Sei sulla pagina 1di 36

S.S. 16 Km 771.

500 70056 Molfetta (Ba)


Tel. 080 3381416 fax 080 3384183
www.ristorantenettuno.it E-mail:info@ristorantenattuno.it

Dire
Rivista di informazione e cultura

LA Euro 1,50

NUOVA
a
aprile 2011 N. 101
Tel./fax 080 3921786 e - mail : diretta.nuova@libero.it Abbonamento 12 numero : Euro 15 (città) Euro 30 (Italia), Euro 50 (sostenitore)

Biscegliesi in piazza uniti per l’Italia


Anno XIII - n. 101 (841) Aprile 2011 - Redazione e Amministrazione: Via Virgilio, 12 - 70052 Bisceglie

Intervista a Pasquale Musci

San Silvestro sull’orlo del collasso

SPECIALE 150 anni di Italia Unita

Smentita: il liceo coreutico a Bisceglie si farà

1
SOMMARIO
POLITICA SPECIALE 150 UNITà d'italia SCUOLA & CULTURA

Rifiuto, rottamo e riciclo. I giovani in Un memorabile 17 Marzo 22 Il debutto di Erica Mou 12


politica 4
Anche l'italiano ha fatto l'Italia 23 Le iscrizioni alle scuole superiori nel
Sinistra Ecologia e Libertà: il programma 2011-2012: Riflessioni 15
presentato in piazza 4 Il Risorgimento in periferia 23
Nasce La Diretta nuova blog 16
Permessi auto ai disabili: scoviamo i L'arte per un'Italia unita fra libertà e
furbetti 4 retorica 24 Poesia e musica in un carcere 27

Non è Francesco 6 Le iniziative per i 150 anni in pillole 24 "La locandiera" incontra don Pancrazio 27

Se le cariche politiche durassero un anno 6 Passeggiata risorgimentale 25 Una speranza per un cortile antico, una
occasione per un architetto giovane 28
Pierangela Rana si racconta 7 Bisceglie nella Storia d'Italia 26
I liceali a spasso tra la Bisceglie di 150
Intervista a Domenico Di Luzio (UDC) 7 anni fa 28

Una canzone per la vita 29


attualità
X-Fragile da solo, forte insieme 29
87.000 euro in più per i meno abbienti 8
Obiettivi di donne 30
Io l'ICI la pago on line 8
La Diretta nuova in diretta da Centro
Arriva l'energia solare sulle scuole della Music Generation su Radiocentro Stereo 30
città 9
Il liceo coreutico si farà 31
Nasce A.S.S.E.T., insieme per lo sviluppo 9
I.I.S.S. - Bisceglie: innovazione,
Pescare di via La Marina, si progetta il istruzione, specializzazione, successo 31
recupero 10
Stranieri e italiani "Insieme a scuola" 31
Al via i lavori per la PAC 2014-2020 10

Dopo il GAL arriva il GAC 11 RUBRICHE

La Casa di riposo Storelli sull'orlo del Notizie flash: I fatti di Marzo 14


collasso 11 SPORT:
Rotazioni al Paladolmen 32
Dino Abbascià confermato per
acclamazione Presidente FIDA 13 Primi sorrisi per la Ludobike 32

Libera ricorda Sergio Cosmai la controcopertina: Flash sport 33


15
la diretta raggiunge il traguardo
Maurino Pedone: l'arte del trasformismo 21 dei 101 numeri. I collaboratori Paramorfismi della colonna
aumentano, nasce il blog vertebrale, un convegno 34
ladirettanuova.blogspot.com
Lettere al Direttore 35
l'angolo della satira PROSSIMAMENTE 36

Vito Losciale

l'angolo degli auguri


La redazione si congratula con
Teresa e Carlo Uva
per aver raggiunto un traguardo
"d'oro". 50 anni di matrimonio
sono una meta importante, ma il
cammino é ancora lungo per le
nozze di diamante.
Vi aspettiamo tra dieci anni per
brindare con noi!

2
ADESSO SIAMO IN 840 A BALLARE
L'HULLY GULLY
ferrara_serena@libero.it

F
acciamoci due calcoli: Bisceglie conta circa che molti cittadini dissidenti dichiarano sin da elettorale porta a porta, ideando programmi
54.500 abitanti e 46.400 elettori potenziali. oggi di voler disertare le urne. Se l’elettorato si elettorali che si sforzano di essere innovativi
Sottraendo, a questa massa di aventi dovesse ridurre al 60%, come nel 2009, allora ad e sondando le esigenze della popolazione con
diritto, 3.000 residenti all’estero e gran parte ogni candidato toccherebbero appena 33 voti. quanto più impegno possibile?
dei 2.000 ultraottantacinquenni, dobbiamo fare Ovviamente ci sarà chi otterrà solo il proprio Svantaggiati dalla loro età (si veda l'articolo
i conti su 41.000 votanti. voto e quello dei congiunti e chi che avrà un Rifiuto, rottamo e riciclo. I giovani in politica a pag.
Andiamo oltre. Alle elezioni provinciali del nutrito consenso. Certo è che si dovrà sentire 4) e dall’affollarsi di nomi di questa incredibile
2009 votò appena il 59,98% degli aventi diritto, soddisfatto chi riuscirà a portare a casa un paio Babele elettorale, probabilmente trarranno
mentre alle amministrative del 2006 (si sa che più di centinaia di voti. dall’esperienza un solo vantaggio: allungare
è vicino il potere, più la partecipazione sale), i di una ventina di battute il loro curriculum
votanti furono un buon 71% della popolazione QUESITI LECITI DI UN ELETTORE COMUNE vitae, unica instabile zattera su cui navigare nel
elettrice. mare magnum del mondo dell’occupazione. Lo
Questo significa che in prospettiva, per le Domanda numero uno: come potremo, nel faranno pensando al futuro, perché nella vita
elezioni di Primavera, ci toccherà togliere alle mese che ci resta, ascoltare il programma di 840 non si sa mai…
41.000 ipotizzate, almeno 7.000-8.000 preferenze candidati? Ammesso che ad ognuno di essi siano
ammesso che, il 15 e 16 Maggio prossimi, tutti concessi 10 minuti di comizio, occorrerebbero L'AVVENTO DEL TERZO CANDIDATO
questi biscegliesi raggiungano i seggi. minimo 8.400 minuti per conoscerli tutti per
Se contiamo adesso il numero dei candidati sommi capi, cioè 140 ore. Tenendo conto che la Se prima eravamo in due a ballare l'hully gully
per uno scranno a Palazzo San Domenico, campagna elettorale si svolge in circa 30 giorni, adesso siamo in tre a ballare l'hully gully.
saliti negli ultimi giorni approssimativamente dovremmo ogni giorno ascoltare 4-5 ore di Hanno nicchiato fino all'ultimo, poi a meno di
a 840 (pari al 2,5% dell’ elettorato presunto), presentazioni. due mesi dal voto arriva la scelta di mettersi
ci accorgiamo che, ripartendo equamente le Domanda numero due: visti i numeri in ballo, in gioco.

Editoriale
preferenze tra i candidati, si parte da una base come vengono premiati gli sforzi dei tanti giovani Il vecchio refrain degli anni '60 ci riporta alla
di 40 voti a testa. che, per farsi conoscere, stanno oggi calcando discesa in campo del dott. Pasquale Musci
Un dato per lo meno preoccupante, tanto più le piazze con assiduità, facendo campagna (vedi intervista a pag. 6), candidato sindaco
che si pone come alternativa al centrodestra e
al centrosinistra. Guai a chiamarlo "esponente
Buona pasqua di resurrezione del Terzo Polo", perché «è troppo riduttivo:
noi non siamo terzi a nessuno». Appena tre

a tutti i lettori liste sosterranno il nuovo entrato ("Io Sud", il


"Movimento Moderati e Popolari" e "La Buona
Politica") «ma questo non può che farci piacere -
Tra i nostri archivi abbiamo riscoperto un bellissimo messaggio augurale di don Tonino commentava la Poli Bortone, nel suo incontro
Bello. Una lettera ai fedeli scritta in occasione della Pasqua del lontano 1986. Credendo che con i sostenitori di Musci il 25 Marzo. - Noi non
queste parole siano i migliori auguri da consegnare ai nostri lettori, vi affidiamo questo siamo gente di potere, ma gente che vuol stare tra
messaggio di speranza che va oltre la professione di fede. Che siate cattolici o meno, come la gente in un momento difficilissimo per tutto il
scriveva e insegnava l'amato vescovo molfettese, abbiate "coraggio". La Resurrezione sia Paese».
simbolo per tutti di una Pasqua da celebrare ogni giorno. Diversa la strategia adottata dagli altri due
candidati sindaci, Francesco Spina (sostenuto
ad oggi da 23 liste) e Francesco Napoletano
Cari amici, (sostenuto da 9 liste). Un modus operandi
come vorrei che il mio augurio, invece che giungervi ben chiaro e, a suo modo, comprensibile:
con le formule consumate del vocabolario di circostanza, coinvolgere oggi quanti più elettori possibile
vi arrivasse con una stretta di mano, con uno sguardo oggi per evitare il ballottaggio domani. Creare
profondo, con un sorriso senza parole! un presidio di voti solido e sicuro, affinché sia
Come vorrei togliervi dall’anima, quasi dall’imboccatura il lavoro di tattica e non il caso, a decretare il
di un sepolcro, il macigno che ostruisce la vostra libertà, vincitore.
che non dà spiragli alla vostra letizia, che blocca la vostra pace! Chiarito il perché di tanto pullulare fantastico
Posso dirvi però una parola. Sillabandola con lentezza per di micro-liste che lasciano il tempo che trovano,
farvi capire di quanto amore intendo caricarla: “coraggio”! da elettrice “libera”, mi chiedo (e questa giuro
La Risurrezione di Gesù Cristo, nostro indistruttibile amore, che è l'ultimo interrogativo): con questi numeri
è il paradigma dei nostri destini. La Risurrezione. Non la e con questi presupposti, i giudizi di merito sui
distruzione. Non la catastrofe. Non l’olocausto planetario. candidati, dove finiscono?
Non la fine. Non il precipitare nel nulla. Domanda che cade nel vuoto. Le elezioni
Coraggio, fratelli che siete avviliti, stanchi, sottomessi ai potenti diventano un fatto di sangue, perché, a conti
che abusano di voi. Coraggio, disoccupati. Coraggio, giovani fatti, in ogni famiglia ci sarà più di un parente
senza prospettive, amici che la vita ha costretto ad eleggibile e sarà problematico scegliere a chi dare
accorciare sogni a lungo cullati. Coraggio, gente solitaria, il proprio appoggio, pena litigi domestici.
turba dolente e senza volto. Coraggio, fratelli che il Una X, apposta magari a collo torto, rappresenterà
peccato ha intristito, che la debolezza ha infangato, che l’inconsapevole linea di discrimine.
la povertà morale ha avvilito. L’unico consiglio, al lettore/elettore che voglia
Il Signore è Risorto proprio per dirvi che, imparare a difendersi da queste strategie,
di fronte a chi decide di “amare”, è quello di spendere bene questo mese di
non c’è morte che tenga, non c’è tomba che chiuda, campagna elettorale.
non c’è macigno sepolcrale che non rotoli via. Informatevi, per quanto possibile, accuratamente
Auguri. La luce e la speranza allarghino le feritoie ed imparate a criticare.
della vostra prigione. Dalla vostra avete il diritto di voto e la capacità
di scegliere: unico, insostituibile fondamento di
Vostro don Tonino, vescovo qualsiasi democrazia.

3
Rifiuto, Rottamo e Riciclo. Sinistra ecologia e
libertà:
I giovani in politica Ardito Fabrizio
il programma
presentato in piazza
Tra i rottamatori e gli avanguardisti, la classe
politica si ringiovanisce (senza lifting!) Giornata di confronto quella di Domenica 27
Marzo per Sinistra Ecologia e Libertà a Bisceglie
(che alle elezioni del 15 e 16 Maggio appoggerà
il candidato sindaco Francesco Napoletano), che

S
ono anni (ricordo tutte le elezioni dal nelle liste del Partito Democratico locale. ha presentato il proprio programma politico in
2006 ad oggi) che i politici di mestiere che Non da meno è il Sindaco di Varano Borghi, uno stand allestito in piazza Vittorio Emanuele.
siedono stabilmente da 20 anni nei palazzi nel varesotto: Marzio Molinari, eletto dal Che cosa vuol fare il Sel per Bisceglie?
del potere dicono, annunciano retoricamente centrosinistra e appoggiato da liste civiche. I punti salienti della proposta programmatica
che «i giovani devono riavvicinarsi alla politica», Molinari di anni ne ha 29, ma alla sua prima del neo partito che si sta impegnando “per una
sebbene nei loro partiti poi si vedano sempre elezione ne aveva solo 22. Inutile dirlo, nel 2009 Bisceglie migliore” con Francesco Napoletano
le stesse facce. Poi codeste persone, di punto è stato anche rieletto. sindaco toccano in particolare:
in bianco, cambiano idea e dicono dagli stessi Nel centrodestra è la Lega Nord a detenere - la battaglia contro il cementificio e
spalti che «i giovani non hanno esperienze in un record: Marlen Anneti, 22 anni, siede già l’inceneritore
campo», che a volte «è meglio premiare il merito sulla poltrona d’assessore. È la più giovane - l'incentivo alle politiche culturali, tramite
di chi si è impegnato in questi anni per migliorare in Italia. Anche al Sud abbiamo casi del la nomina di un Assessore alla Cultura e
l'Italia», e via dicendo. genere: con una media di 29 anni d'età, il l’istituzione di un Albo Comunale delle
Per fortuna c'è anche un'Italia diversa: ci sono consiglio comunale di Casalciprano (circa associazioni culturali;
molti imprenditori giovani e milioni di laureati. 600 abitanti), in provincia di Campobasso, si - l'elaborazione di un Piano Organico per la
Ci sono anche giovani che scendono in politica, aggiudica il primato del più giovane d'Italia: gestione di spazi e contenitori culturali
facendo il salto di qualità dall'attivismo di il Sindaco trentacinquenne Eliseo Castelli è il - l'incentivo al confronto tra l’identità locale
partito all'attivismo nelle Amministrazioni. più "anziano" dell’Amministrazione. e le più significative esperienze artistiche
Ma chi sono questi pionieri della gioventù internazionali
politica? Prendereanno mai il posto degli - l'incentivo alle politiche economiche in
I GIOVANI E LA POLITICA A un’ottica di sostenibilità
ultrasessantenni al Governo e in Parlamento?
E noi, a Bisceglie, come stiamo messi? BISCEGLIE - l'integrazione sociale e istituzionale
- la rivitalizzazione del centro storico, mediante
E noi? Beh, attualmente il più giovane l’insediamento di piccole attività artigianali
LA SITUAZIONE NAZIONALE consigliere comunale è Francesco di Reda,
Pdl, ricandidato sempre nel Pdl in occasione
Di "Pionieri della Gioventù Politica" ce ne sono delle competizioni del 15 e 16 Maggio.
sia a destra che a manca. Guardiamo però come Non volendo far torto a nessuno, anche perché
i partiti politici li posizionano all'interno dei le liste non sono ancora state ufficializzate, permessi auto ai
partiti. Il centrosinistra italiano rappresenta
l'emblema del caos: nel PD, tra le varie correnti,
non elenchiamo tutti i candidati under 30
che competeranno per le amministrative di
disabili: scoviamo
ci sono i "Rottamatori" di Matteo Renzi,
sindaco di Firenze, che cerca di ringiovanire
primavera. In totale, comunque, ci consta che
i giovani aspiranti consiglieri siano meno del
i furbetti
la classe dirigente democratica, ancora senza 10% del totale.
successo. Più a sinistra ci sono gli esperimenti Ci piace solo ricordare che il Partito Democratico «Una verifica accurata, oltre a quella
dei Radicali, di Sinistra Ecologia e Libertà in questo campo sta lavorando benino, che che abitualmente viene svolta secondo le
e dell'Italia dei Valori, che saltuariamente il Sel di Vendola vanta pochi giovani ma dichiarazioni della Polizia Municipale, di tutti
inseriscono tra le loro fila espressioni giovani, davvero convinti, che Io Amo l’Italia (il i permessi disabili rilasciati a Bisceglie e un
spesso relegandole in associazioni o altre realtà movimento dell’on. Magdi Allam) ad oggi controllo minuzioso della certificazione che
parallele al partito (la "Fabbrica di Nichi" ne è conta 8 giovani candidati, che il Pdl (il primo riguarda i diversamente abili. È un primo passo,
un esempio). Nel centrodestra si ha invece una ad aver ufficializzato le liste) presenta 9 under questo, che ritengo indispensabile per mettere
situazione controversa: il Popolo della Libertà 40 . Anche nelle liste civiche che appoggiano ordine nel caos dei contrassegni che danno
alle scorse politiche ha candidato persone con Spina Sindaco non mancano le nuove leve: ne la possibilità di parcheggiare gratuitamente
"curricula da Staller Ilona" (in arte Cicciolina, "I Biscegliesi" (la lista "delle ciliegie") figura nelle strisce gialle che proteggono i portatori
nda), tanto per dirla alla maniera di Caparezza. anche una neo maggiorenne che ancora siede di handicap». Lo affermano, in una nota
Di contro, i due grandi partiti di maggioranza tra i banchi del liceo. congiunta, il consigliere comunale del
capiscono anche che per rimanere evergreen Pdl, Vincenzo de Pinto e il presidente
bisogna ringiovanire l'aspetto: ecco quindi di Gioventù Itaiana - La Destra, Antonio
lifting, cure di bellezza, lampade, trapianti, CONSIDERAZIONI A
Vals.
tinte di capelli e consulenti di immagine. Per MARGINE «I cittadini disabili – proseguono De Pinto
ora si segnala un unico partito di centrodestra e Valls – che già soffrono per una condizione
con persone "abbastanza giovani": Futuro e In fondo, ragionandoci su, quel che serve alla fisica e sociale di profondo disagio, non possono
Libertà, vuoi per l'uso attento di internet, vuoi politica non sono i giovani anagrafici, ma i essere privati di spazi essenziali per il loro
perchè è un partito nuovo e rappresenta il giovani nelle idee (che per forza di cose in movimento in città. I loro diritti devono essere
controaltare al Pdl. parte combaciano con i precedenti). Quello di difesi da tutti quei furbi che approfittano
cui l'Italia ha bisogno sono proposte e persone della situazione, magari esponendo permessi
LE REALTA‘ LOCALI che ragionino al di là dello schema "politica = taroccati. Occorre intensificare gli accertamenti
poltrone = €". La politica deve tornare nelle e se, nonostante l’impegno messo in campo,
"Eppur si muove!" avrebbe detto Galilei. Dalla mani di coloro che la esercitano per passione non si riesce ad arginare il fenomeno, bisogna
magra consolazione a livello di governo, con e che, dopo aver realizzato i propri obiettivi, cambiare metodo di assegnazione dei permessi,
il Ministro trentunenne alle Politiche Giovanili cedono il posto ad altri e a nuove idee, in un evitando ad esempio di aumentare in maniera
Giorgia Meloni, la più giovane dell'Italia contesto di competizione. Come avviene in incontrollata il numero di anno in anno, così
repubblicana, passiamo alle realtà locali, un tutte le normali democrazie. Cambiare vuol come è stato fatto fino ad oggi».
po‘ più attive da questo punto di vista. In una dire pensare, e pensare giovane. Spazio quindi Frattanto Domenica 3 Aprile i giovani de
cittadina del cuneese, a Dogliani, il sindaco ai giovani che pensano innovativo, ma largo La Destra sono scesi in piazza per proporre
e poco più che ventenne. Si chiama Nicola anche ai non-più-giovani che di idee nuove ai cittadini una petizione popolare e
Chionetti, classe 1986, eletto primo cittadino ne hanno. sensibilizzare al tema.

4
5
non è francesco Serena Ferrara

Parla Pasquale Musci, il terzo candidato sindaco

è esso stesso un bene culturale ed ambientale. ziarsi. Consorziarsi vuol dire condividere il know
Tutto va “messo in rete”. Vanno programmate e how delle aziende più avanzate e, nel caso delle
coordinate iniziative perché il turismo sia effetti- più piccole, beneficiare delle economie di scala
va fonte di sviluppo economico e di occupazione che si riescono ad attuare. In una parola, realiz-
per i cittadini; sia, cioè, turismo stanziale e non zare la coopetiton, mettendo insieme capacità di
occasionale. Il camping “La Batteria”, assicurato cooperazione e competizione sui mercati».
al patrimonio comunale, va valorizzato e non
assegnato ad improvvisati gestori per bieco e Oltre ad essere un farmacista lei è anche uomo
miope clientelismo. Va ripreso il progetto del di Sport. Quindi una domanda sul tema mi pare
porto turistico internazionale, una immensa obbligata. Il Sindaco in carica, Francesco Spina,
occasione per Bisceglie, mancata da ha detto che, se rieletto, tra le priorità del nuovo

P
asquale Musci, farmacista e uomo di Sport, per la prima amministratori della prima repub- mandato inserirebbe la cittadella dello sport a
volta in politica, si candida coraggiosamente a sindaco. blica e colpevolmente non ripresa Bisceglie. Ne condivide la necessità o crede siano
Ha presieduto dal ’73 al ‘90 la squadra del Bisceglie (perché dimenticata?) da quelli altre le priorità per questa città?
Calcio, altri 10 anni li ha trascorsi nella Lega Calcio, ha fatto della seconda repubblica, in gran
parte gli stessi della prima». «La cittadella dello Sport è senz’altro una bella
parte dello Staff dirigenziale della Nazionale italiana di Calcio
iniziativa ma diventa inutile e fine a se stessa
e oggi è presidente dell’A.S. Andria Bat. Ma i suoi sogni per Una crisi economica ancora trop- se non si comprende e valorizza a pieno il vero
Bisceglie vanno ben oltre lo sport: turismo, occupazione e tra- po presente ci porta ad affrontare significato dello Sport.
sparenza amministrativa le voci al centro del suo programma. il tema dell’occupazione. Perché, Lo Sport deve fare qualcosa di diverso, qualcosa
come lei dice, non è compito di di più, specie per i nostri giovani, imponendosi
Il terzo polo è nato dopo mesi di incontri e titu- un’Amministrazione dare lavoro, ma creare una precisa motrice socio-culturale. A tal propo-
banze. Quali erano le vostre remore? opportunità occupazionali. sito è indispensabile per una Amministrazione
«Premetto che stiamo parlando di elezioni non «Sono convinto che il metodo del clientelismo Comunale farsi promotrice e creare sinergie tra
politiche ma amministrative, quindi secondo me, e del favoritismo generi un’economia asfittica e amministrazioni pubbliche, istituzioni scolasti-
più che la logica dei partiti serve considerare gli senza prospettive, riuscendo solo ad aggravare le che, istituzioni ecclesiastiche, società sportive,
uomini, i programmi, le idee. La mia candida- sacche di povertà e di disoccupazione. L’impera- genitori in modo tale da essere costantemente
tura, a lungo meditata, si pone nella posizione tivo è fare sistema. Le nostre piccole e medie im- vicino ai giovani. Dare cultura, educazione attra-
di un centro moderato, aperto e molto sensibile prese costituiscono un settore opaco e iperfram- verso lo Sport significa inserire correttamente il
al sociale, e che mira ad un rinnovamento della mentato. I settori del tessile-abbigliamento, del giovane nel contesto sociale della Città».
città soggetta, negli ultimi 15 anni, alle ideologie commercio e dell’agricoltura, proprio in virtù del
di un centrosinistra o di un centrodestra. Non a “nanismo” imprenditoriale e della scarsa capacità Per chiudere, una domanda logistica: come af-
caso è sorretta da gruppi politici che hanno forte di sviluppare un marchio proprio, hanno perso fronterà la coalizione questo mese di campagna
radicamento nel territorio. E’ una candidatura a Bisceglie centinaia di imprese. Nel solo settore elettorale?
rivolta a quei cittadini che non si identificano e del tessile nel 2004 lavoravano 1.800 addetti ed «Sicuramente sarà una campagna elettorale mori-
non vogliono sentirsi isolati nei due poli destro il numero si era notevolmente ridotto rispetto gerata, senza grandi spese, senza mega-manifesti
o sinistro e che cercano un vero rinnovamento». agli anni ‘70-’80 del secolo scorso. Oggi siamo al ad ogni angolo di strada, senza manifestazioni
di sotto dei 1.100 ed alcune aziende si sono già roboanti, senza autocelebrazioni televisive ripe-
Ho seguito la conferenza stampa di presentazione o stanno per trasferirsi nella vicina Molfetta. Le tute ossessivamente. Cercheremo essenzialmente
di questa realtà alternativa al già visto. Uno dei amministrazioni comunali succedutesi in questi il contatto diretto con la gente. Siamo convinti
passaggi chiave del discorso dell’avv. Biagio Lo- quindici anni hanno dimostrato disinteresse o che i cittadini siano persone che non si lasciano
russo, promotore della Sua candidatura, è stato incapacità di comprendere la crisi delle nostre imbonire dal martellamento televisivo, ma dotate
quello relativo alla riforma della burocrazia imprese. di cervello e senso civico. Attraverso il confronto
locale. In concreto, di cosa si tratta? Da ultimo, si assiste alla schizofrenia da (in) diretto, valuteranno i programmi e la serietà degli
«Il nostro primo impegno sarà quello di immet- decisionismo di sindaci bifronti che prima uomini, sentendosi liberi di scegliere».
tere aria nuova e pulita nel grigio Palazzo San guardarono al (fallito) piano territoriale della
Domenico per compiere una decisiva e, questa sì, “conca barese” e, poi, al patto territo-
epocale svolta nel rapporto tra amministratori e riale del nord barese-ofantino, ma
burocrazia comunale e tra questi ed i cittadini. La con ritardo. Ragion per cui le SE LE CARICHE POLI
trasparenza amministrativa (da tutti declamata imprese di Trani, Andria, TICHE
DURASSERO UN AN
ma nei fatti e nei comportamenti dai più trascu- Corato, Barletta, ecc. be- NO
rata sin ad essere uccisa) sarà il presupposto da neficiarono dei finan- È arrivata la pri
mavera! Il cielo
cinguettio degli risuona del
cui partire per far funzionare e rilanciare l’ente ziamenti europei (70 uccellini e l’aria
elezioni. Come Ali profuma di
comunale, affermarne la centralità del ruolo de- miliardi) e non quel- ogni passo, ci imb
ce nel paese delle meravi
att iamo in continue glie, ad
cisivo per lo sviluppo della città, alimentare tra le di Bisceglie, che per migliorare la sorprese. Rotonde
viabilità spuntate
i dipendenti comunali una benefica tensione aderì quando quei riasfaltate, inaugu
razione di parchi
in ogni dove, str
ade
interna in grado di ridare loro dignità ed autono- contributi a fon- come ad ogni tornat , di piscine comuna
a, avite questioni li:
in un baleno. Cas vengono risolte
mia, premiare moralmente ed economicamente do perduto erano pita! Se le elezio
ni
anno, i comuni fun si tenessero ogni
il loro lavoro. Tutti coloro che ad ogni livello già stati assegnati. zionerebbero alla
l’amministrazione grande! In due ann
di turno avrebbe i,
lavorano per i cittadini devono essere posti nelle Il mio impegno è il proprio progra tempo sufficiente
per attuare
mma politico e, qua
migliori condizioni di esprimere i valori positivi ad interrompere pro messe, gli eletto
ri non dovrebbero
lor a non mantenesse le
della “missione” pubblica e di essere orgogliosi la schizofrenia di lustro intero il sopportare per un
Pinocchio di turno!
tempo materiale per Non vi sarebbe il
dell’appartenenza all’Istituzione». (non) scelte e di di- scegliere di essere
poiché la fregola buoni o cattivi,
rezioni contrastanti pre
eliminerebbe qualsi
- elettorale a rapida
scadenza
Parliamo invece di turismo, quale il suo punto attraverso uno studio asi tentazione fur
mettere un qualsi betta di
di vista? di scala macroeconomica asi pae se nel sacco.
«Bisceglie ha un’alta concentrazione di beni cultu- a sostegno di consapevoli
Silvia La Franceschina
rali e ambientali, di siti archeologici e di bellezze scelte imprenditoriali e per
paesaggistiche nell’entroterra. Il centro storico incentivare le imprese a consor-

6
Pierangela rana si racconta
è a capo della lista civica “Fuori dal Mariaserena Mansueto

comune”
per far gli interessi di una comunità. Sono pronta
ad offrire ai concittadini un' alternativa fresca ed
entusiasta che possa offrire una speranza al mal-
contento, alla sfiducia, al disinteresse per la cosa
pubblica. Basta il buon senso, la buona volontà,
l'onestà, l'assoluta mancanza di un qualsivoglia
interesse privato, la trasparenza dei metodi e dei
progetti condivisi da perseguire. Inizialmente mi elettorali non debbano essere specchietti per le
hanno proposto la candidatura a sindaco. Ma allodole».
ho parlato con un’amica, già sindaco di un' altra
città, che mi ha consigliato di esordire giocando Quali i vostri progetti?
in una squadra già solida. Così, con la premessa «Sentiamo di adoperarci a favore della
di non condividere la posizione politica, ma il differenziazione e del riciclo dei rifiuti sulla
programma amministrativo, ho scelto di ap- scorta di ciò che avviene in altri paesi civili,
poggiare il Sindaco uscente con un manipolo di a favore della trasformazione degli stessi in
persone senza esperienza in campo politico. La energia. Pensiamo all’apertura dei parchi
particolarità di questa lista sta nel fatto che 17 dei pubblici, alla risoluzione del problema del
candidati sono donne e una buona componente randagismo, alla promozione del volontariato.
è formata da giovani, dai 23 anni in su». Pensiamo ancora a valorizzare ulteriormente il
lungomare e le spiagge, a rendere obbligatori in

P
Che ne pensa dell’avv. Spina? tutte le nuove costruzioni impianti termici con
ierangela Rana, nota pediatra di famiglia, «Di lui abbiamo potuto apprezzare l'apertura pannelli fotovoltaici. Ci piacerebbe anche che
donna grintosa e decisa è la capolista alle novità, la disponibilità all'ascolto, uomo per si realizzare un progetto dell’amministrazione
di “Fuori del Comune”. Oggi appoggia niente arroccato sulle antiche torri del potere. uscente, la trasformazione della struttura dell’
il candidato sindaco Spina, ma fino a ieri si Insomma una persona vigorosa, affabile e ex macello in ostello per la gioventù».
pensava a lei come al candidato sindaco di un attenta sicuramente al sociale. Non è il colore o Altri progetti visionabili sul sito:
terzo polo guidato da indipendenti dell’Mpa. la posizione politica che fa l'onestà degli intenti www.fuoridalcomune.org.
Abbiamo incontrato la dott.ssa Rana, mai fino o la capacità di governare, ma il buon senso e In sostanza questa lista, come spiega il suo nome,
ad oggi candidata alle elezioni, per capire come l'intelligenza del singolo. vuole far sentire la sua voce e uscire “ fuori dagli
siano andate le cose. Adesso è necessario raccogliere consensi da schemi”. Il gruppo si è dato anche un motto: “La
parte di chi ancora crede che la passione di speranza ha due figli bellissimi, lo sdegno ed il
«Penso che destra e sinistra non esistano più e un'idea possa cambiare la realtà delle cose, con coraggio. Lo sdegno delle cose, il coraggio per
che non sia necessario vestirsi di un colore o at- la convinzione che il favore personale non possa cambiarle”. Una frase di Pablo Neruda checalza
taccarsi addosso l' etichetta di un partito politico essere merce di scambio e che le promesse pre- a pennello.

