Information http://ec.europa.eu/dgs/information_society/index_en.htm
Service):
http://www.cordis.lu/en/home.html Direzione generale Imprese della Commissione
Commission’s enterprise head office:
Commissione europea DG Ricerca http://ec.europa.eu/dgs/enterprise/index_en.htm
European Commission Research head office:
Direzione generale Energia e trasporti della Commissione
http://www.europa.eu.int/comm/research
Commission’s Energy and transport head office:
Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico http://ec.europa.eu/dgs/energy_transport/index_it.html
Research and Technological Development Framework Programme: Centro comune di ricerca (CCR) / Common Research Institute (CRI):
http://cordis.europa.eu/fp7/home_en.html http://www.jrc.ec.europa.eu
Informazioni sugli inviti a presentare proposte Punti di Contatto Nazionali (NCP) / National Contact Points (NCP):
Information about invitations to present proposals:: http://cordis.europa.eu/fp7/get-support_en.html
http://cordis.europa.eu/fp7/dc/index.cfm
Innovation Relay Centres:
Documenti concernenti il Programma (inclusi i modelli del contratto http://irc.cordis.lu/whoswho/
e del Consortium Agreement)
Documents concerning the Programme (including examples of the BIC:
contract and Consortium Agreement): http://www.ebn.be/
http://cordis.europa.eu/fp7/find-doc_en.html Frequently Asked Questions:
Trasmissione elettronica delle proposte di progetto attraverso http://ec.europa.eu/research/index.cfm?pg=faq&lg=en
l’Electronic Proposal and Submission System (EPSS) European Research Area:
Electronic transmission of project proposals through the Electronic http://www.europa.eu.int/comm/research/area.html
Proposal and Submission System (EPSS):
http://cordis.europa.eu/fp7/dc/ Firenze Tecnologia - Azienda Speciale della Camera di Commercio -
index.cfm?fuseaction=UserSite.FP7SubmitProposalPage Sportello APRE Toscana
Firenze Tecnologia, Special Chamber of Commerce Agency -
Servizio di Helpdesk relativo ai Diritti di Proprietà Intellettuales (IPR) Desk APRE Toscana
Helpdesk Service concerning Intellectual Property Rights (IPR): www.firenzetecnonologia.it
http://www.ipr-helpdesk.org/index.htm
Promofirenze - Azienda Speciale della Camera di Commercio
Servizio CORDIS di ricerca partner / CORDIS partner-finding service: Promofirenze, Special Chamber of Commerce Agency
http://partners-service.cordis.lu/ www.promofirenze.com

High tech enterprises in Tuscany


In modern-day economics, technology and innovation are the driving forces behind development. The governments of industrially advanced countries find
the capacity to innovate sectors with greater technological content crucial to improving productivity and employment and to giving stability to the national
economy. In past decades, computer technologies, biotechnologies, microelectronics, laser, optical fibres and robotics have changed the face of many
sectors. Technology is the variable that affects change most deeply and, therefore, innovation processes.
Technological change can make successful products obsolete overnight yet it can equally quickly create opportunities and boost established products
through the use of technologies. Therefore, the interaction between technologies and traditional sectors becomes strategic to enterprises’ competitive
development and to social progress.
Hence the interest in Tuscan manufacturing and service enterprises whose expertise is based on technology. They are enterprises that compete thanks to
their cutting edge provided by technology, whose goods, services and technologies have positive impacts on the production system augmenting productivity
and the capacity to innovate cycles, products and company organisation, for instance computer and telecommunications companies that are shaking up
business on the global market.
The Seventh Research and Technological Development Programme is highly instrumental to boosting the growth of enterprises and satisfying their
technological needs.
Knowing and valorising these enterprises is crucial to understanding development orientation and to introducing them into routes specified by the Seventh
Framework Programme thus fostering possible connections with other European business and scientific circles fuelling a research and innovation culture.
The High Tech Catalogue produced by Firenze Tecnologia – one of the Florentine Chamber of Commerce’s Special Agencies – is available at htpp://www-
tuscanytech.net. The catalogue intends to give a rough idea of Tuscan high tech enterprises. The aim is not to census but to point out existing district
expertise in higher tech lines of business and strengthen joint venture and technological opportunities with other local companies.
Sourcing and stimulating innovation is the role that we assign to each company in this repertoire so that, together with other innovation participants, they
can represent a driving force behind district growth and represent an accomplished element of Tuscan expertise in the eyes of the world.
The list of High Tech Tuscan companies can be consulted at www.tuscanytech.it
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

26 ARTI & MERCATURE

Glossary
To act as a guide to terminology used in the European Commission’s
various official documents

Action plan: plan concerning all participants’ action in an integrated project


Article 169 of the treaty: “In enacting the plurennial framework programme, the Community can stipulate – in agreement
with member States concerned – participation in research and development programmes commenced by several member
States, as well as participating in facilities set up to implement these programmes.”
Article 171 of the treaty: “The Community can pool enterprises or any other facilities required for the best possible
performance of research, technological development and community demonstration programmes.”
Associated candidate country: any associated State, acknowledged by the Community as a candidate to join the European
Union
Associated state: a State that entered into an international agreement with the Community whereby it wholly or partially
finances the sixth framework programme
Budget: a plan that estimates all resources and expenditure required to take indirect action
Call for proposal: call for the presentation of planning proposals. The text defines specifications required to prepare and send
the proposal such as thematic priority, research aims, useable instruments, address and dispatch technical procedures,
expiry etc. Calls for proposals are published in the European Union’s Gazette and on the Cordis website
(http://cordis.europa.eu/fp7/home_en.html).
Call for tender: call for tender for the supply of goods/services for the Commission’s use; goods/services are purchased by
the Commission at the market price.
Circulation: the disclosure of knowledge through any adequate means, excluding publication to safeguard knowledge as
required by formalities
Common action plan: scheduling all action commenced by participants to set up a network of excellence
Competitive call: call published as part of Integrated Projects and Networks of Excellence by the consortium to identify new
partners. Costs and businesses of partners to be identified while the project is in progress must be described beforehand in
the proposal.
Consortium: a group of participants in the same direct action
Consortium agreement: agreement into which participants enter to take indirect action and, in particular, to regulate the
management of intellectual property rights and exploitation of findings. This agreement does not jeopardise participant’s
reciprocal obligations nor their obligations towards the Community resulting from the Seventh Framework Programme’s
joining rules and from the contract stipulated between the Commission and consortium.
Contract: an agreement between the Community and participants about a subsidy intended to take indirect action, creating
rights and obligations between the Community and participants, on the one hand, and between indirect participants on the
other
Coordinator: the participant appointed by participants in the same indirect action and accepted by the Commission with
specific additional obligations resulting from these regulations and from the contract
Direct action: RTD undertaken by one or more participants through a Seventh Framework Programme instrument
Electronic Proposal Submission System (EPSS): web-based system to send and/or prepare a proposal in the Seventh
Framework Programme. It is possible to access the system through the website www.cordis.lu/fp6
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 27

Glossario
Per orientarsi nella terminologia dei vari documenti ufficiali
della Commissione Europea

Articolo 169 del trattato: “Nell’attuazione del programma quadro pluriennale la Comunità può prevedere, d’intesa con gli Stati membri
interessati, la partecipazione a programmi di ricerca e sviluppo avviati da più Stati membri, compresa la partecipazione alle strutture
instaurate per l’esecuzione di detti programmi.”
Articolo 171 del trattato: “La Comunità può creare imprese comuni o qualsiasi altra struttura necessaria alla migliore esecuzione dei
programmi di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione comunitari.”
Attività di RST: le attività di ricerca e sviluppo tecnologico, comprese quelle di dimostrazione del VII programma quadro
Azione diretta: un’attività di RST intrapresa dal Centro comune di ricerca (CCR), in esecuzione dei compiti ad esso conferiti dal VII
programma quadro
Azione indiretta: un’attività di RST intrapresa da uno o più partecipanti mediante uno strumento del VII programma quadro
Bilancio: un piano previsionale dell’insieme delle risorse e delle spese necessarie per realizzare un’azione indiretta
Call for proposal: Bando per la presentazione di proposte progettuali. Il testo definisce le specifiche necessarie per preparare ed inviare
la proposta quali la priorità tematica, gli obiettivi di ricerca, gli strumenti utilizzabili, l’indirizzo e le modalità tecniche di invio, scadenza
etc. I bandi sono pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea e sul sito Cordis (http://cordis.europa.eu/fp7/home_en.html).
Call for tender: Gara di appalto per la fornitura di beni/servizi ad uso della Commissione; i beni/servizi vengono acquistati dalla
Commissione a prezzo di mercato.
Competitive call: Bando pubblicato nell’ambito di Progetti Integrati e le Reti di Eccellenza dal consorzio per identificare nuovi partner.
I costi e le attività dei partner da identificare in corso di progetto devono essere state previamente descritte nella proposta.
Consortium agreement: Accordo che i partecipanti ad un’azione indiretta concludono tra loro per l’attuazione di questa ed in particolare
per disciplinare la gestione dei diritti di proprietà intellettuale e di sfruttamento dei risultati. Tale accordo non pregiudica gli obblighi dei
partecipanti, sia reciproci che verso la Comunità, risultanti dalle regole di partecipazione al Settimo Programma Quadro dal contratto
stipulato fra Commissione e consorzio.
Conoscenze: i risultati, comprese le informazioni, tutelabili o no, derivanti dalle azioni dirette e dalle azioni indirette così come i diritti di
autore o i diritti connessi a tali risultati a seguito della domanda e del rilascio di brevetti, disegni e modelli, novità vegetali, certificati di
protezione complementari o altre forme simili di protezione
Conoscenze preesistenti: le informazioni detenute dai partecipanti prima della stipulazione del contratto o acquisite parallelamente a
quest’ultimo, come pure i diritti di autore o i diritti connessi a dette informazioni in seguito alla domanda o al rilascio di brevetti, disegni
e modelli, novità vegetali, certificati di protezione complementari o altre forme di protezione simili
Contratto: un accordo tra la Comunità e i partecipanti, concernente una sovvenzione avente l’obiettivo di realizzare un’azione indiretta e
che crea diritti e obblighi tra la Comunità e i partecipanti, da un lato, e tra i partecipanti all’azione indiretta, dall’altro
Consorzio: l’insieme dei partecipanti ad una stessa azione indiretta
Coordinatore: il partecipante designato dai partecipanti alla stessa azione indiretta e accettato dalla Commissione, avente obblighi
specifici addizionali derivanti dal presente regolamento e dal contratto
Diffusione: la divulgazione delle conoscenze tramite qualsiasi mezzo adeguato, esclusa la pubblicazione richiesta dalle formalità a
tutela delle conoscenze
Diritti d’accesso: licenze e diritti di utilizzazione in relazione a conoscenze o a conoscenze preesistenti
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

28 ARTI & MERCATURE


Group of enterprises: any subject of law consisting mainly of SMEs and representing their interests
Instruments: the Community’s indirect action procedures stipulated by annex III of the Sixth Framework Programme, except
for the Community’s financial participation pursuant to article 169 of the treaty
International organisation: any subject of law consisting of an association of States, which differs from the Community,
established according to a treaty or similar deed, equipped with common bodies and whose international legal authority differs
from that of its European international organisation members: an international organisation whose majority of members are
members of the Community or associated States and whose main aim is to promote European scientific and technological
cooperation.
Irregularities: any breach of a community provision or any breach of a contract commitment resulting from a deed or an
omission on the part of a subject of law who has or could jeopardise the European Union’s general balance sheet or balance
sheets handled by it on account of any undue expense.
Knowledge: findings, including safe-guardable and non-safe-guardable information, resulting from direct and indirect action
such as copyright or rights connected to these findings following on an application and issue of patents, drawings and
examples, vegetable novelties, complementary protection certificates or other similar forms of protection
Legitimate interest: any type of interest, especially business interest, of a participant, which can be asserted in cases
specified in these regulations. For this purpose, the participant must show that, in actual fact, a lack of consideration of his
interest would damage him enormously.
NCP: National Contact Point. In implementing the Seventh Framework Programme, the Commission asked Members States
to proceed with establishing a national system for National Contact Points (NCP). Contact points are essentially intended to
provide technical assistance and circulate information about Framework Programme procedures and aims to all interested
parties.
Participant: a subject of law who helps indirect action and is entitled to rights and obligations towards the Community under
these regulations or contract
Pre-existing knowledge: information withheld by participants before entering into the agreement or acquired at the same time
as the latter, such as copyright or rights connected to this information following on the application or issue of patents, drawings
and patterns, vegetable novelties, complementary protection certificates or other forms of similar protection
Public organisation: an organisation in the public sector or a subject of private law that serves the public adequately
Rights of access: licences and rights to usage in relation to knowledge or pre-existing knowledge
RTD activity: research and technological development, as well as demonstrating the Seventh Framework Programme
Small and medium enterprises (SME): enterprises that satisfy criteria stated in the Commission’s Recommendation no. 03/
361/EC. An SME is an enterprise with the following characteristics:
-less than 250 employees (50 for small enterprises and 10 for micro enterprises);
-annual sales of no more than 50 million euros (10 for small enterprises and 2 for micro enterprises) or
-an annual balance sheet of no more than 43 million euros (10 for small enterprises and 2 for micro enterprises).
Subject of law: any natural or juridical person - established under domestic law but whose place of establishment is subject
to community or international law – who is a subject of law and eligible to any kind of rights and commitments
Third country: a State that is neither a member State nor an associated State
Valorisation: direct or indirect use of knowledge in research or in order to design, create and market a product or process or to
create and render a service
Work package: a project’s work stages
Work programme: a plan hatched by the Commission to implement a specific programme
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 29

Electronic Proposal Submission System (EPSS): Sistema basato su web per inviare e/o preparare una proposta nel Sesto Programma
Quadro. È possibile accedere al sistema attraverso il sito www.cordis.lu/fp6
Gruppo di imprese: qualsiasi soggetto giuridico composto in maggioranza da PMI e che rappresenta i loro interessi
Irregolarità: qualsiasi violazione di una disposizione del diritto comunitario o qualsiasi inadempimento di un obbligo contrattuale
derivante da un atto o conseguenza di un’omissione da parte di un soggetto giuridico che ha o potrebbe avere l’effetto di arrecare
pregiudizio al bilancio generale dell’Unione europea o ai bilanci gestiti da quest’ultima a causa di una spesa indebita
Legittimo interesse: l’interesse di ogni tipo, in particolare commerciale, di un partecipante, che può essere fatto valere nei casi
specificati nel presente regolamento. A tal fine il partecipante deve dimostrare che, in qualsiasi caso concreto, la mancata considerazio-
ne del suo interesse gli farebbe subire un danno sproporzionato
NCP: National Contact Point. In attuazione del VI Programma Quadro, la Commissione ha richiesto agli Stati Membri di procedere alla
costituzione del sistema nazionale dei Punti di Contatto Nazionale (National Contact Point – NCP). Compito essenziale ed importante dei
punti di contatto è quello di fornire assistenza tecnica, oltre che diffondere informazioni sulle modalità, procedure ed obiettivi del
Programma Quadro a tutti coloro che ne facciano richiesta.
Organizzazione internazionale: qualsiasi soggetto giuridico costituito da un’associazione di Stati, diversa dalla Comunità, costituita sulla
base di un trattato o di un atto simile, dotata di organi comuni e avente personalità giuridica internazionale distinta da quella dei suoi
membri organizzazione internazionale di interesse europeo: un’organizzazione internazionale in cui la maggioranza dei membri sono
Stati membri della Comunità o Stati associati, e il cui obiettivo principale è promuovere la cooperazione scientifica e tecnologica europea
Organismo pubblico: un organismo del settore pubblico o un soggetto giuridico di diritto privato aventi funzioni di servizio pubblico che
offre adeguate
Paese candidato associato: qualsiasi Stato associato, riconosciuto dalla Comunità come candidato all’adesione all’Unione europea
Paese terzo: uno Stato che non è né uno Stato membro, né uno Stato associato
Partecipante: un soggetto giuridico che contribuisce ad un’azione indiretta ed è titolare di diritti e di obblighi nei confronti della Comunità,
ai termini del presente regolamento o del contratto
Piano di attuazione: il piano relativo a tutte le azioni dei partecipanti a un progetto integrato
Piccole e medie imprese (PMI): le imprese che soddisfano i criteri enunciati nella Raccomandazione n. 03/361/CE della Commissione.
Una PMI è un’impresa che presenta le seguenti caratteristiche:
- meno di 250 persone occupate (50 per le piccole imprese e 10 per le microimprese);
- un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro (10 per le piccole imprese e 2 per le microimprese) oppure
- un bilancio annuo non superiore a 43 milioni di euro (10 per le piccole imprese e 2 per le microimprese).
Programma comune di attività: programma relativo a tutte le azioni avviate dai partecipanti necessarie per l’attuazione di una rete
d’eccellenza
Programma di lavoro: un piano elaborato dalla Commissione per l’attuazione di un programma specifico
Soggetto giuridico: qualsiasi persona fisica, o qualsiasi persona giuridica costituita in conformità al diritto nazionale applicabile nel suo
luogo di stabilimento, al diritto comunitario o al diritto internazionale, dotata di personalità giuridica e della capacità di essere titolare di
diritti e di obblighi di qualsiasi natura
Stato associato: uno Stato che è parte di un accordo internazionale concluso con la Comunità, nei termini o sulla base del quale
contribuisce finanziariamente in tutto o in parte al sesto programma quadro
Strumenti: le modalità indirette di intervento della Comunità previste dall’allegato III del VI programma quadro, ad eccezione della
partecipazione finanziaria della Comunità ai sensi dell’articolo 169 del trattato
Valorizzazione: utilizzazione diretta o indiretta di conoscenze in attività di ricerca o al fine di progettare, creare e commercializzare un
prodotto o un processo o per creare e prestare un servizio
Workpackage: Fasi di lavoro nelle quali si articola il progetto.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

30 ARTI & MERCATURE


Verso il Mercato Comune Europeo della Ricerca

Da un’economia delle risorse


ad un’economia della conoscenza
Il VII Programma Quadro è l’unico programma strategico a livello mondiale. Non è la qualità che manca
all’Italia. Se la percentuale della ricerca privata aumentasse nell’insieme dei progetti, potremmo raggiunge-
re l’obiettivo del pareggio con l’Europa. Ai politici il compito di stimolare la domanda di conoscenza: un
premio fiscale ai prodotti che contengono altissimo know-how?

EZIO ANDRETA
Presidente APRE - Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea

FROM A RESOURCE
TO A KNOWLEDGE
ECONOMY
Ezio ANDRETA - President of APRE
(Agency for the Promotion of European
Research)

Summary: The Seventh Framework


programme is the only strategic
programme. Italy is not short of
quality. If the percentage of private
research were to increase in the series
of projects, we could put ourselves on a
par with Europe. Politicians must Vorrei fare qualche considerazione sul passaggio tra il 6° e il 7° Pro-
stimulate the demand for knowledge:
what about a tax award for products
gramma Quadro, sulla situazione italiana, in particolare sulla sfida a
with the highest know-how? recuperare il “gap” storico del 3% (l’Italia versa nelle casse della Com-
missione Europea un 12% e ne riprende mediamente il 9%), per il
I wish to comment on the passage between
the Sixth and Seventh Framework quale il Ministro Mussi ha lanciato addirittura una sfida più ambizio-
Programme, the Italian situation and above sa, arrivare a poter prendere il 14%.
all the challenge to bridge the historic % gap
(Italy pays 12% into the European Mi sia permesso, intanto, di fare un salto nella memoria, risalendo al
Commission’s tills and takes back 9% on 1990, quando il prof. Ruberti, Ministro della Ricerca, e un giovane
average), which is why Minister Mussi
launched a more ambitious challenge: to get
funzionario della Commissione Europea, Alessandro Damiani, det-
back 14%. tero vita all’APRE, Agenzia di cui adesso sono il Presidente.
In the meantime, allow me to go back to Essa fu creata esattamente con lo scopo di informare e assistere il
1990 when Prof. Ruberti, Research Minister,
and a young European Commission official, sistema della ricerca italiana nel partecipare al Programma Quadro
Alessandro Damiani, established APRE, aumentando il ritorno economico per l’Italia.
over which I now preside.
It was created specifically to inform and APRE nel frattempo è cresciuta, è cresciuta molto, come visibilità,
assist Italian research in joining in the come credibilità, come qualità dei servizi forniti su quasi tutto il ter-
Framework Programme to increase Italy’s
financial return. ritorio nazionale, in modo capillare, tramite sportelli regionali.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 31


Io credo che possa essere, effettivamente, la Rete sulla quale soste- In the meanwhile, APRE has grown
tremendously in terms of visibility,
nere la sfida che il Ministro Mussi ha lanciato. credibility and the quality of services
Comunque passare dal 9% al 12%, che sarebbe, più o meno, il pa- provided nationwide through regional
counters.
reggio – vuol dire essere capaci nel 7° Programma Quadro di recu- I maintain that it could actually back the
perare circa 1 miliardo e 600 milioni di Euro. challenge that Minister Mussi launched.
Anyway, passing from 9% to 12% means
Se, poi, dobbiamo passare al 14%, dobbiamo essere capaci di far recouping 1 billion 600 million euros in
assorbire al nostro sistema ricerca 2 miliardi e mezzo. the Seventh Framework Programme.
In termini di partecipazione quantitativa l’Italia non è lontana dal suo If, we then have to achieve 14%, our
research system must be capable of
12%, anzi, direi che addirittura, per alcuni settori, superiore. Il pro- absorbing 2 and a half billion euros.
blema si pone nei ritorni finanziari. In terms of quantitative participation,
Italy is not far off 12%; on the contrary, in
È un approccio quantitativo che ha bisogno di essere stimolato o è some sectors it is superior. The problem
un approccio qualitativo, quello che vogliamo perseguire? arises with financial returns.
Must we pursue a quantitative approach
La risposta è evidente: è qualitativo, cioè bisogna migliorare la qua- that requires boosting or a qualitative
lità ma questa qualità come possiamo ottenerla, e che cosa vuol approach?
The answer is obvious: qualitative, i.e.
dire qualità nella partecipazione? quality must be improved but how can we
Se si procede con un’analisi della situazione della ricerca in Italia, obtain this quality and what does
emerge subito che l’Italia ha 71 mila ricercatori, quasi tutti pub- partnership quality mean?
An analysis of the research situation in
blici – credo che nell’industria privata, mettendoci gli ingegneri e Italy immediately reveals that Italy has 71
quelli che fanno sviluppo, potranno essere, massimo, 10 mila, e la thousand researchers, almost all of whom
are public: I think that private industry,
capacità di assorbimento a livello europeo dei 71 mila è quasi la più including engineers and developers,
elevata di tutti. amounts to 10 thousand at best and the 71
thousand’s absorption capacity is almost
Se noi facessimo una classifica di redditività per ricercatore, tro- the highest on a European scale.
veremmo che, a parte l’Olanda che ha il 100% ed i Belgi che supe- If we were to rate returns per researcher,
we would find that after Holland with
rano il 70%, al terzo posto ci sono gli italiani. 100% and Belgium with over 70%, Italy
Quindi se noi consideriamo i finanziamenti presi da Bruxelles per comes third.
numero di ricercatori, troviamo che l’Italia è al terzo posto. Il che Therefore, if we consider financing from
Brussels according to the number of
significa che i nostri ricercatori stanno dando il massimo. researchers, we would find that Italy
Dove sta quindi il problema? Io credo che il problema sta all’interno comes third, meaning that our
researchers are doing their utmost.
delle cifre stesse, perché è un problema di ruolo, è un problema di Therefore, where does the problem lie? I
costi. maintain that the problem lies within the
figures themselves because it is a role – a
È chiaro che il costo della ricerca italiana, almeno dei progetti cost – issue.
presentati a Bruxelles, è più basso di tutti gli altri o, per lo meno, It is clear that the cost of Italian research,
at least of projects presented in Brussels,
di quelli che sono i nostri diretti antagonisti, perché? Perché, in real- is lower than any other or, at least, than
tà, partecipa più l’accademia, la ricerca pubblica, compreso il CNR those of our direct antagonists. Why?
e l’ENEA, molto meno l’industria e quando partecipa l’industria è Because, in actual fact, learned society
and public research, including the
quasi sempre la piccola e media impresa. National Council for Scientific Research,
A livello, quindi, di costo del progetto siamo a livelli più bassi. participate much more than industry,
which almost always relies on small and
Il problema non è solo aumentare i costi, ma aumentare la compo- medium enterprises.
sizione del consorzio, cioè sono le grandi industrie che sono assen- Therefore, our projects are minimal.
It is not just a question of increasing costs
ti e che devono partecipare di più. Allora potremmo avere costi but of enhancing the consortium’s
maggiori ma ovviamente non per effetto inflazionistico. composition: major industries are absent
and must participate more. We could then
Il secondo punto è il problema del ruolo: se uno va ad analizzare il have greater costs but naturally not due to
ruolo dei partecipanti italiani, si rende conto che spesso hanno un inflation.
ruolo marginale nel consorzio proponente. The second point is the role issue: if we
analyse the role of Italian participants, we
Diverse sono le ragioni: la lingua inglese può creare difficoltà, avere realise that they often play a marginal role
dei rapporti preesistenti con partner stranieri, la mancanza di ammi- in the proposing consortium.
There are various reasons: English can
nistrazioni che abbiano la dovuta conoscenza dei programmi comu- be a problem; pre-existing relations with
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

32 ARTI & MERCATURE


foreign partners are required; nitari. Quasi sempre quindi gli italiani non sono i Leader di un
administrations are not always familiar
enough with community programmes. progetto, ma semplici partner.
Almost always Italians are not project Il messaggio che voglio dare è questo: la situazione italiana è quella
Leaders but just partners.
I wish to convey the following message: the che noi conosciamo e che ho cercato molto sinteticamente di de-
Italian situation is as we know it and what scrivere.
I endeavoured to describe in a nutshell.
There is no doubt that it is possible to
E’ possibile recuperare un po’ di finanziamenti in più, non ci sono
recoup more financing but we must focus dubbi, ma dovremmo fare un’azione molto mirata sulla partecipa-
not only on industrial participation and zione industriale, meno progetti, ma più alto valore aggiunto, con
fewer projects but also on more added
value, with more critical mass, and più massa critica, cercare di avere più italiani coordinatori, leader di
endeavour to have more Italian progetti. Non è semplice, ma è possibile.
coordinators and project leaders. This is
not simple yet possible. In questa prospettiva APRE, per la prima volta, al di là delle azioni di
From this viewpoint APRE, for the first informazione, e assistenza nella ricerca di partner in Europa e non
time – apart from divulging and primarily
assisting European partners in research – solo, ha lanciato al Ministro Mussi – che l’ha apprezzata – una nuova
proposed to Minister Mussi, who greatly idea che è quella di fare della formazione per valutatori, per valu-
appreciated it, a new idea to train
estimators to assess projects on a
tare progetti a livello europeo.
European scale. Perché? Perché c’è una doppia valenza: primo, nel formare dei
Why? There are two reasons: firstly, in valutatori italiani bravi, probabilmente, si aumenta il numero e la
training good Italian estimators, the
numbers and quality of Italian estimators qualità dei valutatori italiani nei “panel” a Bruxelles, quindi è una
would probably increase in the Brussels forma di leadership che emerge; secondo, chi è bravo a valutare è
panel. Therefore, leadership requires
good estimators who know how to draft a bravissimo nel redigere un progetto di ricerca.
research project. Questa iniziativa, che ha avuto il supporto del Ministro, non è stata
This initiative, backed by the Ministry, has
not yet been put into practice because ancora avviata, perché le regole di partecipazione sono state appe-
partnership rules have not yet been na approvate, penso che sarà la prossima iniziativa che si affianche-
approved. I think that it will be the next
initiative to back organisation on national
rà all’organizzazione delle giornate nazionali di lancio dei singoli
day in launching individual bandi.
announcements. Qualche commento sul 7° Programma Quadro cercando di identifi-
Comments on the Seventh Framework
Programme in an attempt to pinpoint care i punti di continuità, di novità e di discontinuità, quelli più evi-
ongoing points, novelties and denti.
discontinuities follow.
First point: the Seventh Framework Primo punto: il 7° Programma Quadro è in perfetta continuità con il
Programme is perfectly in keeping with the 6°, creare lo Spazio Comune della Ricerca, trasformare l’Europa
Sixth: creation of Common Research
Space, transforming Europe from a da un’economia basata sulle risorse ad un’economia basata sulla co-
resource-based to a knowledge-based noscenza.
economy.
This transformation is not just industry’s
Questa trasformazione non è soltanto responsabilità dell’industria, è
responsibility: it up to the whole Country responsabilità dell’insieme del Sistema Paese, dell’insieme del Siste-
System and the entire European System to ma Europa, richiede una rivoluzione culturale, richiede un adatta-
demand a cultural revolution and adapt all
our facilities, including our way of mento di tutte le nostre strutture, compreso il modo di pensare, altri-
thinking. Otherwise it will be hard to menti è un obiettivo difficilmente raggiungibile.
achieve this goal.
2010 is actually too close for this Il 2010 è realmente troppo vicino per questa trasformazione, occor-
transformation: we have to make a huge re fare uno sforzo enorme per capire che cosa vuole dire un’eco-
effort to understand the meaning of a
knowledge-based economy. Yet the word nomia basata sulla conoscenza. Ma appena si cita l’elemento “co-
“knowledge” raises questions. noscenza” occorre porsi alcune domande.
Firstly, what knowledge are we talking
about?
La prima: di quale conoscenza parliamo?
The second: is knowledge alone capable of La seconda: la conoscenza da sola mette in moto il processo di inno-
triggering off an innovation process? vazione?
The third: what is the relationship between
this knowledge and citizens? La terza: questa conoscenza e i cittadini, quale rapporto c’è?
The fact that knowledge alone does not Si scopre immediatamente che la conoscenza da sola non crea il
perform the innovation miracle is
immediately revealed. It is like the parable miracolo dell’innovazione, è come la parabola del seminatore:
of the sower: it is not the seed that, having
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 33


non è il seme che, caduto in terra, produce il grano, è la capacità del fallen to the ground, produces the wheat;
it is the soil’s capacity to receive and
terreno di accoglierlo e trasformarlo in grano, quindi senza questa transform it into wheat; therefore, without
capacità di accogliere la conoscenza non si crea nulla. this capacity to absorb knowledge,
nothing is created.
La conoscenza è importantissima, ma ci vuole un insieme di misure Knowledge is of paramount importance
che permettono alla conoscenza di essere accompagnata verso il but it takes a series of measures to back it
market-wise and make it competitive.
mercato e di diventare competitiva. Cambiamenti, condizioni am- Changes and environmental conditions
bientali che devono facilitare tale passaggio, tale evoluzione cultura- have to facilitate this step, this cultural
le, tutte scelte ovviamente politiche. evolution: they are naturally all political
choices.
Di quale conoscenza parliamo? Parliamo di conoscenza che già ab- What knowledge are we talking about?
biamo, quindi parliamo soltanto di trasferirla in tecnologie o parlia- We are talking about common knowledge.
Therefore, is it just a question of
mo di nuova conoscenza per nuove tecnologie? transforming it into technologies or are
La risposta è ovvia: nuova conoscenza per nuove tecnologie, per- we talking about new knowledge for new
technologies?
ché tutte le tecnologie che oggi abbiamo sono, più o meno, tutte al The answer is obvious: new knowledge
capolinea, non possono più risolvere i nostri problemi. Sembra quasi for new technologies because all
technologies that we have nowadays have
che ci sia l’incompatibilità, tra il modello sociale di sviluppo che l’Eu- reached the end of the road. They can no
ropa ha e il modello economico. longer solve our problems. It almost
La tentazione, allora, quale è? E’ sostenere il modello economico ed seems that there is incompatibility between
Europe’s welfare development pattern and
abbattere il modello sociale pensando che sia possibile: è impossibi- the economic pattern?
le, perché? Perché prendiamo ad esempio il settore energetico, a Therefore, what is the temptation? To
sustain the economic pattern and destroy
parte la fusione e la fissione, le tecnologie sono al capolinea. the welfare pattern thinking that it is
Il fotovoltaico: io credo nel fotovoltaico, ma non nell’attuale. Con il possible: it is impossible. Why? Let’s
take the energy sector for example: apart
solo 9% di efficienza non è possibile utilizzarlo, si tratta quindi di from fusion and fission, technologies have
adottare nuove tecnologie che saranno generate da nuova cono- reached the end of the road.
Photovoltaic: I believe in photovoltaic but
scenza. Questa è la sfida. È possibile, allora, certamente, anche per not in current photovoltaic. Even if it is
l’industria ridurre l’impatto ambientale, se l’industria cambia com- only 9% efficient, it cannot be used.
pletamente il modo di fare. Il passaggio, cioè, da un’economia basa- Therefore, it is a question of adopting new
technologies generated by new knowledge.
ta sulle risorse ad un’economia basata sulla conoscenza implica il This is the challenge. Therefore, it is
ridisegnare da capo tutti i prodotti in un altro modo, ridisegnare possible also for industry to reduce its
environmental impact if it radically
i processi in un altro modo, il che significa affrontare tutte le changes its behaviour, i.e. the passage
problematiche ex-novo. from a resource-based economy to an
economy based on implied knowledge
Si passa, cioè, dalla linearità alla complessità, questo è il vero proble- implies redesigning all products from
ma e queste sono le difficoltà. scratch: redesigning processes differently,
which means tackling all issues from
Terzo punto: se è necessaria una nuova conoscenza, quale è il rap- scratch.
porto con i cittadini? È fondamentale, perché più si avanza nella Namely, passing from linearity to
conoscenza, più si fanno prodotti a base di conoscenza e più il pro- complexity: this is the true crux and these
are the difficulties.
blema dell’accettabilità sociale è fondamentale (non entro nel pro- Third point: if new knowledge is
blema dell’etica) perciò rinasce il bisogno di creare un dialogo per- necessary, what is its relationship with
citizens? It is fundamental because the
manente tra la comunità scientifica, la comunità economica, la poli- more knowledge progresses, the more
tica e la società. knowledge-based products are created
and the greater social acceptability
Galileo aveva iniziato un percorso storico straordinario: non sono io becomes: it is fundamental (I am not
che lo chiudo, evidentemente, perché non ho questa ambizione, going to go into the ethics) because the
need arises to create a permanent
però dico che dopo 400 anni la convergenza tra filosofia, scienza, dialogue between the scientific community,
tutti i problemi della società e quelli della tecnologia, economia, the business community, politics and
quindi scienza dell’economia, devono, praticamente, convergere. society.
Galileo opened up new avenues in
È in questo senso che si parla di seconda opportunità di Rinascimen- history: I am not the one to end them as it
to, perché tutte le discipline devono essere integrate e il cittadino is not my intention. However, I must say
that after 400 years philosophy, science,
non solo è al centro delle preoccupazioni e dei fini dell’azione della all social and technological issues,
business – and, therefore, business
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

34 ARTI & MERCATURE


science – must converge. ricerca, ma è il cittadino che deve capire che la scienza e la cono-
This is the meaning of the second
Renaissance opportunity because all scenza sono quel prodotto sul quale si dovrebbe fondare l’ultimo
disciplines must be supplementary and Trattato o, per lo meno, la nuova Costituzione.
concerns and research aims do not only
hinge on citizens but citizens have to Siccome Lisbona dice: “La conoscenza è il valore comune, il bene
understand that science and knowledge are comune, assolutamente “intangibile”, sul quale costruire”, è chiaro
the product on which the last Treatise or, at
least, the new Constitution have to hinge.
che facciamo il mercato comune della conoscenza, lo avevamo
As Lisbon maintains, “Knowledge fatto cinquanta anni prima, reinventiamo il mercato comune.
is the common value and the common Il 6° Programma Quadro non avendo fatto esperienza di cosa vuol
“immaterial” foundation stone”, it is clear
that we are producing the common dire produrre conoscenza diceva: “Massa critica, eliminazione del-
knowledge market. We did this fifty years le barriere, mercato comune”, due strumenti: i Progetti Integrati e i
ago. Let’s reinvent the common market.
As it had no experience in producing “Network of Excellence”, tutto diretto a togliere quelle che erano le
knowledge, the Sixth Framework 17-18 (oggi 27) frontiere, barriere di definizioni, di contenuti, etc.
Programme maintained that “Critical
mass, removal of barriers and common Questa era soltanto la prima tappa di un percorso che porta alla se-
market” involved two tools: conda tappa che è quella di scoprire come si fa ad accompagnare la
Supplementary projects and the Network of
Excellence, all directed at removing the 17-
conoscenza, allora si scopre che per accompagnarla c’è bisogno di
18 (now 27) frontiers, definition and un fortissimo sistema che è composto di tre pilastri: formazione,
content barriers etc. This was just the first infrastrutture e ricerca, che sono intimamente connesse, cioè non
step towards the second step: how to back
knowledge. A strong system based on three si può avere una conoscenza di alto livello senza che le altre due
pillars is required: training, non lo siano, allora lì bisogna cominciare ad investire in modo intel-
infrastructures and research, which are
closely connected, i.e. it is impossible to ligente e utilizzare in modo ottimale quello che esiste in Europa,
have in-depth knowledge without in-depth ecco perché le Reti hanno un certo senso, ecco perché le alleanze
knowledge of the other two. Hence the
need to start to invest intelligently and use hanno un certo senso, perché si ottimizzano le infrastrutture, per-
what exists in Europe to our best ché le debolezze degli uni sono equilibrate dalla forza degli altri.
advantage. That is why Networks are
meaningful, why infrastructures are
Nasce, quindi, proprio questo bisogno ed è quella la caratteristica
optimised and why the weaknesses of the che ha sottolineato il Commissario Potocnik accennando al triango-
former are balanced by the strength of the lo: educazione, formazione, infrastrutture.
others.
Therefore, this need arises and it is typified Per questo il nuovo Programma Quadro sottolinea di più le infra-
by Commissioner Potocnik’s triangle: strutture del precedente ed è anche per il bisogno di nuova cono-
education, training and infrastructures.
That is why the new Framework scenza che è stato creato il Consiglio Europeo della Ricerca, dove
Programme stresses the former’s veramente si ha una ricerca non finalizzata a risolvere problemi, ma
infrastructures and the demand for new
knowledge also triggered off the European ad accumulare nuova conoscenza dalla quale derivare nuove tecno-
Research Council, where research is not logie nel futuro.
intended to solve problems but to accumu-
late new knowledge triggering off new
Questa sarebbe la seconda tappa, ma c’è una terza che è la più
futuristic technologies. importante, quella che dicevo prima: trasformare l’economia basata
This is the second step yet there is a sulla conoscenza in una società basata sulla conoscenza, allora lì si
further, more important step that I
mentioned before: transforming the scopre che i pilastri sono non soltanto tre, ma diventano almeno
knowledge-based economy into a cinque.
knowledge-based society revealing that
there are not only three, but at least five, Dopo questi tre c’è quello dell’innovazione, cioè in che modo le
pillars. Autorità pubbliche – è un problema loro perché occorrono delle
After these three comes the innovation
pillar, i.e. how public Authorities – it is misure da prendere – sono in grado di accompagnare questa cono-
their problem because measures have to be scenza che si è prodotta sul mercato e, allora, si scopre che la prima
taken – are capable of backing knowledge
that has been produced on the market
e la più importante di tutte le chiavi è la domanda.
revealing that the first and most important Se un Paese non è capace di generare una domanda di beni ad alto
of all keys is demand. valore aggiunto, non c’è il mercato adatto, è un problema molto
If a Country is incapable of generating a
demand for high added-value assets, there serio. Inoltre c’è il problema della fiscalità. A cosa serve la fiscalità se
is no suitable market and the problem non premio i prodotti ad alto valore aggiunto e punisco quelli a
becomes very serious. Furthermore,
taxability creates a problem. What is the basso valore aggiunto?
purpose of taxability if it does not reward
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 35


Ponetevi queste domande e guardate come funziona la tassazione, high added-value products and punish
low added value products?
non credo che sia così lineare con quanto dico. Ask yourselves these questions and see
Altro punto: le regole, le norme, gli strumenti finanziari, potremmo how taxation works. I do not think that it
is in line with what I am saying.
citarne altre, i brevetti. Guardate che i brevetti sono, come tutto il Another point: rules, regulations, financial
resto che ho citato, strumenti del passato, non vanno bene per tools and patents. Patents, like everything
else I mentioned, are bygone tools: they do
l’economia basata sulla conoscenza, perché vuol dire che il brevetto not apply to a knowledge-based economy
deve essere capace di recepire la conoscenza come il cuore del because it means that patents have to be
prodotto, essere capace di dire quello che è a breve termine e quel- capable of assimilating knowledge as the
core of products. They must be capable of
lo che non è e, soprattutto, ci vuole un sistema di brevetti mon- indicating short and long term products
diale, perché se il brevetto è nazionale o europeo, crea barriere. and, above all, a world patenting system
is required because national or European
Possono essere interessanti queste barriere, ma non sono strumento patents create barriers. These barriers
per la globalizzazione. C’è, quindi, in realtà, molto cammino da fare can be of interest yet they are not
instrumental to globalisation. In point of
sui brevetti. fact, a great deal still has to be done about
Le ultime sono le norme, le quali hanno la loro legittimità se sono patents.
Ultimately, we come to standards, which
accettate dai cittadini. are legitimised if they are accepted by
Accettate dai cittadini vuol dire che il cittadino deve aver capito fino citizens.
in fondo quale è il valore della conoscenza in termini positivi e in Accepted by citizens means that citizens
have to have fully understood the value of
termini negativi, cioè significa: quale può essere l’impatto positivo knowledge in positive and in negative
per la sua salute, per la sua competitività, ma quale può essere il terms, i.e. what are the positive
repercussions for their health and
rischio a livello di impatto negativo. competitiveness but what risks are
Tutto questo è un percorso molto lungo che credo il 7° Programma incurred in terms of negative
repercussions.
Quadro non risolverà, il 7° tenterà di risolvere qualcosa, mettere in The foregoing is lengthy and I do not think
moto il sistema, sarà, forse, l’8° o il 9° che si faranno carico dell’insie- that the Seventh Framework Programme
is capable of solving it. The Seventh
me. Detto questo la continuità sulla strategia esiste, è un passo più in Framework Programme will endeavour
là, bisognerà farne un altro e, allora, capirete anche che l’aver creato to solve something and put the system into
questa nuova linea di ricerca fondamentale era cruciale, l’avere fat- operation. Perhaps the Eighth or Ninth
Framework Programme will take care of
to collegare, anzi, combaciare sette anni le prospettive finanziarie è both. Whereas strategy continuity exists:
molto più importante di quanto è stato detto, perché vuol dire che in it is an extra step that has to be taken and
you will then understand that it was
un solo negoziato tra Consiglio, Parlamento e Commissione si stabi- crucial to create this new research line.
liscono tutte le priorità e, quello che non è stato ancora detto, è che Having joined and tallied financial
prospects for seven years, the foregoing is
sette anni danno una stabilità alla ricerca formidabile. much more important because it means
Chi è abituato alle finanziarie annuali, ai programmi annuali si rende that all priorities are established in one
single negotiation between Council,
conto di cosa vuol dire avere un programma di sette anni, quindi la Parliament and Commission. However,
possibilità di programmare stabilmente qualcosa. what has not been said is that seven years
Novità. E’ stato detto semplificazioni. Per me le due novità più im- provide stability for formidable research.
Those who are used to financial
portanti sulla semplificazione sono: una delle difficoltà che le picco- statements and annual budgets realise the
le e medie imprese hanno sempre avuto è quella della garanzia meaning of a seven-year programme: the
chance to establish something permanent.
bancaria. Novelty. We have mentioned
Si trattava di tirare fuori un pezzo di carta che costava dei soldi per simplifications. To my mind, the two
major simplification novelties are as
poter dire alla Commissione: “Sono garantito, puoi darmi i quattri- follows: one of the difficulties that small
ni”. and medium enterprises have always
encountered is bank guarantees.
Il sistema di garanzia ha trovato due soluzioni, parlo della garanzia It was a question of bringing out a piece of
interna e della garanzia esterna. paper that cost money to be able to say to
La garanzia interna vuol dire che si preleva sul costo del progetto the Commission, “I am guaranteed. You
can pay up”.
una percentuale per coprire l’eventuale fallimento, “default”, che The guarantee system found two
dà stabilità al consorzio e possibilità alle piccole di entrare nel gioco solutions: inside and outside guarantees.
Inside guarantees means that a
immediatamente, ma c’è una seconda garanzia che chiamo “la ga- percentage is detracted from the cost of
the project to cover any bankruptcies: a
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

36 ARTI & MERCATURE


default that stabilizes the consortium and ranzia esterna”, sulla quale dovremo lavorare molto, ed è quella del
small enterprises’ possibility to come into
play immediately but there is a second cosiddetto “risk sharing financing and facility scheme”, cioè an-
guarantee that I call an “outside che la piccola e media impresa, quando partecipa a un progetto, pur
guarantee”, which still needs to be worked
on considerably: “risk sharing financing avendo oggi soltanto come suo scoperto il 25%, può non avere que-
and facility scheme”, i.e. even small and ste risorse, può avere bisogno di credito: con questo schema può
medium enterprises, when they join in a
project despite an overdraft of only 25%,
avere delle risorse importanti, non direttamente dalla BEI, perché la
might not be able to come up with the BEI fino a 12 milioni e mezzo lo lascia fare alle banche intermedia-
money and might require credit: with this rie, comunque è un meccanismo di garanzia che permette alla pic-
scheme, they might have major resources,
not directly from the EIB because the EIB cola e media impresa di trovare più facilmente credito agevolato.
leaves up to 12 and a half million to E dico agevolato perché, stando a Basilea 2, una piccola e media
brokerage banks. Anyway, a guarantee
mechanism is required to enable small and impresa avrebbe un dramma a trovare credito sulla ricerca se non a
medium enterprises to find easy credit. dei tassi elevatissimi, invece attraverso l’intermediario, la BEI, con
Easy credit because, in keeping with Basle
2, a small and medium enterprise would questo sistema di rischio condiviso, è possibile ritrovare credito a
find it hard to find research credit at low dei tassi agevolati più bassi. È, quindi, certamente, una semplifica-
interest rates. However, through the EIB,
this risk sharing system enables credit at
zione o, se vogliamo, si tratta di strumenti addizionali.
lower interest rates. La seconda semplificazione, che, però, non sarà da tutti seguita, è la
Therefore, it simplifies matters or, should facoltà di introdurre le due fasi nella presentazione dei progetti,
we say, it is a question of additional tools.
However, the second simplification that will alcune priorità, ad esempio quella che ho lasciato in eredità, va estesa
not be followed by everybody is the faculty a tutte le tipologie dei progetti, altre faranno esperienza, ma è molto
to introduce the two stages in project
presentation: certain priorities, for importante, perché nella prima fase si chiedono soltanto 10 pagine
instance the one that I left as a legacy, must e su quelle 10 si fa il primo “screening”, poi la domanda vera è fatta
be extended to all types of projects. Others
can be put down to experience yet they are più tardi, quando si ha la certezza, per lo meno, di essere tra quelli
of the utmost importance because the first che hanno espresso le idee migliori. Queste sono due grosse sempli-
stage only requires 10 pages for screening.
The application is then drafted later when
ficazioni.
we are at least sure of being amongst those Voglio ancora sottolineare un’altra grande novità che fa del Program-
who expressed the best ideas. These are ma Quadro l’unico programma strategico a livello mondiale, non
two rough simplifications.
I wish once again to stress another great ne esistono altri simili: nel bene o nel male, giapponesi, cinesi, ame-
novelty that makes the Framework ricani si confrontano con il nostro Programma Quadro, e questo è
Programme the only strategic programme
worldwide. There is nothing similar: for straordinario.
better or worse, Japanese, Chinese and Volevo anche dire delle discontinuità, ne cito solo due. La prima
Americans agree on our Framework
Programme and this is extraordinary. discontinuità, che è positiva, è sul sistema di finanziamento.
I also wished to speak about discontinuity. Si è sempre finanziata la ricerca europea, naturalmente a fondo per-
Let me cite two: firstly, the financing system
that in itself is positive.
duto, ma, soprattutto, era un finanziamento che andava fino al 50%
We have always financed European del costo totale del progetto, questo per l’industria, in particolare per
research, naturally as a sinking fund but, le piccole e medie imprese, per l’Università e gli Enti pubblici c’era
above all, it was back-up covering up to
50% of the total project cost: for Industry, la formula dei costi addizionali, per i progetti di dimostrazione era il
in particular for small and medium 35%. Oggi il 7° innova moltissimo, quindi c’è questa discontinuità,
enterprises; for Universities and public
Authorities there was the additional cost perché porta il finanziamento per le piccole e medie imprese al
formula while for trial projects it costs 75% dei costi e per i progetti di dimostrazione è al 50% per tutti,
35%. Nowadays the Seventh is highly
innovative. Therefore, there is anche per la grande industria.
discontinuity because it brings financing Detto in poche parole, sono genovese di nascita, quindi “le
for small and medium enterprise ups to
75% and for trial projects 50% applies to
palanche”, i quattrini sono importanti: se nel 6° a fronte di 1 euro
everybody, also to branches of industry. la Commissione me ne dava un altro, oggi a fronte di 1 euro la
In a nutshell, I am Genoese by birth. Commissione me ne dà 3.
Therefore, money is important to me: if,
during the Sixth, the Commission gave me Può essere che sono bravo a calcolare i miei “overheads”, perché
1 euro in exchange for another, nowadays ho una contabilità analitica molto intelligente e ben fatta, e posso
it gives me 3.
Perhaps I am good at calculating my prendere ancora un quarto, un quinto ed un sesto.
overheads because I am very
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 37


Ci sono altri segni di convergenza sui fondi strutturali che vanno ad knowledgeable about accounting and
could still get a fourth, a fifth and a sixth
essere utilizzati maggiormente per la ricerca e per la sostenibilità, e euro.
di questo è molto, molto importante tenerne conto. L’altra discontinuità There are other signs of consensus that
structural funds must be used more for
(in questo senso la considero, personalmente, negativa, ma non è research and sustainability and this is of
detto, bisognerà farne esperienza) è che, diventando il Programma paramount importance. The other
discontinuity (that is how I personally see
Quadro così importante, così complesso nelle sue varie articolazioni it yet maybe it is not so: it still has to be
e forme, la Commissione da sola non poteva più gestirlo come lo ha experimented) is that, as the Framework
gestito fino a ieri, perciò c’è stata una decentralizzazione di gestio- Programme had become so important and
complex in its various breakdowns and
ne. forms, the Commission alone could no
Il Consiglio Europeo della Ricerca è non soltanto autonomo nelle longer manage it. Therefore, its manage-
ment was decentralised.
linee di priorità, nella sua strategia, ma anche dal punto di vista The European Research Council is not
gestionale, perché è stata fatta un’Agenzia che è ancora in mano alla just independent in its priorities and
strategy but also managerially because
Commissione. an Agency, which is still in the
Quello che non sa ancora il Consiglio è che, comunque, le regole Commission’s hands, was created.
What the Council does not know is that,
sono sempre le stesse, i controlli sono sempre gli stessi, la Corte dei anyway, rules are always the same and so
Conti, però, in realtà, è una decentralizzazione, non è più la Com- are checks. However, the State Audit
missione, ma un’Agenzia. Court means decentralisation: it is no
longer the Commission but an Agency.
La stessa formula di Agenzia, che è in fase di montaggio, è per tutta The Agency formula in progress covers
l’attività che riguarda le piccole e medie imprese e la mobilità ed all business concerning small and medium
enterprises, mobility and the project
anche la fase di valutazione di tutti i progetti. evaluation stage.
Perché dico che è una discontinuità? Perché da una parte rimane la Why am I mentioning discontinuity?
Because, on the one hand, traditional
gestione tradizionale, dall’altra ce ne è una nuova e ci sarà, certa- management remains yet there is new
mente, un po’ di confusione – perché è chiaro che bisognerà capi- management and it will be rather
misleading and, on the other hand,
re il perché – e dall’altra parte, sopratutto quando si parlerà della especially where basic, long-term,
ricerca di base, quella a lungo termine, quella non finalizzata, che unspecific research that receives 100% is
riceve il 100%, alla fine, si dovranno tirare le conclusioni: era meglio concerned, conclusions have to be drawn:
was research better when it was managed
la ricerca, quando era gestita direttamente dalla Commissione o è directly by the Commission or is the
meglio l’altra? alternative better?
I maintain that Parliament must take
Penso che il Parlamento dovrà, certamente, farsene carico e su que- charge and here we come to the other
sto c’è l’altra formula, sulla quale si è già parlato, e che sono le inizia- aforementioned formula: common
technological initiatives. These, too, are a
tive tecnologiche comuni, anche quelle sono una forma di form of complete decentralisation of a
decentralizzazione completa su un consorzio che si fa carico dell’in- consortium that takes charge of manage-
ment in its entirety.
sieme della gestione. The Commission’s checks will be external
I controlli saranno solo controlli esterni e non interni, fatti dalla Com- and not internal. To date, it has not had
missione, esperienza che, ad oggi, la Commissione non ha. this experience.
Therefore, we must see how article 171
Bisognerà quindi vedere come funzionerà l’articolo 171 e come fun- works and how all the other rules will
zioneranno tutte le altre regole. work.
I think that I have put you into the
Penso di avervi dato un po’ di elementi che permettono di capire Framework Programme picture. It is a
meglio il Programma Quadro. È un programma ricchissimo di oppor- programme full of opportunities yet we
must act as botanists in the sense that
tunità, ma bisogna essere dei botanici, nel senso che nessuno entra nobody goes to the woods without
in un bosco senza avere una cultura botanica dovendo tagliare spe- knowing what species of plants to fell.
Therefore, who can give you this
cie particolari di piante, quindi chi vi può dare questa cultura da botanists’ culture? No doubt Brussels but
botanici? Certamente Bruxelles, ma l’APRE ha un compito anche in APRE is also responsible and I wish to
questo senso e vi annuncio che l’APRE ha deciso di aprire – almeno announce that it has decided to open – at
least experimentally – a counter at the
a titolo sperimentale – uno sportello in seno al CNR a Bruxelles, an- National Council for Scientific Research in
che questa è un’iniziativa per potervi aiutare ad identificare le pian- Brussels: this, too, is an initiative to help
you identify what plants to fell or, should
te da tagliare o, forse, meglio, da seminare. we say, to sow.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

