Sei sulla pagina 1di 5

libro piacere e colpire

Sociologia
Università degli Studi di Parma
4 pag.

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: MELENAORO (mariaelenaoro1986@gmail.com)
Piacere e colpire

Introduzione:

il desiderio di piacere e i comportamenti seduttivi appaiono atemporali e sembrano sfidare il tempo; la


coreografia seduttrice sembra strutturata da qualcosa di universale. La seduzione non è un fenomeno che si
sottrae alla tradizione e alla civiltà, ma c’è una storia della seduzione, dei suoi rituali, della sua iscrizione
sociale nell’universo collettivo. Su questo piano, non c’è dubbio, che la nostra epoca di distingue da tutte le
altre.

L’ipermodernità segna una rottura, una discontinuità nella storia della seduzione; tale rottura va letta su
due piani:

1. Nei modi d’incontrarsi, di dar vita a una storia d’amore, di vestirsi e farsi belli per piacere
2. Nella straordinaria dilatazione sociale delle strategie di seduzione (divenute un modo di
strutturazione delle sfere dell’economia, della politica, dell’educazione e della cultura)

L’estensione sociali dei poteri d’attrazione sono alla base dell’avvento di ciò che è possibile definire la
società della seduzione; dovunque ci si trovi non ci sono ambiti che sfuggano all’imperativo del piacere.

Dove iniziano e dove finiscono, ai giorni nostri, gli imperativi, i territori e le strategie della seduzione?

 SOCIETA’ DEL PASSATO  circoscritti, ritualizzati, d’importanza limitata (rimandavano alle fasi del
corteggiamento fra uomini e donne)
 SOCIETA’ DEL PRESENTE  i processi di seduzione hanno acquistato un’importanza sociale, una
centralità, una potenza che struttura la vita individuale e collettiva in maniera nuova. I principio di
seduzione si impone come una logica onnipresente poiché ha il potere di riorganizzare il
funzionamento delle sfere dominanti della vita sociale e di riorganizzare i modi di vivere.

È giunto il momento della disseminazione sociale delle opere di seduzione e non più costringere, ordinare
ma “piacere e colpire”: è qui che la contemporaneità trova un punto d’incontro con l’età classica; in quanto
è proprio la parola “piacere e colpire” (inizialmente legata al teatro) che si è imposta come una delle grandi
leggi che strutturano la modernità. La legge “piacere e colpire” è all’opera dappertutto: nell’economia,
nell’educazione, si applica agli uomini, alle donne. È questa “la legge e la profezia” dei tempi moderni.

Eccoci nella società del “piacere e colpire” l’ultima maniera di agire sul comportamento degli uomini e di
governarli, l’ultima figura del potere nelle società democratiche liberali.

- Come piacere? :

 PASSATO  le tecniche d’approccio obbedivano a regole rigorose; gli incontri erano rari e
sorvegliati dai genitori
- seduzione pericolosa
 PRESENTE  l’approccio risulta più semplice ( grazie ai siti on-line), non c’è nulla di proibito, tutte
le libertà sono permesse: eccoci in una società del rimorchio generalizzato. Le modalità d’approccio
e i modi di piacere sono entrati nel ciclo della detradizionalizzazione; non c’è più alcun principio
ideologico o sociale che si contrapponga al diritto di esaltare l’attrazione fisica.
- mettersi in mostra a qualunque età

TUTTI LIMITI ANTICHI, TUTTI I FRENI CHE CERCAVANO DI METTERE IN GIARDIA CONTRO I PERICOLI DELLA
BELLEZZA SONO VENUTI MENO; VOLER PIACERE, ABBELLIRE IL PROPRIO ASPETTO NON SUSCITA Più
CRITICHE MORALI. LA SEDUZIONE SOVRANA CONTEMPORANEA DESIGNA UNA CULTURA CHE RICONOSCE IL
DIRITTO ASSOLUTO DI METTERE IN RISALTO IL PROPRIO FASCINO E MODOFICARE IL PROPRIO ASPETTO A
PROPRIO PIACIMENTO E A QUALSIASI ETA’. È IL CORPO CHE, ADESSO CHIEDE, DI ESSERE MIGLIORATO