Un progetto per i giovani e con i giovani


Intervista a Domenico Di Luzio, candidato al Consiglio Comunale Fabrizio Rigante

e Presidente della Sezione Giovani UDC

L
e elezioni comunali sono ormai prossime viaggio, pesca-turismo per valorizzare un settore
e sono numerosi i candidati al Consiglio oggi un po’ trascurato, iniziative per valorizzare
Comunale. Abbiamo intervistato i prodotti tipici, come il sospiro o le ciliegie. Mi
Domenico Di Luzio (27 anni), candidato soffermo sulla pesca-turismo, perché è una cosa cui
consigliere nella lista UDC e Presidente della tengo particolarmente, in quanto ci permetterebbe
Sezione Giovani UDC di Bisceglie. di creare sinergie tra più comparti (turismo, pesca,
«Vorrei rappresentare i giovani - ha detto Domenico agro-alimentare, economia). L’equipaggio dovrebbe
- condividere con loro idee e progetti partendo dalle essere costituito non solo da pescatori, ma da chefs
loro iniziative e dalle loro esigenze. Noi giovani che illustrino la cucina tipica biscegliese. Le guide
dobbiamo mirare a creare posti di lavoro, a rilanciare turistiche si occuperebbero dei tours e di raccontare
il turismo, a rinnovare le tecnologie. Quello della la storia del nostro paese».
sezione giovani UDC da me presieduta, è un progetto Oltre a Di Luzio, la Sezione Giovani dell’UDC
a lunga gittata: elezioni a parte, vogliamo portare scende in campo con altri due candidati, Mauro
la voce dei giovani all’interno della politica. Siamo De Cillis e Mariangela Logoluso: «siamo una
perciò aperti alle proposte di tutti, non abbiamo squadra – ci dice Domenico – nata anche grazie
l’assurda convinzione di essere onniscienti, ma al supporto del responsabile provinciale dott. Carlo
crediamo che soltanto con l’aiuto del partito queste Laurora e del Segretario locale dell’UDC avv. Vito
idee si possano concretizzare». Dettole. Una squadra che non vuol nutrirsi di
Quali i punti del programma elettorale di promesse che rimangono tali, ma di principi incarnati,
Domenico Di Luzio? in grado di porre le basi per un progetto positivo,
«Wi-Fi nella villa comunale e non solo, brochure solido e duraturo».
aggiornate su Bisceglie da inviare alle agenzie di

7
87.000 euro in più per i meno abbienti
Aumenta il contributo affitti, ma si poteva fare di più Serena Ferrara

A
volte, per chi come noi si occupa di in- Barbanente commentava l’elargizione, da parte ti faccio sapere”.
formazione locale, capita di “sconfinare” della Regione, di 15 milioni di euro per il sostegno La voce frattanto si sparge e qualcosa si muove.
dai ranghi della semplice trasmissione di all’accesso alle abitazioni in locazione (delibera di Il 3 Marzo giunge in redazione un comunicato
notizie e ottenere piccoli successi, che quasi mai Giunta regionale n.236 del 17 Febbraio 2011). stampa a firma del Gruppo consiliare del Pd con
nessuno ci riconosce. In allegato, l’elenco dei soggetti beneficiari dei cui si annuncia, per voce di Bartolo Cozzoli, che:
Ma va bene così: quale che siano il mezzo e i contributi ordinari e delle premialità, ovvero «Attraverso i consiglieri regionali del PD abbiamo con-
meriti ad altri attribuiti, l’importante è centrare quei fondi extra attribuiti ai comuni che nel corso tattato l’ufficio regionale competente, che ha conferma-
l’obiettivo. E che si tratti di finanziamenti pubblici dell’anno tributario in questione avevano conces- to che l’esclusione del Comune di Bisceglie è dovuta al
segnalati o sollecitati da noi alle istituzioni, di so un contributo supplementare ai cittadini disa- fatto che l’Amministrazione Comunale ha provveduto
sviste comunicate o situazioni gravi cui abbiamo giati, sottraendo i fondi dalle casse comunali. fuori termine a perfezionare gli adempimenti relativi
levato il velo dell’inconsapevolezza collettiva, Sfogliai gli elenchi e mi accorsi che Bisceglie non alla pratica. La prossima settimana potrebbe essere
poco importa. Se il risultato è per tutti tangibile, è menzionata in alcun modo. Che la Regione si portato in Giunta Regionale un provvedimento ad
siamo ugualmente contenti. sia dimenticata di noi? Chiamai il dirigente della hoc per l’inadempiente Comune di Bisceglie, che vedrà
Un esempio su tutti: il quartiere delle Pescare, Ripartizione Servizi Sociali, poi il responsabile assegnate alla nostra Città risorse per circa 80.000
dato per spacciato sino a qualche giorno fa. dell’invio delle domande di contributo alla Regio- euro. Speriamo davvero che la Regione Puglia riesca
Dopo anni di articoli e battaglie che sembravano ne, infine il Sindaco e il suo capo di Gabinetto. a mettere una toppa nell’interesse di tanti cittadini in
perdute in partenza, il rione di via La Marina Tutti cincischiavano, pareva non sapessero della condizioni di disagio economico».
viene oggi alla ribalta delle istituzioni. E tutti can- lettera della Regione Puglia, ma assicuravano Morale della favola: la Barbanente firma il 15
tano, dopo averle già date per morte: «ora salviamo che la Regione già in Ottobre aveva assegnato a Marzo una delibera (la n.423) per il conferimento
le Pescare, il cuore marinaresco della città». Bisceglie 543.963,51 euro da destinare al contri- di 87.551,77 euro a Bisceglie, quale premialità al
Ma veniamo alla notizia “pettegola” di cui voglio buto affitti. E che, se il Comune non compariva Comune per aver contribuito con 30.000 euro
parlarvi. negli elenchi dei destinatari di premialità, si (20.000 in più rispetto al 2008) a sostegno dei
Al centro della questione è il “contributo affitti trattava con ogni probabilità di una semplice meno abbienti.
2009”, erogato dalla Regione Puglia a favore della dimenticanza. Si dice che tutto è bene quel che finisce bene.
nostra città solo pochi giorni orsono. Ovvero, Rimanemmo così: ci saremmo sentiti con tutti a Anche se la nostra città avrebbe potuto cer-
circa con un mese di ritardo rispetto agli altri stretto giro di posta. Giusto il tempo di verificare tamente impegnarsi di più. Si pensi solo che
comuni della Puglia. presso gli uffici regionali come stavano le cose. Trani ha ricevuto dalla Regione 175.600 euro di
Le cose sono andate così. Il 18 Febbraio ricevevo Passano i giorni, le settimane. Ai telefoni che stanziamenti regionali extra, pur vantando una
via mail un’agenzia con cui l’Assessore Angela squillano a vuoto si alternano i vari “ancora nulla, popolazione inferiore alla nostra.

IO L'ICI LA PAGO ONLINE Roberta Monopoli

Intervista all’assessore al Bilancio Domenico Spina,


sul servizio biscegliepay e sullo Sportello Europa

F
orse non molti sanno che il Comune di iniziativa dell'allora assessore Tonia Spina».
Bisceglie ha attivato da oltre un anno
una piattaforma web, collegata al portale Con quali mezzi avete comunicato la nascita di di front office, in funzione ogni venerdì dalle
comunale www.comune.bisceglie.bt.it, che offre questo utile mezzo di semplificazione burocrati- 10 alle 12, offre l'opportunità di un confronto
ai cittadini la possibilità di effettuare online il co-amministrativa? diretto con l'addetto preposto. Il servizio non è
pagamento dell'Ici. «Attraverso una conferenza stampa nello stesso stato mai sospeso. Anzi, nei prossimi mesi sono
Visitando www.biscegliepay.it (il sito internet su mese dell'attivazione, oltre che indicando la pos- previste una serie di implementazioni, tra le quali
cui è possibile, previa iscrizione, versare i tributi sibilità di pagare l’imposta on-line sulla brochure l’attivazione di collaborazioni con società che
Ici) è inoltre possibile reperire una serie di utili che annualmente il Comune di Bisceglie pubblica vantino una esperienza pluriennale e consolidata
informazioni sull'imposta, oltre che accedere per spiegare inerente le modalità di calcolo e nel settore».
allo Sportello Europa. Un servizio, quest’ultimo, pagamento dell'Ici.
ideato per avvicinare i biscegliesi all’ Europa, Siccome si tratta di un servizio di pubblica uti-
un’entità che ancora percepiamo come luogo E' possibile rilevare quanti cittadini hanno già lità, non ritiene che sarebbe utile completarlo
astratto, sottovalutando le opportunità che offre. usufruito di questo servizio? Se si, quanti? con l'attivazione di un help-desk/numero verde
Cliccando nelle varie sezioni di questa pagina «Si, è possibile. Ogni anno sono circa 600 i cit- per chi, durante il primo accesso, incontrasse
abbiamo però notato, dopo i primi mesi di tadini utilizzano correntemente il servizio di difficoltà nelle operazioni?
aggiornamento delle news, una curiosa assenza pagamento telematico». «La registrazione al sito, oltre ad essere abba-
di notizie. A questo si aggiungeva anche la stanza semplice e ad essere gestita dal tesoriere
disattivazione temporanea dello sportello off- Sul sito è presente una sezione dedicata allo (Monte Paschi di Siena, servizio “Paschi In
line, ovvero la chiusura dell’ufficio predisposto Sportello Europa, che ha un suo ufficio ed un suo Commerce”) prevede sin dall'inizio un servizio
al servizio a Palazzo San Domenico, nei giorni referente fisico. Di cosa si tratta? E come mai è e-mail di contatto con il Dirigente del Settore
preposti all’ascolto dei cittadini. stato per alcuni mesi disattivato? Finanziario. E' possibile ipotizzare nei prossimi
Ritenendo molto vantaggiosa la possibilità «L'Ufficio Europa nasce nel 2009 con l'intento di mesi l'attivazione di una linea telefonica dedicata,
di usufruire di uno strumento che informi sensibilizzare la struttura interna del Comune e i per l’assistenza on line».
costantemente i cittadini sulle occasioni offerte biscegliesi sulle politiche europee applicabili sul
dall’UE, ci siamo chiesti cosa fosse accaduto. territorio. In particolare con lo Sportello Europa Altro da aggiungere?
A risponderci, Domenico Spina, attuale assessore comunichiamo le opportunità finanziarie che «Solo un cenno all'ultima implementazione di
al Bilancio. l'Unione Europea è in grado di offrire a tutti i www.biscegliepay.it che vede coinvolti, oltre ai
Da quanto tempo è attivo questo servizio per i cittadini europei. Esiste anche un servizio gra- cittadini per i pagamenti, anche i fornitori dell'En-
cittadini biscegliesi? tuito di newsletter a cui chiunque può iscriversi te Comune, che possono in diretta verificare i
«Il servizio è stato attivato nell'Agosto del 2008 su per essere aggiornato in tempo reale. Il servizio tempi di riscossione delle proprie fatture».

8
ARRIVA L'ENERGIA SOLARE a bisceglie i primi
SULLE SCUOLE DELLA CITTA' bio happy hour

la rimozione dell'amianto, sarebbe


stato necessario un investimento su-
periore al milione di euro, che avreb-
be gravato sulle casse comunali. Al
fine di intervenire tempestivamente
e non a spese dei cittadini, l'ammi-
nistrazione comunale ha pensato di
ricorrere al Finanziamento Tramite
Terzi, affidando, dopo l'approvazio-
ne della gara d'appalto da parte del
Consiglio comunale, gli interventi
suddetti al "Servizio Energia" per un
importo di circa 3 milioni di euro.
In tal modo le operazioni sono state
totalmente finanziate dal gestore del
servizio pagando un canone annuale

N
che risulta, per il Comune, inferiore

I
nstallati i primi pannelli solari fotovoltaici rispetto alla spesa complessiva an- atualmente…bio! Non poteva
Sul tetto del plesso scolastico elementare nuale da sostenere per la fornitura di energia e essere altrimenti il debutto gastro-
"San Giovanni Bosco". Entro Maggio si la gestione ordinaria e straordinaria degli stessi nomico della prima boutique di
prevede l’installazione su tutti gli altri edifici impianti. prodotti biologici e biodinamici della città.
comunali. Tali interventi sono stati, inoltre, necessari per Un aperitivo a base di stuzzicanti prelibatez-
L'iniziativa è stata avviata nel settembre 2007 da ottenere la "Certifcazione Energetica" degli edi- ze pugliesi, ma tradotte in chiave sostenibile.
Enzo Di Pierro, assessore all'ambiente, che in fici: «Questo investimento – afferma l’assessore Chi ha assistito al party di Giovedì 24 Marzo
accordo con l'arch. Giacomo Losapio, dirigente Di Pierro - e' stato un passo importante verso la potrà raccontare i sapori di questo happy
dell'ufficio tecnico comunale, ordinò un control- riqualificazione degli edifici comunali e la sosteni- hour speciale: la focaccia della nonna ma a
lo sullo stato degli impianti tecnologici degli bilità ambientale e la salute, in quanto sarà rimosso base di farina di farro integrale e grano duro
immobili comunali. Dall’accertamento risultò l’eternit e diminuiranno sensibilmente le emissioni Senatore Cappelli, gli intingoli orientali ma
la presenza di eternit (amianto) nella metà delle di Co2. Per quanto riguarda la durata venticin- rigorosamente sostenibili, i sott’olio, le cre-
scuole elementari e medie ed uno scarso rispetto quennale dell'affidamento del servizio, sarebbe stato me e gli altri prodotti tipici della cucina pu-
delle normative sulla sicurezza delle centrali lo stesso se avessimo attinto dalle casse comunali, gliese, ma pugliesi per davvero (il marchio
termiche in quasi tutti gli edifici comunali. però il finanziamento tramite terzi ci ha permesso di Colicello è di Molfetta) dalla terra alla tavola.
Per la riqualificazione di tali impianti (inclusa accelerare i tempi». Per brindare, il vino di Libera Terra (un mar-
la trasformazione da gasolio a metano) e per chio che contraddistingue tutti i prodotti bio
gestiscono delle cooperative che gestiscono
strutture produttive e terreni confiscati alla

MEGLIO INSIEME PER LO SVILUPPO Mafia) e il Torchiato di Molfetta.


E così anche Naturalmente diventa un luogo
di ritrovo, sicuramente esclusivo.
Prossimo appuntamento il 21 Aprile. In
Nasce l’Associazione A.S.S.E.T. Grazia Pia Attolini programma la degustazione di birra cruda
pugliese non pastorizzata e senza con-
servanti. Per informazioni: 080 9670712 o

L
antonio-amoruso@libero.it
a conferenza del 5 Marzo a S. Croce ha ziativa, ha annunciato la realizzazione di una
sancito la nascita di A.S.S.E.T. L’asso- partnership con l'associazione.
ciazione ha come scopo mettere insieme Sono intervenuti alla presentazione il dott. Giu-
giovani professionisti di campi diversi per seppe Ricciardi in rappresentanza del mondo
meglio interagire con le imprese del territorio. delle imprese, il dott. Domenico Baldini per
Idea brillante, considerata l’inerzia in cui vive Bisceglie Innovazione. Il tavolo è stato moderato
Bisceglie da questo punto di vista: cervelli in dall’ing. Lucia Monopoli.
fuga, giovani laureati senza lavoro, grandi ri- «Siate affamati, siate folli»: questo parole di Steve
sorse locali non sfruttate. L’associazione nasce Jobs non sono state scelte a caso dal Presidente
per opera di giovani intraprendenti che tra un di A.S.SE.T. dott. Alessandro Ricchiuti. Affinché
caffè e l’altro hanno scelto di condividere un i giovani professionisti si facciano strada, infatti,
sogno: fare dei giovani la leva della crescita del occorre essere “affamati” per progettare un
sistema economico locale. cambiamento e “folli” per realizzarlo. Oltre alla
Ripeto, idea brillante. Tuttavia, come concreta- fame e alla follia è necessario un altro ingrediente
mente sia possibile realizzare tutto questo non messo in evidenza da tutti i conferenzieri: fare
ci è molto chiaro. squadra. Sembra che il motto "Stiamo uniti" di
A fine convegno è stato possibile compilare dei Gianni Morandi, che all’Ariston riecheggiava
moduli per iscriversi al registro delle professio- ad intervalli regolari nell'ultimo Festival di
nalità che l’associazione intende creare. Come Sanremo, non sia solo appannaggio del famoso
però le imprese accedono a questo database? cantante. Abbattere gli individualismi e costruire
Quali le modalità di connessione tra i giovani e nel presente un futuro migliore sembra essere
le possibili offerte di lavoro? Questi interrogativi la filosofia vincente anche nel campo impren-
non sono stati sciolti e mi viene da pensare che ditoriale.
non si tratti di una mancanza di informazione La storia ci insegna che è la dimensione collettiva
da parte dei conferenzieri. Forse, poiché l’asso- a garantire lo sviluppo di un territorio. E allora
ciazione è nata da poco, non tutto il passaggio l’idea dei ragazzi di A.S.S.E.T. non può che esse-
dalla teoria alla pratica è stato pianificato. re vincente. Aspettiamo dunque di raccoglierne
Il Sindaco avv. Francesco Spina, lodando l’ini- i frutti.

9
pescare di via la marina,
si progetta il recupero
Felicia Antonino

piovana venivano difatti utilizzate in tempi c’era stato. Il motivo era che nell’organico del
precedenti all’arrivo dell’Acquedotto Pu- personale tecnico del Comune non era presente
gliese a Bisceglie, ciò significa che serbano una professionalità specifica a cui affidare la
un ricordo di quella città antica che oggi è progettazione. Per cui si è reso necessario rivol-
indispensabile riportare in luce, in un'ottica gersi ad un professionista esterno individuato
di turismo stanziale. proprio nell’architetto Serena Vitaliano che
Lo studio di fattibilità del progetto di rifa- ha assunto l’incarico per un importo di com-

È
cimento in vetro delle bocche dei quattro plessivo di € 12.258,99 e con scrittura privata.
partito il recupero delle antiche “Pescare” pozzi (elaborato dall’arch. Antonio Gadaleta e L’arch. Vitaliano si è messa subito all’opera, ha
di via La Marina. Con l’affido all’archi- dai geometri Bartolo Di Pierro, Stefano Porcelli effettuato un sopralluogo ed ha constatato che
tetto Serena Vitaliano, tecnico di fiducia e Giuseppe Seccia) era stato approvato con le pescare sono piene di acque per una profon-
dell’Amministrazione Comunale dell’incarico di delibera di Giunta il 9 marzo 2009. Il recupero dità di 3 metri circa. La natura di queste acque
Progettazione e D.LL. dei lavori di “Recupero delle cisterne era stato ritenuto meritevole di non è riconoscibile se non tramite analisi che la
ambientale e riqualificazione antiche cisterne” si finanziamenti dell’importo di € 100.000, ottenuti professionista sta facendo effettuare. Lo stato
è fatto un ulteriore passo avanti per valorizzare a febbraio (D.M. 25/02/2010) per interessamen- della struttura dovrà essere valutato in seguito.
un’altro porzione importante del nostro territo- to dell’on. Francesco Boccia ma, pur essendo la Per ora l’architetto sta effettuando teleriprese
rio. Le antiche cisterne per il deposito dell’acqua somma già accreditata, il via all’operazione non all’interno delle stesse.

Il valore
AL VIA I LAVORI PER dell'agricoltura a
Bisceglie

LA PAC 2014-2020 Roberta Monopoli Il valore aggiunto dell'agricoltura nella nostra


città è del 28 %: investendo 100 euro se ne ricava-
no 128. Le imprese agricole attive a Bisceglie sono
745, pari al 7% delle attività produttrici di prodotti
agricoli della provincia (10.575 nella Barletta-

N
Andria-Trani).
otevole partecipazione e ospiti illustri al Nelle prime file della platea erano presenti molti
primo convegno nazionale sulla nuova rappresentanti dei Gal pugliesi e delle maggiori dati tratti da “Puglia in cifre 2009”annuario
Politica Agraria Comunitaria. aziende agricole, cooperative, organizzazioni di statistico, a cura di IPRES - Istituto Pugliese di
L’evento è stato organizzato dal Partito Popolare agricoltori, enti ed istituzioni delle province di Ricerche Economiche e Sociali
Europeo, col patrocinio del Comune di Bisceglie Bari e Bat, incluso il presidente Ventola.
e la collaborazione del GAL Ponte Lama, nel A fare gli onori di casa, il sindaco Francesco Spi-
pomeriggio di Venerdì 25 Marzo presso il Teatro na, che ha sottolineato la singolarità di un palco
Garibaldi. allestito con frutta e verdura locale e l’importanza
Il dibattito, moderato dal direttore di Telenorba del comparto agricolo per la nostra città. comune della
Verde- Agri 7, l’ing. Roberto De Petro, ha visto E´ toccato a Gianni Porcelli aprire i lavori, intro- commissione agricoltura e sviluppo rurale al
tra i relatori: Paolo De Castro (presidente della ducendo al tema delle prospettive e implicazioni Parlamento Europeo, introducendo i temi della
Commissione Agricoltura del Parlamento Eu- della PAC post 2013. qualità del mercato del lavoro agricolo, del
ropeo), Sergio Silvestris (europarlamentare e Di seguito, l’on. Sergio Silvestris ha illustrato ricambio generazionale, della sostenibilità e del
membro della Commissione agricoltura), Fede- le battaglie della Commissione Agricoltura del controllo dei prodotti agricoli di importazione. Il
rico Vecchioni (presidente nazionale di Confagri- Parlamento Europeo nella definizione della PAC presidente ha poi assicurato che la PAC 2014-2020
coltura), Dario Stefano (Assessore all’Agricoltura che entrerà in vigore nel 2014. Si è detto soddi- punterà alla trasparenza e alla semplificazione
Regione Puglia) e Gianni Porcelli (direttore del sfatto perché è stato riconosciuto il ruolo sociale burocratica e si è augurato che il futuro Presidente
GAL Ponte Lama). e occupazionale del settore, ma ora «dobbiamo di Confagricoltura, sulla scia di Vecchioni, ponga
impegnarci affinché la nuova riforma ancora al centro del suo operato l’impresa e il red-
della PAC parli più italiano, anzi più dito. Perché, come diceva lo stesso Vecchioni «se
pugliese». non c’è il grano pugliese , neanche la pala del Mulino
La terza relazione, forse la più attesa, Bianco gira più. Prima della sostenibilità ambientale,
è stata quella del dott. FedericoVec- bisogna pensare alla sostenibilità economica per le
chioni che si è detto contento di aver imprese agricole».
tenuto a Bisceglie il suo ultimo con- Le conclusioni sono state affidate all'ass. Dario
vegno da Presidente di Confagricol- Stefano che, d’accordo con quanto detto in pre-
tura. «Anche gli economisti più illustri cedenza, ha ribadito che l’agricoltura in Italia
hanno capito che senza agricoltura non negli ultimi anni è stata oggetto di disattenzioni
si mangia» ha affermato Vecchioni da parte del Governo. Ora si augura una miglio-
ed è per questo che «i soldi dell’Eu- re interlocuzione con il neo ministro Romano:
ropa devono arrivare nelle tasche degli «il ministero delle politiche agricole è diventato così
agricoltori italiani. E´ inconcepibile che scomodo che nessuno ci vuole più stare. L’agricoltura
vengano drenati da un sistema burocra- potrebbe invece essere volano per l’economia del nostro
tico perverso tutto italiano». Paese. Confido nel lavoro di Silvestris e De Castro
A seguire l’on. De Castro ha elenca- perché su certi temi non esistono divisioni politiche,
to alcuni punti cardine della Relazio- si può solo fare tesoro degli errori del passato e credere
ne sul futuro della politica agricola nel futuro».