38 ARTI & MERCATURE

La Toscana dal VI al VII


Programma Quadro
Siamo la terza regione per numero di progetti,
con un elevato tasso di progetti approvati

PATRIZIO TANCREDI
TUSCANY FROM THE Dirigente Regione Toscana
SIXTH TO THE SEVENTH
FRAMEWORK
PROGRAMME
Our region comes third in terms of Il VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico,
numbers of projects with a high rate Framework Program 7 (in sigla FP7), allineandosi al periodo di pro-
of approved projects grammazione dei Fondi strutturali, copre tutto il periodo 2007 -2013,
by Patrizio Tancredi – Tuscan con una dotazione di oltre 50 miliardi di euro, articolandosi in quat-
Regional Administration executive tro programmi specifici che corrispondono ad altrettanti obiettivi
fondamentali della politica europea di ricerca.
In keeping with the structural Fund
Le diverse categorie di azioni realizzate tramite il Settimo Program-
programming period, the Seventh
Framework Programme, Framework ma quadro saranno finanziate tramite una serie di “meccanismi di
Programme 7 (abbreviated with finanziamento”, utilizzati, da soli o in combinazione tra loro, dai
FP7), covers the whole 2007 to 2013 vari programmi. Le decisioni relative ai programmi specifici e gli
period. It is equipped with over 50
billion euros and split into four inviti a presentare proposte preciseranno tipo o tipi di meccanismi
specific programmes that correspond utilizzati per finanziare le diverse categorie di azioni, categorie di
to the same number of European partecipanti e tipi di attività ammessi ai finanziamenti previsti.
research policy’s fundamental aims.
Various categories of action taken Il meccanismo di finanziamento più diffuso è la sovvenzione non rimbor-
through the Seventh framework sabile concessa, su domanda, per progetti in collaborazione, reti di
programme will be financed by eccellenza, azioni di coordinamento e di sostegno, progetti indivi-
means of a series of “financing
duali di ricerca “di frontiera”, progetti di formazione e di qualifica-
mechanisms”, used alone or jointly,
from various programmes. Decisions zione professionale dei ricercatori o progetti di ricerca a favore di
about specific programmes and determinati gruppi (in particolare le PMI); la Commissione può pro-
proposal presentation invitations muovere azioni dirette attuate in forza delle decisioni del Consiglio
will specify a type or types of
mechanisms used to finance various e del Parlamento europeo (oppure del Consiglio in consultazione
action categories, partner con il Parlamento Europeo), per contribuire alla realizzazione in co-
categories and types of business for mune di programmi nazionali di ricerca, all’attuazione di iniziative
financing.
The most widely diffused means of tecnologiche congiunte o allo sviluppo di nuove infrastrutture di in-
financing are non-reimbursable teresse europeo, anche le attività intraprese dalla Comunità e at-
subsidies granted, by request, for tuate dal Centro comune di ricerca sono definite “azioni dirette”.
pooled projects, networks of
Le Università, gli altri organismi di ricerca e le imprese toscane han-
excellence, coordination and
support, individual “frontier” no una notevole capacità di proporre progetti di ricerca di elevata
programmes, researchers’ training qualità, riconosciuta dai valutatori comunitari, come evidenziato dai
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 39


risultati della partecipazione degli attori della ricerca toscana al Sesto and retraining projects or research
projects in favour of certain groups
Programma Quadro.
(especially SMEs). However, the
Rispetto ad una partecipazione nazionale complessivamente insod- Commission can promote direct
disfacente (si calcola che, a fronte di un contributo corrispondente al action by virtue of decisions of the
14 % del totale delle risorse messe a disposizione dal Sesto Program- Council and European Parliament
(or of the Council in consultation
ma Quadro, i finanziamenti a progetti di ricerca del sistema Italia with the European Parliament) to
superi di poco il 9% delle risorse, a tutto vantaggio della ricerca del help to achieve national research
Regno Unito, della Germania e della Francia), la Toscana si colloca programmes, the implementation of
joint technological initiatives or to
al terzo posto nazionale, con una forte presenza come capofila di develop new European
progetti di cooperazione scientifica, oltre che come partecipazione infrastructures. Activities undertaken
ad altri progetti di ricerca sia nazionali che comunitari. by the community and conducted by

Tab. 1 - VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico

VII Research and technological development framework programme

AZIONI / ACTIONS Dotazione finanziaria


COOPERAZIONE / COOPERATION
/ Funds
Ricerca collaborativa / Pooled research
Salute / Health 5.984
Prodotti alimentari, agricoltura e biotecnologie / Foodstuffs, agriculture and biotechnologies 1.935
Tecnologie dell’informazione e della comunicazione / Information and communication technologies 9.110
Nanoscienze, nanotecnologie, materiali e nuove tecnologie di produzione / Nanosciences, nanotechnologies,
materials and new production technologies 3.467
Energia / Energy 2.265
Ambiente (compresi i cambiamenti climatici) / Environment (including climatic changes) 1.886
Trasporti (compresa l’aeronautica) / Transport (including aviation) 4.180
Scienze socioeconomiche e scienze umane / Socio-economic and human sciences 607
Sicurezza e spazio / Safety and space 2.858
IDEE / IDEAS
Ricerca di frontiera / Frontier research
Consiglio europeo della ricerca (in sigla ERC) / European Research Council (abbreviated with ERC) 7.460
PERSONE / PEOPLE
Potenziale umano / Manpower 4.727
Formazione iniziale dei ricercatori / Researchers’ initial training
Formazione continua e evoluzione delle carriere / In-service training and career advancement
Partenariati e passerelle tra industria e università / Partnerships and gangways between industry and uiniversities
Dimensione internazionale / Worldwide
Azioni specifiche / Specific action
CAPACITÀ / CAPACITY
Capacità di ricerca / Capacity research
Infrastrutture di ricerca / Research infrastructures 2.008
Ricerca a favore delle PMI / Research in favour of SMEs 1.266
Regioni della conoscenza / Knowledge regions 126
Potenziale di ricerca / Research potential 350
Scienza e società / Science and society 359
Attività di cooperazione internazionale / International cooperation 182
Azioni non nucleari del Centro Comune di Ricerca / Common Research Institute’s non-nuclear action 1.751
COSTO TOTALE (milioni di euro) / TOTAL COST (millions of euros) * 50.521

*) Compresa la sovvenzione di 1.000 milioni di euro alla B.E.I., le iniziative tecnologiche congiunte e la parte delle attività di coordinamento
e di cooperazione internazionale da finanziarie nell’ambito dei temi individuati / Including the 1,000 million euro subsidy to the E.I.B., joint
technological initiatives and the part of coordination and international cooperation that has to be financed as part of individuated themes.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

40 ARTI & MERCATURE


the Common Research Institute are Abbiamo chiesto all’ufficio di collegamento della Regione Toscana a
also defined as “direct action”.
Bruxelles di acquisire dagli uffici della Commissione Europea i dati
Universities, other research
organisations and Tuscan enterprises sulla partecipazione degli organismi di ricerca e delle imprese toscane
are very capable of proposing top e nazionali a FP6.
quality research projects, Le tavole che seguono sono elaborazioni dei dati forniti, e che stia-
acknowledged as such by community
estimators and stressed by the mo puntualmente verificando presso i soggetti interessati : pur con
findings of Tuscan research partners la cautela dovuta, trattandosi di dati non ancora tutti verificati, dob-
in the Seventh Framework biamo riconoscere che essi indicano, oltre alla forte presenza della
Programme.
Compared to generally Toscana, una forte prevalenza tematica dei progetti finanziati negli
dissatisfactory national participation ambiti scientifici delle Scienze della vita e delle biotecnologie, delle
(just calculate that faced with a 14% nanotecnologie, nuovi materiali e processi, e della mobilità, dove
grant of total resources made
available by the Seventh Framework
soggetti operanti in Toscana riescono ad ottenere finanziamenti in
programme, the Italian system’s misura nettamente superiore alla percentuale media di partecipa-
research project financing slightly zione al Sesto Programma Quadro.

Tab. 2 - Partecipazione italiana per regione a FP6


Regione Partecipazione a Partecipazione come Partecipazione a progetti Totale
progetti italiani capofila stranieri partecipazioni

Lazio 216 135 553 769


Lombardia 209 96 452 661
Toscana 143 77 329 549
Piemonte 69 38 233 302
Emilia Romagna 72 26 173 245
Liguria 66 29 123 189
Veneto 41 11 127 168
Campania 34 15 114 148
Friuli 34 20 73 107
Trentino 29 13 75 104
Puglia 18 11 57 75
Sicilia 19 10 48 67
Marche 21 10 51 72
Altre regioni 53 18 133 186
Italia 1162 497 2.474 3.461

Tab. 2 - Italian regional participation in FP6


Region Participation in Italian Participation as leader Participation in foreign Total
projects projects Partecipation

Latium 216 135 553 769


Lombardy 209 96 452 661
Tuscany 143 77 329 549
Piedmont 69 38 233 302
Emilia Romagna 72 26 173 245
Liguria 66 29 123 189
Veneto 41 11 127 168
Campania 34 15 114 148
Friuli 34 20 73 107
Trentino 29 13 75 104
Apulia 18 11 57 75
Sicily 19 10 48 67
The Marches 21 10 51 72
Other regions 53 18 133 186
Italy 1162 497 2.474 3.461
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 41


Così i dati acquisiti indicano chiaramente una netta concentrazio- exceeds 9% of resources, benefiting
the United Kingdom, Germany and
ne di finanziamenti di FP6 nelle sedi di atenei e delle Aree di
France), Tuscany comes third
ricerca del Consiglio Nazionale delle Ricerche, sia considerando nationally, heading scientific
i soli progetti di cui soggetti toscani risultano capofila (42,8 % dei pooling projects as well as joining in
progetti in Provincia di Firenze, 41,5 % dei progetti in Provincia di other national and community
research projects.
Pisa, 13 % in Provincia di Siena), sia considerando le partecipazioni We asked the Tuscan Regional
(36,4 % di partecipazioni in Provincia di Firenze, 38,4 % di parteci- Administration’s liaison office in
pazioni in Provincia di Pisa, 13,3 % in Provincia di Siena). Brussels to retrieve data on research

Tab. 3 - Partecipazione italiana per settore a FP6

Settore Progetti Progetti Costo progetti Costo progetti Finanz. Finanz.


Toscana Italia Toscana Italia progetti progetti
Toscana Italia

Scienze della vita 8 34 32,3 168,3 26,4 132,0


biotecnologie
Tecnologie dell’informazione e della 18 139 90,7 732,6 65,2 463,5
comunicazione
Nanotecnologie, nuovi materiali e 12 36 41,2 171,7 34,5 117,2
processi
Mobilità 19 85 10,6 37,9 10,6 37,9
Nuove scienze e tecnologie 3 14 2,8 20,0 2,7 17,9
Cittadini e governance 5 15 12,3 32,3 10,6 24,0
Cooperazione internazionale 5 22 6,6 23,5 5,0 11,5
Ricerca di supporto alle politiche 2 16 2,2 21,2 1,7 16,0
Piccole e medie imprese 1 34 1,6 43,8 0,9 32,8
Ricerca e innovazione 3 15 2,2 27,9 1,0 15,9
Infrastrutture di ricerca 1 17 1,2 286,7 1,0 91,5
Qualità del cibo - 16 - 57,4 - 44,1
Sviluppo sostenibile - 33 - 155,8 - 98,3
Scienza e società - 11 - 3,5 - 3,2
Aeronautica e spazio - 7 - 32,9 - 20,2
Altri - 3 - 11,3 - 7,1
Totale 77 497 199,9 1826,8 157,9 1123,1

Tab. 4 - Partecipazione toscana per provincia a FP6

Provincia Partecipazione a Partecipazione come Partecipazione a Totale


progetti italiani capofila progetti stranieri partecipazioni

Arezzo 1 0 5 6
Firenze 52 33 121 206
Grosseto 0 0 0 0
Livorno 3 0 13 16
Lucca 3 0 7 10
Massa Carrara 6 0 10 16
Pisa 55 32 140 227
Pistoia 0 0 0 0
Prato 4 2 16 22
Siena 19 10 27 56
Toscana 143 77 329 549
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

42 ARTI & MERCATURE


organisations and Tuscan enterprises’ Il dato più significativo è l’elevato numero di progetti approvati fra
and national participation in FP6
quelli proposti dagli organismi di ricerca pubblici (complessivamen-
from European Commission offices.
The following tables process data te il 67,1 % dei progetti finanziati), ed in particolare dalla Scuola
that we are promptly checking at Superiore Sant’Anna, che con 10 progetti approvati sarebbe (usia-
source: despite our due caution, as mo ancora il condizionale perché i dati relativi alle altre regioni non
data has not yet been fully checked,
we must admit that it indicates – abbiamo neppure tentato di verificarli) fra i primissimi soggetti na-
apart from Tuscany’s sway – strong zionali, alla pari del Politecnico di Milano, di Labor S.r.l. di Roma, e
topical prevalence of projects prima di Fiat Ricerche di Torino e D’Appolonia S.p.A. di Genova.

Tab. 3 - Italian participation in FP6 sector by sector

Sector Tuscan Italian Cost of Tuscan Cost of Italian Tuscan Italian


Projects Projects projects projects Project Project
Financing Financing

Life sciences 8 34 32.3 168.3 26.4 132.0


biotechnologies
Information and communication 18 139 90.7 732.6 65.2 463.5
technologies
Nanotechnologies, new materials and 12 36 41.2 171.7 34.5 117.2
processes
Mobility 19 85 10.6 37.9 10.6 37.9
New sciences and technologies 3 14 2.8 20.0 2,. 17.9
Citizens and governance 5 15 12.3 32.3 10.6 24.0
International cooperation 5 22 6.6 23.5 5.0 11.5
Policy-backing research 2 16 2.2 21.2 17 16.0
Small and medium enterprises 1 34 1.6 43.8 0.9 32.8
Research and innovation 3 15 2.2 27.9 1.0 15.9
Research infrastructures 1 17 1.2 286.7 1.0 91.5
Food quality - 16 - 57.4 - 44.1
Sustainable development - 33 - 155.8 - 98.3
Science and society - 11 - 3.5 - 3.2
Aviation and space - 7 - 32.9 - 20.2
Other - 3 - 11.3 - 7.1
Total 77 497 199.9 1826.8 157.9 1123.1

Tab. 4 - Tuscan participation in FP6 province by province

Province Joining in Italian projects Joining in as leaders Participation in foreign Total participation
projects

Arezzo 1 0 5 6
Florence 52 33 121 206
Grosseto 0 0 0 0
Leghorn 3 0 13 16
Lucca 3 0 7 10
Massa Carrara 6 0 10 16
Pisa 55 32 140 227
Pistoia 0 0 0 0
Prato 4 2 16 22
Siena 19 10 27 56
Tuscany 143 77 329 549
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 43


Non è certo questa la sede, né sono questi gli strumenti per elabora- financed in scientific circles on life
Sciences and biotechnologies,
re una sorta di graduatoria di valori; altri soggetti, con un numero
nanotechnologies, new materials
minore di progetti, potranno aver ottenuto finanziamenti più consi- and processes and mobility where
stenti, altri ancora, in Toscana o altrove, potranno aver fatto segnare Tuscan participants manage to
un rapporto più elevato fra progetti finanziati e progetti proposti; obtain financing far superior to the
average participation percentage in
oltre tutto abbiamo già segnalato che questi dati vanno guardati con the Seventh Framework Programme.
molta cautela, ma che le Università e gli organismi di ricerca toscani, They clearly indicate a net
alle prese con pesanti problemi di bilancio e di organizzazione, ab- concentration of FP6 financing in
universities and research Areas of
biano trovato il modo, il tempo, la capacità di riuscire ad elaborare, the National Council for Scientific
e confinanziare progetti di cooperazione scientifica con altri sogget- Research in view of single projects
ti europei in misura nettamente superiore ai valori medi nazionali, led by Tuscan participants (42.8 % of
projects in the Florentine province,
riuscendo ad intercettare circa l’1 % del volume finanziario com- 41.5 % of projects in the province of
plessivo di FP6, è un fatto sicuro e degno di nota. Pisa and 13% in the province of
Con un esito proporzionalmente identico, FP7 potrebbe far conflui- Siena) and of participations (36.4%
of participations in the Florentine
re in Toscana circa 500 milioni di euro da oggi al 2013 (valore quasi province, 38.4% of participations in
corrispondente alle somme programmate dalla Regione Toscana sul the province of Pisa and 13.3% in
Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, sul Fondo per le Aree the province of Siena.
The most significant datum is the
Sottoutilizzate e sulle altre fonti di finanziamento del bilancio regio- high number of projects approved
nale per il medesimo periodo di programmazione), considerazione amongst those proposed by public
sufficiente per mettere a punto una strategia di promozione e soste- research organisations (totalling
67.1% of projects financed)
gno anche del Settimo P.Q. come strumento per la qualificazione
especially Scuola Superiore San-
della rete della ricerca e dell’innovazione in Toscana. t’Anna that, with 10 approved
Così nel protocollo sottoscritto il 23 luglio 2007 fra il Presidente della projects (we are still using the
Regione Toscana ed i Rettori e Direttori delle Istituzioni universita- conditional because we did not even
attempt to check data on the other
rie della Toscana è stato concordato “La Giunta regionale e le Istitu- three regions) would be a first-rate
zioni universitarie intendono cooperare per l’istituzione in Toscana national participant, on a par with
di uno spazio regionale della ricerca, attraverso il coordinamento Milan’s Technical College, Labor
S.r.l. in Rome and ahead of Fiat
dei vari soggetti interessati (università, centri di ricerca, imprese ed Ricerche in Turin and D’Appolonia
enti locali) e per favorire la partecipazione alle procedure del VII S.p.A. in Genoa. This is definitely not
programma quadro per la ricerca e lo sviluppo tecnologico, princi- the right occasion and we are not
equipped to rate values: other
pale strumento finanziario della ricerca dell’Unione Europea, al fine
participants, with a smaller number
di rafforzare le capacità di ciascun soggetto ed il potenziale di ricer- of projects, might have received
ca complessivo. A tal fine la Giunta regionale e le Istituzioni univer- larger funds while others – in
sitarie attivano un comune punto di contatto con gli uffici della Com- Tuscany or elsewhere – could have
indicated a higher ratio between
missione Europea presso l’Ufficio di collegamento della Regione To- financed and proposed projects.
scana a Bruxelles, a sostegno della progettualità del sistema regiona- Above all, we have already pointed
le.” out that this data must be considered
very cautiously but also that
Sempre per favorire la partecipazione alle procedure del VII P.Q. Universities and Tuscan research
per la ricerca e lo sviluppo tecnologico, nel Programma Attuativo organisations, faced with serious
Regionale del P.O.R. Obiettivo Competitività regionale e occupa- budget and organisational projects,
have found a way, the time and the
zione 2007 – 2013 è stata prevista la possibilità di finanziare non
capacity to process and co-finance
solo progetti di ricerca cooperativa in ambito regionale, per importi scientific cooperation projects with
anche rilevanti (massimo 7,5 milioni di euro), ma anche studi di other European participants to a far
fattibilità di progetti di ricerca, proprio al fine di favorire l’elabora- greater extent than national average
values. They definitely managed to
zione di progetti di cooperazione scientifica da candidare in ambito intercept approximately 1.1% of
FP7. Forme di cofinanziamento dei progetti di ricerca potranno inoltre FP6’s overall financial volume,
essere assicurate per colmare la differenza fra l’intensità dei cofinan- which is quite a feat.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

44 ARTI & MERCATURE


Tab. 5 - Progetti finanziati a soggetti toscani da FP6 (milioni di euro)

Ente o azienda N° progetti Costo dei progetti Contributo FP6

Scuola Superiore Sant’Anna - Pisa 10 37,96 26,98


Consorzio Interuniversitario Nazionale Scienza e Tecnologia dei Materiali 7 31,85 30,66
I.N.S.T.M. - Firenze
Istituto Universitario Europeo 7 7,01 5,27
Università degli studi di Firenze 6 21,09 14,95
Università degli studi di Pisa 6 7,04 5,57
Chiron S.r.l. - Siena 5 20,53 17,30
Università degli studi di Siena 4 10,11 8,42
Ingegneria Dei Sistemi - Pisa 3 12,08 11,38
European Laboratory For Non-Linear Spectroscopy (Lens) - Firenze 3 2,38 2,38
Metaware S.p.A. - Pisa 3 15.60 10,43
Esaote S.p.A. Firenze 2 8,54 4,42
Consorzio Pisa Ricerche 2 2,50 1,28
Centro Risonanze Magnetiche – Cerm - Firenze 2 2,05 2,05
Siena Biotech S.p.A. 1 10,23 7,49
Boehringer Ingelheim – Reggello (FI) 1 7,68 4,40
Tecnotessile S.r.l. - Prato 1 3,00 1,96
PIN S.c.r.l. - Prato 1 2,20 2,20
Firenze Tecnologia (Azienda Speciale C.C.I.A.A.) - Firenze 1 1,53 1,30
Camera di Commercio di Firenze 1 0,71 0,63
Scuola Normale Superiore - Pisa 1 0,50 0,30
Istituto Laser Medicina - Firenze 1 0,15 0,15
Istituto Nazionale di Astrofisica - Osservatorio Astrofisico Arcetri - Firenze 1 0,14 0,14
Eta Consulting – S.r.l. - Firenze 1 0,11 0,08
Totale Progetti Toscani 77 193,76 157,87

Tab. 5 - FP6’s financing of Tuscan projects (millions of euros)

Authority or company No. of projects Cost of projects FP6 grant

Scuola Superiore Sant’Anna - Pisa 10 37.96 26.98


Consorzio Interuniversitario Nazionale Scienza e Tecnologia dei Materiali 7 31,85 30,66
I.N.S.T.M. - Florence
European University Institute 7 7.01 5.27
Florence University 6 21.09 14.95
Pisa University 6 7.04 5.57
Chiron S.r.l. - Siena 5 20.53 17.30
Siena University 4 10.l1 8.42
Ingegneria Dei Sistemi - Pisa 3 12.08 11.38
European Laboratory For Non-Linear Spectroscopy (Lens) - Florence 3 2.38 2.38
Metaware S.p.A. - Pisa 3 15.60 10.43
Esaote S.p.A. Florence 2 8.54 4.42
Consorzio Pisa Ricerche 2 2.50 1.28
Centro Risonanze Magnetiche – Cerm - Florence 2 2.05 2.05
Siena Biotech S.p.A. 1 10.23 7.49
Boehringer Ingelheim – Reggello (Florence 1 7.68 4.40
Tecnotessile S.r.l. - Prato 1 3.00 1.96
PIN S.c.r.l. - Prato 1 2.20 2.20
Firenze Tecnologia (Chamber of Commerce Special Agency) - Florence 1 1.53 1.30
Florentine Chamber of Commerce 1 0.71 0.63
Scuola Normale Superiore - Pisa 1 0.50 0.30
Istituto Laser Medicina - Florence 1 0.5 0.15
Istituto Nazionale di Astrofisica - Osservatorio Astrofisico Arcetri - Florence 1 0.14 0.14
Eta Consulting – S.r.l. - Florence 1 0.11 0.08
Total no. of Tuscan projects 77 193.76 157.87
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 45


ziamenti assicurati da FP7 e quelli resi possibili dalle disposizioni projects to candidate as part of the
FP7 was envisaged to foster
comunitarie in materia di aiuti per la ricerca l’innovazione e lo svi-
participation in the Seventh
luppo. Framework Programme for research
Se FP7 non è l’unico strumento di promozione della cooperazione and technological development
scientifica (ricordiamo anche le azioni per l’internazionalizzazione procedures and in the Regional
Enactive Programme of the Regional
previste dal P.O.R. F.S.E., ed i progetti di cooperazione finanziati dal Operating Plan for Regional and
F.E.S.R. sul Programma Cooperazione Territoriale), e seppure sia evi- Employment 2007 – 2013.
dente che la politica a favore della ricerca rimane, a livello comuni- Furthermore, forms of co-financing
research projects can be ensured to
tario, infinitamente meno incisiva della Politica Agricola Comunita- bridge the gap between the intensity
ria, nonostante le affermazioni della strategia di Lisbona, siamo con- of co-financings ensured by 7FP and
vinti che una maggiore attenzione alla qualità redazionale dei pro- co-financings enabled by community
provisions on research, innovation
getti di ricerca, un più stretto collegamento con gli uffici della Com- and development aid.
missione e con i National contact point pubblicati sul sito http:// If FP7 is not solely instrumental to
cordis.europa.eu/fp7/ncp_en.html, oltre che un maggiore e più in- promoting scientific cooperation (let
cisivo impegno della Regione Toscana nel favorire la partecipazione us also remember
internationalisation action
a FP7, possano effettivamente assicurare risultati ancora più positivi stipulated by the P.O.R., F.S.E., and
che in passato, e determinanti per il sistema della ricerca in Toscana, joint projects financed by the F.E.S.R.
anche migliorando la capacità dei vari soggetti (organismi di ricerca as part of the Territorial
Cooperation Programme) and even
pubblici ed imprese, in primo luogo) di cooperare ed interagire fra though it is obvious that the policy
loro per conferire reale significato a nozioni come spazio regionale in favour of research is still far less
della ricerca o rete della ricerca e dell’innovazione, che utilizziamo incisive than the Community’s
Agricultural Policy despite the
nei documenti ufficiali, ma che sembrano ancora lontane dal realiz-
Lisbon strategy’s statements, we are
zarsi nella nostra esperienza quotidiana. convinced that focusing on research
projects’ editorial quality, closer ties
with the Commission’s offices and
with national contact points
published in the website http://
cordis.europa.eu/fp7/ncp_en.html
and the Tuscan Regional
With a proportionately identical set up a regional research area in Administration’s greater commitment
outcome, FP7 could bring Tuscany by coordinating various to foster joining in FP7, can actually
approximately 500 million euros participants (universities, research ensure that findings will be even
between now and 2013 (almost institutes, enterprises and local more positive and overriding than
equivalent to the amounts authorities) and to foster joining in they were in the past for the Tuscan
programmed by the Tuscan Seventh Framework Programme research system, also improving the
Regional Administration out of the procedures for research and cooperation and interaction
European Regional Development technological development, the capacity of various participants
Fund, out of the Backwaters Fund European Union’s number-one (public research organisations and
and out of other regional budget- financial tool, in order to enterprises primarily) to give real
financing sources for the same strengthen every participant’s meaning to notions like regional
programming period): this is capacity and overall research research area or research and
enough to formulate a promotional potential. For this purpose, the innovation network used in official
and support strategy also for the Regional Council and Universities documents but by no means
Seventh Framework Programme as are establishing contact with the practiced daily.
instrumental to upgrading the European Commission’s offices at
research and innovation network in the Tuscan Regional
Tuscany. Administration’s liaison office in
That is why – in the memorandum Brussels to support the regional
undersigned on 23rd July 2007 system’s planning.”
between the President of the Tuscan The possibility of financing not just
Regional Administration and the regional joint research projects,
Deans and Directors of Tuscan also for large sums (maximum 7.5
Universities – it was agreed that million euros), but also research
“The Regional Councils and project feasibility studies to foster
Universities intend to cooperate to the processing of joint scientific
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

46 ARTI & MERCATURE

Le province con l’università


hanno una marcia in più
Le idee e i progetti devono far convergere Piano Regionale di Sviluppo
e VII Programma Quadro

EUGENIO BARONTI
PROVINCIAL Assessore alla casa, ricerca, università e politiche dei consumatori e utenti
ADMINISTRATIONS WITH
UNIVERSITIES HAVE THE
EDGE
Eugenio Baronti councillor for homes, L’umanità oggi è di fronte ad un bivio, ad un passaggio difficile e
research, universities and consumer decisivo di portata storica che ci costringe a scegliere, qui ed ora,
and user policies verso quale direzione proseguire. Dobbiamo farlo subito, prima che
Mankind has come to a crossroad: si oltrepassi il punto critico di non ritorno. Decidere se continuare
we have to reach a decision, vital to nella direzione dell’attuale modello di sviluppo che ci sta portando
our history, as to which way to go. alla rovina, che sta consumando il capitale naturale terrestre a ritmi
We must decide immediately before
frenetici, che modifica profondamente le caratteristiche fisiche e
we reach the point of non-return. We
have to decide whether or not to biologiche della terra con conseguenze potenzialmente catastrofi-
continue in the direction of the che, che continua irresponsabilmente a perseguire una crescita illi-
current development pattern which mitata dentro un ecosistema finito e limitato com’è il pianeta terra, o
is ruining us, frenetically consuming
natural ground capital, radically cambiare direzione, percorrendo con decisione la strada della
changing the earth’s physical and riqualificazione e dell’innovazione perché vogliamo consegnare
biological characteristics with questo pianeta, che non è nostro, alle future generazioni, da cui lo
potentially catastrophic
consequences and that irresponsibly abbiamo in prestito. La direzione non può che essere quella della
continues to pursue boundless conversione ecologica verso un nuovo modello di sviluppo
growth with the earth’s finished, qualitativo, per innovare il sistema produttivo - modificare i cicli della
limited ecosystem or change
produzione - ridurre la pressione e l’impatto sul territorio dei nostri
direction, choosing the route of
upgrading and innovation because distretti industriali - ridurre le emissioni in atmosfera, la produzione
we wish to hand this borrowed dei rifiuti - il consumo di energia e lo spreco di risorse – costruire un
planet over to future generations. nuovo sistema energetico da fonti rinnovabili calibrato e autocentrato
The only route to take is ecological
conversion towards a new sulle diverse specificità territoriali - promuovere la sicurezza, la salu-
upgrading pattern to innovate te e la qualità della vita – il dialogo interculturale, la coesione socia-
production technology: changing le, la riqualificazione del patrimonio urbano secondo i criteri del-
work cycles; reducing pressure and
our industrial districts’ impact l’edilizia sostenibile - un nuovo sistema di mobilità delle merci e
locally; reducing emissions into the delle persone - l’ecoefficienza nel governo del territorio e nella ge-
atmosphere and waste production, stione dei servizi. Una società evoluta ha il dovere di mobilitare
energy consumption and resource
tutte le energie disponibili, umane e finanziarie, le sue capacità
wastage to build a new energy
system from gauged renewable creative, mettere in gioco e dispiegare tutte le potenzialità di quello
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 47


che è il suo bene comune più prezioso: la conoscenza, l’Università, sources self-centred around various
local specificities; promoting safety,
la ricerca, la formazione e l’innovazione, per cercare di vincere que-
health and the quality of life; the
sta grande sfida epocale. intercultural dialogue, social
La Regione Toscana ha già intrapreso questo cammino cercando di cohesion, upgrading of our urban
far convergere tutte queste energie e risorse, in modo coordinato e heritage according to sustainable
building criteria – a new system of
integrato, verso questa direzione, verso quegli obiettivi strategici già merchandise and peoples’ mobility;
fissati nel Piano Regionale di Sviluppo per collocare la Toscana del eco-efficiency in governing the
futuro nel segmento di alta innovazione nella divisione internazio- territory and in service management.
An evolved society is pledged to
nale del lavoro. La forza per fare questo percorso non ci manca, mobilize all available human and
possiamo contare su di una prestigiosa rete territoriale di istituzioni financial energies and its creative
universitarie, di laboratori e centri di ricerca a cui guardano con capacities to stake and deploy all its
capacities inherent to its most
interesse comunità ed istituzioni locali, sistemi di imprese, compre- precious common asset - knowledge,
se le aziende di servizi pubblici, fondazioni, istituti di credito… Universities, research, training and
La Toscana è terra di grandi tradizioni, di un sapere antico che ha innovation - to try to win this great
contribuito a plasmare i nostri paesaggi rurali, i nostri centri storici, è epoch-making challenge.
The Tuscan Regional Administration
crocevia di pace e di civiltà e per questo è impegnata, con grande has already taken this route in an
convinzione, per vincere questa sfida che non si gioca solo in casa attempt to make all this energy and
ma anche nel campo dello spazio della ricerca europeo e in quello resources converge in this direction
towards strategic aims already fixed
internazionale, perché la collaborazione e la cooperazione europea in the Regional Development Plan
e internazionale rompe il particolarismo e la frammentazione di atti- placing Tuscany in the high
vità, di programmi e politiche di ricerca nonché la differenza e spes- innovation segment in the
international work division in future.
so il divario crescente tra i diversi territori regionali. Lo spazio euro-
We do not lack the strength to take
peo della ricerca e dell’innovazione può assicurare la piena mobilità this route: we can count on a
dei ricercatori e migliori condizioni di insediamento e trattamento prestigious local network of
economico, può integrare le infrastrutture della ricerca, può costru- universities, laboratories and
research centres of interest to
ire una governance più integrata e partecipata e infine un’ampia community and local systems,
apertura dello spazio europeo al mondo. La centralità della coopera- business systems including public
zione scientifica è riconosciuta dalla Commissione Europea che in- companies, foundations and banks…
Tuscany is steeped in tradition and
veste oltre 32 miliardi di euro, attraverso il programma Cooperazio- age-old knowledge that has helped
ne del settimo programma quadro 2007-2013, nei settori prioritari to shape its rural landscapes and
della salute, dei prodotti alimentari, dell’agricoltura e delle historic centres. It is a peaceful,
civilized crossroads and that is why
biotecnologie, delle tecnologie della società dell’informazione e della
it is determined to win this
comunicazione, delle nanoscienze, delle nanotecnologie, dei mate- challenge, which is not only played
riali e nuove tecnologie di produzione dell’energia, dell’ambiente e on home ground but also in the field
dei cambiamenti climatici e dei trasporti, delle scienze umanistiche, of European and international
research because European and
socio economiche, della sicurezza e dello spazio. international collaboration and
Dobbiamo iniziare a rimettere in discussione e modificare radical- cooperation break down the
mente l’attuale modello di governance regionale che, per rispon- peculiarity and fragmentation of
businesses, programmes and
dere ed essere all’altezza di questi obiettivi, dovrà essere meno research policies and differences and
settorializzato, meno separato e organizzato per compartimenti rigi- often the widening gap between
di; dovrà essere più flessibile e capace di coordinarsi in un grande various regions. The European
research and innovation area can
progetto integrato che si propone di rendere operativo, entro il 2010,
ensure researchers’ full mobility and
lo spazio regionale della ricerca e dell’innovazione con l’obietti- better settlement and payment
vo di favorire la competitività e l’internazionalizzazione del sistema conditions. Moreover, it can
pubblico e privato della ricerca nella nostra regione, per coordinarla supplement research infrastructures,
build better integrated, more shared
e promuoverla, in stretta collaborazione con le Istituzioni universita- governance and, lastly, open Europe
rie e i centri di eccellenza operativi nel settore. up to the world. Scientific
cooperation’s centrality is
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

48 ARTI & MERCATURE


acknowledged by the European Il nostro piano di azione immediato è quello di consolidare i rappor-
Commission that invests over 32
ti tra i diversi soggetti di questa rete, per annullare la distanza tra il
billion, through the Cooperation
programme of the Seventh Framework nostro sistema di imprese e le punte avanzate di eccellenza scienti-
Programme 2007-2013, in priority fica e tecnologica, assicurando informazione, supporto e conoscen-
sectors: health; foodstuffs; agriculture za ad un sistema produttivo, quello toscano, caratterizzato dalla for-
and biotechnologies; information and
communication technologies; tissima presenza di piccole imprese che sono oggettivamente in gran-
nanosciences; nanotechnologies; de difficoltà nell’identificare prima, e nel realizzare poi, significativi
materials and new technologies to progressi nel campo dell’innovazione anche per mancanza di cono-
produce energy, the environment and
climatic and transport changes; scenza dei traguardi innovativi raggiunti in tanti settori. Per questo il
humanities; socio economics; safety futuro si gioca anche sulla capacita di mettere in rete le conoscenze,
and space. i risultati raggiunti, far incontrare la domanda di innovazione delle
We must start to query and radically
change the current regional
imprese con l’offerta di trasferimento tecnologico dei risultati della
governance pattern which, to meet ricerca.
and achieve these aims, must be less Se si analizzano i risultati della partecipazione della Toscana al Sesto
sectorial and less separate and Programma Quadro, salta immediatamente agli occhi che le pro-
pigeon-holed. It should be more
flexible and capable of coordinating vince che hanno l’università e centri importanti di ricerca han-
itself in a major integrated project, no una marcia in più, un grande valore aggiunto, le altre perdono
which intends making the regional terreno è hanno grandi difficoltà. Su 65 progetti finanziati con risor-
research and innovation space
operative by 2010 to foster se europee, le tre città universitarie fanno la parte del leone divi-
competitiveness and our regional
public and private research system’s
internationalisation to coordinate
and promote it in close collaboration
with universities and centres of
excellence that operate in the sector.
Our immediate action plan is to
establish relations between various
subjects in this network to cancel the
distance between our business system
and peaks of scientific and
technological excellence, ensuring
information, support and knowledge
to the Tuscan production system,
typified by small enterprises that are
finding it hard to identify and make
significant progress in the field of
innovation also due to their lack of
knowledge about innovative
achievements in numerous sectors.
That is why the future also depends
on the capacity to network
knowledge and findings and make
businesses’ innovation demand
encounter the technological transfer
offered by research findings.
If we were to analyse Tuscan findings
in the Seventh Framework
Programme, the fact that provinces
with universities and major research
centres have the edge, great added
value, immediately springs to mind.
Other provinces are losing ground
and finding it very hard. Out of 65
projects financed with European
resources, the three university cities
take the lion’s share sharing 93% of
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 49


dendosi il 93% dei progetti finanziati, alle altre 7 province rimango- financed projects amongst
themselves. The other seven
no meno che le briciole, un 7%, cioè un solo progetto finanziato.
provinces are left with the crumbs:
Questi allarmanti risultati ci devono spingere a far presto, a fare siste- 7%, i.e. one single financed project.
ma per impedire che cresca un divario tra le diverse aree del territo- These alarming results must urge us
rio della nostra regione. on to set the rules to prevent the gap
from widening between various local
Come Regione Toscana porteremo in approvazione in tempi brevi areas in our region.
la proposta di legge regionale per la promozione della ricerca, del- As the Tuscan Regional
l’innovazione e delle attività universitarie e di Alta formazione dove Administration, we shall shortly
approve the regional bill to promote
il punto qualificante sarà proprio l’istituzione della Rete regionale research, innovation and university
della ricerca e dell’innovazione che sostanzierà funzioni, poteri, and higher training peaking in the
modalità organizzative, campo di azione e risorse finanziarie ne- establishment of the Regional
research and innovation network
cessarie. Introdurrà una metodologia certa e trasparente di valuta- that will substantiate functions,
zione, preliminare, in itinere e finale sui risultati conseguiti. powers, organisational procedures,
Questo servirà per facilitare l’accesso degli organismi di ricerca e fields of action and necessary
delle imprese toscane al Settimo Programma Quadro 2007-2013 in- financial resources. It will introduce
a definite, transparent methodology
tegrando queste opportunità in una cornice di interventi e di fonti in assessing findings preliminarily,
finanziarie che consentano, congiuntamente, di valorizzare le continually and finally.
potenzialità della ricerca toscana. This will serve to facilitate research
organisation and Tuscan businesses’
access to the Seventh Framework
Programme 2007-2013
supplementing these opportunities
against a backdrop of action and
financial sources that jointly enable
the valorisation of Tuscan research
potential.
An opportunity that must not be
grasped wholeheartedly is joining in
the “Knowledge regions”
Programme announcement -
intended to build interregional
partnership with the participation of
research, businesses and other
subjects - that expires on 4th March
2008 and makes available 9.3
million euros.
Another weak point that must be
detected and overcome is the
inadequate perception of research’s
role in national and regional
policies. Contrary to common belief,
it can easily be encountered in the
scarcity of resources allocated to it
in various countries and regions.
The perception of research’s
widespread role is equally
inadequate: in academic circles,
which often allocate only minor
amounts of the resources they
handle; in businesses, which often
confine their demand for knowledge
to the need to introduce high tech
elements in the low tech sector or to
optimize work cycles, incapable of
looking to the future without raising
the issues of environmental
sustainability, saving natural
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

50 ARTI & MERCATURE


resources and recognising research Un’occasione da non perdere e da affrontare con spirito di sistema è
and innovation as a chance to
radically improve our own living la partecipazione al bando del Programma “Regioni della conoscen-
conditions and our own environment. za”, con scadenza 4 marzo 2008, che rende disponibili 9,3 milioni
Lastly, we must work hard to promote di euro, destinati a costruire un partenariato interregionale, con la
and strengthen ties between science
and society, foster initiatives that partecipazione degli attori della ricerca, delle imprese, e di altri sog-
strengthen European local and getti.
regional authorities’ action in this Altra criticità da rilevare e da superare è l’inadeguata percezione
sector and encourage the exchanging
of best practices and experiences. It del ruolo della ricerca stessa nelle politiche nazionali e regio-
is necessary to inform public opinion nali. Contrariamente a quanto si afferma in linea di principio, la si
about research findings . In final può facilmente riscontrare nella scarsità delle risorse destinategli nei
analysis, it is necessary to change its
perception, giving it back its prestige vari paesi e nelle varie regioni. Altrettanto inadeguata è la percezio-
and acknowledging its strategic ne del ruolo della ricerca anche a livello diffuso: nelle istituzioni
importance in upgrading our future. accademiche, che vi destinano spesso modeste quote delle risorse
It is strategically crucial to build a
strong relationship between science gestite; nelle imprese, che spesso limitano la propria domanda di
and society and equally close ties conoscenza alla esigenza di introdurre elementi di tecnologia avan-
with the territory to find solutions zata in settori low tech, o di ottimizzare processi produttivi, incapaci
capable of responding to their needs
and to organise the spreading of di vedere oltre il presente, senza porsi problemi di sostenibilità am-
knowledge and transferability of bientale, di risparmio di risorse naturali, di vedere nella ricerca e
results. nella innovazione le possibilità di cambiamento radicale, in meglio,
To conclude, the future is in our
hands. It is up to all of us to use and delle proprie condizioni di vita e del proprio ambiente.
exploit the huge store of knowledge Dovremo, infine, lavorare molto per promuovere e rafforzare i
that we have accumulated and legami tra scienza e società, favorire le iniziative che permettano
laboriously developed in recent
decades of major transformation and alle autorità locali e regionali europee di rafforzare la loro azione in
innovation to move towards a new questo settore, per incentivare lo scambio delle migliori pratiche ed
development pattern and sustainable esperienze. È necessario informare, far conoscere e diffondere nel-
life styles. We must do so promptly
before causing irreversible damage to l’opinione pubblica i risultati, gli effetti della ricerca. In definitiva, è
the natural ecosystem. The world of necessario cambiare la sua percezione, ridarle il prestigio e l’impor-
scientific, classic, cultural and social tanza che merita come fattore strategico determinate per dare qua-
knowledge should make us move in
this direction, not just supplying us lità al nostro futuro.
with sustainable technological Costruire un rapporto forte tra scienza e società è strategicamente
innovation but also with decisivo, così come costruire un legame altrettanto forte con il terri-
supplementary intercultural dialogue
and social cohesion routes essential torio per trovare soluzioni capaci di dare una risposta alle loro esi-
to standing up to the shock wave of genze e bisogni, per organizzare la diffusione della conoscenza e la
major transformations that are trasferibilità dei risultati.
inevitable in the near future.
Per concludere, il futuro è nelle nostre mani. Dipende da tutti noi
come utilizzare e mettere a frutto l’immenso patrimonio di cono-
scenze che abbiamo accumulato e poderosamente sviluppato in
questi ultimi decenni di grandi trasformazioni e innovazioni, andare
nella direzione di un nuovo modello di sviluppo e stili di vita sostenibili.
Dobbiamo farlo in tempi utili, prima di procurare danni irreversibili
all’ecosistema naturale. Il mondo della conoscenza, scientifica,
umanistica, culturale e sociale dovrà condurci su questa strada, non
solo fornendoci innovazione tecnologica sostenibile ma anche per-
corsi di integrazione, di dialogo interculturale, di coesione sociale
che diventano fondamentali per reggere l’onda d’urto di grandi tra-
sformazioni inevitabili nel prossimo futuro.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 51


La politica regionale per le imprese

Facilitatori
d’innovazione
Intervista ad Ambrogio Angelo Brenna,
Assessore regionale alle attività produttive

JACOPO CHIOSTRI
Giornalista

Assessore Brenna, come si posiziona la Toscana rispetto agli INNOVATION


obiettivi di Ricerca e sviluppo (R&S) al quale è dedicato il Setti- FACILITATORS
mo Programma Quadro dell’Unione Europea? Regional policy for enterprises
Interview of Ambrogio Angelo Brenna,
Inizierei col dire che la Regione, con il Piano regionale di sviluppo regional manufacturing councillor, by
(PRS), il Piano Regionale dello Sviluppo Economico (PRSE) ed il Pro- Jacopo Chiostri, journalist.
gramma Operativo Regionale (POR) ha rinnovato il proprio impe-
Councillor Brenna, how is Tuscany
gno verso gli obiettivi strategici indicati da Lisbona 2000 e da placed in terms of the Research and
Barcellona 2002 per la creazione di una Società basata sulla Cono- Development (R&D) aims on which the
scenza. Il Consiglio Europeo ha fissato un obiettivo chiaro per l’evo- European Union’s Seventh Framework
Programme is based?
luzione futura del sostegno finanziario a favore della ricerca, stabi-
lendo che la spesa complessiva in Ricerca e Sviluppo e l’innovazio- I would start off by saying that the
Regional Administration - with the
ne all’interno dei Paesi membri dovrà crescere fino al 3% del PIL
Regional Development Plan, the
entro il 2010. Ha inoltre precisato che due terzi di questi nuovi in- Regional Economic Development Plan
vestimenti dovranno provenire dal settore privato. In Toscana rispet- and the Regional Operating
to al PIL la spesa in Ricerca e Sviluppo si attesta al 1,2%, lontana Programme – renewed its commitment
towards the strategic aims indicated
quindi dagli obiettivi comunitari, e la parte pubblica incide per il in Lisbon 2000 and in Barcelona
70% a fronte del 30% della parte privata. Non c’è dubbio che dob- 2002 to create a knowledge-based
biamo fare i conti con il tessuto imprenditoriale toscano, che ha di- Society. The European Council set a
clear target for the future development
mensioni strutturali che rendono problematico sviluppare piani in- of financial support in favour of
dustriali di investimento in R&S, che risultino sostenibili economica- research by establishing that total
mente nel medio lungo periodo; ma ritengo che dovremo anche expenditure on research and
development and innovation in
perfezionare il sistema regionale dell’innovazione, che si compone member countries has to grow up to
di un articolato complesso di strutture di trasferimento tecnologico 3% of the GDP by 2010. Furthermore,
alle imprese (30 tra centri di trasferimento tecnologico pubblici e it specified that two-thirds of these
new investments should originate from
privati ed incubatori tecnologici) che raccoglie la domanda di inno- the private sector. As for GDP in
vazione e veicola i processi di propagazione della conoscenza dal Tuscany, expenditure on research and
sistema della ricerca (regionale nazionale e comunitaria) al sistema development is around 1.2% and,
therefore, far off community targets
economico, ma che necessita di un momento di razionalizzazione, and the public sector accounts for
di sistematizzazione delle eccellenze e di maggior coordinamento. 70% versus 30% of the private sector.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

52 ARTI & MERCATURE


No doubt we have to reckon with Quali sono le linee d’intervento con cui la Regione sosterrà i
Tuscan businesses, whose structural
sistemi locali associando competenze ed abilità territoriali alle
size curtails R&D investment
manufacturing plans that are dinamiche sistemiche dei processi innovativi?
financially sustainable in the medium
to long period. However, I maintain Le principali linee di azione articolate nei nostri strumenti di pro-
that we must also perfect the regional grammazione sono il Distretto Integrato Regionale e Lo Spazio Re-
innovation system, which consists of a
subdivided complex of private and gionale dell’Innovazione e della Ricerca con il Distretto Tecnologico
public technological transfer facilities delle tecnologie abilitanti-ICT&Security.
and technological incubators) that Con le attività a sostegno del Distretto Integrato Regionale si
retrieve innovation applications and
convey knowledge spreading processes promuovono azioni per creare e consolidare un sistema di relazioni
from the (regional, national and dei sistemi produttivi locali (distretti industriali, sistemi produttivi lo-
community) research system to the cali, poli di produzione, cluster tecnologici) intesi come poli di
economic system but which also competitività. Pensiamo ad un distretto costituito dalle eccellenze
requires rationalization,
systematisation of excellences and settoriali integrate e aperto al coinvolgimento di altre realtà produt-
greater coordination. tive economiche italiane, in cui le logiche territoriale non sono ab-
bandonate bensì valorizzate secondo logiche translocali. Si tratta di
What are the action lines with which the
Regional administration shall support sostenere un processo di apertura dei distretti al mondo, come nuo-
local systems by associating expertise va e diversa capacità di inserirsi in forme innovative. Questo pre-
and territorial proficiency with the suppone di far convivere gli storici e consolidati vantaggi del
innovative processes’ systematic
dynamics?
radicamento locale con il “nuovo circuito globale” sviluppando logi-
che diverse e più articolate di funzionamento dei sistemi locali di
The main lines of action split up in our produzione.
programming tools are Regional Con le attività del Distretto ICT & Security si punta invece a con-
Integrated Districts and the Regional
Innovation and Research Area with the solidare le dinamiche dell’innovazione, della ricerca e del trasferi-
Technological district of ICT & mento tecnologico che il sistema regionale esprime.
Security-enabling technologies. In particolare, alla luce delle eccellenze scientifiche ed in conside-
With activities supporting the Regional
Integrated District, action is taken to razione delle competenze produttive presenti nel territorio regio-
create and consolidate a relational nale, sono stati individuati alcuni assi tecnologici che riconoscono
system of local manufacturing systems nelle ICT una tecnologia abilitante e trasversale per il sistema impre-
(industrial districts, local
manufacturing systems, manufacturing
sa, e nella “Security” un richiamo alla sicurezza di processo e di
centres and technological clusters) prodotto, sia per il sistema impresa, che per il consumatore finale. A
intended as competitiveness centres. questo si accompagnano altre tecnologie di carattere trasversale con-
We have in mind a district consisting of nesse alle specializzazioni produttive dei sistemi manifatturieri re-
integrated trade excellences open to
involving other Italian manufacturing gionali. Le tecnologie chiave costituiscono le tecnologie prioritarie
and economic realities where district che devono consentire di agire strutturalmente sulla competitività e
logics have not been abandoned but sull’attrattività della Regione Toscana. La Regione intende sostenere
are valorised according to cross-
border logics. It is a question of il loro sviluppo, la loro utilizzazione e applicazione attraverso gli stru-
opening up districts to the world at menti di incentivazione alla domanda da parte delle imprese e al
large, as a new, different capacity of trasferimento.
fitting into innovative forms. This
assumes the coexistence of the local Successivamente, nel contesto dell’Economia della Conoscenza, si
establishment’s historic and deve puntare sulla “propagazione della conoscenza” e le dinamiche
consolidated advantages with the di trasferimento tecnologico costituiscono le direttrici strategiche per
“new global circuit” developing l’innovazione di prodotto. Le componenti immateriali della catena
different, more articulate logics behind
local manufacturing systems. del valore assumono un rilievo strategico per il posizionamento
ICT & Security District activities are competitivo dei sistemi territoriali e il trasferimento tecnologico di-
intended to consolidate innovation, venta un elemento di business, sulla base del quale articolare model-
research and technological transfer
dynamics expressed by the regional li organizzativi capaci di valorizzare le specificità produttive, non-
system. ché le eccellenze tecnologiche che il territorio presenta.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 53


