Sei sulla pagina 1di 5

DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE

Corso di laurea magistrale in Comunicazione della cultura e


dello spettacolo
Anno accademico 2021/2022 - 2° anno

PEDAGOGIA MUSICALE E DIDATTICA DELLA MUSICA


L-ART/07 - 6 CFU - 2° semestre

Docente titolare dell'insegnamento

MARIA DE LUCA
Email: mdeluca@unict.it
Edificio / Indirizzo: Monastero dei Benedettini, Piazza Dante 32, stanza 210
Telefono: 0957102308
Orario ricevimento: lunedì e mercoledì dalle 10 alle 12

OBIETTIVI FORMATIVI
Lo studente al termine del corso:

conosce oggetti, linguaggi e metodi della Pedagogia musicale; comprende i rapporti della Pedagogia
musicale con le Scienze della Formazione e con la Musicologia; conosce e comprende il modello di
educazione musicale scolastica fondato sulla comprensione della musica nella storia e nella cultura;
matura competenze di programmazione scolastica in rapporto alla più recente normativa ministeriale;
apprende i fondamenti della metodologia della didattica dell’ascolto e sa applicarli nella programmazione
scolastica.

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELL'INSEGNAMENTO


Il corso si svolge attraverso lezioni frontali, lezioni in forma di laboratorio di ascolto ed esercitazioni
pratiche.

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le
necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma
previsto e riportato nel syllabus.

PREREQUISITI RICHIESTI
Conoscenza dei lineamenti di Storia della musica dal Cinquecento ai giorni nostri.

FREQUENZA LEZIONI
Facoltativa
CONTENUTI DEL CORSO
Il corso intende avvicinare lo studente ai fondamenti della Pedagogia musicale e Didattica della musica e
si articola in due moduli: il primo (A, 3 CFU) ha un carattere prevalentemente teorico e metodologico; il
secondo (B, 3 CFU) ha un carattere più operativo.

TESTI DI RIFERIMENTO
A. (3 CFU)

Testi:

- C. Cuomo, Dall’ascolto all’esecuzione. Orientamenti per la Pedagogia e la Didattica della musica,


Milano, FrancoAngeli, 2018, pp. 205.

- G. La Face Bianconi, Il cammino dell'Educazione musicale: vicoli chiusi e strade maestre, in


Educazione musicale e Formazione, Atti del convegno (Bologna, 12-14 maggio 2005), Milano,
FrancoAngeli, 2008, pp. 13‑25; anche in rete, “Biblioteca elettronica” del “Saggiatore musicale”:
http://wwcat.saggiatoremusicale.it/saggem/ricerca/bibliografia/La%20Face%202008.pdf.

- G. La Face Bianconi, La musica e le insidie delle antinomie, in La musica tra conoscere e fare, Atti
del convegno (Bologna, 16-17 maggio 2008), Milano, Angeli, 2011, pp. 11-18.

- N. Badolato - A. Scalfaro, L’Educazione musicale nella scuola italiana dal’Unità a oggi, «Musica
Docta», III, 2013, pp. 87-99.

- Indicazioni per il curricolo, in rete, all'indirizzo:


http://www.indicazioninazionali.it/documenti_Indicazioni_nazionali/indicazioni_nazionali_infanzia_prim
o_ciclo.pdf

B. (3 CFU)

Testi:

- G. Pagannone, Il melodramma: saperi, funzioni, dimensioni, in Insegnare il melodramma. Saperi


essenziali proposte didattiche, a cura di G. Pagannone, Lecce, PensaMultimedia, 2010, pp. 15-55.

- Il melodramma a scuola. Storie, forme, didattica, a cura di N. Badolato e G. La Face, Roma, Studium,
2021, pp. 70 + esercitazioni di ascolto sulle seguenti opere:

- W. A. Mozart, Le nozze di Figaro;

- L. van Beethoven, Fidelio;

- G. Rossini, Guillaume Tell;

- V. Bellini, Norma;

- G. Donizetti, Lucia di Lammermoor;


- G. Verdi, Il trovatore;

- G. Verdi, Un ballo in maschera;

- G. Puccini, La bohème.

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 171 della legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive disposizioni,
fotocopiare libri in commercio, in misura superiore al 15% del volume o del fascicolo di rivista, è reato
penale.