10
DOPO IL GAL A BISCEGLIE ARRIVA IL GAC
2 milioni di euro a sostegno del comparto della pesca Roberta Monopoli

M
artedì 8 Marzo i sindaci dei Comuni Spina, l’assessore comunale
di Bisceglie, Giovinazzo e Molfetta all’agricoltura e pesca Enzo Di
hanno firmato a Molfetta il Protocollo Pierro e l’assessore provinciale
d’Intesa per la costituzione del Gruppo di alle Attività Produttive Tonia
Azione Costiera, che beneficerà di fondi FEP Spina, oltre alle associazioni
(Fondo Europeo per la Pesca) per un totale di 2 di categoria della Pesca Agci,
milioni di Euro. Fedecopesca, Lega Pesca, Unci,
Il GAC è un’insieme di soggetti pubblici e privati, Federpesca e Uila.
rappresentativi del tessuto socio-economico del Per la città di Bisceglie si
territorio, che stringono partenariati locali per tratta, dunque, di un ulteriore
rilanciare il comparto della pesca, condizionato passo verso la strutturazione
da crescenti costi di gestione e da una non di un sistema integrato di
adeguata infrastrutturazione. azioniche garantiscano la
Il GAC, attraverso la redazione del Piano sostenibilità economica, sociale
di Sviluppo Costiero (PSC), si proporrà di ed ambientale del territorio
rafforzare la competitività della pesca, di costiero.
promuovere l’ecoturismo, di diversificare
l’attività dei pescatori, di valorizzare i prodotti «Nell’ottica di sviluppo integrato Contestualmente all’intesa sottoscritta, si è
ittici, di sostenere le infrastrutture e i servizi per del territorio - ci dice l’ass. Di Pierro – il Gac costituito il “Comitato di supporto tecnico” con
la piccola pesca e il turismo, di tutelare l’ambiente segue la scia del Gal e rafforza il settore della sede a Molfetta, capofila del progetto, presieduto
nelle zone di pesca ed infine di recuperare pesca integrandolo con altre attività. Si attua così dal Sindaco Sen. Antonio Azzollini. Compito del
l’ambiente naturale se danneggiato. una strategia a medio-lungo termine. La novità è comitato, un ristretto nucleo operativo, è quello
Alla sottoscrizione dell’accordo preliminare tra nell’approccio dal basso (bottom up) che è perciò di redigere le azioni specifiche da candidare ai
le tre città adriatiche contigue per il Comune condiviso dalle varie componenti del settore». finanziamenti europei.
di Bisceglie erano presenti il sindaco Francesco

la casa di riposo storelli


sull'orlo del collasso
Felicia Antonino
80 dipendenti senza stipendio da 7mesi la vicenda S. Silvestro
approda alla BAT

È
davvero un momentaccio per gli 80 quando 40 lavoratori hanno sfilato per le vie La FISASCAT CISL, al fine di avviare
dipendenti della onlus S. Silvestro occupati di Bari sostando sotto gli uffici della Regione e le procedure di raffreddamento e di
nella struttura per anziani Storelli e dell’Ispettorato del Lavoro. Erano intenzionati conciliazione, ha invocato, tra gli altri
nell’asilo Gesù Fanciullo. L’associazione si ad un sit-in davanti alla Regione, ma l’assenza soggetti istituzionali, l’intervento della
trova in difficoltà economiche e i dipendenti dell’ass. Gentile li ha fatti desistere. Sono stati Provincia di Barletta Andria Trani.
vantano arretrati di 6-7 mensilità. Il tutto invece ricevuti dal dott. Ruggiero, dirigente L’invito accorato è stato immediatamente
nasce da un debito di oltre un milione di della Regione, che ha registrato la situazione, raccolto dall’Assessore alle Politiche attive
euro che la S. Silvestro ha accumulato nei facendosi carico di riportare il problema a chi del Lavoro Pompeo Camero, che ha reso
confronti di Equitalia, con la quale aveva di dovere. disponibile prontamente la struttura
già stipulato un piano di rateizzazione. Ma «In attesa di un tavolo istituzionale con l’assessorato provinciale che si occupa di vertenze
questo piano pare non sia stato rispettato e la al Welfare, la Asl competente, la società Equitalia, la collettive, chiedendo nel contempo al
società di riscossione ha bloccato ogni introito onlus e i sindacati - ha dichiarato il sindacalista sindacato di soprassedere allo stato di
dell’associazione debitrice. Le rimesse delle Fisascat Giuseppe Boccuzzi- continueremo ad agitazione almeno sino al confronto ed al
pubbliche amministrazioni, sia per l’asilo che agire. Frattanto è stato attivato l’Ufficio Provinciale chiarimento che si cercherà al più presto
per il centro anziani, nonché le rette pagate, sono al Lavoro. Confermiamo la piena disponibilità con i responsabili dell’Ente ecclesiastico.
dirottate ad Equitalia. La ricaduta sulle famiglie dei lavoratori e di questa O.S. a collaborare con «La situazione prospettata dalla sigla sindacale
è pesante, poiché per alcune di esse quell’introito gli Organi Ispettivi per l’accertamento dei fatti – osserva Camero - si appalesa intricata
è l’unico sostentamento. contestati. Nel caso di esito negativo delle procedure sia per il contenzioso con Equitalia, sia in
La Fisascat e la Cisl di Bisceglie hanno chiesto di conciliazione e raffreddamento, ci riserviamo di quanto parrebbe ulteriormente aggravata
con urgenza un incontro con la dott.ssa Elena procedere alla proclamazione di uno sciopero». dalle lamentate numerosissime violazioni
Gentile, assessore al Welfare della Regione, a «La cosa più grave – continua Boccuzzi- è che contrattuali (CCNL Agidae) tra le quali
tutt’oggi non concesso, per trovare una soluzione questi lavoratori non sono tutelati da un contratto si adombra persino la dubbia veridicità dei
al problema dei dipendenti che rischiano di collettivo, indispensabile per ottenere l’accreditamento cedolini paga. Mons. Pasquale Caputi, è
vedersi esclusi dal mondo del lavoro. istituzionale a chi eroga assistenza. La struttura, se stato il mio catechista, per cui mi perdonerete
Al dramma dei lavoratori, sarebbe da aggiungere non si attiva e non osserva un contratto collettivo, un certo imbarazzo nell’occuparmene, ma
il disagio delle famiglie che da decessi può vedersi revocato l’accreditamento». come pubblico amministratore lo devo alla
affidano alla S. Silvestro bambini ed anziani. Ma don Pasquale Caputi minimizza. A sua detta collettività».
L’associazione laicale è una vera istituzione, il debito ammonterebbe “appena” a 500.000 E’ evidente che in caso di esito negativo,
difficile pensare di farne a meno. euro e le mensilità non riscosse sarebbero quelle lo sciopero sarà inevitabile.
Significative le proteste dei dipendenti, antecedenti ad Agosto.
soprattutto nel giorno di Mercoledì 23 Marzo,

11
Erica mou Roberta Monopoli

Il nuovo talento della musica d'autore italiana parla biscegliese

Erica Musci, in arte Erica Mou, è la giovanissima stella della canzone d’autore di cui Bisceglie
COSA PENSO DI
vanta i natali. Due anni di intensa attività live e una serie di successi di grossa portata, tra cui
il premio SIAE per il Miglior Testo e il Premio Rivelazione Indie Pop (M.E.I.), le valgono oggi i
maggiori allori sulla stampa nazionale.
ERICA MOU
C’è chi la definisce la nuova Bjork, chi la paragona (ma appena appena perché Erica esula da ogni Silvia La Franceschina
cliché) ad Elisa, Kate Bush o Edie Brickell. Poi i giornalisti ci ripensano: sono suggestioni, lo si
dice tanto per dire. Lei è brava e basta, ironica e spontanea, naturale. A vent’anni si è capaci di sentimenti assoluti e difficili,
L’8 Marzo scorso è uscito il suo album d’esordio intitolato “É” per l’etichetta Sugar, la major di di amori giusti o sbagliati che fanno comunque male,
Caterina Caselli e il 25 è partito il tour di presentazione del disco: prima tappa a Bari, in cui la per la forza dirompente che possiedono. A vent’anni
nostra ha duettato con Majika, eccezionale pianista britannico, in un concerto ricco di emozioni. si crede che il dolore, dopo tanti giri intestini, non
Abbiamo fatto due chiacchiere con Erica, che nel frattempo è stata ospite di “Domenica In” e riesca a tracimare altro che rinnovato dolore. A
“Chiambretti Night” , per sapere qualcosa in più di lei, della sua musica e della sua nuova vita. vent’anni “certe volte mi convinco che sarà per sempre
tutto così”. A vent’anni la vita è una palafitta sbilenca,
un qualcosa su cui poggiare uno zaino colmo di
ideali e magliette sporche. A vent’anni vorresti un
grimaldello per sfondare la gabbia dalle maglie
di amore in cui i tuoi genitori ti hanno protetta. A
vent’anni ti cerchi dappertutto, negli occhi di chi ti
guarda, nel primo amore, nelle gambe da gazzella
della tua migliore amica, nella saggezza di tuo fratello,
“nella neve sul mare”.
Quanto è fragile e quanto è forte Erica. È la vita
prepotente, vissuta senza risparmio che sfonda note e
parole e si infila nei ricordi dei tuoi vent’anni, mentre
lei canta “Lasciami guardare almeno un po’/ quello
che voglio essere / quello che posso essere”.
“Mia madre per immergermi nel fiume mi tenne per
il cuore / lasciò asciutto solo il mio cuore”.. non è il
tallone rimasto asciutto e vulnerabile, come Achille,
ma il tuo cuore il vero ingranaggio indifeso. E rivedi
te, su quel fiume, con il tuo disincanto come unica
borsa a tracolla.
Erica è una spericolata surfista sulle onde dei suoi
vent’anni, ma possiede la saggezza sensibile e
Come mai hai scelto “è” come titolo del tuo più preoccupata di quello che dicevo che lungimirante del poeta, dell’artista, che scava nel
album d’esordio? dell’esibizione, dato che il conduttore pone mondo e arriva a smascherare certe verità prima degli
«L’album prende il nome da un brano del di- spesso domande pungenti. altri. Si interroga continuamente, ma trova da sé le
sco ed è volutamente generico: da un lato non Da Glamour sono stata contattata per un risposte. Sa che i pensieri, anche quelli grevi, corrono
volevo sentirmi catalogata, dall'altro volevo servizio su cinque giovani cantautori italiani. veloci, volano sul sorriso ma non devono turbarlo; sa
affermare un’esistenza». è stato bello condividere questa esperienza che è molto meglio buttarsi le cose alle spalle come
con altri musicisti; con loro il feeling è stato il lembo di un foulard. Viverle sì, ma andare avanti,
Abbiamo ascoltato il tuo singolo “Giungla”, immediato». sempre avanti. Erica canta, dolce e determinata, e puoi
un brano energico e allo stesso tempo cupo. sentire la sostanza della sua persona profonda, puoi
Da cosa è stato ispirato? E chi ha avuto l’idea La popolarità ti spaventa o ti lascia indiffe- sentire quel rumore come del mare nelle grotte.
del videoclip ispirato al suicidio del giovane rente? Cosa ne pensi del fatto che la stampa
modello Tom Nicon? di ti abbia paragonato a Bjork?
«Giungla è nato mentre guardavo un do- «E’ incredibile come cinque minuti prima sei
cumentario sul Portogallo, Paese in cui non al centro dell’attenzione di tutti e dopo un po’
sono mai stata. Mi sono detta: quante cose torni alla vita di tutti i giorni. Devo dire la Si intitola semplicemente “È” l’album
ancora non conosco. Di lì la riflessione che verità: questi sbalzi un po’ mi destabilizzano,
spesso sopperiamo alle nostre mancanze con
d’esordio di Erica Mou uscito l'8 Marzo
temo di illudermi e di perdere di vista il mio
modelli preconfezionati, come i documentari, obbiettivo, cioè scrivere canzoni nella mia per la Sugar di Caterina Caselli. Nel disco
ma non solo quelli. E da questi modelli ideali, stanza e fare live». 11 brani autobiografici e una bonus track,
cui tentiamo di ispirarci, possono nascere
inutili paranoie. Il soggetto del videoclip è
"Don’t Stop", cover dello storico brano
Com’è stato l’incontro con Caterina Caselli
stato suggerito dalla regista Valentina Be ed e che tipo di rapporto avete? dei Fletwood Mac e colonna sonora del
a me è piaciuto subito, perché credo sia giusto «Al primo incontro non mi ha chiesto di nuovo spot istituzionale Eni.
dare spunti di riflessione su un fenomeno cosi portare un disco ma la chitarra. Abbiamo
preoccupante (8 modelli si sono suicidati
Il primo brano "Oltre" è stato scelto per i
un rapporto tra il formale e l’informale e
negli ultimi due anni)». col tempo abbiamo imparato a conoscerci. titoli di coda del film di Roberta Torre “I
Di lei ammiro la curiosità, l’entusiasmo e la baci mai dati”.
Per promuovere il disco hai partecipato a due passione che inevitabilmente trasmette a chi
trasmissioni televisive molto note. Come hai
Il videoclip del singolo Giungla” (seconda
le sta intorno».
vissuto queste esperienze? E quella sul set di Cosa vorresti che accadesse nel prossimo traccia del disco), diretto da Valentina
Glamour? futuro della Mou? Be, é ispirato al suicidio di Tom Nicon,
«A ”Domenica In” era tutto nuovo per me ed «Per ora mi piacerebbe semplicemente che i
ero molto preoccupata della diretta. Mi hanno
l’ottavo giovanissimo modello morto negli
concerti andassero così bene da prolungare il
detto di guardare le luci rosse, ma io ne vede- tour il più a lungo possibile. Non vedo l’ora ultimi due anni.
vo tantissime. Appena si è accesa la mia mi di suonare all’estero».
sono rilassata e mi sono sentita a mio agio.
Da Chiambretti, invece, è stato diverso. Ero

12
Dino Abbascià confermato per
acclamazione presidente Fida
Serena Ferrara

L'
assemblea ordinaria della Federazione taglianti, e di rimando per i consumatori, le
Italiana Dettaglianti Alimentari, riunita avversità di natura congiunturale: «nei mercati
a Roma il 15 Marzo scorso, ha rieletto finanziari in queste settimane gli appetiti speculativi si
Dino Abbascià a capo di una “squadra” di oltre riversano sulle materie prime, come zucchero, cereali,
60.000 commercianti di ortofrutta collocati su caffè. Questo ci esporrà inevitabilmente ad aumenti alla
tutto il territorio nazionale. produzione che dovremo necessariamente riversare sui
Un risultato che è il frutto maturo di un quadrien- consumatori. Come ultimo anello della catena saremo
nio in cui il nostro, assumendosi tutti i rischi di quelli più esposti alle critiche, per cui siamo stati i
essere una autorevole voce fuori dal coro, è stato primi a lanciare l’allarme per cercare di sensibilizzare
in grado di portare la silenziosa associazione di l’opinione pubblica».
categoria a fare la “voce grossa” tra i decision Senza peli sulla lingua «né facili piagnistei auto Dino Abascià riceve un premio dal Presidente
makers del settore. commiseranti», il presidente Fida ha saputo della Repubblica Napolitano nell'Agosto 2010
Il merito, lo ha detto Abbascià nella relazione di elencare tutte le spade di Damocle che pendono
fine e inizio mandato, deriva anche da un lavoro sulla testa dei dettaglianti alimentari del Paese.
di squadra fatto di «impegno, dedizione e tanta ma- Dal federalismo fiscale, che potrebbe riservare della “consacrazione” di una ripresa economica che
turità. Una maturità che la Dirigenza politica e tecnica agli autonomi un futuro ancora più pesante dal deve investire l’intero Paese, dalla Sicilia sino alla
di Fida ha acquisito giorno dopo giorno, misurandosi punto di vista dell’imposizione tributaria, alle Valle d’Aosta».
con una realtà contingente durissima, figlia di una problematiche relative ai buoni pasto, perché gli Al concittadino milanese, cavaliere del lavoro e
congiuntura economica drammatica, che, proprio la abusi a danno dei dettaglianti anche in questo brillante Presidente dell’Associazione Regionale
nostra maturità ci sta aiutando a superare, pur con campo sono ormai divenuti incontrollabili. E poi Pugliesi in Lombardia, vanno i nostri auguri: i
mille difficoltà». ancora un cenno alle politiche fiscali «ben lungi miei di amica, quelli della redazione e dei bisce-
L’ottimismo, dunque, non manca, anche se dal garantire una sostanziale equità di fondo» e alla gliesi da concittadini, affinché questo prossimo
«il diminuito potere d’acquisto delle famiglie - ha indispensabilità del sostegno alle imprese, perché mandato sia tutto un crescendo di successi. An-
spiegato il cav. Abbascià - continua a condizionare «solo così potremo spingere i nostri figli a cogliere che se la realtà contingente fa promesse in senso
pesantemente il nostro settore, che si trova schiacciato l’eredità del nostro saper fare impresa». opposto, prospettandoci ancora lunghi orizzonti
tra forme di concorrenza sleale (i farmer’s market) e Sui progetti per il futuro, Dino Abbascià non grigi, crediamo che il suo “fare per crescere”
l’appetito mai sedato della grande distribuzione». ha dubbi: da oggi gli occhi sono tutti puntati (motto del prossimo quadriennio di consiglia
Alle realtà assodate, si aggiungono per i det- sull’Expo del 2015 «una rassegna che sarà il fulcro tura) saprà comunque portarci lontano.

elezioni 15 -16 maggio 2011

Cari amici e amiche,


mi candido al Consiglio Comunale, nel Movimento "IO AMO
L'ITALIA", a sostegno del candidato Sindaco Francesco Spina,
con molto entusiasmo, condividendo totalmente il Movimento
A.L.I. che ha come Presidente l'On. Magdi Cristiano Allam, un
musulmano convertito alla radice Cristiana, fondata su ideali come
l'onestà, l'umiltà e la famiglia.

Il movimento di cui sono referente su Bisceglie valorizza i giovani,


valori aggiunti della nostra Società che cresce di numero ma non dà
peso ai fondamenti etici e morali di un paese.

Chiedo a tutti Voi un forte sostegno per questo progetto di cui,


assieme ai miei compagni di lista, sarà mia premura farVi partecipi.
Sarò a Vostra disposizione per qualsiasi esigenza, nel limite delle
mie possibilità.

Personalmente, intendo la Politica come un servizio a beneficio


del prossimo (come ci insegna Gesù Cristo) e non come strumento
personale. Proprio Lui (Gesù Cristo), ci ha insegnato che "c'è più
gioia nel dare che nel ricevere".

Il mio obiettivo principale, sarà quello di sensibilizzare e


avvicinare i cittadini alla politica, affinché ci si renda conto che la
politica non la fa solo chi ci governa ma soprattutto la collettività.

Con l'auspicio e l'augurio del Vostro sostegno alle urne, quale


candidato di IO AMO L'ITALIA, Vi ringrazio anticipatamente.
Dio Vi benedica, buon voto.
Il vostro amico

13
I FATTI di marzo
Serena Ferrara

n
Descrivere la vita di una cittadina di media gran-
dezza come Bisceglie, significa mettere in evidenza
alcuni parametri salienti che emergono, per la loro Grazie al personale interessamento dell'ass.
peculiarità, dal solito tran tran quotidiano. Ecco in Tonio Di Lollo Capurso e all'impegno del
estrema sintesi, quel che è accaduto nel mese di Mar- presidente AIDO Sergio Rigante, la Giunta
zo a Bisceglie

o
Municipale ha espresso parere favorevole alla
ricezione della dichiarazione di volontà dei
cittadini sulla donazione di organi e tessuti.
Sarà stipèulata pertanto una convenzione con

CRONACA la ASL- BAT (come pevisto dalla legge n 91


dl 1/4/199) e richiesto al Governo nazionale

t
di disciplinare l'inserimento di una dicitura
- Il gip del tribunale di Bari Giuseppe De "donatori di organi e tessuti" sul documento
Benedictis ha revocato la misura degli arresti di identità dei cittadini donatori.
domiciliari ai due imprenditori di Bisceglie
Diego Rana e Giovanni Garofoli, notificata il
ATTUALITA’
i
23 Febbraio scorso nell'ambito dell'inchiesta
sulla sanità pugliese. Il gip sta ora valutando
- Un fortunato biscegliese vince al 10eLotto.
se ascoltare il sen. Tedesco. L’ex assessore alla
Baciato dalla sorte Martedi' 1 Marzo, è riuscito
Sanità della Puglia, coinvolto nello scandalo, da
ad indovinare 9 dei 10 numeri giocati. Con una
due oltre anni chiede di dire la sua. Frattanto
puntata di appena 1 € il concittadino ha portato

z
il giudice ha disposto l'obbligo di dimora
a casa un bel bottino di 30.000 €.
per Rana e l'interdizione di due mesi per
Garofoli.
- Un pool di esperti di Protezione Civile e
di Politiche Sociali, coordinato dal Disaster
- Ancora furti di cavi elettrici a Bisceglie:
Manager Pompeo Camero, metterà a punto il
arrestati due cittadini rumeni, un 22enne e

i
piano di interventi che il Comune di Biceglie
una 33enne, domiciliati al campo nomadi di
ha pensato per l’accoglienza degli sfollati del
Molfetta e colti in flagranza di reato dagli agenti
Giappone. Ora si pensa anche ad un presidio
della locale Tenenza dei Carabinieri. Stavano
sanitario in grado di seguire i bambini nella
sguainando, con il supporto di un minorenne,
imprescindibile profilassi d’accompagnamento.
cavi elettrici dall’ex deposito dei mezzi della

e
La corsa alla solidarietà frattanto procede a
nettezza urbana di via Ruvo.
passo spedito: avviata una ricognizione su scala
regionale di esperti della lingua nipponica.
- Ai domiciliari un 76enne di Bisceglie, arrestato
con l’accusa di atti osceni in luogo pubblico.
- Il biscegliese Mauro Mastrototaro eletto vice
L’uomo, non nuovo a tali comportamenti,
presidente nazionale della Federlegno. Un rico-
viaggiava a bordo di una Peugeut 206
noscimento alla sua ventennale esperienza nel
quando è stato condotto in caserma, dopo
settore degli imballaggi in legno, giunto dopo
una segnalazione da parte di alcuni passanti
sette anni da consigliere di amministrazione
che avevano assistito alla scena presso il
del Consorzio Nazionale Rilegno.
Lungomare Paternostro.

f comune CULTURA
- Sarà il giovane avvocato andriese Andrea Di - Festeggiamenti in musica. La FIDAPA ha reso
Lorenzo il nuovo Caposervizio Affari Legali omaggio all’8 Marzo con un rendevu musicale

l
presso il Comune di Bisceglie. Dopo quasi due sulle note di Antonio Vivaldi. A dirigere
anni dall’emissione del bando per il rinnovo l’orchestra “Umberto Giordano” di Foggia, il
della carica e varie vicissitudini, il concorso si giovane e talentuoso M° Gianna Fratta, prima
è finalmente concluso. Di Lorenzo sostituirà donna a dirigere il Berliner Sinphoniker e
la dott.ssa Grazia D'Agostino occupandosi di l’orchestra del Teatro dell’Opera di Roma,

a
gestione del contenzioso dell'Ente, rapporti la Royal Accademy di Londra, la Russian
con i legali, aggiornamento legislativo ed Simphony e la Sinfonica di Macao.
espressione di pareri legali su interventi di
rilevanza pubblica. - Al via la VII edizione di Bisceglie in un click,
il tradizionale concorso fotografico indetto

s
- Grazie all’aggiudicazione di un cospicuo dall'Associazione Pro Loco UNPLI di Bisceglie.
finanziamento da parte del Ministero Obiettivo, la promozione e la valorizzazione di
dell’Interno (fondi Pon – Sicurezza) sono in scorci suggestivi, di momenti della tradizione
fase di installazione 28 nuove telecamere sul popolare, di mestieri, dell'enogastronomia e di
territorio comunale, le cui immagini saranno luoghi del cuore. Tre le categorie: “Over 20”,
visualizzate tanto dalla Polizia Municipale “Giovanissimi” e “on line” e due le sezioni:

h
quanto dai Carabinieri della locale tenenza. “colori” e “bianco/nero”.
I nuovi impianti si aggiungono ai sistemi già
attivi dal 2010, con cui vengono oggi monitorati - L’Unesco Bisceglie e il Gruppo Euterpe 2010
18 zone strategiche della città. hanno celebrato la Giornata della Poesia (21
Marzo) con “Poesia e Diritti Umani” presso il
- Partita la campagna di derattizzazione in tutti Carcere di Lecce. L'evento ha mescolato teatro,
i rioni della città. 4 i trattamenti di derattizza- musica e poesia, offrendo l'opportunità di far
zione più 1 di antilarvale. interagire i detenuti con esperti. Ai detenuti che
Nel mese di Maggio oltre agli stessi trattamenti hanno partecipato con i propri componimenti
di Aprile, sarà effettuata una disinfezione alla realizzazione della manifestazione, è stato
antibatterica di tutte le scuole di ordine e grado riservato un premio speciale: un permesso di
della città. colloquio con congiunti e familiari.

14
LE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE SUPERIORI nel
2011-2012: RIFLESSIONI Preside Giuseppe Di Pierro

S
ul numero 100 del "La Diretta nuova" è 37 si sono iscritti all’Istituto Industriale e 38 al parte della cittadinanza né soprattutto da parte
stato pubblicato il prospetto relativo alle Liceo Magistrale. Cito solamente queste scuole dei nostri Amministratori e Politici.
iscrizioni alle scuole superiori degli alunni perché ritengo possibile l’istituzione in loco di E’ da oltre mezzo secolo che mi sto battendo e
della nostra città. simili indirizzi. lo farò fino a quando ne avrò forza, per l’istitu-
Le scelte sono ben diversificate, anche se a volte Con questi numeri reali, difficilmente le autorità zione in loco di ulteriori indirizzi di studi presso
condizionate dalla carenza di Istituti superiori scolastiche potrebbero rifiutare l’allargamento le scuole superiori onde ridurre al minimo il
in loco. dei poli di istruzione superiore funzionanti in “Pendolarismo” scolastico. Purtroppo ad ecce-
Si consideri che non tutte le famiglie sono di- loco (professionale, tecnico e liceale) creando le zione delle iniziative prese dai singoli dirigenti
sposte a caricarsi di ulteriori costi e sottoporre specifiche sezioni collaterali. scolastici, me compreso, a Bisceglie non si è
i figli a rischi e sacrifici per continuare gli studi Non si chiederebbe quindi l’istituzione di una fatto Nulla.
fuori sede. nuova scuola, bensì la creazione di nuove se- Perché, le autorità Amministrative e i Politici
Nell’esaminare i dati esposti sento il dovere di zioni con indirizzi diversi presso le strutture di turno hanno sempre ignorato questo grave
evidenziare alcune considerazioni: già esistenti. vuoto culturale che caratterizza tuttora la no-
-Il numero totale delle iscrizioni riguardano Sulla base di questi dati, tenendo conto che il stra Città.
641 alunni; corso di studi superiori si articola in cinque Siamo in piena campagna elettorale e tutti
-Di questi solamente 398 hanno scelto le scuole anni, dobbiamo dedurre che attualmente gli sbandierano il problema scolastico, dai vecchi ai
di Bisceglie; studenti pendolari biscegliesi ammontano a novelli aspiranti sindaci ed amministratori. Tutti
-Ben 243 hanno optato per quelle aventi sedi oltre 1.200 unità. Cioè ben 1200 famiglie per bravi a criticare gli avversari, ma nessuno in gra-
in altre città. Ovvero in Istituti aventi indirizzi cinque anni oltre a sobbarcarsi a sensibili sacrifici do di affrontare seriamente il problema, anche se
diversi da quelli esistenti in loco. Trattasi di una economici sono quotidianamente in ansia per i attualmente, a seguito della riforma scolastica,
cifra notevole circa il 40% degli studenti che si propri figli. l’iter burocratico è facilitato. Finalmente, dopo
iscriveranno alla prima classe delle scuole supe- Una cifra enorme, spaventosa, che dovrebbe ben 52 anni, si è riusciti a costituire il terzo polo
riori sono condannati a fare i pendolari. farci seriamente riflettere e stimolare coloro che di istruzione superiore, ovvero l’unificazione dei
Approfondendo l’esame si rileva che ben 68 intendono reggere le sorti della nostra Città a due Istituti Professionali. Quindi vi sono tutte
alunni hanno scelto l’Istituto Professionale prendere opportuni, fattivi e urgenti provve- le premesse per l’ulteriore sviluppo delle nostre
Alberghiero di Molfetta. Come a dire che con dimenti. istituzioni scolastiche.
questo numero di alunni si potranno formare Questo “Problema”, di primaria importanza, Sarebbe il caso che gli Amministratori si interes-
ben tre prime classi in quella scuola e in seguito non è stato mai considerato basilare per il di- sassero a queste problematiche e non limitassero
almeno due corsi completi di studenti bisceglie- venire delle nuove generazioni né è stato mai la loro attenzione alle scuole dell’obbligo, sola-
si. Non è cosa di poco conto! Oltre a questi, altri affrontato nella sua interezza e complessità né da mente perché sono vincolati per legge!

libera Ricorda Sergio Cosmai Fabrizio Rigante

Si celebra l'anniversario della scomparsa dell’ex direttore


del carcere di Cosenza, vittima della mafia

13
Marzo. Non è un giorno come tanti: Sergio Cosmai aveva solo fatto il suo dovere: di tennis nazionale, un concorso di poesie, l’aula
è il giorno della memoria di Sergio combattere la criminalità organizzata. di udienze della Pretura, una strada e l’I.I.S.S. di
Cosmai, ex direttore del carcere di Ma il suo destino era già segnato. Il 13 Marzo 1985 via Carrara Reddito.
Cosenza ed ennesima vittima della mafia. Un due killer della malavita organizzata lo colpirono Oltre a Tiziana Palazzo, all’incontro hanno par-
tragico attentato che non è stato e non deve es- mortalmente al capo con undici proiettili calibro tecipato don Luigi Ciotti, Presidente Nazionale
sere dimenticato. Allo scopo è stato organizzato, 38. Sergio Cosmai stava andando dalla figlioletta dell’Associazione antimafie “Libera”; Francesco
nel giorno dell'anniversario di quella tragica Rossella di tre anni per prenderla da scuola. In- Giannella, Procuratore aggiunto della Procura
morte un incontro, presso l’auditorium “don tanto sua moglie Tiziana Palazzo era incinta del della Repubblica di Trani; e Tonio Dell’Olio,
Pierino Arcieri”, rientrante nelle iniziative di secondogenito, Sergio. responsabile del settore internazionale di “Li-
Libera “Cento passi verso la XVI Giornata della A Sergio Cosmai sono stati dedicati un Memorial bera”.
memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime
delle mafie”.
«Dal 1985 al 2005 – ha detto Tiziana Palazzo,
moglie di Sergio Cosmai – il suo nome non era stato
più pronunciato pubblicamente. In questi venti anni
persino qui all’E.P.A.S.S. fu organizzato un convegno
sulla mafia. Fu invitata la signora Borsellino. E io ven-
ni qui come spettatrice. Poi casualmente, mancando
un membro della conferenza, mi fu chiesto di salire sul
palco e di parlare. E io parlai, con molta più rabbia di
quanta ne abbia ora».
«La comunità scolastica – ha continuato Tiziana
Palazzo – pur avendo tra i suoi alunni i due figli di
Sergio Cosmai, non si era mai sentita in dovere di par-
lare di lui. Era l’11 marzo 2005: il Teatro Garibaldi si
riempì. E io ero terribilmente persa, commossa. Questa
è la maniera migliore per rendere immortale un uomo
che non desiderava morire».