Dove è più forte il collegamento tra PRSE ed innovazione e ri- Specifically, scientific excellences and
regional districts’ manufacturing
cerca?
expertise revealed technological
crossroads that acknowledge ICT as
In generale, sosteniamo lo sviluppo di segmenti tecnologici che ri- an business system-enabling
sultino abilitanti per il sistema impresa e che individuano nelle ICT il technology and security as a reference
proprio filone di riferimento e nelle tecnologie per la sicurezza di to process and product safety both for
the business system and for ultimate
processo e di prodotto, altre articolazioni di sviluppo. consumers. This is accompanied by
La Regione Toscana punta a consolidare il proprio ruolo di facilitatore other cross technologies linked to
d’innovazione, dando vita ad iniziative di sistema, che mirano al regional manufacturing systems’
manufacturing specializations. Key
potenziamento di “infrastrutture immateriali” dell’innovazione, come technologies are the priority
“piattaforme logistiche del trasferimento tecnologico” capaci di technologies that must enable
razionalizzare la domanda di innovazione e proiettarla sulle direttri- structural action to be taken in
ci locali ed internazionali dell’innovazione. Tuscan Regional Administration’s
competitiveness and attractiveness.
Le attività reticolari che concorrono allo sviluppo dello Spazio Re- The Regional Administration intends
gionale della Ricerca e dell’Innovazione si esplicano mediante to support their development and their
articolazioni regionali, nazionali e soprattutto europee. A livello re- use and application by boosting the
demand on the part of enterprises and
gionale si pone particolare attenzione ad attività di promozione e transfer. Subsequently, in a
sostegno delle dinamiche di Cluster, di filiera e di distretto. A livello Knowledge Economy context, we have
nazionale si sottolinea l’importanza della partecipazione alle attività to aim at “dissemination of
knowledge” and technological
di razionalizzazione e sistematizzazione promosse dall’Osservatorio transfer dynamics are strategic
nazionale della Ricerca e dell’Innovazione. A livello europeo si con- product-innovation guidelines. The
ferma l’impegno profuso dalla Regione Toscana in seno ad attività value chain’s intangible components
reticolari e progettuali promosse nell’ambito delle varie iniziative are strategically important to district
systems’ competitive positioning and
comunitarie, afferenti ai progetti derivati dai Programmi del VII° Pro- technological transfer becomes a
gramma Quadro della Ricerca. business triggering off organisational
L’obiettivo strategico è quello di attivare interventi a sostegno della models capable of valorising
manufacturing specificity as well as
capacità della PMI, come della grande impresa, di posizionarsi più the district’s technological
saldamente negli scenari competitivi globali; le leve del excellences.
posizionamento sono il trasferimento tecnologico e la valorizzazione
Where is the link between Regional
del capitale umano in una logica che va necessariamente oltre i con- Economic Develop Programming and
fini locali e regionali, attivando anche sinergie sistemiche a livello innovation and research strongest?
nazionale ed interregionale.
Generally speaking, we support the
development of technological
Quali sono gli impegni prossimi futuri del percorso iniziato con segments that enable the business
l’esperienza della Rete Regionale dell’Alta Tecnologia di metà system and that individuate ICT as
anni novanta? their series of reference and process-
and product-safety technologies as
other development subdivisions.
L’attenzione all’offerta d’innovazione ed approccio topdown ha in- The Tuscan Regional Administration
vestito sulla creazione dello Spazio Regionale dell’Innovazione e della aims at consolidating its role as
innovation facilitator, giving rise to
Ricerca attraverso politiche bottom up e ascolto alla domanda di system initiatives intended to
innovazione. Le politiche di sostegno territoriale sono state finaliz- strengthen innovation’s “intangible
zate alla creazione di infrastrutture materiali ed immateriali che fos- infrastructures” such as “logistics
sero abilitanti per una crescita di sistema. Le esperienze progettuali platforms capable of rationalising the
innovation demand and projecting it
sviluppate, a volte di estrema eccellenza, complessivamente hanno onto innovation’s local and
fatto crescere i sistemi locali proiettandoli all’interno dello spazio eu- international guidelines”.
ropeo della conoscenza, attraverso network interregionali della co- Networking that fosters the Regional
Research and Innovation Area is
noscenza. Adesso si tratta di mettere a regime queste esperienze, enacted through regional, national
potenziare la fase di mainstreaming e attuare percorsi di crescita and above all European subdivisions.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

54 ARTI & MERCATURE


On a regional scale, attention is sistemica di tipo radicale. In questo scenario le politiche industriali,
primarily focused on promoting and
integrate costituiscono un ulteriore passo verso la “clusterizzazione”
supporting Cluster, industry and
district dynamics. The importance of delle best practice regionali ed interregionali. Le politiche di soste-
joining in rationalisation and gno territoriale puntano, infatti, sul potenziamento di specifiche piat-
systematisation promoted by the taforme di trasferimento tecnologico – nell’ordine di 4-5 – raffor-
national Research and Innovation
Observatory is emphasized zando così l’ossatura delle dinamiche d’intelligence territoriale del
nationwide. The Tuscan Regional trasferimento tecnologico.
administration’s commitment is Parallelamente, le dinamiche di sviluppo interregionale saranno ul-
confirmed Europe-wise in networking
and planning promoted as part of teriormente sviluppate attraverso le varie esperienze di reti nazio-
community initiatives, referring to nali ed europee in cui la regione Toscana è già fortemente attiva e
designs from the Seventh Research che saranno rilanciate in seno alle prossime opportunità di program-
Framework Programme.
The strategic aim is to take action to
mazione integrata, a livello comunitario e nazionale.
support SME and large enterprises’ Razionalizzazione, sistematizzazione, focus sulla domanda d’inno-
capacity to position themselves more vazione e dinamiche traslocali e specificità territoriali divengono
soundly in global competitive elementi del “modus operandi” che nella prossima programmazio-
scenarios. Positioning levers are
technological transfer and the ne sarà messo a regime, attraverso specifici interventi di facilitazio-
valorisation of human capital in a ne e mainstreaming.
cross-border, regional logic also In ultimo, un riferimento deve essere rivolto alla cultura della valuta-
activating systematic teamwork
nationally and inter-regionally. zione.
Valutazione, coaching, benchmarking, foresight non possono essere
What are future commitments of the escluse dalla programmazione che ci traghetterà verso gli obiettivi
route that commenced with the
di Lisbona: ai fini di una concreta cultura della valutazione è infatti
Regional High Tech Network’s
experience in the mid-nineties? importante implementare veri e propri strumenti di intelligence del-
la competitività dei sistemi territoriali e della sostenibilità delle dina-
Focusing on the innovation supply miche di trasferimento e tecnologico.
and top-down approach invested in
creating Regional Innovation and La cultura della selettività e della sostenibilità degli interventi saran-
Research Space through bottom up no l’elemento portante per una politica industriale di ampio respiro,
policies and listening to the volta a valorizzare il capitale umano in ogni sua articolazione, le
innovation demand. District support
polices were intended to create dinamiche innovative a più alto valore aggiunto e i percorsi di cre-
tangible and intangible scita sistemica sostenibili e duraturi del nostro territorio.
infrastructures to boost systematic
growth. Somewhat excellent
planning experiences have boosted
local systems, projecting them into a
Europe of knowledge through
interregional knowledge networks. It
is now a question of steadying these which the Tuscan regional benchmarking and foresight
experiences, strengthening the administration is already very cannot be excluded from
mainstreaming stage and taking active and which will be re- programming that will make us
radical systematic growth routes. In launched as part of new achieve Lisbon aims. In fact, for
this scenario, integrated industrial integrated programming screening culture to materialise, it
policies are a further step towards opportunities community- and is important to use real district
“clustering” regional and nationwide. system competitiveness intelligence
interregional best practice. In fact, Rationalization, systematisation tools and technological dynamic
district support policies aim at and focusing on the innovation sustainability.
strengthening 4-5 specific demand, cross-border dynamics The culture of action selectivity
technological transfer platforms thus and district specificities become and sustainability will be crucial
strengthening technological transfer modus operandi elements that will to wide-ranging industrial policy,
district intelligence’s backbone. be steadied in forthcoming intended to valorise human capital
Likewise, interregional development programming through specific in all its subdivisions, high added
dynamics will be further developed fostering and mainstreaming. value innovative dynamics and
through various national and Ultimately, reference must be made long-lasting sustainable systematic
European network experiences in to rating. Screening, coaching, growth in our district.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 55

Scheda attività
(Fonte Assessorato Regionale alle Attività produttive)

Sostegno al trasferimento tecnologico mediante qualificazione centri di competenze e reti di trasferimento tecnologico
Gli interventi sono volti a sviluppare e potenziare attività di trasferimento tecnologico promossi dalle “infrastrutture regionali
dell’innovazione” (centri di competenza: incubatori tecnologici, centri di trasferimento, laboratori di ricerca industriale); in tal
senso si promuovono attività volte alla razionalizzazione, al coordinamento ed alla sistematizzazione delle specificità che
queste strutture presentano, in stretta connessione con le piattaforme produttive regionali e con i poli di competitività (distretti
industriali, sistemi produttivi locali, clusters tecnologici)
Inoltre sono previste iniziative finalizzate al sostegno di attività reticolari che concorrono allo sviluppo dello Spazio regionale
della Ricerca e dell’Innovazione si esplicano mediante articolazioni regionali, nazionali e soprattutto europee. A livello regiona-
le si pone particolare attenzione ad attività di promozione e sostegno delle dinamiche di Cluster, di filiera e di distretto. A livello
nazionale si sottolinea l’importanza della partecipazione alle attività di razionalizzazione e sistematizzazione promosse dall’Os-
servatorio nazionale della Ricerca e dell’Innovazione.

Oltre 8.000.000,00 euro

Sostegno alla qualificazione del sistema del trasferimento diretto a favorire processi di innovazione nel sistema delle imprese
Tale attività è diretta a rafforzare la domanda di servizi qualificati da parte delle imprese, sia favorendo la qualificazione del
sistema delle competenze nei processi di trasferimento mediante forme integrate e complementari di incentivazione per attività
di “ricerca” (scouting) delle imprese; sia sostenendo direttamente le imprese per l’acquisizione diretta di servizi, ovvero per la
successiva attivazione di processi di innovazione.
Tale intervento può realizzarsi anche attraverso la forma del sostegno ai poli di innovazione previsti dalla nuova disciplina
comunitaria in materia di regimi di aiuto alla R&S e innovazione oltre che con interventi finalizzati all’eventuale completamento
della componente infrastrutturale delle aree interessate.

Budget: oltre 5.000.000,00 euro

Aiuti alle imprese per la R&ST nelle tecnologie chiave abilitanti e nei settori ad alta tecnologia
Tale linea di intervento si pone l’obiettivo di sostenere progetti di ricerca industriale e di ricerca sperimentale in tecnologie
chiave dell’economia regionale, così come individuati nell’ambito del “Distretto tecnologico” definito dal protocollo di intesa tra
la Regione Toscana e il Ministero della Ricerca sottoscritto in data14/12/2005 e in settori ad alta tecnologia, nel settore della
farmaceutica e della scienza della vita connessa nel quadro delle politiche di
ricerca in campo sanitario nonché ricerca nel settore ambientale.
Si tratta di aiuti in materia di ricerca Industriale e precompetitiva sugli assi tecno-
logici del Distretto Tecnologico ICT & Security:
- ICT per la modellistica, il design ed il manufactural processing;
- applicazioni micrometriche e nanometriche;
- nuovi materiali;
- sistemi optoelettronici;
- meccanica avanzata e robotica;
- sistemi di navigazione ed infomobilità;
- trasmissioni dati, Servizi ed Applicazioni Informatiche;
- scienze della Vita;
- chimica;
- farmaceutica;

Budget: oltre 41.000.000,00 euro


Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

56 ARTI & MERCATURE

Assets sheet
(Source: Regional Manufacturing Councillorship)

Technological transfer support by upgrading expertise centres and technological transfer networks.
Action is intended to develop and strengthen technological transfer promoted by “regional innovation infrastructures” (expertise
centres, technological incubators, transfer centres and industrial research laboratories). In this sense, the onus is on these
facilities’ rationalization, coordination and systematisation in close connection with regional manufacturing platforms and with
competitiveness centres (industrial districts, local production systems and technological clusters).

Furthermore, initiatives are scheduled to support networking that helps to develop the Regional Research and Innovation Area
and are carried out through regional, national and above all European subdivisions. On a regional scale, special attention is paid
to the importance of joining in rationalization and systematization promoted by the National Research and Innovation Observatory.

Over 8,000,000.00

Supporting the direct transfer system’s upgrading to foster the business system’s innovation processes
This activity is directed at strengthening enterprises’ demand for qualified services both by upgrading the expertise system in
transfer processes by supplementing and complementing enterprises’ scouting and by directly supporting enterprises in
directly acquiring services or setting subsequent innovation promotion in motion.
This action can also be taken by supporting innovation centres pursuant to the new community regulation on steadying R&D aid
and innovation as well as through action intended to eventually complete infrastructures in areas concerned.

Budget: over 5,000,000.00

Aid to enterprises for Research and Technological Development in crucial qualifying technologies and in high tech sectors
This line of action intends to support industrial and experimental research projects in the regional economy’s crucial
technologies individuated in “technological districts” defined by the memorandum of understanding between the Tuscan
Regional Administration and the Ministry of Research undersigned on 14/12/2005 and in high tech sectors, pharmaceutics
and life science interlinked in health and environmental research policies.
It is a question of aid in Industrial research and pre-competition along technological lines in the ICT & Security Technological
District:
- ICT for the design and construction of models, design and
manufactural processing;
- Micrometric and nanometric applications;
- New materials;
- Optoelectronic systems;
- Advanced mechanics and robots;
- Navigation systems and info-mobility;
- Data transmission, Services and Computer Applications;
- Life sciences;
- Chemistry;
- Pharmaceuticals.

Budget: over 41,000,000.00


n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 57


Interviste ai tre europarlamentari eletti in Toscana

Tutti per una (la Toscana)


Casini, Pistelli e Sacconi. Gli europarlamentari eletti in Toscana.
Tre soli moschettieri per difendere a Bruxelles le aspettative della ricerca toscana.
Sono in piena sintonia, anche se appartengo ad aree politiche diverse. Non è poco.
Anche se invitano ricercatori e imprese a farsi avanti e aiutarsi da soli.

ILARIA CIUTI
Giornalista

“Non c’è tempo da perdere nella ricerca. L’avvio del Programma ALL FOR ONE (TUSCANY)
Quadro di ricerca dell’UE nel 2007 ha funzionato correttamente mo- Casini, Pistelli and Sacconi:
bilitando ricercatori di tutta l’Europa e fuori d’Europa affinché si European Parliament members
confrontino con le loro migliori idee e cooperino nell’affrontare nu- elected in Tuscany. Only three
merose sfide. Oggi proseguiamo questo sforzo e invitiamo tutti i musketeers defend Tuscan research
ricercatori a partecipare”. Con queste parole il parlamentare euro- expectations in Brussels. I fully
peo dello PSE, il toscano Guido Sacconi, cita e condivide l’ultimo agree, even though I do not share the
appello, questo inizio di dicembre, del Commissario europeo re- same political leanings. It is no small
sponsabile della scienza e della ricerca, Janez Potoènik. feat. Even though they invite
Anche gli altri due parlamentari toscani in Europa, Lapo Pistelli e researchers and enterprises to
progress and go it alone.
Carlo Casini (ambedue PPE), sono convinti che l’occasione possa
essere considerata ghiotta e che la Toscana, dall’Università ai vari Interview by Ilaria Ciuti – Journalist
enti di ricerca, alle imprese, debba farsi sotto il prima possibile, con
il maggiore impegno e con l’ansia di trovare partner adatti. Loro stes- “There is no time to waste on
research. The EU framework
si, pur non potendo intervenire in prima persona, saranno, lo pro-
programme got off to a good start in
mettono, un punto importante di riferimento. 2007 mobilizing researchers from all
Sacconi ricorda che proprio all’inizio di dicembre la Commissione over Europe and outside Europe to
europea che gestisce il VII Programma Quadro della UE ha pubbli- compete with their best ideas and
cato gli inviti a presentare proposte in 32 settori di ricerca che po- cooperate in tackling numerous
tranno disporre di una dotazione di 1,75 miliardi di euro. challenges. Nowadays we are
“I settori comprendono tra l’altro le problematiche ambientali pursuing these efforts and invite all
quali l’innalzamento dei mari, l’incidenza dei cambiamenti clima- researchers to join in”. With these
tici sugli ecosistemi dell’oceano Artico, l’impatto delle radiazioni words, the PSE European Parliament
ultraviolette sulla salute umana e l’elaborazione di modelli degli member, Tuscan Guido Sacconi,
quoted and agreed with the last appeal,
effetti futuri del consumo di energia sull’ambiente, le
made at the beginning of December by
biotecnologie e nanotecnologie”. the European Commissioner in charge
Questi sono solo qualche esempio. “Il nuovo Programma Qua- of science and research, Janez
dro” – continua Sacconi – “ha un indirizzo fortemente innovativo Potoènik.
rispetto ai precedenti e uno spettro di utilizzo talmente ampio che The other two Tuscan European
chiunque abbia esperienze interessanti da sviluppare e sia un po’ Parliament Members, Lapo Pistelli and
vispo può cercare di parteciparvi. Oltretutto il programma preve- Carlo Casini (both PPEs) are
de la possibilità di cofinanziare progetti che vanno ben al di là del- convinced that the time is ripe and that
la ricerca in senso stretto. Supera quello precedente che pure anti- Tuscany, from its Universities to its
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

58 ARTI & MERCATURE


various research institutes and cipava scelte interessanti. Ricordo per esempio che l’Università di
enterprises, must get cracking as soon Firenze è stata partner insieme a diverse città europee del progetto
as possible to find suitable partners. Luda per la riqualificazione delle periferie urbane”.
Even though they cannot intervene Se dunque Firenze già riuscì allora, tanto più può avere occasioni
personally, they themselves will be a
adesso: “Le quattro aree del programma, Capacità, Idee, Perso-
major point of reference.
Sacconi recalls that, at the very
ne, Cooperazione, coprono i settori più diversi” – ricorda
beginning of December, the European Sacconi – “dalla salute, compresa l’ottimizzazione dei servizi sani-
Commission dealing with the EU’s tari, ai prodotti alimentari, all’agricoltura; dalle tecnologie dell’in-
Seventh Framework Programme formazione e della comunicazione alle nanoscienze; dalle tecnolo-
published invitations to present gie ambientali ai cambiamenti climatici e ai trasporti. Non sono
proposals in 32 lines of research that tagliati fuori neanche gli ambiti più umanistici e socioeconomici:
could be equipped with 1.75 billion crescita e competitività nella società della conoscenza, principali
euros, “Amongst other things, lines tendenze della società e loro implicazioni, solo per fare qualche
include all environmental issues such esempio”.
as raising seas, the incidence of
A Sacconi preme in particolare segnalare che “l’area Idee (7.500
climatic changes on Artic Ocean
ecosystems, the impact of ultraviolet
milioni di euro) è finalizzata a ricerche di frontiera a tutto campo,
radiations on human health and the bottom up, e prevede il sostegno a singoli gruppi di ricercatori, a
processing of the effects of future inizio carriera o a un livello professionale avanzato”.
energy consumption patterns on the Ma eccoci al punto: “Naturalmente bisogna darsi da fare” – è la
environment, biotechnologies and raccomandazione – “avere proposte valide, un minimo di
nanotechnologies”. These are just background e soprattutto trovare partner (un aiuto lo si può aver
examples. anche dal sito www.cordis.europa.eu)”. Trovare partner, mettersi
Sacconi went on to say, The new in rete con centri di ricerca di altri paesi, agganciare i nuovi paesi
framework programmes is much more della comunità, formare nuclei forti che possano competere e ri-
innovative than previous framework
cordarsi di seguire con attenzione i bandi tenendo ben presente
programmes and so wide ranging that
anyone who has interesting
“che quando il bando esce il grosso del lavoro deve essere già
experiences to develop and is with it fatto, in particolare la ricerca dei partner, altrimenti i tempi di pre-
can endeavour to join. Furthermore, sentazione dei progetti sono troppo stretti”, ecco i consigli di
the programme provides a chance to Sacconi a Firenze e alla Toscana. L’ultimo a chi si cimenta per la
co-finance projects that go well prima volta: “Partite con un bando semplice. Anche se non andrà a
beyond research in the strict sense. It buon fine sarà sempre un ottimo rodaggio per il futuro”.
supersedes the previous one that also Questo il ruolo dei parlamentari toscani rispetto al programma
foreshadowed interesting choices. quadro: indirizzare, sostenere, informare.
For example, I recall that Florence
University was a partner, together Dice Pistelli: “Il programma è promosso dalla Commissione Euro-
with various European cities, in the pea e non rientra tra le competenze dirette dei parlamentari. Co-
Luda project to upgrade outlying munque noi parlamentari toscani siamo a disposizione per fornire
districts”.
le indicazioni utili a favorire il contatto delle realtà della nostra re-
If, therefore, Florence managed at the
time, it is now even better equipped to
gione con le nuove prospettive di sviluppo europeo”.
do so, “The four programme areas – Possiamo cominciare da subito? “Per esempio il settore Capacità
Capacities, Ideas, People and vuole favorire la competitività dell’economia della conoscenza eu-
Cooperation – cover various sectors”, ropea in generale e promuove la creazione di poli regionali di ri-
Sacconi recalls, “from health, cerca a vantaggio delle piccole e medie imprese che sono l’ossatu-
including health service optimization, ra della Toscana. Il programma istituisce le «nuove regioni della
to foodstuffs and agriculture; from conoscenza» che raccolgono vari partner di ricerca all’interno di
information technologies and una stessa regione: università, centri di ricerca, istituzioni locali e
communication to nanosciences and imprese in rete per rafforzare la loro capacità e il loro potenziale di
from environmental technologies to
ricerca. Questo in Toscana dovrebbe far rizzare le orecchie a molti
climatic changes and transports.
Even more classic and socio-
soggetti che possono ambire a esser protagonisti della sfida del-
economic fields are included: growth l’innovazione”.
and competitiveness in learned Il programma europeo, spiega Pistelli, ha un obiettivo: “La crescita
society, society’s major trends and e la buona occupazione”. Il programma è lo strumento che per-
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 59


mette di affrontare la sfida: “In uno scenario globale, in molti set- their implications, just to given an
tori, ma in particolare in quello della ricerca, non siamo competi- example”. Sacconi wishes to stress
tivi perché non si investe abbastanza. Ora, questo VII programma that “the Ideas area (7.5 million
ha degli aspetti nuovi e interessanti: aumentano i fondi disponibili euros) aims at all-round bottom-up
frontier research and envisages
e il periodo in cui utilizzarli si allunga, le procedure diventano più
support to individual groups of
semplici, ci sono nuovi criteri per premiare le idee migliori, oltre researchers at the beginning of their
all’intenzione di incentivare la spesa nazionale per la ricerca”. Il carriers or at a more advanced
che, sottolinea il parlamentare, è come dire: “Non aspettiamo la professional level”.
manna dal cielo, ma diamoci tutti da fare”. Tanto più, spiega, che Yet here we come to the point,
“in Toscana abbiamo università importanti e centri di eccellenza “Naturally we have to get cracking”
che purtroppo soffrono di una cronica insufficienza di fondi per la – is the recommendation – “to have
ricerca”. Se vogliamo superarla “ci vuole coraggio nella creazione sound proposals, minimal
di circuiti virtuosi tra imprese e luoghi del sapere e nella promo- background and, above all, partners
zione di idee”. (aid from the website
www.cordis.europa.eu is also
Secondo Pistelli “proprio il programma Idee è un po’ il simbolo
acceptable). Finding partners,
del cambiamento di mentalità: il nuovo Consiglio Europeo della networking with research institutes in
ricerca sosterrà i progetti più ambiziosi e innovativi, senza quote e other countries, linking up with new
senza criteri di selezione se non quello del merito e della qualità”. community countries, forming strong
Chi ha filo da tessere non stia con le mani in mano. Tra i siti per nuclei that can compete and
trovare partner c’è, oltre al portale Cordis, anche remembering to follow
www.ec.europa.eu/research/enquiries. announcements bearing in mind “that
when announcements come out most
Casini precisa che di eccellenza si tratta e che sull’eccellenza van- of the work must already have been
no giocate le nostre carte. Dice anche: “L’iniziativa spetta a chi done, in particular the search for
vuole partecipare. Poi c’è il vaglio della Regione. Infine i progetti partners. Otherwise project
vengono valutati dal gruppo speciale dentro la Commissione”. presentation times are too tight”.
Dopodiché esamina uno a uno i quattro programmi. “Quello chia- This is Sacconi’s advice to Florence
and Tuscany. The last piece of
mato Cooperazione sostiene e incoraggia la collaborazione tra le
advise to those who are testing their
eccellenze dei vari paesi UE. Ha l’ambizione di trasformare l’Euro- strength for the first time, “Start with
pa comunitaria nello spazio di ricerca più importante del mondo. a simple announcement. Even
Il settore Idee premia i ricercatori che presentano progetti di ri- though it might not go through, it is
cerca avanzata. Persone ha il compito di facilitare la formazione an excellent running-in experience
dei ricercatori, evitare la fuga dei cervelli e, anzi, indurli a tornare for the future”.
in Europa. Capacità vuole sviluppare le capacità di ricerca di ciò This is the role of Tuscan members of
che già esiste. Ecco, credo che quest’ultima area possa toccare la parliament in the framework
Toscana da vicino perché mira a potenziare le capacità di sviluppo programme: guiding, sustaining and
e di concorrenza delle piccole e medie imprese. La Toscana è la re- informing.
Pistelli maintains, “The programme is
gione che ha il maggior peso in Italia quanto a PMI, ma è chiaro
promoted by the European
che le PMI non hanno nessuna possibilità di fronteggiare lo svilup- Commission and is not directly up to
po cinese, indiano, giapponese, dei paesi a basso costo della pro- members of parliament. Anyway, we
duzione, se non puntando sulla ricerca che però ognuna da sola Tuscan members of parliament are
non può realizzare. Penso al distretto tessile di Prato, a quello del prepared to give advice to foster
cuoio di Santa Croce sull’Arno”. contact between regional districts
Casini pensa anche alle università: “Abbiamo tre centri di cui al- with new European development
meno uno, la Normale di Pisa, può definirsi un centro di eccellen- prospects”. Can we start straight
za”. Pensa le imprese: “Alla ricerca spaziale della Galileo, ai tra- away? “For instance, the Capacity
sporti della Piaggio”. C’è posto per loro in Europa. line wants to foster European
economic competitiveness in general
“Noi parlamentari” – dice Casini – “possiamo spiegare come acce-
and promotes the creation of
dere ai finanziamenti attraverso procedure questa volta molto regional research centres to the
semplificate. Possiamo aiutare a scoprire l’ufficio cui rivolgersi, benefit of small and medium
possiamo informare, appoggiare. Possiamo anche appoggiare la To- enterprises, which are Tuscany’s
scana in commissione giudicante, ovviamente però solo se i pro- backbone. The programme
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

60 ARTI & MERCATURE


establishes “new knowledge regions” getti lo meritano ma rischiano di finire nel mare magnum dei cor-
that assemble various partners in the ridoi. Vedo delle possibilità per noi interessanti anche nella ricerca
same region - universities, research sull’ambiente, i diritti delle donne, la ricerca che punta allo svi-
institutes, local institutions and on- luppo dei paesi del terzo mondo, la collaborazione con altri paesi
line businesses - to strengthen their
europei, in qualche caso anche in posizione da leader se un nostro
research capacity and potential. In
Tuscany this programme should
centro di ricerca o un nostro progetto è capace di proporsi come
tweak the ears of many participants tale. Per non dire dell’area sanità, le biotecnologie e soprattutto le
who could become leaders in the nanotecnologie che oggi sono molto richieste e che hanno un’ap-
innovation challenge”. plicazione pratica interessante perfino per il nostro distretto tessi-
Pistelli explained that the European le di Prato nella creazione di tessuti dal caratteristiche straordina-
programme aims at “Growth and good rie e finora impensabili. Oppure la farmacologia, settore in cui le
employment”. The programme is nostre aziende, a cominciare dalla Menarini, hanno un ruolo di
instrumental to tackling the challenge, punta”.
“In a global scenario, in many lines
but especially in research, we are not
competitive because we do not invest
enough. This Seventh programme has
interesting new aspects: available
funds have increased and the period force”. He then examined the four Normale di Pisa, can be defined as
for their implementation is longer; programmes one by one, “The a centre of special excellence”.
procedures are simpler; there are new Cooperation programme backs He then thought of enterprises,
criteria to reward the best ideas as and encourages joint ventures Galileo’s spatial research and
well as the intention to boost among centres of special Piaggio’s transport”. There is
national expenditure on research”. excellence in various EU room for them in Europe
The member of parliament stressed countries. He aims at Casini went on to say, “We
that in other words, “We expect manna transforming the European members of parliament can
from the heavens but we must all get Community into the major explain how to access financing
down to work”. Especially as, he research area worldwide. The through procedures that are less
explained, “In Tuscany we have major Ideas line rewards researchers simplified this time. We can reveal
universities and excellent institutes who present advanced research what department to approach.
that unfortunately suffer from a projects. People is intended to Moreover, we can provide
chronic lack of research funds”. If we foster researchers’ training, avoid information and support. We can
want to overcome it “it will take a brain drain and induce also back Tuscany in the panel of
courage to create virtuous circuits researchers to return to Europe. judges if projects are worthwhile
between enterprises and places of Capacity wants to develop existing yet we risk being swamped. In my
knowledge and to promote ideas”. research capacity. I maintain that opinion, there are interesting
According to Pistelli “the Ideas the latter-mentioned area could possibilities for us also in
program is slightly symbolic of a strike the right note in Tuscany environmental research, women’s
change in mentality: the new because it aims at strengthening rights, research that aims at
European Research Council will small and medium enterprises’ developing third world countries
back the most ambitious and development and competition and joint ventures with other
innovative projects on the grounds of capacity. Tuscany is the Italian European countries sometimes
merit and quality and without shares region with the most weight in also as leaders if one of our
and selection criteria”. Those who terms of SMES yet it is clear that research institutes or projects is
have work to do must not hang SMEs can only stand up to capable of taking the lead. Not to
around. To find partners, there is not Chinese, Indian and Japanese mention the health area,
just the Cordis portal but also development – low production biotechnologies and especially
www.ee.europa.eu/research/enquiries. cost countries – by aiming at nanotechnologies that are very
Casini specifies that excellence is the research which, however, cannot much in demand nowadays and
name of the game and that is how we be conducted singly. Prato’s could be applied even to Prato’s
must play our cards. He went on to textile district and Santa Croce textile district to create
say, “It is up to participants to take sull’Arno’s leather district spring extraordinary, breakthrough
the initiative, which then has to be to mind”. characteristics. Or pharmacology,
screened by the Regional Casini then commented on a sector in which our companies –
Administration. Lastly, projects must universities, “We have three starting from Menarini – act as
be assessed by the Commission’s task institutes at least one of which, the strikers.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 61

Catene stabili
di gruppi di ricerca
Il ruolo svolto da Unioncamere Bruxelles, per il sistema e le imprese.
L’importanza di un sistema camerale in grado di individuare all’istante
chi fa e chi può fare.

CLAUDIO LEONE * - GABRIELLA SCOZZI **


* Direttore Unioncamere - Sede di Bruxelles
** Area Programmi Europei - Unioncamere - Sede di Bruxelles

STABLE CHAINS OF
RESEARCH GROUPS

The role played by Unioncamere


brussels in the system and
enterprises. The importance of a
chamber system capable of
pinpointing doers and potential
doers
Claudio Leone, Director of
Unioncamere - Brussels Headquarters
Gabriella Scozzi, European Programme
Area, Unioncamere - Brussels
Headquarters

The reason for opening a


Unioncamere office in Brussels
The Unioncamere Brussels
Headquarters is very involved in
promoting, through the Italian
Chamber of Commerce System,
growth opportunities to enterprises
Perché un Ufficio di Unioncamere a Bruxelles provided by the Seventh Research,
La Sede di Bruxelles di Unioncamere è fortemente coinvolta nella Know-how and Demonstration
Framework Programme.
promozione, attraverso il Sistema Italiano delle Camere di Commer-
This commitment is underpinned by a
cio, delle opportunità di crescita offerte alle imprese dal VII Pro- vision: Italian manufacture, which
gramma Quadro di Ricerca, Sviluppo Tecnologico e Dimostrazione. has distinguished itself in history
Questo impegno è sotteso da una visione: il tessuto produttivo italia- through its creativity and
innovativeness, has the potential to
no, che si è storicamente distinto per creatività e innovatività, ha il
excel and grow also thanks to the
potenziale per eccellere e crescere anche grazie al VII Programma Seventh Framework Programme,
Quadro, cogliendo con successo le sfide poste dalla globalizzazione, successfully meeting challenges
mettendo la conoscenza al servizio del dinamismo economico, del raised by globalisation and making
progresso sociale e ambientale. knowledge subservient to economic
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

62 ARTI & MERCATURE


dynamics and welfare and I programmi pluriennali di ricerca e sviluppo tecnologico, lanciati
environmental progress. per la prima volta nel 1984, hanno avuto un ruolo guida nella ricerca
Plurennial research and
technological development multidisciplinare e nelle attività di cooperazione in Europa. Il VII
programmes, launched for the first PQ, il secondo dall’avvio della strategia di Lisbona nel 2000, conti-
time in 1984, have guided nua a svolgere questa funzione, ma è più esteso e più completo
multidisciplinary research and rispetto ai programmi quadro precedenti poiché la Commissione
cooperation in Europe. The Seventh
FP, the second since the Lisbon
europea intende sviluppare il “triangolo della conoscenza” costitui-
strategy was implemented in 2000, to dalle politiche della ricerca, dell’istruzione e dell’innovazione.
still serves this purpose yet it is
farther ranging and more complete Il ruolo di Unioncamere Bruxelles per l’accesso ai finanziamenti
than previous framework programmes per le imprese
as the European Commission intends È riconosciuto che il VII Programma Quadro abbia una struttura com-
to develop a “knowledge triangle”
consisting of research, education and plessa: il programma 2007-2013 ha tuttavia introdotto elementi di
innovation policies. flessibilità e razionalizzazione degli schemi di finanziamento, sem-
plificazione amministrativa e creazione di nuovi strumenti di
How Unioncamere Brussels helps condivisione del rischio finanziario, contenendo quindi elementi per
enterprises to access financing
It is common knowledge that the
una partecipazione più incisiva delle PMI nel programma di ricerca.
Seventh Framework Programme has a In questo contesto, il Sistema italiano delle Camere di Commercio
complex structure. However, the offre un contributo alla crescita del tessuto imprenditoriale italiano,
2007-2013 programme has made per stimolare l’innovazione, il trasferimento di conoscenza e la
financing schemes flexible and
competitività nella ricerca a livello europeo nonché, come portavo-
rational, simplified administration
and created new tools to spread ce delle realtà camerali italiane, valorizzare le attività delle Piccole e
financial risk. Therefore, it has Medie Imprese, anche attraverso la rete europea delle Camere di
helped to make SMEs join in research Commercio, rappresentata a Bruxelles da Eurochambres.
programmes more incisively. In this È noto che la chiave del successo per cogliere le opportunità consi-
context, the Italian Chamber of
Commerce System helps the Italian sta nel creare un sistema di rete, un percorso virtuoso di partnership
business system to grow to stimulate a livello nazionale ed europeo tra sistema pubblico, Camere di Com-
innovation, knowledge transfer and mercio, imprese, università, centri di ricerca e sistema bancario. Per
research competitiveness on a questo, la Sede di Bruxelles dell’Unioncamere nel giugno 2006 ha
European scale. Furthermore, as
spokesman for Italian chambers, it
promosso la creazione di una “Task Force”sul VII PQ come iniziati-
valorises Small and Medium va informale che è stata accolta e sostenuta sia dalla Rappresentanza
Enterprises’ business, also through Permanente d’Italia presso l’Unione Europea e dall’Ambasciata d’Italia,
the European Chambers of Commerce sia dalle organizzazioni che ne hanno condiviso gli obiettivi e la
network, represented by
composizione. Vi partecipano enti pubblici, istituti di ricerca, il set-
Eurochambres.
It is common knowledge that tore imprenditoriale e della finanza. La finalità è quella di promuo-
opportunities can be grasped by vere una cultura di rete per incrementare la partecipazione ita-
creating a networking system, a liana al 7°Programma Quadro di R&S attraverso un’azione di ap-
virtuous partnership route nation- profondimento e di stimolo alla progettualità del “Sistema Italia”.
and European-wide between the
public system, Chambers of Percorrendo infatti quelli che sono stati nel passato i “problemi stori-
Commerce, enterprises, universities, ci” delle PMI a partecipare ai programmi di ricerca si può evidenziare
research institutes and the banking la necessità di un approccio più proficuo, più stretto più collaborativo
system. That is why, in June 2006, tra gli attori interessati.
Unioncamere’s Brussels headquarters
promoted the creation of a Seventh La creazione della Task Force è stata motivata dalla considerazione
FP Task Force as an informal di dover capitalizzare l’esperienza passata del VI programma quadro
initiative, heard and backed by the per capirne i punti di forza e di debolezza, per avviare una strategia
European Union’s Permanent Italian vincente nel VII PQ che veda un incremento della partecipazione
Representatives, by the Italian
italiana accompagnata, possibilmente, dal successo delle proposte;
Embassy and by organisations who
shared its aims and composition. dalla necessità di colmare la distanza tra il mondo scientifico e uni-
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 63


versitario e la realtà delle industrie italiane ed europee che fanno Public authorities, research
ricerca; dalla volontà di informare e formare gli operatori italiani, institutes and the business and
financial sectors joined it. It is
soprattutto nelle PMI, delle opportunità per accrescere la partecipa- intended to promote networking
zione ai progetti del VII programma quadro di ricerca; dare maggio- culture to encourage Italy to join in
re sostegno alla competitività europea attraverso la partecipazione a the 7th R&D Framework
Piattaforme Tecnologiche Europee ed Iniziative Tecnologiche Con- Programme by investigating and
stimulating “Italian System”
giunte; fare progettazione europea, rafforzando i legami con il mon- planning. In fact, retracing “historic
do universitario, imprenditoriale, associativo e di rappresentanza eu- problems” encountered by SMEs
ropeo per poter vincere e non solo partecipare e favorire l’innova- when joining in research
zione, promuovere una valorizzare i risultati della ricerca, promuo- programmes reveals the need for a
more fruitful, closer knit approach
vere un’industria capace di produrre valore aggiunto.
among participants.
Il VII programma Quadro offre infatti numerose opportunità di svi- The Task Force was created for the
luppo per le PMI. Nell’ambito del sottoprogramma “Capacità”, following reasons: to capitalize on
beneficeranno di finanziamenti gli aspetti chiave delle capacità eu- the Sixth Framework Programme’s
ropee di ricerca e innovazione: infrastrutture di ricerca; ricerca a experience in order to understand its
strengths and weaknesses and to
vantaggio delle PMI; cluster regionali orientati alla ricerca; commence a winning strategy in the
valorizzazione dell’intero potenziale di ricerca nelle regioni comu- Seventh FP to boost Italian
nitarie della “convergenza”; questioni legate alla problematica “scien- participation possibly accompanied
za nella società”; attività “orizzontali” di cooperazione internazio- by proposals’ success; to bridge the
gap between scientific and university
nale. circles and Italian and European
L‘azione “Ricerca a beneficio delle PMI e associazioni di PMI” si research institutes; to inform and
pone l’obiettivo di potenziare le capacità di innovazione delle PMI train Italian businessmen, especially
e la loro capacità di beneficiare dalla ricerca attraverso strumenti in SMEs, about opportunities to
boost Seventh Framework
specifici quali “ricerca per le PMI”, destinato a PMI con livello tec-
Programme research projects; to
nologico medio-basso, anche con scarse o inesistenti capacità di uphold European competitiveness by
ricerca costrette ad affidare a terzi attività di ricerca per completare joining in European Technological
le loro capacità di ricerca primarie, e “ricerca per le associazioni Platforms and Joint Technological
initiatives; to plan Europe-wide,
di PMI”, le quali sono solitamente meglio qualificate a conoscere ed
strengthening ties with university
indicare i problemi tecnici comuni alle imprese loro aderenti o ad and business circles, associations
operare per conto di questi ed a promuovere la reale diffusione dei and European representatives to
risultati acquisiti. achieve and not just join in and
È interessante notare che imprese e altri tipi di utilizzatori finali pos- foster innovation; to enhance
research findings, and to promote
sono avvalersi degli strumenti qualora ciò avvenga nell’interesse del- industry capable of producing added
le PMI o associazioni di PMI e che, oltre ad attività di ricerca, i pro- value.
getti devono comprendere azioni volte alla assimilazione ed effetti- In fact, the Seventh Framework
va valorizzazione dei risultati ricerca, quali attività di dimostrazione, Programme provides numerous
development opportunities for SMEs.
di formazione, ma anche il trasferimento di tecnologia, la gestione The “Capacity” sub-programme will
delle conoscenze e la tutela diritti proprietà intellettuale. In partico- finance key aspects of European
lare, nell’ambito della ricerca a favore di associazioni di PMI, i pro- research and innovation’s capacity:
getti devono includere attività volte alla reale diffusione dei risultati research infrastructures; research to
the benefit of SMEs; regional
della ricerca delle PMI aderenti all’associazione.
clusters oriented towards research;
valorisation of the research’s entire
… e per il sistema italiano, in Italia e in Europa potential in “converging”
La presenza della Task Force Ricerca Europea a Bruxelles si pone community regions and issues linked
inoltre l’obiettivo di contribuire alla creazione dello Spazio europeo to “science in society” and “side-by-
della ricerca: l’80% della ricerca pubblica in Europa è realizzata a side” international cooperation.
“Research to the benefit of SMEs
livello nazionale, principalmente nell’ambito di programmi di ricer-
and SME associations” is intended
ca nazionali o regionali, in altre parole, la politica di ricerca degli to strengthen SMEs’ innovation
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

64 ARTI & MERCATURE


capacity and their capacity to benefit Stati membri e quella dell’UE si svolgono parallelamente, senza co-
from research through specific tools stituire un insieme coerente. Per questo la rete delle Camere di
such as “research for SMEs”,
intended for medium-low tech SMES Commercio, grazie alla collaborazione con la rete europea che è
and SMEs with scarce or inexistent supportata da Eurochambres, rappresenta un ottimo strumento per
research capacities forced to contract promuovere una ristrutturazione del tessuto europeo della ricerca e
research out to complete their il trasferimento di conoscenza.
primary research capacity and
“research for SME associations”,
Effettuare ricerca, ed eccellere nel campo, è solitamente un eserci-
who are usually more familiar with zio di squadra: i ricercatori condividono le proprie risorse intellet-
technical problems common to their tuali e infrastrutturali per creare nuova conoscenza. L’intero pro-
member enterprises and can operate cesso dello sviluppo di conoscenza, dall’invenzione all’applica-
on their behalf and promote the
zione, necessita di una catena stabile di attori. Inoltre, nuove sfide
circulation of findings.
It is interesting to note that it can be e campi di ricerca sono spesso identificati grazie alla collaborazione
instrumental to enterprises and other tra attori della ricerca e imprese interessate a R&S: grazie alla capa-
types of end users whenever it serves cità di fare network si possono definire gli orientamenti della ricerca
the purpose of SMEs or associations basati sui bisogni del mondo delle imprese, che porteranno succes-
of SMEs and that, apart from research
activities, projects can include the sivamente ad un utilizzo “economicamente sostenibile” dei risultati
driving home and actual valorisation della ricerca.
of research findings, such as La Sede di Bruxelles di Unioncamere intende cogliere anche un’al-
demonstration and training but also tra sfida a favore del Sistema camerale: favorire l’interazione tra le
technological transfer, the handling
of knowledge and the safeguarding of diverse fonti di finanziamento. L’impatto dei Programmi Specifici
industrial ownership rights. In deve essere rafforzato dalla complementarietà con altre politiche e
particular, in research in favour of programmi comunitari, in particolare dai finanziamenti concessi at-
SME associations, projects must traverso i fondi strutturali, dai programmi in materia di istruzione e
include activities that actually
dal programma CIP- Competitività ed Innovazione. La Commissione
divulge the research findings of SMEs
who belong to the association. Europea vieta il doppio finanziamento per un’attività, favorendo in-
vece l’interazione di diversi strumenti comunitari. PMI che si affac-
… and for the Italian system in Italy ciano per la prima volta al mondo della ricerca potrebbero essere
and Europe
destinatarie, grazie ai fondi strutturali, di un’azione di formazione di
The European Research Task Force in
Brussels is also intended to help personale alla gestione di procedure amministrative legate alla rea-
create a European Research Area: lizzazione di un progetto mentre il programma quadro finanziereb-
80% of European public research is be la ricerca.
conducted nationwide, primarily in Inoltre, la Commissione Europea sostiene anche lo sviluppo di cluster
national or regional research
programmes: member States and EU regionali orientati alla ricerca attraverso la creazione di “Regioni
research policies are conducted side- della Conoscenza”. In questa linea si finanzia lo sviluppo di “aggre-
by-side and not uniformly. That is gati di ricerca di portata regionale” che riuniscano autorità regiona-
why the Chambers of Commerce’s li, università, centri di ricerca, imprese e altre parti interessate, nel-
network, thanks to its collaboration
with the European network backed
l’ottica di miglioramento delle sinergie tra le politiche di ricerca e le
by Eurochambres, is highly politiche regionali, attraverso l’elaborazione di strategie integrate nelle
instrumental in promoting European strategie di sviluppo degli organi amministrativi regionali, (favoren-
research renovation and knowledge do anche un intervento più massiccio dei Fondi strutturali a favore
transfer.
di investimenti in Ricerca e Sviluppo). I progetti dovrebbero coin-
Conducting research and excelling in
the field usually requires teamwork: volgere autorità regionali, agenzie di sviluppo regionali, università,
researchers share their intellectual centri di ricerca, industria, le strutture per il trasferimento di tecno-
and infrastructure resources to create logie, le organizzazioni finanziarie o della società civile. Le attività
new knowledge. The entire che possono essere svolte interessano analisi, sviluppo e attuazione
knowledge development process, from
its invention to its application, piani di ricerca degli aggregati regionali e loro cooperazione; tutorato
requires a stable chain of da parte delle regioni sviluppate alle meno sviluppate (mentoring) e
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 65


iniziative per migliorare l’integrazione nel tessuto economico regio- enterprises and other parties to
nale degli attori e istituzioni nel campo della ricerca. enhance research and regional
policies’ pooling by devising
strategies brought up to strength by
Conclusioni regional agencies (also encouraging
Rispetto alla prima tornata di bandi del VII Programma Quadro, sono structural Funds to foster Research
state presentate circa 18.500 proposte (con una rilevante partecipa- and Development investments).
Projects should involve regional
zione di soggetti italiani nei diversi consorzi proponenti) di cui 9.000 authorities, regional development
circa nell’ambito del sottoprogramma “Idee”, 2.000 nel settore delle agencies, universities, research
Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione, 1.000 circa institutes, industry, technological
nell’area delle nanotecnologie, 900 nell’ambiente e altrettanti nu- transfer facilities, financial
organisations or civil contractors in
merosi progetti di cooperazione internazionale. Inoltre, sulla base di
analysing, developing and
alcuni dati elaborati dalla Regione Toscana, l’Italia si colloca al quarto implementing regional clusters’
posto nella classifica europea per la partecipazione aI VI PQ e la research plans and cooperation as
Toscana (Firenze conta 52 partecipazioni in Italia di cui per 33 pro- well as regional administrations’
getti è capofila, e 121 partecipazioni all’estero, la seconda è Pisa con mentoring and initiatives to bring
research partners and institutes up
rispettivamente 51, 21 e 110 partecipazioni) la terza in Italia: per to strength in terms of the regional
oltre la metà dei progetti, è anche capofila. Questo è un dato indica- economy.
tivo di un crescente interesse verso i programmi di ricerca.
L’Unione Europea ha individuato nello sviluppo del “triangolo della Conclusions
Announcements of the Seventh
conoscenza”, costituito da istruzione, ricerca e innovazione, la stra- Framework Programme were met by
da per affrontare con successo le sfide poste dalla globalizzazione. In approximately 18,500 proposals
questo senso, lo sviluppo tecnologico, la crescita del capitale imma- (with a large share of Italians
teriale e delle competenze, supportata da un’azione di Sistema in joining various proposing
consortiums): approximately 9,000
qualità di facilitatori ed intermediari, può contribuire a rispondere a
in the “Ideas” sub-programme, 2,000
queste sfide. in Information and Communication
Technologies, 1,000 in
nanotechnologies, 900 in the
environment and an equivalent
number of international cooperation
projects. Furthermore data
processed by the Tuscan Regional
participants. Furthermore, new the Competitiveness and Administration rates Italy fourth in
challenges and research fields are Innovation Programme. The Europe for joining in the VI FP and
often pinpointed thanks to joint European Commission bans dual Tuscany (Florence accounts for 52
ventures among R&D research business financing but fosters partners in Italy, 33 of whom take the
partners and enterprises: due to their interaction among community lead in projects and 121 partners
networking capacity, research tools. Thanks to structural funds, abroad, followed by Pisa with 51, 21
guidelines based on business needs SMEs approaching research for and 110 partners respectively) third
will then lead to the “economically the first time can benefit from staff in Italy. It takes the lead in over half
sustainable” use of research training in handling project- the number of projects indicating
findings. achievement administrative growing interest in research
Unioncamere’s Brussels procedures while the framework programmes.
Headquarters also intends to meet programme finances research. The European Union has found a
another challenge in favour of the Furthermore, the European way to successfully tackle challenges
Chamber System: to foster Commission also backs the raised by globalization by
interaction among different development of regional research- developing a “knowledge triangle”
financing sources. Specific oriented clusters through the consisting of education, research
Programmes must gain more clout by creation of “Knowledge Regions”. and innovation. In this sense, know-
specifically complementing other It finances the development of how and the growth of intangible
community policies and programmes “regional research clusters” capital and expertise – boosted by
through structural fund financing consisting of regional authorities, in-between System action - can help
and educational programmes and universities, research institutes, to meet these challenges.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

66 ARTI & MERCATURE

Il nostro «agente»
a Bruxelles
L’Ufficio di Unioncamere Toscana mediatore ideale per il VII Programma Quadro
e per le altre iniziative comunitarie

ANNA MANGINI
Unioncamere Toscana a Bruxelles

OUR BRUSSELS“AGENT”
Tuscan Unioncamere is an ideal link
for the Seventh Framework
Programme and for other community
initiatives

by Anna Mangini – Tuscan


Unioncamere Brussels

A privileged link between Europe


and the Tuscan business system
Since it was opened in April 2000,
Tuscan Unioncamere in Brussels
censure constant monitoring of
programmes and initiatives promoted
and achieved by the European Union.
In other words, it takes an active
interest in the Tuscan economic
system organised by European
Institutions. Furthermore, it promotes
and follows the evolution of all
community themes of interest to the 10
Tuscan Chambers of Commerce system
and to their Special Agencies, which
represent the interests of various
Tuscan business sectors.
The Tuscan Business System: 99.95%
small and medium enterprises
Tuscany boasts approximately
410,000 enterprises. 99.95% of which
are Small and Medium Enterprises,
especially Micro Enterprises
(94.85%) with less than 10
employees, 40% of which are
concentrated in so-called Industrial
Districts or Clusters specialized in
manufacture. Therefore, it is obvious
that the Brussels office has to take
this Tuscan economic specificity into
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 67


