Sei sulla pagina 1di 1

Esperimento di Sperling - 1960

Sperling presentò ad alcuni soggetti tre stringhe di lettere inserite


in una matrice 4x3 per soli 50 millisecondi chiedendo loro di rievocare
quante più lettere possibili

Stringhe di lettere simili a quelle


presentate ai soggetti
nell'esperimento di Sperling

A T D R
P F N M
Q Z S H
Tecnica del resoconto totale: le persone vedevano tutte le lettere ma
non riuscivano a elencare solo 4 o 5 lettere delle 12 presentate.

Emergeva un problema di conservazione dell’informazione.

Tecnica del resoconto parziale: ossia chiedeva alle persone di ripetere


solo una parte delle lettere presentate.

Chiedeva ai soggetti di rievocare le righe della matrice a seconda del


segnale acustico che udivano. Le associazioni erano le seguenti:

riga superiore = tonalità alta


riga intermedia = tonalità media
riga in basso = tonalità bassa

in questo modo le persone erano in grado di ripetere almeno 3 lettere


su 4 di ogni stringa ossia riuscivano a vederne almeno 9 su 12.

In questo modo Sperling ha dimostrato l’esistenza di un sistema di


memoria che Neisser ha chiamato memoria iconica.