15
nasce il blog de Usa il QR code per
collegarti al blog de

la diretta nuova
La Diretta Nuova
e scaricare tutti gli
ultimi arretrati
Serena Ferrara

D
ateci un pc e il giusto tempo e cercheremo a portata di mouse (gratis) anche quando
di cambiarvi il mondo. Almeno quello internet non c’è.
dell’informazione locale, si intende. Siamo ancora in fase di rodaggio, ma già il
La Diretta Nuova si “rinnova” ancora, come da nostro primo luogo di incontro virtuale ospi-
promesse fatte e con il tempo mantenute. Dopo ta interviste video, pensieri, informazioni e
l’apertura di un profilo facebook (http://www. articoli che rimandano al cartaceo dilatando
facebook.com/diretta.nuova oppure semplice- gli spazi di queste pagine, che, per limiti og-
mente Diretta Nuova se siete già sulla piattafor- gettivi, non contengono la nostra gran voglia
ma) e un contatto Skype attivo quasi 24 ore su 24 di raccontare.
(direttanuova per parlare gratis o chattare con La Diretta sta crescendo con il solito corag-
noi) eccoci a lanciare la nuova piattaforma online gio di aggredire la realtà. Speriamo, già dal
per seguirci direttamente dal web. prossimo numero, di potervi aggiornare
Si chiama ladirettanuova.blogspot.com ed è su ulteriori novità. Frattanto seguite i link
il nostro primo blog. Un contenitore di appro- all’interno delle pagine per accedere a no-
fondimento, in cui poter sfogliare tutti i numeri tizie e immagini ulteriori sugli argomenti
di questo mensile on-line o scaricarli per averli trattati.

16
periodico politico-culturale-
Anno 1 - N. 1 Aprile 2011 Inserto a cura di A. Angarano - scriveteci a: corrierebiscegliese@gmail.com

Cari amici ed amiche,


chi ben comincia è a metà dell’opera. Ed io voglio cominciare col ringraziare,
per i contributi ed il supporto, quanti (e siete davvero tanti) mi hanno scritto
o dimostrato di persona il proprio vivo interesse e coinvolgimento per questa
iniziativa, incoraggiando e rafforzando la mia passione politica e le speranze di
sostenere il cambiamento nelle ormai prossime elezioni amministrative locali.
E’ proprio vero che “la bellezza della politica è quando all’improvviso,
come accade con una scoperta scientifica, si aprono squarci inaspettati. Le
intelligenze si uniscono, le coscienze si allertano, gli animi si risvegliano.”
Con questo spirito proseguirò in quest’avventura che si sta già dimostrando
avVincente e che mi sta consentendo di “entrare nelle case” di tanti
concittadini.
Continuate a partecipare, anche con le vostre critiche o smentite, perché tutto
ciò accresce il dibattito allontanando il pericolo del “collasso della democrazia”
che avviene quando gli amministratori “assumono le decisioni per retorica, che
è l’arte della persuasione”.
In questa “uscita” parleremo delle sfide lanciate dal “Federalismo Municipale”
ai nostri Enti Locali; di agricoltura e normative europee; interverrà
Ruggero Mennea, consigliere regionale del PD; ci sarà la prima puntata di
“Bisceglie&Bagdad”, articolo di amaro sarcasmo sulla situazione urbanistica
della città.
Angelantonio Angarano

I Comuni del sud e la sfida del


Federalismo Municipale
Amministrare per accrescere la competitività del capitale sociale.

“Dagli atrii muscosi, dai fori cadenti, capire, evitando luoghi comuni e perché mettono in risalto le gravi di finanziamenti europei, statali e
Dai boschi, dall’arse fucine stridenti, scorciatoie semplicistiche, con la difficoltà nelle quali attualmente si regionali; deve mostrare elasticità
Dai solchi bagnati di servo sudor, speranza (o l’illusione) che fosse la trovano a lavorare le Amministra- e capacità progettuali, ponendosi
Un volgo disperso repente si desta; volta buona per sanare, dopo 150 zioni Comunali. sempre l'obiettivo di ridurre i costi
Intende l’orecchio, solleva la testa anni di tentativi, la frattura sociale Le Autonomie Locali già oggi in ogni singola fase del percorso

C
Percosso da novo crescente romor.” creata da divario nord/sud, accet- dispongono di autonomi poteri, amministrativo, puntando tutte le
tando la sfida della competizione funzioni e responsabilità, tra le attenzioni sulla efficace gestione
tra territori, invece di continuare a quali quella di reperire le risorse delle entrate tributarie, dando cor-
i perdonerà il Man- “battere cassa”. economiche necessarie per finan- so ad una nuova programmazione
zoni se parafrasiamo E sì perché, caro Calderoli & co, è ziare le spese e questo implica una finanziaria e nuove politiche per
questo celebre pas- soprattutto interesse di noi meri- diversa organizzazione dell'Ente, le tariffe per compensare così il
so dell’”Adelchi”, dionali emanciparci dagli sprechi proprio in funzione del reperimento trasferimento di minori risorse da
ma ci sembra che si e dalle inefficienze, tendere alla di provvidenze finanziarie, volte parte dello Stato.
adatti perfettamente modernizzazione, alla qualità e alla a garantire i fondamentali servizi Occorre attivare, altresì, un pro-
al quadro che si va trasparenza nei servizi essenziali alla persona, da sempre assicurati cesso di coinvolgimento di risorse
delineando dopo la di welfare; siamo noi i primi ad dai Comuni. provenienti da imprenditori e
recente approvazione da parte del affermare il principio federalista Amministrare un Comune non privati cittadini nell'ambito dei
Parlamento del decreto sul Fede- in base al quale i contribuenti di significa solo scrivere indirizzi po- servizi locali, esternalizzandoli, con
ralismo Municipale. Il “crescente un comune devono coincidere con litico-strategici per il territorio che si l’impegno di conseguire obiettivi
romor” è quello di una riforma sulla i beneficiari dei servizi, affinché si rappresenta, ma attuare un modus mirati a raggiungere una gestione
quale si sono spesi fiumi di inchio- innesti il circuito virtuoso di respon- operandi completamente diverso delle risorse disponibili in termini
stro per illustrare al pubblico le sue sabilità e autonomia in cui crediamo rispetto al passato, prevedendo di efficacia, efficienza ed economi-
benefiche virtù taumaturgiche, e so- fermamente e che può davvero altresì competenze specialistiche al cità (le famose tre E).
prattutto a noi meridionali, troppo portare a migliorare le prestazioni passo con i tempi. Alla luce di tutto questo si può ben
“chiusi” per coglierne “al volo” gli pubbliche. Un buon amministratore deve, comprendere che oggi Amministra-
evidenti vantaggi. Tuttavia, le preoccupazioni mani- innanzitutto, disporre mezzi e re non è cosa facile!
E noi, “volgo disperso”, abbiamo festate in questi mesi dai Sindaci di delle conoscenze adeguate; deve
subito teso l’orecchio cercando di tutta Italia, sembrano condivisibili, cimentarsi al meglio nella ricerca cont. in 3 pag.
Borse di studio ai futuri Anche la Puglia ha il suo X Factor
E’ Centro Talent di Bisceglie!
farmacisti ospedalieri Giovani cantanti si sfidano sulla scia dei reality.
Nello staff anche Valeria Valente dalla nona
edizione di Amici
RUGGIERO MENNEA
Consigliere Regionale

Giovani di successo

C
Mennea (Pd): “Servono borse di studio per
entro talent, il reality parola sui concorrenti in gara. Al
gli specializzandi in Farmacia Ospedaliera” show improntato sul termine dei tre mesi di trasmissione
Il consigliere regionale ha presentato canto creato ed ambien- i ragazzi incoronati vincitori, e non
tato a Bisceglie, è giunto solo, per loro sono in programma
un’interpellanza urgente al presidente Nichi ormai alla sua terza edi- una serie di serate in giro per locali
Vendola e all’assessore regionale alla zone, . Nicola Landrisci- della provincia, sponsorizzate da
na, direttore artistico e presentatore Radio Cento Stereo di Bisceglie,
Sanità, Tommaso Fiore

G
accompagnato da tutto il suo staff partner indispensabile della tra-
di autori come i coratini Benedetto smissione tutta, e lo staff di Centro
arantire agli studenti studio sono state istituite. Di questo pas- Perrone e Antonio Livrieri; puntano Talent, oltre alla disponibilità della
laureati in farmacia la so non si avranno i numeri per coprire a far emergere talenti nostrani impe- suddetta stazione radiofonica di
possibilità di concludere il turn-over che nell'arco di un quin- gnati nello studio canoro sulla scia ospitare i cantanti in radio e far
il loro percorso formativo quennio richiederà in Puglia circa 50 dei format nazionali e internazionali sì che essi possano avere la giusta
presso la scuola di spe- farmacisti specialisti e il rischio è che tali famosi al grande pubblico come X visibilità conseguente la vittoria di
cializzazione di Farmacia posti verranno ricoperti probabilmente Factor e Amici. un concorso canoro pari ai grandi
Ospedaliera di Bari attraverso l’isti- da farmacisti non pugliesi». I partecipanti sono giovani ragazzi, show nazionali e non.
tuzione di borse di studio. E’ la fina- Alla luce di questi motivi Mennea ha di età variabile dai 16 ai 30 anni, ac- Aspettando la terza edizione di
lità di Ruggiero Mennea, consigliere rivolto l’interpellanza a Vendola e comunati tutti dal sogno di entrare Centro Talent, prevista per la fine di
regionale del Partito Democratico, Fiore. «Ho chiesto loro se intendano pro- di diritto nel mondo della musica Aprile 2011, domenica 3 e 10 aprile
che ha presentato un’interpellanza cedere alla valorizzazione della scuola di ognuno dei quali portavoce di presso l' Auditorium E.P.A.S.S.
urgente rivolta al presidente della specializzazione di Farmacia Ospedalie- diverse peculiarità, stili e talento. via Generale Carlo Alberto dalla
Regione Puglia, Nichi Vendola, e ra di Bari a partire dall'anno accademico La Kermesse vede i giovani talenti Chiesa, Bisceglie; a partire dalle 17
all'assessore regionale alla sanità, 2010-2011 con l'assegnazione di almeno ogni domenica a partire dalle 18.30 si svolgeranno i casting per poter
Tommaso Fiore. «In Italia, e quindi 3 borse di studio per tale anno e 3 borse di in diretta web sul blog ufficiale partecipare alla nuova edizione.
anche nella nostra regione, per concor- studio per l'anno 2011-2012 da destina- dell’iniziativa, www.centrotalent1. I casting sono aperti per solisti
rere e lavorare nelle farmacie ospedaliere re annualmente per il percorso formativo blogspot.it, e in differita su www. uomini, solisti donne e gruppi. Per
e nei servizi farmaceutici delle Asl – degli specializzandi. Tutto questo non ustream.tv maggiori informazioni contattare
spiega Mennea – è necessaria la spe- solo al fine di valorizzare i cervelli dalla sfidarsi in difficili sfide dove ognu- la redazione di Centro Talent al
cializzazione in Farmacia Ospedaliera, nostra regione evitandone la fuga, ma no di loro è messo alla prova at- 340/2196106 oppure attraverso la
riconosciuta sia a livello ministeriale che anche per dare pari opportunità a tutti traverso l’esecuzione di brani poi pagina facebook Centro Talent.
europeo. I tre laureati che frequentano la gli studenti che vogliono completare il giudicati da due giudici, tra cui la In attesa della nuova edizione , è
scuola di specializzazione di Farmacia proprio percorso di studi. E’ chiaro che concorrente della scorsa edizione di possibile visionare l’emozionante
Ospedaliera di Bari sono però in diffi- nel contesto attuale di austerity e drastici Amici, Valeria Valente alla ribalta evento finale della scorsa edizo-
coltà per il mancato finanziamento di tagli imposti dal governo nazionale con con l’uscita del suo nuovo singolo ne su http://www.ustream.tv/
contratti di formazione o almeno borse il piano di rientro, diventerebbe difficile “Ovunque" ; dagli opinionisti, tra gli recorded/11249225, link sul quale
di studio. Gli specializzandi medici – stanziare nuove risorse. Basterebbe altri lo storico speaker radiofonico è possibile trovare la registrazione
puntualizza il consigliere regionale però razionalizzare i costi azzerando gli di Radio Centro Mimmo Valente, della finale con le annesse puntate
del Partito Democratico – hanno sprechi – conclude Mennea – come ma soprattutto dal pubblico (attra- precedenti.
giustamente diritto ad un contratto di per esempio quello eclatante legato al verso il voto sul blog ufficiale e via
formazione per tutta la durata del corso, canone di locazione per la sede della Asl sms) il quale ha sempre l’ultima Nicola Landriscina
uno stipendio mensile di circa 1.800 Bat, che potrebbe essere tranquillamente
euro netti, la copertura previdenziale, trasferita Barletta, in immobili vuoti di
la maternità e tutti i diritti che spettano proprietà della Asl stessa, senza quindi
ad un qualunque lavoratore, mentre gli alcun onere di affitto. I soldi risparmiati
specializzandi in farmacia ospedaliera, con questo piccolo e doveroso accorgi-
essendone totalmente esclusi e vedendo mento consentirebbero di finanziare le Per dire la tua a Il Corriere Biscegliese
quindi precluso l'accesso al percorso borse di studio». scrivici a corrierebiscegliese@gmail.com
specialistico, prediligono le Ssfo (Scuola
di specializzazione farmacia ospedaliera) Barletta, 19/03/2011
di altre regioni d'Italia, dove le borse di
Bisceglie&Bagdad Di Propileo

B
isceglie come Bagdad. Nessuna mediazione, una linea netta
Questo è il responso di distinguibile anche dalle immagini
un’ideale sorvolo delle satellitari, fatta eccezione per la zona
due città, alla ricerca di “Salsello” in cui il “pieno” è sempre
affinità tra due realtà lon- predominante rispetto al verde.
tane e distinte. Il lettore Il verde che, per entrambe le realtà,
si chiederà il perché, con reazioni dall’occhio del navigatore di google
diverse a seconda della propria earth non risulta pervenuto; per
capacità di autocritica e di recepire Bisceglie è visibile solo come simbo-
il contesto urbano. lismo del vigente P.R.G. nella tavole
Veniamo subito al dunque; innan- sbiadite dal tempo. Ma spazi social-
zitutto è doveroso chiarire che a mente vivibili, polmoni di verde non
decantare gli aspetti positivi c’è risultano individuabili.
edifici. Si fa la gara a chi pianta l’al- dissolta dai nostri “Gaudì locali”.
sempre tempo, ma per quelli nega- Ma Bisceglie è in Italia invece Bag-
bero più malaticcio e con un tronco Cambio direzione: mi dirigo sulla
tivi e congeniti della nostra cittadina dad è stata bombardata!!!!! Quindi,
di dimensioni irrisorie. litoranea.
credo che sia più onesto affrontare per gli amanti della mitica “proprie-
Forse tra due generazioni ci sarà, Gli Iracheni hanno la “passeggiata”
adesso il discorso, in modo da tà transitiva”, si desume che anche
ammesso che sopravvivano e non lungo il fiume Tigri (per gli amanti
sensibilizzare le coscienze della noi saremmo stati bombardati????
facciano la fine delle querce della della storia, la culla della civiltà
popolazione sul nostro “modus Eppure, senza andare troppo a nord,
villa comunale, qualcuno che potrà mesopotamica), noi il lungomare. Ai
vivendi”. basta raggiungere Roma e ci si ac-
apprezzare il gusto di una passeg- tempi del regime dittatoriale, solo
Se confrontate dall’alto Bisceglie corge dell’immensità dei parchi nel
giata su un boulevard. Ma fiducioso pochi eletti avevano il privilegio
con Bagdad, vi accorgerete che le centro urbano, villa Borghese, villa
nella crescita veloce degli alberi, di apprezzare il “lungofiume” con
due città si accomunano e non solo Torlonia, villa Ada ecc.ecc.
idealmente percorro questo viale imponenti case con affaccio diretto;
per i crateri delle strade (anche se Allora accontentiamoci del verde
alberato, che mi conduce dal centro noi siamo più fortunati, possiamo
da noi alcune di esse sono state da lungo le strade cittadine. Si ma, la
della città verso le periferie. tutti colonizzare la litoranea: noi
poco velocemente rattoppate; chissà maggior parte degli alberi rimasti
Uno scenario di tinte illumina la vi- possiamo passeggiare, costrui-
come mai, forse perché da maggio sulla sede stradale, si veda Via A.
sta. Non sono ordigni che brillando re case sopra, sotto, aprire locali
aspettiamo i fantomatici turisti?). Moro, sono ormai da spiantare, altro
innescano scintillanti colori, sono ovunque, chiostri sulla strada. Noi
Torniamo al raffronto: è evidente che potatura, magnolie sofferenti
solo le facciate degli edifici della possiamo tutto di tutto. E questa è
che, per entrambe, esista una netta da sempre; praticamente due foglie
zona 167. Un campionario da far la differenza tra la “democrazia” e
differenza tra il costruito (la città, attaccate ad un fusto.
invidia alle mazzette dei pittori. Una la “dittatura!
con i suoi edifici) e la campagna E non entriamo in merito alle nuove
omogeneità progettuale sulla carta,
(terreni coltivati e vani rurali). piantumazioni nei pressi di nuovi Fine prima parte

continu. da pag. 1

I Comuni del sud e la sfida del Federalismo Municipale


I Sindaci hanno cambiato com- limitata e sbilanciata sui soggetti dei livelli delle prestazioni. Le gravi si chiude mestamente:
pletamente l'impostazione gestio- non residenti; una redistribuzione fratture esistenti nel corpo sociale
nale dell'Ente dovendo assumere del carico fiscale molto discutibile; del paese rischiano di approfondir- “Tornate alle vostre superbe ruine,
un'ottica quasi imprenditoriale per i meccanismi perequativi tutti da si, così come gli egoismi territoriali, All’opere imbelli dell’arse officine,
generare consenso nella comunità definire. colpevolmente cavalcati da forze Ai solchi bagnati di servo sudor.
di riferimento, in coerenza con il L’idea che si è affermata è che lo Sta- politiche per le quali l’instabilità Il forte si mesce col vinto nemico,
processo di pianificazione degli to deve essere “minimo”, e quindi i sembra il fine ultimo per sopravvi- Col novo signore rimane l’antico;
interventi da realizzare, per con- drastici tagli ai trasferimenti finan- vere e che si stanno rendendo com- L’un popolo e l’altro sul collo vi sta.
seguire gli obiettivi sbandierati nel ziari agli Enti Locali, si traducono in plici di una clamorosa operazione Dividono i servi, dividon gli armenti;
programma elettorale. una riduzione al minimo dei servizi di depotenziamento dei livelli locali Si posano insieme sui campi cruenti
Questa complessa realtà dei nostri del welfare locale, a partire da tra- di governo. D’un volgo disperso che nome non ha.”
comuni è adeguatamente ponderata sporto pubblico, edilizia sociale, Noi meridionali dobbiamo essere i
nel decreto legislativo di attuazione istruzione, assistenza, servizi di critici più implacabili di noi stessi, Per non essere più “volgo disperso”,
del federalismo municipale? prossimità dei comuni; che intanto non dobbiamo nascondere vizi anti- bensì protagonista di una svolta
Premesso che un’approfondita ana- vengono quotidianamente delegit- chi e moderni, ma allo stesso tempo storica attesa da anni, il sud deve
lisi non sembra opportuna in questa timati e catalogati alla stregua di dobbiamo rendere conto delle imparare a volersi bene e deve cre-
sede, possiamo comunque afferma- “sprechi”. differenze, delle buone pratiche, di scere partendo dal capitale umano,
re che in realtà è passato un testo Ne consegue il rischio, sempre più quello che facciamo ogni giorno per inteso come il livello di fiducia,
molto distante dalle aspettative di consistente, di aumenti a raffica disegnare il nuovo Mezzogiorno, impegno civile e di valori condivisi
autonomia e responsabilità delle delle imposte e delle tariffe locali trovando e proponendo dei fattori all’interno di un tessuto sociale.
comunità locali che sono alla base nei territori storicamente più dotati di convergenza su cui intraprendere Altrimenti, mentre il nord è ormai
della legge delega; testo che non di servizi e di infrastrutture, mentre coraggiose politiche pubbliche per diventato una lobby potente, il
scioglie i nodi di fondo che tolgono in quelli meno dotati (storicamente i ridurre i divari nord-sud e accom- meridione continuerà a presentarsi
il sonno ai nostri amministratori: la territori del meridione) il rischio è il pagnare un federalismo utile per a ranghi sparsi agli appuntamenti
riduzione delle risorse complessive crollo della speranza che l’attuazio- tutti, basato sul giusto equilibrio fondamentali per il suo futuro,
attribuite ai comuni rispetto alla ne del federalismo possa condurre a tra modello cooperativo e modello che sono quelli sui decreti delegati
situazione di partenza; il riconosci- percorsi di adeguamento/innalza- competitivo. per la concreta applicazione del
mento di un'autonomia tributaria mento degli standard di servizio e Il Coro dell’atto terzo dell’ "Adelchi" federalismo.
“Olio taroccato?” A Bisceglie il forum
regionale del Pd
sull'agricoltura

E
rano presenti all'evento il Stessa analisi da parte del Presidente
Presidente Nazionale del Nazionale del Forum, On.le Enzo
Forum On.le Enzo Lavarra, Lavarra, che ha rimarcato quanto
la Senatrice Colomba Mon- le scelte riguardanti l'agricoltura
giello della Commissione e la pesca costiera debbano essere
Agricoltura, il Dott. Gian- ricondotte ai principali protagonisti
luigi Cesari Responsabile Regionale dei due settori, da rendere attori

Q
del Forum, il Segretario Provinciale e fruitori unici, nonchè controllori
del PD Dott. Andrea Patruno. Ha delle azioni connesse al PSR e al FEP,
ualche settimana fa gli Euro- massimo di alchil esteri pari a 150 coordinato i lavori Gianni Naglieri quindi ai GAL (gruppo di azione
parlamentari On.li Silvestris mg/kg. del PD di Bisceglie. Hanno aderito locale) e ai GAC (gruppo di azione
e Baldassarri hanno propa- Per capire cosa succederà dal 1 all'invito rappresentanti delle ma- costiero). L'associazionismo in forma
gandato il grande risultato Aprile senza addentrarsi in discorsi rinerie, operatori ortofrutticoli e consortile o in maniera organizzata
raggiunto al Parlamento Eu- tecnici, basta dire che un olio di qua- oleari, dottori agronomi, dottori in con il riconoscimento di opportune
ropeo, diffondendo con annuncio a lità ottenuto da olive sane spremute tecnologie alimentari, periti agrari e O.P. sono obiettivi che la politica
mezzo stampa il varo della legge per subito dopo la raccolta, contiene agrotecnici, titolari di imprese agro- nazionale e regionale devono saper
la tutela e la salvaguardia della ge- al massimo 10 -15 mg/kg di alchil alimentari, rappresentanti sindacali proporre.
nuinità del tipico condimento medi- esteri, che possono arrivare in via di categoria, del consorzio della Nell'incontro si è riflettuto anche
terraneo, l'olio extravergine di oliva. eccezionale a 30. Se il valore aumen- Ciliegia Tipica di Bisceglie, del Gal dell'entrata in vigore dal 1° Aprile
“Stop all’olio taroccato”, così hanno ta di 5 volte vuol dire che le olive Ponte Lama, frantoiani e braccianti 2011 del regolamento CE n. 61/2011,
titolato i giornali per commentare la prima della spremitura hanno subito agricoli. che legalizza l'uso della sofisticazione
citata legge europea. Purtroppo non "maltrattamenti" (schiacciature, La prima battuta ha riguardato alimentare degli oli extravergini di
è così: siamo di fronte all’ennesima ammaccature oppure sono rimaste l'assenza di una precisa strategia del oliva con oli deodorati rettificati nel
bufala mediatica, che anche questa molto tempo nei piazzali sotto il sole Governo alla vigilia dell'importante limite di tolleranza fino a 150mg/kg.
volta non ha risparmiato autorevoli in attesa della spremitura). L’olio ha discussione sulla nuova Politica L'On.le Enzo Lavarra ha dichiarato
testate. un odore cattivo e risulta difettoso. Agricola Comunitaria 2014 – 2020, che verranno percorse tutte le strade
Il principio che ha ispirato il legisla- Per aggirare l’ostacolo. i produttori necessaria per sostenere un settore che aiutino ad individuare almeno
tore comunitario è stato quello di lo deodorano e lo vendono come dell’economia italiana che contri- un percorso di eccellenza dell'olio
porre fine all'inganno che si perpetra extra vergine. buisce utilmente con grandi sforzi extra vergine di oliva di qualità,
da più anni a danno degli inconsa- Quando i valori sono superiori è economici ad affrontare la perdu- in armonia con i principi di base
pevoli consumatori con offerte di lecita l'ipotesi della presenza di rante crisi. I meccanismi premianti riguardanti il protocollo della Dieta
bottiglie di olio che oscillano da 2 a olio difettoso che viene deodorato la nuova PAC preoccupano note- Mediterranea, patrimonio immate-
9 €/lt e più. per correggere il sapore cattivo e poi volmente gli operatori economici riale dell'UNESCO.
L'oscillazione è dovuta alla pre- esportato in altri paesi come l’Italia agricoli della nostra regione. Motivo Altre osservazioni della platea e per-
senza di bottiglie contenenti olio per diventare extra vergine. Tuttavia per cui si è discusso di agevolazioni venute on line hanno riguardato:
extravergine rigenerato in modo l’adozione di cosi alti valori di alchil fiscali, maggiore accesso al credito, l'accordo di libero scambio tra UE e
fraudolento per eliminare i cattivi esteri è un compromesso accettato incentivi per i giovani agricoltori, mi- Marocco, per il timore che le importa-
odori, chiamato dagli addetti ai con la prospettiva di ridurre il livello nore burocrazia e maggiore armonia zioni massicce dei prodotti ortofrut-
lavori deodorato. massimo nei prossimi anni. nell'ambito applicativo del PSR. ticoli marocchini vadano ad alterare
L’altro elemento su cui riflettere Sino ad ora la presenza di olio Nel forum si è parlato anche di il paniere dei prezzi di base;
è la sparizione dell’olio vergine. deodorato è stata tollerata dalle pesca. In particolare, l'intera catego- la necessità di sensibilizzare e pro-
L'ipotesi più accreditata è che questa autorità perchè mancavano metodi ria, oltre a lamentare la particolare muovere la sana cultura del viver
categoria venga promossa in modo ufficiali per individuare la frode. durezza del lavoro in mare ed il bene e mangiare sano, attraverso una
fraudolento nella classe superiore di Dal 1 Aprile il metodo di analisi disagio economico continuo causato maggiore e più capillare diffusione
extra-vergine e venduto come tale. esiste, e questo è bene, ma il limite dal caro gasolio e dalle nuove nor- dei cibi biologici a km zero;
La frode va avanti da diversi anni, è talmente ampio da permettere la me europee, reitera la deroga della la creazione di un osservatorio scien-
perché le quantità di olio dall’odore commercializzazione di olio con pesca al bianchetto ed al rossetto, tifico regionale per il monitoraggio
cattivo prodotto in Spagna e in misu- un po’ di difetti adeguatamente evidenziando la particolare con- dei settori maggiormente incidenti
ra minore in Italia sono elevatissime, trattato. traddizione che vede da una parte sul PIL regionale, per un contributo
e i vantaggi economici dovuti alla In questa situazione il consumatore la tutela dell'ambiente marino e utile alla sperimentazione, per la
riqualificazione del prodotto sono cosa può fare? dall'altra la sopravvivenza economi- regolamentazione dei rapporti tra
evidenti sia per chi produce sia per L’unica possibilità è imparare a ca di importanti marinerie pugliesi Regione Puglia e stati nazionali
le aziende che comprano in Spagna distinguere l'olio extra vergine di come quella di Molfetta, Bisceglie, frontalieri;
e vendono in Italia. Questa frode oliva di qualità, che ha un odore, Margherita di Savoia, Barletta e il controllo dello strumento dogana-
commerciale ha sconvolto i prezzi un sapore e un elevato contenuto di Manfredonia. le del Traffico di Perfezionamento
delle bottiglie esposte sullo scaffale antiossidanti, dal deodorato, che ha A tal merito, la Sen. Colomba Attivo, che consente di sottoporre le
del supermercato creando una di- un sapore un po’ asettico, contiene Mongiello ha evidenziato la grande merci non comunitarie a lavorazione
sparità incredibile. pochi antiossidanti e assomiglia maturità mostrata dai pescatori, in- sul territorio doganale della Comuni-
Per regolamentare il settore, il 1 agli oli di oliva di una volta. Oltre a vocanti non già un aiuto di stato, ma tà. Nel caso di specie, le temporanee
Aprile entrerà in vigore un nuovo questo, il consumatore non può che la tutela esclusiva dell’attività nella importazioni di oli di oliva e cereali
regolamento europeo che pratica- augurarsi che chi ci rappresenta al quale da anni impiegano tempo, compiute negli ultimi 15 anni hanno
mente legalizza la presenza l’olio Parlamento Europeo presti sempre fatica ed esperienza, anche a costo garantito numerose frodi alimen-
deodorato. La norma non si esprime maggiore attenzione a ciò che real- della vita. I pescatori e la difesa del tari, a danno degli oli extra vergini
in questo modo, ma fornisce un la- mente serve per il rilancio dell'agri- lavoro umano sono la più ampia e dei prodotti della panificazione,
sciapassare autorizzando la vendita coltura in generale e dell'olivicoltura garanzia della tutela dell'ambiente tipicamente pugliesi ed ancora più
di extravergine con un quantitativo in particolare. costiero. tipicamente della BAT.
Maurino pedone: l'arte del trasformismo
Aveva programmato la sua ultima dimora terrena