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: MELENAORO (mariaelenaoro1986@gmail.com)
Non esiste alcuna comunità umana che non abbia regolamentato dei rituali di seduzione; esse si sono
impegnate ad intensificare la potenza seduttrice degli individui per mezzo degli artifici dell’aspetto e delle
pratiche magiche:

 Ma, mentre gli ornamenti, le danze  hanno il compito di aumentare il fascino erotico degli esseri
umani
 L’ordine tradizionale fa in modo d’impedire alle attrattive reciproche, di rivestire il minimo ruolo,
nell’ambito delle unioni legittime. La formazione delle coppie legittime si effettua senza tener conto
delle preferenze personali. Dovunque, le istituzioni tradizionali, hanno arginato gli effetti provocarti
dalle attrattive personali

Nel corso della storia, l’ordine simbolico e tradizionalistico della seduzione, si è disfatto; la decostruzione di
è affermata pienamente solo con l’età moderna anche se i primi passi vengono da lontano.

PASSATO  seduzione sotto controllo  seduzione soffocata

PRESENTE  può essere esercitata senza limiti  seduzione sovrana

- PASSATO  la seduzione era circoscritta, incapace di rimodellare l’ordine collettivo fondato sulla religione
e tradizione

PRESENTE  con la seconda modernità (capitalismo, marketing politico ed educazione liberale) le strategie
di seduzione funzionano come logiche strutturanti nella società economica e politica cosi come nell’ambito
educativo e mediatico

Nella sfera concretizza, la sovranità della legge del piacere e colpire come l’economia consumistica; il
nostro quotidiano è colmo di offerte commerciali attraenti che sollecitano ed invitano al consumismo, ecco
perché il capitalismo consumistico non è altor che un capitalismo seduttivo. Tutto è posto in essere per
attrare i consumatori, corteggiarli, farli sognare e colpire la loro sfera affettiva, il capitalismo incantatore è
anche il capitalismo emotivo.

Oltre che nella sfera economica la seduzione si concretizza nella ridefinizione delle sfere:

 Dell’ambito educativo  dove s’impone un nuovo paradigma che sostituisce all’autoritarismo di


una volta un modello basato sulla comprensione, il piacere e l’ascolto relazionale. Lo scopo non è
più disciplinare i comportamenti dei bambini bensì realizzare il loro sviluppo, la loro autonomia e
felicità
 Ambito politico  riconfigurato dai dispositivi seduttivi; marketing politico esempio di strategia
per intercettare l’attenzione dei cittadini

Questo rimodellamento dello spazio collettivo ha modificato il mondo, ha portato un nuovo modo di
strutturazione della società caratterizzato dalla supremazia dell’economia; il mondo sedotto ha portato a
ridisegnare il volto del capitalismo. LA LOGICA DELLA SEDUZIONE è DIVENUTO PRINCIPIO ORGANIZZATORE
DELL’UNIVERSO COLLETTIVO, FORZA PRODUTTRICE DI UN NUOVO MODO DI STARE ASSIEME, AGENTE DI
UNA MESSA IN RIVOLUZIONE DELLA MANIERA DI CONSUMARE E COMUNICARE, DI PENSARE E DI ESISTERE
NELLA SOCIETA’

1° fase di espansione sociale dei meccanismi di seduzione  nata con la società del consumismo di massa
dopo il 1945

2° coincide con il neoliberismo e la rivoluzione delle nuove tecnologie dell’informazione e della


comunicazione

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: MELENAORO (mariaelenaoro1986@gmail.com)
3° con il liberismo si è imposto un nuovo modello di direzione dell’economia e della società, che a partire
dalla fine degli anni Settanta del secolo scorso, si è diffuso in tutto il pianeta

