Sei sulla pagina 1di 1

IN NOTTE PLACIDA

Chiesa Badia di Sant’Agata 1. In notte placida, per muto sentier,


dai campi del ciel discese l'Amor,
all'alme fedeli il Redentor.
MARIA SANTISSIMA MADRE DI DIO
Nell'aura il palpito d'un grande mister:
Solennità - 1° gennaio 2022
del nuovo Israel è nato il Signor
il fiore più bello dei nostri fior.
DELL’AURORA TU SORGI PIÙ BELLA
Cantate popoli gloria all'Altissimo!
1. Dell’aurora Tu sorgi più bella,
L'animo aprite a speranza ed amor. (2v)
coi tuoi raggi fai lieta la terra,
e fra gli astri che il cielo rinserra,
2. Un coro d'angeli discesi dal ciel
non v'è stella più bella di te.
accende la notte di luci d’or,
facendo corona al Redentor.
Bella tu sei qual sole, bianca più della luna,
e le stelle le più belle, non son belle al par di Te. Ed un arcangelo dischiuse il mister,
annunzia ai pastori: “Nato è il Signor,
2. T'incoronano dodici stelle, l’atteso Messia, il Salvator”.
ai tuoi piedi hai l'ali del vento
e la luna si curva d'argento
il tuo manto ha il colore del ciel.
FERMARONO I CIELI
1. Fermarono i cieli, la loro armonia,
cantando Maria la nanna a Gesù.
GLORIA (M. Frisina) Con voce divina la Vergine bella,
Gloria in excelsis Deo più vaga che stella diceva così:
Et in terra pax hominibus Dormi, dormi, fai la nanna mio Gesù. (x2)
Bonae voluntatis, bonae voluntatis.
2. La luce più bella negli occhi brillava,
sul viso sembrava divino splendor.
TI PRESENTIAMO, SIGNOR
La madre felice del Bimbo divino,
Pieni di gioia, uniti nella fede, gridava il suo amore cantando così:
veniamo a Te Signore, per darti i nostri doni. Dormi, dormi, fai la nanna mio Gesù. (x2)
Sicuri siamo che tu li accetterai
e li trasformerai in pegni di salvezza.
SALVE REGINA
1. Ti presentiamo il pane, Signor,
Salve Regina, mater misericordiae,
frutto è della nostra terra, Signor,
vita, dulcedo et spes nostra, salve.
frutto è del nostro lavoro, Signor,
Ad Te clamamus, exsules filii Evae,
fa che diventi nostro cibo, Signor.
ad Te suspiramus, gementes et flentes,
in hac lacrimarum valle.
2. Ti presentiamo il vino, Signor,
Eia ergo, advocata nostra,
frutto è della nostra terra, Signor,
illos tuos misericordes oculos ad nos converte.
frutto è del nostro lavoro, Signor,
Et Iesum, benedictum fructum ventris tui,
fa che diventi nostra vita, Signor.
nobis post hoc exilium ostende.
O Clemens, o Pia, o dulcis Virgo Maria.

Potrebbero piacerti anche