Tratto dal n. 2 de "La Diretta Maurino ha traslocato


Nuova" - Febbraio 2003

L
Marco Tempesta
a sua è stata una vita vis-

L
suta all’insegno dell’in- a notizia mi è arrivata in piena notte,
consueto, nell’egida di inaspettata: Maurino Pedone è adesso nel
una costante indole di inter- mondo dei più. Si è trasferito.
prete della “esistenza” del Trasmigrazione, vissuta da Maurino in antepri-
paese, della sottolineatura ma: suo padre è morto a 74 anni, suo nonno a 74
fosforescente, caricaturale, dei anni anche lui e Maurino era convinto che la linea
personaggi di cui la gente non di stop si attestasse ai 74 anche per lui. Aveva
si è mai accorta. Appassiona- quindi preparato tutto, dalla cassa foderata di
tissimo di fotografia, esperto viola ( il colore della Fiorentina, la squadra per cui
raccoglitore di immagini, con- tifava) ai manifesti, alcuni dei quali provocatori,
serva un raccolta incredibile di come suo solito. Non solo, ma aveva anche fatto
istantanee, da cui si possono le prove generali. In un fotomontaggio, una della
trarre ed illustrare gli ultimi tante sue ironiche creazioni , si può vedere lui di-
cinquant’anni di storia cittadi- steso nella cassa, morto, e un alto prelato ( sempre
na. Per farvi capire il personag- lui travestito da prelato) che gli sta impartendo
Maurino Pedone nasce a Bisceglie il 30 Maggio gio: era ospite di amici a Monaco di Baviera e la benedizione.
1926 da Angela Di Clemente casalinga e (non poteva andare diversamente) finì in uno di Ha vissuto 11 anni in più del previsto.
Giacomo Pedone, commerciante di oli. quei grandi locali, un po’ tristi, un po’ teutonici, Costante giocatore di superenalotto, se la prende-
Già dalla fanciullezza si dedica al teatrino dove i tedeschi perdono le inibizioni, ubriachi va con la sorte perché non gli era mai favorevole
dei pupi esibendosi nelle stradine sotto casa. fradici di birra durante l’October Fest. Ebbene «Vuoi vedere che, mentre sto morendo, verranno
Durante la seconda guerra mondiale, quando Maurino finì sul palco dell’orchestra, a dirigerla a dirmi ‘Maurène, sì vint!’ - soleva dire, ed ag-
suo padre decide di abbandonare il commercio ed a “fotografare” il pubblico che lo applaudiva giungeva, falsando la voce come un moribondo - ‘
per aprire una trattoria “da Giacomino” in via e gli gettava monetine per farlo continuare. E je ce l’ia rsponn? ‘piacer o’ c…’».
Trani, fa amicizia con i militari alleati ed inizia a Devo dire che le foto le faceva senza macchina Questo era Maurino.
sognare l’America: scenari di indiani e cow-boys, fotografica, ma servendosi solo di un gesto piut- Parlare della sua bontà d’animo, della sua gene-
pirati dei mari del Sud Tom Mix, John Wayne, tosto significativo che “andava di moda” una rosità, è superfluo: chiunque lo conoscesse aveva
Errol Flynn, Clark Gable gli ispirano i primi quarantina di anni fa. Riuscì a movimentare, a avuto modo di apprezzarlo in questo senso, e chi,
travestimenti. divertire perfino i tedeschi! a Bisceglie, non conosceva Maurino Pedone?
Finita la guerra, il padre Giacomo riprende Altro ricordo. Era assessore alla nettezza urbana Ciò che lo rendeva unico era invece il suo innato
a commerciare olio di oliva in via Madonna (era il 1973 ndr) e trascorreva le notti a fianco del e spiccatissimo senso dell’umorismo.
di Passavia e Maurino dà una mano. Ne trattorista che guidava il mezzo per effettuare Acuto osservatore delle debolezze umane, bra-
rileverà poi la gestione fino alla fine degli anni la demuscazione. Lui dosava l’insetticida, si vissimo trasformista, amava farsi fotografare
settanta. Negli stessi anni entra in politica, accertava che non fosse scaduto e poi faceva le nell’interpretazione degli infiniti personaggi della
divenendo prima consigliere e poi assessore con ore piccole, sfrucugliando tutti i nottambuli che commedia umana.
i sindaci Cozzoli e Di Benedetto. E’ insignito incontrava. Nei giorni precedenti l’operazione, Mitico il suo travestimento di Saddam: era as-
dell’onorificenza di Commendatore da parte si era preoccupato di mandare, per le strade del solutamente identico. Giacomo suo figlio, una
dell’on. Aldo Moro. paese, il bando che, ad ogni crocicchio, racco- volta mi ha mostrato due foto apparentemente
mandava con voce stentorea ai paesani di “chiu- identiche: una era del vero Saddam e l’altra di suo
dere le finestre e mettere dentro l’uccello”. padre travestito. Quando Saddam era ricercato
I suoi personaggi divertirono la buona società e non si sapeva dove fosse, quell’altro buontem-
borghese dei circoli cittadini negli anni settanta: pone di Ezio Ferrara (all’epoca direttore de La
una volta lo incontrai alla “Upim” di Bari in vi Diretta,) aveva fotografato Maurino alle Grotte
Sparano, reparto biancheria intima femminile, di S. Croce e lo aveva messo in copertina con lo
dove prendeva dai banconi reggiseno di ogni scoop ‘Ecco dove si nasconde Saddam!’.
misura e se li provava sulla testa. Le commesse Un altro personaggio mitico era il (falso) cardi-
ridevano senza ritegno, ma lui serio, mi spiegò nale Mons. Randazzo. Inutile specificare perché
che cercava un reggipetto le cui coppe gli cal- Maurino avesse scelto quel nome.
zassero bene sulla testa: doveva interpretare la Decine di personaggi popolavano il suo album
figura di un Cardinale e gli serviva la “scazzet- fotografico, ognuno interpretato alla perfezione,
ta”, da dipingere poi di porpora. Qualche anno con molta cura dei particolari e un’impronta
fa, è riuscito a coinvolgere anche me, nelle sue personale ben delineata. Sensibile osservatore e
trasformazioni: io ero il crociato che torna ago- cultore dell’arte fotografica, realizzava immagini
nizzante dalla Terra Santa, lui il religioso che mi di grande impatto emotivo.
somministrava l’estrema unzione. Tutto realisti- Maurino era anche un raccontatore formidabile.
co (il teatro di posa l’Ospedaletto dei Crociati di Qualsiasi fatto, anche apparentemente banale,
Molfetta), talmente realistico da strapparmi un raccontato da lui diventava un’esplosione di
evidente gesto di scongiuro. umorismo, con le giuste inflessioni di voce, le
A compendio di una carriera all’insegna di una imitazioni perfette, la gestualità calibrata da
interpretazione umorale dei prototipi umani, ha attore consumato.
voluto fare, con i suoi personaggi, un bellissimo Parlando della morte, diceva «Sacce ce me stà ad
calendario: splendide foto, tecnicamente per- aspttò…» e faceva due o tre nomi di vittime dei
fette, piglio sicuro, nonostante Maurino non sia suoi scherzi da ragazzino.
più di primo pelo, grande interprete da attore La ‘persona’ Maurino sapeva farsi voler bene
consumato (77 anni nel 2003, ndr). da tutti, ma ciò che lo ha reso unico è il ‘per-
sonaggio’ Maurino. Un ‘valore aggiunto’ alla
Maurino Pedone interpreta Mons. Randazzo
Ezio Ferrara biscegliesità.

21
un memorabile 17 Marzo
A Bisceglie grande partecipazione popolare per
le celebrazioni dell’Unità d’Italia
Vitantonia Liuzzi

DAL DISCORSO DEL GEN.


150° anniversario unità d'italia

SBLENDORIO
Il risorgimento italiano non nasce dalla fame e
dalla miseria, ma dalle idee. Sono le idee di nazioni
e di Patria, di indipendenza dallo straniero, di
libertà, di dignità, di sacrificio per il bene comune.
Per queste idee nel secolo scorso migliaia di giovani
hanno rinunciato a una tranquilla sicurezza ed

F
hanno scelto di accettare il rischio della prigione
esteggiamenti, inaugurazioni, cerimonie Facendosi largo tra la folla, che si è accalcata nel
e dell’esilio. Hanno scelto di accettare anche il
commemorative: questi gli eventi organizzati centro storico, il corteo prosegue verso Teatro Ga-
rischio di perdere la vita e quello, ancor più grave,
nella giornata di giovedì 17 Marzo nei Comu- ribaldi, dove, in onore dell’Eroe dei Due Mondi,
di toglierla ad altri. Tupputi è stato uno di questi,
ni di tutta Italia per celebrare i 150 anni di Unità viene ripetuto lo stesso rituale commemorativo.
un precursore dell’unità d’Italia e degli ideali
Nazionale.
di libertà e di indipendenza. Di fronte a questa
Anche Bisceglie ha aderito all’iniziativa. Per l’occa- Dopo la deposizione delle corone di alloro presso
luminosa figura di soldato, senza macchia e senza
sione l’Amministrazione Comunale ha invitato tutta il monumento “G.Mazzini” in via Vittorio Ema-
paura, a questo grande figlio della città di Bisceglie
la cittadinanza a prendere parte alle manifestazioni nuele II e il monumento “Ai Caduti” in Piazza
io mi inchino, con l'auspicio che il suo ricordo
indette nei giorni 17 e 19 Marzo. Vittorio Emanuele II, ci si appresta a raggiungere
possa guidare le nuove generazioni lungo il difficile
In particolare, in programma nella mattina del 17: l’ultima tappa: il Parco in via G. Bovio.
cammino della lealtà, della rettitudine e dell'amor
l’inaugurazione delle targhe commemorative in
di patria (...).
onore di Ottavio Tupputi e Giuseppe Garibaldi; l’in- Nubi di gente diretta al parco precedono l’ar-
La figura più amata e popolare del nostro
titolazione del Parco sito in Via G. Bovio, in “Parco rivo delle autorità civili e politiche. Attorniato
Risorgimento è Garibaldi, spiritualmente presente
Unità d’Italia”, nonché la consegna del medesimo dalla folla, immortalato dai fotografi, ripreso dai
in mezzo a noi con l’associazione patriottica
ai soci dell’Associazione di Mutuo Soccorso “Roma cameraman delle TV locali, il Primo Cittadino
“ROMA INTANGIBIE” che si è assunta il
intangibile”. solleva per la quarta volta, in questa giornata
compito di custodire questo pregevole parco
Senza precedenti la partecipazione dei biscegliesi, di celebrazioni solenni, il Tricolore, scoprendo
cittadino (...).
che si sono riversati a migliaia nelle strade della l’ultima targa. Il taglio del nastro autorizza
Dopo l’incontro di Teano, Garibaldi si ritira in
città. ufficialmente l’ingresso nel parco ora intitolato
esilio, non porta con sé l’oro dei Borboni, i quadri
“Parco Unità d’Italia”.
di Caravaggio, i gioielli della corona, ma qualche
La cerimonia dell’alzabandiera precede il mo-
centinaio di lire racimolate a sua insaputa da un
È la mattina del 17 Marzo. mento forse più patriottico della mattinata: ac-
luogotenente, un sacco di sementi per il podere
In Via Trento, sotto la finestra del Palazzo Co- compagnate dalla banda dell’Esercito, si levano
di Caprera e uno scatolone di merluzzo secco.
munale, si radunano alunni, accompagnati da in coro le voci dei biscegliesi unite dalle note
Con questo gesto Garibaldi personifica l’eroe
genitori e insegnanti; studenti e docenti delle dell’Inno Nazionale.
disinteressato, che combatte per un ideale e per
scuole medie inferiori e superiori; esponenti Dopo un breve intervento, il Sindaco cede la
il bene comune di un intero popolo, e per questo
delle Associazioni d’Armi, culturali, ricreative e parola al Gen. Sblendorio, che saluta e ringrazia
comportamento nobile e distaccato dalle umane
di volontariato; rappresentanti militari dell’Eser- le famiglie De Cicco e De Trizio per il sacrificio e
ambizioni conquistò la stima, l’ammirazione e la
cito, della Marina, dell’Aeronautica, dell’Arma l’esempio dei loro figli che hanno perso la vita in
simpatia di generatori di italiani. Non c’è città o
dei Carabinieri e del Corpo della Guardia di nome degli ideali di Pace e Libertà. Ricorda tutti
paese in tutta Italia che non abbia una lapide, un
Finanza. L’Amministrazione Comunale è al coloro che hanno combattuto per l’unificazione
busto o un monumento dell’eroe. A Bisceglie, a
completo, capeggiata dal Sindaco F. Spina e dal nazionale, in particolare i garibaldini pugliesi e
Garibaldi è stato dedicato addirittura un teatro.
vicesindaco, senatore F. Amoruso. Ci sono anche il loro comandante Giuseppe Garibaldi, primo
il presidente della Provincia B.A.T. F.Ventola e il Generale dell’Esercito italiano. «L’Esercito è stato
prefetto B.A.T. C.Sessa. il filo di ferro che ha cucito l’Italia scriveva lo storico
Tutti si uniscono in un lungo corteo che parte da L. Settembrini ma non solo, anche il filo d’inchiostro
Via Trento, percorre Via Frisari e si arresta, per che, obbligando all’alfabetizzazione i suoi soldati, ha pali, cartelli con la trascrizione degli articoli della
la sua prima tappa, in Via Cardinale Dell’Olio, ai contribuito all’unificazione linguistica del Popolo Costituzione Italiana selezionati dai giovani soci
piedi di Palazzo Tupputi. Italiano». del club.
Le associazioni A.D.I.S.C.O. (Associazione Do-
Al Sindaco l’onore di svelare le due targhe in natrici Italiane Sangue Cordone Ombelicale) e Sorpreso dalla straordinaria e inattesa partecipa-
memoria di Ottavio Tupputi, affisse a piano Rotaract, in occasione delle celebrazioni indette zione popolare, il sindaco rivolge i primi ringra-
terra. Sulla prima si trovano incise le parole di per i festeggiamenti dell’Unità d’Italia, si fanno ziamenti a tutti i biscegliesi che hanno preso parte
M. R. Imbriani, sulla seconda si leggono i versi promotrici di due importanti iniziative patroci- alla manifestazione, per poi salutare le autorità
di Pascoli dedicati al nostro illustre concittadino. nate dal Comune. A illustrarle la prof.ssa Anita civili, politiche e militari, intervenute.
Alla lettura delle epigrafi segue la benedizione di Pesce, Presidente del Rotary Club Bisceglie. La parola chiave del discorso di commiato del
Don F. Lorusso. Per l’occasione, il Comandante Pensando al “corredo” dei futuri cittadini, Primo Cittadino è coesione, sociale e istituzionale,
Del Comando Militare Esercito “Puglia” Generale l’A.D.I.S.C.O. promuove la pubblicazione di indispensabile per lasciarci guidare dai principi
B. Emanuele Sblendorio pronuncia un discorso fascicoli riportanti i principali articoli della Costi- della nostra Costituzione verso un futuro di pace
encomiastico in onore del Gen. O. Tupputi, pre- tuzione Italiana preceduti dalle parole dell’Inno e legalità.
cursore del Risorgimento, lodandone l’ingegno Nazionale e dalla storia del Tricolore. In consegna A chiudere la manifestazione gli Inni Risorgimen-
politico e le doti militari. Interviene in chiusura, a tutti i genitori dei bambini nati nel 2011. tali eseguiti dalla Banda della Brigata Corazzata
per i ringraziamenti, Pietro De Luca Tupputi Firmata Rotaract ed Interact la proposta di col- Pinerolo. Dirige il m° maresciallo capo C. Resta.
Schinosa, Marchese di Roseto, discendente dei locare, a seconda della pertinenza, nei pressi di Sulle note del Nabucco di Verdi, la folla, lenta-
Tupputi. scuole, centri ricreativi, vie e monumenti princi- mente, si dirada.

22
ANCHE L’ITALIANO HA FATTO L’ITALIA
Costantino Foschini racconta la storia della Fabrizio Rigante

lingua italiana al liceo “Da Vinci” Guarda il video sul


nostro blog

I
l clou del 150°anniversario dell’Unità d’Italia inno in lombardo-veneto. In dialetto, diremmo noi, ma della letteratura e con i grandi film americani
si è ormai celebrato, ma ancora si organizzano allora era considerata una lingua». oppure con il teatro, talvolta dialettale, in prima
eventi per ricordare come si è costruita la La lingua che già prima del 1861 aveva unito gli serata. «Il Sessantotto è arrivato perché i programmi
nostra patria. italiani era la lingua della lirica, la lingua di Ver- erano molto più avanti della comunicazione istitu-
Uno degli appuntamenti più significativi tra quel- di, di Rossini, di Bellini. Fondamentale era stato zionale giornalistica. Oggi è tutto il contrario, noi
li extra-istituzionali, quello del 22 Marzo, quando anche un libro di Pellegrino Artusi, La scienza giornalisti siamo ancora un presidio di lingua italiana
i ragazzi del liceo “da Vinci” hanno assistito a della cucina e l’arte del mangiar bene, che aveva e di correttezza. È la programmazione a essere crollata:
una lectio magistralis del noto giornalista del TG unificato le ricette e i termini della cucina italiana, non ci sono più il teatro in prima serata o quei grandi
regionale RAI Costantino Foschini, sulla lingua più divisi che mai. programmi di varietà. È la programmazione dei reality

150° anniversario unità d'italia


nell’Italia unita. Foschini ha percorso in lungo e Anche la televisione ha contribuito alla costruzio- e del linguaggio che è tornata a un grado zero di comu-
in largo la storia della nostra lingua, ricordando ne dell’italiano. Mike Bongiorno, in quanto ameri- nicazione. La maggioranza dei programmi non stimola
come nel Paese post-unitario fosse importante cano, padroneggiava un linguaggio scolastico, un minimamente un discorso linguistico. Attraverso la
formare, prima ancora che l’Italia e gli italiani, italiano basic. «Una lingua sicuramente bassa, che lingua noi ragioniamo: il linguaggio è pensiero».
l’italiano. «Abbiamo rischiato - ha detto Foschini però è riuscita a dare un sostrato di vocaboli comune A conclusione del discorso di Foschini è stato
- che l’inno nazionale fosse un inno in dialetto lom- a tutti gli italiani». La televisione, però, univa gli intavolato un dibattito sulla lingua a cui sono
bardo bergamasco, perché l’unico inno che insidiava italiani non solo con i programmi televisivi ma intervenuti l’on. Giovanni Bruni e Zaccaria Gallo,
fin dall’inizio la popolarità di Fratelli d’Italia era un anche con gli sceneggiati tratti dai capolavori personaggi di spicco della cultura locale.

IL RISORGIMENTO IN PERIFERIA
Lions, promotori del convegno sull’Unità d’Italia vista con gli occhi del Sud

12
Marzo 2011, Auditorium Santa Croce: in occasione del 150° e all’Unità d’Italia? Se- Sciuti), secondo la Di Liddo, hanno reinterpre-
anniversario dell’Unità d’Italia, Lions club Bisceglie, Spazio condo il prof. Macina, in tato la realtà storica di quegli anni preferendo
Libero e Istituto per la storia del Risorgimento Italiano – comitato Puglia non vi fu grande una commossa rappresentazione dell'adesione
di Bari parlano, per un'intera giornata, de “Il Risorgimento in periferia”. giubilo per gli eventi ri- popolare a una alla celebrazione più tradizionale
L’evento, realizzato in collaborazione con ass. G.B. Ferrara, Pro Loco e ass. sorgimentali. Un esempio e retorica. I vari artisti, con linguaggi diversi,
Borgo Antico Bisceglie e patrocinato dal Comune, è stato coordinato dal su tutti quello di Bari, che hanno ritratto le battaglie spostando l'attenzione
prof. Giuseppe Poli. Riportiamo brevi sintesi di alcuni interventi. rifiutò di divenire sede dagli aspetti militari e celebrativi a quelli ideali e
del Governo Provvisorio. popolari. L’arte diventò il canale privilegiato per
La responsabilità della la circolazione del dissenso e della ribellione. Per
L’UNIFICAZIONE AMMINISTRATIVA nostra classe dirigente, che non ha colto con richiamare agli ideali, gli artisti si affidano alla
E TRIBUTARIA - prof. Gianfranco Liberati, slancio positivo le occasioni di quel momento rappresentazione del passato o a quella di fatti
Università di Bari storico, rimanendo ripiegata su se stessa e sui contemporanei, sempre con l’intento di incitare
propri interessi, si è rivelata causa prima della il popolo a liberarsi dei nemici.
Il 17 Marzo 1861, con la coesione di 20 regioni Questione Meridionale. Questione che non è
spartite nei sei Stati dominanti sul territorio, ancora stata risolta. UN’ENIGMATICA FIGURA DI
l’Italia ha acquisito un sistema amministrativo COSPIRATORE TRA NIZZA E LA PUGLIA:
e tributario cautelativo dei propri interessi legit- IL CROLLO DELL’ASSOLUTISMO LA VICENDA DI HENRY SAPPIA - dott.
timi e diritti soggettivi. Il prof. Liberati, docente BORBONICO NELLE PROVINCE PUGLIESI Francesco Quarto, Ist. per la storia del Risorgimento
di Storia del Diritto italiano, presso la facoltà di - avv. José Mottola, Ist. per la storia del Risorgimento
Giurisprudenza dell’Università degli studi di Oggetto della lectio l’incredibile avventura di
Bari, è partito di qui per tracciare il percorso a Appassionata relazione quella dell’ avvocato Enrico Teodoro De Simone (alias Enrico Sappia),
tappe che ha portato al decentramento istituzio- Mottola, che ha messo in risalto come nel Ri- storico e giornalista italiano, fondatore della ri-
nale dell’odierno Stato di diritto: dallo sviluppo sorgimento le popolazioni meridionali abbiano vista Nice Historique e dell’Académia Nissarda,
dell’attività burocratica alla formazione della leg- conquistato gli onori della cronaca internaziona- figura controversa vissuta tra il 1833 e il 1906. La
ge Ricasoli sull'unificazione amministrativa del le per eroismo. Tanto che Hegel scrisse: «la mar- ricostruzione biografica di questo personaggio
Regno d'Italia, fino alle ultime leggi del settore, cia di Garibaldi era una delle più stupefacenti ambivalente, che fu agente di Mazzini e sottuf-
fra cui la riforma del procedimento amministra- imprese del secolo». L’avvocato ha poi aggiunto, ficiale dell’esercito piemontese, esule a Malta e a
tivo in ambito civile. Un discorso a parte è stato apostrofando coloro che ancora sventolano ban- Londra, cospiratore contro la vita di Napoleone,
affrontato circa la legislazione tributaria, la cui diere col giglio bianco, che lo stato d’ignoranza è stata piuttosto faticosa, poiché la sua bizzarra
prima riforma risale al 1215, con l’approvazione in cui versava il Sud e la corruzione morale personalità amò trincerarsi dietro numerosi
della Magna Charta libertatis, che impose la sepa- dell’amministrazione borbonica hanno favorito pseudonimi. La recente scoperta, sopratutto in
razione delle imposte dalle tasse e dai contributi. il suo stesso collasso. Abruzzo, di documenti ignorati fino ad oggi, ha
L’avvento dell’Unità Nazionale e l’unificazione permesso di fare luce sugli aspetti sconosciuti
tributaria, secondo il prof. Liberati, avrebbero IL RISORGIMENTO E I PITTORI PUGLIESI della sua straordinaria vicenda. Detestando l’ipo-
portato ad una diseguale ripartizione delle risorse - dott.ssa Isabella Di Liddo, Università di Bari crisia, contraddistinse il suo stile con una violenta
fra Nord e Sud, in ragione della scarsa capacità indignazione, cosa che forse spiega l’oblio nel
contributiva del Mezzogiorno. Causa, anche Interessante l’intervento della dott.ssa Isabella Di quale sono cadute la sua opera e le sue lotte.
questa, della nascita del brigantaggio. Liddo, che ha illustrato, attraverso alcuni prota- Tra i suoi scritti: Mazzini, Histoire des conspira-
gonisti della pittura risorgimentale, come l’arte tions mazziniennes, firmato Ermenegildo Simoni,
LA TERRA DI BARI FRA SPINTE abbia rappresentato gli eventi che portarono alla Nizza contemporanea, firmato Enrico Sappia di
INSURREZIONALI E TENDENZE conquista dell'indipendenza e dell'unità naziona- Toetto e Storia della città di Bitonto, firmato E. T.
CONSERVATRICI NEL 1860 - prof. Raffaele le. I protagonisti della pittura italiana e pugliese De Simone.
Macina, Ist. per la storia del Risorgimento (Saverio Altamura, Mosé Bianchi, l’avanguardia Silvia La Franceschina
macchiaiola toscana e Giovanni Fattori, la scuola Bartolomeo Pasquale
Quale fu la reazione della Puglia al Risorgimento napoletana e Michele Cammarano o Giuseppe Roberta Monopoli

23
L'arte per un'Italia unità le iniziative per
fra libertà e retorica il 150° in pillole
Serena Ferrara Serena Ferrara - Grazia Pia Attolini