A partire dagli anni Novanta sono comporsi sul mercato nuovi beni e servizi; strumenti la cui forza
d’attrazione consiste nella capacità di rendere possibili l’interattività, la facilità della operazioni; attrazione
esercitata anche dalla rete sociale digitale che consente di essere in contatto con le persone, ma anche di
mettersi in scena, colpire gli latri, essere lusingati. LE COMUNITA’ VIRTUALI NON HANNO AFFATTO ABOLITO
LA GRANDE LEGGE DEL “PIACERE E COLPIRE”, AL CONTRARIO

- Tutta la nostra epoca sarebbe contrassegnata dalla regressione della cultura, del sogno, dell’incanto; in un
mondo passivo al culto del mercato, al denaro, alla fretta di tutte le cose. Il capitalismo avrebbe fatto fiorire
una cultura “neobarbara” che ci trascina sull’orlo della decivilizzazione. Le strutture elementari della
seduzione hanno perduto la magia del tempo; ci si trova davanti a spettacoli deprimenti (disuguaglianza
economica, disoccupazione di massa, strumenti che minacciano la libertà, flussi migratori).

MAI NELLA STORIA L’IPERATIVO “PIACERE E COLPIRE” SI è MANIFESTATO IN MODO COSì REGOLARE NELGI
AMBITI DELLA VITA ECONOMICA, POLITICA E QUOTIDIANA; LA SEDUZIONE NON CESSA DI GUADAGNARE
TERRENO, DI IMPADRONIRSI DELLE ANIME. OPERAZIONI DI FASCINO CHE POSSONO DAR LUOGO AD
ESPERINZE DEBOLI, MA ALLO STESSO TEMPO, POSSONO PROCURARE UN MAGICO INCANTO. LA
MODERNITA’ VEDE ESTENDERSI L’IPERO DELLA SEDUZIONE MENTRE DI DIFFONDE UN IMMENSO
MALESSERE

- Secondo gli estimatori il giudizio sul cosmo di seduzione si confonde con l’universalizzazione del regno
dell’inganno e questa lettura porta ad una lunga tradizione di pensiero che designa la seduzione come il
male.

Tradizionalmente la seduzione, viene descritta come uno strumento volto a prendere in trappola l’altro,
sedurre equivarrebbe ad ingannare. Ma non bisogna ignorare il fatto che prima di essere uno stratagemma.
La seduzione è uno stato emotivo che si confonde con gli effetti dell’attrazione. Nell’essere umano il vissuto
di divide tra: -ciò che attira e – ciò che provoca repulsione  da questo punto di vista essere sedotti
significa essere influenzati gradevolmente; quindi la seduzione, in questa esperienza interiore, è altrettanto
remota di quella del piacere o del dolore. La seduzione prima di essere un artificio è un dato immediato
dell’esperienza sensibile. Essa, prima di essere un’attività produttrice di falsità, è un’emozione all’origine
dei desideri assolutamente reali, è ciò che fa nascere il desiderio.

Ci si sbaglia a ridurre la seduzione ad una specie di stato ipnotico, in quanto è prima di tutto una potenza
produttrice di forze desideranti ed immaginarie. DOBBIAMO CONCEPIRE LA SEDUZIONE COME POTENZA
MOTRICE, UNA DELLA GRANSI FONTI NECESSARIE ALL’ATTIVITA’ E ALLA CRESCITA UMANA;

BISOGNA SUPERARNE LA VISIONE MORALE VUOL DIRE RICONOSCERE IN ESSA UNA POTENZA
PRODUTTIVA DI DESIDERI, PASSIONI, IMMAGINI.

