Sei sulla pagina 1di 10

FISICA

Prof. Marco Casolino


Lez.02 - Elementi di calcolo vettoriale e differenziale

Argomenti
ELEMENTI DI CALCOLO
VETTORIALE  Grandezze scalari
E DIFFERENZIALE  Grandezze vettoriali
 Operazioni con vettori
 Cenni di calcolo
differenziale ed integrale

Definite da un solo
numero
GRANDEZZE  Temperatura
SCALARI  Massa
 Carica elettrica

GRANDEZZE
 Fate un esempio
di una grandezza scalare
VETTORIALI

Copyright © Università Telematica Internazionale UNINETTUNO

1
FISICA
Prof. Marco Casolino
Lez.02 - Elementi di calcolo vettoriale e differenziale

Rappresentate da
Definite da  freccia con lunghezza
proporzionale all’intensità
 intensità
 direzione
 verso

Nota: è il vettore
Se centrato nell’origine, posizione, da non
un vettore è rappresentato confondere con x, la prima
dalle sue proiezioni componente del vettore
sugli assi cartesiani

Il numero di componenti è pari al numero


di dimensioni dello spazio

 2 piano  Fate un esempio


 3 spazio di una grandezza vettoriale
tridimensionale
  4, nel caso di spazio
con dimensioni
maggiori

Copyright © Università Telematica Internazionale UNINETTUNO

2
FISICA
Prof. Marco Casolino
Lez.02 - Elementi di calcolo vettoriale e differenziale

 Posizione
ESEMPI  Velocità
DI VETTORI  Accelerazione
 Forza
 Campo elettrico E
 Campo magnetico H

Coordinate polari
(caso bidimensionale)
VETTORI
IN SISTEMI DI Cartesiane 
Polari
RIFERIMENTO

OPERAZIONI
Polari
Cartesiane CON VETTORI

Copyright © Università Telematica Internazionale UNINETTUNO

3
FISICA
Prof. Marco Casolino
Lez.02 - Elementi di calcolo vettoriale e differenziale

Somma di scalari 
scalare: l = m + n
Somma di vettori 
Vettore:
Vale la proprietà
commutativa:

Moltiplicazione di uno Moduli e versori


scalare per un vettore:
direzione e verso non mutano Il modulo di un vettore,
e la lunghezza del vettore ossia la sua lunghezza
viene moltiplicata per è data da
lo scalare

Versori direttori
Un versore è un vettore
di modulo unitario Si definiscono

i versori
degli assi
x, y,z

Copyright © Università Telematica Internazionale UNINETTUNO

4
FISICA
Prof. Marco Casolino
Lez.02 - Elementi di calcolo vettoriale e differenziale

Operazioni di prodotto
tra vettori Prodotto scalare

 Prodotto scalare tra 2 Il prodotto scalare


vettori  scalare fornisce uno scalare
proiezione del primo
 Prodotto vettore tra 2 vettore sul secondo
vettori  vettore

a
Prodotto vettoriale

a b

Il prodotto vettoriale
è un vettore con

Direzione:
Modulo: uguale all’area ortogonale al piano
del parallelepipedo compreso compreso dai due vettori
tra i due vettori
Verso:
definito dalla regola
della mano destra

Copyright © Università Telematica Internazionale UNINETTUNO

5
FISICA
Prof. Marco Casolino
Lez.02 - Elementi di calcolo vettoriale e differenziale

Analiticamente: Metodo di calcolo:

 Quando il prodotto
scalare tra due vettori CENNI DI CALCOLO
è nullo? DIFFERENZIALE ED
 Quando il prodotto
vettoriale tra due vettori INTEGRALE
è nullo?

Tre errori

Isaac Newton,
Carl Barks © Disney Ritratto di Sir Godfrey Gottfried Wilhelm von Leibniz
Kneller (1646–1723) di Christoph Bernhard Francke

Copyright © Università Telematica Internazionale UNINETTUNO

6
FISICA
Prof. Marco Casolino
Lez.02 - Elementi di calcolo vettoriale e differenziale

Derivata di un funzione
di una variabile

 Analiticamente: è data
dal limite del rapporto
incrementale
 Geometricamente:
corrisponde alla tangente
alla funzione

Derivate di funzioni
in più variabili

Funzione di tre variabili

Derivate prime Esempio: derivate seconde,


anche miste

Copyright © Università Telematica Internazionale UNINETTUNO

7
FISICA
Prof. Marco Casolino
Lez.02 - Elementi di calcolo vettoriale e differenziale

Gradiente
Il gradiente
di una funzione scalare
x exp(-x 2-y 2)
è una funzione vettoriale
0.5 2
0.4
1.5
0.3

0.2 1
0.1
0.5
0
0
-0.1

-0.2 -0.5
-0.3
-1
-0.4

-0.5 -1.5
2
1.5 -2
1 2 -2 -1 0 1 2
0.5 1.5
1
0 0.5
-0.5 0
-1 -0.5
-1
-1.5
-1.5
-2 -2
y
x

U è funzione implicita
Nel caso U=O il vettore
gradiente risulta
ortogonale alla superficie
della funzione

Integrale Geometricamente corrisponde


all’area sottesa dalla funzione
Limite di una sommatoria

Copyright © Università Telematica Internazionale UNINETTUNO

8
FISICA
Prof. Marco Casolino
Lez.02 - Elementi di calcolo vettoriale e differenziale

Integrale indefinito
Ciò implica che alcune
Poiché il punto xO può essere grandezze fisiche integrali,
scelto arbitrariamente, come l’energia sono definite
la funzione integrale a meno di una costante
è definita a meno di una arbitraria
costante arbitraria

Applicabile a funzioni
di più variabili
In due variabili ha
il significato geometrico
di volume sottostante alla
curva

Teorema
di Torricelli Barrow La derivata della funzione
integrale è la funzione
Teorema fondamentale integranda:
del calcolo integrale

Copyright © Università Telematica Internazionale UNINETTUNO

9
FISICA
Prof. Marco Casolino
Lez.02 - Elementi di calcolo vettoriale e differenziale

Errori

f(a)-f(b)  Quale funzione


f’(x)
ha derivata nulla?

dx

Carl Barks © Disney

Copyright © Università Telematica Internazionale UNINETTUNO

10

Potrebbero piacerti anche