Una mostra di Spazio Libero a Bisceglie •Il Presidio del Libro di Bisceglie
incontra nel Teatro del Liceo “da

S
Vinci” il giornalista Rai Costantino
iamo verdi di invidia o di speranza? triottici” per eccellenza, Stati Uniti e Francia Foschini (22 Marzo), con una lezione
Bianchi di fede o lividezza? su tutti. su “La lingua dell’Unità d’Italia”, Bianca
Rossi di passione o di rabbia? L’Italia non ha 150 anni. L'ho detto pre- Tragni con una lectio magistralis dal
A 150 dalla conquista del vessillo che ci ha sentando la mostra Sabato 12 Marzo e non
150° anniversario unità d'italia

tema “Le donne dell’Unità” (24 Marzo)


reso nazione, è lecito chiedersi cosa signifi- sapevo che 4 giorni dopo avrebbe usato e Raffaele Nigro con una conversazione su “Briganti,
chi oggi tricolore. miti e lestofanti” (28 Marzo). L’iniziativa si completa con
Ho presenziato alla un invito extracurriculare rivolto a docenti, alunni e
mostra organizzata insegnanti a “raccontare l’Unità d’Italia” con incontri,
dall’associazione dibattiti, visioni di film e presentazioni di libri.
culturale Spazio
Libero presso l’ex
monastero S. Croce • 500 bandiere consegnate alle famiglie biscegliesi dal
dal 12 al 20 Mar- Partito Democratico. L’iniziativa, che porta la firma del
zo. E quel che ho capogruppo consiliare del Partito democratico Bartolo
visto la dice lunga Cozzoli e dell’on. Francesco Boccia, ha avuto lo scopo
su come gli italia- di rinsaldare il sentimento unitario. Ad accompagnare
ni del Sud vedano la bandiera anche un comunicato sul valore simbolico
l’Italia unita dopo del tricolore e un invito ad esporla in occasione dei
150 anni. festeggiamenti dei 150 anni dalla nascita dell'Italia.
Eloquente, soprat-
tutto, l’opera che • La Pro Loco UNPLI di Bisceglie, ha offerto a tutta
la giuria ha scelto la cittadinanza un servizio di visita guidata gratuita
di premiare: l’Italia, avvolta in una unica le mie stesse parole il Premier Berlusconi, del Centro Storico e tra le vie della “Bisceglie ai Tempi
matassa di fili, che si fa banchetto ed offre come riporta il quotidiano Libero in un dell'Unità d'Italia”. Alle passeggiate culturali del 17 Marzo
in un piatto l’Eroe dei due Mondi. Sot- articolo apparso lo scorso 16 Marzo sul sito ha fatto seguito l’iniziativa di Domenica 20 Marzo (una
totitolo: “non sputiamo nel piatto in cui web libero-news.it : «L’Italia – dice il primo biciclettata per la Bisceglie del secondo ‘800) realizzata in
mangiamo”. ministro, con parole che credo da tutti con- collaborazione con il gruppo Biciliae.
Un applauso ad Antonia Bufi, la giovane divisibili – è frutto di una civiltà millenaria e di
artista biscegliese che ha ideato questa in- una tradizione senza paragoni, che in gran parte
stallazione per comunicare la sua polemica affonda le proprie radici nella storia della civiltà
• Per rendere speciale la lunga notte tricolore a cavallo
tra il 16 ed 17 Marzo 2011, il Rotaract club Bisceglie ha
idea di Italia. cristiana. Siamo nazione, popolo, comunità
immaginato, in collaborazione con il wine bar Rosso
Brava, perché ha saputo cogliere gli umori culturale e spirituale italiana prima ancora della
Cardinale, un cin-cin collettivo in onore dello Stivale.
di una nazione sbiadita, anche e soprattutto conquista dell’unità dello Stato italiano. Sono
Centinaia i partecipanti al party "Orgoglio Tricolore":
politici. queste storie diverse, questa pluralità e questa
sul petto di tutti spillette a tema e, allo scoccare
Ai leghisti che non cantano l’inno nazionale, ricchezza incredibile di identità- sottolinea
della mezzanotte, tricolori alzati e inno nazionale a
né lo vogliono ascoltare, ai vari Maroni e Berlusconi - che hanno prodotto il patrimonio
squarciagola.
Speroni (capodelegazione della Lega Nord culturale e artistico per cui siamo ammirati nel
all’EuroParlamento) che si vergognano del mondo, e che hanno reso grande l’Italia».
tricolore, cosa altro si può dire? E dunque, che il filo che avvolge la Penisola, • La Biblioteca Don Michele Cafagna ha pensato di
Cosa rispondere a chi afferma: "L’unità che le garze che tengono insieme il tricolore utilizzare Facebook. Come? Indicendo una rassegna
d’Italia non è un evento da festeggiare", anzi e i nostri (veri o presunti) ideali, ci servano bibliografica virtuale a cui possono accedere tutti gli
"sarebbe stato meglio se non ci fosse stata da promemoria per il futuro: siamo una “amici” del web. Attraverso la pagina Facebook della
perchè così la Padania sarebbe più ricca", Nazione e comportiamoci da tale. Che il biblioteca è possibile visualizzare copertine dei volumi e
ma poi si sente nazionale quando si tratta di passato, fatto di tradizioni ed esperienze tutte le informazioni di base, titolo autore e una piccola
condividere presidenze di banche, direzioni comuni oppure di divisioni e lotte intestine, recensione. Tra i 23 libri a tema non poteva mancare
di enti ed altre italianissime poltrone? a seconda dei punti di vista, “Cuore” di Edmondo De Amicis, strumento di diffusione
Se l’Italia, come ha spiegato Dino Cosmai ci insegni almeno almeno tra i più giovani di quell’idea di Patria che ancora oggi
nella sua trasparente installazione, è in real- una cosa: l'Italia unita necessita di essere divulgata, diffondendo l' unità degli
tà un insieme di isole pressappoco regionali, la dobbiamo costruire di Italiani al di là delle classi sociali e della provenienza ge-
è altrettanto vero, come spiega in una tela giorno in giorno, senza re- ografica, il senso della disciplina e lo spirito di sacrificio
Mariablu Scaringella che l’Italia piace a tutti torica, con buona volontà per il bene comune. Da accanita femminista quale sono,
quando si tratta di mangiare. e pazienza. vi segnalo i due libri che focalizzano l’attenzione sulle
“Ma ora basta!” chiosa la nostra protagoniste del Risorgimento: “Italiane. Il lato segreto
artista. del Risorgimento” di Spinosa Antonio e “Donne e amori
E lo vorremmo dire anche noi, del Risorgimento” di Drago Antonietta.
ricucendo, come Cecilia Sca-
ringella ha fatto nella sua elo-
• Interact Bisceglie in colaborazione con Rotary e Rota-
quente tela, questo tricolore
ract, divulga la legge fondamentale dello Stato italiano,
per le generazioni presenti
installando cartelli contenenti articoli della Costituzione
e quelle future. Affinché la
nei pressi dei principali monumenti e istituzioni cittadi-
bandiera torni ad essere un
ni. I 15 cartelli realizzati dai ragazzi dell’Interact sono
simbolo di speranza, fede,
stati affissi presso il monumento ai Caduti, la Villa Co-
passione. E soprattutto orgo-
munale, il Parco Unità d’Italia, il monumento a Giuseppe
glio. Quello di essere italiani,
Mazzini, il monumento a Giuseppe Di Vittorio, l’ospe-
con una storia nazionale fatta
dale civile Vittorio Emanuele II, i tre istituti superiori e
anche di sangue, ma non di certo
le tre scuole medie inferiori della città.
peggiore di quella degli stati “pa-

24
Passeggiata Risorgimentale Serena Ferrara

Un percorso virtuale per celebrare l’Unità d’Italia


Ispirato all’iniziativa in bicicletta “Bisceglie ai tempi dell’Unità d’Italia” (Domenica 20 Marzo - a cura di Biciliæ e Pro Loco UNPLI)

La grandiosa opera pub- ACQUA BENE COMUNE


blica realizzata dall’allora
La rapida urbanizzazione della città comportò
amministrazione guidata
il ripensamento del sistema idrico, sviluppatosi
da Giuseppe Monterisi
a raggiera a partire dal centro storico: negli anni
(tre ordini di palchi e 200
dell’unificazione della penisola, si ampliò la Ci-
posti in platea) necessita-
sterna Bufis, si ristrutturarono le vasche pubbliche
va però di visibilità. Moti-
esistenti e si posero le basi alla costruzione della
vo per cui fu deliberata la
grande cisterna di via La Marina, realizzata nel
demolizione del bastione

150° anniversario unità d'italia


1887. Una curiosità: durante gli scavi di quest’ul-
della Polveriera.
tima fu scoperta una fonte, che venne chiusa nello
stesso pozzo.
UN FISCHIO DI TRENO
CHE TUTTO CAMBIò
VITA DI CITTà

Immaginiamo di planare con la mente sulla Bisceglie La Bisceglie dell’epoca era dunque tutto un E’ bello pensare alla città degli anni ’60-’70 dell’800
del 1861. Operazione non troppo difficile, visto che cantiere. Da una parte i lavori attorno alla piazza e al suo clima effervescente di espansione. Non
l’allora Palazzuolo assomigliava per povertà di orna- centrale (che compresero anche la costruzione sappiamo se ci sarebbe piaciuto altrettanto vi-
menti e dimensioni ad una pista di atterraggio. della torre dell’orologio, nei pressi del Calvario vere da cittadini la Bisceglie dell’epoca: il borgo,
Come appariva la città ai primi “italiani uniti”? eretto tre anni prima dell’Unità d’Italia), dall’altra dopo di 126 anni di dominio borbonico, appariva
La vecchia Vigiliae era stata snaturata nel corso del l’espansione lungo via S. Martino, l’attuale Via estremamente provinciale, visto che le politiche
Regno Borbonico, per semplici esigenze di spazio. De Gasperi. Resa carrabile già nel 1840, via S. borboniche tendevano a privilegiare i possidenti,
La popolazione era cresciuta notevolmente (nel 1861 Martino divenne la via di rappresentanza della trascurando l’educazione e la civilizzazione delle
contava 19.239 residenti) e non era contenibile nelle città allorquando fu tagliata dalla ferrovia, già masse. Basti pensare che, per una legge stabilita dai
vecchie mura aragonesi, più volte oggetto di sfonda- progettata dai Borboni ma realizzata solo tra il francesi di Napoleone e poi adottata dai regnanti di
menti nella prima metà del XIX secolo. 1864 e il 1865. Napoli, gli amministratori del Comune dovevano
La strada ferrata, accolta come attestazione uffi- avere rendita superiore ai 130 ducati e gli elettori
L’EMERGENZA OCCUPAZIONALE: ciale della vocazione al commercio di Bisceglie, degli amministratori (decurioni) erano sorteggiati
I LAVORI PUBBLICI avrebbe condizionato tutta la futura dinamica tra chi aveva almeno 96 ducati di rendita.
urbana della città, vincolando anche la realizza- Scarsa democrazia a parte, la vocazione della Bisce-
Per attenuare la crisi occupazionale che atta- glie di allora era di certo più agricola e commerciale
zione del Rettifilo (oggi via Aldo Moro), avvenuta
nagliò le popolazioni meridionali all’indomani (si esportavano vino, olio, mandorle, frutta secca,
solo 50 anni dopo.
dell’unità, a Bisceglie, come in tutti i maggiori spirito cera…) di quanto non lo sia oggi. E per
centri della Provincia, su sollecitazione del capire a quanto ammontassero i proletari, si pensi
LAVORI ANCHE AL PORTO
Governo Centrale si diede il via ad una serie che fu proprio allora che a Bisceglie nacque la glo-
di lavori pubblici: Camposanto (1863) Torre Nonostante tutti i lavori in corso, l’espansione
riosa Società Operaia di Mutuo Soccorso “Roma
dell’orologio a S. Lorenzo (1863), strade comu- urbana era fortemente vincolata dalla presenza di
Intangibile” (1863), che oggi non a caso trova sede
nali... Nel 1864 il Comune deliberò l’abbattimento lame torrentizie, motivo per cui il quartiere nato
nel “Parco Unità d’Italia”.
del bastione di Porta Zappino, situato nei pressi attorno al futuro Rettifilo fu l’unico concepito a
Poca istruzione, anche se già erano attivo un gin-
dell’odierno Teatro Garibaldi. maglia ortogonale.
nasio, una scuola primaria pubblica e tante scuole
Il borgo antico si apriva, adesso, senza soluzione Stessa cosa non era pensabile in un altro dei
private, ma tanto più fervore cattolico di oggi. A
di continuità alla città nuova in espansione. quartieri nascenti, il rione Misericordia, situato nel
Bisceglie non mancava poi molto, eccetto l’igiene:
Ma quali erano le aree extra muros già esistenti in pieno centro di Lama S. Martino e vincolato dalla
c’era il palazzo della Prefettura, la caserma della
epoca immediatamente post-unitaria? presenza a macchia di edifici preesistenti.
gendarmeria e la polizia (la Residenza), c’erano
Al contrario della maggioranza degli abitati della Proseguendo lungo il greto del torrente (oggi via
carceri, servizi postali, osterie e perfino una caf-
Terra di Bari, già dalla metà del ‘700 a Bisceglie Porto), in una passeggiata post-unitaria avremmo
fetteria. Il popolo sapeva divertirsi (i nostri fuochi
era nato un piccolo borgo di formazione spon- osservato ancora pontili, carriole e carrucole.
d’artificio erano noti fin d’allora), anche giocando
tanea tra la via vecchia per Corato (oggi via S. Anche presso il bacino portuale erano in corso
d’azzardo: nelle bische era in voga la “zecchinet-
Lorenzo) e la Lama dei Cappuccini. Borgo che lavori importanti: per la sistemazione della stra-
ta”. I biscegliesi erano persone semplici, abituati
si concentrava attorno ad un’area pubblica nota da e della banchina, per il prolungamento dello
all’obbedienza e non al comando (anche se seppero
come “Palazzuolo”. scaricatoio e per lo sfangamento del porto. Dopo
scegliere liberamente la via dell’Italia unita nel
l’unità d’Italia, grazie alle opere di adeguamen-
plebiscito del 1860).
QUEL DEFORME PALAZZUOLO to, il traffico portuale locale diventò uno dei più
Vivevano tranquilli la loro vita, che non sappiamo
elevati in provincia per le navi a vapore.
L’attuale piazza Vittorio Emanuele, dunque, esi- quanto fosse migliore o peggiore della nostra.
steva già, anche se la configurazione dell’epoca
SI POTè “MANDARE QUALCUNO
era del tutto irregolare.
AL CAMPOSANTO”
Il vasto largo, che allora inglobava anche le attuali
P.za Margherita e P.za S. Francesco, si trovava A parte è la vicenda del cimitero
su un terreno edificabile donato nel 1478 dal re comunale, benedetto solo nel 1863
Ferdinando I D’Aragona al Comune. Terreno su dopo quasi un ventennio di lavori.
cui il Conte Francesco II Del Balzo aveva fatto L’opera si era resa indispensabile
costruire, per i francescani, il convento della dopo l’epidemia di colera che colpì
chiesa di S. Lorenzo. Tutto intorno a questa piazza Bisceglie nel 1836-37, costringendo
spontanea, nasceva una serie di fabbricati ad uso a seppellire i cadaveri in una necro-
abitativo, che avrebbero poi contribuito a dare for- poli provvisoria allestita in un antico
ma al Palazzuolo (si veda quelli che si affacciano trappeto sotterraneo in zona Lama di
su Piazza Margherita, risalenti al 1875 e quelli di Macina. Un luogo che ancora oggi, a
Piazza Mercato, risalenti al 1880). detta di chi lo ha visitato, susciterebbe
Venne così a crearsi l’attuale piazza Margherita, impressione: vi sprofondano aratri e si
su cui era già stato costruito, tra 1863 e 1864, il intravedono ancora gli scheletri delle
Teatro Garibaldi, in sostituzione del vecchio teatro vittime dell’epidemia. foto per gentile concessione del Centro Studi Biscegliese
di Porta Zappino (abbattuto nel 1861). www.centrostudibiscegliese.it

25
Bisceglie nella storia d'italia Serena Ferrara

Un libro del dott. Fontana racconta il triennio '43-'46 a Bisceglie

E
ra il 25 Luglio 1943 quando Benito Fontana, segna il vero momento
Mussolini cadde. “Ma si è fatto male?” di rottura di questo triennio di
si chiesero i biscegliesi, ingenui dice storia locale: in questa data l’Ita-
Tommaso Fontana, ma io aggiungerei ignavi lia guidata da Badoglio diventa
o meglio passivi di fronte alla sconfitta come terreno di battaglia tra truppe
alla vittoria. L’autore di “Bisceglie nella storia tedesche ed alleate. Insomma,
d’Italia - storia della città dalla caduta del “la guerra continua”. «Si fece
fascismo alle prime elezioni comunali” forse non una scelta, nei fatti obbligata, ma
sa di un episodio che vorremmo ricordare. programmata malamente – scrive
A Bisceglie non erano pochi gli aderenti al il dott. Fontana – con improvvi-
fascismo, quelli che ci avevano creduto o aveva sazione e superficialità, ed attua-
150° anniversario unità d'italia

fatto finta di credere al regime. Ma quando il ta, se possibile ancor peggio. L’8
fascismo crollò un’ondata di antifascismo si Settembre l’autorità dello Stato
sollevò anche tra i frequentatori del PNF di sembrò venir meno di colpo in un
Piazza Vittorio Emanuele. Giovanni Battista solo momento».
Ferrara, che fascista non era mai stato, ebbe I tedeschi presenti a Bisceglie
allora un moto di pubblica indignazione in quella fatidica data vivevano
(tradotto in articoli pubblicati sui giornali locali) nella stessa indecisione della po-
che gli costò ben caro. Denunciato per apologia polazione locale: abbandonare
del regime, finì in manette insieme a Lobosco e subito la zona, come era stato Sabato 19 Marzo in occasione del 150° anniversario
Di Franco il Giovedì Santo del ‘45. Fu condotto loro ordinato, avrebbe signifi- dell'Unità d'Italia il libro è stato presentato alla cittadinanza
presso le carceri di Bari; vi restò otto giorni e cato separarsi de finitamente nel teatro Garibaldi.
fu poi liberato per intercessione di sua moglie da oltre 20 depositi di approv- Il dott. Fontana ha commentato il suo lavoro presentando
Rosaria, che chiarì il malinteso in un incontro vigionamenti dislocati nelle una collezione di fotografie pubblicate nel volume stesso.
diretto con Vincenzo Calace. varie zone della città. Prima di Sono intervenuti alla manifestazione il sindaco Francesco
Questo episodio ci spiega che i biscegliesi lasciare Bisceglie ne svuotarono Spina, il Generale di Squadra Aerea, Pasquale Preziosa,
si muovevano al vento come banderuole, perciò sette, distribuendo parte Comandante della III Regione Aerea, originario di
motivo per cui non rappresentarono una dei viveri alla popolazione, con Bisceglie e il giornalista Francesco Rossi. Ad allietare la
grande minaccia né per gli americani, né per i cui tutto sommato «avevano serata la cantante biscegliese, Veronica Sinigaglia, che ha
tedeschi. intrattenuto discreti, ma buoni eseguito canzoni del tempo, accompagnate al pianoforte
Ma veniamo al libro che il dott. Fontana e il rapporti». Altri ne bruciarono, dal musicista biscegliese, Mauro Dell'Olio. Tra i brani
Comune di Bisceglie hanno gratuitamente altri ne furono semplicemente più apprezzati Lilì Marlene (canzone tedesca, tradotta in
di s t r i b u i t o a l l a c i t t à i n o c c a s i o n e d e l dismessi. E così il 9 Settembre innumerevoli lingue e famosa in tutto il mondo durante la
150°anniversario dell’Unità d’Italia. L’opera, «iniziò – da parte dei biscegliesi - un seconda guerra mondiale) e Una strada nel bosco canzone
presentata il 19 Marzo al pubblico del Teatro saccheggio senza freni. Rotolavano che veniva trasmessa alla radio ed interrotta per annunciare
Garibaldi a suggello delle celebrazioni dei per la strada ruote di formaggio, l'armistizio.
trenta lustri della Nazione, è l’ennesima perla scatolette di carne proveniente Brani dell’opera sono stati letti da Angela Valentino.
di un Centro Studi Biscegliese che ambisce a dall’Argentina, biscotti salati, pro-
pubblicare per intero gli annali della città. babilmente destinati alle truppe in di case e l’edilizia in genere, le attività di estrazione
Vi si ritrovano tutti i numeri e i nomi di chi Africa, sigari, caramelle, liquori, minestrone ed ogni da cava e la produzione di calce (…). Resisteva
visse prima l’occupazione delle truppe alleate, genere di vettovaglie. La paura c’era, ma la fame era l’agricoltura e la pesca». La città era sporca e
poi l’attacco dei tedeschi, arricchiti da aneddoti più forte». povera, tanti vivevano in condizioni inumane
e da un repertorio fotografico come sempre (La stessa fame avrebbe dato luogo proprio in nei “sottani”e le malattie erano all’ordine del
eccezionale. quegli anni - dal ’43 al ’46 - alla nascita della giorno. Di guerra si parlava ancora in tutte le
Non il 25 Luglio ma l’8 Settembre del ’43, ben “striscia”, organizzazione di circa 400 adepti case, perché erano tanti i biscegliesi arruolati.
lo evidenziano le parole e le immagini del dott. dedita all’assalto dei treni dei militari alleati). Ma le cose stavano cambiando: ben presto la
Le truppe naziste tornarono a Bisceglie il 14 città, confortata dall’arrivo della penicillina e
Settembre per recuperare materiale e vettovaglie dalla frequente organizzazione di feste musicali,
abbandonati, ma non vi trovarono nulla: persino partite di calcio e intrattenimenti da parte degli
i servizi igienici e il contatore della luce erano alleati, si sarebbe faticosamente risollevata.
stati sottratti dai depositi. Vissero in questi anni momenti felici l’industria
Ma più che questi furti, fu il voltafaccia italiano dei liquori («i soldati bevevano come spugne»)
ad aver stizzito i tedeschi: per vendetta misero e i caffè della città. Spesso gli alleati erano
fuori uso in poco più di un’ora l’ufficio postale ospiti in case private e contribuivano alla vita
di Via Giulio Frisari, l’ufficio telefonico di Via quotidiana dei biscegliesi con derrate alimentari.
Vittorio Veneto (oggi Via Aldo Moro) e altri Il rumore della guerra si allontanava dunque
luoghi pubblici. E questo fu l’ultimo loro atto progressivamente, tanto più che il 15 Novembre
di violenza contro la città: «in seguito – scrive 1943 il dottor Umberto Paternostro fu nominato
Fontana – le truppe tedesche passarono da Bisceglie commissario prefettizio. E questo significò un
senza fermarsi in città e transitando in ritirata verso passo importante verso la democrazia, in attesa
il nord». delle vere elezioni a suffragio universale.
Con l’arrivo degli alleati, il 19 Settembre, L’esperienza della guerra aveva contribuito a
iniziarono «anni meno cupi, ma sempre colmi di rendere i biscegliesi un popolo maturo: ora erano
ristrettezze e di pericoli (…). Spesso mancava la pronti a riprendere le redini della vita pubblica
corrente elettrica, c’erano grosse difficoltà per l’acqua sotto la guida della DC. «Il 31 Marzo 1946 si
e il pane era panificato da panettieri clandestini votò, finalmente in modo libero e senza incidenti
con materie rime incerte ed igiene molto dubbia significativi. La città aprì la porta a un futuro che
(…). Il lavoro era ormai molto ridotto e una delle tutti speravano fosse migliore di un passato pieno
attività più fiorenti, l’esportazione ortofrutticola, di drammatici avvenimenti. La rinascita poteva
era completamente bloccata (…). Così le costruzioni finalmente essere a portata di mano».

26
POESIA E MUSICA IN UN CARCERE Zaccaria Gallo

La Giornata Mondiale della Poesia dell’Unesco

C
hi commette un reato deve stare dell’umano. Un carcere con una
“dentro”. capienza di seicento posti ma con mille e
Dentro a scontare una pena. Pena che è cinquecento detenuti può avere caratteri
come pagare un debito che si è contratto con la di umanità?
società. E dopo aver pagato il proprio debito, Un solo agente di custodia, per cinque,
chi ha pagato non dovrebbe avere più obblighi sei detenuti può avere carattere di
verso quella società, se non quella di rispettarne umanità?
le leggi, le regole. E dietro quei recinti con la gente
La società, d’altra parte, deve riaccogliere nel ammassata ad andare su e giù o ad
suo seno colui verso il quale non è più creditore, aggrapparsi alle reti che ci guarda e ci
mettendoci tutto quello che può perché, colui sfida a capire?
che torna, si presuppone non sia più quello di Capire come possa essere difficile pagarlo
prima e quelle regole e quelle leggi le possa quel debito in queste condizioni.
rispettare. La seconda realtà ci viene addosso
E’ sempre così? durante lo spettacolo.
E il carcere che cosa dovrebbe essere e che cosa è? In platea ci sono i rappresentanti delle
21 Marzo: arriviamo al carcere di Lecce verso autorità civili e militari, delle istituzioni,
mezzogiorno, dopo aver attraversato, in pieno dell’Unesco, che ha organizzato l’evento. La aspirazione più grande quella di poter dare
sole, una delle più belle campagne di Puglia, con musica di De Andrè, suonata da Vittorio Gallo, ancora amore.
i suoi alberi d’ulivo, che da soli giustificano, uno Andrea Gallo, Gino Portoghese, Maurizio Noi siamo storditi. Sì! Questi DEVONO stare là
per uno,questa bellezza straordinaria. Vurchio e cantata da Enzo Uto, coinvolge. Il dentro a scontare la loro pena. Ma che uomini
Nulla di più lontano da quello che ci aspetta. Gruppo Euterpe è bravo. Tutti. Entusiasmo. sono? E quella lacrima al confine fra il bene e il
Noi del “Gruppo Euterpe 2010” (Felice Altomare, Ed ecco improvvisa la dura, amara controprova: male, che lacrima è?
Natale Buonarrota, Francesca Cangelli, Enzo salgono sul palco i detenuti a leggere le loro Noi siamo andati via. Loro sono rimasti lì,
Ciani,Lucrezia Dell’Olio, Sabino Di Tullio, poesie. Ergastolani con gli occhi lucidi di moltissimi per tanto tempo ancora.
Elisabetta Mastrototaro, Rosa Maria Murolo, lacrime che parlano dei propri figli, della propria E le nostre domande sono rimaste con loro, là
Antonio Todisco ed io) siamo emozionati. madre o del proprio padre, invocando come dentro, senza risposte.
A chi giunge, la struttura penitenziaria appare,
a prima vista, come un grande ospedale.
Un ingresso maestoso, una facciata ampia,
rettangolare, con tante finestre a vetri che
riflettono il sole.
"la locandiera" incontra
E un andirivieni di guardie penitenziarie che,
se non fosse per le loro divise, le si potrebbero don pancrazio Felicia Antonino

scambiare per degli infermieri, che finito il loro


lavoro, stanno per essere sostituiti dall’altro
turno. I visi sono apparentemente distesi, ma lo La nuova produzione della Compagnia Don Pancrazio Cucuzziello
sguardo un po’ come perduto a ciò che hanno
fatto al mattino, un po’ sospettoso verso di noi, Bravissima Daniela Rubini nei panni di potuto assimilare a Fabrizio.
estranei, che non abbiamo l’aria abituale del Mirandolina, la seducente e astuta locandiera Mi sarei aspettata una diversa collocazione di
parenti che vanno a fa visita ai detenuti. fiorentina di cui si innamora chiunque alloggi un personaggio di commedia come lui, magari
Eh! sì, perché a noi è venuta questa idea di nella locanda. Tutti tranne il Cavaliere di proprio il Cavaliere refrattario all’amore o
portare la Poesia in carcere e di farlo il 21 di Ripafratta che detesta le donne. Mirandolina, l’amore segreto di Mirandolina.
Marzo, che è appunto la Giornata Mondiale della punta nell’orgoglio, si finge nemica dell’amore, Ma forse, con l’intento di non “invadere” troppo
Poesia, e anche perché è l’inizio della primavera, offre un’amicizia pura all’ingenuo cavaliere un classico amato e conosciuto da tutti, Gianluigi
del risveglio ad una vita nuova. Un po’ come per che casca nella rete. Tutta la piece gira intorno Belsito ha preferito smorzare l’impatto con la
dire: «Guardate, c’è un linguaggio che dal cuore a questo gioco d’amore e alla scelta della realtà locale: giusto un tocco di lingua dialettale,
della società, dalla quale siete stati espulsi, vuole locandiera di convolare in nozze con un suo pari: qualche cenno tra Mirandolina e don Pancrazio,
parlare al vostro cuore ed ascoltarlo». Fabrizio, l’aiutante della locanda. poi gli universi della grande Commedia
Lingua universale della parola poetica, che Questa è la storia così come Goldoni ce l’ha dell’Arte e della sua reinterpretazione in chiave
abbiamo voluto accostare con quella altrettanto tramandata. Ma La locandiera biscegliese, per locale tornano al loro posto, in due emisferi
universale della musica. E quale musica e poesia la regia di Gianluigi Belsito, porta con sé un separati. Per vivere i ruoli che la storia e l’arte
migliore di quella di Fabrizio De Andrè, che ha pizzico di pugliesità. Mirandolina, sul palco del hanno loro rispettivamente assegnato.
dato voce proprio ai reietti della società, alle Garibaldi, il 26 e 27 Marzo ha incontrato don
prostitute, ai carcerati, ai migranti, ai poveracci, Pancrazio. Una scelta curiosa, quella
ai vinti? di Belsito, ma null’affatto casuale:
Le operazioni per entrare nella struttura sono La Locandiera nasce dalle ceneri
lunghe e un po’ faticose. Lo sapevamo e ci della Commedia dell’Arte e pertanto
adattiamo. Capiamo le ragioni di sicurezza. permette un aggancio, alla maschera del
Ogni oggetto può diventare un’arma, anche una Biscegliese, che proprio a questa forma
penna o il dorso coriaceo di un libro. di teatro dette un buon contributo in
La realtà, quella vera, ci viene subito dopo quel di Napoli dei primi ‘800.
incontro. Al Cucuziello è affidata una parte
La prima arriva, quando superato il grande secondaria, quella di servitore per
cancello elettrico, quello interno, per arrivare al necessità, perché Pancrazio il biscegliese,
teatro, lo scenario cambia completamente. Non ha un passato di ricco possidente ridotto
più l’aspetto del grande ospedale, ma tante, in misera, poiché derubato di tutti i suoi
tante finestre, in due-tre piani, tutte, ma proprio averi.
tutte, con centinaia di panni, asciugamani, Nella Locandiera fa il cameriere del
magliette, camicie, sulle grate. cavaliere, tanto che, se non fosse per
Affollamento di cose e uomini, al limite l’età e per i suoi trascorsi, lo si sarebbe