Per ulteriori informazioni sui vincoli e sulle sanzioni all’uso illecito di fotocopie, è possibile consultare le
Linee guida sulla gestione dei diritti d’autore nelle università (a cura della Associazione Italiana per i
Diritti di Riproduzione delle opere dell’ingegno - AIDRO).

I testi di riferimento possono essere consultati in Biblioteca.

ALTRO MATERIALE DIDATTICO


Altri materiali per lo studio e l'approfondimento dei contenuti trattati durante il corso potranno essere
forniti attraverso la piattaforma Studium.

PROGRAMMAZIONE DEL CORSO

Argomenti Riferimenti testi

1 orientamenti per la Pedagogia e la Cuomo, Dall’ascolto all’esecuzione. Orientamenti per la


Didattica della musica Pedagogia e la Didattica della musica

2 orientamenti per la Pedagogia e la Cuomo, Dall’ascolto all’esecuzione. Orientamenti per la


Didattica della musica Pedagogia e la Didattica della musica

3 orientamenti per la Pedagogia e la Cuomo, Dall’ascolto all’esecuzione. Orientamenti per la


Didattica della musica Pedagogia e la Didattica della musica

4 Educazione musicale e Formazione G. La Face Bianconi, Il cammino dell'Educazione musicale:


vicoli chiusi e strade maestre,

5 L’Educazione musicale nella scuola N. Badolato - A. Scalfaro, L’Educazione musicale nella


italiana dalla metà degli anni ‘50 ai scuola italiana dal’Unità a oggi, «Musica Docta », III, 2013,
‘70 pp. 87-99.

6 L’Educazione musicale nella scuola N. Badolato - A. Scalfaro, L’Educazione musicale nella


italiana dalla metà degli anni ‘50 ai scuola italiana dal’Unità a oggi, «Musica Docta », III, 2013,
nostri giorni pp. 87-99.

7 Indicazioni per il curricolo" Indicazioni per il curricolo"

8 Indicazioni per il curricolo" Indicazioni per il curricolo"


9 Le funzioni formative della musica Orientamenti per la Pedagogia e la Didattica della musica

10 Le funzioni formative della musica Orientamenti per la Pedagogia e la Didattica della musica

11 Le funzioni formative della musica Orientamenti per la Pedagogia e la Didattica della musica

12 La didattica del melodramma: G. Pagannone, a cura di, Insegnare il melodramma. Saperi


oggetti essenziali proposte didattiche,

13 La didattica del melodramma: metodi G. Pagannone, a cura di, Insegnare il melodramma. Saperi
essenziali proposte didattiche,

14 percorsi didattici N. Badolato e G. La Face, a cura di, Il melodramma a


scuola. Storie, forme, didattica

15 percorsi didattici N. Badolato e G. La Face, a cura di, Il melodramma a


scuola. Storie, forme, didattica

VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO
MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO
Prova orale

In sede d'esame, gli studenti dovranno:

1. riferire sulla Bibliografia indicata;

2. presentare un breve brano di musica d'arte occidentale e riferire come lo illustrerebbero a studenti di
Scuola o Primaria, o Secondaria di I grado, o Secondaria di II grado (comprensione strutturale e
comprensione funzionale-contestuale);

3. riferire su un concerto o spettacolo di musica d'arte cui abbiano assistito di recente: si presentino con i
relativi programmi di sala. Per questa prova gli studenti dovranno: inquadrare sommariamente i brani dal
punto di vista storico musicale; descriverne la struttura complessiva o focalizzare solo una parte (ad
esempio: Sonata, Sinfonia, o singoli movimenti); esprimere una valutazione critica dell’esecuzione: per
fare ciò, si raccomanda di preparare accuratamente l’ascolto sul piano strutturale, formale e
storico‑critico prima del concerto stesso.

La visione organica dei temi affrontati, la padronanza del linguaggio specifico, l’originalità della
riflessione nonché la dimestichezza con i concetti della Pedagogia musicale saranno valutati con voti fra
eccellenti e buoni. Conoscenze perlopiù meccaniche o mnemoniche della materia, capacità di sintesi e di
analisi non bene articolate, un linguaggio corretto ma non sempre appropriato, il dominio incerto di
oggetti, contenuti e metodi della Pedagogia musicale, porteranno a valutazioni discrete. Lacune
formative più o meno gravi, un linguaggio inappropriato, una scarsa conoscenza della Pedagogia
musicale e mancanza di orientamento bibliografico, saranno valutati appena sufficienti o negativamente.

La verifica dell'apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo
dovessero richiedere.

Potrebbero piacerti anche