Un link privilegiato tra l’Europa ed il sistema Imprese account in its daily activities and
toscano gauge what type of ‘European’
information must be conveyed locally.
Da quando è stato aperto nell’aprile del 2000, l’ufficio di rappresen-
tanza di Unioncamere Toscana a Bruxelles assicura un monitoraggio The Seventh Research and
costante dei programmi e delle iniziative promosse e realizzate dal- Development Framework
Programme: essential to growth and
l’Unione europea. In altri termini, partecipa attivamente a tutte le employment over the next 7 years
attività di interesse per il sistema economico toscano organizzate The so-called Lisbon strategy adopted
dalle Istituzioni europee, promuove e segue l’evoluzione di tutte le by the European Council in 2000 aims
at making Europe the most
tematiche comunitarie che sono di interesse per il sistema delle 10
competitive, dynamic knowledge-
Camere di Commercio toscane e delle loro Aziende Speciali, rap- based economy worldwide by 2010.
presentanti gli interessi dei diversi settori economici toscani. Of all European programmes, the
Seventh Research and Development
Framework Programme, together with
Il sistema Imprese toscano: il 99,95 % di piccole e medie
the Competitiveness and Innovation
imprese Framework Programme, is essential to
La Toscana conta circa 410.000 imprese. Il 99.95% sono Piccole e achieving this highly ambitious aim
through provisions and actions
Medie Imprese, e più in particolare Micro-Imprese,(94.85%) con
intended to stimulate innovation,
meno di 10 addetti, il cui 40% si concentra nei cosiddetti Distretti research and development, the use of
Industriali o Clusters specializzati in manifattura. È evidente quindi information and communication
che l’ufficio di Bruxelles deve tener conto di questa specificità del- technologies and the development of
environment-friendly technologies
l’economia “toscana” nelle proprie attività quotidiane e calibrare and intelligent energy to boost
adeguatamente il tipo di informazione ‘europea’ da veicolare a li- business competitiveness.
vello territoriale. The number of SMEs who joined the
previous (Fifth and Sixth) Framework
Programmes in Europe is much lower
Il VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo: una chiave than European expectations
fondamentale per la crescita e l’occupazione per i prossimi especially in Italy. There are various
7 anni reasons for this lack of SMEs’
involvement, primarily the weight of
La cosiddetta strategia di Lisbona, adottata dal Consiglio Europeo nel procedures responding to invitations
2000, si è fissata come obiettivo di far diventare l’Europa l’economia to present proposals: small and
mondiale più competitiva e dinamica basata sulla conoscenza entro medium enterprises and especially
il 2010. Tra tutti i programmi europei, il VII Programma Quadro di micro enterprises have neither the
time nor the human and financial
Ricerca e Sviluppo, insieme al Programma Quadro per la Competi- resources to launch into research.
tività e l’Innovazione, rappresentano uno strumento essenziale per They find it hard to establish
la realizzazione di quest’obiettivo ambiziosissimo, tramite provvedi- partnerships with authorities from
menti ed azioni volti a stimolare l’innovazione, la ricerca e lo svilup- other European countries to devise a
suitable proposal. They do not have
po, l’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, the know how to complete a
lo sviluppo di tecnologie per l’ambiente e l’energia intelligente, al convincing financial statement. The
fine di incrementare la competitività imprenditoriale. foregoing with the prospect of a very
Il livello di partecipazione delle PMI ai precedenti Programmi Qua- low success rate taking into account
oversubscription that typifies
dro (V e VI) a livello europeo e, più in particolare, a livello italiano si community programmes in general
è rivelata ben al di sotto delle aspettative della Commissione Euro- and research and development
pea. Varie sono le ragioni di questo mancato coinvolgimento delle framework programme in particular.
PMI, tra cui spicca la pesantezza delle procedure di risposta agli invi- These difficulties are compounded by
the intellectual ownership of findings
ti a presentare proposte: le piccole e medie imprese ed, in partico- problem should projects be approved.
lare, le micro imprese non hanno né il tempo né le risorse umane e
finanziarie per lanciarsi in attività di ricerca, trovano difficoltà a sta- Improvements introduced in the
bilire partenariati con enti di altri Paesi europei per elaborare una Seventh Framework Programme from
the SME viewpoint
proposta idonea, non hanno il know how per completare un bilan- Even though SMEs still find it hard to
cio convincente. Tutto ciò con la prospettiva di un tasso di successo join the Framework Programme, a
molto basso tenuto conto della “oversubscription” che caratterizza i huge effort has been made by the
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

68 ARTI & MERCATURE


European Commission to facilitate programmi comunitari in linea generale, ed il Programma Quadro
their access: proposals’ presentation di Ricerca e Sviluppo in particolare. A queste difficoltà si aggiunge
procedures have been simplified and
the percentage of co-financing in anche la problematica della proprietà intellettuale dei risultati in caso
favour of SMEs has risen. di progetti approvati.
Built according to four “blocks”
(cooperation, ideas, capacities and I miglioramenti introdotti nel VII Programma Quadro
people), the Seventh research and
development Framework Programme dal punto di vista delle PMI
contains an area entirely dedicated to Sebbene la partecipazione delle PMI al Programma Quadro conti-
SMEs as part of the “capacity”
nui ad essere delicata, si deve comunque sottolineare l’importante
initiative. In this connection, action of
interest is twofold: sforzo intrapreso dalla Commissione Europea per facilitarne l’acces-
- So-called “cooperative research” so: si è attuata una semplificazione delle procedure di presentazio-
that enables SMEs to find the ne delle proposte e c’è stato un incremento della percentuale di
necessary expertise to dedicate
cofinanziamento a favore delle PMI.
themselves to scientific and
technological research. In other Costruito in base a quattro “blocchi” (cooperazione- idee- capacità
words, this mechanism enables e persone), il VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo contiene
several SMEs (at least 3) to tackle un’area interamente dedicata alle PMI in seno all’iniziativa “capaci-
common problems that require
research (which they cannot conduct
tà”. In tale ambito, due sono le azioni che rivestono particolare inte-
alone) and to assign research to a resse:
third authority (research institutes, - la cosiddetta “ricerca cooperativa”, che permette alle PMI di
universities, etc.). Up to 75% of this reperire le competenze necessarie per dedicarsi alla ricerca
type of project is financed b the
Commission. Once research has been
scientifica e tecnologica. In altri termini, tale meccanismo per-
conducted, SMEs are owners of mette a più PMI (almeno 3), raffrontate a problemi comuni
financings and any patents that they che necessitano attività di ricerca (che non sono in grado di
can exploit. intraprendere da sole), di affidare la ricerca a un terzo ente
- Collective research enables
laboratories to conduct research on
(centro di ricerca, università, ecc.); questo tipo di progetto
behalf of associations of viene finanziato fino al 75 % del costo totale dalla Commissio-
industrialists or groups of SMEs. Co- ne. Una volta conclusa la ricerca, le PMI rimangono proprieta-
financing of up to 75%% of costs is rie dei risultati e degli eventuali brevetti.
envisaged by the EC also in this
case.. - la ricerca collettiva, che permette a laboratori di condurre
Therefore, the Brussels office focuses on ricerche per conto di associazioni di industriali o raggruppa-
these two types of action as part of
Seventh Framework Programme. menti di PMI. Anche per quest’azione si prevede un
cofinanziamento fino al 75 % dei costi della ricerca da parte
Services provided by the Tuscan della CE.
Unioncamere Office in Brussels
Services vary: È quindi su questi due tipi di azioni che si concentra l’attività dell’Uf-
- Thorough monitoring of legislative ficio di Bruxelles nell’ambito del VII Programma Quadro.
and programming initiatives
promoted by the European Union,
highlighting all action that concerns I servizi offerti dall’Ufficio Unioncamere Toscana di Bruxelles
the economy and Tuscan production I servizi sono vari:
versus internationalisation,
geographical, competitiveness, - un monitoraggio accurato delle iniziative legislative e di pro-
innovation, research and know-how grammazione promosse dall’Unione Europea, evidenziando
processes. Information services, tutte le azioni che riguardano l’economia e la produzione del-
which the Brussels headquarters la Toscana a fronte dei processi di internazionalizzazione, del
performs daily (and that can be
found on the website marketing geografico, di competitività, diinnovazione e ricer-
www.tos.camcom.it in the Brussels ca, e di sviluppo tecnologico. I servizi di informazione, che la
News window) enable all sede di Bruxelles attua a cadenza giornaliera (reperibili sul sito
counterparts to update on various web www.tos.camcom.it nella finestra Notizie da Bruxelles),
topical European initiatives:
community policies, community permettono a tutti gli interlocutori interessati di tenersi aggior-
programmes, financing nati sulle varie iniziative inerenti alle tematiche europee che
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 69


riguardano le politiche comunitarie, i programmi comunitari, opportunities, launched
le opportunità di finanziamento, le consultazioni lanciate, gli consultancy and events of interest;
- Divulging retrieved information
eventi di interesse; not only through “official”
- la diffusione dell’informazione raccolta non solo tramite le fon- European Union sources but
(above all) information retrieved
ti “ufficiali” dell’Unione europea, ma (e soprattutto) quella through direct meetings with
raccolta tramite incontri diretti con funzionari comunitari (an- community officials (also at local
che su richiesta degli operatori locali), tramite partecipazione operators’ request) by attending
meetings, conferences, seminars
a convegni, conferenze, seminari, giornate di informazione,
and information days previewing
che permettono di avere l’informazione prima che sia ufficia- information on topics of local
le, su argomenti di interesse per il territorio; interest before it becomes official;
- The periodical organisation of
- l’organizzazione periodica di seminari di formazione rivolti ai chamber officials’ training
funzionari camerali, al fine di permettere loro di diffondere seminars enabling them to divulge
direttamente le notizie ed informazioni sul territorio (cf. il se- local news and information (cf. the
training and updating seminar last
minario di formazione ed aggiornamento dello scorso febbra- February on launching Research
io 2007, dedicato al lancio del VII PQ di RST, a cui si è dedica- and Know-How’s Seventh
ta un’intera sessione, con la partecipazione di circa 15 funzio- Framework Programme involving
nari); an entire session, attended by 15
officials;
- l’assistenza tecnica nella ricerca di partner stranieri, grazie al- - Technical assistance in the search
l’estesa rete di contatti italiani e soprattutto stranieri che l’uffi- for foreign partners - thanks to the
extended network of Italian and
cio si è creato negli anni, nell’identificazione e contatto con primarily foreign contacts that the
gli appositi servizi della DG Ricerca tramite l’organizzazione department created over the years
di eventuali incontri ad hoc, viene fornita in caso di stesura to identify and contact special DG
progettuale e quindi di partecipazione da parte di una Came- Research services by organising
on-the-spot meetings - is provided
ra di Commercio o di una PMI ad un bando di gara; in the event of drafting projects
and, therefore, Chamber of
Qualsiasi richiesta di informazione più approfondita o di assistenza Commerce or SME’s joining in a
tecnica, così come la domanda per l’organizzazione di sessioni in- call for bids.
formative e formative su argomenti o programmi comunitari, può Any request for more in-depth
sempre essere rivolta all’Ufficio di Unioncamere Toscana di Bruxel- information or technical assistance,
as well as an application to organise
les tramite le Camere di Commercio locali. informative and training sessions on
community topics or programmes,
can always be made to the Brussels
UTC office through local chambers of
commerce.

Presentazione ufficiale dell’evento FP7


“Today is future”. Da sinistra: Angelika Niebler,
Presidente dell’EPs Industry, Research and Energy
Committee; il Commissario Janez Potoènik;
il Presidente José Manuel Barroso, la Commissaria
Viviane Redding; Annette Schavan, Ministro
tedesco dell’educazione e della ricerca.
A pag. 66: la sede di Unioncamere Toscana
a Bruxelles

Official FP7 launch event “Today is future”


From left to right: Angelika Niebler, Chairwoman
of the EP’s Industry, Research and Energy
Committee, Commissioner Janez Potoènik,
President José Manuel Barroso, Commissioner
Viviane Redding and Annette Schavan, German
Federal Minister for Education and Research.
On page 66: Unioncamere Toscana
in Brussels
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

70 ARTI & MERCATURE

Promotori della creatività

Ricerca e innovazione: il ruolo di Firenze Tecnologia


nella creazione di un nuovo modello di sviluppo

CREATIVITY PROMOTERS FRANCO MARGANI


Research and Innovation Method: Presidente di Firenze Tecnologia
Firenze Tecnologia’s role in creating a Azienda Speciale della Camera di Commercio
new development pattern
by Franco Margani – President of
Firenze Tecnologia, Special Chamber
of Commerce Agency

Firenze Tecnologia’s strategy is linear La strategia di Firenze Tecnologia è lineare ed efficace: utilizza un
and efficacious: it uses a direct action sistema di intervento diretto sulla singola impresa per creare relazio-
system on individual enterprises to
create relations, identify specific needs
ni, individuare gli specifici bisogni e le competenze e sviluppare
and expertise and develop joint progetti di collaborazione tra centri di ricerca e imprese. Questo è il
ventures between research institutes percorso che intraprendono i Promotori dell’Innovazione, media-
and enterprises. This is the route taken
by Innovation Promoters, precious tori preziosi in grado di creare reti tra ricerca e impresa. Proprio
middlemen capable of creating grazie al contatto diretto con Centri di ricerca e Università presenti
networks between research and nel territorio, i Promotori si attivano per creare collaborazioni e pos-
enterprises. Thanks to their direct
contact with local research Institutes sibili sinergie. Molti dei progetti nati da questa collaborazione han-
and Universities, Promoters get going no portato a notevoli innovazioni di processo e di prodotto. In tre
to create joint ventures and pooling. anni i Promotori hanno visitato 1.146 aziende diverse, organizzati
Numerous joint ventures have led to
considerable product process 351 incontri impresa-ricerca, con la firma di 68 accordi di collabo-
innovation. In three years, Promoters razione tra Centri di ricerca e impresa e 3milioni e 341mila di
have visited 1,146 different businesses
budget investito. Si tratta di dati significativi che segnano un con-
and organised 351 enterprise-research
meetings, with 68 joint venture creto cambiamento di tendenza. Oggigiorno la competitività si basa
agreements between research Institutes sempre più sulla creatività, sulla capacità di inventare nuovi bisogni,
and enterprises and 3 million 341
thousand in invested budgets:
nuovi prodotti, nuovi processi. Questo patrimonio di valori intangi-
significant data indicating a turn- bili contribuisce significativamente allo sviluppo economico delle
about. Nowadays competitiveness is imprese e dei distretti, alla produttività della ricerca e del settore
based more and more on creativity and
on the capacity to invent new needs, pubblico e alla crescita regionale. L’impresa innovativa osa e crea
new products and new processes. This nuove opportunità di sviluppo. Parafrasando Albert Einstein “la fan-
heritage of intangible values helps to tasia è più importante del sapere”: l’impresa creativa, che utilizza le
financially boost enterprises and
districts, research profitability, the idee nuove, apre nuove strade nel mercato.
public sector and regional growth. Il nostro compito istituzionale è proprio quello di aprire nuove stra-
Innovative enterprises dare to create de, per questo motivo svolgiamo il ruolo di trait d’union tra il mon-
new know-how. To paraphrase Albert
Einstein “imagination is more do della ricerca e quello imprenditoriale per la Camera di Commer-
important than knowledge”: creative cio di Firenze. Firenze Tecnologia è una struttura di servizio no profit
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 71


enterprises, which use new ideas, open
up new market avenues.
Our institutional task is to open up new
avenues. That is why we link up
research to business on behalf of the
Florentine Chamber of Commerce.
Firenze Tecnologia is a non-profit
agency dedicated to promoting
technological and organisational
innovation in small and medium
enterprises and in the Florentine
economic system.
The ability to use internal and external
knowledge is vital to small and medium
enterprises: it is important that
enterprises and the territory invest in
these strategic elements for the future,
as Intellectual Capital, which includes
human capital, research capacity,
intellectual ownership, creativity and
organisational and innovation
capacity. To facilitate contact with
Promoters, we made the toll-free
number Calltech 800/151328 available
to entrepreneurs.
Significance lies in the amount of work
done by Promoters: we tackle
innovation from several fronts in an
dedicata a promuovere l’innovazione tecnologica e organizzativa attempt to meet enterprises’ needs.
Firenze Tecnologia makes research and
nelle piccole e medie imprese e nel sistema economico fiorentino. development project presentation
L’abilità di fare il miglior uso possibile della conoscenza interna ed knowledge and expertise available for
esterna è di vitale importanza per le piccole e medie imprese: è national and community technological
cooperation agreements. Our facility
importante che le imprese e il territorio investano su questi elementi forms part of the European Research
strategici per il futuro, come il Capitale Intellettuale, che è l’in- Promotion Agency: the Apre Toscana
counter provides information services
sieme del capitale umano, la capacità di fare ricerca, la proprietà and assists with research and
intellettuale, la creatività, le capacità organizzative e d’innovazione. innovation. During the course of 2006,
Per agevolare il contatto con i Promotori, abbiamo messo a disposi- the Apre Toscana counter registered
275 accounts of assistance,
zione dell’imprenditore il numero verde Calltech 800151328. corresponding to 190 organisations
Alcuni dati importanti riguardano propri i numeri del lavoro dei Pro- (62% of which are businesses and 38%
motori: il nostro metodo operativo affronta l’innovazione da più fronti, research institutes). Type analysis
reveals that 90% of businesses under
cercando di andare sempre incontro alle esigenze dell’impresa. Fi- review are SMEs. 25% of services were
renze Tecnologia mette a disposizione delle aziende conoscenze e provided to Research Institutes, 9% to
competenze per la presentazione di progetti di ricerca e sviluppo, Universities, and 1% to public
authorities. Another counter dedicated
per accordi di cooperazione tecnologica nazionali e comunitari. La to technological innovation is Recital,
nostra struttura è inserita nell’ambito del network dell’Agenzia della the Innovation Relay Centre for
Tuscany and Umbria: in this case
Promozione della Ricerca Europea: lo sportello APRE Toscana offre
Firenze Tecnologia promotes the
servizi di informazione e assistenza sui finanziamenti alla ricerca e transfer of innovative technologies
all’innovazione. Nel corso del 2006, lo sportello Apre Toscana ha originating from European research
projects to small and medium
registrato 275 attività di assistenza, corrispondenti a 190 organizza- enterprises.
zioni (di cui il 62% aziende e il 38% centri di ricerca). Analizzando An economy based on more dynamic,
la tipologia risulta che il 90% delle aziende considerate sono PMI. Il competitive knowledge is the ambitious
aim that the European Union has set for
25% dei servizi è stato erogato a Centri di Ricerca, il 9% a Universi- 2010, with the so-called Lisbon
tà, l’1% è rappresentato dagli enti pubblici. Altro sportello dedicato strategy. The community has launched
all’innovazione tecnologica è Recital, l’Innovation Relay Centre per numerous initiatives, programmes and
backing to promote knowledge
la Toscana e l’Umbria: in questo caso Firenze Tecnologia promuove including the Framework Programmes,
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

72 ARTI & MERCATURE


real plurennial plans to finance research il trasferimento di tecnologie innovative provenienti da progetti di
in Europe since 1984. The latest is the
Seventh Framework programme, which ricerca europei verso le piccole e medie imprese.
came into effect on 1st January 2007 and Un’economia basata sulla conoscenza più dinamica e competitiva è
is due to last seven years. This l’ambizioso obiettivo che l’Unione Europea si è prefissato per il 2010,
framework programme, built on the basis
of results achieved by previous con la cosiddetta strategia di Lisbona. Molte sono le iniziative, i pro-
programmes, aims at creating a grammi e le misure di sostegno attuate a livello comunitario per pro-
European Research Space to develop muovere la conoscenza. Tra queste, si inseriscono i Programmi Qua-
knowledge, the economy and
knowledgeable society in Europe. Just dro, veri e propri piani pluriennali per finanziare la ricerca in Euro-
like Firenze Tecnologia, we deal with pa, che vengono attuati dal 1984. Ultimo, in ordine di tempo, è il
the 7th Framework Programme through
services provided by the Apre Toscana
Settimo Programma Quadro, operativo dal 1° gennaio 2007 con una
counter, which organises courses and durata di sette anni. Questo programma quadro, costruito sulla base
seminars and has now published with dei risultati conseguiti dai precedenti programmi, punta alla crea-
Promofirenze a vademecum entitled “The
Seventh Framework Programme on zione di uno Spazio Europeo della Ricerca (SER), dedicato allo svi-
Research and Know-how:directions for luppo dell’economia della conoscenza e della società della cono-
use”. It is a practical guide to enable scenza in Europa. Firenze Tecnologia si occupa del 7° Programma
enterprises to get their bearings when
joining in European projects. Quadro, attraverso i servizi offerti dallo sportello APRE Toscana, che
Framework Programmes are mainly organizza corsi, seminari e adesso ha pubblicato con Promofirenze
directed at Universities, Research un vademecum dal titolo “Il 7° Programma Quadro di Ricerca e Svi-
Centres, medium to large but also small
enterprises as long as they are capable luppo Tecnologico: istruzioni per l’uso”. Si tratta di una guida pratica
of pursuing relevant research, also in the per consentire alle imprese un primo orientamento nella partecipa-
form of consortiums or jointly with other
enterprises. It is common knowledge
zione a progetti europei. I Programmi Quadro sono rivolti principal-
that, in the current economic system, an mente alle Università, ai Centri di Ricerca, alle imprese medio-grandi
economy’s success depends less and less o anche piccole, purché in grado di portare avanti un’attività di ri-
on protectionist industrial and trade
policies and more and more on creating cerca rilevante, anche sotto forma di consorzio o in comune con
networks of enterprises, inter- altre imprese. Come sappiamo, nel sistema economico attuale, il
institutional cooperation and successo di un’economia dipende sempre meno da politiche indu-
knowledge.
A major role is played by institutions, striali e commerciali protezionistiche e sempre più dal saper creare
such as the Chamber of Commerce that, reti di imprese, cooperazione interistituzionale e conoscenza.
through public resources, boost and Un ruolo importante è svolto dalle istituzioni, come la Camera di
support research and development. In
particular the private sector, formed by Commercio, che, attraverso risorse pubbliche, incentivano e sosten-
enterprises and non-profit private gono la ricerca e lo sviluppo. In particolare, il settore privato, forma-
institutions, conducts on average 48.7%
to da imprese ed istituzioni private no profit, svolge mediamente il
of national in-house research and
development. The public sector, which 48,7 % dell’attività nazionale di ricerca e sviluppo intra-muros; al
includes universities, public research settore pubblico, che comprende università, enti pubblici di ricerca
institutes and other public institutes,
accounts for the remaining 51.3%.
ed altre istituzioni pubbliche, corrisponde il restante 51,3%.
In accordance with European Proprio in conformità alle linee guida europee, Firenze Tecnologia
guidelines, Firenze Tecnologia cerca di dare un orizzonte più ampio a una serie di progetti nati a
endeavours to broaden horizons for a
series of local projects by creating livello locale, creando network di imprese, che possano così acce-
networks of enterprises, which can dere ai programmi di ricerca europei. Mi piace sottolineare il fatto
access European research programmes. I che le idee nascono dalle piccole aziende, anche individuali, su
wish to stress the fact that ideas arise
from small, albeit one-man, businesses tematiche di interesse internazionale. Lo scopo è far emergere le
on themes of international interest. The idee e la creatività dal territorio, cercando di coinvolgere concreta-
pur pose i sto make ideas and creatività mente le PMI e farle confluire in progetti di più ampio respiro. Pun-
arise locally in an attempt to involve
SMEs and make them join farther tare sul capitale intellettuale come risorsa strategica per il progresso
ranging projects. Aiming at intellectual e lo sviluppo sociale ed economico del territorio è alla base del lavo-
capital as a strategic resource for
progress and local social and economic
ro di Firenze Tecnologia.
progress is at the root of Firenze
Tecnologia’s work.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 73

Partner europei offronsi


Promofirenze, punto strategico di assistenza per l’internazionalizzazione
della ricerca scientifica e tecnologica delle PMI

VASCO GALGANI
Presidente di Promofirenze
Azienda Speciale della Camera di Commercio

La globalizzazione in atto e il ritmo accelerato dell’innovazione tec- EUROPEAN PARTNERS


nologica stanno modificando i fattori che determinano la competitività ON OFFER
dei prodotti, dei processi, delle imprese, e comportano, da un lato la Promofirenze, strategic assistance
immissione crescente di risorse intangibili nelle filiere dei settori point for SMEs’ scientific and
tradizionali, e dall’altro lato lo spostamento delle specializzazioni ma- technological research
internationalisation
nifatturiere nei paesi avanzati verso settori ad alto contenuto di tec-
nologia. Vasco Galgani – President of
Promofirenze, Special Chamber of
Commerce Agency

Globalization in progress and


technological innovation’s
accelerated rate are changing
factors that determine products,
processes and business factors and
entail, on the one hand, the
increasing input of immaterial
resources in industries in traditional
sectors and, on the other, the moving
of manufacturing to high tech sectors
specializations in advanced
countries.
The speed at which technological
innovation is generated and diffused
has given rise to an economic
scenario characterized by greater
dynamism and interdependence, in
which enterprises must base their
competitiveness more and more on
the production, circulation and use
of new knowledge.
For third millennium companies,
forced to compete with new
manufacturing assets and new global
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

74 ARTI & MERCATURE


market situations, innovation is still La rapidità con la quale l’innovazione tecnologica si genera e si dif-
the centre of gravity, fundamental
fonde ha dato luogo ad uno scenario economico caratterizzato da
competitiveness leverage. In fact,
innovation is a process that is maggiore dinamismo e interdipendenza, in cui le imprese devono
triggered off by creativity, invention fondare sempre più la loro competitività sulla produzione, diffusio-
and the capacity to glimpse future ne e utilizzazione di nuove conoscenze.
leverage to the devise theories, hatch
ideas and produce a “quid” capable Per le aziende del terzo millennio, costrette a misurarsi con nuovi
of revolutionizing economic asset produttivi e nuove realtà del mercato globale, l’innovazione
dynamics. rimane il centro di gravità, una fondamentale leva di competitività.
In fact, the unstructured nature of our
industrial system (typified by the sway L’innovazione è infatti un processo che si innesta sulla creatività,
of manufacturing firms with less than sull’invenzione, sulla capacità di scorgere, nella catena meccanica
9 employees), prevalent del divenire, una leva, e che porta all’elaborazione di una teoria,
specialization in traditional trades,
predominant reference to a local
alla maturazione di un’idea, alla produzione di un “quid” capace di
market, which is often void of avere un effetto dirompente sulle dinamiche economiche.
innovative stimulus, and the lack of Di fatto il carattere destrutturato del nostro sistema industriale (carat-
technical and financial resources terizzato dal predominio di imprese manifatturiere la cui dimensio-
restrict research and technological
innovation. ne media è inferiore ai 9 addetti), la prevalente specializzazione nei
In fact, enterprises tend to invest in settori tradizionali, il predominante riferimento a un mercato locale,
two main directions: che spesso è privo di stimoli innovativi, e la scarsa dotazione di risor-
· in innovation that ebbs into se tecniche e finanziarie comportano una limitata propensione
manufacturing routines and into alla ricerca e alla innovazione tecnologica.
product and process reviewing/
updating, expressing attention In particolare, infatti, le imprese tendono a investire in due direzio-
traditionally paid by businessmen, ni principali:
who are primarily craftsmen, to
manufactured articles; - in una innovazione che rifluisce nella routine produttiva, nella
· and innovation that materialises rivisitazione/aggiornamento del proprio prodotto e del pro-
in the acquisition of producer cesso, atteggiamento tipico in cui si esprime la tradizionale
goods and does not enable attenzione al manufatto di una classe imprenditoriale per lo
endogenous innovative growth.
più di origine artigiana;
Technological progress’s
indispensable nature reveals – now - e un’innovazione che si sostanzia nell’acquisto di beni stru-
more than ever – the dire need to
bridge the counterproductive gap mentali e non consente la crescita innovativa endogena.
between university staff and
businessmen and encourage pooling L’impossibilità di prescindere dal progresso tecnologico fa emerge-
among participants traditionally re, oggi più che mai, tutta la necessità di ricucire lo strappo oramai
positioned on different fronts. controproducente tra mondo accademico e realtà economiche, di
Emphasis placed by the European
Commission on technological incoraggiare la nascita di sinergie tra soggetti tradizionalmente col-
innovation’s role, especially for locati su fronti diversi.
SMEs, testifies to all the attention L’enfasi posta dalla Commissione Europea sul ruolo dell’innovazione
directed at leading European
tecnologica, in special modo per le PMI, sta a testimoniare tutta
businessmen, who are required to
meet an increasingly complex l’attenzione rivolta ai principali protagonisti del tessuto economico
challenge in a context in which europeo, chiamati a sostenere una sfida via via più complessa, in un
research proves to be more an contesto in cui la ricerca si rivela sempre più fattore produttivo piut-
industrial factor than a simple
addition to work cycles. tosto che semplice elemento aggiuntivo del ciclo di produzione.
The European Union’s strategic Strumento principe della politica europea nel campo della ricerca e,
nature in strengthening scientific and più in generale, dell’innovazione tecnologica, ad esso è stata attri-
technological bases and sustaining
European industrial competitiveness buita la funzione strategica di rafforzare le basi scientifiche e tecno-
worldwide is instrumental to logiche dell’Unione Europea e di sostenere la competitività del set-
European politics in the field of tore industriale europeo a livello internazionale.
research.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 75


Si definiscono quindi nuovi traguardi, essenziali per consentire una Therefore, essential new goals are set
to make businesses more active on
più attiva presenza delle imprese sul mercato globale:
the global market:
- stimolare il potenziamento dei settori tradizionali con l’utilizzo - strengthening traditional lines of
di tecnologie innovative; business through innovative
technologies;
- accelerare la transizione dalla competizione basata sui prezzi a
quella basata sui contenuti innovativi dei prodotti; - accelerating the transition of
competition based on prices and
- rafforzare e valorizzare le autonome capacità scientifiche e on products’ innovative contents;
tecnologiche; - strengthening and revealing
- sviluppare e far emergere le capacità innovative delle piccole small and medium enterprises’
innovative capacities;
e medie imprese;
- boosting joint ventures and trade
- incentivare il sorgere di forme di collaborazione e scambio a Europe- and worldwide;
livello europeo ed internazionale;
- creating closer ties between
- creare una più stretta connessione tra imprese ed università. enterprises and universities.

La nostra scommessa è quella di aiutare le PMI a valorizzare le loro Our best bet is to help SMEs valorise
their resources and trigger off a
risorse e a innescare il circolo virtuoso tra investimenti in ricerca e virtuous circle between investments
ritorni: è proprio a partire dalla maggiore attenzione e accessibilità in research and returns. SMEs are
per meccanismi di sostegno finanziario e per le forme più consi- stimulated to play a crucial role in
research investment growth thanks
stenti di incentivi specifici per le attività di ricerca industriale e di to financial backing’s greater
innovazione tecnologica, che le PMI possono essere stimolate a gio- attention and accessibility and more
care la partita cruciale della crescita degli investimenti nella ricerca. consistent forms to specifically boost
In tale ottica si collocano sia l’attività di informazione, consulenza ed industrial research and
technological innovation
assistenza relative alle opportunità di agevolazioni esistenti, sia lo This applies to existing easy credit
sviluppo di reti e di partenariati tra soggetti diversi (imprese, univer- information, consultancy and
sità, agenzie di sviluppo, centri di trasferimento tecnologico), tesi a assistance and the development of
networks and partnerships between
stimolare l’acquisizione di comportamenti innovativi da parte delle various participants (enterprises,
imprese. universities, development agencies,
L’attenzione che Promofirenze rivolge ai percorsi di evoluzione tec- and technological transfer centres)
intended to encourage innovation in
nologica delle PMI si estrinseca in una offerta di servizi volta a: enterprises.
Promofirenze focuses on SME’s
- favorire l’accesso delle PMI ai processi di innovazione tecnolo- technogical development by
gica; providing a series of services
intended to:
- incoraggiare la creazione di rapporti di collaborazione e svi-
- foster SME’s access to
luppo di progetti di ricerca ed innovazione a livello interna- technological innovation
zionale; processes;
- incentivare l’intensificarsi dei rapporti tra soggetti pubblici e - encourage the creation of joint
soggetti privati, in vista di una più armonica crescita del siste- ventures and development of
research and innovation projects
ma economico locale. worldwide;
Data la sua vocazione Promofirenze si inserisce a pieno titolo in - intensify relations between public
authorities and private
questa fondamentale strategia di internazionalizzazione della ricer- companies to makethe local
ca scientifica e tecnologica, a beneficio delle imprese fiorentine e economic system grow more
toscane. harmoniously.
L’intento di base è fornire un servizio di assistenza, focalizzato sul VII Given its vocation, Promofirenze fits
Programma Quadro di R&ST, che punti a sensibilizzare e stimolare perfectly into this fundamental
scientific and technological research
le imprese e i loro processi di innovazione tecnologica anticipando- internationalisation strategy to the
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

76 ARTI & MERCATURE


benefit of Florentine and Tuscan ne i bisogni e sollecitando lo sviluppo di idee innovative, anche sulla
enterprises.
scia delle possibilità di finanziamento che l’Europa mette a disposi-
Its basic intention is to provide
assistance focusing on the Seventh zione.
Research and Know-How Framework In ambito europeo, in effetti, è lo stesso mondo imprenditoriale che
Programme, which aims at sensitizing ha attestato la necessità di collaborare su vari livelli, in uno scenario
enterprises and their cycles and
boosting their technological europeo oramai imprescindibile, al fine di preservare e sviluppare
innovation processes by la competitività industriale, oltre che di compensare i gap che le
foreshadowing their needs and imprese singolarmente possono presentare.
promoting the hatching of innovative
ideas also in view of the financing La disponibilità di un canale di dialogo e di scambio tra ricercatori
possibilities that Europe makes ed imprese, a livello internazionale, può svolgere dunque un ruolo
available. chiave sia per l’espansione delle potenzialità del sistema imprendi-
In point of fact, Europe-wide
entrepreneurs testified to the need for
toriale regionale sia, al contempo, per attrarre imprese e investi-
joint ventures, in an unavoidable menti stranieri.
European scenario, to preserve and Si possono così gettare le basi per un sistema di cooperazione inter-
develop industrial competitiveness nazionale maggiormente strutturato, focalizzato su obiettivi di più
and bridge gaps that businesses
could reveal individually. ampio respiro e sospinto da interessanti opportunità di finanziamen-
Availability of a dialogue and to.
exchange channel between L’attività di collaborazione internazionale assume un ruolo strategi-
researchers and businesses
worldwide could, therefore, be co: è attraverso questa internazionalizzazione della ricerca che lo
crucial to expanding the regional sviluppo di progetti e azioni concrete in ambito regionale, naziona-
business system’s capacity and le ed europeo si traduce non solo in sviluppo economico e promo-
attracting foreign businesses and
zione delle eccellenze tecniche ma anche in percorsi di crescita
investments at the same time.
The foundations can thus be cast for a complessiva del territorio.
more structured international
cooperation system that focuses on
farther ranging aims provided by
interesting financing opportunities.
International joint ventures play a
strategic role: through research
internationalisation, regional,
national and European projects and
action not only develop the economy
and promote expertise but also boost
the territory’s overall growth.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 77

Il privato e la ricerca
Da una indagine di Confindustria Firenze almeno il 40 % delle imprese della provincia
ha le carte in regola per l’internazionalizzazione e potrebbe quindi partecipare
a programmi comunitari.

ANTONELLA ROSANÒ - VERONICA ROVAI


Confindustria Firenze

Le PMI e il VII PQ PRIVATE COMPANIES


L’Unione Europea presta una particolare attenzione alla presenza e AND RESEARCH
all’incentivazione delle imprese di minori dimensioni. Il nostro terri- A survey conducted by the
torio rappresenta quindi un bacino potenziale ampio e qualificato di Florentine National Manufacturers
Association reveals that at least 40%
partecipanti in vari settori merceologici. Le piccole e medie impre-
of Provincial enterprises are ready
se (PMI) possono partecipare a tutte le attività previste dalle 9 aree to internationalise and could,
tematiche prioritarie del programma Cooperazione, al programma therefore, join in community
Persone che dedica una misura particolare, fino ai sottoprogrammi programmes.
specifici del programma Capacità. By Antonella Rosanò and Veronica
Rovai
Per le piccole, medie e grandi imprese, l’attività Marie Curie Industry-
Academia dell’asse Persone mette a disposizione finanziamenti per SMEs and the Seventh Framework
ricercatori che imprese ed università si scambiano nello svolgimento Programme
di un determinato progetto di ricerca. Il finanziamento comunitario The European Union focuses on the
existence and boosting of smaller
in questo caso copre il 100% dei costi eleggibili di progetto. L’obiet- enterprises. Therefore, our territory
tivo è quello di stimolare la mobilità tra i diversi settori e di incre- is potentially extensive and qualified
mentare la condivisione della conoscenza attraverso partenariati di in participants in various commodity
sectors. Small and Medium
ricerca congiunti. Il reclutamento di ricercatori esperti al partenariato Enterprises (SMEs) can join in all
sarà rafforzato con distaccamenti di personale tra i settori e l’orga- activities scheduled by the top 9
nizzazione di eventi. thematic areas of the Cooperation
programme and in the Peoples
Nell’asse Capacità è previsto un programma specifico di finanzia-
programme that takes special steps
mento per azioni di ricerca e sviluppo condotte da PMI. Tale pro- as far as specific sub-programmes.
gramma finanzia progetti di ricerca e sviluppo in tutti i settori, attra- For small, medium and large
verso una cooperazione tra un gruppo di PMI di diversi Paesi Euro- enterprises, the Marie Curie
Industry-Academy, which forms part
pei (almeno tre PMI da due Paesi distinti) e Centri di Ricerca e/o of the Peoples’ action plan, makes
Università. Le regole proposte per la partecipazione al 7PQ precisa- available to researchers financing
no un tasso di finanziamento del 75% per le attività di ricerca e di that enterprises and universities
exchange in conducting a certain
sviluppo delle PMI, contro il 50% previsto dal precedente program- research project. In this case,
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

78 ARTI & MERCATURE


community financing covers 100% of ma di ricerca. Ciò dovrebbe rendere la partecipazione al Program-
eligible project costs. It aims at
ma quadro più allettante per le PMI attraverso l’alleggerimento del
stimulating mobility among various
sectors and enhancing the sharing of proprio fardello finanziario. Inoltre il principio di “responsabilità fi-
knowledge through group research nanziaria collettiva” è sostituito nella proposta del 7PQ da un fondo
partnerships. Recruitment of expert comune di garanzia a copertura dei rischi finanziari nel caso di ina-
partnership researchers will be
strengthened with staff separated dempienza da parte dei partecipanti al progetto.
between sectors and event Anche l’asse Idee prevede forti vantaggi per le PMI finanziando
organisation. progetti in base a proposte avanzate da ricercatori del settore sia
The Capacity action plan envisages a
specific financing programme for pubblico che privato, che verranno valutati in base all’unico criterio
research and development conducted dell’eccellenza secondo la valutazione tra pari. La ricerca alla fron-
by SMEs. This programme finances tiera della conoscenza è una delle forze trainanti della ricchezza e
research and development projects in
all sectors through cooperation
del progresso sociale perché offre nuove opportunità per lo sviluppo
between a group of SMEs from various scientifico e tecnologico, ed è fondamentale per la produzione di
European Countries (at least three nuove conoscenze che portino ad applicazioni e mercati futuri.
SMEs from two distinct Countries) and Le PMI, che possiedono capacità interne di ricerca e sviluppo, pos-
Research Institutes and/or Universities.
Rules proposed to join in the Seventh sono partecipare direttamente ai progetti nelle tematiche prioritarie
Framework Programme specify a 75% entrando a far parte di consorzi di ricerca internazionali e offrendo
financing rate for SMEs’ research and le loro competenze per la realizzazione di prodotti e servizi. In que-
development as opposed to 50% in the
previous research programme. This sti progetti le PMI costituiscono partnership con le università e i cen-
should make participation in the tri di ricerca dei consorzi al fine di realizzare progetti di ricerca di
Framework Programme more attractive grosse dimensioni (progetti in collaborazione). Le PMI possono par-
to SMEs by lightening their financial
teciparvi sia nelle fasi di ricerca e sviluppo di nuove tecnologie o di
burden. Furthermore, the “joint
financial responsibility” principle is nuovi prodotti sia in una fase di trasferimento dei risultati in applica-
replaced in the Seventh Framework zioni concrete.
Programme’s proposal by a common Le PMI che, invece, non possiedono capacità interne di ricerca,
fund to guarantee and cover financial
risks should project participants fail to possono beneficiare di programmi specifici. In questo caso il VII° PQ
do so. prevede due azioni di ricerca specifiche riservate alle PMI:
The Ideas action plan envisages SMEs
benefiting greatly from financing · la ricerca cooperativa (programma CRAFT);
projects according to proposals put · la ricerca collettiva.
forward by researchers in public and
private sectors, which will be assessed Si tratta di progetti presentati da almeno tre PMI europee (di due
only according to their excellence on a paesi differenti1 ) nei quali una parte della ricerca viene commissio-
par with the others. Knowledge frontier nata all’esterno a centri di ricerca pubblici e privati, università, gran-
research is one of the driving forces
behind wealth and social progress di imprese. Le PMI definiscono la tematica e assegnano a un centro
because it provides new scientific and di ricerca l’attuazione del progetto mantenendo la proprietà dei ri-
technological development sultati ottenuti. Il finanziamento comunitario copre in generale i co-
opportunities and is essential to the
sti esterni alle PMI, mentre queste ultime devono finanziare i propri
production of new knowledge that
leads to future uses and markets. costi. La ricerca collettiva sostiene i progetti europei di ricerca che
SMEs with in-house research and sviluppano tecnologie e ampliano le conoscenze a favore delle co-
development skills can participate in munità di PMI (associazioni di PMI). L’obiettivo è offrire supporto ad
prioritised thematic projects by joining
international research consortiums associazioni e raggruppamenti di PMI al fine di sviluppare soluzioni
and offering their expertise to create a problemi comuni affrontati da numerose PMI in settori specifici.
products and services. In these La ricerca può essere condotta da altri organismi, ma il cuore del
projects, SMEs form partnerships with
universities and consortiums’ research progetto è gestito da un gruppo di PMI che potrà beneficiare delle
institutes in order to create large-scale tecnologie sviluppate e da associazioni industriali che alla fine pos-
research projects (joint venture siederanno la proprietà intellettuale. Le tematiche di questi tipi di
projects). SMEs can join in at research
progetti sono scelte liberamente dalle PMI e possono coinvolgere
and development stages of new
technologies or new products or at the tutti gli aspetti della scienza e della tecnologia. Lo scopo è di trasfor-
UNA SFIDA PER LE IMPRESE
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 79


FIORENTINE A CHALLENGE FOR
FLORENTINE ENTERPRISES
La posizione del Presidente di Confindustria Firenze
The stance of the President of the Florentine
branch of the National Manufacturers’
Il percorso, che conduce l’azienda dall’idea progettuale alla presenta-
Association
zione della domanda presso le strutture della Commissione, è lungo e
complesso. Per una positiva valutazione della domanda, al fine Having hatched their ideas, companies take a
dell’ottenimento del finanziamento, è necessario formulare idee while to present their applications to
progettuali valide ed innovative, supportate da una descrizione chiara Commission facilities. For the financing
ed esaustiva, in grado di cogliere la qualità del progetto e le tipicità application to pass, it is necessary to formulate
delle aziende coinvolte. sound, innovative planning ideas, backed by a
graphic description of the project’s quality and
Il ruolo di Confindustria e delle associazioni di categoria diventa stra-
the typicality of companies involved.
tegico, e il supporto alle aziende associate è fornito sia dalle strutture The role of the National Manufacturers’
radicate sul territorio che dalla struttura di rappresentanza in sede Association and trade associations becomes
comunitaria. strategic and partnerships are backed by both
Le azioni mirate degli uffici competenti devono fungere da “cinghia di facilities rooted in their territory and by
community offices.
trasmissione” fra imprese, laboratori, centri di ricerca, strutture dedi-
Competent offices’ focused action must link
cate all’innovazione. Scopo ultimo è di favorire lo scambio di informa- enterprises, laboratories, research institutes
zioni e competenze dei vari soggetti della rete sia nazionale che euro- and innovative facilities. Their ultimate aim is to
pea e internazionale. foster an exchange of information and expertise
Fondamentale è il ruolo di raccordo che gli uffici garantiscono, come among various participants in the national,
European and international network.
nel nostro caso, per mezzo di convenzioni con le aziende speciali della
Offices play a fundamental linkage role by
Camera di Commercio (Promofirenze e Firenze Tecnologia) e accordi
means of agreements with the Chamber of
con le università toscane (ad esempio l’accordo INUN con l’Università Commerce’s special agencies (Promo Firenze
di Firenze) e i centri di ricerca. and Firenze Tecnologia) and with Tuscan
La ricerca si colloca al cuore della strategia di Lisbona nel “triangolo universities (for instance the INUN agreement
della conoscenza”, destinato a rafforzare la crescita e l’occupazione with Florence University) and research
institutes.
dell’Unione Europea in un’economia globalizzata. Il Settimo Program-
Research is the Lisbon strategy’s core in its
ma Quadro (7°PQ) riunisce tutte le iniziative dell’UE collegate alla ri-
“knowledge triangle” intended to strengthen the
cerca che hanno un ruolo fondamentale per raggiungere gli obiettivi di European Union’s growth and employment in a
crescita, competitività e occupazione, e rappresenta un’opportunità global economy. The Seventh Framework
per l’UE di consolidare lo Spazio Europeo della Ricerca. Programme (7th FP) retrieves all EU research-
linked initiatives that play a fundamental role in
Questa opportunità punta dritto al valore che l’azienda deve creare per
achieving growth, competitiveness and
la propria crescita, per i propri azionisti, per i propri collaboratori. A
employment and give the EU a chance to
questo noi non vogliamo sottrarci, anzi, lo riteniamo centrale per il establish its European Research Area.
nostro sistema economico. Mai come in questi casi si può dire che il This opportunity revolves around the value that
successo di un progetto comunitario sia il successo di un territorio e the company has to create for its growth,
di un sistema economico. Per questo la nostra Provincia ha tutti i shareholders and colleagues. We wish to
numeri per avere successo! stress this as we consider it crucial to our
economic system. In these cases, a
Giovanni Gentile community project’s success lies in the
Presidente Confindustria Firenze success of a territory and an economic system.
That is why our Provincial Administration has
what it takes to be successful!

Giovanni Gentile
President of the Florentine branch of the
National Manufacturers’ Association
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

80 ARTI & MERCATURE


finding-transfer stage in the actual mare le conoscenze in innovazione e sviluppo di nuovi prodotti e
usage stage.
nuovi mercati, creando legami duraturi tra imprese e università.
However, SMEs without in-house
research skills can benefit from specific La Commissione Europea, la Banca Europea per gli investimenti (BEI)
programmes. In this case, the Seventh ed il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI), in linea con la rinno-
Framework Programme specifies two vata agenda di Lisbona, hanno lanciato un’iniziativa di particolare
specific research actions reserved for
SMEs. interesse tesa a migliorare l’accesso delle piccole e medie imprese
· Cooperative research (CRAFT comunitarie agli strumenti finanziari.
programme); L’iniziativa, denominata Joint European Resources for Micro to
· Group research. Medium Enterprises, conosciuta con l’acronimo JEREMIE, consenti-
It is a question of projects presented by rà agli Stati membri ed alle Regioni di usare parte dei fondi strutturali
at least three European SMEs (from per ottenere una serie di strumenti finanziari specificamente pro-
two different countries1) in which part
of the research is contracted out to gettati per supportare le micro, piccole e medie imprese.
public and private research institutes, In particolare, si sottolinea l’esigenza di supportare le start-up e le
universities and large enterprises. microimprese attraverso assistenza tecnica e consulenziale, nonché
SMEs define the topic and assign the
project to a research institute attraverso strumenti quali i prestiti, l’equity ed il venture capital, le
maintaining their ownership of garanzie per il microcredito e i prestiti alle PMI.
findings. Generally speaking, I Fondi strutturali generalmente forniscono assistenza finanziaria sot-
community financing covers SMEs’
external costs but they have to finance
to forma di agevolazioni. Con JEREMIE sarà possibile trasformare parte
their own internal costs. Joint di esse in prodotti finanziari. Le PMI useranno i prodotti finanziari e
research supports European research poi rimborseranno l’ammontare complessivo che sarà nuovamente
projects that develop technologies and utilizzato, invece di essere concesso una sola volta. Ciò significa che
extend knowledge in favour of SMEs
(SME associations). The aim is to help per ogni euro di budget, l’ammontare dei prodotti finanziari spazierà
associations and groups of SMEs solve da 2 a 10 euro. L’effetto moltiplicatore comporterà un aumento del
common problems in specific sectors. totale dei prodotti finanziari disponibili, portando benefici ad un più
Research can be conducted by other
organisations but the project’s core is alto numero di imprese rispetto al sistema agevolativo tradizionale.
handled by a group of SMEs, who
benefit from developed technologies, Focus sulle imprese industriali
and industrial associations that are
ultimately entitled to intellectual
Al fine di analizzare le opportunità che il VII PQ potrebbe offrire alle
property rights. SMEs are free to aziende del nostro territorio, è utile partire da alcuni dati che ben si
choose topics for these types of collegano con le caratteristiche richieste per partecipare ai bandi
projects, involving all aspects of europei. In particolare ci riferiamo a due variabili:
science and technology. Their purpose
is to transform knowledge into 1. dimensione aziende (secondo la definizione comunitaria di
innovation and the development of new
products and new markets, creating
PMI - fatturato e totale dipendenti2 );
long-lasting ties between enterprises 2. quota export/fatturato (% ritenuta interessante per valutare il
and universities. In keeping with
Lisbon’s renewed agenda, the grado di interesse delle aziende a sviluppare partnership in-
European Commission, European ternazionali)
Investment Bank (EIB) and European
Investment Fund (EIF) launched a very Al fine di facilitare l’indagine, è stato individuato un campione rap-
interesting initiative to foster small and presentativo costituito da circa 400 aziende e associate a Confindu-
medium enterprises’ access to financial stria Firenze.
instruments.
The initiative, called Joint European Dall’incrocio e dallo studio dei dati esaminati, siamo giunti ad alcu-
Resources for Micro to Medium ne considerazioni riassunte negli schemi a pagina seguente, che de-
Enterprises and known by its acronym lineano, piuttosto fedelmente, la suddivisione del campione da un
JEREMIE, will enable member States
and Regional Administrations to use punto di vista dimensionale e la tendenza all’internazionalizzazione
part of structural funds to obtain a delle aziende.
series of financial instruments L’analisi condotta evidenzia una forte presenza sul nostro territorio
specifically designed to back micro,
di aziende medio/piccole (il 93% delle aziende).
small and medium enterprises.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 81


Specifically, the need arises to
DIMENSIONE AZIENDALE / SIZE OF ENTERPRISE support start-up and micro
enterprises through technical and
consultancy assistance as well as
through instruments such as loans,
equity and venture capital, micro
credit guarantees and loans to
SMEs.
Generally speaking, structural funds
provide financial assistance in the
form of easy credit. With JEREMIE it
will be possible to transform part of
it into financial instruments. SMEs
will use financial instruments and
then reimburse the total amount that
will be re-used instead of being
granted on a one-off basis. This
means that, for every budgeted euro,
financial instruments’ amounts will
range from 2 to 10 euros.
Per raffinare la ricerca, abbiamo incrociato questi dati con quelli delle Mushrooming will entail an increase
aziende che hanno una percentuale del loro fatturato derivante dal in the total number of available
commercio estero, più sensibili quindi alla ricerca di sbocchi e financial instruments, benefiting a
partnership internazionali. larger number of enterprises than the
traditional easy-credit system.
Il dato che emerge è di sicuro interesse: si evidenzia che un 36%
delle micro aziende ha una predisposizione all’export, percentuale Focus on industrial enterprises
che aumenta al 49% per le piccole e arriva al 60 % per le medie. In order to survey the opportunities
that the Seventh Framework
Incrociando tutti gli elementi finora raccolti, ne deriva che circa il Programme could offer to companies
40% delle PMI presenti sul nostro territorio ha un interesse all’interna- in our territory, it is advisable to
zionalizzazione e, quindi, la predisposizione a partecipare a un bando start from characteristics requested
to join in European calls for
europeo. proposals. Specifically, we are
Una prima considerazione di massima porta a constatare che circa il referring to two variables:
40% delle PMI presenti sul territorio ha una forte propensione 1. company size (according to the
all’internazionalizzazione. Questo comporta una maggiore apertura community’s definition of SMEs –
agli scambi e alle collaborazioni, che certamente trovano possibili sales and total number of
employees2);
attuazioni non solo nelle dinamiche commerciali e di presenza nei
mercati esteri, ma anche nella collaborazione produttiva/di ricerca 2. export/sales share (% essential
to assessing companies’ interest
che spinge verso la partecipazione ai bandi. in developing international
Anche se superfluo, si rileva inoltre che elementi indispensabili per partnerships)
l’abbattimento delle barriere sono
la conoscenza della lingua inglese, % EXPORT
che nelle imprese esportatrici è
parlata da almeno 1/2 persone, e
una disponibilità a “muoversi” e
viaggiare che spesso le imprese con
mercati regionali hanno poco svi-
luppato. Questi elementi fanno sì
che la propensione e la partecipa-
zione a un bando comunitario pos-
sano aver maggior successo rispet-
to alla parte restante del campio-
ne.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

82 ARTI & MERCATURE


In order to facilitate the survey, Note:
approximately 300 companies and
members of the Florentine 1) Esistono dei siti dove sono raccolti database finalizzati alla ricerca di partner
Manufacturers’ Association were www.cordis-europa.eu, www.hagridproject.net, www.epistep.org.
sampled. 2) Raccomandazione 2003/361/CE del 6 maggio 2003. La tabella sottostante
A cross-check and the study of data riporta i nuovi parametri dimensionali (occupati, fatturato e attivo di bilancio) posti
under review produced the a raffronto con la precedente disciplina.
underlying flow charts true to the Per semplificare l’analisi, trascuriamo il requisito dell’indipendenza.
sample’s breakdown size-wise and
companies’ internationalisation Raccomandazione UE 1996 Raccomandazione UE 2003
trend.
Medie < 250 dipendenti < 250 dipendenti
The survey shows the sway of medium/
small companies in our territory < 40 M euro di fatturato, oppure < 50 M euro di fatturato, oppure
(93% of companies). < 27 M euro di totale bilancio < 43 M euro di totale bilancio
To perfect research, we crossed this
data with data from companies that
also export and, therefore, are keener Piccole < 50 dipendenti < 50 dipendenti
on finding international outlets and
partnerships. < 7 M euro di fatturato, oppure < 10 M euro di fatturato, oppure
The outcome is most interesting: it < 5 M euro di totale bilancio < 10 M euro di totale bilancio
shows that 36% of Micro Companies
tend to export. This percentage Micro 1. < 10 dipendenti < 10 dipendenti
increases to 49% in the case of Small
Companies and reaches 60% in the < 2 M euro di fatturato, oppure
event of Medium Companies. < 2 M euro di totale bilancio
A crossover of all findings retrieved
up until now reveals that
approximately 40% of SMEs in our
territory want to internationalise Notes:
and, therefore, tend to join in
European calls for proposals. 1) There are websites featuring databases intended to find partners www.cordis-
What immediately springs to mind is europa.eu, www.agridproject.net and www.epistep.org.
that approximately 40% of SMEs in 2) Recommendation 2003/361/EC of 6th May 2003.
our territory tend to internationalise The underlying table indicates changes in sizes (employees, sales and budget assets).
meaning that they are more open to To simplify the survey, we did not consider them singly.
trade and joint ventures that no doubt
can be enacted not just in business
EU 1996 recommendation EU 2003 recommendation
dynamics and on foreign markets but
also in manufacturing/research joint Medium - < 250 employees < 250 employees
ventures that encourage Small
participation in calls for proposals. < 40 M euros in sales, or < 50 M euros in sales, or
Furthermore, even though it might < 27 M euros in the total budget < 43 M euros in the total budget
sound like stating the obvious,
barriers can only be removed by Small < 50 employees < 50 employees
knowing the English language, which
is spoken by at least half the people < 40 M euros in sales, or < 10 M euros in sales, or
in export companies, and the will to < 5 M euros in the total budget < 10 M euros in the total budget
“move” and travel that businesses
with regional markets have not
developed. This means that the Micro < 10 employees < 10 employees
propensity to join in calls for
proposals can achieve more success < 2 M euros in sales, or
than in the rest of the sample. < 2 M euros in the total budget
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 83

Oltre il deficit organizzativo,


oltre i piccoli gruppi di ricerca
Una Fondazione per rendere competitiva
la proposta di innovazione dell’area metropolitana

ALBERTO DEL BIMBO


Presidente della Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione

“ Our work goes far beyond a research programme [...] So we


have to make sure we can make a difference in other ways
too. Which is why we have to focus on increasing knowledge
transfer in Europe [...] At the moment, far too little initiative
at the beginning of a project is turning into innovation at the
end of it. There are barriers between universities and research
organisations, research organisations and businesses and even
between different research disciplines. These have to be
broken down if we really want to help innovation […] The
changes we need are not just better working practices. This is
about a change in attitude [...] In short, we need to recognise
that better innovation means changes on all sides.