27
UNA SPERANZA PER UN CORTILE ANTICO,
UNA OCCASIONE PER UN ARCHITETTO GIOVANE
Gennaro Papagni

Questo “Ieech!” viene fuori anche a anch’ essi come fossero li, dove sono, da non più
proposito del borgo antico di Bisce- di qualche giorno…
glie, là dove c’è incuria e degrado. Ma siccome questi cortili non si possono restau-
IL “DEGRADO” E’ IL PUNTO. rare dal momento che non si riesce nemmeno a
Quando un bene culturale annega fermare le ruspe su di essi (a proposito, grazie
nel degrado è difficile vederne la sindaci Spina e Napoletano per gli abbattimenti),
bellezza. io credo che le associazioni di tutela potrebbero
Ogni tanto a Bisceglie vedo qualche lavorare su una ipotesi di RESTAURO VIRTUA-
palazzo antico restaurato che mi LE e sedurre, sedurre con le immagini, perché,
pare, per la bellezza improvvisa mi si creda, l’antico restaurato (contrariamente
che esprime, esser li da non più di a quanto accaduto per palazzo Fiore) è difficile
qualche giorno; ”da quanto tempo che non piaccia alla gente (ignoranza o non
è lì quel palazzo?”, mi domando. E’ ignoranza).
lì da sempre, soltanto il brutto (ed Queste realizzazioni virtuali poi, avrebbero
il degradato) dopo un po’ avevo bisogno di visibilità, in modo da arrivare anche
smesso di guardarlo. al cittadino più distratto della città, il quale rico-
Ecco, io penso che se per i cortili noscerebbe in quel cortile restaurato, in quell’in-

“R
mèit!”; “Pisciatìur!”; “Pattume!”; si avesse la possibilità di metterli a nuovo, canto di un altro tempo, il vecchiume di case
“Vecchiume!”. restaurarli, essi apparirebbero nella loro bellezza, abituato a vedere sino allora.
Questi sono alcuni degli aggettivi e la gente comune percepirebbe in quei cortili la (continua sul prossimo numero…)
che una buona parte dei biscegliesi e, mi risulta, magia di un tempo che non c’è più. Parrebbero
anche di qualche nostro amministratore, adotta
per identificare i cortili di Bisceglie.
Si fa presto a prendere le distanze da questi atteg-
giamenti popolari e tacciarli come “espressione
I LICEALI A SPASSO TRA LA
BISCEGLIE DI 150 ANNI FA
di ignoranza”. Tanto più se questo “prendere le
distanze dall’ignoranza” permette di collocarsi Irene Frisari
automaticamente nella schiera dei “colti”. Come
si fa presto anche a vedere in questi atteggiamenti
popolari la mancanza di sensibilità e di senso

“D
della bellezza da parte della gente comune; cosa
che implica, in chi è al di fuori da questi pen- alla Transumanza
sieri popolari, proprietà estetiche e sensibilità degli Armenti alla
“maggiori”. Transumanza dei
Insomma, se io so fare un bel discorso sui beni Saperi” è il titolo del PON at-
culturali, certamente sarò un uomo colto, sensibi- tualmente in corso presso il liceo
le, di un certo “livello”, a differenza di tanti altri scientifico “Leonardo da Vinci”
insensibili a questo tema che, invece, li conside- di Bisceglie, diretto dal preside
reremo ignoranti, zoticoni, caproni… prof. Saverio Mongelli.
In questo senso “la difesa di un bene culturale” Il progetto, di cui è autrice la
produce più effetti positivi per il “difensore” che prof.ssa Rosa Leuci, prevede
non, paradossalmente, per il bene culturale stesso tre moduli: arte e storia; video e
(che continua a morire ugualmente…). grafica; scienze e tradizioni ga-
Perché il biscegliese medio arriccia il naso ed stronomiche; con la supervisione
esclama:”Ieech!” (il verso più usato in città) quan- rispettiva delle tutor prof.ssa
do viene messo di fronte, ad es., ad un cortile? Angela Pellegrini, prof.ssa Rosa
Se io rispondo:”per ignoranza!”, vuol dire che Leuci e prof.ssa Giulia Dell’Orco.
mi rifiuto di analizzare il problema e trovare In qualità di docente esperto di storia delle tradi- di Passau (in Germania), con il saluto di don
risposte. zioni popolari e storia locale ho guidato durante Franco Lorusso.
Dire:”Lo fanno per ignoranza!” è voler dire in l’uscita didattica “Bisceglie tra il ‘700 e il ‘900”, Descrizione del Teatro Garibaldi, uno dei teatri
realtà:” io invece esplodo di cultura!” itinerario specifico dedicato a Bisceglie nei 150 più antichi di Puglia, intitolato al Generale nel
“Ignoranza” è, infatti, uno stratagemma utile per anni dell’Unità d’Italia, sia il modulo di arte e 1872 e poi siamo giunti a Palazzo Tupputi,
dire che “IO sono un uomo di cultura” altrimenti storia a me assegnato, insieme alla fotoreporter noto come Palazzo Nazionale in virtù della
quel termine, in quel contesto non avrebbe nes- Pina Catino, che il modulo di video e grafica, famosa Dieta delle Puglie del 1820, che con il
suna funzione. tenuto dagli esperti Giovanni Tortora e Giacomo suo scenografico bugnato a punta di diamante
Dunque alla domanda ”perché il biscegliese arric- Mastrapasqua. vide svolgersi le vicende del personaggio più
cia il naso ed esclama Ieech ! di fronte ai cortili?”, Mercoledì 9 Marzo 2011 alle ore 15.30, con attivo della città nel periodo del Risorgimento,
la risposta più probabile sarà :”Io esplodo di partenza dall’Edificio Scolastico “Edmondo De Ottavio Tupputi.
cultura”. Come si può facilmente capire non c’è Amicis”, dopo aver formato il gruppo di circa 40 A pochi passi dallo storico palazzo, a conclu-
nessuna relazione tra domanda e risposta. studenti abbiamo raggiunto villa Fiori, splendi- sione del tragitto, ci siamo soffermati dinanzi
Perché penso che l’ignoranza non centri? do esempio di architettura napoletana databile all’edicola votiva della Madonna delle Grazie
Mi spiego, se io quello stesso “biscegliese medio” alla prima metà del XVIII secolo. (XVIII sec.) sotto l’arco delle monache del con-
lo porto a Trani, non dico di fronte alla Cattedrale Breve sosta su via Aldo Moro, un tempo nota vento di San Luigi.
o ad altre architetture raffinate, ma anche su di come il Rettifilo e in seguito ci siamo diretti al L’esperienza della visita guidata rientra nel
una piazzetta pavimentata con le chianche e Calvario, opera in stile neo-gotico del 1858 per percorso didattico del progetto PON che mira
qualche palazzo non troppo antico, ecco che egli poi recarci al centro della piazza Vittorio Ema- a condurre i giovani alla scoperta della storia,
esclama :”Azz! Belliism!” nuele II e ammirare il monumento ai Caduti dell’arte, delle tradizioni, dei siti di grande inte-
A Bisceglie “Ieech!”, a Trani:”belliism!” del 1923. resse culturale di cui Bisceglie è ricca e a conse-
Che succede? Da ignorante, in 6 km di strada è Visita alla chiesa della Madonna di Passavia, guire lo sviluppo delle capacità sociali e civiche
diventato istruito? edificata nel 1747, che custodisce l’immagine legate alla conoscenza della storia cittadina e alla
della Madonna che fu portata da un monaco valorizzazione del territorio.

28
UNA CANZONE PER LA VITA X-FRAGILE DA SOLO,
Silvia La Franceschina FORTE INSIEME

V
Mariaserena Mansueto
ince la dodicesima edizione di “Una can- valori e spunti di riflessione.
zone per la vita”, il brano "Svegliami" del Vera protagonista del contest è stata la Vita,
gruppo barese South O’Phonic. dolorosa, coraggiosa, indomita, diversa, ma A Bisceglie la prima
Il festival canoro organizzato dall’Associazione sempre vincente e straripante di forza dai sette
Comitato Progetto Uomo in collaborazione con brani in gara (due scritti e cantati da Mele); vita associazione X-Fragile
di tutta la Puglia
festival nazionale "Cantiamolavita", ass. culturale raccontata nei suoi aspetti sociali e spaccati quo-
"Fonopoli" e cooperativa sociale "Uno tra noi", tidiani di realtà comuni ed eroiche. Dall’aborto
si è concluso presso la discoteca Divinae Follie allo stupro, dall’anoressia alla condizione dei
Venerdì 11 Marzo. Ad esibirsi, i sette gruppi in “diversi”, alla guerra, il tutto in salsa melodica
gara a seguito delle preselezioni. pop, rap e rock.
La rassegna, rappresenta un’occasione ed un’op- I finalisti parteciperanno ora a "Cantiamolavita",
portunità per le nuove promesse della musica concorso nazionale di musica pro-life organizzato
italiana. L’ultima, in ordine di tempo, è stata la dal Movimento per la Vita Italiano.
cantautrice biscegliese Erica Mou, che ha esordito La serata è stata allietata dall’esibizione dell’or-
proprio in una delle edizioni di “Una canzone chestra dell’ITC “Dell’Olio”, diretta dal M° Nico
per la vita” e che ora è celebrata dalle maggiori Arcieri, dagli ospiti della Cooperativa Uno Tra
testate come una grande rivelazione. Noi, coinvolti in un momento di dance-ability,
Gli altri due premi di questa edizione - Premio dalla performance delle quattro vocalist del grup-
Fonopoli e Premio Sasso per il miglior testo- sono po The Forkinds e dall’interpretazione commossa
andati, rispettivamente, a Luca Mele e al gruppo di Antonella Colella di“Libertà, non sempre è
Aureus. Pubblico e critica - quest’anno la giuria libertà” , composta da Donato Sasso (dicianno-
tecnica ha potuto contare sui maestri Gianluigi venne affetto da distrofia muscolare scomparso
Gorgoglione, Moreno Gemello, Fabio Lepore e nel 1997) per questo festival. Un brano diventato,

C
sulla cantautrice molfettese Ironique - sono stati per il Comitato Progetto Uomo, testamento di hi ha mai sentito parlare della Sindrome
favorevolmente impressionati dal primo, per la un amico e sintesi delle riflessioni sui temi della “X-Fragile”? Pochi sapranno che ne è
notevole consapevolezza con cui, appena 18enne, dignità dell’essere umano dal concepimento al colpito un individuo su 4.000 e che si
ha cantato il brano “La stessa emozione”, e dal suo termine naturale. tratta di una malattia genetica ereditaria, tra le
testo della giovane band, profondo e denso di cause più comuni di ritardo mentale. Il nome
è dato dall’assenza di una proteina in un gene
localizzato sul cromosoma X. La sindrome
INTERVISTA A DOMENICO AURORA, comprende alcune lievi malformazioni somatiche
e caratteristiche comportamentali tipiche: ritardo
LEADER DEL GRUPPO “THE AUREUS” nello sviluppo mentale, difficoltà a mantenere
l’attenzione, iperattività e impulsività, difficoltà
nell’apprendimento, problemi di linguaggio,
Quanto siete soddisfatti di questo premio? capacità motorie poco sviluppate e problemi di
«Moltissimo! Per noi è una grande vittoria dal comportamento in generale. Diagnosticare per
momento che si è trattato della nostra prima tempo l’X – Fragile non è facile ma possibile
esibizione in assoluto. Siamo nati da appena 4 e soprattutto utile, per individuare i portatori
mesi: eravamo “artisti” sciolti e ci siamo uniti da e le portatrici sane e prevedere gravidanze a
pochissimo per iniziativa mia e del batterista». rischio, visto che la sindrome non è curabile da
alcuna terapia. Un’alternativa alla cura è però
Ci presenti i componenti del “The Au- rappresentata da progetti, come quello del Filo
reus”? di Arianna, che promuovono una metodologia
«Io oltre a scrivere i testi e la musica, suono la multidisciplinare (comprendente pedagogia
chitarra, una passione che coltivo da quando ero speciale, neurologia e psicologia), al fine di
piccolo. Alla batteria c’è Maurizio Semarelli, alla rendere la vita del bambino il più possibile
chitarra acustica Michele Calò, Pierluigi Zaza autonoma e indipendente anche in vista del
alle tastiere, Ignazio Calò al basso, Margherita “dopo-genitori”.
Calò al sax, e le voci sono quelle di Stefania E’ fondamentale, oltre a ciò, non lasciare sole le
Annese – che ha cantato la canzone composta famiglie. Ed è proprio con questo obiettivo che
per questo contest - e Francesco Semarelli, che esprimerci e condividere le cose che abbiamo da dire si è costituita a Bisceglie l’Associazione X-Fragile
debutterà presto». attraverso la musica; suoniamo assecondando natu- Sezione Puglia, unica in tutta la regione.
ralmente questa esigenza, senza cercare di aderire o La neoassociazione, presieduta da Pietro
Avete ricevuto il premio per il miglior testo. identificarci in alcun modello». Taccarelli e costituita da sei famiglie pugliesi,
Di cosa parla"la nostra prima pagina"? ha lo scopo di riunire e coadiuvare i genitori
«Volevamo fosse un inno alla vita, e per questo ab- Ma qual è il vostro genere musicale? che accudiscono bambini e ragazzi affetti dalla
biamo scelto di raccontare di una donna che subisce «Siamo l’espressione di un cantautorato pop con sindrome, contribuendo al contempo alla
uno stupro e resta incinta, combattuta tra la voglia influenze rock». creazione di una rete di consulenti, medici,
di abortire il frutto di un grande dolore e la consape- pedagogisti e psicologi. Inoltre l’Associazione
volezza che quello che ha in grembo è un innocente. Cosa pensate dei vincitori? Luca Mele e i South promuoverà attività socio-educative, sportive
Abbiamo scelto il lieto fine, con la vittoria del bene O’Phonic? e di formazione-lavoro, interverrà in ambienti
sul male, dell’orrore che soccombe alla forza della vita, «Ci sono piaciuti molto i South O’Phonic, il loro era scolastici e familiari, nel tempo libero e nel
del perdono sul rancore». senza dubbio il brano più bello. La vittoria era più lavoro mettendo a punto terapie riabilitative
che meritata». mirate. La condivisione di esperienze comuni tra
Perché proprio questo concorso per il debutto? famiglie che vivono le medesime situazioni nella
«Intanto perché conosciamo bene l’Associazione Co- E adesso gli Aureus cosa faranno? quotidianità potrà inoltre certamente essere
mitato Progetto Uomo, la sua serietà, il suo impegno; «Abbiamo già in mente tante cose. Intanto a breve di aiuto nel superamento di eventuali sensi di
poi ci è piaciuta la scelta del tema da sviluppare per incideremo il primo disco, un demo con 6 brani ine- colpa, tendenza all’isolamento, frustazioni e
la gara». diti; poi parteciperemo ad un concorso a Santeramo, paura del futuro.
mentre a metà Giugno lanceremo il primo concerto, Informarsi è semplice: basta digitare il sito www.
A quali artisti vi ispirate? non abbiamo ancora deciso dove. Per chi vuole seguir- xfragilepuglia.it, sostenere questa associazione
«A nessuno in particolare. Abbiamo voglia di ci, sarà presto on line il nostro sito!» attraverso il 5x1000 lo è ancora di più.

29
Obiettivi di Donne
Felicia Antonino

festeggiare la loro femminilità ha riscosso consensi anche in altre occasioni».


che hanno valorizzato con i
loro “obiettivi” intesi come La tua fotografa preferita?
lenti fotografiche e come mire «Le ammiro tutte tantissimo. Mi sarebbe piaciuto
artistiche, umane, sociali». incontrare Diane Arbus».

Perché queste quattro L’ultima fotografia della “videoata” è tua.


fotografe? Come hai voluto questa conclusione?
«C’era un grande imbarazzo «“Lee Miller Revisited” mi ha permesso di

D
omenica 13 Marzo, Circolo Unione. Il di scelta. Le Donne hanno arrivare fra i finalisti a un concorso indetto dal
salone è stracolmo di soci e non soci contribuito in modo essenziale alla nascita V&A a Londra per un’immagine ispirata a lei.
di tutte le età e di tutte le provenienze, e all’evoluzione della Fotografia come arte. L’ho ricreata con oggetti particolari nella sua
con molte presenze da paesi limitrofi. Prima di J.M.Cameron nella seconda metà dell’ ‘800 vita, con una sua fotografia bellissima (Portrait
cominciare la “videoata” Alessandra Di Gregorio staccandola dalla Pittura e dandole una propria of a Space) in quella luce surreale che a lei
Anderson chiede agli amici e agli “amici che non identità con tecniche quali il fuoco diffuso e piaceva. Volevo dire che si continua a vivere e
si sono ancora incontrati” un applauso caldo il primo piano. Tina Modotti negli anni ’20 a mandare messaggi anche a distanza di quasi
e pieno di allegria per Maurino Pedone, noto usando la macchina fotografica per riprendere un secolo».
commerciante e apprezzato fotografo scomparso condizioni e ingiustizie sociali ponendo così le
alcuni giorni prima. basi del fotogiornalismo, Lee Miller portando Sei nipote di Pietro Di Gregorio, un fotografo
La presentazione delle immagini delle quattro l’esperienza surrealista nella moda e nelle molto noto a Bisceglie. Credi di aver ereditato
fotografe sullo sfondo di un’antica musica riprese di guerra. DianeArbus è la “street- qualcosa da tuo nonno?
folk australiana risveglia emozioni che vanno photographer” per eccellenza». «Il gusto dell’inquadratura e il messaggio aperto
dall’ammirazione al divertimento ai brividi dell’immagine».
di orrore all’ironia finale. Non ci è possibile Quale il criterio di selezione delle fotografie?
incontrare Alessandra alla fine per la ressa «Abbiamo consultato appunti, spulciato Progetti?
che le si è formata attorno. La raggiungiamo cataloghi, provato e riprovato sullo schermo. «Tanti. Due in particolare. Uno riguarda
telefonicamente a Londra dove è volata il giorno In questo la collaborazione competente di Bisceglie e ci sto lavorando da quasi un anno. Mi
dopo per altri impegni urgenti. Giacomo Pedone (Studio Aries-Corato) è considero una “cittadina del mondo” ma resto
stata impagabile. Volevamo immagini che sempre una biscegliese doc».
Alessandra complimenti, “Obiettivi di Donne” attraessero persone di tutte le età con differenti
è stato un vero successo. Vogliamo parlarne? Il interessi e di provenienze culturali di ogni Qual è il momento più bello per te dopo una
titolo per cominciare ha qualche riferimento al genere. La scansione Proiezione/ analisi foto serata come quella del 13 Marzo al Circolo
recente 8 Marzo? più significative con riferimenti all’arte, alla Unione?
«Assolutamente no. Queste quattro Donne provenienza e al periodo storico delle fotografe «Il Presidente e il pubblico che mi ringraziano
non avevano bisogno di un giorno l’anno per seguito dalla proiezione finale (due ore in tutto) per aver regalato due ore di felicità».

La Diretta nuova in diretta da Centro Music


Generation su Radiocentro stereo
Bartolomeo Pasquale

Si fa tanto parlare del programma “Ci pensiamo mhz dell’emittente Radio Centro Bisceglie. Però, "strana coppia" ce li ha eccome, tanto da esser
noi”,trasmissione radiofonica condotta da oltre alle loro gag ed alla loro oratoria che ci stata contattata dalla redazione di RDS Radio
Antonio Di Tullio e Valerio Di Bitetto che fanno compagnia nel weekend, altri progetti dimensione suono, per una partnership a livello
infiamma ormai da 3 anni le frequenze dei 93.100 “di nicchia” stanno portando lustro alla truppa nazionale con la conduzione di De Angelis.
guidata da Leo Di Pinto. Anche noi de “La Nuova diretta” abbiamo
Prendiamo Music Generation, in onda dal fatto parte, per un giorno solo (Giovedì 17
Lunedì al Giovedì pomeriggio dalle 15 Marzo), della storia di questo divertentissimo
alle 18. programma: in occasione dell’uscita del
Al timone di questo ambizioso contenitore centesimo numero del nostro giornale, il
è Roberto De Angelis (per tutti Bob), alle collaboratore Bartolomeo Pasquale è stato
piastre ed alla regia Francesco Lorusso ospite in diretta. Si é festeggiato l’evento
(in arte Frank Lorussetto). I due ragazzi, ripercorrendo la storia di questo periodico e,
coadiuvati da Vito Valente (alla postazione data la coincidenza con i festeggiamenti dei 150
internet per l’aggiornamento notizie), anni dell’unità nazionale, si è parlato di storia
intrattengono il pubblico facendogli e Nazione.
“ingerire” (…e digerire visto l’orario della
trasmissione) dell’ottima musica: si spazia
dai numeri uno delle charts americane,
europee ed italiane, agli evergreen che non
scontentano nessuno. Grazie al contatto Segui sul nostro blog
sms e al profilo Facebook è anche possibile tutta la puntata
interagire in diretta con Bob e Frank.
I numeri per arrivare al successo, questa

30
IL LICEO COREUTICO A BISCEGLIE si farà Grazia Pia Attolini

La smentita ufficiale del prof. Mongelli, Dirigente scolastico del Liceo “da Vinci”

Ci avevano detto che non sarebbe stato atti- all’istruzione Pompeo Camero, poi dal Comune e la discipline professionalizzanti differenziano il coreutico
vato. Invece il Liceo Coreutico si farà. E’ una sua amministrazione, ricevendo approvazione della dagli altri licei: storia della danza, storia della musica,
scommessa vinta per Bisceglie, e non solo per Giunta Regionale della Puglia e parere favorevole tecniche della danza, laboratorio coreutico, laboratorio
lei. All’indomani della chiusura delle iscrizioni, dall’U.R.S. per la Puglia ( autorizzazione definitiva coreografico, teoria e pratica musicale per la danza. Per
abbiamo incontrato il prof. Mongelli, Dirigente 11 Marzo 2011). La provincia BAT, in particolare, quel che riguarda l’esame di accesso in primo luogo
scolastico del Liceo e vero promotore della lode- si è impegnata ai previsti adeguamenti strutturali ( la commissione accerterà che lo studente abbia un
vole iniziativa. aula speciale per la danza e relativi servizi) che trovano fisico idoneo, una certa attitudine alla musica e una
comunque nel liceo di Bisceglie il supporto di un Tea- discreta preparazione tecnica secondo i programmi di
Come nasce la proposta di una sezione coreutica tro Auditorium (Laboratorio di accoglienza, cinema, III corso dell’accademia. La prova si svolgerà nel mese
a Bisceglie? teatro, danza a produzione musicale), di una palestra di Maggio (data ancora da definire)».
«L’idea si inserisce perfettamente nel solco della lunga tensostruttura con pavimentazione in mondoflex 4
tradizione artistica di questa città, nonché del Liceo mm., del Centro Risorse “Mediterraneo”, del Presidio Rievocate le caratteristiche salienti del liceo
”L. da Vinci”, che da sempre ha posto al centro del del Libro. Il Comune di Bisceglie si impegna poi alla coreutico, veniamo alla situazione attuale delle
curriculum formativo dei suoi ragazzi l’arte in ogni risoluzione dei problemi logistici. iscrizioni.
sua manifestazione, dal teatro alla poesia. Numerose Dal punto di vita didattico, invece, il liceo coreutico «Ad oggi contiamo 17 iscritti: 7 da Bisceglie, 3 da
le partecipazioni a rassegne e festival locali, nazionali nasce dalla Convenzione stipulata con l’Accademia Trani, 2 da Bari , 2 da Modugno, 1 da Molfetta, 1 da
e internazionali ottenendo diversi riconoscimenti, Nazionale di Danza di Roma, l’unica struttura in Barletta, 1 da Andria. Per ora si parte con un’unica
come il premio all’interpretazione di gruppo assegnato Italia che assolve il compito di formare danzatori, sezione a numero chiuso, 20 alunni ( max 22), come
in occasione del 4° Festival Regionale di Bitonto “Te- coreografi ed insegnanti, consentendo dal ’48 non solo previsto dalla legge. Nonostante il termine ultimo sia
atro delle scuole” dell’a.s. 2006/2007, solo per citare di diplomare ma anche di formare laureati in danza. scaduto, è ancora possibile iscriversi e colgo l’occasione
il più recente. Non bisogna poi dimenticare la musica «La convenzione da me stipulata con il dott. Bruno per fare un appello agli alunni di terza media: fino a
che fa già parte del patrimonio culturale degli alunni Borghi, Preside dell’Accademia Nazionale di Roma, Maggio ( mese in cui, come accennato, ci saranno le
provenienti dal corso ad indirizzo musicale della scuola sarà valida per il prossimo quinquennio e ha definito selezioni) potremo accettare iscrizioni, quindi chi è
media “R. Monterisi”, per arrivare alla danza che a competenze, compiti e responsabilità reciproche nella interessato può ancora attivarsi. Tengo a sottolineare
Bisceglie trova modo di esprimersi in numerose scuole pianificazione formativa: esame di ammissione al 1° e che quello del Liceo “L. da Vinci” è uno dei 10 massimi
private. In una prospettiva più ampia immagino affian- 3° anno, selezione esperti, organizzazione svolgimento previsti in tutta Italia con questo indirizzo. Operativi
carsi all’indirizzo coreutico quello musicale, connubio della didattica». ne sono 4, il convitto nazionale di Roma e i licei di
perfettamente in linea con la nostra tradizione». Busto Arsizio, Genova e Teramo. Si tratta dunque di
Veniamo quindi al piano di studi e cerchiamo una possibilità unica nel Meridione per adolescenti
Ha trovato difficoltà nel dialogo con le istitu- di capire meglio in cosa consiste l’esame di avviati alla danza. L’auspicio è quello di raccogliere
zioni? ammissione. un’utenza maggiore che copra il raggio pugliese e di
«Assolutamente no. La proposta è stata caldeggiata «Il piano di studi del Liceo coreutico si articola su n. tutte le altre regioni del Sud, favorendo in tal caso il
in maniera decisiva dagli Enti Locali, preliminar- 32 ore settimanali di lezioni teorico-pratiche. Sono convitto dei fuori sede anche attraverso convenzioni
mente dalla Provincia BAT nella persona dell’ Ass. previste discipline comuni agli altri corsi liceali. Le con la Provincia, il Comune e gli enti privati della
città».