SOTTO IL PROFILO DELLA VITA SOGGETTIVA  LA SEDUZIONE NON E’ TANTO UN INGANNO QUANTO Ciò
CHE GENERA DESIDERIO A QUALUNQUE ETA’

Seduzione come fenomeno “originario”, al quale nessun essere umano può sfuggire poiché si situa al
principio della nascita della sessualità  seduzione materna precoce (presenta un carattere universale per
diventare un essere completo e sano, dotato di una sessualità ben sviluppata)

Autoaffermazione della seduzione:

1. Età classica  ne ha operato una prima forma di riabilitazione attraverso la galanteria


2. Messa in moto da Baudelaire  di tipo estetico (elogio del trucco)

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: MELENAORO (mariaelenaoro1986@gmail.com)
3. Natura antropologica  seduzione come esperienza fondamentale necessaria alla vita psichica,
desiderante e attiva

Passione e attrazione non possono essere separate: bisogna essere attirati da qualcosa e da qualcuno per
provare desiderio. La legge attrazione/repulsione è primitiva, è costitutiva del mondo dei viventi. La forza di
attrazione è necessaria affinché nascano l’amore, il desiderio e le stesse passioni non sono altro che stati di
seduzione. Così tanto aspetti ci portano a riconsiderare il posto che occupa la seduzione nell’esistenza
umana: SI TRATTA DI UN ESPERIENZA CENTRALE, FORZA VITALE CHE SPINGE AD AGIRE E PENSARE, TANTO
NELLE SFERE DEL QUOTIDIANO QUANTO NEI VARI AMBITI DELLA VITA

- Il “piacere e colpire “è ciò che ha contribuito a costruire una nuova architettura della modernità; ha
sconvolto la condizione femminile, ridefinito la relazione con se stessi e gli altri.

Parallelamente ad una distruzione creatrice, bisogna parlare di seduzione creatrice di un nuovo mondo
sociale.

 Da una parte l’economia, la politica e l’educazione  rimodellate dalla regola del piacere e colpire
hanno prodotto un universo di autonomia umana ricca d’apertura e di invenzione
 Dall’altra la seduzione mondo  contribuisce allo sviluppo di un’economia responsabile del
degrado degli ecosistemi e del riscaldamento climatico, di una nuova economia portatrice di crisi
soggettive, smarrimento e malessere. LA SEDUZIONE CREATRICE E’ ANCHE UN IMPRESA
DISTRUTTIVA

- Non bisogna ripensare soltanto ai rapporti della seduzione e del desiderio ma anche alla società del
piacere e colpire la quale non può essere confusa con una semplice impresa di manipolazione di massa.
L’impero della seduzione ipermoderna non assomiglia all’infermo e i suoi benefici sono tutt’altro che
secondari, ma la tempo stesso pone problemi terribili sia per il futuro del pianeta sia per un ideale di vita
bella e buona. La società della seduzione, come funziona oggi, non è un modello sostenibile né un avvenire
auspicabile; essa non va rivoluzionata ma riparata; non si tratta di condannare il principio del piacere e
colpire, bensì di vincere le seduzioni povere e di sostituirle con seduzioni più belle. Per raccogliere la sfida
del futuro, sarà necessario che i sistemi tecnici s’impegnino sempre di più in direzione di una crescita più
rispettosa dell’ambiente. Solo il sapere e la cultura rappresentato le forze per costruire una società
prospera per gli individui; SE LA SEDUZIONE E’ IL PROBLEMA, ESSA FA PARTE ALLO STESSO TEMPO DELLA
SOLUZIONE: IL MONDO CHE VERRA’ ATTENDE UNA SOCIETA’ DELLA SEDUZIONE, NON LA SUA ASSOLUTA
SPARIZIONE. UNA SOCIETA’ DELLA SEDUZIONE IN QUALCHE MODO ARRICCHITA CHE, OFFRENDO TUTTE LE
SUE OPPORTUNITA’ ALLA CULTURA AL SAPERE PROPONGA ALLE GENRAZIONI FUTURE ATTRATTIVE DIVERSE
DA QUELLE DEL COSMO DEL MERCATO

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: MELENAORO (mariaelenaoro1986@gmail.com)

Potrebbero piacerti anche