Da: The public role in private innovation, Janez Potoènik,
Commissario Europeo alla Ricerca, Trieste, Italy - 11 May, 2007.

La partecipazione a progetti è oggi il principale strumento di finan-


ziamento della ricerca universitaria. Le opportunità sono molteplici:
promosse direttamente da soggetti di impresa, da enti territoriali, da
istituzioni nazionali e da istituzioni sovranazionali. Ruolo estrema-
mente importante rivestono i programmi comunitari per lo spettro
di intervento e le opportunità offerte, la continuità dei programmi e
le risorse messe a disposizione. Non ultimo anche per la possibilità
di consolidare relazioni internazionali tra gruppi di ricerca o tra mondo
della ricerca e imprese, e di diffondere la cultura di lavoro per obiet-
tivi anche in ambito universitario.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

84 ARTI & MERCATURE


BEYOND THE LACK OF D’altra parte, la partecipazione ai programmi di ricerca comunitari
ORGANISATION, BEYOND appare spesso compito arduo e complesso per il ricercatore univer-
SMALL RESEARCH sitario, per la molteplicità delle attività e degli impegni, non solo
GROUPS scientifici, necessari per completare con successo l’iniziativa.
A Foundation to make the Per la definizione di una proposta di progetto sono certamente ele-
metropolitan area’s innovation menti importanti la qualità scientifica del soggetto proponente - che
proposal competitive
costituisce oggettivo elemento di valutazione - e il suo inserimento
Alberto del Bimbo – President of
nel contesto scientifico internazionale - che rende più facile la for-
‘Fondazione per la Ricerca e l’Innova-
zione’ mazione del consorzio, potendo far riferimento ad altri gruppi di
ricerca già conosciuti. Ma sono anche importanti la consistenza
numerica del gruppo di ricerca e la sua capacità di far fronte a un
“Our work goes far beyond a research
programme [...] So we have to make impegno continuativo pluriennale. La definizione di una proposta
sure we can make a difference in other di progetto richiede inoltre, preliminarmente, un’analisi delle op-
ways too. Which is why we have to portunità disponibili attraverso la verifica dell’insieme dei diversi
focus on increasing knowledge
transfer in Europe [...] At the moment, programmi, dei vincoli di ammissibilità, e delle condizioni di parte-
far too little initiative at the beginning cipazione, compito assai spesso complesso e di non immediata in-
of a project is turning into innovation terpretazione per chi vi si avvicina per la prima volta. La definizio-
at the end of it. There are barriers
ne dei contenuti richiede infine un’ampia visione del settore di
between universities and research
organisations, research organisations ricerca e la capacità di individuare elementi di innovazione – ca-
and businesses and even between ratteristiche quasi sempre ritrovabili in un buon gruppo di ricerca –
different research disciplines. These ma non è disgiunta da una definizione realistica dei costi associati
have to be broken down if we really
want to help innovation […] The alle attività – compito che spesso richiede conoscenze e compe-
changes we need are not just better tenze di carattere amministrativo estranee al ricercatore e oppor-
working practices. This is about a tune modalità di gestione dei costi da parte dell’Università.
change in attitude [...] In short, we
need to recognise that better Nella fase di contrattazione, nel caso di accettazione della propo-
innovation means changes on all sta, sono d’altra parte richiesti contatti continui con gli altri parteci-
sides.” panti al progetto o con il capo progetto, nonché con i funzionari e
From: The public role in private
gli uffici presso la Commissione Europea. È richiesta quindi la cono-
innovation, Janez Potoènik,
European Research Commissioner, scenza di strumenti e la capacità di interazione con contesti non
Trieste, Italy - 11 May, 2007. locali.
Nella fase di svolgimento del progetto, infine, l’unità di ricerca deve
Nowadays joining in projects is garantire l’impegno tecnico-scientifico per l’intera durata del pro-
university research’s main financial getto e al tempo stesso attuare un’attenta gestione delle risorse di-
tool. There is no shortage of sponibili in modo da rendicontare correttamente e compiutamente
opportunities directly promoted by
company members, local authorities, quelle usate, non incorrere in costi aggiuntivi o addirittura non po-
national institutions and ter giustificare gli importi attribuiti.
supranational institutions. Appare quindi chiaro che la partecipazione ai programmi di ricer-
Community programmes play a vital
ca comunitari richiede, oltre alla qualità scientifica del proponente
role on account of their range of
action and opportunities offered, – che è e rimane prerequisito che l’Università deve assicurare (da
programme continuity and resources cui la necessità di una continua incentivazione al miglioramento e
made available. Last but not least, alla comparazione internazionale) - anche un’adeguata struttura del
also because international relations
can be established between groups of gruppo di ricerca, e da parte dell’Università, una diversa organiz-
researchers or between research and zazione della ricerca e un supporto amministrativo che sia ade-
businesses and to divulge work guatamente preparato per gestire al meglio e con successo la com-
culture by also targeting in university
circles. plessità dell’iniziativa.
On the other hand, joining in In particolare, risulta necessaria un’organizzazione della ricerca uni-
community research programmes is versitaria basata su laboratori tematici interdisciplinari che ag-
often very tricky and complex for
greghino più ricercatori che condividono l’interesse su tematiche
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 85


affini. Le attività di progetto - che comprendono sia attività a conte- university researchers due to the host
of primarily scientific activities and
nuto prettamente scientifico, come lo studio di nuove soluzioni e la
commitments required to complete
verifica di ipotesi, sia attività più propriamente tecniche di sviluppo, the initiative successfully.
verifica e adeguamento di quanto progettato al problema – non po- The definition of a project proposal
tranno essere svolte integralmente dal personale strutturato dell’Uni- no doubt hinges on major elements:
the scientific quality of the proposing
versità - potrebbero essere così importanti da compromettere le party – under screening – and its
attività di didattica e ricerca del ricercatore universitario. Il progetto insertion in the international
dovrà essere piuttosto l’opportunità, per i giovani laureati, di con- scientific context – facilitating the
formation of consortiums as it can
frontarsi, sotto la guida di docenti e ricercatori, con la realizzazione refer to other known groups of
di problemi avanzati in un contesto internazionale, in un rapporto researchers. But numbers of
contrattuale temporaneo con l’Università. L’impegno amministrativo researchers in groups and their
capacity to tackle an ongoing
necessario richiede d’altra parte che i gruppi di ricerca siano affian- plurennial commitment are also
cati da personale interamente dedicato e preparato allo svolgimento important. Furthermore, project
di queste attività. Il ricercatore non dovrà controllare la proposal definition requires analysis
contabilizzazione degli impegni del personale e dei costi sostenuti, of available opportunities by
checking the series of programmes,
né tantomeno farne la rendicontazione economica, né mantenere i admittance constraints and
contatti con le amministrazioni degli altri partecipanti o con gli uffici membership conditions: this task is
comunitari di riferimento. Dovrà piuttosto interessarsi della stesura very complex and cannot be
interpreted at first sight. Lastly, the
delle relazioni periodiche e alla gestione dei rapporti tecnico-scien- definition of contents requires an
tifici con gli altri partecipanti e mantenere uno stretto contatto con il open mind to research and the
personale amministrativo che cura il progetto. capacity to pinpoint innovative
elements – which can almost always
Tutto ciò è in verità abbastanza lontano dalla realtà probabilmente
be found in a large group of
nella quasi totalità delle Università italiane. Il modello di una ricerca researchers – yet it goes hand in
svolta dal singolo ricercatore o da micro unità di ricerca – che per le glove with a realistic definition of
finalità sopra esposte è un modello inefficace e obsoleto - continua a business-associated costs – that often
requires knowledge and
essere dominante in molti settori disciplinari. Spesso i laboratori rag- administrative expertise that are new
gruppano piccole unità di ricercatori composte da un singolo docen- to researchers and suitable cost
te e un ridottissimo numero di collaboratori e svolgono ricerche su management procedures on the part
of the University.
uno spettro ristretto con ridotta capacità di impatto. L’interazione On the other hand, during the
con colleghi, anche interessati a temi similari o affini, è spesso mini- bargaining stage, should the
ma se non nulla. Il personale tecnico–amministrativo è quasi sempre proposal be accepted, ongoing
contacts with other project partners
in numero insufficiente per poter fare fronte a una domanda signifi-
or with the project head are
cativa. La gestione delle risorse e il monitoraggio dell’andamento del required, as well as with European
progetto è tipicamente in carico al ricercatore; al quale sono in cari- Commission officials and offices.
co anche le attività di monitoraggio dei bandi, di selezione delle Therefore, knowledge of tools and
their capacity to interact with non-
opportunità di finanziamento, di ricerca di partnership, che quindi local contexts is essential.
vanno ad aggiungersi a quelle di sua specifica spettanza, di defini- Lastly, while the project is in
zione dei contenuti della proposta e di realizzazione del progetto. progress, the research department
must guarantee its technical-
Ho sempre pensato che sia questo deficit organizzativo il vero mo- scientific commitment for the project’s
tivo della incapacità, da parte della ricerca universitaria nazionale, entire duration and, at the same time,
di cogliere appieno le opportunità offerte dai programmi comunita- it must handle available resources
carefully to fully and correctly
ri. Non certamente la qualità scientifica, dal momento che assai spesso
account for resources used to avoid
troviamo gruppi di ricerca con importante visibilità e riconoscimen- incurring additional costs or being
to internazionale. La complessità del compito, il ridotto numero di put in a spot about allocated
ricercatori nell’unità di ricerca e la precarietà del gruppo di ricerca, amounts.
Therefore, it is clear that joining in
nonché la carenza di adeguato supporto amministrativo semplice- community research programmes
mente rendono sconsigliabile l’impegno del ricercatore su progetti requires not only the proposing
comunitari e fanno ripiegare l’interesse su più facili obbiettivi. party’s scientific qualification – that
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

86 ARTI & MERCATURE


has to be ensured by the University L’Università di Firenze non sfigura nel panorama della ricerca nazio-
(hence the need for ongoing
nale. La sua capacità di accesso ai fondi comunitari non è importan-
upgrading and international
comparison) – but the group of te se comparata a quella di altri atenei in Europa, ma nel complesso
researchers must also be adequately non è disprezzabile. Esistono molti esempi di gruppi di ricerca qua-
structured and the University must lificati che hanno continuativo accesso a risorse comunitarie. Non è
organise research differently and
have adequately trained però un caso che la maggior parte di essi abbiano provveduto nel
administrative support to handle the tempo a darsi organizzazioni diverse da quelle tradizionali in modo
initiative’s complexity at best and da poter garantire, con il numero dei ricercatori strutturati e non, e
successfully.
In particular, it needs university con uno spettro ampio di competenze, la capacità di rispondere a
research organisation based on progetti complessi senza compromettere le attività istituzionali, e
interdisciplinary thematic fare dei progetti opportunità di nuove conoscenze e competenze
laboratories that assemble several
researchers who share an interest in
per il gruppo. Permane per la nostra Università, la difficoltà di orga-
similar topics. Project activities – nizzare supporti amministrativi specializzati in grado di affrontare e
that include purely scientific gestire la molteplicità dei compiti richiesti, e di interfacciare conti-
activities, such as studying new nuativamente i ricercatori. Il problema non appare di facile soluzio-
solutions and checking hypothesis,
and technically developing, checking ne.
and adapting designs - cannot be Nel corso del 2007, l’Università di Firenze ha istituito, dopo un per-
fully carried out by structured corso lungo e complesso, insieme alle Camere di Commercio di Fi-
University staff yet they could be so
important as to jeopardise university renze, Prato e Pistoia e alle Province di Firenze, Prato e Pistoia, la
researchers’ teaching and research. Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione. L’istituzione della Fon-
The project must rather provide an dazione trova riferimento negli accordi sottoscritti tra l’Università e
opportunity for young graduates to
le parti sociali per far sì che la ricerca e il trasferimento dell’innova-
tackle, under the guidance of
lecturers and researchers, issues that zione dall’Università al tessuto sociale e produttivo siano il motore
have cropped up in an international dello sviluppo economico e sociale del territorio. Alla base di questa
context or in a temporary bargaining iniziativa è la consapevolezza, condivisa dai soci fondatori, del ruo-
relationship with the University. On
the other hand, administrative lo centrale dell’Università nel processo di innovazione, del fatto
commitment requires that research che la qualità della ricerca è momento essenziale e irrinunciabile
groups be flanked by dedicated staff dello sviluppo del territorio e che la capacità innovativa del territorio
trained to conduct these activities.
Researchers must not check the si implementa attraverso la connessione tra l’Università e il sistema
accounting of staff commitments and delle imprese e delle istituzioni, sviluppando i processi di trasferi-
sustained costs, nor report on them mento dell’innovazione. Abbiamo previsto che i piani operativi sia-
financially. Furthermore, they must
no definiti anche in collaborazione con le rappresentanze delle isti-
not keep in touch with other partners’
administrations or with community tuzioni regionali, delle autonomie funzionali, delle associazioni im-
offices of reference. They should prenditoriali e dei sindacati confederali dei lavoratori; e a questo
rather deal with drafting periodic scopo entrerà in funzione un organismo consultivo, la Consulta
reports and handling technical-
scientific relations with other Generale dell’Area Metropolitana, che avrà ruolo chiave nella
partners and stay in close touch with discussione sulle linee di azione e potrà formulare pareri sui pro-
the administrative staff handling the grammi della Fondazione e sulla loro realizzazione così da renderli il
project.
In actual fact, the foregoing is quite più possibile coerenti con gli strumenti di programmazione locale.
unrealistic probably in almost all Conseguentemente, attraverso la Fondazione si potrà operare per
Italian Universities. The pattern of realizzare nuove strutture per la ricerca, come laboratori o centri su
research conducted by individual
temi che abbiano risonanza con le vocazioni del territorio; si po-
researchers or by micro research
departments – that on account of the tranno attivare progetti strategici interdisciplinari su risorse messe a
aforementioned aims is inefficacious disposizione dai soci e favorire l’accesso a opportunità di finanzia-
and obsolete – is still prevalent in mento della ricerca; si potranno organizzare eventi per la diffusione
numerous disciplinary sectors. Often
laboratories unitise small research della cultura dell’innovazione e del trasferimento dei risultati della
departments consisting of a single ricerca.
lecturer and a very small number of
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 87


Nei suoi primi passi, la Fondazione ha predisposto già nel 2007 un collaborators and conduct research
on a narrow spectrum reducing
programma integrato di ricerche su temi di interesse prioritario per
impact capacity. Interaction with
il territorio delle tre province. Il programma, finanziato sui fondi colleagues, who are also interested
messi a disposizione dalle Province di Firenze, Prato e Pistoia, pre- in similar themes, is often minimal or
vede la selezione di progetti di ricerca proposti da ricercatori even nil. Technical-administrative
staff are almost always too few to
universitari in congiunzione con imprese o istituzioni che presenti- tackle a significant demand.
no caratteristiche di innovatività, qualità scientifica, e chiaro interes- Handling of resources and
se sociale e territoriale. Gli ambiti suggeriti dalla Fondazione sono: monitoring of the project’s progress
is typically assigned to researchers,
ottimizzazione del sistema di governance who are also in charge of monitoring
announcements and selecting
razionalizzazione del sistema di trasporto pubblico locale financing and partnership-searching
opportunities that, therefore,
compound their specific tasks:
valorizzazione di iniziative nel campo delle arti figurative, defining the proposal’s contents and
dello spettacolo, della musica, dell’architettura e dell’urba- project achievement.
nistica I always thought that this lack of
organisation is the real reason
nuovi vettori energetici, ambiente e sviluppo sostenibile behind the national university
research’s incapacity to fully grasp
sicurezza alimentare e tipicità dei prodotti regionali opportunities offered by community
programmes. Definitely not scientific
nanotecnologie e loro sperimentazioni applicative in setto- quality as we often come across
groups of first-ranking, world famous
ri strategici researchers. The task’s complexity,
the reduced number of researchers in
soluzioni di ICT per la sicurezza, incluse la videosorveglianza research departments and the
e la domotica precariousness of groups of
researchers, as well as a lack of
Sono stati raccolti 55 progetti, attualmente in fase di valutazione, adequate administrative support, put
che verranno attivati nel corso del 2008. researchers off committing
themselves to community projects
Ma la Fondazione ha anche l’obiettivo di farsi parte attiva per attiva- and make them turn to easier goals.
re e coordinare azioni che diano luogo a un insieme di elementi Florence University cuts a fine figure
immateriali, economici, contrattuali e relazionali, volti a facilitare la on the national research panorama.
Its capacity to access community
partecipazione a iniziative complesse - come per esempio i progetti funds is not great if compared to that
europei - e la realizzazione di iniziative congiunte tra mondo della of other European universities yet,
ricerca e mondo della produzione. Potrà in altri termini, stimolare on the whole, it is not negligible.
There are numerous examples of
un processo di rinnovamento culturale della ricerca universitaria, che
qualified groups of researchers who
valorizzi l’aggregazione dei ricercatori e l’interdisciplinarietà della have ongoing access to community
ricerca. Aggregazione, interdisciplinarietà, capacità di attivare altri resources. However, it is no
finanziamenti di origine regionale, nazionale o europea saranno ele- coincidence that, in time, the
majority of them have undergone
menti di valutazione positiva per la selezione dei progetti del bando shake-ups to guarantee, with the
2007. number of structured and
Nel prossimo anno la Fondazione si attiverà anche, agendo di con- unstructured researchers and with a
wide range of knowledge, their
certo con l’Università, per fornire un supporto organizzativo qualifi- capacity to respond to complex
cato per incrementare e aiutare la partecipazione dei ricercatori ai projects without jeopardising
progetti e più in generale alle iniziative promosse dall’Unione Euro- institutional activities and to turn
projects into opportunities for new
pea e dagli enti nazionali e territoriali. La Fondazione potrà aiutare
group knowledge and expertise. Our
i ricercatori nella fase di identificazione delle opportunità più ade- University still has to organise
guate, e dare supporto per la definizione delle proposte e il mante- specialized administrative back-up
nimento dei contatti con l’istituzione comunitaria. L’interazione e il capable of tackling and handling the
series of tasks required and
coordinamento con gli altri soggetti che a diverso titolo già operano continually interfacing researchers.
There is no easy solution to the
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

88 ARTI & MERCATURE


problem. per favorire l’innovazione, permetterà di valorizzare il ruolo unico e
During the course of 2007, Florence
importante della Fondazione, come elemento di sintesi tra l’Univer-
University laboriously established –
together with the Florentine, Prato sità e il suo territorio.
and Pistoia Chambers of Commerce
and Provincial Administrations –
Fondazione per la Ricerca e l’Innova-
zione. This Foundation was
established with reference to
agreements undersigned by the
University and social partners to
ensure that University research and
innovation transfer to welfare and
manufacture are the driving force
behind local economic and social
development. This initiative is based
on founder members’ awareness of the
University’s key role in the
innovation process, of the fact that
research quality is essential and
indispensable to local development
and that local innovative capacity is
implemented by linking the University
to the business system and
institutions, developing innovation’s
transfer processes. We foresaw that
action plans are also defined in businesses or institutions that are in complex initiatives – such as
collaboration with representatives of innovative, scientifically up to European projects for instance –
regional institutions, home rule, standard and that clearly show a and the achievement of joint
business associations and workers’ social and territorial interest. The initiatives between research and
trade union associations. A foundation suggested the following: manufacturers. In other words, it
consultative body, Consulta Generale could stimulate a university-
- governance system optimisation
dell’Area Metropolitana - which will research cultural renewal process,
play a key role in the discussion - rationalisation of the local which valorises the teaming up of
about action lines and could give public transport service researchers and research
opinions on the Foundation’s regulations. Teaming up,
- valorisation of initiatives in the
programmes and their achievement to regulations and the capacity to
field of figurative arts,
make them as consistent as possible enact other regional, national or
performing arts, music,
with local programming tools – will European financing will be
architecture and town-planning
come into operation for this purpose. screened when selecting projects
Consequently, through the - new energy, environmental and announced in 2007.
Foundation, new facilities could be sustainable development Next year the Foundation will come
created for research, such as carriers into operation also together with
laboratories or institutes that deal the University to boost and help
- food safety and regional researchers join projects and, more
with locally topical themes. products’ typicality
Interdisciplinary strategic projects generally speaking, initiatives
could be implemented and funded by - nanotechnologies and their promoted by the European Union
partners to foster access to research applicative experimentation in and by national and local
financing opportunities. Events could strategic sectors authorities. The Foundation could
be organised to diffuse innovation help researchers to pinpoint the
- ICT safety solutions, including most suitable opportunities and
culture and transfer research television surveillance and
findings. help to define proposals and the
building automation maintenance of contacts with the
Right at the beginning in 2007, the
Foundation planned a supplementary 55 projects, currently under community institution. Interaction
research programme on top priority screening, were retrieved. They will and coordination with other
themes for the three provinces. The be implemented during the course participants who already foster
programme - financed by the of 2008. innovation for various reasons will
Florentine, Prato and Pistoia Yet the Foundation is also intended enable the Foundation’s single,
Provincial Administrations - to take and coordinate action that major role to be pinpointed: a link
stipulates that research projects gives rise to a series of intangible, between Universities and their
proposed by university researchers economic, contractual and territory.
must be selected jointly with relational elements to foster joining
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 89

La biocompatibilità
come chiave di sviluppo
Il network IDECAT e l’istituto europeo di catalisi ERIC

CLAUDIO BIANCHINI
Direttore dell’Istituto di Chimica dei Composti OrganoMetallici
del CNR (ICCOM-CNR) Area di Ricerca del CNR - Sesto Fiorentino

Con il lancio nel 2002 del Sesto Programma Quadro per la Ricerca e BIOCOMPATIBILITY
lo Sviluppo Tecnologico (FP6), la Commissione Europea promosse AS THE KEY TO
per la prima volta la formazione dei Network di Eccellenza Europei DEVELOPMENT
(NoE). I Network sono concepiti come degli “Istituti virtuali” com-
prendenti le Istituzioni Europee (centri di ricerca, università) che si IDECAT network of excellence and
ERIC european catalytic institute
sono maggiormente distinte in campi della ricerca scientifica ritenu-
ti di interesse strategico per l’Unione Europea. L’azione dei NoE è
Claudio Bianchini – Director of the
primariamente finalizzata alla promozione ed all’avanzamento della National Council for Scientific
ricerca scientifica, all’educazione e allo sviluppo tecnologico, non- Research’s Istituto di Chimica dei
ché alla deframmentazione della ricerca ed alla cooperazione scien- Composti OrganoMetallici (ICCOM-
tifica Europea, attraverso la creazione di masse critiche di risorse CNR) Research Area -– Sesto Fioren-
tino
e competenze. I NoE sono dunque considerati dalla Commissione
degli strumenti fondamentali per il rafforzamento della competitività
Europea nella ricerca a livello mondiale. L’accesso ai NoE, e ai relati- With the launch of the Sixth
Framework Programme for Research
vi finanziamenti, è regolato da un processo molto competitivo che and Technological Development
comprende due stadi successivi di valutazione della proposta pre- (FP6) in 2002, the European
sentata. I Network, tuttavia, non sono semplicemente degli schemi Commission promoted training of the
Network of European Excellence
per la coordinazione della ricerca e per la diffusione delle cono- (NoE). Networks are conceived as
scenze, né la ricerca scientifica in sé è il loro unico obbiettivo. Le “Virtual Institutes” inclusive of
Istituzioni partecipanti sono tenute a realizzare dei cambiamenti strut- European Institutions (research
turali sostanziali, tali da garantire una integrazione duratura delle loro institutes and universities) that
distinguished themselves in scientific
capacità di ricerca, di sviluppo tecnologico e di formazione di giova- research fields considered strategic
ni ricercatori. Ciò include la creazione di organismi decisionali to the European Union. NoE is
autosufficienti, comprendenti top-management, supervisione, aspetti primarily intended to promote and
advance scientific research and
finanziari e giuridici.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

90 ARTI & MERCATURE


educational and technological Uno di questi NoE, “Integrated Design of Catalytic Nanomaterials
development, apart from fragmenting
for a Sustainable Production” (IDECAT) ha forti radicamenti in To-
European research and scientific
cooperation by creating critical scana essendone Coordinatore e vice-Coordinatore, rispettivamen-
masses of resources and skills. te, il Prof. Gabriele Centi del Consorzio Interuniversitario per la Scien-
Therefore, the Commission considers za e Tecnologia dei Materiali (INSTM) con sede a Firenze, ed il Dr.
NoEs instrumental to strengthening
European competitiveness in Claudio Bianchini dell’Istituto di Chimica dei Composti
worldwide research. Access to NoEs Organometallici del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ICCOM-
and applicable financing is governed CNR), con sede nel Polo Scientifico di Sesto Fiorentino. IDECAT è
by a highly competitive process that
includes two subsequent stages to stato concepito all’interno dell’area di interesse comunitaria
screen the presented proposal. “Nanotechnology and nanoscience, knowledge based multifunctional
However, Networks are not just materials, new production processes and devices” (Priorità 3), e ha
schemes to coordinate research and
divulge knowledge nor is scientific
iniziato le proprie attività il 1 Aprile 2005 con durata prevista di
research in itself their only target. cinque anni. Il contributo complessivo che IDECAT riceverà dalla
Member institutions are pledged to Comunità Europea per l’intera sua durata sarà di 9.500.000 euro,
implement radical structural changes dei quali circa 2.500.000 euro verranno gestiti da INSTM e ICCOM-
to guarantee long-lasting integration
of their research and know-how and CNR. Il top-management di IDECAT comprende un Governing Board,
their capacity to train young un Executive Committee e, cosa molto importante, un Industrial
researchers. This includes the Council di cui fanno parte aziende leader nel settore della Chimica,
creation of self-sufficient decision-
making bodies, including top- e dell’Energia, tra le quali non solo grandi imprese come Asta Zeneca,
management, supervision and Atofina, British Petroleum, Centro Ricerche Fiat, DOW, Enitecnologie,
financial and legal aspects. ExxonMobil, Johnson Matthey, Repsol YPF, Rhodia, Sasol, BASF, Bayer,
One of these NoEs, “Integrated Design
Degussa, ma anche piccole e medie aziende come ACTA SpA con
of Catalytic Nanomaterials for a
Sustainable Production” (IDECAT) is sede a Lavoria (Pisa), attiva nel settore dei catalizzatori innovativi
deeply rooted in Tuscany as its per l’energia e l’ambiente.
Coordinator and deputy-Coordinator IDECAT è l’unico Network Europeo che si occupa di catalisi e relati-
are Prof. Gabriele Centi of Consorzio
Interuniversitario per la Scienza e vi processi di produzione, e raggruppa l’eccellenza dei laboratori
Tecnologia dei Materiali (INSTM)
headquartered in Florence and Dr.
Claudio Bianchini of the National
Council for Scientific Research’s
Istituto di Chimica dei Composti
OrganoMetallici (ICCOM-CNR) CONTRACTORS
headquartered in the Sesto Fiorenti-
no Science Centre. IDECAT was Consorzio Interuniversitario per la Scienza e Tecnologia dei Materiali (INSTM) Italy
conceived within the community as Ghent University Belgium
Nanotechnology and nanoscience, Katholieke University Leuven Belgium
knowledge-based multifunctional
materials, new production processes J. Heyrovsky Inst. of Physical Chemistry Czech Rep.
and devices (Priority 3). It started up Helsinki University of Technology Finland
on 1st April 2005 and is expected to Centre National de la Recherche Scientifique France
last for five years. IDECAT will Max Planck Gesellshaft Germany
receive a total of 9,500,000 • from the
Leibnitz Institute of Organic Catalysis Germany
European Community, approximately
2,500,000 • of which will be handled Technische University München Germany
by INSTM and ICCOM-CNR. Consiglio Nazionale delle Ricerche Italy
IDECAT’s top-management includes a NRSC - Catalysis The Netherlands
Governing Board, an Executive Istitute of Catalysis and Surface Chemistry Poland
Committee and, what is of paramount
importance, an Industrial Council Consejo Sup. de Investigationes Cientificas Spain
that will include leading Chemical Stockholm University Sweden
and Energy companies such as major University St. Andrews U.K.
companies like Asta Zeneca, Atofina, University of Southampton U.K.
British Petroleum, Centro Ricerche
Ecole Polytechnique Fed. de Lausanne Switzerland
Fiat, DOW, Enitecnologie,
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 91


con esperienze complementari e multidisciplinari nelle varie bran- ExxonMobil, Johnson Matthey,
Repsol YPF, Rhodia, Sasol, BASF,
che della catalisi: eterogenea, omogenea, biocatalisi. La catalisi co-
Bayer and Degussa but also small
stituisce l’elemento primario per la realizzazione di uno sviluppo and medium-sized companies such as
sostenibile ed assume una particolare rilevanza economica in ambi- ACTA SpA headquartered in Lavoria
to europeo. La produzione di catalizzatori e prodotti della catalisi (Pisa), which operates in the field of
innovative catalysers for energy and
nella UE copre infatti più del 30% del mercato mondiale, con mi- the environment.
gliaia di imprese e centinaia di migliaia di addetti. Le nanotecnologie IDECAT is the only European
applicate alla catalisi, il design di nuove strutture molecolari e lo svi- Network that deals with catalysis
and applicable work cycles and
luppo di nuovi sistemi di fase hanno innescato una formidabile rivo- unitises the expertise of laboratories
luzione in molti settori della catalisi, accrescendone enormemente with complementary and
la capacità di coniugare la sostenibilità (in termini di costo e compa- multidisciplinary experiences in
various catalytic branches:
tibilità ambientale) con l’efficienza (in termini di massa, selettività ed heterogeneous, homogenous and
energia). È in questa direzione che si muovono tutte le attività di bio-catalysis. Catalysis is essential
ricerca e formazione di IDECAT. to creating sustainable development
Fra gli obiettivi scientifici di IDECAT vi è lo sviluppo di materiali e and financially vital to Europe. In
fact, the production of catalysers and
metodologie catalitiche innovative per la trasformazione di risorse catalytic products in the EU covers
rinnovabili sia in combustibili (biodiesel, bioetanolo, bio-oli) che in over 30% of the world market with
prodotti ad alto valore aggiunto. I progetti di ricerca sponsorizzati da thousands of enterprises and
hundreds of employees.
IDECAT si concentrano inoltre sulle tecniche a basso impatto am- Nanotechnologies applied to
bientale per la produzione di intermedi della chimica fine e farma- catalysis, the design of new
ceutica, di polimeri ad alto contenuto tecnologico e di sistemi per la molecular structures and the
development of new phase systems
produzione sostenibile di idrogeno ed energia. Fanno parte di
triggered off a formidable revolution
IDECAT, 17 fra le più importanti Istituzioni di ricerca appartenenti a in many catalytic sectors, boosting
12 paesi Europei. Fra di esse spiccano per prestigio e dimensioni il its capacity to combine
CNRS Francese, il Max Planck Institute Tedesco, l’NRSC Olandese, il sustainability (in terms of cost and
environmental compatibility) with
CSIC Spagnolo, il CNR ed il Consorzio INSTM Italiani. Ad oggi, efficiency (in terms of mass,
IDECAT ha promosso lo sviluppo di una fitta rete di collaborazioni selectivity and energy). All IDECAT’s
scientifiche, ivi incluso la redazione di un consistente numero di research and training revolves
around this.
progetti di ricerca, nonché ha contribuito alla realizzazione di più di Scientifically, IDECAT is also
35 fra congressi, scuole, workshop e di libri tematici. In particolare, intended to develop materials and
ICCOM-CNR ha organizzato nel Novembre 2006, nella sua sede, innovative catalytic methodologies
to transform renewable resources
un importante convegno intitolato “Catalysis for sustainable energy
both into fuels (bio-diesel, bio-
production” i cui atti saranno pubblicati ad inizio 2008 in un libro ethanol and bio-oils) and into
curato da Claudio Bianchini e Pierluigi Barbaro per conto della casa products with high added value.
editrice Wiley. Furthermore, research projects
sponsored by IDECAT focus on
L’esperienza di IDECAT, tuttavia, non terminerà nel 2010. IDECAT è environmental-friendly techniques
infatti il progenitore dell’Istituto Europeo di Catalisi (ERIC) che vedrà for the production of fine chemistry
la luce nel 2008. Fa- and pharmaceuticals intermediates
and of high-tech polymers and
ranno parte di ERIC la systems for the sustainable
maggioranza dei par- production of hydrogen and energy.
tecipanti di IDECAT, 17 major research Institutes from 12
European countries belong to
realizzando, così, la
IDECAT, epitomised by the French
prima e più prestigiosa CNRS, the Max Planck German
entità legalmente rico- Institute, the Dutch NRSC, the
nosciuta a livello Euro- Spanish CSIC, the Italian National
Council for Scientific Research and
peo per lo sviluppo del- the CNR INSTM Consortium. To date,
le tecnologie catali- IDECAT has promoted the
development of a close-knit network
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

92 ARTI & MERCATURE


of scientific pooling, including the tiche dove l’Industria Europea troverà spazio e ascolto. ERIC assu-
drafting of a large number of research
merà la forma di una A.I.S.B.L. (Association International Sans Bout
projects. Furthermore, it helped to
produce over 35 events: congresses, Lucratif: international non-profit organization - Associazione Inter-
schools, workshops and thematic nazionale Senza Scopo di Lucro) e sarà istituito a Bruxelles sotto leg-
books. In particular, in November ge belga. La sua sede sarà molto probabilmente ospitata presso locali
2006 ICCOM-CNR held a major
conference at its headquarters on gentilmente messi a disposizione dalla Regione Toscana in quella
“Catalysis for sustainable energy città.
production” whose proceedings will È intenzione dei fondatori di ERIC fare di questa istituzione il punto
be published at the beginning of 2008
in a book by Claudio Bianchini and di incontro tra la Ricerca pubblica e l’Industria Europea, ed il centro
Pierluigi Barbaro on behalf of Wiley di riferimento di tutti gli scienziati, chimici e biochimici, fisici, biologi
publishers. ed ingegneri, che sviluppano ed utilizzano le (nano)tecnologie
However, IDECAT’s experience did
not end in 2010. In fact, IDECAT is
catalitiche nei più svariati campi di applicazione: dalla produzione
the forerunner of the European di energia e di idrogeno senza l’impiego di combustibili fossili alla
Catalytic Institute (ERIC) that will produzione di commodities e di farmaci, dai nuovi materiali con
start up in 2008. The majority of proprietà elettriche, magnetiche, optoelettriche ed ottiche a quelli
IDECAT’s participants will join ERIC,
thus creating the number-one legally capaci di veicolare molecole biologicamente attive nell’organismo
acknowledged entity on a European umano. Lo sviluppo di sistemi catalitici per la produzione di energia
scale for the development of catalytic da risorse rinnovabili (celle a combustibile alimentate con bioalcoli,
technologies where European
Industry will find room and be heard. celle fotovoltaiche e fotochimiche) sarà tema di ricerca prioritario di
ERIC will take on the form of an ERIC.
A.I.S.B.L. (Association International I partecipanti ad IDECAT ed ERIC stanno svolgendo un’intensa attivi-
Sans Bout Lucratif: international non-
tà all’interno sia di FP6 che di FP7. Sono stati presentati progetti già
profit organization - Associazione
Internazionale Senza Scopo di Lucro) nelle prime FP7 calls nel settore dell’energia (Energy.3.3: Biorefinery),
and will be established in Brussels della produzione sostenibile tramite catalisi (Area: 4.2.4 Advances
under Belgian law. It will probably in chemical technologies and materials processing) e dell’ alta edu-
be headquartered on premises
courteously made available by the cazione (Marie-Curie Actions).
Tuscan Regional Administration in Tre di questi progetti, a partecipazione o coordinamento di ICCOM-
that city. CNR, hanno passato positivamente i vari gradi di valutazione o sono
ERIC’s founders intend this institution
to be Midway between public stati già approvati: Glyval centrato sulla valorizzazione della gliceri-
Research and European Industry and na, importante sottoprodotto della produzione di biodiesel, Nano-
a point of reference for all scientists, reactor centrato sullo sviluppo di nuovi materiali catalitici a base di
chemists and biochemists, physicists,
nanotubi ordinati di ossidi metallici con architetture 3D, e nano-
biologists and engineers, who
develop and use catalytic HOST un progetto di training focalizzato sulla preparazione ed uso
(nano)technologies in a whole range di catalizzatori molecolari ancorati su supporti per il loro uso in catalisi
of applications: from energy and eterogenea.
hydrogen production without the use
of fossil fuels to the production of
commodities and rugs, from new
materials with electrical, magnetic,
opto-electrical and optical properties Projects have already been presen- valorisation of glycerine, a major
to products capable of conveying ted in the first FP7 calls in the field by-product of bio-diesel
molecules that are biologically active of energy (Energy.3.3: Biorefinery), production, Nano-reactor that
in the human body. ERIC prioritises sustainable production through hinges on the development of new
research on the development of catalysis (Area: 4.2.4 Advances in catalytic materials based on
catalytic systems to produce energy chemical technologies and materials regular metal oxide nano-tubes
from renewable resources (fuel cells processing) and superior education with 3D architectures and nano-
fuelled by bio-alcohols and (Marie-Curie Actions). HOST, a training project that
photovoltaic and photochemical Three of these projects, shared or focuses on the preparation and use
cells). coordinated by ICCOM-CNR, have of molecular catalysers anchored
Participants in IDECAT and ERIC are stood the test or already been on supports used in heterogeneous
featuring in both FP6 and FP7. approved: Glyval that hinges on the catalysis.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 93

Quando l’eccellenza si fa
... spazio
L’Osservatorio Gravitazionale Europeo (EGO):
un consorzio privato tra due istituti pubblici

FILIPPO MENZINGER
Direttore EGO

EGO- L’Osservatorio Gravitazionale Europeo. WHEN EXCELLENCE


L’Osservatorio Gravitazionale Europeo (in Inglese: EGO, European MAKES … HEADWAY
Gravitational Observatory) è stato istituito nel dicembre 2000 per
The European Gravitational
assicurare il completamento e poi lo sfruttamento scientifico a lungo Observatory (EGO), a private
termine del rivelatore per onde gravitazionali VIRGO nonché per consortium between two public
sostenere e promuovere in Europa ricerca e collaborazione in que- institutes
sto settore nascente. F. Menzinger – Director of EGO
EGO, un consorzio formato da due Istituzioni scientifiche pubbli-
che, il CNRS francese (Centre Nazionale de la Recherche EGO – The European Gravitational
Scientifique) e l’INFN italiano (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), Observatory
è un laboratorio di nuove caratteristiche in quanto, pur essendo fi-
The European Gravitational
nanziato da due enti pubblici di diversa nazionalità, opera come Observatory (EGO) was established
società privata. Ciò assicura una flessibilità e capacità di gestione in December 2000 to ensure the
altrimenti difficilmente ottenibili in un laboratorio pubblico. VIRGO gravitational wave detector’s
completion and long-term scientific
Assieme ai laboratori associati della collaborazione VIRGO, EGO as- exploitation and to back and
sicura il funzionamento, lo sviluppo e la manutenzione del rivelatore promote research and collaboration
VIRGO. Ha creato e assicura il funzionamento di un centro di calco- in this rising sector in Europe.
EGO is a consortium consisting of
lo per l’analisi dati in linea, promuove l’attività di Ricerca e Sviluppo two public scientific Institutions: the
utili per la rivelazione delle onde gravitazionali, promuove la coope- French CNRS – Centre Nazionale de
razione nel campo della ricerca sperimentale e teorica sulle onde la Recharche Scientifique – and the
Italian INFN: Istituto Nazionale di
gravitazionali in Europa, nonché contatti tra scienziati e ingegneri, la Fisica Nucleare.
disseminazione dell’informazione e la formazione avanzata di gio- It is different because, despite being
vani ricercatori. financed by two public authorities
belonging to different nationalities,
EGO con VIRGO è situato in Italia nella valle dell’Arno a circa 15 km it operates as a private company,
da Pisa. Esso rappresenta ormai una delle principali installazioni rea- which gives it flexibility and
lizzate per la ricerca scientifica presenti sul territorio nazionale e managerial capacity that would
have been hard to obtain in a public
toscano, in particolare. laboratory.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

94 ARTI & MERCATURE


Together with VIRGO associated EGO, oltre che dai laboratori partecipanti a Virgo, trae beneficio da
laboratories, EGO ensures the
un ambiente scientifico unico: l’Università di Pisa, una delle più im-
working, development and
maintenance of VIRGO detectors. It portanti per le Scienze e l’Ingegneria, il sistema di Scuole di Eccel-
created and ensures the working of a lenza con la Scuola Normale Superiore e la Scuola Sant’Anna, i labo-
computation centre to analyse online ratori dell’INFN e del CNR, e diversi altri centri di ricerca Toscani
data, promote Research and
Development to detect gravitational quali il LENS e l’Osservatorio di Arcetri a Firenze.
waves and to promote cooperation in EGO è anche un centro di eccellenza per le alte tecnologie che vi
the field of experimental and sono state realizzate e applicate. A tal proposito se ne possono citare
theoretical research on gravitational
waves in Europe, as well as contacts alcune di quelle presenti nel sito.
between scientists and engineers, · Ultra-Alto vuoto: il tunnel di Virgo contiene il più grande reci-
information dissemination and the
advanced training of young piente di (7 mila metri cubi) sotto ultra-alto vuoto d’Europa.
researchers.
EGO and VIRGO are located in Italy in
· Dispositivi ottici di altissima precisione, con superfici ottiche
the Arno valley approximately 15 km levigate a livello nanometrico.
from Pisa. It is one of the major
scientific research installations · “Camere pulite “ a bassissimo livello di polveri.
nationally and above all regionally. · Laser operanti nell’infrarosso ad altissima stabilità.
Apart from VIRGO laboratories, EGO
benefits from a unique scientific · Misure di posizione su distanze chilometriche a GPS ad altissi-
environment: Pisa University,
outstanding for Science and ma precisione.
Engineering, the Schools of Excellence · L’isolamento sismico più avanzato del mondo: con una ridu-
system with Scuola Normale Superiore
and Scuola Sant’Anna, INFN and zione dell’ampiezza delle vibrazioni entranti a meno di un
National Council for Scientific milli-miliardesimo.
Research laboratories and other
Tuscan research institutes such as · Un centro di calcolo, forte di una storage-farm di 170 TB e di
LENS and Osservatorio di Arcetri in una computing-farm da 300 Gflops, e collegato a larga banda
Florence. alla rete scientifica internazionale.
EGO is also a centre of excellence on
account of other technologies
produced and applied there. In this Il rivelatore di onde gravitazionali VIRGO
connection, its website applications
can be cited: Le onde gravitazionali sono previste dalla teoria della relatività ge-
- Ultra-Alto vacuum: the Virgo tunnel nerale, che Albert Einstein formulò negli Anni Venti dello scorso se-
contains the largest (7 thousand colo, ma non sono state finora ancora rivelate direttamente. Della
cubic metre) vessel under ultra- loro esistenza si ebbe tuttavia conferma indiretta dall’osservazione
high vacuum in Europe.
astronomica della variazione nel tempo del periodo di rivoluzione
- Precision optical devices whose
optical surfaces are smoothed to
in un sistema binario in cui una coppia di stelle, delle quali una è
nanometric level. una pulsar, sono in orbita intorno al loro comune centro di massa. La
- “Clean rooms” with very little dust. scoperta fatta da R.A. Hulse e J.H.Taylor nel 1974 valse loro il premio
- Laser operating in very stable Nobel del 1993.
infrared. Le onde gravitazionali sono prodotte dal moto di masse e variazioni
- Precision GPS positioning along di massa dei corpi celesti. Più grandi sono queste variazioni e più
kilometric distances.
violenti questi moti e più intense risultano le onde gravitazionali
- The most advanced seismic
insulation worldwide reducing the emesse, secondo le previsioni teoriche. I processi più drammatici
width of incoming vibrations to less del cosmo, come l’esplosione di una supernova, collisioni catastrofi-
than one thousand of a billionth. che, fusione di sistemi binari, rotazione di pulsar, interazione di bu-
- A computation centre, equipped chi neri o ancora il big bang primordiale sono fonte di onde gravita-
with a 170 TB storage-farm and a
300 Gflops computing-farm,
zionali.
connected to the international L’osservazione delle onde gravitazionali fornirà informazioni signifi-
scientific network through wide cative e complementari all’osservazione di onde elettromagnetiche
band.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 95


(luce, onde radio, raggi X e gamma) e di particelle elementari (raggi The VIRGO gravitational wave
detector
cosmici, neutrini) di origine astrofisica. Potranno svelare aspetti del-
Gravitational waves are envisaged
l’Universo inaccessibili ai mezzi tradizionali: si estenderà il dominio in the general relativity theory
osservabile fin dentro quelle zone del cosmo oscurate dalla polvere formulated by Albert Einstein in the
o da altri fenomeni. nineteen twenties yet they have not
yet been directly detected. However,
their existence was indirectly
confirmed by the astronomic
observation of a binary system
revolution’ variation in time
revealing a pair of stars - one of
which is a pulsar - in orbit around
their common centre of mass. The
discovery made by R.A. Hulse and
J.H. Taylor in 1974 won them the
Nobel prize in 1993.
Gravitational waves are produced by
celestial bodies’ mass motion and
variations. An increase in these
variations and in the violence of
these motions produces more intense
gravitational waves, according to

Veduta aerea dell’interferometro


VIRGO nelle campagne di Cascina
a Sud-Est di Pisa.
Sopra: alcuni tecnici in uno dei due
bracci di VIRGO e una parte dei
“superattenuatori” con i filtri
antisismici.