I.I.S.S. – BISCEGLIE : STRANIERI E ITALIANI


INNOVAZIONE, ISTRUZIONE, “INSIEME A SCUOLA”
SPECIALIZZAZIONE, SUCCESSO Un progetto del Terzo Circolo

Grazia Pia Attolini


Il progetto “Insieme a Scuola”, portato a termine
Le novità per il prossimo anno scolastico non nei seguenti percorsi: scienze infermieristiche, dal 3° Circolo San G. Bosco, ha coinvolto alunni
si fermano al Liceo, ma investono per la prima ostetricia, tecniche della riabilitazione, scienze stranieri e compagni di classe della Scuola
volta anche l’I.I.S.S.(Istituto di istruzione supe- dell’educazione e della formazione, scienze della Primaria. Sviluppatosi nei mesi di Gennaio
riore statale, ex istituto professionale) che con formazione primaria, servizi sociali, dietista, e Febbraio in 31 ore e curato dalle insegnanti
orgoglio da quest’anno è tutto biscegliese. Ai igiene dentale, tecniche della prevenzione e della Carito Marilena, Caprioli Cinzia, Farinola
già presenti corsi per i servizi commerciali e la sicurezza sul lavoro. Si può affermare che il pro- Caterina e Preziosa Francesca, ha avuto come
manutenzione ed assistenza tecnica, si affiancherà getto ha ottenuto buoni risultati se si tiene conto obiettivo una migliore integrazione degli alunni
nel 2011-2012 il corso per i servizi socio sanitari. delle iscrizioni: 45 in totale, per la formazione stranieri, attraverso una più approfondita
Il Preside Musci e tutto il corpo docenti hanno di due classi. Il dinamismo dell’istituto porta conoscenza della loro lingua e cultura. Sono
fortemente voluto tale attivazione, tenendo pre- a pensare già al futuro meno prossimo con un stati realizzati tre laboratori di facilitazione
sente la grande richiesta nel mondo del lavoro ulteriore progetto, quello di attivare un percorso linguistica, strutturati per classi, nei quali è
di tali professionalità. I corsi pertanto mireranno odontotecnico e ottico. stato richiesto agli alunni lo sviluppo di abilità
a trasmettere agli studenti competenze e saperi Alla luce dei dati riportati in merito al Liceo e competenze inerenti l’ascolto e il parlato.
atti all’inserimento (più o meno immediato) nel coreutico e all’I.I.S.S. è necessaria una considera- I tre percorsi, seppure con attività diverse, hanno
mondo del lavoro. A tale scopo il piano di studi zione. Per anni l’istruzione superiore a Bisceglie avuto un comune filo conduttore individuato
del nuovo corso prevede una serie di discipline è stata poco efficiente, e per mancanza di servizi nella storia: “Il brutto anatroccolo”. Attraverso
professionalizzanti: anatomia, fisiopatologia, e per un mancato attivismo. Decine e decine di dialoghi, giochi linguistici e ludici, simulazioni,
scienze umane e sociali, psicologia generale, studenti ogni anno preferiscono spostarsi nelle drammatizzazioni e balli si è giunti alla
metodologie operative, elementi di storia dell’arte città limitrofe dove l’offerta scolastica è migliore realizzazione di un libro tradotto nella lingua di
ed espressioni, educazione musicale, igiene e e pià variegata. Con le novità descritte finalmente appartenenza degli alunni stranieri, portoghese
cultura medica. Al termine del quinquennio lo Bisceglie inizia a mettersi al passo delle altre città e ucraino, e in lingua italiana.
studente potrà anche decidere di continuare sfruttando al meglio le proprie potenzialità ( che
gli studi all’Università, trovandosi agevolato non sono poche).

31
Rotazioni al Paladolmen Primi sorrisi per
Bartolomeo Pasquale
la Ludobike
Ancora una volta Bisceglie protagonista Bartolomeo Pasquale

nel mondo dello sport Risultati positivi al


toPuglia Ciclocross 2011

A
calcare il palcoscenico del (fitta la presenza di sodalizi come
palazzetto di via Ruvo ci ha Sorrento, Palma Campana ed Ischia),
pensato la ginnastica ritmica Calabria e Basilicata. Le atlete sono state

A
con il Campionato Interregionale zona
Sport

divise nelle categorie Allieve (le più Dicembre lo aveva promesso. Le vittorie e le
Sud, organizzato dal Coni e dalla piccole, in prima fascia e seconda fascia), soddisfazioni arriveranno in fretta. È stato
Federazione italiana ginnastica con il Juniores (stesso criterio) e Seniores. Le profetico Gianmauro Baldini, presidente e
patrocinio del Comune di Bisceglie. La medesime categorie poi si sono sfidate direttore tecnico della A.S.D. Ludobike racing team,
società organizzatrice dell’evento è stata a colpi di nastri, funi, clavette ed esercizi abile nel progettare un collettivo fatto di talenti, piccoli
l’ A.S.D Iris di Giovinazzo, associazione a corpo libero. purosangue del ciclismo, subito emersi a livello regionale.
sportiva nata nel 1976, che promuove A Maglie, in occasione del torneo “Campione toPuglia
con dedizione questo sport sia a livello Nella tappa finale svoltasi il 13 Marzo ciclocross 2011” sono stati quattro i ragazzi in casacca bianco
amatoriale che agonistico, partecipando non hanno tradito le attese le papabili – giallo – blu a salire sul gradino più alto del podio. I piccoli
ai campionati di serie C e serie B e vincitrici del torneo. Stiamo parlando di campioni sono Ettore Loconsolo per il gruppo maschile 2,
ottenendo piazzamenti onorevoli. Erika Lavacca, Gaia De Sario e Martina Raffaella Amelio per il gruppo femminile 3, Eligio Visaggio
Risultati che, negli ultimi quattro anni, Muci, Simona Bufi e Linda Mastandrea, per il gruppo maschile 5 e Roberto Loconsolo per il gruppo
hanno permesso di allargare gli orizzonti che hanno registrato voti eccezionali da maschile 6.
del gruppo sportivo aprendo altre due parte della giuria.
sedi a Bisceglie e Palo del Colle. Una prova d’esame durissima per loro, su un tracciato
Al termine della gare un piccolo pensiero reso altamente difficoltoso dal terriccio provato dalla
In data 12 e 13 Marzo si sono affrontate è andato a Yara Gambirasio, la ginnasta di pioggia precedente, da collinette, brecciolini insidiosi sul
varie ragazze di età compresa fra i 7 ed i 13 anni trovata morta a Brambate di Sopra, tracciato e muri di cinta che costeggiavano le serpentine
14 anni appartenenti a 80 diverse società dopo quattro mesi di ricerche. Un pensiero ondulate. Menzione particolare anche per gli altri atleti che
di ginnastica note a livello nazionale, da parte di chi, come lei, condivideva la si sono piazzati secondi o terzi nei loro rispettivi gruppi:
provenienti di Puglia, Molise, Campania passione per la danza. Riccardo Caputo, Floriana Scaringella e Mariadelia
Medda. Rimpianti invece per Giuseppe Troilo piazzatosi
al quarto posto nel gruppo maschile 4.

Noi redattori de "La Diretta nuova" facciamo i migliori


auguri per i primi successi ottenuti da questo sodalizio
giovane, auspicando che questa nuova realtà sportiva
possa, in futuro, essere paragonata alla sorella maggiore, la
società ciclistica Cavallaroche impreziosisce la sua bacheca
di trofei, anche a livello nazionale.

32
PARAMORFISMI DELLA
Flash sport COLONNA VERTEBRALE
Lo sport di Marzo in pillole Un convegno alla Body Fashion
Domenico Aurora - Bartolomeo Pasquale
Silvia La Franceschina

Bisceglie calcio 1913


L’
A.S.D. Body Fashion è una palestra capace di educare
il corpo ma anche la mente e ne ha dato dimostrazione
Si è definitivamente consolidato il terzo posto per la truppa di Massimo Pizzulli, con l’ennesimo convegno organizzato presso i locali di
che raccoglie nelle ultime uscite sei punti. Acquisisce così definitivamente la via S. Andrea. Domenica 20 Marzo si è parlato di atteggiamento
possibilità di disputare la prima semifinale playoff tra le mura amiche. Dopo scoliotico e scoliosi con il dott. Fabio Nigri (medico ortopedico
il pareggio per 1-1 contro il Cerignola, attuale vicecapolista (gol di Minenna), specialista in traumatologia dello sport), il prof. Sabino Giuliano
si è registrata la vittoria contro il Maruggio, destinata alla retrocessione: (autore del metodo “GYMNASIUM” ed ex docente di teoria-tecnica-
un faticosissimo 3-2 con reti di Ingrosso e doppietta di capitan Malerba. didattica della ginnastica correttiva e dell’educazione motoria
Successivamente due pareggi ininfluenti contro il San Paolo Bari di Dino preventiva e compensativa presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia
Bitetto (0-0) e contro un Sogliano certo della salvezza (1-1 con gol di Campo ed dell’Università di Foggia) e il dott. Leonardo Cocola (laureato in
espulsione di Chisena). L’ultimo importante turno si svolgerà al Vito Veneziani scienze motorie e promotore dello scoliografo 3D, nonché studioso
contro il Monopoli, ormai fuori dalla corsa promozione. delle implicazioni neurologiche attraverso le attività motorie).
Ha introdotto l’argomento il dott. Nigri, con un focus dettagliato
sulla colonna vertebrale visto dalla prospettiva medica ed ortopedica,
Bisceglie calcio a 5 illustrando le differenze tra atteggiamento scoliotico e scoliosi.
La scoliosi è una condizione che implica una complessa curvatura
Sono quattro i punti raccolti da Leopoldo Capurso ed i suoi uomini a Marzo: laterale e di rotazione della colonna vertebrale e delle vertebre,
dopo Cagliari, ancora una gara - spettacolo per il roster neroazzurro, stavolta che determinano il gibbo. Quando non vi è rotazione si parla di
con gli amici di Montesilvano: il risultato è di 3-3. In data 19 Marzo, dopo lo "atteggiamento scoliotico". Il medico ha classificato le scoliosi a
stop per la Coppa Italia calcio a 5, in cui il Bisceglie è stato eliminato ai quarti seconda della loro eziologia puntando l’attenzione sulle terapie
dal Ponzio Pescara, arriva l’ennesimo sorriso con la vittoria per 2-0 sul Napoli possibili per curare questa patologia, che se trascurata diventa
Vesevo. Disastrosa l’ultima uscita: Alcides non basta e, nonostante i dolci difficile da combattere. Per questo è molto importante tenere sotto
ricordi, Douglas Nicolodi affonda il Bisceglie col suo Pescara futsal per 6-1, controllo i bambini e gli adolescenti, perché è soprattutto durante la
lasciando la nostra squadra a quota 41 punti, sempre a meno quattro dalla fase puberale che si manifesta l’eventuale sintomatologia, ereditaria
seconda. o dovuta ad una scorretta postura.

Sport
A seguire l’interessantissimo intervento del prof. Giuliano, che
Olimpiadi calcio a 5 ha spiegato come trattare le alterazioni posturali mediante la
chinesiterapia, l'insieme delle tecniche basate sul movimento
è andata: l’Olimpiadi calcio a 5, a quota sedici punti, ha potuto salutare (chinesi) il cui scopo consiste nella riarmonizzazione delle
ufficialmente la serie A2, in cui milita da un anno. Solo 3 i punti raccolti articolazioni periferiche e della colonna vertebrale, attraverso delle
nelle ultime uscite pre primaverili, con un pokerissimo rifilato all’Imagross tecniche naturali.
Conversano, fanalino di coda, che ci distanzia di 10 punti. Gli altri match hanno È una pratica molto antica che in passato veniva eseguita dai cosiddetti
portato solo sofferenze, tanti gol presi e zero punti. G. S Isef (3-4),Gragnano “aggiusta ossa” e che oggi è diventata una vera disciplina scientifica
(7-2) e Cadi Reggio Calabria (11-3) rappresentano le ultime lettere di questo seguita da molti medici di rango internazionale. La Chinesiterapia,
piccolo libricino da tenere agli annali, nella speranza di un immediato ritorno infatti, viene praticata per tutte le alterazioni dolorose della colonna
ai meritevoli fasti. Frattanto già si lavora per la prossima stagione: voci di vertebrale e scoliosi, dolori cervicali, torcicolli, sciatalgie, dolori del
corridoio parlano di una prossima rivoluzione che interesserà anche l'ambito ginocchio e dell'anca, cefalee, nevralgie, vertigini.
dirigenziale. Ha chiuso la conferenza il dott. Cocola che ha descritto il
funzionamento dello scoliografo 3D di cui si avvale nel trattamento
di scoliosi abbinandolo alla ginnastica preventiva e compensativa
AMBROSIA BASKET degli atteggiamenti posturali nell’età evolutiva.
Ne risulta che è bene non sottovalutare una postura scorretta che
Dopo la 27° giornata di campionato l’Ambrosia Bisceglie è relegata al alla lunga si cronicizza in un assetto generale problematico, e che è
terz’ultimo posto. Nelle tre partite disputate nel mese di marzo sono arrivate importante affidarsi a mani esperte e competenti.
altrettante sconfitte due delle quali nei derby pugliesi, entrambi disputati al
Paladolmen contro Molfetta e Ostuni.
Proprio contro i “cugini” molfettesi, con cui i nerazzurri condividono la lotta
per non retrocedere, arriva una brutta sconfitta per 71-78. Sette giorni dopo,
il Bisceglie si arrende ancora una volta. L’incontro termina 63-74. ASD Nettuno: Salvezza diretta
Ennesima sconfitta in quel di Anagni per 64-56. Dopo un buon avvio i ciociari ancora possibile Domenico Aurora
hanno la meglio sui neroazzurri stellati, grazie anche ai 16 punti di Bruni,
autentico cecchino dal perimetro.
Il prossimo avversario, il 3 Aprile al Paladolmen, sarà il Rieti, attualmente al Intervista al presidente della società
decimo posto in classifica.

S
ul momento che sta attraversando la squadra il presidente
Papagni afferma che: «la salvezza pare più difficile del previsto,
ASD NETTUNO ne eravamo consapevoli ad inizio stagione vista anche la differenza
di qualità rispetto alla squadra dello scorso anno. Sono convinto che con
Prosegue la rincorsa alla salvezza per la squadra del presidente Tonio Papagni. il lavoro prezioso di mister Gentile riusciremo perlomeno a raggiungere i
Nel mese di marzo sono arrivate due vittorie a fronte di altrettanti insuccessi. playout e poi a salvarci. Se così fosse ho già pronto un piano per rilanciare
Le gioie arrivano nei match casalinghi contro l’Azetium Rutigliano, sconfitto il Nettuno e allestire una squadra che possa ben figurare in serie C1. Ho un
per 6-1, e Futsal Barletta, che ha chiuso l’incontro sul 5-3. Le due sconfitte “quasi” accordo con sponsor che vogliono investire in questo progetto. Per
arrivano contro due dirette concorrenti per la salvezza entrambe per 5-2. Prima ora non penso al peggio, sono convinto che ce la faremo. Il sindaco Spina,
il fanalino di coda Futsal Messapia poi il Città di Bari allontanano la salvezza ha promesso inoltre, in caso di sua rielezione, di concedere finalmente anche
diretta, anche se ancora possibile. all’ASD Nettuno l’utilizzo del palazzetto di via Ruvo. Sarebbe una cosa
Prossimo impegno casalingo il 9 aprile alle 16 contro l’Alberto C5. giusta per una squadra composta da soli biscegliesi».

33
LA DIRETTA nuova
Organo editoriale della
Il Direttore risponde
Ass. Culturale no profit
“ G. B. Ferrara ” Per richieste e segnalazioni scriveteci a: diretta.nuova@libero.it

Direttore responsabile Caro paese mio.


Serena Ferrara Per la prima volta ti scrivo con una tenerezza che mai prima d’ora avrei immaginato di provare:
e invece è qui, palpabile e concreta con un sapore dolce e inquieto. È scoppiata in un flash
di ore di un sabato sera, uno di quei tanti sabato sera abbastanza noiosi, molto ingombranti
Vicedirettore e per nulla invoglianti. Ti ho scoperto al ritorno dal mio primo reale incontro col mondo del
Pasquale Stipo centro commerciale: orrore puro, mondo di morte; cielo finto senza sole, luna, stelle, rondini di
primavera; case di bambola arabeggianti stonate in mezzo ai verdi uliveti mediterranei, vuote,
piene di solitudine dove non scorre vita; finte piazzette dove gli sguardi mai s’incontrano e
Art Director mai s’incontreranno, avare di sorrisi, dove tutto parla di niente, di pieni molto vuoti. Cinema
Felicia Antonino
USPI solitari popolati di stereotipi di uomini e donne: sensazione di malessere profondo! Tornando da
te, paese mio meraviglioso, tante volte rinnegato, tante volte demolito, tante volte oltraggiato,
Coordinatore di Redazione ho provato una gioia indicibile e ho sorriso felice: Pino del mio bar preferito era insolitamente
Silvia La Franceschina bello; Francesca: “non avevo mai notato i tuoi meravigliosi occhi neri quando mi offrivi un grattino per
la macchina”; Franco: “che meraviglioso profumo ha la tua salumeria”. E questa piazza meravigliosa
piena di sguardi veri, vivi, profumati del mio mare, delle mie querce. Lo so: sei in crisi come me;
Comitato di Redazione hai tanti problemi da affrontare esattamente come me; ma stasera per la prima volta quanto ti ho
Fabrizio Ardito amato! Tiro su lo sguardo e vedo una grande luna, tante stelle: si, stasera sono proprio felice.
Grazia Pia Attolini
Rossella Delvecchio
Domenico Aurora
Leonardo Cosmai Grazie per la sua poesia: ha qualcosa di commovente, come commovente vorremo fosse l'amore di tutti
i biscegliesi per questa città. Se questo "orrore" di piazze di poliuretano non si trovasse a due metri da
Alessio Di Liddo noi, forse non staremmo qui a leggere le sue parole e ad apprezzare la bellezza delle piccole cose vere. Ma
Giuseppe Di Pierro ne guadagneremmo in Bellezza, coscienza, morale. Il fatto é che l'orrore si trova a due metri da noi e che,
Zaccaria Gallo ahimè, ci sottrae ricchezze e clienti. Lo avessimo "in casa", a mio personalissimo avviso, forse sarebbe un
Cristina Giovenale male minore.
Vitantonia Liuzzi Cara direttrice,
Vito Losciale le scrivo per esprimere un disagio comune a molte persone che transitano per Corso Umberto.
Mariaserena Mansueto Quella strada, di recente riasfaltata e soggetta a lavori di altra natura, è stata oggetto di un
“furto”. Si diceva che i parcheggi dovevano moltiplicarsi perché da paralleli al marciapiede si
Roberta Monopoli trasformavano in parcheggi a “spina di pesce”. Ma il numero non mi pare sia aumentato. Ora
Bartolomeo Pasquale mi chiedo: i lavori, partiti stranamente sotto le elezioni provinciali, sono finiti? Se si, i progetti
Fabrizio Rigante originali cosa dicono? Sollevo poi altre questioni, sempre attinenti ai parcheggi: ma quanti
Nicola Silvestris disabili ci sono in quella zona? Non ho nulla contro i veri portatori di handicap, che ne hanno
Marco Tempesta bisogno effettivamente, ma tra i posti riservati e le auto dei commercianti di zona, su quel tratto
di strada non si trova mai posto!
Prendiamo ora in esame gli alberi presenti lungo la via e che erano morti (eccetto “stranamente”
Stampa quello di fronte al fioraio presente in Corso Umberto...). Dovevano essere sostituiti da fioriere o
NuovoCentro Stampa-Molfetta da altri ornamenti: finora non si è visto nulla.
Mi chiedo quindi se è questo il modo in cui il Comune pensava di rivalutare la zona.
Chiuso il 31/3/ 2011
Un cittadino deluso
Redazione e Amministrazione Gentile lettore,
le rispondo con poche laconiche parole. Ho chiesto spiegazioni al dirigente dell'ufficio tecnico circa i man-
cati parcheggi a spina pesce e le fioriere promesse e mai installate. La risposta che ho avuto è stata sempli-
Via Virgilio 12 – Bisceglie (Ba) cemente questa: «i commercianti si sono opposti. Vogliono una carreggiata più ampia». Pazienza, dunque,
Tel – Fax: 080 392 17 86 che le vetture parcheggino sempre in doppia o tripla fila, oscurando le insegne dei negozi:. Come si suol
e-mail: diretta.nuova@libero.it dire: contenti loro, contenti tutti (o quasi...).

Registrato al Tribunale di Trani


al n° 296 del 06/02/2003 Offerta di spazi pubblicitari
per messaggi politici elettorali
foto e articoli sono protetti da elezioni 15 -16 Maggio 2011
copyright, possono essere utilizzati la Diretta dichiara la propria disponibilità a pubblicare, sul proprio giornale, messaggi politici
solo dietro richiesta alla redazione ai sensi dell'art. 7 della Legge 22 febbraio 2000, n. 28 e sue modifiche.

Precisa quanto segue:


• sarà assicurato l'accesso a tutti i partiti o movimenti politici che ne abbiano fatto
richiesta tempestivamente, garantendo agli stessi una pari quantità di spazio in relazione
alla disponibilità ed ai limiti posti dalla legge. In caso di richieste eccedenti per quantità,
le stesse saranno soddisfatte in base all'ordine di arrivo delle richieste in relazione alla
disponibilità, fermi sempre i limiti posti dalla legge e dal Garante.
• la prenotazione ed il materiale per la pubblicazione dovranno pervenire agli uffici de
“La Diretta nuova” o anche via email all'indirizzo diretta.nuova@libero.it tre giorni lavo-
rativi prima della fine del mese precedente all'uscita della pubblicazione
• Le tariffe sono le seguenti

«“La Diretta settimanale” Bianco/Nero: Quadricromia Redazionale a pagina intera


fondata nel 1993 • ¼ pag € 80,00 ¼ pag € 120,00 b/n € 270,00
da Maurizio Rana & C.» • ½ pag € 150,00 ½ pag € 200,00 colore € 380,00
• 1 pag € 250,00 1 pag € 360,00

34
SCOPRIRE IL MARE Nicola Silvestris
Covate la gioia di
un progetto comune
Un corso di biologia marina all'Immersion Diving School
Serena Ferrara

ducono metodicamente tutte

B
le operazioni da eseguire per ella campagna
effettuare le immersioni. Le di promozione
lezioni pratiche si svolgono sociale quella in-
in primis in piscina, in acque detta dall’Associazione
ben limitate con tutti i con- Pegaso Onlus in oc-
fort, per familiarizzare con casione della Pasqua
l’ambiente acquatico e, dopo imminente. “Covate
aver appreso bene le tecni- la gioia di un progetto
che per potersi immergere, comune” è il sunto di
ed aver raggiunto un certo un sogno che l’associa-
grado di sicurezza si passa zione coltiva dal 1998,
alle immersioni in mare. da quando cioè si oc-
Questo è il primo passo per cupa di rispondere alle
conoscere ed apprezzare il

S
domande di aiuto dei
coprire il mare significa anche educare mondo acquatico. L’interesse cresce anche portatori di handicap e
i giovani a rispettare questo meravi- con la conoscenza del nostro pianeta e delle delle loro famiglie. Villa
glioso ambiente, simbolo della nostra creature che vivono nei fondali marini. La Pegaso, la casa – famiglia di via Imbriani in cui trovano

prossimamente
stessa vita. E’ importante comprendere nostra Scuola Subacquei anche quest’anno ospitalità due ragazzi e altri 15 si incontrano nelle ore po-
che l’ambiente marino, anche se sembra ha riproposto l’esperienza di un Corso di meridiane, è un condominio in costante fermento: attività
un tutt’uno, nella realtà è diviso in zone e Geologia e Biologia marina, rivolto a tutti domestiche e ludiche, laboratori creativi e gite didattiche
ogni zona è caratterizzata da un tipo di vita gli iscritti e non. sono all’ordine del giorno. Non manca davvero nulla,
animale e vegetale. L’Immersion Diving Conoscere il pianeta terra, la formazione dei eccetto lo spazio per ospitare confortevolmente tutta la
School, la Scuola Subacquei di Bisceglie, continenti, come si sono formate le coste, grande famiglia Pegaso, quando le famiglie di origine dei
ha da sempre perseguito il fine di educare specialmente quelle della nostra Regione, disabili verranno a mancare.
e divulgare la conoscenza del mare. E lo sono stati gli argomenti discussi nella prima Il futuro di questi giovani si nasconde dietro un’utopia che
fa con i Corsi per l’ottenimento di brevetti fase del corso. Il Gargano racchiude in sé sta per divenire realtà: una nuova Casa in via Padre Kolbe,
a tutti i livelli e con immersioni ricreative una miriade di bellezze naturali. Le coste dotata di camere singole e spazi comuni, dove ogni ospite
a diverse profondità. Le immersioni com- alte e frastagliate, di natura sedimentaria possa godere della massima autonomia.
portano una serie di addestramenti, ossia con i suoi scogli, i faraglioni, le grotte Per attuare il progetto, approvato nel Settembre 2007,
lezioni teorico-pratiche in cui si insegnano sommerse, sono tutti particolari che sono molti cittadini si sono spesi negli anni destinando il
le norme della sicurezza. Il metodo SSI, stati ampiamente discussi. Le isole Tremiti, 5x1000 all’associazione di promozione sociale. Ma, come
quello utilizzato dalla Scuola Subacquei di dichiarate Parco Marino, sono state propo- sempre, si può fare di più. In occasione della Pasqua,
Bisceglie, tra l’altro il più valido, si avvale ste come prossima tappa per immersioni come una chioccia con le sue uova, “coviamo” anche noi
dell’utilizzo di manuali e di DVD che ripro- subacquee estive. la gioia di un progetto comune, acquistando una delle
uova di cioccolato Pegaso presso il Centro Commerciale
Mongolfiera di Molfetta nei giorni 16, 17 e 21 Aprile. Se
la Pasqua è emblema di vita nuova, che vita nuova sia,
GESù COLUI CHE anche per questi amici speciali che affidano i loro destini
al nostro buon cuore.
“TOGLIE I PECCATI del MONDO” Info: raccoltafondi@pegaso.it

Come, perché e in che modo trarne beneficio Mary Eccel

I
terremoti, venti di guerra
ed altre problematiche
che stanno richiamando
l’attenzione delle persone
probe su opere di miseri-
cordia ed aiuti nazionali ed
internazionali, oltre che gli
imminenti impegni elet-
torali stanno distogliendo
lo sguardo della stampa
locale da quelli che sono i
preparativi di questo perio-
Emilia Tortora
do dell’anno finalizzati alle (8-10-1924 > 31-3-2011)
ricorrenze religiose, anche a
motivo della pasqua alta del "Se l'amore di una mamma si identifica nella
2011 (24 Aprile). frase "Hai mangiato?", come sosteneva Elsa
Unica eccezione per i Morante, tu, cara nonna Melina, hai amato
testimoni di Geova che stanno celebrazione: tutti noi figli, nipoti, pronipoti, vicini di
già diffondendo un invito alla cittadinanza Domenica 17 Aprile alle ore 19,30 - dopo il casa e non, di un amore che non ha eguali,
per ricordare l’ultima cena di nostro tramonto, come da loro consuetudine – così perennemente instancabile e attento a
Signore Gesù Cristo ed il significato della -Sala del Regno via Giuseppe Di Vittorio 82 soddisfare i bisogni di ognuno di noi.
sua morte per tutto il genere umano. -Sala delle conferenze Hotel Salsello via Grazie, nonna
Per quanti ne fossero interessati, riportiamo Siciliani - Sala Ricevimenti Hotel Magnolia, Il tuo amato Fabrizio
di seguito gli orari della importante Prov. Molfetta-Terlizzi

35
D
LA

NUOVA
Aprile 2011 N. 101 ire a