Overview of VIRGO’s interferometer


in the Cascina countryside south east
of Pisa.
Above: experts in one of VIRGO’s two
arms and part of the “super-
attenuators” with anti-seismic filters.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

96 ARTI & MERCATURE


theoretical forecasts. The cosmos’s La teoria ci dice che le onde gravitazionali deformano lo spazio fa-
most dramatic processes, such as a
cendo sì che la distanza tra due masse altrimenti libere, aumenta e
supernova explosion, catastrophic
collisions, binary system fusion, diminuisce alternativamente al passaggio dell’onda. L’ampiezza del-
pulsar rotation, interaction of holes le onde gravitazionali, è misurata della variazione relativa delle di-
in the ozone layer or the big bang stanze tra due masse. Questa variazione è però estremamente pic-
cause gravitational waves.
The observation of gravitational cola. Si pensi che le onde gravitazionali emesse da una di quelle
waves provides significant colossali catastrofi stellari, possono produrre sulla Terra delle
information complementary to the deformazioni tanto minuscole quanto potrebbe essere la dimensio-
observation of electromagnetic waves
(light, radio waves, X-rays and ne di un atomo rapportata alla distanza del Sole dalla Terra ed è
gamma) and elementary cento milioni di volte più piccola per due punti separati da una di-
astrophysical particles (cosmic rays stanza di pochi chilometri, quale è la dimensione del rivelatore
and neutrinos). They could reveal
aspects of the Universe inaccessible
VIRGO.
to traditional equipment: the Queste minuscole variazioni di distanza possono essere rivelate sfrut-
observable dominion will stretch into tando il fenomeno dell’interferenza.
areas of the cosmos obscured by dust Virgo è un interferometro laser di tipo Michelson con due bracci di
or other phenomena.
Theory tells us that gravitational 3 km disposti ad angolo retto.
waves deform space meaning that the VIRGO è sensibile alle onde gravitazionali in un ampio spettro di
distance between two otherwise free frequenze, da 10 a 10,000 Hz. Questo dovrebbe consentire la rive-
masses increases and decreases
alternatively with the passing of the lazione di radiazione gravitazionale causata dalla coalescenza di si-
wave. The width of gravitational stemi binari (stelle o buchi neri), pulsar, e quella prodotta da
waves is measured by the variation of supernovae nella Via Lattea e nelle galassie esterne, per esempio
distances between two masses.
fino all’ammasso di galassie Virgo, che dà il nome a questo progetto.
However, this variation is very slight.
Just think that the gravitational VIRGO funziona giorno e notte, ricevendo tutti i segnali che arriva-
waves emitted by a star catastrophe no a qualsiasi momento da qualunque parte dell’Universo. I segnali
can produce tiny deformations on sono registrati e sottoposti a un’analisi preliminare per controllo di
Earth the size of an atom related to
the Sun’s distance from the Earth and qualità e rivelazione veloce di segnali anomali potenzialmente inte-
one million times smaller two points ressanti. I dati sono poi messi a disposizione della comunità scienti-
at a distance of a few kilometres: the fica per un’analisi più approfondita.
VIRGO detector’s dimension.
These tiny variations in distance can VIRGO è stato realizzato da una collaborazione di alcuni laboratori
be detected by exploiting interference del CNRS in Francia e dell’INFN in Italia. La sua realizzazione corre
phenomenon. lungo un arco di quasi venti anni. Tanto ci è voluto dalla prima pro-
Virgo is a Michelson laser-type
posta fatta nel 1989, passando per l’approvazione del progetto da
interferometer with two 3-km arms
placed at right angles. parte del CNRS e INFN nel 1992, l’inizio della sua costruzione nel
VIRGO is sensitive to gravitational 1996, il completamento nel 2003 e infine quattro anni di messa a
waves in a wide range of frequencies: punto fino al maggio 2007 quando VIRGO è entrato in funzione
from 10 to 10,000 Hz. This should
enable the detection of gravitational compiendo un primo periodo di osservazione scientifica.
radiation caused by binary systems’ La realizzazione di VIRGO ha costituito e il suo sfruttamento costitu-
coalescence (stars or holes in the iscono un impegno internazionale di prima grandezza.
ozone layer), pulsars and what
supernovae produce in the Milky Way In effetti, il costo di costruzione è stato di 150 Milioni di euro di cui
and in external galaxies, e.g. up to 12 per l’acquisizione dei terreni nella piana del Comune di Cascina
the Virgo galaxy constellation, which e circa 60 Milioni di euro per il costo del personale messo a disposi-
names this project.
zione da CNRS e INFN e dalle Università coinvolte.
VIRGO works day and night,
receiving all signals arriving at any A questi si aggiungono i costi per il completamento, sviluppo e fun-
time from any part of the Universe. zionamento, sostenuti da EGO nei suoi primi sette anni di funziona-
Signals are recorded and mento per 54 Milioni di euro con una spesa media annua che oggi è
preliminarily analysed through
potentially interesting anomalous pari a circa 9 Milioni di euro.
signals’ quality control and quick EGO impiega attualmente 48 persone oltre a una decina di persone
detection. Data is then made con contratto di consulenza oppure distaccate dalle due Istituzioni.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 97


A loro si aggiungono le circa 140 ricercatori e tecnologi della colla- available to scientific circles for
more in-depth analysis.
borazione Virgo che appartengono ai 14 laboratori, ripartiti tra il
VIRGO was produced by a pool of
CNRS (6 laboratori), INFN (7 laboratori) e un NIKHEF, un laboratorio CNRS laboratories in France and of
olandese. INFNs in Italy. It took almost twenty
La rivelazione delle onde gravitazionali è una sfida che è stata rac- years to produce from its initial
proposal in 1989, its approval by the
colta a livello mondiale e VIRGO rappresenta uno dei quattro stru- CNRS and INFN in 1992, the
menti di classe mondiale attualmente operanti nel mondo: gli altri beginning of its construction in
tre, del progetto LIGO, si trovano negli Stati Uniti d’America in due 1996, its completion in 2003 and,
lastly, four years to set it up until
distinte località distanti tra loro migliaia di km, nello Stato di May 2007 when VIRGO came into
Washington e l’altro in quello della Virginia. Insieme a VIRGO costi- operation for an initial scientific
tuiscono una rete di osservazione mondiale. La loro disposizione observation period.
VIRGO’s creation and exploitation
sulla superficie del globo permetterà il giorno che saranno in grado are an international milestone.
di rilevare le onde gravitazionali di individuare anche la posizione In point of fact, it cost 150 million
della loro sorgente mediante triangolazione. euros, 12 of which served to buy land
Un interferometro di assai minori dimensioni e sensibilità ed ormai in the Cascina Municipal plain and
approximately 60 million euros of
usato soprattutto per prove tecnologiche è stato realizzato dalla col- which were spent on staff made
laborazione tedesco-britannica GEO presso Hannover. available by the CNRS, INFN and
Si è parlato del giorno in cui saranno in grado di rilevare le onde, in Universities involved.
Compounded by costs for its
quanto pur essendo gli attuali interferometri in grado di osservarle completion, development and
qualora una delle suddette catastrofi celesti si producesse nella no- financing, backed by EGO in its first
stra galassia o nei suoi immediati dintorni, l’eventualità che un feno- seven years amounting to 54 million
euros with an average annual
meno del genere si produca nell’arco di pochi anni è così bassa che,
expense equivalent to approximately
per rendere accettabile la probabilità di osservazione in un tempo 9 million euros today.
ragionevole, occorre aumentare la sensibilità degli attuali At present, EGO employs 48 people
interferometri. plus approximately ten outside
consultants and about 140 Virgo
In effetti, sia LIGO che VIRGO hanno un programma di successivi collaborators in 14 laboratories: 6
miglioramenti che è già in corso di realizzazione. Una prima fase CNRS laboratories, 7 INFN
avverrà nel corso del 2008-2009 e che produrrà un primo migliora- laboratories and one NIKHEF Dutch
laboratory.
mento della sensibilità di misura. Una seconda fase è attualmente in Gravitational wave detection is a
corso di definizione. Ci si attende che, operando una notevole challenge met internationally and
ristrutturazione dell’interferometro VIRGO, si realizzerà uno strumen- VIRGO is one of the four world-class
instruments currently in operation
to di 2a generazione che produrrà un sostanziale miglioramento del-
worldwide: the other three in the
la sensibilità degli interferometri a partire dal 2012 circa. LIGO project are to be found in the
Un interferometro europeo di nuova generazione e da realizzare United States of America in two
alla fine del prossimo decennio è l’oggetto di uno studio di concetto distinct districts thousands of
kilometres apart: in Washing State
che è stato proposto al sostegno della Commissione Europea nel qua- and Virginia. Together with VIRGO,
dro del 7o Programma Quadro FP7. they form a world observation
network. Their layout on the earth’s
surface will one day enable them to
La vocazione europea di EGO detect gravitational waves and
EGO fin dalla sua formazione si è affermato come centro di promo- pinpoint their source’s position
zione della ricerca europea nel settore delle onde gravitazionali con through triangulation.
A much smaller, less sensitive
varie iniziative.
interferometer used primarily for
Tra esse tre sono particolarmente da segnalare: technological tests was produced by
German-British GEO collaboration
- I programmi di ricerca e sviluppo che EGO ha lanciato a livello near Hannover.
europeo a sostegno di nuove idee e nuove tecnologie nel cam- Mention was made about the day in
which they will be capable of
po della rivelazione delle onde gravitazionali dedicando ad
detecting waves as, even though
essi considerevoli risorse (3 Milioni di euro). current interferometers are capable
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

98 ARTI & MERCATURE


of observing them whenever one of the - Il lancio e sostegno alla creazione e funzionamento del Virgo
aforementioned celestial
EGO Scientific Forum, una rete di gruppi europei attivi nel
catastrophies occurs in our galaxy or
in their vicinity, the likelihood that a campo della ricerca soprattutto teorica intorno alla gravitazione
phenomenon of the kind will occur e alle onde gravitazionali e forte ormai di una cinquantina di
within a few years is so low that gruppi e oltre trecento scienziati che operano in undici paesi
current interferometers’ sensitivity
has to be increased to make europei. EGO ha fornito al Forum il sostegno per i suoi con-
observation probability acceptable in gressi e ha elargito una quindicina di borse di studio per ricer-
a reasonable time span. catori teorici nel suo primo triennio di attività.
In point of fact, both LIGO and VIRGO
are currently being upgraded. The - Il sostegno organizzativo e amministrativo a una rete di ricerca
first phase will occur from 2008-2009 europea denominata ILIAS-GWA finanziata dalla Commissio-
and will initially enhance measuring
sensitivity. A second stage is under ne Europea nell’ambito del sesto programma quadro FP6 e
definition. It is likely that, by che raccoglie i principali gruppi di ricerca europei operanti
renovating the VIRGO interferometer nella ricerca sperimentale sulle onde gravitazionali.
considerably, a second generation
instrument will be produced EGO e il 7P.Q.
considerably improving Alla fine di Dicembre del 2006 la Commissione Europea ha lanciato
interferometers’ sensitivity from about
2012 onwards. il programma specifico chiamato: ‘Capacities’ entro il “Seventh
A latest generation European Framework Programme for research, technological development and
interferometer to be produced at the demonstration activities (2007 to 2013)”.
end of the next decade is under
conceptual review to back the In particolare, ha aperto un bando per proposte relative a progetti
European Commission in its FP7 concettuali di nuove infrastrutture di ricerca allo scopo di promuo-
Seventh Framework Programme. vere con un approccio dal basso mediante una chiamata di proposte
EGO’s European vocation
per studi di fattibilità di nuove infrastrutture.
Right from the very beginning, EGO Come risposta a questo bando è stata presentata lo scorso marzo una
established itself as the European proposta di realizzare un progetto di massima di un interferometro
research promotion centre in the field di nuova generazione per la rivelazione delle onde gravitazionali.
of gravitational waves with various
initiatives. La proposta è stata presentata da una coalizione di laboratori ope-
It is worth mentioning the following ranti in Europa e comprendente oltre a EGO, che ne costituisce l’or-
initiatives: ganizzazione di coordinamento, i laboratori facenti parte della col-
- Research and development laborazione VIRGO e operanti in Francia, in Italia e in Olanda e
programmes that EGO launched quelli facenti parte della collaborazione tedesco-britannica GEO.
Europe-wide to back new ideas
and technologies in the field of Lo proposta prende il nome di ET –Einstein gravitational wave
gravitational wave detection Telescope – e riguarda uno studio di progetto per la realizzazione in
allocating considerable resources Europa di un interferometro per le onde gravitazionali di terza ge-
to them (3 million euros).
nerazione.
- Its launching and backing of Gli interferometri per onde gravitazionali operanti attualmente nel
Virgo EGO’s Scientific Forum
creation, a network of European mondo sono considerati strumenti di prima generazione. Se essi non
groups who are active in the field saranno in grado di rilevare per la prima volta direttamente le onde
of primarily theoretical research gravitazionali, ci si può attendere che ciò potrà avvenire con gli stru-
on gravitation and gravitational
waves involving approximately menti di seconda generazione attualmente già previsti come evolu-
fifty groups and over three zione di quelli attuali di prima generazione. Invece rivelatori di ter-
hundred scientists who operate in za generazione saranno necessari per realizzare osservatori di onde
eleven different European
countries. EGO backed the
gravitazionali in grado di essere a complemento degli osservatori
Forum’s congresses and made astronomici che utilizzano nello studio del cosmo le radiazioni elet-
available approximately fifty tromagnetiche.
scholarships for theoretical La proposta è stata accettata dalla Commissione Europea insieme
researchers in its first three years
of activity. con un’altra dozzina di proposte di studi di progetto per nuove infra-
strutture europee in altri campi dello scibile; mentre le proposte per-
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 99


venute erano oltre cinquanta. La Commissione Europea ha invitato
EGO, come istituto coordinatore del progetto alla negoziazione di Una ricercatrice mentre monta gli
un accordo con la Commissione per la concessione del finanzia- apparecchi di controllo su uno degli
specchi di Virgo.
mento. Tale processo è ormai giunto alla fase finale e ci si attende la
firma dell’accordo con la Commissione Europea nelle prossime setti- A researcher assembles devices
mane. Lo studio dovrebbe partire all’inizio del 2008 e durare poco to check a Virgo mirror.
più di tre anni con un finan-
ziamento di 3 milioni di euro
interamente a carico della
Commissione Europea.

- Its organisational and A proposal to create a preliminary is likely that this could occur with
administrative backing of a project for a second generation second generation instruments
European research network interferometer to detect envisaged as the evolution of current
called ILIAS-GWA financed by gravitational waves was presented first generation instruments. Third
the European Commission as in response to this announcement. generation detectors are required to
part of the FP6 sixth The proposal was presented by a produce gravitational wave
framework programme that coalition of laboratories operative observatories capable of completing
assembles major European in Europe and inclusive of not astronomical observatories that use
research groups who conduct only EGO, which accounts for its electromagnetic radiations in their
experimental research on coordination organisation, but study of the cosmos.
gravitational waves. also VIRGO joint-venture The proposal was accepted by the
laboratories that operate in European Commission together with
EGO and the European
France, Italy and Holland another dozen preliminary study
Commission’s Seventh Framework
together with laboratories forming proposals for new European
Programme
part of GEO German-British infrastructures in other fields of
At the end of December 2006, the
collaboration. knowledge out of over fifty
European Commission launched
The proposal is named ET – proposals. The European
the specific “Capacities”
Einstein gravitational wave Commission invited EGO, as project
programme as part of the “Seventh
Telescope – and concerns a coordinator, to negotiate a financing
framework Programme for
preliminary study to produce an agreement with the Commission.
research, technological
interferometer for third generation This process has come to an end and
development and demonstration
gravitational waves. we are waiting for the agreement
activities (2007 to 2013)”.
Gravitational wave with the European Commission to be
Specifically, it announced a
interferometers currently in signed over the next few weeks.
competition for new research
operation worldwide are The study should commence at the
infrastructure conceptual
considered first generation beginning of 2008 and last just over
proposals in order to promote a
instruments. If they are not three years with 3 million euros
bottom-up approach through a
capable of detecting gravitational financed entirely by the European
call for proposals for new
waves directly for the first time, it Commission.
infrastructure feasibility studies.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

100 ARTI & MERCATURE

Creatività a tutto campo,


senza steccati
Quando un’azienda mette al suo centro la ricerca, il prodotto diventa un evento collaterale,
neanche troppo esclusivo; l’azienda stessa diventa un ambito di relazioni sperimentali,
non riproducibili. Il personale? Una “setta” cosmopolita al servizio dell’innovazione.

FILIPPO PAGLIAI
Amministratore delegato di Grado Zero Espace

Una grande acquisizione dell’ultimo


decennio di riflessione economica è
il progressivo abbandono di una vi-
sione per certi versi meccanicista.
E, su un altro livello, la smitizza-
zione dell’azienda intesa come
schema rigoroso ed anonimo,
come somma di funzioni e
incastro predefinito di ruoli.
Ciò equivale, sia sul piano
macroscopico dei grandi si-
stemi, sia su quello micro
dell’impresa, al parallelo
recupero del fattore psico-
logico, della componente
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 101


umana, coi suoi retroterra motivazionali, i tratti di incancellabile in- ALL-OUT CREATIVITY
dividualità. Sempre con maggiore frequenza, si ricorre a termini THAT KNOWS NO
mutuati dalla sociologia, aprendo la strada – anche negli ambienti BOUNDS
accademici – ad approcci improntati alla multi disciplinarietà. Il con- When a company focuses on
cetto stesso di azienda inizia a mostrare significative consonanze research, the product becomes a
trivial sideshow; the company itself
con quello di comunità. E persino la tendenza, a proposito di impre- becomes a source of unrepeatable
sa, a parlare di distretti, di contesti e di reti non tradisce solo il biso- experimental relations and the staff
gno di fare i conti con le complessità crescenti del mercato becomes a cosmopolitan “sect” at
the service of innovation.
(interconnesso, globalizzato, fortemente esigente) ma anche la ne-
cessità di utilizzare categorie che possano cogliere quella sorta di by Filippo Pagliai – Managing
Director of Grado Zero Espace
irreplicabile e ormai ovvia singolarità che segna ogni esperienza
d’azienda o di business. Tutto questo per togliere a un discorso rela- The last decade of financial
tivo a GZE ogni pretesa di esemplarietà. La sua storia, lungi da essere brainstorming has gradually
brought about a somewhat
un paradigma, è al più un insieme di suggerimenti. La base, forse,
mechanistic vision and, at a different
per l’ennesima riflessione sul ruolo e sulle prospettive delle ricerca, level, dispelled myths about
ÀPAP ID OILGIF ONITERC NU È

in special modo di quella radicata nel terreno ordinario della produ- companies in strict, anonymous terms
zione. as the sum of functions and a set of
predefined roles equivalent – both
L’esperienza e la storia della GZE si dipanano a partire da un piccolo macroscopically in terms of major
nucleo interamente dedito all’attività di ricerca, soprattutto nelle systems and microscopically in terms
modalità del trasferimento tecnologico. La sua origine ha i connotati of enterprises – to the parallel
recovery of the psychological and
di uno spin-off in cui il contesto originario - legato al settore tessile e human factors with its motivational
all’abbigliamento – è stato progressivamente superato attraverso un’at- background and traits of
tività che ha preferito farsi guidare dai flussi centrifughi dell’inven- uncancellable individuality. With
ever increasing frequency, one
zione. Tale impostazione resta tutt’ora il tratto dominante dell’identi-
resorts to terms borrowed from
tà aziendale. Oggi che al lavoro di ricerca, di sperimentazione e sociology, paving the way – also in
raccolta di informazioni, si è affiancata prima una rilevante attività di academic circles – to
consulenza e quindi anche quella di produzione, sebbene limitata multidisciplinary approaches. The
company concept itself is proving to
nei quantitativi e rivolta a fasce di mercato molto selezionate. La be more and more in harmony with
verità è che GZE continua a percepire come suo compito principale the community concept. And even the
e primario quello dell’innovazione. company tendency to speak about
districts, contexts and networks does
Questa visione da un lato ha il limite di rallentare l’azienda sul cam- not only betray the need to reckon
mino di un’eventuale (ma auspicabile?) specializzazione. Dall’altro, with increasing (interconnected,
ha il merito di mettere GZE in una totale libertà di movimento e in overall and highly demanding)
market needs but also the need to use
totale assenza di pregiudizi. Il riconoscimento del valore della ricer-
categories that can grasp that sort of
ca in quanto tale, a prescindere dai suoi esiti e dai suoi terreni di unrepeatable, blatantly obvious
attività, si rende infatti possibile proprio per lo scarso peso di una peculiarity that distinguishes every
matrice settoriale. Al contrario, coltivare progettualità all’interno di company or business experience.
The foregoing removes any GZE
contesti aziendali più definiti regala certamente il beneficio non tra- claim of setting an example. Its
scurabile della competenza (facilmente accessibile, a portata di mano) history, long enough to be a
ma introduce uno sterile elemento di rigidità. Ogni apertura verso paradigm, is at best a series of
suggestions. Perhaps the basis for
nuovi terreni (o prodotti, o configurazioni) viene misurata sulla base ongoing brainstorming about the
della pertinenza, valutata sulla base delle esperienze fatte e dei risul- role and prospects of research,
tati – soprattutto economici – già conseguiti. L’azienda, in sostanza, especially research rooted in
ordinary manufacture.
rischia di rivelarsi un principio di conservazione non trascurabile. A
GZE’s experience and history unfold
questo riguardo potremmo citare storiche esperienze di creatività e from a small nucleus entirely
capacità innovativa che, pur maturate in contesti industriali rilevanti, dedicated to research, especially in
hanno potuto raggiungere determinati obiettivi proprio in virtù di technological transfer procedures.
It started as a spin-off in which its
una significativa indipendenza e libertà di movimento. Si possono
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

102 ARTI & MERCATURE


original context – linked to textiles ricordare, tra le altre, le vicende dei centri studi di Porsche ed Olivetti.
and clothing – was progressively
Questa profonda identificazione con l’attività di ricerca, nel caso di
superseded by primarily inventive
business. This approach is still GZE ha avuto un impatto decisivo anche nella costruzione della sua
current company identity’s leitmotiv compagine lavorativa. Per prima cosa, la generale e sottostante aper-
whereby research, trials and tura alla novità ha favorito la valutazione del personale più a partire
information retrieval are backed by
consultancy and, therefore, also by dalle potenzialità che sulla base delle reali necessità interne. Ovve-
manufacture, albeit limited ro, di volta in volta GZE ha coinvolto figure che, grazie a capacità e
quantitatively and directed at very talenti particolari, lasciavano intravedere la possibilità di aprire nuo-
select market segments. The truth is
that GZE still perceives innovation as vi fronti di ricerca e dunque di business. In molte occasioni, i pro-
its number-one task. getti sono stati costruiti proprio a partire dalle persone piuttosto che
On the one hand, this vision limits il personale ricercato a partire dai progetti. Questo stesso criterio ha
company growth in view of an
eventual (yet desirable?)
favorito la costruzione di una squadra fortemente variegata, dunque
specialization. On the other, it makes altamente funzionale a un approccio multi disciplinare. Ciò che oggi
GZE completely free and rappresenta un criterio di lavoro sempre più apprezzato, per GZE
unprejudiced. In fact, the value of costituisce una caratteristica strutturale, una sorta di essenza. La ca-
research is acknowledged as such
regardless of its findings and lines of pacità di controllare specialità diverse, e di integrare approcci appa-
business as no line of business carries rentemente lontani, costituisce uno dei punti di forza di GZE. Non
much weight. On the contrary, solo perché le ha consentito di ricorrere nella misura più ampia pos-
cultivating planning in better defined
company contexts enhances (easily sibile alla risorsa del trasferimento tecnologico. Ma anche perché ha
accessible, on-hand) expertise yet it spinto questa forma di dialogo ben aldilà della discipline scientifi-
makes for sterile stiffness. Every che. Anzi, in un certo senso la peculiarità del lavoro di GZE risiede
aperture to new realms (or products
proprio nella capacità di valutare un filone di ricerca, e la successiva
or configurations) is measured
according to its pertinence and attività, proprio a cominciare dalle componenti emozionali degli
assessed according to experience and eventuali risultati. Raramente, l’azienda ha scelto di spendere il suo
primarily operating results. Basically tempo intorno a progetti che non avessero un interesse e un valore
companies risk becoming over-
conservative. On this matter, we could facilmente percepibili e ampiamente condivisibili. Questa profonda
cite historic experiences of creativity unione tra le ragioni del laboratorio e quelle della comunicazione
and innovative capacity that, albeit rappresenta un sorta di marchio aziendale. Per concludere, può es-
acquired in major industrial contexts,
achieved certain goals by virtue of sere utile sottolineare un’ulteriore caratteristica del percorso di re-
their significant independence and clutamento: normalmente questo passaggio – ovvero l’ingresso in
freedom of movement. Amongst azienda come presenza organica – si presenta come l’esito di un
others, the events of Porsche and
rapporto precedente, in genere avviato attorno a quelli che sono i
Olivetti research institutes spring to
mind. santuari dell’innovazione. Le connessioni di rete, le dinamiche in-
GZE’s profound identification with ternazionali della ricerca accademica, i centri scientifici europei più
research also had a crucial impact on accreditati: difficilmente un legame ha saputo svilupparsi fuori da
the forming of its manpower. Firstly,
its general underlying openness to questi contesti. O senza alcuna relazione con essi. Ne consegue che
novelties fostered staff screening la padronanza della lingua inglese - nonché un’implicita conoscenza
based more on capacity than on delle regole del grande gioco della ricerca - non si pone in termini di
actual in-house needs, i.e. every time
GZE involved figures who, thanks to semplice requisito. Di competenza aggiuntiva. Ma è la base stessa
their special skills and talents, del rapporto. Il terreno dove è nato. Ciò costituisce un indubbio
expressed their potential to open up vantaggio sul fronte del respiro internazionale che GZE continua ad
new research frontiers and, therefore,
avere nonostante la sua collocazione un po’ periferica. Ed è la prova
business. On numerous occasions,
projects were built around people di come, nel contesto economico del terzo millennio, le coordinate
rather than researchers around virtuali siano ben più importanti di quelle geografiche.
projects. This same criterion fostered GZE resta essenzialmente un’azienda di ricerca e di consulenza, anche
the growth of an all-round team. What
has become an increasingly là dove scende sul terreno della produzione. Infatti il passaggio dal
appreciated work criterion is one of prototipo alla serie di solito avviene mediante il ricorso a strutture
GZE’s structural particulars, its very industriali esterne. E dunque ogni sviluppo di business tende ad as-
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 103


sumere i connotati di un reticolo di relazioni. Facilmente, GZE assu- essence: its capacity to govern
various lines and to supplement
me questo ruolo di collegamento tra settori e fasi diversi, tra i passi
apparently far-removed approaches
iniziali della progettazione e quelli terminali della replica, tra coloro is one of GZE’s strengths not just
che operano nella cornice di un laboratorio e quelli che vivono nella because it has enabled its full
complessità di un’officina o di una catena. Facilmente GZE si cala resorting to know-how but also
because it has forced it to go well
nella parte di interlocutore e partner. Più facilmente di un’azienda beyond scientific disciplines. In point
tradizionale, che ha più vivo il senso della competizione e di solito è of fact, GZE’s peculiarity lies in its
meno abituata a cercare all’esterno un certo tipo di competenze. In capacity to assess a research series
and subsequent business, starting
definitiva, anche sul fronte dell’articolazione di un progetto – quan- from eventual findings’ emotional
do si parla di mettere in piedi configurazioni complesse, trasversali e components. Rarely did the company
segnatamente internazionali – GZE rivela la forza che gli deriva dalla choose to spend its time on projects
that were of no easily perceivable
sua leggerezza e versatilità. interest and widely shareable value.
Per concludere, l’aspirazione di GZE – nonché la parte che di solito This laboratory-advertising bondage
le viene assegnata dal copione della ricerca- è quella di farsi tessuto is a sort of brand authority. To
connettivale, cemento tra aziende che portano il peso – e dunque conclude, it could be useful to stress
another recruitment characteristic:
anche la forza – di una competenza specifica. La chance di GZE è normally this step – i.e. staff
quella di trasformare il concetto un po’ istituzionale di distretto, in admittance – is the outcome of a
una realtà concreta e attuale: non solo come punto d’incontro tra previous relationship and generally
triggered off by innovation. Network
realtà spazialmente prossime, ma come fertile crocevia tra la dimen- connections, the international
sione produttiva locale e i grandi fiumi della ricerca internazionale. dynamics of academic research and

A sinistra: HydroJacket
In alto: QuotaZeroJacket

To the left: HydroJacket


At the top: QuotaZeroJacket
impresethfiorentine e il 7° Programma Quadro
GZE: structure Leand 7 Framework Programme
104 ARTI & MERCATURE
Design, innovation and technology: Grado Zero Espace arose in the late nineties at the
crossroads of there three as a spin-off of a clothing company opened decades ago. The
the best accredited European growing need to make products functional and the contemporaneous request for more aware
science centres are essential to market authenticity reveal a route capable of combining research and visibility. Right from the
bondage. As a result, mastering the beginning, GZE has dealt with projects linked to comfort – both by applying new materials and
English language and implicit
knowledge of research rules are not recouping “forgotten” fibres – in order to achieve intuitive and emotional innovation.
just simple expertise-enhancing Sructurally, Grado Zero Expace is nowadays focusing on a team of professionals with high
requisites but the relationship’s very standards who have now enabled it to enter sectors such as boating, industrial design and
basis and cradle. This is no doubt computation engineering. Preference was given to graduates with top marks and a good/
advantageous to GZE’s ongoing
excellent knowledge of English, currently considered indispensable to working Europe-wide.
world fame despite its peripheral
positioning. And it is proof of how, The average age is twenty-five to thirty-five years. All figures specialized out of sight yet
in the third millennium’s trade capable of pooling when various professions are required.
context, virtual coordinates are
much more important than Consultancy areas are split into:
geographic coordinates. - Research & Development
GZE is still basically a research and
- Industrial Design
consultancy company also in
manufacture. In fact, prototypes - Engineering (implemented with the aid of computation programmes such as Solid
usually pass to mass production by Works and Nastran)
resorting to outside industrial
- Textile–Clothing: design and prototypes as far as minor on-demand productions
facilities and, therefore, any
business development tends to look - In-house laboratory with chemical and mechanical analysis equipment
like a relational grid. GZE waltzed - Applied nanotechnology (nanotubes for composites and plastics)
into this role to link various lines of
business to stages and repeated - The “Product” area is a separate issue commercially and structurally: the marketing
early and terminal planning steps to of various technologies (accessible from Grado Zero Espace’s website) with correlated
laboratory staff and workshop or technical support provided by GZE for the application and necessary after-sales maintenance
chain staff. GZE acts more easily as service.
a counterpart or partner than as a
traditional company, which is more The administrative area, in which accountants specialize in European standards, is left to
competitive and usually less specific expertise. This knowledge is essential when European Framework Programme
accustomed to searching for a projects come into play.
certain type of expertise abroad.
Ultimately, also in terms of project The consultancy and product sales area is instead run by experts with mixed training (three-
breakdown – when it is a question of year engineering degree/industrial designers) to immediately guarantee customers an albeit
setting up complex, transversal and embryonic analysis of the problem that made them turn to GZE, thus guaranteeing answering
markedly international speed and a better approach to problems and avoiding time wastage and pointless filters.
configurations – GZE shows just
how streamlined and versatile it The capacity of offering consultancy to third companies with a market test, rapidly turning
really is. materials/complex technologies into prototypes and familiarity with strict European project
To conclude, GZE’s aspiration – also parameters, make GZE capable of interfacing European framework programmes.
research-wise – is to become a Yet nowadays this capacity can also and above all be used by Tuscan companies that want to
backbone to companies that bear
the weight – and also the strength – take a look at the European scenario and can do so through GZE which, in this case, acts as
of specific expertise. GZE has a an executive services and partnership centre in order to direct and follow companies in
chance to put the slightly drafting proposals and in the subsequent, more important operational stage.
institutional district concept into Grado Zero Espace’s partners are scattered throughout almost all community countries but
practice not just as a meeting point
between close realities but as a primarily in France, Germany and the U.K.: primarily European universities of excellence and
fertile crossroads between local highly specialized companies.
manufacture and international The Sixth Framework Programme has involved GZE in approximately nine European projects
research. from Wearable computer to the medical/health area. Special interest lies in wear it @ work
and Safe & Cool projects: the former focuses on Wearable computers to include Zeiss and
Skoda as partners while the latter aims at equipping latest generation European Firemen.
For the Seventh Framework Programme, GZE’s attention is focused on nanotechnologies
applied to plastics in general, to composite areas (especially shipping) and to the medical
and public safety sectors with expertise ranging from chemistry to mechanical/air space
engineering.
GZE: Struttura e VII programma quadro
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 105


Design, innovazione e tecnologia: Grado Zero Espace nasce al crocevia di queste tre componenti, sul finire degli anni Novanta, come spin-
off di un’azienda attiva da vari decenni nel settore abbigliamento. Il bisogno crescente di rivestire il prodotto con contenuti di funzionalità,
e la parallela richiesta di autenticità da parte di un mercato ormai più consapevole, lasciano intravedere una strada capace di coniugare
ricerca e visibilità. GZE, che fin dall’inizio si occupa di progetti legati al comfort – sia applicando materiali inediti, sia recuperando fibre
“dimenticate” - si pone l’obiettivo di un’innovazione intuitiva ed emozionale.
Strutturalmente la Grado Zero Espace è oggi organizzata puntando su un team formato da varie professionalità con elevati standard
professionali che oggi gli permettono di essere attiva anche in settori come la nautica, il design industriale, l’ingegneria di calcolo. E’ stata
data preferenza a laureati con voti elevati e con una buona/ottima conoscenza dell’inglese, oggi considerato un parametro irrinunciabile per
operare a carattere Europeo.
L’età media è tra i venticinque e i trentacinque anni. Tutte figure con marcate specifiche di settore ma in grado di cooperare sinergicamente
quando i progetti richiedono l’intervento di varie professionalità.
Le aree di consulenza sono divise in:
- Ricerca & Sviluppo
- Design industriale
- Ingegneria (implementato con l’ausilio di programmi di calcolo come Solid Works, Nastran)
- Tessile – Clothing: progettazione e prototipia fino a piccole produzioni on demand
- Laboratorio interno con attrezzature di analisi chimica e meccanica
- Nanotecnologia applicata (nanotubi per compositi e materiali plastici)
- Fa invece vita a se dal punto di vista commerciale e strutturale l’area “Prodotto”, che vede la commercializzazione di varie
tecnologie (accessibili dal sito Grado Zero Espace) con il correlato supporto tecnico offerto da GZE per l’applicazione e il necessario
servizio di manutenzione post vendita.
Lasciata a competenze specifiche l’area amministrativa, ove operano figure specializzate anche nella contabilità secondo normativa
europea. Conoscenza assolutamente necessaria quando si è coinvolti in progetti del programma quadro europeo.
L’area commerciale sia divisione consulenza che prodotto è invece gestita da figure tecniche con formazione mista (ingegneria laurea
triennale/professionalizzati design industriale). Questo per garantire al cliente fin da subito, un analisi, seppur embrionale del problema per
il quale ha deciso di rivolgersi a GZE e garantire così la velocità della risposta e il miglior approccio al problema. Si evitano così perdite di
tempo e inutili filtri.
La capacità di offrire consulenza ad aziende terze con la conseguente prova mercato, concretizzare rapidamente in prototipi i materiali/
tecnologie complesse e la dimestichezza con i rigidi parametri dei progetti europei rende la GZE un soggetto adeguato all’interfaccia
programma quadro europeo.
Ma oggi questa capacità è usufruibile anche e soprattutto dalle aziende Toscane che vogliono affacciarsi allo scenario Europeo e possono
scegliere di farlo attraverso la GZE che si comporta in questo caso come centro servizi e partner esecutivo con lo scopo di indirizzare e
seguire le aziende nella redazione delle proposte e nella successiva e più importante fase operativa.
I partners europei di Grado Zero Espace sono pressoché in tutti i paesi della comunità principalmente Francia, Germania e UK. In particolare
centri universitari europei di eccellenza e aziende altamente specializzate.
Il VI programma quadro ha visto la GZE impegnata in circa nove progetti Europei dal Wearable computer all’area medico/sanitaria. Di
particolare interesse il progetto wear it @ work e il progetto Safe & Cool. Il primo mirato al Wearable computer tra i partners figurano
anche la Zeiss e la Skoda. Mentre il secondo finalizzato all’equipaggiamento di nuova generazione per i Pompieri Europei.
Per il VII programma quadro l’attenzione di GZE si sta rivolgendo alle nanotecnologie applicate alle materie plastiche in genere, all’area
compositi (navali in particolar modo), al settore medico e della pubblica sicurezza. Con competenze che vanno dalla chimica all’ingegneria
meccanica/aerospaziale.
& 2001
AM
1/2001
2006
2/2001
FORMAZIONE ARTIGIANATO
Scommettere sul sapere: Artigianato oggi:
la formazione manageriale tra memoria
del sapere produttivo
INOLTRE: e globalizzazione
Ipotesi per una finanza
al servizio della cultura INOLTRE:
Arte e tecnologia. I luoghi dello scambio:
Due preziose le logge mercantili
iniziative editoriali della a Firenze e in Europa
Camera di Commercio:
- Grandi restauri a Firenze
- Gualchiere. L'Arte della Lana

1/2002 2/2002
RICERCA MODA
Pubblico e privato: La seconda età
insieme per la ricerca della moda.
e lo sviluppo La Toscana
protagonista
INOLTRE: nei nuovi scenari
La dinamica delle imprese
in provincia di Firenze INOLTRE:
nel 2001
Un gioiello da difendere:
la Galleria del Costume
di Palazzo Pitti

1/2003 2/2003
CANTIERE METROPOLI IL FATTORE CULTURA
La rivoluzione Opinioni a confronto
delle infrastrutture sulle politiche
nel territorio fiorentino del territorio

INOLTRE: INOLTRE:
Una rivoluzione stradale Tutti i numeri dei musei
del XIII secolo in Toscana

I problemi di una
"stella" a otto punte:
le radici storiche
della viabilità a Firenze.
1/2004 2/2004
OPPORTUNITÀ EUROPA FIRENZE
L'immagine
INOLTRE: e l'identità
Quando Ner Picciolin
tornò di Francia.
Alle origini degli orizzonti
INOLTRE:
europei dei mercanti toscani.
Creatività e occupazione

1/2005 2/2005
UN NUOVO CUORE FINANZIARIO OLTRE IL DISTRETTO

INOLTRE: INOLTRE:
Quando nacque la Borsa Teatri a Firenze e dintorni
di Firenze

Storia di un palazzo, anzi due.


L-edificio della Camera
di Commercio

1/2006 2/2006
TRADIZIONE O INNOVAZIONE? IL FANGO, L’ORGOGLIO, IL RICORDO
Quarantennale Alluvione
INOLTRE: di Firenze 1966 - 2006
Documentazione, design
e bellezza al servizio della
suggestione. Intervista alla INOLTRE:
costumista Anna Anni Il caso di New Orleans:
un’alluvione “post-moderna”
Firenze prima di Arnolfo

Innovazione nel mond


dello spettacolo: tecnologia
e lavoro teatrale
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

108 ARTI & MERCATURE

La programmazione economica
come strumento di coesione
tra i vari livelli istituzionali
SONIA MENALDI

Servizio Statistica e Studi - Camera di Commercio di Firenze

ECONOMIC
PROGRAMMING TO
CREATE INSTITUTIONAL
TEAMWORK
by Sonia Menaldi

The Regional Development Plan is


the strategic planning tool through
which the Tuscan Regional
Administration, together with other
programming deeds, enacts economic
programming by individuating
district development strategies.
Therefore, the Regional Development Il Programma Regionale di Sviluppo 2006-2010 (PRS) è lo strumento
Plan individuates these strategies programmatico strategico mediante il quale la Regione Toscana, in-
pursuant to the regional district sieme ad altri atti programmatici, attua la programmazione econo-
guideline plan’s local statute under
the programming law (Regional Law mica sulla base dell’individuazione delle strategie di sviluppo territo-
49/1999 revised by Regional Law 61/ riale.
2004). Therefore, districts as a Il PRS pertanto individua tali strategie, nel rispetto di quanto disposto
common point of departure and
arrival in programming at the local dallo statuto del territorio del Piano di Indirizzo Territoriale della
and regional district crossroad. Regione (PIT), come previsto dalla legge sulla programmazione (L.R.
In the Regional Development Plan, 49/1999 rivista dalla L.R. 61/2004). Il territorio, pertanto, deve in-
the regional administration takes
European programmes into account.
tendersi quale patrimonio comune, punto di partenza e di arrivo
In fact, structural Fund programming delle scelte programmatiche, sull’asse trasversale di territori locali e
for 2007-2013 coincides with regionali.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 109


regional programming and enacts it
as indicated in the regional
development plan through regional
operating plans (POR) that define
the procedures with which
community resources are
programmed: competitiveness
(FESR), employment (FSE) and
cooperation aims, not to mention the
European agricultural rural
development fund (FEASR).
The new 2006-2010 Regional
Development Plan individuates four
strategic programmes that refer to
the regional integrated system and
district competitiveness, citizenship,
work, coherence, culture and quality
of life, development’s environmental
sustainability and, lastly,
Governance, knowledge,
participation and safety. These
strategic programmes are enacted by
implementing regional integrated
projects, individuated by the
Regional Development Programme
and, even if they do not fulfil
regional programming, they are its
top priority. As part of our
brainstorming, we wish to dwell on
the first above-mentioned strategic
programme in which the Chamber of
Commerce’s action can soundly
support the Florentine district. The
competitive strategic programming’s
Nella stesura del PRS la regione tiene conto dei programmi europei integrated regional and district
ed, infatti, la programmazione dei Fondi strutturali per il periodo system consists of eight integrated
regional projects:
2007-2013 coincide con i tempi della programmazione regionale e The integrated regional project for
ne rappresenta l’attuazione, attraverso i Programmi Operativi Re- research and innovation’s regional
gionali (POR), che definiscono le modalità con le quali vengono pro- area is intended to make research
and innovation’s regional area
grammate le risorse comunitarie, gli obiettivi di competitività (FESR),
operative by 2010 through splitting
quelli occupazionali (FSE) e della cooperazione (FESR). Inoltre, a questi action into two sub-projects: the
fondi si aggiunge il Fondo Europeo Agricolo di Sviluppo Rurale former intends to foster the growth,
(FEASR). competitiveness and
internationalisation of the public
Il PRS individua quattro programmi strategici che fanno riferimento: research system in Tuscany, also
collaborating with Universities and
1 - alla competitività del sistema integrato regionale e del terri-
institutes of excellence while the
torio; latter aims at promoting industrial
research, innovation and
2 - alla cittadinanza, lavoro, coesione, cultura e qualità della technological transfer promotion.
vita; The integrated regional project for
internationalisation, cooperation,
3 - alla sostenibilità ambientale dello sviluppo; promotion and territorial marketing
is directed at internationalisation,
4 - alla governance, conoscenza, partecipazione sicurezza. cooperation, promotion and
L’attuazione dei programmi strategici avviene attraverso i Progetti territorial marketing to bring the
above-mentioned activities fully up
Integrati Regionali )PIR), che, se pur non esauriscono tutta l’attività to strength. Action will be directed
programmatica regionale, ne rappresentano le priorità. at fostering the presence of Tuscan
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

110 ARTI & MERCATURE


companies abroad in an attempt to Nell’ambito della nostra riflessione preme soffermarsi sul primo pro-
increase exports’ share and make the
gramma strategico “Competitività del sistema integrato regionale e
presence of enterprises on these
markets systematic and not one-off. del territorio”. Questo programma si compone di otto Progetti Inte-
The integrated regional project for grati Regionali.
Regional Integrated Districts: the
industrial policy system focuses on
the development of regional 1) PIR - Lo spazio regionale della ricerca e dell’innovazione
industrial policies. In this context, it Il progetto ha come obiettivo quello di rendere operativo entro il
is necessary to improve 2010 lo spazio regionale della ricerca e dell’innovazione, suddivi-
manufacturing process efficiency and,
at the same time, develop forms of dendo gli interventi in due sottoprogetti: uno volto a favorire la
cooperation between enterprises in crescita, la competitività e l’internazionalizzazione del sistema pub-
order to foster companies’ entry onto blico della ricerca in Toscana, collaborando anche con le istituzioni
international markets. Therefore, it is
necessary to foster clustering between universitarie e con i centri di eccellenza; l’altro, indirizzato verso la
enterprises to enable company shake- promozione della ricerca industriale, dell’innovazione e del trasferi-
ups in terms of size and mento tecnologico.
manufacturing capacity. Company
shake-ups and sharing of
organisation strategies will enable 2) PIR - Internazionalizzazione, cooperazione, promozione,
enterprises to be more competitive on marketing territoriale
international markets. High tech
investments must be sustained in this
Il progetto è rivolto alle tematiche dell’internazionalizzazione, coo-
light. perazione, promozione e marketing territoriale, con l’obiettivo ge-
The integrated regional project to nerale di ottenere la massima integrazione tra le attività sopra indi-
innovate and sustain the tourist and cate. Gli interventi saranno diretti a facilitare la presenza delle azien-
trading supply is directed at
innovating and sustaining the tourist de toscane all’estero, cercando di aumentare la quota dei prodotti
and trading demand that, on the one esportati e rendere sistematica la presenza delle imprese su tali mer-
hand, intends to support tourism also cati.
by valorising less known areas and,
on the other, trading by enacting
principles contained in the New 3) PIR - Distretto Integrato Regionale: il sistema delle politiche
Commercial Code intended to industriali
promote trade by consolidating
natural shopping centres’ experience. Il progetto si concentra sullo sviluppo delle politiche industriali re-
A tourist and trading system survey gionali. In tale contesto è necessario migliorare l’efficienza dei pro-
will follow with Observatories’ work cessi di produzione e, nel contempo, sviluppare forme di coopera-
and will be given to the district
shopping settlements’ atlas stipulated zione tra le imprese al fine di facilitare l’ingresso delle aziende nei
by the integrated regional project. mercati internazionali. Pertanto, è necessario favorire forme di ag-
The integrated regional project for gregazione tra le imprese per consentire la riorganizzazione
the rural, agricultural and forestry
aziendale, sia sul piano dell’assetto dimensionale che sul fronte della
system’s innovation and quality
focuses on the innovation and quality capacità produttiva. La riorganizzazione aziendale e la condivisione
of rural, agricultural and forestry delle strategie organizzative consentiranno alle imprese di essere
systems to re-launch the regional maggiormente competitive sui mercati internazionali. In tale ottica
production of farm produce and agro-
industrial products. It is important to dovranno essere sostenuti gli investimenti ad alto contenuto tecno-
develop inter-company clustering logico.
also in this line to enhance
competitiveness on markets thanks
also to a higher vocational standard. 4) PIR - Innovazione e sostenibilità offerta turistica e commer-
The integrated regional project for ciale
the financially important local public Il progetto è rivolto all’innovazione e alla sostenibilità dell’offerta tu-
service system concerns the
financially important local public ristica e commerciale, che si propone da un lato il sostegno alle atti-
services system whose development in vità turistiche, valorizzando anche le aree meno conosciute; dall’al-
terms of efficiency does not just tro, di sostenere le attività commerciali promuovendo il consolida-
express better quality of life for those
mento dell’esperienza dei centri commerciali naturali. L’analisi del
who use these services but also
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 111


sistema turistico e di quello commerciale proseguirà con il lavoro competitiveness enhancement of
enterprises operating in the district.
degli Osservatori e verrà dato vita all’Atlante Territoriale degli
The project will develop through the
Insediamenti Commerciali previsto dal PIT. approval of a specific regional law
on financially important local public
services.
5) PIR - Innovazione e qualità del sistema rurale, agricolo, forestale The integrated regional project for
Il progetto è dedicato all’innovazione e qualità del sistema rurale, territorial accessibility and
agricolo e forestale, con l’obiettivo di rilanciare la produzione regio- integrated mobility intends to
nale dei prodotti agricoli e agroindustriali. Scopo del progetto è an- improve the transport system’s
accessibility, fruition and
che favorire forme di aggregazione tra le imprese, affinché si possa integration. Project aims include
ottenere maggiore competitività sui mercati. completion of high-speed trains and
the A1 motorway pass improvement
route, the building of the third
6) PIR - Sistema dei servizi pubblici locali a rilevanza economica motorway lane from Barberino di
Il progetto riguarda il sistema dei servizi pubblici locali a rilevanza Mugello to Incisa, completion of the
economica, il cui sviluppo in termini di efficienza non solo è espres- Tyrrhenian motorway, the Prato-
Signa motorway link and the
sione di una migliore qualità della vita per coloro che usufruiscono creation of a regional street
di tali servizi, ma anche motore di una maggiore competitività delle cadastre.
imprese che operano sul territorio. Il progetto si svilupperà attraver- The integrated regional project for
the development of the logistics
so l’approvazione di una specifica legge regionale in materia di ser- platform along the coastline is
vizi pubblici locali a rilevanza economica. linked to the strategic programme on
the competitiveness of the regional
and district integrated system and
7) PIR - Accessibilità territoriale, mobilità integrata concerns the development of the
Il progetto si propone di migliorare l’accessibilità, la fruizione, l’inte- logistic coastline platform by
grazione del sistema dei trasporti. Rientrano negli obiettivi del pro- promoting railway, harbour and
airport traffic.
getto il completamento dell’Alta Velocità, il completamento della va-
Local authorities link up their
riante di valico dell’autostrada A1, la realizzazione della terza corsia programming to regional
autostradale da Barberino di Mugello fino a Incisa, il completamento programming and are encouraged to
dell’autostrada tirrenica, il raccordo autostradale Prato-Signa e la rea- enact local sustainable development
programmes.
lizzazione del catasto delle strade di interesse regionale. Local development programmes,
approved by provincial
8) PIR - Sviluppo della piattaforma logistica costiera administrations, are also promoted
at the initiative of municipalities,
Il progetto è collegato al programma strategico sulla competitività del home rule or social partners.
sistema integrato regionale del territorio ed è relativo allo sviluppo In fact, another major tool consists of
della piattaforma logistica costiera, che promuove il trasporto ferro- the local development agreement
(PASL) which refers to districts,
viario, portuale ed aereoportuale. legislation and provincial
administration. Entering into the
Gli enti locali dovranno raccordare la propria programmazione con agreement is voluntary and involves
not only the Regional
quella regionale e saranno incentivati ad attivare programmi locali di
Administration, local authorities,
sviluppo sostenibile. I Programmi Locali di Sviluppo, approvati dalle social partners, environmental
Province, sono promossi anche su iniziativa dei Comuni, delle auto- associations and other public and
nomie funzionali o dalle parti sociali. private participants to coordinate
and integrate respective programmes
Altro strumento di rilievo è raffigurato, infatti, dal Patto per lo Svilup- and designs. PASL consists of
po Locale (PASL), che ha come riferimento territoriale, di norma, la designs, in keeping with regional
provincia. L’adesione al patto è volontaria e, oltre la Regione, vede programming and forming part of it
among strategic lines and aims.
tra i soggetti coinvolti gli enti locali, le parti sociali, le associazioni In the memorandum of understanding
ambientalistiche ed altri soggetti pubblici e privati. Il PASL si compo- that triggered off the local
ne di progetti, coerenti con la programmazione regionale e si artico- development agreement between the
Tuscan Regional Administration,
la al suo interno tra assi strategici e obiettivi.
Florentine Provincial administration
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

112 ARTI & MERCATURE


and the Florentine Municipality, Nel protocollo d’intesa che ha dato avvio al patto per lo sviluppo
seven strategic lines were
locale tra Regione Toscana, Provincia di Firenze e Comune di Firen-
individuated: mobility, showground
and conference centre exhibitions, the ze, sono stati individuati sette assi strategici:
Arno River’s valorisation, innovation
and research, E-government, district 1) mobilità
marketing and urban quality. 2) attività espositive polo fieristico e congressuale
Alongside the above-mentioned PASL
is the vast metropolitan area’s local 3) valorizzazione del fiume Arno
development agreement as a
governance tool to individuate 4) innovazione e ricerca
priorities pertaining to the provincial
districts of Florence, Prato and 5) E-government
Pistoia whose contents were defined
as from respective provincial PASLs 6) marketing territoriale
that include the ten Tuscan provinces
7) qualità urbana.
plus the Empoli District.
Plurennial and annual chamber
planning tends to be more and more Accanto al PASL sopra citato, si affianca quello relativo all’area vasta
in keeping with regional and metropolitana, quale strumento di governance per l’individuazione
provincial programming to put a
large part of the local system’s efforts delle priorità attinenti al territorio delle province di Firenze, Prato e
into achieving aims already Pistoia e il Circondario Empolese.
explained by district authorities to Anche la programmazione camerale, sia pluriennale che annuale
strengthen institutional commitment
as part of individual strategic tende ad essere sempre più in linea con quella regionale e con quel-
designs. la provinciale così da far confluire almeno in buona parte gli sforzi
More and more importance lies in the del sistema locale nella realizzazione degli obiettivi già enucleati a
concept of systematically meeting up
livello di enti territoriali in modo da rafforzare l’impegno istituziona-
and sharing programmes and designs
to concentrate resources to achieve le nell’ambito dei singoli progetti strategici.
expected results. Appare sempre più importante il concetto di fare sistema di con-
The Florentine chamber system is frontarsi, di condividere i programmi ed i progetti per concentrare
already heading in this direction
through its current commitment to le risorse affinché i risultati siano quelli effettivamente attesi.
strengthening and valorising the Il sistema camerale partecipa al Piano Strategico Firenze 2010 ed è
business system, which is also enacted stato promotore della Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione, in
by promoting its participation in
organisations delegated to the partnership con le Camere di Commercio di Pisa, Prato e Pistoia e
achievement of strategic plans such l’Università di Firenze.
as Firenze 2010 per l’Area Metropolita- È inoltre attiva Firenze Tecnologia, l’Azienda Speciale che la Camera
na Fiorentina and Florence
di Commercio di Firenze ha costituito nel 2001, proprio per rispon-
University’s Fondazione per la Ricerca
e l’Innovazione. This includes Firenze dere alle esigenze di competitività del territorio provinciale. È una
Tecnologia, the Special Agency that struttura di servizio, che promuove l’innovazione attraverso la ricer-
the Florentine Chamber of Commerce ca di uno stretto rapporto con le imprese del territorio, come scelta
set up in 2001 to satisfy provincial
competitive requirements. It is a strategica per promuovere l’innovazione e diffondere capillarmente
service facility that promotes il know how.
innovation through a constant search È infatti importante sostenere le imprese ad alto contenuto tecnolo-
for a direct, close relationship with
district enterprises, as a strategic gico, sipportando il trasferimento delle conoscenze anche sulle im-
choice to promote innovation and prese a minore vocazione tecnologica. In questo ambito è impor-
circulate know how. In fact, it is tante anche sostenere e diffondere la cultura brevettuale, quale van-
important to support high tech
taggio competitivo sulla concorrenza. Pertanto non solo “saper fare”,
enterprises in order to transfer
knowledge also to lower tech ma anche conoscere “come fare” per tutelare l’innovazione e l’ori-
enterprises to make Florentine ginalità del proprio prodotto.
business more competitive. In this Inoltre, la Camera di Commercio crede nella cultura come fattore di
connection, it is also important to
support and spread patent culture in sviluppo dell’economia provinciale e, in quest’ottica, è stata la
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 113


general to have the cutting edge over
competition. Therefore, not just
“savoir faire” but also “expertise” to
safeguard innovation and products’
originality.
Furthermore, the cultural aspect as a
development factor, with the
Chamber of Commerce’s direct
commitment through its
participation in Fondazione per la
Cultura that is intended to guarantee
ongoing attention to this factor that
has had positive repercussions on
our economy both with regard to
first-rate tourism and by
strengthening exhibitions where the
choice of our district can be linked
to major events. That is why efforts
made to date to re-launch Florentine
show grounds and conference
centres and action intended to
strengthen mobility, crucial to
accessing any initiative, must receive
further backing.
As for internationalisation, it is
necessary to foster economic
Il Presidente della Camera di Commercio Luca Mantellassi introduce il convegno
promotion and District Marketing so
“Le politiche del Governo in relazione alle prospettive di sviluppo delle città
that our system can reposition itself
e dei territori toscani”.
on global markets.
The President of the Chamber of Commerce, Luca Mantellassi, introduces the In this context the Chamber of
conference on “Government policies on Tuscan cities and territories’ development Commerce, through its Special
prospects”. Promofirenze Agency, plays a
fundamental role in promoting its
district to foster foreign investments
promotrice della Fondazione per la Cultura, ora Fondazione Palazzo and make new markets offering new
Strozzi, che vede l’impegno diretto della Camera per aumentare business opportunities available to
l’offerta di progetti culturali di qualità, con l’obiettivo di incrementa- enterprises. This organisational
context enables economic
re le attività espositive ed attirare nel nostro territorio turismo di qua- development to be enacted
lità. (agriculture, arts and crafts,
È per questo che gli sforzi fino ad oggi compiuti per rilanciare i poli commerce, industry, cooperation and
tourism) thanks to taking precise
espositivi e congressuali fiorentini e le azioni finalizzate a sostenere
action and joining in trade events.
il potenziamento della mobilità, nodo centrale per accedere a qual- Lastly, enterprises must be supported
siasi iniziativa, devono essere ulteriormente sostenuti. in their long-term strategic choices
Sul fronte dell’internazionalizzazione, la Camera di Commercio, at- such as the use of new energy-saving
sources whose adoption requires an
traverso la propria Azienda Speciale Promofirenze, assume un ruolo immediate investment effort in order
fondamentale nel fornire servizi volti a sostenere le imprese orienta- to obtain economies with costs that
te ai mercati esteri, dove possono essere colte importanti opportuni- can improve business
competitiveness on national and
tà di business. foreign markets.
Il sistema camerale si è poi sempre distinto per capacità e naturale It is clear that behind this promotion
vocazione nei confronti dell’utilizzo delle nuove tecnologie. intended to back and boost
enterprises lies an indispensable
Ad esempio, nel Registro delle Imprese ha da tempo introdotto l’uti-
facility consisting of organs and
lizzo della firma digitale per la presentazione delle denunce da parte offices that, from another viewpoint,
delle imprese. È questa la vera semplificazione perché consente di endeavour to sustain Florentine
gestire in via telematica ogni adempimento da parte delle imprese e business growth by developing e-
government systems. From this
dei professionisti. viewpoint, the chamber system has
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

114 ARTI & MERCATURE


always stood out on account of its Ma non ci si è fermati qui: ora c’è la Carta Nazionale dei Servizi,
capacity and natural vocation in
che serve non solo a firmare documenti informatici con lo stesso
using new technologies.
In fact, the Chamber Business valore legale di una firma autografa, ma è anche uno strumento che
Register was the first to use digital consente di ottenere gratuitamente l’accesso ad alcune informazio-
signatures led by enterprises, the ni relative alla propria impresa. Con la capillare diffusione alle im-
trade association system and
professionals. Nowadays we are prese della casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) l’utente potrà
capable of conveying all economic inviare comunicazioni alla pubblica amministrazione con valore le-
and legal information on enterprises gale pari alla raccomandata.
on safe, punctual telecommunications
systems in accordance with legislati- La programmazione pluriennale ed annuale della Camera di Com-
ve expectations. mercio di Firenze, pertanto, appare anche in linea con la program-
Therefore, simplification not only as a mazione regionale e locale. L’azione del sistema camerale fiorenti-
programming aim but as the active
tendency of a system that managed to
no tende a sottolineare, in particolare, il ruolo centrale del territorio
streamline red tape by using digital quale bene comune dove si concretano tutti gli interessi economici,
signatures that enable all business sociali e culturali e dove tutti, pur nelle diverse finalità, possono con-
obligations to be fulfilled through correre attraverso la concertazione e la condivisione degli obiettivi
telecommunications without wasting
time and cutting costs. alla realizzazione degli stessi programmi.
In this connection, remember how in
time digital signatures have been
replaced by national service cards
instrumental not only to signing
computer documents with the same
legal value as a hand signature on
paper but also enabling free access to
information about one’s own
enterprise free of charge thanks to
CNS authentication.
On the other hand, certified
electronic post boxes are being
circulated among enterprises
enabling users to converse with the
public administration placing this
communication method on a par with
registered mail legally. Certified
electronic mail is guaranteed. In fact,
by advising receipt, certified postal
messages equal postal notification
and, therefore, in cases allowed by
the law, this service can be used to
replace paper post (art. 14, para. 3
Presidential Decree 445/2000).
2008 chamber programming is not
just consistent with choices made at
the beginning of the mandate and
updated on a yearly basis but also
appears to be in keeping with
regional and local programming
given choices made up until now.
Therefore, this administration
reconfirms the district’s key role as a
common asset in which economic,
social and cultural interests are
concentrated and where everybody –
regardless of their institutional aims
– helps to achieve the same designs
making a concerted effort to share
choices and split tasks in local
development programmatic choices.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 115

Flessibilità e oltre
Verso un orientamento flessibile
del nostro mercato del lavoro?

MARCO BATAZZI

Servizio Statistica e Studi - Camera di Commercio di Firenze

“[…] Gli artigiani fiorentini traevano


orgoglio e sicurezza dall’essere FLEXIBILITY AND MORE:
TOWARDS OUR LABOUR
radicati, spesso da generazioni, nella MARKET’S FLEXIBILITY?

stessa bottega, nello stesso quartiere. by Marco Batazzi

Anche questo è cambiato nel corso “[…] Florentine craftsmen took


pride and gained confidence from
della vita e oggi anche da noi, parole having been rooted in the same
workshop and in the same district
come mobilità e flessibilità vengono often for generations,. This, too,
has changed in due course and
usate per mascherare la nuova nowadays words such as mobility
and flexibility are used to conceal
situazione economica in cui sempre the new economic situation in
which fewer and fewer youngsters
meno giovani hanno un lavoro fisso have a fixed job or the chance to
choose an art or trade […]”
o la possibilità di scegliersi l’arte (T. Terzani, 2004)

The labour market can be taken as a


o il mestiere a cui si sentono portati “virtual place” in which the
(enterprises’) demand should meet
[…]” the (workers’) supply of “strange
merchandise” according to Becattini
(1979) or “non merchandise” in
(T. Terzani, 2004) Solow’s words (1994). Provisions
regulating this “virtual place” were
promulgated to correct its
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

116 ARTI & MERCATURE


operational defects which national Il mercato del lavoro può essere inteso come “luogo virtuale” in cui
legislators maintain lie primarily in
dovrebbero incontrarsi la domanda (espressa dalle imprese) e l’of-
the Italian labour market’s
traditional stiffness. This stiffness ferta (relativa ai lavoratori) di quella “strana merce”, nell’accezione
refers to the all-purpose steady becattiniana (1979) o “non merce” per dirla alla Solow (1994), che è
employment protection concept, il lavoro. I provvedimenti di regolazione di questo “luogo virtuale”
which fully guarantees employees’
rights towards entrepreneurs through sono stati emanati al fine di correggerne i difetti di funzionamento,
legislation, legal authority, che secondo il legislatore nazionale, si annidano soprattutto nelle
contractual systems and industrial rigidità che tradizionalmente caratterizzano il mercato del lavoro
relations. In the majority of
industrialised countries, italiano. Tali rigidità rimandano al concetto di regime di protezione
employment’s protection prevents dell’impiego, il quale ha carattere multidimensionale e riguarda tut-
employers from dismissing temporary te quelle garanzie attuate, come tutela dei diritti dei lavoratori di-
workers and resorting to atypical
forms of work. In actual fact, they are
pendenti nei confronti dell’imprenditore, attraverso la legislazione,
a heterogeneous series of laws la giurisprudenza, i sistemi contrattuali e di relazioni industriali. Nel-
intended to regulate dismissal. la maggior parte dei paesi industrializzati, i regimi di protezione del-
Furthermore, it is worth mentioning l’impiego pongono, nei confronti di un generico datore di lavoro,
that the refusal of national economic
systems - belonging to the European vincoli e limitazioni alla possibilità di porre fine ai rapporti di lavoro
Monetary Union – to use exchange a tempo indeterminato e introducono limitazioni all’opzione di ri-
rates to rapidly adjust unbalances correre a forme di lavoro atipiche; in sostanza, rappresentano un
caused by the trade cycle or shock
has cost money and made it insieme eterogeneo di interventi legislativi volti a regolare l’interru-
impossible for the monetary policy to zione dei rapporti di lavoro.
strike a macroeconomic balance. Inoltre, occorre anche considerare che per i sistemi economici na-
This made the heads of economic
zionali rientranti nell’Unione Monetaria Europea l’effettiva rinuncia
policies use microeconomic leverage:
the trade balance, incomes and all’utilizzo del tasso di cambio, come strumento per il rapido aggiu-
adjusting the labour market. In the stamento degli squilibri dipendenti dal ciclo economico o da shock,
past ten years, national legislators rappresenta sicuramente un costo e porta all’indisponibilità della
worked on the latter-mentioned
manoeuvre to increase its degree of politica monetaria come strumento per il riequilibrio macroecono-
flexibility. mico. Ciò porta i responsabili delle politiche economiche ad agire
The common denominator of the su leve di tipo microeconomico, rappresentate dal bilancio pubbli-
employment-protecting reform
process in progress is the co, dai redditi e anche dalla regolazione del mercato del lavoro; ed
introduction of so-called “marginal è proprio su quest’ultimo ambito di manovra che il legislatore nazio-
flexibility” pursued on a European nale, negli ultimi dieci anni, ha agito cercando di incrementarne il
and national scale. We are referring
grado di flessibilità.
to the fact that reforms in progress,
such as the introduction of law 30/ Il processo di riforma dei regimi di protezione dell’impiego, attual-
2003 in Italy, are intended to increase mente portato avanti, a livello europeo e nazionale, ha come tratto
the flexibility of outsider workers, comune l’introduzione della cosiddetta “flessibilità al margine”. Ci
who cushion the labour demand’s
shock. However, they tend to retain, riferiamo al fatto che le riforme in atto, come l’introduzione della
or almost strengthen, inside workers’ legge 30/2003 in Italia, sono finalizzate a rendere maggiormente
contracting power. Consequently, the flessibili i lavoratori outsider, i quali agiscono da “cuscinetto” che si
labour market is so segmented that
“flexible” employment contracts espande e si contrae, a fronte di shock della domanda di lavoro,
coexist alongside standard temporary tendendo tuttavia a mantenere inalterato, se non addirittura quasi a
contracts, generating a dual rafforzare, il potere contrattuale dei lavoratori insider. Così il merca-
situation.
to del lavoro risulta segmentato in modo tale che i contratti di lavoro
“Partial” reforms of the labour
market, primarily intended to foster “flessibili” coesistono accanto a quelli standard a tempo indetermi-
the use of permanent employment nato, generando una situazione di “dualità”.
contracts, only risk widening the gap Riforme “parziali” del mercato del lavoro, rivolte principalmente a
between protected insiders and less
protected outsiders who risk facilitare l’impiego dei contratti a durata definita, rischiano solo di
unemployment, triggering off “dual” aggravare la separazione tra insider protetti e outsider meno tutelati
e a rischio disoccupazione, dando luogo a situazioni di “dualità”. In
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 117


base a tali osservazioni viene espressa la raccomandazione di adot- situations. Consequentially, a
“balanced” approach is
tare un approccio “bilanciato” nel corso del processo di riforma del
recommended during the course of
mercato del lavoro, rispetto alla tutela dei lavoratori insider e di quelli the labour market’s reform process to
outsider. safeguard insider and outsider
Un uso eccessivo della “flessibilità a margine” per certe categorie di workers.
Excessive use of “marginal
lavoratori, come giovani, donne e soggetti aventi bassa qualifica, porta flexibility” for certain categories of
ad una riduzione delle probabilità di ottenere un impiego perma- workers, such as youngsters, women
nente, rischiando di farli rimanere “intrappolati” in circoli viziosi and menial workers reduces the
likelihood of permanent employment,
rappresentati dal palindromo “lavoro temporaneo – disoccupazione “trapping them” in vicious
– lavoro temporaneo”. Il graduale aumento del “dualismo” dei mer- “temporary work – unemployment –
cati del lavoro europei (compreso quello italiano) determina un au- temporary work” circles. A gradual
increase in the “dualism” of the
mento del turnover occupazionale1 e della corrispondente quota European labour market (and also of
dei lavoratori temporanei interessati, generando rapporti di lavoro i the Italian labour market)
cui costi e rischi vengono sostanzialmente scaricati sui lavoratori e determines an increase in the
sulla collettività. employment turnover1 and the
corresponding share of temporary
Sostanzialmente, la flessibilità ha riguardato le modalità di assunzio- workers involved, generating
ne del personale (flessibilità in entrata), piuttosto che le modalità di employment relations whose costs
dismissione (flessibilità in uscita). Ciò è reso evidente dall’aumento and risks are substantially offloaded
on workers and the community.
della mole dei contratti di lavoro aventi durata temporale determi- Basically flexibility concerned staff
nata, i quali riducono in maniera implicita i costi di licenziamento, hiring procedures (incoming
attraverso la possibilità offerta alle imprese di non trasformare, alla flexibility) as opposed to dismissal
procedures (outgoing flexibility).
scadenza, il contratto in lavoro a tempo indeterminato. Sappiamo
This is highlighted by an increase in
che ciò migliora le possibilità di accedere al mondo del lavoro da the load of permanent employment
parte dei disoccupati, ma rischia anche di cristallizzare la loro posi- contracts, which implicitly cut
zione nel “limbo” dell’atipicità, rendendo difficoltoso l’ottenimento dismissal costs, through the chance
offered to enterprises not to convert
di un posto di lavoro non precario. A questo si collegano effetti nega- standard temporary employment
tivi sulla produttività, la quale può essere negativamente influenzata contracts when they expire. We know
dal proliferare dei contratti flessibili. that this fosters unemployed workers’

Evoluzione della quota % di occupati dipendenti a tempo determinato (UE, Italia, Toscana)
Raising of the % share of permanent employees (EU, Italy, Tuscany)

16,0
Unione Europea a 15 Italia Toscana
14,0

12,0

10,0

8,0

6,0

4,0

2,0

0,0
1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006

Fonte: elaborazioni CCIAA su Istat (RCFL) ed Eurostat


Source: Chamber of Commerce of Florence processing, according to the Italian Statistics Institute and the European Statistics Institute
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

118 ARTI & MERCATURE


access to the labour market but also La situazione attuale del mercato del lavoro nazionale è caratteriz-
risks throwing them and making it
zata da una fase di transizione verso un nuovo assetto del sistema
hard for them to find a steady job
compounded by negative effects on occupazionale, in dipendenza del crescente ruolo che stanno assu-
productivity, which can be mendo i rapporti di lavoro flessibili (considerando la flessibilità in
jeopardised by the proliferation of entrata). L’aggregato costituito da lavoratori occupati con contratti
flexible contracts.
The current national labour market’s flessibili o atipici sta assumendo caratteri sempre più compositi e
situation is characterized by a complessi, sia in termini quantitativi sia in relazione ai rapporti giu-
transitional phase towards a new ridici che in linea teorica possono essere attuati. Dal punto di vista
employment system order, depending
on the increasing role played by quantitativo, lo stock di occupati dipendenti a termine, sia in ambito
flexible work relations (in view of regionale che nazionale, ha ormai raggiunto una quota “consolida-
incoming flexibility). Clusters ta” che va oltre il 10% (al 2006 la quota sull’occupazione dipenden-
consisting of workers employed with
flexible or atypical contracts is
te totale è salita al 13,1%, rispetto al 12,3% del 2005). Il contratto
becoming more and more complex standard a tempo indeterminato risulterebbe giudiridicamente “svuo-
both quantitatively and in relation to tato” e manterrebbe solo una “rilevanza statistica”, non rappresen-
legal relationships that can be tando più la figura contrattuale dominante.
established theoretically.
Quantitatively, the regional and Il lavoro atipico è ormai diventato una componente permanente
national stock of fixed-term dell’economia e del mercato del lavoro nazionale; il fulcro della que-
employees has settled at over 10% (in stione non è solo capire quanto potrà crescere ulteriormente e se
2006 the percentage of employees’
total employment rose to 13.1% as diverrà sistematico il suo utilizzo da parte delle imprese, ma soprat-
compared to 12.3% in 2005). tutto sarà comprendere la necessità di “tutelarlo” e di indirizzarlo
Standard fixed-term contracts are alla creazione di posti di lavoro “veri” e “migliori”. I “nuovi lavori”
legally “void” and are only of
dovrebbero rappresentare una tappa di passaggio nell’ambito della
statistical relevance as they are no
longer prevail. carriera lavorativa, costituendo un arricchimento professionale fina-
Atypical work has become a lizzato ad approdare a lavori stabili.
permanent part of the economy and Il processo di riforma del mercato del lavoro italiano ha aumentato le
national labour market. The crux of
the issue is not just to understand how tipologie contrattuali, tramite le quali costituire rapporti di lavoro.
much it could grow further and Volendo valutarne l’impatto sull’occupazione complessiva, gli effetti
whether its use on the part of non sono costituiti dalla semplice somma dei dati relativi ad ogni
enterprises will become systematic
but above all whether it is capable of forma contrattuale modificata o introdotta. In realtà riteniamo che
understanding the need to “safeguard potrebbe essere fuorviante considerare che una nuova tipologia con-
it” and direct it towards creating trattuale sia in grado di accrescere il livello dell’occupazione, deter-
“real” “better” jobs. “New jobs”
minando ulteriore occupazione aggiuntiva, riferendosi semplicemen-
should act as stepping-stones in
career advancement in finding te agli occupati coinvolti dalla stessa; in realtà la questione è alquan-
permanent jobs. to ambigua. Per esempio dire che in Toscana sono stati individuati
The Italian labour market’s reform nel 2004 circa 62.000 collaboratori puri2 , in base ai dati INPS, non
process increased employment
contract typologies. In assessing its implica che senza questa modalità di lavoro vi sarebbe stato un gap
impact on overall employment, its occupazionale di 62.000 lavoratori. Molti dei soggetti coinvolti sa-
repercussions are not just a simple rebbero stati ugualmente impiegati nelle imprese a svolgere lo stes-
series of data on every amended or
introduced contractual form. In so lavoro, magari con tipologie contrattuali peggiori, oppure anche
actual fact, we maintain that it could migliori.
be misleading to think that a new Dall’altro lato, è anche vero che l’introduzione di nuove forme con-
contractual typology is capable of
trattuali determinerà lo spiazzamento e la sostituzione di precedenti
raising the employment standard and
increasing employment just with modalità di rapporto di lavoro, portando a posti di lavoro aggiuntivi.
reference to employees involved. In Questi posti di lavoro in più, generati dalle nuove forme di lavoro, a
actual fact, it is a somewhat loro volta portano ad un probabile deterioramento delle condizioni
ambiguous issue. For instance,
saying that in Tuscany approximately contrattuali per quei lavoratori che sarebbero stati occupati indipen-
62,000 pure assistants2 were dentemente dall’esistenza dei nuovi lavori flessibili.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 119


Quota % assunzioni per tipo di contratto in base al sistema informativo Excelsior
per la Provincia di Firenze*
% share hiring according to contract model based on the Excelsior information system for the Florentine Province**

2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007


A tempo indeterminato / Permanent 57,6 51,8 46,4 51,1 40,0 39,1 38,4
A tempo determinato / Temporary 31,2 40,6 43,8 39,1 47,6 47,4 50,3
Apprendistato / Apprenticeship 10,0 6,0 8,7 8,5 9,8 12,2 10,5
Altri contratti / Other contracts 1,2 1,5 1,1 1,3 2,6 1,2 0,8

Totale / Total 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0

Fonte: Unioncamere - Ministero del Lavoro, Sistema Informativo Excelsior


* Quote percentuali calcolate su dati di flusso e riguardanti le previsioni di assunzione nel settore privato (non è compreso
ne il lavoro autonomo e ne quello pubblico)
Source: Unioncamere - Ministry of Labour, Excelsior Information System
** Percentage shares calculated according to flow data and to hiring forecasts in the private sector (excluding freelancing and
civil service).

La creazione di posti di lavoro aggiuntivi è comunque possibile, se individuated in 2004, according to


National Social Security & Pensions
consideriamo che una maggiore flessibilità in entrata può aver de-
Institute, does not imply that without
terminato l’emersione di una serie di opzioni contrattuali, che inci- this work procedure there would
dono sulle forme di lavoro, precedentemente illecite o fortemente have been an employment gap of
limitate dalla normativa. Quindi l’ulteriore introduzione di nuove 62,000 workers. Many of the
subjects involved would have been
modalità contrattuali può andare a generare e a rendere così profit- used in enterprises to do the same
tevoli, per il lato della domanda di lavoro, nuove opportunità di lavo- job, perhaps with worse – or better –
ro altrimenti inesistenti o che in precedenza trovavano limitazioni contractual typologies.
On the other hand, it is likewise true
nella normativa. that the introduction of new
L’impatto di una maggiore flessibilità in entrata, come prima appros- contractual forms will determine the
simazione, è senz’altro quantitativo, generando un “effetto lievita- displacement and replacement of
previous employment procedures,
zione” sulle statistiche del lavoro. Tuttavia il rovescio della medaglia leading to extra jobs. These extra
evidenzia comunque che c’è il rischio di un consolidamento della jobs, generated by new work forms,
precarizzazione, con uno spostamento su posti di lavoro a basso va- in turn lead to a probable
lore aggiunto. deterioration in contractual
conditions for workers who are
L’evidenza empirica ha mostrato come il passaggio da un mercato employed regardless of new flexible
del lavoro completamente rigido ad uno articolato su due livelli jobs.
(dualistico), caratterizzato da lavoratori protetti da contratto regolare The creation of extra jobs is possible
if we consider that greater incoming
cui si contrappone una quota crescente di lavoratori assunti con con- flexibility could have given rise to a
tratti a durata temporale definita, tende ad essere associato ad un series of contractual options, which
aumento “temporaneo” dell’occupazione e ad una diminuzione della affect work forms that were
previously illegal or restricted by
produttività media.. Le riforme “marginali” determinano una ridu-
legislation. Therefore, the further
zione del livello di protezione dell’impiego che a sua volta incide introduction of new contractual
sulla volatilità ciclica dell’occupazione, ma senza dover generare ef- procedures can generate new job
fetti sulla domanda media di lavoro; in altre parole la creazione di opportunities that would have been
restricted by legislation in the past,
nuovi posti di lavoro si dissolve con il tempo, senza che si generi un making increasing jobs with low
consolidamento. added value.
Initially, the impact of greater
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

120 ARTI & MERCATURE


incoming flexibility is no doubt L’impiego di contratti di lavoro flessibili ha fondamentalmente deter-
quantitative, rocketing work
minato un cambiamento sostanziale della “convenzione implicita”
statistics. Yet the other side of the
coin reveals that unstable jobs might che da decenni ha regolato il mercato del lavoro. Riproponendo un
take root relocating to jobs with low discorso che può ormai sembrare banale e scontato, è opportuno
added value. sottolineare che prima, quando ancora non esisteva il lavoro a pro-
Empirical evidence has shown how
the passage from a completely stiff getto, il lavoro era “realmente un progetto”, nel senso che rappre-
labour market to a dualistic labour sentava una prospettiva di carriera a lungo termine per il neoassunto,
market, characterized by workers tale da farlo crescere professionalmente all’interno della stessa im-
protected by regular contracts
counteracted by an increasing presa. Al momento dell’ingresso nel mercato del lavoro il lavoratore
number of workers hired with era disposto ad accettare una minore retribuzione, avendo come
temporary employment contracts, contropartita la quasi “garanzia” di rimanere a tempo indeterminato
tends to be associated with a
“temporary” increase in employment
nel posto di lavoro e di aumentare la remunerazione nel corso del
and a decrease in average tempo. In altre parole i lavoratori erano disposti all’inizio di carriera
productivity. “Marginal” reforms a ricevere un salario inferiore alla produttività del loro lavoro, al fine
determined a reduction in di poter averne uno più alto verso il termine, avendo come orizzon-
employment’s protection level in turn
affecting employment’s cyclic te il graduale miglioramento del tenore di vita; i minori salari pagati
volatility but without generating all’inizio della carriera consentivano alle imprese di disporre di mar-
effects on the average work demand: gini per l’investimento in formazione, sia formale che informale.
in other words, the creation of new
jobs dissolves in time without taking Si trattava di una convenzione che, sebbene privilegiasse il criterio
root. dell’anzianità, consentiva la costruzione di rapporti di lavoro basati
The use of flexible employment su motivazione, incentivo e lealtà.
contracts implemented a radical
Allo stato attuale per la maggior parte dei nuovi ingressi sul mercato
change in the “implicit agreement”
that has regulated the labour market del lavoro non è più così; dal lato dell’offerta i neoentranti sanno che
for decades. Without stating the in una prima fase della carriera lavorativa, tendenzialmente, potran-
obvious, it is wise to emphasize that, no essere assunti o con una delle varie forme contrattuali aventi du-
before project work existed, work was
“really a project” in the sense that it rata temporale definita o, nella “peggiore” delle ipotesi con un rap-
represented long-term career porto di lavoro a progetto.
prospects for hirelings to such an Nel corso del tempo, parallelamente all’avvento di una sempre mag-
extent that it made them grow
professionally in the same company. giore flessibilità, il legame fra lavoratore e impresa è divenuto sem-
On entering the labour market, pre più debole; per i neoassunti si è accorciato l’orizzonte tempora-
workers were prepared to accept a le di riferimento e non vi è sicurezza circa la durata del periodo di
lower pay, as their jobs were almost
permanenza all’interno di una determinata struttura aziendale. Di
guaranteed indefinitely and so was a
salary increase in time. In other conseguenza gli assunti con contratti flessibili cercano le opportunità
words, at the beginning of their di inserimento che possono offrire la remunerazione più elevata e/o
careers, workers were willing to maggiori possibilità di permanenza a tempo indeterminato, non es-
receive a lower salary than their
work productivity in order to earn a sendo “soddisfatti” di fermarsi al primo impiego, soprattutto se que-
higher salary towards the end with sto offre loro un livello salariale medio e limitate “speranze” di con-
the prospects of gradually raising ferma.
their quality of life. Payment of
smaller salaries at the beginning of Dal lato della domanda di lavoro, per le imprese il periodo di ap-
careers enabled enterprises to invest prendimento del neoassunto a termine rappresenta un costo la cui
margins in formal and informal copertura è sempre più aleatoria e quindi tenderà ad essere più
training.
breve che in passato, tendendo così a cercare personale con qualifi-
This agreement not only privileged
the age criterion but also enabled che più elevate, in grado di essere produttivo in minor tempo. Ciò si
employment to be built around riverbera su una minore propensione da parte delle imprese ad in-
motivation, incentives and vestire in formazione sui neoassunti, non essendovi la “certezza”
allegiance. As matters stand, this is
no longer the case for the majority of circa la loro permanenza e a selezionare personale maggiormente
newcomers to the labour market. qualificato.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 121


Da questo processo che abbiamo tentato di schematizzare ne deriva From the offer viewpoint, newcomers
know that, in the early stages of their
un’influenza negativa sulla sfera motivazionale del lavoratore che non
careers, they could be hired with one
ha solide ragioni per essere leale e sentirsi legato ad una determina- of the various fixed-term contractual
ta impresa, dando così luogo ad un atteggiamento maggiormente forms or, at worst, with a project job.
individualista. Ciò non influisce neanche positivamente sul livello di com- In time, with the increasing of
flexibility, the bond between workers
petenze specifiche, che difficilmente potranno consolidarsi se i lavo- and enterprises has weakened
ratori passano da un settore ad un altro e da un’impresa ad un’altra. steadily: for newcomers, the time
Andando oltre questa visione eccessivamente negativa, possiamo certo span of reference has shortened and
nobody knows for certain how long
affermare che i nuovi lavori hanno una valenza maggiormente posi- they will stay in a certain company.
tiva laddove consentono un arricchimento professionale ed umano Consequently, hirelings with flexible
del lavoratore, permettendo la costruzione di un “capitale” sociale e contracts search for jobs that can
offer them the highest salaries and/or
professionale, tale da metterlo nelle condizioni di raggiungere greater permanent job possibilities
l’agognato impiego stabile. È anche vero che comunque in un con- as they are not prepared to stop at
testo di riforma del mercato del lavoro che si snoda lungo la direttri- the first job, especially if it offers
ce di una maggiore liberalizzazione, le piccole imprese operanti nei them an average salary and only
slight “hopes” of confirmation.
sistemi locali toscani continuano ad usare modalità di lavoro flessibi- From the job application side, for
le che incidono maggiormente sui lavoratori standard (flessibilità con- enterprises fixed-term newcomers
trattuale di orario o lavoro straordinario). I piccoli imprenditori risul- apprenticeships’ costs are harder
and harder to cover. Therefore, they
tano essere maggiormente propensi all’attuazione di rapporti di la- tend to shorten them and search for
voro fiduciari di lungo periodo, basati su un contratto standard a tem- better qualified staff who are capable
po indeterminato, che spesso costituisce l’evoluzione dei contratti a of being productive in less time. This
makes enterprises feel less inclined
durata determinata.
to invest in training newcomers as
Al fine di giungere ad una flessibilità realmente sostenibile un aspet- they are never certain how long they
to di primaria importanza è rappresentato dalla necessità di creare, will stay and more inclined to select
mantenere e sviluppare le competenze lavorative, le quali si alimen- better qualified staff.
The process that we have
tano con l’esercizio e l’esperienza. Tuttavia non si identificano ne- endeavoured to schematize has
cessariamente con un elevato titolo di studio, ma si sviluppano a negative repercussions on the
condizione che ne venga fatto uso; a tal fine è opportuno che anche motivational sphere of workers, who
lose their sense of loyalty and
per i lavoratori flessibili si aprano, all’interno delle imprese, possibili- allegiance for a company, thus
tà di apprendimento e di mobilità. In tale ottica l’obiettivo di un making them more individualistic.
recente orientamento teorico, noto come Transitional Labour This does not raise the standard of
specific expertise that will find it
Markets (TLM), è quello di giungere ad una flessibilità che sia real-
hard to take root if workers pass
mente sostenibile in termini di sicurezza e di accrescimento di com- from one trade to another and from
petenze che vengono create, mantenute e sviluppate con l’eserci- one company to another.
zio e l’esperienza lavorativa, in cui le istituzioni sociali e le politiche On a positive note, we can say that
new jobs are more worthwhile where
del lavoro sono in grado di garantire un’adeguata “rete” di tutele, they enable workers’ professional
rinnovando il contratto sociale sul lavoro ed attenuando la distinzio- and human enhancement, enabling
ne tra insider e outsider. Questa linea teorica implica uno sforzo such share and professional
“capital” to be built as to employ
molto intenso da parte delle autorità pubbliche nell’erogazione di them permanently. It is likewise true
servizi altamente personalizzati e finalizzati all’integrazione sociale; that in a labour market reform
si tratta di un approccio che cerca di individuare, in base alle mutate context where there is more and more
liberalisation, small enterprises
condizioni di mercato, tutele precedentemente garantite dai “mer-
operating in local Tuscan systems
cati interni del lavoro” delle imprese fordiste. Tale sostrato teorico, continue to use flexible work
sebbene interessante, allo stato attuale appare difficilmente procedures that affect standard
realizzabile nella pratica, anche se può essere un utile strumento per workers more (flexy time or
overtime). Minor entrepreneurs are
valutare il grado di sostenibilità della condizione di lavoratore flessi- more inclined to enter into long-term
bile rispetto a quella di occupato standard. fiduciary employment, based on
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

122 ARTI & MERCATURE


standard temporary employment Intendiamo chiudere riprendendo quanto precisato da Giacomo
contracts that often turn into
Becattini in una comunicazione ad un convegno nel 1979; egli
permanent employment contracts.
differenzia tra tipo di lavoro svolto, desiderato e adatto, evidenziando
In order to achieve really sustainable la presenza di scarti fra queste tre tipologie in ogni realtà collettiva.
flexibility, it is essential to create, La terza categoria, quella del lavoro adatto, risente maggiormente di
maintain and develop proficiency,
which is fuelled by practice and un certo grado di oggettività, essendo influenzata dal parere di altri
experience. However, it is not soggetti, i quali possono ritenere che per certi ruoli un determinato
necessarily identified by a high soggetto può essere inadatto. Secondo Becattini gli scarti che esisto-
educational qualification but
develops on condition that they are no fra queste tre categorie esprimono “tensioni che costituiscono il
used. For this purpose, flexible combustibile del movimento sociale”; laddove le tensioni riguarda-
workers must have a chance to learn no decisioni fondamentali come l’abbandono del vecchio lavoro, la
and move in companies. In this light,
recent theory about Transitional
scelta di un nuovo lavoro, l’emigrazione all’estero o lo spostamento
Labour Markets (TLM) aims at in città. Nel modello di Becattini il mercato del lavoro “regolare” è
achieving flexibility that is actually composto da soggetti che nella maggioranza si situano in mezzo ri-
sustainable in terms of safety and the spetto agli estremi, costituiti da un lato dai lavoratori “bene occupa-
growth of proficiency that is created,
maintained and developed with ti” e dall’altro dai “disoccupati appagati”. Compresi tra questi due
practice and work experience, in casi limite vi sono “male – occupati” e disoccupati alla ricerca di un
which welfare institutions and work diverso tipo e/o luogo di lavoro.
policies are capable of guaranteeing
an adequate safety “network” by Se applichiamo il ragionamento di Becattini al lavoro atipico, do-
renewing welfare labour contracts vremmo trovare uno scarto notevole fra lavoro svolto e lavoro desi-
and decreasing the distinction derato; ciò vale particolarmente in quelle situazioni in cui il lavoro
between insiders and outsiders. This
svolto non soddisfa dal punto di vista contrattuale, rendendo la posi-
theoretical line implies a huge effort
on the part of public authorities to zione precaria, così come anche in quelle situazioni in cui l’attività
render highly customised services svolta non ha niente a che vedere con quella desiderata, ma è solo
aimed at social integration. It is an un modo per poter arrivare ad un impiego a tempo indeterminato
approach that strives to individuate,
according to changed market in un altro settore. Comunque quando l’impiego del lavoro atipico è
conditions, safety nets that were finalizzato ad una stabilizzazione all’interno dell’impresa vi può es-
previously guaranteed by the sere coincidenza fra lavoro svolto e desiderato da parte del lavorato-
“internal labour markets” of Ford-
style up-to-standard companies. re, dal momento che pur di svolgere il lavoro che più piace si può
Albeit interesting, this theoretical essere disposti anche ad un periodo di precariato.
substratum appears to be hard to put L’aspetto maggiormente preoccupante dell’attuale fase di transizio-
into practice, even though it could be
ne verso un mercato del lavoro maggiormente flessibile riguarda la
instrumental to assessing the degree
of sustainability of flexy-time workers possibilità di generare squilibri futuri tali da poter aumentare il peso
as compared to standard employees. di un sistema “duale” all’interno del mercato del lavoro regionale e
We intend to close by going back to di quelli locali. In tal modo è prefigurabile una trasformazione della
what Giacomo Becattini specified in
his speech at a meeting in 1979: he composizione sociale del lavoro, secondo un indirizzo tendenzial-
differentiates between the type of mente “dualistico”, la cui solidità è incerta, e che potrebbe determi-
work done, desired and suitable, nare l’eventuale insorgere di aree di marginalità sociale connesse ad
highlighting the existence of gaps
between these three typologies in all un possibile peggioramento delle condizioni di lavoro. Comunque
communities. The third category, con la finanziaria 2007 e l’approvazione del Protocollo di luglio 20073
suitable work, is more objective as it is su previdenza, lavoro e competitività emerge un orientamento, da
influenced by the opinion of other
parte dei responsabili delle politiche economiche, che lascia aperti
participants, who can express their
opinions about an individual being spiragli verso scenari meno preoccupanti, in quanto si è cercato di
unsuited to certain roles. According privilegiare la stabilizzazione dei precari e il tempo indeterminato,
to Becattini, the gaps between these nonché di introdurre un “leggero” miglioramento delle tutele dei
three categories express “tensions
that fuel social movement”, where lavoratori precari, anche se l’impianto di base della legge 30 risulta
tensions concern fundamental sostanzialmente inalterato.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 123


decisions such as abandoning an old
job, choosing a new job, emigration
abroad or relocating to other towns.
Alcuni riferimenti bibliografici In Becattini’s model, the “regular”
labour market consists of middle-of-
the-road subjects: on the one hand
Accornero A., “Il lavoro dalla rigidità alla flessibilità. E poi?”,
“well employed” workers and, on the
in Sociologia del lavoro, n. 100 2005. other, “the happily unemployed”. In
between these two borderline cases
Becattini G., “Sopra alcune difficoltà nell’applicazione del are the “ill-employed” and the
concetto di mercato alla fenomenologia del lavoro” in Atti unemployed in search of a different
type and/or place of employment.
della tavola rotonda su il mercato del lavoro nel mezzogior-
If we apply Becattini’s reasoning to
no d’Italia, Bari, 20-21 aprile 1979. atypical work, we find a huge gap
between work done and desired
Blanchard O., Landier A., “The Perverse Effects of Partial work. This applies in particular to
Labour Market Reform: Fixed-Term Contracts in France”, in situations in which work done is
The Economic Journal, Vol. 112, n. 480, giugno 2002. dissatisfactory contractually, making
positions precarious, just like
situations in which work done has
Boeri T., Garibaldi P., “Regimi di protezione dell’impiego: nothing to do with desired work but
implicazioni teoriche e indicazioni dalle riforme in atto in is just a way of achieving permanent
Italia”, in Sociologia del lavoro, n. 90, luglio 2003. employment in another trade.
Anyway, when atypical work is used
Bortolotti F. (a cura di), Indagine conoscitiva sul lavoro in To- to stabilize a company internally,
there can be coincidence between
scana: composizione ed organizzazione, Regione Toscana-
work done and desired work on the
Servizio Lavoro, Firenze, ottobre 2006, in corso di pubblica- part of workers as, in order to do
zione. their favourite work, they are also
prepared to tackle an unstable work
Giovani F. (a cura di), Il lavoro flessibile: opportunità o vin- period.
The most worrying aspect of the
colo?, IRPET – Regione Toscana, Franco Angeli Editore 2005.
current transitional stage towards a
more flexible labour market is the
Fitoussi J. P., Il dibattito proibito. Moneta, Europa, povertà, Il possibility of generating such future
Mulino, Bologna, 1997. unbalances that the weight of a
“dual” system in the regional labour
Montuschi L., “Il contratto a termine: istruzioni per l’uso”, in market and in local markets is
Giornale di Diritto del lavoro e di relazioni industriali, n. 98, increased. In this way,
transformation of work’s social
anno XXV, 2003. composition can be prefigured,
according to a “dualistic” guideline,
Rossi S., La politica economica italiana 1968 –2003, Editori whose soundness is uncertain, and
Laterza, Bari, 2004. that could generate social drop-out
areas jeopardised by working
Salvati M., Le occasioni mancate. Economia e politica in Ita- conditions. Anyway, the 2007
lia dagli anni ’60 ad oggi, Editori Laterza, Bari, 1999. financial law and the approval of the
July 2007 agreement3 on social
Schmid G., Gazier B., The Dynamics of Full Employment. security, work and competitiveness
trigger off an attitude in heads of
Social Integration Through Transitional Labour Markets, economic policies, which leave us
Edward Elgar, 2002. some hope as we tried to privilege
the stabilization of unstable jobbers
Sestito P., Il mercato del lavoro in Italia. Com’è. Come sta cam- and temporary workers and introdu-
biando, Editori Laterza, Bari, 2002. ce a “slight” improvement in
unstable jobbers, even though the
Solow R., Il mercato del lavoro come istituzione sociale, Il basic plan of law 30 stays basically
the same.
Mulino, 1994.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

124 ARTI & MERCATURE


Notes: Note:
1) Data from the Excelsior survey conducted 1) I dati dell’indagine Excelsior condotta da Unioncamere nazionale e dal Ministero
by national Unioncamere and by the
Ministry of Labour show a high rotational del Lavoro mostrano un maggior grado di rotazione sul mercato del lavoro nazionale, il
degree in national job opportunities, typified quale si è caratterizzato per un netto incremento tanto dei flussi in entrata (+20,7%)
by a net increase of incoming flows quanto di quelli in uscita (+26,8%), generando così un turnover occupazionale piuttosto
(+20.7%) and in outgoing flows (+26.8%), elevato (47,4%); ciò sembrerebbe rappresentare proprio una conseguenza
thus generating a rather high employment
dell’incremento dei rapporti di lavoro flessibili che tendono ad essere correlati ad un
turnover (47.4%); this seems to be a
consequence of the increase in flexible work turnover occupazionale maggiormente sostenuto.
relations that tend to be correlated to a
higher turnover. 2) Per i quali il contratto di collaborazione coordinata e continuativa (divenuto lavoro
a progetto nel comparto privato) è la fonte principale di reddito, avendo con il
2) For which a coordinated, continuative
joint venture contract (that became project committente un rapporto sostanzialmente di esclusività.
work in the private sector) is the main source
of income because of its exclusive 3) Con la finanziaria 2007 il legislatore ha cercato di favorire il lavoro a tempo
relationship with customers. indeterminato tramite un sistema di incentivi che cerca di ridurre, o perlomeno di
3) With the 2007 financial law, legislators attenuare, il grado di precarietà dei lavoratori flessibili. Il protocollo di luglio 2007,
endeavoured to foster temporary work con riferimento al mercato del lavoro, ha riguardato: la riorganizzazione degli incentivi
through an incentives system that tries to occupazionali (favorire l’assunzione di donne, giovani e lavoratori over 50), il riordino
reduce – or at least decrease – flexy-time dell’apprendistato, una serie di correttivi al contratto a termine (al fine di evitarne gli
workers’ degree of precariousness. With
reference to the labour market, the 2007 abusi), la cancellazione del lavoro a chiamata e dello staff leasing (affitto di manodopera
agreement reorganised employment a tempo indeterminato), la previsione della riforma del part time (arrivando ad
incentives (fostering the hiring of women, elaborare un testo normativo comune tra privati e pubblica amministrazione), in tema
youngsters and workers over 50), shook up di lavoro a progetto sono previste azioni di contrasto alla elusione della normativa sul
apprenticeship, amended fixed-term
contracts (to avoid abuse), cancelled call
lavoro subordinato.
work and staff leasing and envisaged the
part time reform (devising a common
legislative text between private individuals
and the public administration). As for
project jobs, action is being taken to prevent
legislation from eluding to contracting-out
legislation.

Bibliographical references

Accornero A., “Il lavoro dalla rigidità alla flessibilità. E poi?”, in Sociologia del lavoro, no. 100 2005.
Becattini G., “Sopra alcune difficoltà nell’applicazione del concetto di mercato alla fenomenologia del lavoro”, in Atti della ta-
vola rotonda su il mercato del lavoro nel mezzogiorno d’Italia, Bari, 20-21 April 1979.
Blanchard O., Landier A., “The Perverse Effects of Pa rtial Labour Market Reform: Fixed-Term Contracts in France”, in The
Economic Journal, Vol. 112, no. 480, June 2002.
Boeri T., Garibaldi P., “Regimi di protezione dell’impiego: implicazioni teoriche e indicazioni dalle riforme in atto in Italia”, in
Sociologia del lavoro, no. 90, luglio 2003.
Bortolotti F. (by), Indagine conoscitiva sul lavoro in Toscana: composizione ed organizzazione, Regione Toscana - Servizio
Lavoro, Florence, October 2006, under publication.
Giovani F. (by), Il lavoro flessibile: opportunità o vincolo?, IRPET – Regione Toscana, Franco Angeli Editore 2005.
Fitoussi J. P., Il dibattito proibito. Moneta, Europa, povertà, Il Mulino, Bologna, 1997.
Montuschi L., “Il contratto a termine: istruzioni per l’uso”
in Giornale di Diritto del lavoro e di relazioni industriali, no. 98, anno XXV, 2003.
Rossi S., La politica economica italiana 1968 –2003, Editori Laterza, Bari, 2004.
Salvati M., Le occasioni mancate. Economia e politica in Italia dagli anni ’60 ad oggi, Editori Laterza, Bari, 1999.
Schmid G., Gazier B., The Dynamics of Full Employment. Social Integration Through Transitional Labour Markets, Edward
Elgar, 2002.
Sestito P., Il mercato del lavoro in Italia. Com’è. Come sta cambiando, Editori Laterza, Bari, 2002.
Solow R., Il mercato del lavoro come istituzione sociale, Il Mulino, 1994.
www.fi.camcom.it

è il sito della Camera di Commercio di Firenze

tutte le iniziative promozionali

le normative di interesse per gli operatori economici

le procedure e la modulistica

le news, gli eventi, le scadenze

pubblicazioni e statistiche

un potente e flessibile motore di ricerca

servizi on-line

CONSULTA IL SITO DELLA TUA CAMERA DI COMMERCIO !


Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

126 ARTI & MERCATURE

Matrimonio
d’interesse
I RAPPORTI POSSIBILI TRA ARTE ED ECONOMIA
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI artistico,
Tutelare e preservare il patrimonio &
MERCATURE
certo, 127
ma anche valorizzarlo e promuoverlo:
tanto si richiede oggi ai soprintendenti e ai direttori dei musei statali, dopo che una serie
di nuove norme (come la celebre legge Ronchey del 1994) ha ampliato i loro oneri e onori.
Nel 2001 si è giunti perfino alla creazione di alcune “Soprintendenze speciali per i poli museali”
(a Firenze, Roma, Venezia, Napoli) che hanno responsabilità sui principali musei del Paese
e godono di “autonomia scientifica, finanziaria, organizzativa e contabile” (mentre la gestione
e i costi del personale sono ancora di competenza del Ministero a Roma);
gli introiti, anche da biglietteria, rimangono a livello locale e vengono utilizzati dal “polo”
per autofinanziarsi, e il “polo” stesso redige un suo bilancio, quasi fosse un’azienda autonoma.

DANIELE LIBERANOME

Giornalista
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

128 ARTI & MERCATURE


MARRYING FOR MONEY A ben guardare, poi, i gestori del patrimonio pubblico sono caricati
Possible relations between art di responsabilità ancora maggiori di un qualsiasi manager d’azienda,
and economics poiché la loro attività è centrale per lo sviluppo del settore turistico,
By Daniele Liberanome il quale a sua volta costituisce un motore fondamentale per l’econo-
mia di numerose e ampie aree del paese. E qui i segnali di allarme si
Safeguarding and preserving our art
heritage is essential but it also needs vanno moltiplicando. L’Italia, nonostante un notevole 2006, è stata
valorising and promoting: this is ormai stabilmente superata dalla Cina negli arrivi di turisti (vedasi in
what is required nowadays of state proposito le inequivocabili statistiche del World Turism Organisation),
museums’ superintendents and
e il 2007 non promette alcun scatto in avanti. L’intero settore pare
directors, after a series of new laws
(like the famous Ronchey law in dipendere sempre più dal turismo d’arte, dove l’Italia, il Belpaese,
1994) extended their burdens and può vantare ancora un’offerta unica, tanto è vero che gli ingressi nei
honours. In 2001 “Special museum musei statali sono cresciuti del 17% negli ultimi 5 anni. Molto, ma
centre services” were created (in
Florence, Rome, Venice and Naples) non abbastanza. Con la sola eccezione dei Musei Vaticani (tecnica-
to take responsibility for the country’s mente non in Italia), il divario con le principali istituzioni a livello
leading museums and benefit from internazionale è davvero notevole: nel 2006 il complesso con la
“scientific, financial, organisational
and accounting independence” Cappella Sistina è stato ammirato da 4,2 milioni di visitatori, ma il
(while staff management and costs Louvre da ben 6,7 milioni, quasi 6 volte più degli Uffizi. Oltretutto,
still lie within the competence of the
Ministry in Rome). Receipts, also
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 129


non va dimenticato che le visite si concentrano da noi in un numero from ticket offices, stay on the spot
and are used by “centres” to finance
limitato di istituzioni, per cui 1 biglietto su 5 è staccato dai primi 15
themselves and “centres” themselves
musei della graduatoria, mentre il resto è frammentato fra centinaia draws up their own balance sheets,
di altre. almost as though they were
Certo è che nel far fronte alle loro nuove, gravose responsabilità, independent companies. At a closer
look, the keepers of our public
Direttori e Soprintendenti si trovano ad affrontare numerosi ostacoli, heritage are loaded with even
a partire dalla storia, per quanto possa sembrare strano. I nostri mu- greater responsibility than any
sei, specie i maggiori, sono figli di una concezione nata in periodo company manager because their
activity is essential to our tourist
rinascimentale e per quei tempi assolutamente avanzata, ma che development, which in turn drives
oggi può essere di peso. Il termine stesso di “museo”, di evidente the economy in numerous, extended
reminescenza ellenistica, fu riutilizzato per primo in un senso vicino areas in the country. Here alarm
signals are mushrooming. Despite a
a quello corrente, da Lorenzo il Magnifico per definire il luogo in cui good 2006, Italy has been
esporre, tutelare e mostrare agli ospiti la propria collezione di codici superseded by China in tourist
e di capolavori artistici. E la prima collezione d’arte aperta al pubbli- arrivals (see undisputable World
co venne pensata e realizzata da Sisto IV, che nel 1471 donò al po- Tourism Organisation statistics in
this connection) and 2007 is not
polo romano tutte le opere d’arte contenute nel Campidoglio, per- promising. The whole trade seems to
ché divenissero tesoro della collettività. Fu certo grazie alla visione depend more and more on art
tourism where Italy can still boast a
unique offer. In fact, state museum

La sala del David di Donatello


al Museo Nazionale del Bargello.
Nelle pagine precedenti:
esterno ed interno della
Galleria degli Uffizi.
The David by Donatello room
in the National Bargello Museum.
On the previous pages: outside
and inside the Uffizi
Gallery.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

130 ARTI & MERCATURE


di alcune grandi famiglie italiane che il nostro patrimonio artistico,
ormai musealizzato, non andò del tutto disperso soprattutto nell’Ot-
tocento, negli anni dell’emarginazione e dell’impoverimento del
nostro paese e dei suoi maggiori casati. Era il periodo in cui, ad
esempio, si costituì la grande pinacoteca di Monaco di Baviera ac-
quisendo in toto le collezioni degli Albani, dei Braschi e dei Barberini
o il Sig. Jacquemard, borghese benestante francese, fu in grado di
portare nella propria villa di Parigi (oggi imperdibile attrazione turi-
stica) tanti Botticelli, Paolo Uccello e capolavori di altri grandi mae-
stri da riempirne il piano nobile.
Numerosi musei italiani, insomma, sono nati attorno alla collezione
Alla fine dell’800 l’antiquario Sergio Bardini
di una famiglia o piuttosto di un capostipite di particolare successo,
acquistò e ristrutturò un complesso di edifici per cui le opere esposte hanno una loro coerenza e un forte rappor-
degradati, fra i quali una chiesa del sec. XIII, a
ridosso del Lungarno Serristori, vicino al Ponte alle
to con il luogo in cui sono collocate. Ma proprio per questo attraggo-
Grazie. Nel nuovo palazzo, la cui facciata in stile no solamente il pubblico degli amanti di un ben definito genere di
tardo-rinascimentale è essa stessa parzialmente
realizzata con elementi architettonici di recupero, arte; non propongono, diremmo, un’offerta diversificata, tale da sod-
Bardini ospitò una vastissima ed eterogenea disfare gli interessi più disparati. Gli Uffizi sono figli del gusto della
raccolta di pezzi d’arte e d’antiquariato facendone
un museo. Alla sua morte, per sua volontà, famiglia dei Medici e non sono il Louvre, nato assai più tardi con
l’edificio e tutto il suo contenuto furono donati al l’idea di ospitare gli oggetti più disparati raccolti da una miriade di
Comune di Firenze.
collezionisti o dallo Stato stesso; i fatti ci dicono che oggi questa
At the end of the 19th century, the antique dealer
Sergio Bardini purchased and renovated a complex seconda scelta appare vincente.
of deteriorated buildings, including a 13th century Esiste poi un’aggravante di non poco conto: il particolare genere di
church, at the back of Lungarno Serristori close to
Ponte alle Grazie. Bardini turned the new palace, arte esposta in gran parte dei nostri musei pare attrarre sempre meno
whose late Renaissance-style façade is partially
built with salvaged building constituents, into a
il pubblico. Difatti, sostiene Sonia Farsetti, che dirige l’omonima casa
huge, heterogeneous museum featuring artwork d’aste e presiede l’organismo delle case d’asta nazionali, “il gusto
and antiques. He left the building and its entire
contents to the Town of Florence. negli ultimi decenni è cambiato. Dal punto di vista del mercato, l’ar-
te moderna e contemporanea ha un gradimento decisamente mag-
giore di quella pre-ottocentesca, una volta ben più quotata. Il pro-
entries grew by 17% in the past 5
years which is quite a feat but not
gressivo spostamento di interesse pare costante, non conoscere bat-
enough. With the sole exception of tute d’arresto”. E come se non bastasse, aggiunge un’altra importan-
the Vatican Museums (technically not te osservazione: “Una delle ragioni di questa flessione è che la mag-
in Italy), the gap with leading gior parte delle opere disponibili sono di soggetto religioso, che sul
international institutions is
considerable: in 2006 the Sistine mercato è ben poco richiesto. Le tematiche “laiche” sono più ricer-
Chapel complex was admired by 4.2 cate, ma sono ben più rare”, perché, aggiungiamo, così si dipingeva
million visitors yet the Louvre by 6.7 una volta. E difatti, le sale dei nostri musei sono ricche di capolavori
million, almost 6 times more than the
Uffizi. Above all, it must not be a tematica sacra che, dall’osservatorio del mercato dell’arte, paiono
forgotten that visits are concentrated sempre meno attraenti. Vi sono, e lo diciamo con dispiacere, dati
in Italy to a limited number of oggettivi che corroborano le parole di Sonia Farsetti. Confrontiamo
institutions so that 1 ticket out of 5 is
sold by the top 15 museums while the
l’andamento del mercato dell’arte moderna con quello dell’arte an-
rest is split up amongst hundreds of tica, avvalendoci delle analisi di Art Investments, società milanese
others. specializzata nel settore che possiede una ampia banca dati di risul-
In tackling their new, onerous tati delle aste d’arte. Ebbene, basta uno sguardo ai dati per rendersi
responsibilities, Directors and
Superintendents have to overcome conto che l’arte pre-ottocentesca è cresciuta di valore solo del 24%
numerous obstacles, starting from in 15 anni, ossia di un assai poco invitante 1,5% all’annuo, che sa-
history, strange as it may seem. Our rebbe stato assai più basso, a livelli deprimenti, se non ci fosse stato
museums, especially our major ones,
are the offspring of Renaissance un ottimo 2006, sospinto dall’andamento al galoppo del resto del
conception, which was highly mercato e da alcune vendite importanti. Senza considerare che la
advanced for those times but could liquidità di questo settore, ossia il confronto fra opere offerte in asta
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 131


e poi effettivamente vendute, è di media al di sotto del 60%, come carry weight today. The term
“museum”, evidently reminiscent of
a dire che la platea dei collezionisti non è ampia, a maggior ragione
the Hellenistic Age, was initially
se consideriamo che il numero di aste di arte pre-Ottocentesca è in reused in a sense close to its current
continua diminuzione. Aggiungiamo, infine, che nel 2006 il Museo meaning by Lorenzo the Magnificent
Van Gogh di Amsterdam ha superato in visitatori perfino gli Uffizi. to define a venue in which to display,
safeguard and show one’s own
Sono dati che non incoraggiano. collection of codes and masterpieces
Bisogna aggiungere che un gran numero di nostri musei (inclusi i of art to guests. The first art
maggiori) hanno sede in splendidi, antichi palazzi, talvolta coevi o collection open to the public was
conceived and created by Sixtus IV
quasi con il nocciolo duro delle opere esposte. Chi può mettere in who, in 1471, handed over all works
dubbio la bellezza del palazzo vasariano degli Uffizi e l’opportunità of art contained in the Capitol to the
di mantenerlo come sede espositiva? Eppure, sappiamo altrettanto Romans so that they could become
the community’s treasure. Thanks to
bene, come una struttura agli antipodi di quella fiorentina, il the vision of great Italian families
Guggenheim di Bilbao progettato da Foster, sia all’origine di un suc- our art heritage, now housed in
cesso senza precedenti e funga da polo di attrazione apparentemente museums, was not completely
più potente. Non solo, ma non soffre per tutti i vincoli in termini di dispersed abroad when our country
and its leading families were cast out
sicurezza come i nostri antichi palazzi, né per tutte le loro barriere and impoverished. For instance, at
architettoniche (scale, in primis) e può ospitare un numero assai più the time, the great picture gallery in
vasto di visitatori, senza costringerli a estenuanti code all’esterno. In Munich in Bavaria was formed by
acquiring all the collections of the
Italia si rendono spesso necessarie opere di ristrutturazione di vasta Albani, Braschi and Barberini and
portata, ed è inutile qui aggiungersi al coro dei lamenti per le incre- Mr. Jacquemard, a well-to-do French
dibili lentezze della macchina governativa italiana in merito. Le pren- bourgeois gentleman, was capable of
taking to his villa in Paris (now a
diamo più o meno come un dato di fatto, contro cui però combatte-
number-one tourist attraction)
re. enough paintings by Botticelli,
Paolo Uccello and great masters to
fill his master floor.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

132 ARTI & MERCATURE


In other words, numerous Italian Come riuscire quindi a far quadrare i conti, ad attrarre l’interesse, i
museums were created around a
visitatori italiani e stranieri che costituiscono carburante indispensa-
family’s collection or a particularly
successful family founder so that bile per la nostra economia? Come reperire quelle risorse in più che
displayed works are consistent and permettano di svolgere le necessarie attività di restauro e di
relate strongly to their venues. That ammodernamento sempre procrastinate?
is why they only attract lovers of a
well defined kind of art. Let us say La strada apparentemente più agevole è quella di organizzare mo-
that they do not propose a diversified stre adeguatamente pubblicizzate. I benefici per il museo paiono
enough offer to satisfy a wide variety considerevoli: tanto per cominciare un miglioramento dell’immagi-
of interests. The Uffizi are the Medici
family’s offspring and not the Louvre, ne (più frizzante), quindi un forte polo di attrazione per nuovi visita-
which came into being later to house tori, che altrimenti avrebbero preso altre strade (ad esempio perché
a wide variety of items retrieved by a già il museo l’hanno visto), e per finire la valorizzazione del proprio
myriad of collectors or by the State
itself. Facts speak for themselves and
patrimonio, la riscoperta di nuovi capolavori, che costituisce una
nowadays the latter choice seems to vera ricaduta positiva di lungo periodo.
be winning.
There is a major aggravating
circumstance: the particular kind of
art exhibited in a large number of our
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 133


Ma le strade più brevi non sono necessariamente le più semplici. museums seems to attract the public
less and less. In fact, Sonia Farsetti,
Innanzitutto le mostre richiedono di per sé un nuovo, gravoso, im-
who directs the homonymous auction
pegno economico che il museo spesso non è in grado di sopportare. house and presides over the national
Bisogna essere in grado di raccogliere proventi straordinari auction house organisation,
(sponsorizzazioni ad hoc ad esempio): un’attività lunga e complessa maintains that “in recent years taste
has changed. From the market
che richiede conoscenze e know how che difficilmente troviamo viewpoint, modern and
nelle nostre istituzioni. Senza dimenticare le problematiche logistiche contemporary art have far more
legate, ad esempio, all’assicurazione delle opere. “Stiamo assistendo appeal than pre-nineteenth century
art, which was once much more
in campo assicurativo a una proliferazione di norme a livello inter- highly valued. Interest is
nazionale diverse fra un paese e l’altro”, fa presente Roberto progressively moving in that
Bargnani, CEO di Axa-Art Italia, la maggiore compagnia di assicura- direction”. And, as though that were
not enough, she goes on to say, “One
zione specializzata in arte che agisce nel nostro paese. “Sarebbe of the reasons for this downswing is
quindi necessario che personale addetto non fosse solo in grado di that the majority of available works
conoscere approfonditamente una serie di lingue, ma anche di com- are religious and religious art has
prendere e interpretare il testo normativo seguendone poi le conti- little market appeal. “Laic” themes
are more sought after but they are
nue innovazioni”. Un’attività decisamente complessa che infatti Axa- much rarer”, because that was how
Art svolge per conto dei musei che abbiano stipulato un’apposita paintings were done once upon a
convenzione. time. In fact, our museum halls are
rich in religious masterpieces which,
E poi, si è davvero certi che, grazie alle mostre, il museo veda cre- from the art market viewpoint, seem
scere il numero di visitatori? Perché quelle di maggior richiamo ven- to be less attractive. Unfortunately,
gono spesso organizzate in ambienti espositivi esterni e talvolta di- objective data corroborates Sonia
Farsetti’s words. We compare the
stanti (scelta obbligata data le strutture a disposizione, belle ma pic-
modern art market’s trend to that of
cole), e con una biglietteria separata, per cui il ritorno immediato è old art, using the survey of Art
scarso per il museo seppur significativo per le città. Investments, a Milanese company
Così, spesso si finisce per organizzare esposizioni di piccola entità, specialized in the trade with a large
data bank containing art auction
proprio nei locali stessi del museo o nelle immediate adiacenze, senza results. Just a glimpse at data makes
la necessità di massicci e costosi aiuti esterni. Pensiamo, ad esempio, us realize that pre-nineteenth
alla serie di mostre dei capolavori degli scantinati degli Uffizi, orga- century art has grown in value by
24% in 15 years, i.e. a mere 1.5% per
nizzate proprio nei locali di fronte all’entrata, o il viaggio alla scoper- annum, which would be depressingly
ta delle origini di Piero della Francesca a Milano. Iniziative interes- low if we had not had an excellent
santi, ma rivolte per lo più ai veri amanti e conoscitori dell’arte, non 2006, boosted by the rest of the
market’s galloping trend and by
al vasto pubblico.
some major sales.
E allora? Le mostre temporanee rappresentano senza dubbio un tas- Without considering that liquidity in
sello importante per una politica di rilancio, anzi ne possono costitu- this trade, i.e. the comparison
ire il volano, ma vanno concepite in ottica innovativa, con strumenti between auctioned works that were
then actually sold, is on average
innovativi, avendo chiaramente presente la realtà del settore. Sono under 60%, as though there is not a
funzionali particolarmente alla terza fase di sviluppo del museo, al large number of collectors,
sogno nel cassetto, su cui ci soffermeremo più tardi. especially considering that the
number of pre-nineteenth century
auctions is steadily declining.
Lastly, in 2006 the Van Gogh
Museum in Amsterdam had an even
large number of visitors than the
Uffizi, which is hardly encouraging.
Nella pagina precedente:
Moreover, a large number of our
Il bellissimo ed elegante cortile di Palazzo Strozzi, una delle “location” fiorentine museums (including leading
più prestigiose come sede di mostre ed importanti eventi culturali. museums) are housed in magnificent,
old palaces, sometimes contemporary
On the previous page: or almost contemporary with the
Palazzo Strozzi’s magnificent, elegant courtyard: one of Florence’s most prestigious core of works on display. Who can
venues for exhibitions and major cultural events. doubt the beauty of the Uffizi’s
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

134 ARTI & MERCATURE


Vasarian palace and the chance to Per muovere i primi passi nel terreno di una gestione in nuovo stile,
keep it as showrooms. Yet we are fully
è necessario definire un piano di respiro pluriennale e integrato con
aware how a facility completely
opposite to the Florentine museum, altre strutture italiane ed estere. Il punto di partenza è ciò che lo
Guggenheim in Bilbao designed by specifico museo è e ciò che vuole essere, soprattutto rispetto al pro-
Foster, is having unprecedented prio pubblico e all’immagine che vuole trasmettere. In questo senso
success and apparently acts as a more
powerful centre of attraction. bisogna insistere sui caratteri distintivi della singola istituzione (così
Furthermore, it does not suffer from come richiede un interessante documento preparato dal Ministero
all safety constraints like our old dei Beni culturali nel 2001, i “Criteri tecnico-scientifici e standard
palaces nor from all architectural
barriers (primarily stairs) and can per i musei”): gli Uffizi non possono e non devono essere concepiti
house a much larger number of come una Pinacoteca di Brera o come un Museo di Capodimonte,
visitors, without forcing them to con la sola differenza di trovarsi a Firenze, soprattutto perché attual-
queue up endlessly outside. In Italy,
often large-scale renovation is
mente il visitatore medio li considera intrinsecamente simili. Né i
required and it is futile complaining musei di minori dimensioni devono viversi come una specie di pa-
about the Italian government’s rente povero di quelli più grandi, simili a loro ma con un numero
incredible sluggishness but we know minore di opere. L’elaborazione di una strategia propria del museo
what we are up against.
Therefore, how are we going to deve prendere avvio dalla realtà, non solo da ciò che si trova nelle
balance accounts and attract interest sale ma anche dal tipico profilo del visitatore, con l’obiettivo di rita-
and Italian and foreign visitors to fuel gliarsi uno spazio originale nel contesto cittadino, regionale e quan-
our economy? How are we going to
find extra resources that enable us to to meno nazionale.
restore and modernise instead of Una volta completato questo esercizio, diventa più chiara ed effica-
procrastinating? ce la politica da adottare per il fund raising, per la ricerca di sponsoriz-
The easiest way is to organise
zazione e la raccolta di fondi da privati, linfa vitale di ogni attività di
adequately publicized exhibitions.
Museums benefit considerably: just sviluppo. Difatti, se da un lato l’interesse da parte di aziende medio-
for a start, their image is enhanced grandi a investire nell’arte come forma di promozione è in chiaro
and becomes more sparkling thus aumento, dall’altro è diffusa la convinzione che le sponsorizzazioni
attracting new visitors, who
otherwise would have gone elsewhere devono essere mirate al cliente target di riferimento, inserite in una
(because they had already seen the politica di lungo periodo e supportate da servizi ad hoc (aperture
museum perhaps) and, to conclude, speciali per l’azienda, ad esempio).
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 135


La Fondazione Guggenheim, struttura guida in questo ambito, può valorising their own heritage and
the revival of new masterpieces,
oggi contare su alcuni rapporti strettissimi a livello internazionale che
which is a very positive long-term
le hanno portato benefici considerevoli, ma che sono nati svariati repercussion.
anni addietro ma: il nuovo Guggenheim di Berlino è frutto della Yet the shortest roads are not
collaborazione con Deutsche Bank, la quale mette a disposizione la necessarily the simplest. Firstly,
exhibitions in themselves
sede e copre le spese di gestione, mentre il Guggenheim si occupa require new funds that museums are
della gestione e dell’organizzazione di mostre. In Italia, ormai da often incapable of granting. It is
diversi anni è attivo l’Intrapresae Guggenheim, un “club” di aziende necessary to be able to retrieve
extraordinary proceeds (ad hoc
che contribuiscono con una quota annuale alla gestione della colle- sponsorships for instance), which are
zione Peggy Guggenheim di Venezia e in cambio ricevono vantaggi laborious and require knowledge
e benefici, il tutto in ottica pluriennale. Niente a che vedere con le and know how that are hard to find
in new institutions. Without
tradizionali formule delle sponsorizzazioni, ricercate evento per forgetting logistic problems linked,
evento ed erogate da aziende legate al settore pubblico e quindi in for instance, to works’ insurance.
qualche misura obbligate a contribuire, o comunque a fronte della “Insurance-wise, we are witnessing
pubblicazione di un piccolo marchio a margine del materiale divul- an international proliferation of
laws that differ from one country to
gativo. another”, says Roberto Bargnani,
In un’ottica di lavoro pluriennale è poi possibile sviluppare con effi- CEO of Axa-Art Italia, the largest
cacia i club degli amici del museo che esistono più o meno ovun- insurance company specialized in art
in our country. “Therefore, staff must
que, ma che in assenza di un rapporto serrato con la direzione del- not just know a series of languages
l’istituzione e in assenza di attività mirate e continue, diventano cir- in depth but must also understand
coli assai poco attivi, incapaci di ampliare il circuito degli iscritti e di and interpret laws and follow their
continual amendments”. A very
portare risorse economiche al museo.
complex activity that Axa-Art carried
Una volta definita poi la strategia del museo, è opportuno creare una out on behalf of museums that
rete di rapporti di collaborazione, stabili nel tempo, con istituzioni entered into a special agreement.
nazionali e estere con vocazione simile. Non è un caso che nei già Furthermore, are we certain that
exhibitions act as a draw card for
citati “Criteri tecnico-scientifici e standard per i musei” si sottolinea museums? Because the most
la necessità di mettere a punto un sistema di valutazione dell’assetto attractive exhibitions are often
economico che permetta di confrontare la gestione propria con quella organised in outside show grounds
that are sometimes distant (which is
delle istituzioni estere. compulsory as available facilities
“I vantaggi garantiti dall’esistenza della rete toccano i campi più sva- are stunning yet small) and with a
riati inclusi quelli economici” afferma Alexia Boro, responsabile del- separate ticket-office so that the
immediate return is poor for the
le Relazioni Esterne della Fondazione Peggy Guggenheim di Vene-
zia. Va sottolineato che la Fondazione Guggenheim oggi costituisce
un circuito di musei, conta su cinque strutture (New York, Venezia, Disegno per il Museo Guggenheim ad Abu
Dhabi, di Frank Gehry, lo stesso architetto
Berlino, Bilbao, Las Vegas) e sta lavorando alla sesta, la più vasta di che ha progettato il Guggenheim di Bilbao.
tutte, ad Abu Dhabi su un’isola riscattata dal mare. Un’espansione
Design for the Guggenheim Museum in Abu
frutto soprattutto dell’ultimo decennio. “Organizziamo talvolta gran- Dhabi, by Frank Gehry, the architect who also
di mostre itineranti, i cui costi vengono suddivisi fra le varie sedi, e planned the Guggenheim Museum in Bilbao.
anche per il programma autonomo di ogni sede,
alcuni servizi, specie nel settore degli acquisti, sono
centralizzati in modo da ridurre i costi dei fornitori
e del personale”. Già, perché l’idea di base non è
di presentare in diversi sedi la stessa proposta cul-
turale e quindi creare musei sostanzialmente iden-
tici ma dislocati in paesi diversi. “Ciascuna delle
realtà deve invece essere ben legata al proprio ter-
ritorio e contare quindi su una propria specifica
identità”.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

136 ARTI & MERCATURE


museum yet significant for the city. Ad esempio, nella costruzione della collezione di Bilbao, particolare
Consequently, minor exhibitions are
attenzione è stata posta all’arte contemporanea spagnola e basca. E
often organised on the museum’s
premises or in the vicinity without quindi un’altra importante ricaduta positiva: “Fra i direttori del
needing huge, costly outside aid. We Guggenheim esiste un continuo scambio di informazioni, che per-
are thinking, for instance, of the mette di consolidare un know how forte e orientato al mercato”.
series of exhibitions of masterpieces
in the Uffizi basements, organised on L’osmosi delle idee, se avviene a un livello profondo, può risultare
the premises in front of the entrance, infatti un fattore critico di successo ovunque: si consideri che in
or the trip to discover Piero della particolare la Peggy Guggenheim Foundation di Venezia, in pratica
Francesca’s origins in Milan.
Interesting initiatives yet targeting si autofinanzia quasi del tutto con il 50% quasi degli introiti prove-
real art lovers and connoisseurs and nienti dalla biglietteria, grazie ad approcci sviluppati in parte altro-
not at the public at large. ve. E poi, continua Alexia Boro “collaboriamo anche con altri musei,
So what is the solution? Temporary
exhibitions are no doubt a mainstay
tanto è vero che a Las Vegas è stato inaugurato nel 2001 il
in a relaunch policy. In fact, they can Guggenheim Hermitage Museum”. Una lezione interessante, spe-
act as its driving force but they must cie in vita del sogno del cassetto che vedremo in seguito.
be conceived innovatively with a Sulla base di una chiara visione degli obiettivi del museo, è possibile
clear idea of the trade. They are
particularly practical during the correttamente strutturare i vari servizi collaterali, a partire da quelli
museum’s third development stage, didattici (su cui, manco a dirlo, si insiste nei “Criteri tecnico-scienti-
unfulfilled dreams, on which we shall fici e standard per i musei”). Un caso interessante in proposito è il
dwell later.
In order to approach a new style Centro Pecci di Prato dove “Il Dipartimento Educazione ha inaugu-
management, it is necessary to define rato la propria attività nel giugno 1988, con un’animazione svolta da
a plurennial far-reaching plan Bruno Munari, che ha introdotto la sua originale metodologia “Gio-
integrated with other Italian and
care con l’arte”, sottolinea Valdemaro Beccaglia, Presidente del Cen-
foreign facilities. The starting point
is that the specific museum exists and tro. Era stato cioè invitato, pressochè in concomitanza con l’inaugu-
is what it wants to be, especially with razione del Centro, un artista-designer di notevole calibro il cui la-
regard to its public and to the image voro continua a caratterizzare fortemente i servizi educativi offerti a
that it wants to transmit. In this
sense, it is necessary to insist on Prato e conferisce loro un importante spessore culturale. Con que-
single institutions’ peculiarities (as sto, particolare, approccio vengono sviluppate attività, che includo-
requested by an interesting document no “visite guidate alle mostre e alle opere in collezione, cicli di con-
prepared by the cultural heritage
ministry in 2001, “Technical- ferenze e incontri d’approfondimento, una vasta gamma di labora-
scientific criteria and standards for tori didattici” continua Beccaglia. Altro aspetto specifico del caso
museums”): the Uffizi cannot and pratese, figlio della scelta strategica iniziale e del forte coinvolgimento
must not be conceived as a Brera
del Comune nel Centro Pecci che pur resta un’azienda privata, è
Picture Gallery or Capodimonte
Museum with the sole difference that che i servizi educativi “fungono da trait d’union con il mondo della
it is in Florence, especially as scuola e con la città”.

Sotto: il Museo Pecci a Prato.


A destra: una scolaresca in visita a Firenze
Below: the Pecci Museum in Prato
To the right: a schoolgirl visiting Florence
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 137


Diverso è l’approccio alla Collezione Peggy Guggenheim: il Kid’s average visitors consider them
intrinsically similar at present. Nor
Day per ragazzi è organizzata di domenica, senza il coinvolgimento
must minor museums live like larger
delle scuole e puntando a rivolgersi direttamente alle famiglie so- museums’ poor relations, which they
prattutto quelle dei visitatori stranieri. Poi, visto che l’obiettivo è di resemble apart from their smaller
diffondere la conoscenza dell’arte contemporanea, si lavora a un number of works. A museums’
strategy must be processed
livello più specializzato con la “A Scuola di Guggenheim”, pensato realistically and take into account
per studenti e docenti, con l’obiettivo di creare con loro itinerari not just what is on display but also
educativi sull’arte del XX secolo. E poi esiste l’”Internship”, un siste- visitors’ typical profiles to make its
own way in the urban, regional and
ma di stage internazionale (nuovo vantaggio della rete!) che porta a at least national context.
Venezia studenti desiderosi di apprendere da vicino il funzionamento Once this exercise has been
di un museo che si occupano a rotazione dei vari uffici e attività. completed, the policy to adopt for
fund raising, finding partners and
Questi casi dimostrano, nella loro diversità, che i servizi educativi, retrieving funds from private
ben integrati nella logica strategica del museo, portano a notevoli individuals, which is vital to all
ritorni perfino in campo meramente economico. A Prato, e sono development activities, becomes
parole di Beccaglia, oltre ad autofinanziarsi (spese di personale esclu- clearer and more efficacious.
In fact, if on the one hand, medium-
se) i servizi suppliscono in parte “alla cronica carenza di risorse per large companies’ interest to invest in
la pubblicità e la promozione”, mentre a Venezia, gli stagisti permet- art as a form of promotion is
tono di contenere i costi del personale senza trascurare la qualità dei rocketing, on the other, it is
generally believed that sponsorships
servizi. must focus on target customers of
Se prendiamo il caso dei musei che mirano ad attrarre un numero reference, who form part of a long
consistente di visitatori stranieri senza poter contare sulla rete mon- term policy and benefit from ad hoc
services (special company openings,
diale del Guggenheim e sul suo forte radicamento negli USA, i per-
for instance). The Guggenheim
corsi educativi vanno ideati avendo ben chiare le conoscenze e il Foundation, a guiding light in this
mondo dei riferimenti dei visitatori stessi. Ciò che si insegna a uno field, can nowadays count on very
statunitense, ad esempio, non è quanto va proposto a un giappone- close beneficial international ties
established years ago yet the new
se: deve essere preparata una batteria di percorsi differenziati per Guggenheim in Berlin is part of a
lingua e per paese. D’altro canto si dovrebbe tener conto che la joint venture with Deutsche Bank,
maggior parte di quei turisti non ha il tempo di seguire un laborato- which makes its premises available
and covers overheads while
rio; portano, invece, con sé bambini e ragazzi da stimolare, per i Guggenheim runs and organises
quali si può creare una sorta di intrattenimento intelligente lasciando exhibitions. Several years ago,
i genitori ad ammirare tranquillamente le opere in sala o a seguire Intrapresae Guggenheim was
opened: a club of companies that
una tradizionale visita guidata. Il concentrarsi sulla fascia d’età dei
help by paying an annual fee to run
bambini e dei giovani riduce le complessità organizzative che ri- the Peggy Guggenheim collection in
mangono comunque notevoli poiché i nostri musei principali accol- Venice; in exchange, they receive
gono turisti da ogni parte del mondo e sarebbe del tutto antieconomico advantages and benefits on a
plurennial basis. Nothing to do with
tenere in stand-by un corpo docente specializzato, che parla lingue traditional sponsorship formulas,
e conosce sistemi educativi diversi. Bisogna quindi fare in modo di sought after event by event and
informare a distanza i clienti potenziali dell’esistenza e dei contenu- dispensed by companies linked to the
public sector and, therefore, to a
ti dei servizi educativi, perché li prenotino per tempo. certain extent forced to contribute or
Un sito web ben attrezzato e attraente è certamente uno strumento publish a small hallmark in the
utile in questo senso, purchè sia vivo, con contenuti editoriali inte- margin of the material intelligible to
all.
ressanti e continuamente rinnovati; non focalizzato sulla vendita di
From a plurennial work viewpoint, it
biglietti e arricchito da sole presentazioni schematiche dell’istituzio- is possible to efficaciously develop
ne e dei suoi servizi. Uno dei contenuti che richiamano interesse è museum friend clubs that exist more
la pubblicazione sul web di una visita virtuale del museo, in modo or less everywhere but that - in the
absence of close ties with the
che il visitatore potenziale possa rendersi conto di ciò che andrà a institution’s management and of
visitare e si documenti in anticipo. “È un settore in piena espansio- focused, ongoing activities - flop,
ne”, afferma Andrea Jarach, amministratore di Moving Image, azien- incapable of extending the number of
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

138 ARTI & MERCATURE

their members and bringing funds da che ha aperto una linea di business specifica per il settore, “un
into the museum. successo certo legato anche alla crescente tendenza ad organizzare
Once the museum’s strategy has been
defined, in time it is wise to create a e prenotare i viaggi per conto proprio via Internet. Le ricostruzioni
network of stable joint ventures with virtuali, costituiscono dei contenitori in cui vengono inserite infor-
national and foreign institutions with mazioni che possono essere anche dettagliate (interviste, giochi,
similar vocations. It is no
coincidence that the aforementioned
immagini tradizionali ma inedite dell’opera ad esempio in fase di
“Technical and scientific criteria and restauro, immagini in 3D etc.), in grado di arricchire persino la visita
standards for museum” stresses the nelle sale e certamente fornire supporto ai servizi educativi. Per le
need to formulate a financial rating migliaia di musei di minori dimensioni, casomai posti in località pe-
system that enables one’s own mana-
gement to be compared to that of riferiche, sono poi una vera salvezza: ridanno loro vita, evitano che
foreign institutions. vengano dimenticati”. D’altro canto, aggiungiamo, mentre il visita-
“Network-guaranteed benefits touch tore ammira le sale via web gli si può comunicare l’esistenza dei
on a wide range of fields including
finances” states Alexia Boro, in servizi educativi e invitarlo a prenotarli.
charge of the Peggy Guggenheim Sono questi solo alcuni esempi di servizi e di idee utili a migliorare
Foundations’s Public Relations in l’immagine del museo, renderlo più attivo e più attraente, e con-
Venice. It is worth mentioning that
nowadays the Guggenheim
temporaneamente portare danaro nelle casse. Di cui c’è grande bi-
Foundation is a circuit of museums, sogno. È difatti interessante notare come le soprintendenze abbiano
which relies on five facilities (New utilizzato i fondi messi a loro disposizione dalle compagnie assicura-
York, Venice, Berlin, Bilbao and Las tive per aver prestato le opere all’estero vincolandole alla stipula di
Vegas) and is working on its sixth, the
largest of all, in Abu Dhabi on an specifici coperture contro i rischi. “Oltre il 70% viene investito in
island liberated from the sea. This restauri di opere e un 25% a diminuzione di costi assicurativi che si
expansion mainly occurred in the trovano a sostenere”, dice Bargnani di Axa-Art. Come a dire che
past decade. “Sometimes we organise
major mobile exhibitions, whose costs senza quegli introiti, il nostro patrimonio sarebbe stato in un maggio-
are split amongst various museums re stato di decadenza.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 139


according to every venue’s
independent programme. Some
services are centralized in order to
cut suppliers and staff costs”.
Because the basic idea is not to
present the same cultural proposal
and, therefore, create museums that
are basically identical but relocated
to various countries. “Each museum
must instead be connected to its own
territory and, therefore, count on its
own specific identity”. For instance,
in building the Bilbao collection,
special attention was paid to
Spanish and Basque contemporary
art. Therefore, there is another major
repercussion, “There is a continual
Home-page del sito del Museo del Vino di Greve in Chianti. exchange of information between
Nella pagina precedente: il portale “Musei dei ragazzi di Firenze”, che fornisce Guggenheim managers that enables
un rapido accesso alle attività didattiche di alcuni musei cittadini. strong, market-oriented know how to
Home-page of the Greve Wine Museum’s website take root”. If the ideas osmosis
On the previous page: the “Musei dei ragazzi di Firenze” portal, providing occurs deep down, it can in fact have
quick access to downtown teaching activities. resounding success: just think that
the Peggy Guggenheim Foundation
in Venice practically fully finances
itself with 50% of ticket-office
Certo è che la valorizzazione del patrimonio di per sé, appare come receipts, thanks to approaches
un obiettivo ambizioso eppure ancora non abbastanza. Il sogno nel partially developed elsewhere.
cassetto della gestione museale è un altro, più alto e difficile: passare Alexia Boro goes on to say “we also
collaborate with other museums, so
alla creazione di un know how manageriale in ambito storico-artisti- much so that the Guggenheim
co talmente forte e di un brand talmente affermato da poter essere Hermitage Museum was inaugurated
esportato. In altri termini, l’Italia, o una specifica istituzione, dopo in Las Vegas in 2001, teaching us an
essere giunta a livelli di eccellenza gestionale a livello mondiale, può interesting lesson, especially as an
unfulfilled dream that we shall go
e deve candidarsi a fungere da consulente per altre simili istituzioni into later on.
di qualsiasi parte del mondo che desiderino (ri)organizzare un mu- If museums’ aims are clear, it is
seo, o una mostra. possible to structure various side
services correctly, starting from
Così, certo, si affronterebbe con ben altri strumenti i nodi economi- teaching (where the onus is on
ci e di pubblico. Non siamo nella fantascienza, anzi, perché la “Technological-scientific criteria
Guggenheim Foundation, dopo essere stata chiamata dalla autorità and standards for museums”). In this
connection, an interesting case is
basche e aver rilanciato il turismo locale grazie al museo di Bilbao, Centro Pecci in Prato where “The
sta adesso lavorando a un nuovo, enorme progetto. L’obiettivo è la Education Department opened in
creazione di un complesso museale e culturale negli Emirati Arabi, June 1988, with animation by Bruno
di vaste dimensioni, che faccia da ponte fra le culture occidentale e Munari, who introduced its original
methodology ‘Play with art’,” says
araba adesso così divise, senza che nessuna delle due pretenda di Valdemaro Beccaglia, the Centre’s
essere egemone. President, i.e. he was invited more or
Insomma un progetto chiave, che si svilupperà in una struttura com- less at the same time as the Centre’s
inauguration, a high calibre
posta di 4 nuovi edifici, firmati da architetti del calibro di Frank Gehry, designer-artist whose work still
Radao Ando, Zaha Hadid, Jean Nouvel, con un budget complessivo distinguishes educational services
a disposizione di 27 milioni di dollari. Sorgeranno un museo di arte offered in Prato making them highly
cultural. With this special approach
contemporanea (affidato al Guggenheim), un museo del mare e un activities are developed, including
centro teatrale. E, sorpresa delle sorprese, anche un museo di arte “guided tours of exhibitions and
classica, affidato a un partner inedito, che viene dallo Stato più cen- collector’s works, conference cycles
tralizzato dell’Occidente e che è il più statalizzato dei musei: il Louvre. and brainstorming, and a wide range
of teaching laboratories” Beccaglia
E allora perché non gli Uffizi? goes on to say. Another specific
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

140 ARTI & MERCATURE


aspect of the Prato case, triggered off Instead, they are accompanied by their children and boys, for whom
by its initial strategic choice and edutainment, a sort of intelligent entertainment, can be created leaving
Municipal involvement in Centro parents to tranquilly admire works in the room or follow a traditional
Pecci that still remains a private guided tour. Concentrating on children and youngsters’ age brackets
company, is that educational services reduces organisational complexities that are still considerable because our
“link schools to the city”. The top museums welcome tourists from all over the world and it would be
approach to the Peggy Guggenheim completely uneconomical to keep specialized teaching staff, who speak
Collection differs: Kid’s Day is languages and know different educational systems, on standby. Therefore,
organised on Sundays without potential customers must be informed at a distance about the existence and
involving schools and intended to contents of educational services to book them in time.
directly approach families especially A well equipped, attractive web site is instrumental in this sense, as long as
foreign visitors’ families. it is kept alive with interesting, continually renewed editorial contents, does
Furthermore, as the aim is to spread not focus on the sale of tickets and is enhanced by schematic presentations
knowledge about contemporary art, of the institution and its services. One of the contents that arouses interest is
standards are higher with “A Scuola the publication on the web of a virtual visit to a museum so that prospective
di Guggenheim”, conceived for
students and lecturers in order to
create 20th century art study curricula
together with them. Not to mention
“Internship”, a system of
international training courses (a new
network advantage!) that brings to
Venice students who wish to learn
how a museum works from nearby and
who in turn attend to various offices
and activities.
In their diversity, these cases show
that educational services, which fit
into the museum’s strategic logic, lead
to considerable returns even from the
purely financial viewpoint.
According to Beccagli, in Prato
services not only finance themselves
but partially make up “for the
chronic lack of resources for publicity
and promotion”, whereas in Venice,
trainees enable staff costs to be
contained without neglecting service
quality.
If we take the case of museums
intended to attract a large number of
foreign visitors without counting on
the Guggenheim’s world network and
on its deep rooting in the USA, study
curricula are conceived with a clear
idea of knowledge and visitors’ world
of reference. What is taught in the
United States, for instance, is not
what is proposed to a Japanese: a
whole series of curricula must be
prepared according to languages and
countries. On the other hand, one
should take into account that the
majority of these tourists do not have
the time to follow a laboratory.

Il plastico della discussa pensilina


dell’architetto Arata Isozaki
per l’uscita degli Uffizi.
A model of the architect Arata Isozaki’s
debated canopy for the exit to the Uffizi.
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 141


visitors can realise what they will visit and read up in advance. “It is an time bringing much-needed money
expanding sector”, states Andrea Jaruch, director of Moving Image, a into the tills. In fact, it is interesting
company that opened a specific line of business for the trade, “that can only to note how services used funds made
have resounding success also due to the increasing tendency to organise available to them by insurance
and book trips on one’s own via the Internet. Virtual reconstructions are companies for having lent works
containers that retrieve information that can also be detailed (interviews, abroad forcing them to stipulate
games, traditional unpublished pictures of works for instance under specific risk coverage. “Over 70% is
restoration, 3D pictures etc.) capable of even enhancing visits to rooms and invested in restoring works and 25%
supporting educational services. For the thousands of smaller museums, in cutting insurance costs”, says
eventually located on the outskirts, they are a real salvation: they breathe Bargnani of Axa-Art. As if to say that
life back into them and keep them on the map”. On the other hand, while without these receipts, our heritage
visitors admire rooms via web they can be informed about educational would have been in a worse state of
services and invited to book them. repair.
These are just some examples of services and ideas that can serve to enhance No doubt heritage valorisation in
the museum’s image, making it more active and attractive and at the same itself appears to be ambitious but not
yet enough. The unfulfilled museum
management dream is a trickier one:
passing onto the creation of such
strong managerial know how
historically and artistically and a
brand that is sufficiently
authoritative to be exported. In
other words once Italy, or a specific
institution, has reached top
managerial standards worldwide, it
must candidate itself to act as a
consultant for other similar
institutions in any part of the world
that wish to (re)organise a museum
or an exhibition. In this way,
economic and public cruces would
be tackled with other tools. It is not
a question of science fiction. On the
contrary, because the Guggenheim
Foundation, having been
approached by Basque authorities
and having re-launched local
tourism thanks to the Bilbao
museum, is now working on a huge,
new project. The aim is to create a
huge museum and cultural complex
that acts as a bridge between
western and Arab cultures in the
Arab Emirates without either of the
two claiming hegemony. In other
words, it is a key project that will
lead to a facility consisting of 4 new
buildings designed by architects of
the calibre of Frank Gehry, Radao
Ando, Zaha Hadid and Jean Nouvel,
with a total available budget of 27
million dollars. A contemporary art
museum (entrusted to Guggenheim),
a marine museum and a civic theatre
will be built. And, surprise of all
surprises, also a classic art museum,
assigned to a new partner, which
comes from the most centralized
western state and is the most state-
owned museum: the Louvre. And why
not the Uffizi?
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

2 ARTI & MERCATURE


1 Arrivi di turisti stranieri

Milioni Variazione

Francia / France
2005
75,9
2006
79,1
2004/05
1,0
2005/06
4,2
APPENDICE
Spagna / Spain
Stati Uniti / United States
55,9
49,2
58,5
51,1
6,6
6,8
4,5
3,8
STATISTICA
Cina / China 46,8 49,6 12,1 6,0
Italia / Italy 36,5 41,1 -1,5 12,4
Regno Unito / United Kingdom 28,0 30,7 9,2 9,3
Fonte / source: World Turism Organisation

2 Entroiti Musei arte top Italia (in milioni Euro)

30

25

20 Colosseo
Pompei
15 Uffizi
Accademia FI
10 Sant'Angelo

0
2001 2002 2003 2004 2005 2006

Visitatori musei top in Italia e Vaticano


3

4.500
4.000

3.500 Musei Vaticani

3.000 Colosseo
Pompei
2.500
Uffizi
2.000
Accademia Fi
1.500
Castel Sant'Angelo
1.000

500

0
2001 2002 2003 2004 2005 2006
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 3


4 Indice Arte pre-ottocentesca
Fonte: Ar tinve stm ent

150
140
130
120
110
100
90
80
70
60
97

98

99

00

01

02

03

04

05

06

07
19

19

19

20

20

20

20

20

20

20

20
5 Visitatori musei d'arte in Italia (in milioni)

35
34
33
32
31
30
29
28
27
2001 2002 2003 2004 2005 2006

6 Entroiti musei d'arte in Italia (in milioni €)

120

100
80

60

40

20

0
2001 2002 2003 2004 2005 2006
144 GALILEI & ARTI
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

MERCATURE

E IL SUO TEMPO

“ Il vero atto della scoperta


non consiste nel trovare nuovi territori
ma nel vedere con occhi nuovi ”

Marcel Proust

ANTONINO PELLICANÒ

Architetto, urbanista
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 145

IL tempo di Galilei è quello in cui cominciano ad affermarsi nuovi


modi di acquisizione del sapere, che coinvolgono numerosi e diver-
si elementi costituitivi il quadro complessivo delle conoscenze in cui
si sviluppavano le società dell’epoca.
Questi elementi, ora, cominciano ad intrecciarsi tra loro e ad acqui-
stare caratteri ancor più disciplinari, dalle regole per la pittura a quelle
per l’architettura, dalla filosofia alla matematica, dalla lingua necessa-
ria per la divulgazione alla conseguente necessità di fornire certezze
per sostenere ipotesi in grado di sostituirsi alle regole preesistenti,
fino agli strumenti da utilizzare per dare fondamento a tutto questo
nuovo contesto.
Entro questa complicata rete di relazioni tra le cose troviamo, fin dal
suo periodo giovanile, il lavoro di Galilei, che, già da ora, presenta
un preciso e consapevole rispetto delle grandi lezioni del passato,
specie di quello che a Firenze può essere documentato e conosciuto
da lui stesso.
In questo complesso di elementi che consentiranno all’intera cultura
occidentale di elaborare il modello di sviluppo che definiamo mo-
dernità, forse stupirà affermare che vi siano ancora molte cose poco
conosciute su Galilei. Può stupire, soprattutto, considerando che sono
state pubblicate tutte le sue opere, le quali peraltro, sono oggetto di
una nuova e mirata attenzione, anche in vista dell’imminente anno
galileiano.
Senza andare troppo lontano nel tempo, basta ricordare E. Micheli, GALILEI AND HIS TIME
il quale nella Storia d’Italia Einaudi (1980), sostiene che “Galileo fu
Antonino Pellicanò
ammirato, esaltato, celebrato, ma poco letto e discusso, e soprattut-
to poco usato e criticato”1 . Se questo è vero per i tratti fondamenta- A real act of discovery does not
li dell’opera del grande Pisano, in tempi ancora più recenti un auto- consist of finding new territories
revole studioso americano, W. A. Wallace, sostiene che per quanto but of seeing through new eyes
Marcel Proust
riguarda il “periodo giovanile” di Galileo, se ne è nuovamente av-
vertita la carenza di studi, rilevando che “This period has been In Galilei’s time, new ways of
singularly neglected by historians, and to their disadvantage, if the acquiring knowledge burgeoned
adage parvus error in inizio magnus in fine may applied to the involving numerous, diverse
constituents forming the cultural
history of ideas”2 . knowledge backdrop to companies
Wallace ha poi evidenziato come la sottovalutazione di questo peri- at the time.
odo porti a gravi conseguenze per la comprensione del suo lavoro These elements started to intertwine
complessivo3, criticando con ciò la scarsa considerazione che dalla and acquire more disciplinary
fine del secolo scorso ad oggi hanno avuto gli studiosi galileiani sulle characteristics, from painting to
architectural rules, from philosophy
opere giovanili del grande maestro. to mathematics and from the
Se queste attente valutazioni, seppure svolte su tratti generali4 , han- language required to spread
no prodotto materiali critici anche recenti, oggi è l’intera questione knowledge in order to corroborate
galileiana a porre la necessità di nuovi sviluppi e orientamenti. La hypotheses capable of replacing pre-
stessa proposta di legge istitutiva dell’anno galileiano contiene alcu- existing rules up to tooling this new
context.
ne affermazioni nuove che però devono ancora superare il vaglio di Right from his early youth, Galilei’s
ipotesi per divenire concrete e documentate affermazioni. In esse work fits into this complicated
infatti si sostiene che “…la straordinaria modernità di Galilei secon- relational network. Even at the time,
do alcuni consiste non tanto ‘…nell’aver scoperto questa o quella it reveals precise, aware respect for
legge fisica, ma quanto più nell’aver ideato il contesto culturale nel the great lessons of the past,
especially for what he himself could
quale le stesse leggi andavano inserite.’ Secondo noi la sua grandez- document and discover in Florence.
za è nell’averci insegnato il rispetto della natura e delle sue leggi, un Against this background that
modo di avvicinarsi ad essa senza pregiudizi, con umiltà e stupore; enabled Western culture at large to
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

146 ARTI & MERCATURE


process the development pattern that non con la pretesa di dominarla, ma per conoscerla e usare le op-
we define as the modern world, it might portunità di conoscenza per migliorare le condizioni di vita di tutti
surprise you to hear that there is still a
great deal that we do not know about
noi”5 . Sebbene si possa criticare il concetto di “ideare il contesto
Galilei, especially with the publication culturale” nel quale le stesse leggi andavano inserite, sostituendolo
of all his work which, by the way, is con “individuare il contesto culturale” per modificarne gli indirizzi,
attracting a great deal of attention rimane da considerare che il suo lavoro appare anche a me indiriz-
also in view of the imminent Galilean zato a trasformare sia il circuito della conoscenza quale era esistente
year.
We do not have to delve too far into the
sul finire del Cinquecento sia i rapporti che presiedevano a questo
past to quote E. Michel’s Storia d’Italia statuto.
Einaudi (1980), maintaining that E le regole oggettive si pongono, qui, come fondamento di un sape-
“Galileo was admired, praised and re condiviso e perciò comune. Questo problema, assai moderno,
celebrated but not widely read and era già fortemente presente nella società del Seicento e non poteva
debated and, above all, used and
criticized very little”1. If this applies to
essere ignorato dalla Nuova Scienza che Galilei portava avanti. Dun-
the great Pisan’s basic traits, more que così ha fatto Galilei scrivendo il suo Saggiatore, nel 1623, con
recently an authoritative American l’introdurre nel discorso scientifico un elemento di paragone che
scholar, W. A. Wallace, maintains that consenta di stabilire la validità o meno di un’opinione o di un con-
Galileo’s youth has been neglected by cetto, di una macchina o di un oggetto. Però, e qui sta forse la prin-
historians, “This period has been
singularly neglected by historians, and
cipale delle differenze rispetto al passato, in termini incontestabili.
to their disadvantage, if the adage Così, costruendo l’oggettività nei vari periodi storici, in definitiva si
parvus error in inizio magnus in fine giunge a consentire alla scienza di interloquire adeguatamente nel
may be applied to the history of ideas”2. processo costitutivo dei valori di una società. E che anche questa
Wallace then stressed how the questione sia ancora attualissima lo vediamo quotidianamente.
underrating of this period seriously
jeopardised the understanding of his
In realtà Galilei era cosciente della mancanza di completezza del
overall work6, thus criticizing how suo lavoro di fondazione della Nuova Scienza. Questo ha portato
Galilean scholars neglected the works una parte della critica moderna a considerare soprattutto le opere
produced by the great master in his mature, evitando di cogliere appieno le complete radici galileiane e
youth. il grande lavoro di traghettatore delle tradizioni che sono viste inve-
If this albeit general4 assessment was
criticized also recently, nowadays the
ce, nel quadro della critica moderna, come condizionamenti ogget-
whole Galilean issue raises the need tivi6.
for new development and guidelines. Pochi anni dopo il suo incarico di insegnamento a Pisa, Galileo scri-
The bill establishing Galilean year ve due opere quasi sconosciute, la Breve Istruzione all’Architettura
contains new affirmations that, militare e il Trattato di Fortificazione, che forniscono nuovi impor-
however, still have to stand the test
before becoming concrete, documented
tanti elementi relativi alla consapevolezza che lo scienziato posse-
affirmations. In fact, they state that “… deva già in età giovanile.
it is believed that Galilei’s extraordinary Galilei giunge a Padova nel 1592 dopo aver provato, senza riuscirvi,
modernity does not derive so much ‘… a ottenere la cattedra di Bologna, vacante per la morte del Moletti7 ,
from having discovered this or that messinese, che lui avrebbe dovuto sostituire nella cattedra di mate-
physical law but, above all, from having
conceived a cultural context to contain
matica.
laws.’ In our opinion his greatness lies I suoi primi e ben documentati rapporti sono con il Pinelli e con il
in respecting nature and its laws and a Contarini, (assai stretto collaboratore del generale Giulio Savorgnan)
way of approaching it without che gli chiede un parere sulla forza dei remi.
prejudices but with humility and Intanto a Venezia si sta già pensando di costruire la fortezza di
amazement without claiming to dominate
it but to become familiar with it and use
Palmanova e il promotore di questa installazione è il generale Giulio
knowledge opportunities to improve all Savorgnan, che con i suoi fratelli è tra i più potenti personaggi della
our living conditions”5. repubblica veneta. Il Savorgnan non disdegnava, anzi favoriva il rap-
Even though the concept of “creating a porto tra i militari e gli studiosi e già aveva avviato un proficuo rap-
cultural context” to contain laws is porto con il Tartaglia, dai cui suggerimenti aveva elaborato un
subject to criticism, replacing it with
“individuating the cultural context” to
decalogo di norme che dovevano servire alla costruzione della for-
change its guidelines, his work – also tezza e che si basava su conoscenze sia militari che matematiche:
in my opinion – was directed at misura delle distanze e delle portate, tipologie balistiche, strumenti
transforming both the knowledge di misura per il tiro (quadrangoli, compassi, ecc.).
circuit as it was towards the end of the
n. 2 luglio/dicembre 2007

ARTI & MERCATURE 147


Da allora la relazione tra Urbino, dove viveva Tartaglia, e Venezia 16th century and relationships that
non si è mai interrotta. Anzi la validità delle scoperte di Tartaglia presided over this statute.
Here objective rules form the basis for
giunge anche a Firenze per mano del fiorentino Bernardo Puccini8 shared and, therefore, common
che copia parte del trattato fatto a Urbino da G. B. Belluzzi, assai knowledge. This ultramodern issue
noto architetto di fortificazioni. Copia di questo è fatta anche da already existed in 17th century society
Galilei ed appare nella Breve Istruzione e nel Trattato di Fortificazione, and could not be ignored by the New
che egli ha però adeguato ai suoi metodi. Sciences that Galilei pursued.
Therefore, that is what Galilei did in
Delle due opere che Galileo scrisse all’inizio del suo insegnamento a writing Saggiatore in 1623 by
Padova (le quali presentano ampi tratti comuni fra se stesse e con la introducing in his scientific speech a
produzione corrente), la più importante è il Trattato di Fortificazione, comparison that enables us to
che segue di poco la Breve Istruzione sull’Architettura Militare. Il establish the soundness or
Trattato ha avuto, nell’arco di un secolo, una conoscenza limitata9 unsoundness of an opinion or a
concept, of a machine or an object.
solo a quanto scritto nell’Avvertimento dal Favaro, il quale, giustifi-

Pianta di Palmanova.
Anonimo. “Disegno per la fortezza di Palma” (senza data, ma circa 1594-1600,
Padova, Biblioteca Capitolare Curia Vescovile). Questo disegno è stato redatto
in corso d’opera e rappresenta un’idea progettuale successivamente trasformata.
Nella foto sotto: Palmanova vista dall’alto

Plan of Palmanova
Anonymous “Disegno per la fortezza di Palma” (undated but about 1594-1600,
Padua, ‘Biblioteca Capitolare Curia Vescovile’). It was designed while the fortress
was under construction and depicts a plan that was then converted.
In the photo below: an overview of Palmanova.
Le imprese fiorentine e il 7° Programma Quadro

148 ARTI & MERCATURE


However, and here lie major differences cando la pubblicazione dei Preliminari geometrici come parte del-
compared to the past in undisputable l’opera stessa, sottolinea che: “…in maniera consimile incomincia-
terms. Therefore, by building
objectivity in various historic periods,
no alcuni dei più riputati libri dettati su tale materia all’incirca nel
science was finally enabled to medesimo tempo, come sono quelli del Cattaneo, del Lanteri, del
adequately question the values Lorini e del Fiammelli”10 , mancando però totalmente di confrontare
constituting a society. The topicality of i Trattati fra di loro e Galileo con gli altri autori da lui stesso citati.
this issue can be seen on a daily basis. Evidentemente ritiene che l’opera abbia alcuna o poca importanza;
In point of fact, Galilei was aware of a
lack in completion in his founding of
non ne viene cioè dato un inquadramento di qualsivoglia genere
the New Science. This brought a part nel panorama della vastissima produzione trattatistica.
of modern critics to consider his works Queste due opere sono state perciò equiparate dal Favaro a quanto
mature, without fully grasping his si faceva in quel campo da altri e più rinomati architetti e ingegneri,
complete roots and great work as the destinando il lavoro di Galilei all’insegnamento senza altre applica-
ferrier of traditions that are instead
seen within the framework of modern
zioni. In realtà, il lavoro di Galilei su questi temi derivava dalla sua
critics as objective conditionings6. rete di amici e conoscenti, che egli aveva già cominciato a tessere:
A few years after his teaching personaggi come il Ricci, il Mazzoni, il Del Monte, il Pinelli e il
appointment in Pisa, Galileo wrote two Contarini11 , a Padova, ma non solo. Persone che concretamente la-
almost unknown works, Breve Istruzine voravano sul territorio in varie forme, come Del Monte, sovrinten-
all’Architettura militare and Trattato di
Fortificazione, which provide major new
dente alle fortificazioni in Toscana e che viveva a Urbino, punto di
elements on awareness that the inizio di un filo che unisce Urbino con Venezia passando anche
scientist had in his youth. attraverso Firenze e Galilei. Ma Galilei fornisce qui una sua persona-
Galilei came to Padua in 1592 having le interpretazione delle funzioni delle fortificazioni, definendo al
unsuccessfully tried to obtain the tempo stesso12 una rappresentazione grafica dell’inefficacia della
mathematics chair in Bologna, which
was vacant due to the death of Moletti7
serialità delle fortificazioni ed inserendo il concetto del genius loci
from Messina. come decisivo per la validità delle realizzazioni militari. Egli introdu-
He established his first, well ce così una problematica nuova, legata alle sempre crescenti
documented relationships with Pinelli potenzialità balistiche avanzate sia da studi come quelli sulla “forza
and Contarini (very close colleague of della percossa” sia da applicazioni concrete sulle polveri e sui metal-
General Giulio Savorgnan) who asked
him his opinion about the strength of
li o da rappresentazioni geometriche delle parabole e delle traietto-
oars. rie dei proiettili. Tuttavia, oltre a questo semplice aspetto, individua-
At the time, Venetians were thinking of to solo da poco, ve ne è un altro, anch’esso emerso solo di recente13,
building the fort of Palmanova and the che contribuisce a dipanare il livello di complessità in cui operò Galilei
promoter of this installation was con la stesura del suo Trattato di Fortificazione.
General Giulio Savorgnan who, with
his brothers, was one of the most
Anzitutto, in coda a ben tre dei manoscritti rimasti, con la stessa
powerful celebrities in the Venetian calligrafia, sono contenute 16 pagine del testo del generale Giulio
Republic. Savorgnan did not disdain – Savorgnan che dettano le “Venticinque regole sulle fortificazioni”,
as a matter of fact he fostered – pagine che rappresentano il seguito del decalogo che il generale
relationships between military men and aveva iniziato attivando rapporti con il matematico Tartaglia e che
scholars and had already commenced a
profitable relationship with Tartaglia,
erano stati raccolti nell’ambiente urbinate e poi trasportati a Vene-
who gave him clues to writing a zia. Ma anche a Firenze, per mano del fiorentino Puccini, si cono-
Decalogue of laws to build the fort sceva il testo che in parte è stato copiato anche da Galilei. Per com-
based on military and mathematical prendere appieno il valore di questo scritto dobbiamo considerare
knowledge: measure of distances and che il progresso della cultura, scientifica o meno, passa, all’epoca
flow rates, ballistic typologies and
instruments to measure shots
considerata, in modo soffice e diffuso e, soprattutto, in modo verba-
(quadrangles, compasses, etc.). le. Al tempo stesso lo scritto del Savorgnan si presenta come uno
Since then, relations between Urbino, schema da cui non divagare e si pone come elemento di conoscen-
where