Sei sulla pagina 1di 16

STRUMENTI

DI MISURA
Gli STRUMENTI si possono suddividere in:
1. Analogici

2. Digitali
1.Analogici
Uno strumento è analogico se la misura, attraverso
un indice, si legge su una scala graduata.

DINAMOMETRI
(Misurano l’intensità delle forze)

Scale graduate Indici


CILINDRI GRADUATI
(Misurano volumi di liquidi)

L’indice dei cilindri graduati è


costituito dal livello più basso
della concavità che si genera
per effetto della risalita del
liquido sulle pareti.

Livello basso
Misura: 81 mL
RIGHELLO
(Misura lunghezze)

L’indice dei righelli è costituito


dall’estremità del segmento che
si deve misurare.

Seconda estremità per la misura


Misura: 52 mm

Prima estremità sullo zero


Azzeramento

ASTE METRICHE da laboratorio


2. Digitali
Uno strumento è digitale se il valore della misura è
letto su un display come sequenza di cifre (digit).

BILANCIA DIGITALE
(Misura le masse)

Display Sequenza di cifre


Le principali CARATTERISTICHE
degli strumenti sono:

1. Portata
2. Sensibilità
3.Valore minimo
4.Prontezza
5.Campo di misura
6.Precisione
1.Portata
La PORTATA è il valore massimo che uno strumento
può misurare.

Portata dinamometro
2,0 N

Portata cilindro
250 mL
2. Sensibilità
La SENSIBILITÀ è la minima variazione della
grandezza che lo strumento può misurare.

Negli strumenti ANALOGICI la


sensibilità si ottiene dividendo la
differenza fra i valori di due tacche
numerate per il numero di intervalli
contenuti fra esse .

Sensibilità dinamometro
N° intervalli: 10
Differenza fra i valori di due tacche: (2,0 – 1,8) N = 0,2 N

Sensibilità: 0,02 N
Negli strumenti DIGITALI la sensibilità corrisponde
al valore della più piccola variazione dell’ultima
cifra a destra leggibile sul display.

Sensibilità bilancia
Sensibilità: 0,01 g

Negli strumenti digitali i valori di portata e


sensibilità sono riportati in apposita targhetta posta
sul retro dello strumento.
3. Valore minimo

Il VALORE MINIMO è il minimo valore della


grandezza che lo strumento può misurare.

Valore minimo
36 °C
4. Prontezza

La PRONTEZZA indica la rapidità con cui uno


strumento risponde a variazione della quantità da
misurare.
Prontezza termometro ad infrarossi
Frazioni di secondo

Prontezza termometro a liquido


5 min
5. Campo di misura

Il CAMPO DI MISURA individua l’intervallo di valori


che esso può misurare.

Valore minimo Portata


36 °C 42 °C

Campo di misura
36 – 42 °C
6. Precisione

La PRECISIONE di uno strumento è un indice della


qualità dello strumento.

Lo strumento è preciso se è FEDELE e GIUSTO.

La FEDELTÀ esprime la capacità di uno strumento di


fornire valori poco discosti fra loro per misure
ripetute della stessa grandezza, nelle stesse
condizioni di misura.

La GIUSTEZZA esprime la capacità di uno strumento


di fornire valori in un intorno del «valore vero» di
una grandezza da misurare. Per valore vero si
assumerà quello desunto da uno strumento di
riferimento, considerato preciso.
Cinque Cinque
misure misure
sulla stessa sulla stessa
persona persona
36,2 °C 36,6 °C

36,1 °C 36,4 °C

36,5 °C 36,5 °C

36,9 °C 36,6 °C
Misure effettuate
36,3 °C sulla stessa persona 36,5 °C
in un breve intervallo
di tempo

Strumento Strumento
NON FEDELE FEDELE
36,1 °C 36,9 °C 36,4 °C 36,6 °C
36,5 °C
Cinque Cinque
misure misure
sulla stessa sulla stessa
persona persona
36,2 °C 36,6 °C

36,1 °C 36,4 °C

36,5 °C 36,5 °C

36,9 °C 36,6 °C
Misure effettuate
36,3 °C sulla stessa persona 36,5 °C
in un breve intervallo
di tempo

Strumento Strumento
GIUSTO GIUSTO
36,1 °C 36,7 °C Misura di riferimento 36,4 °C 36,6 °C

36,5 °C
36,5 °C 36,5 °C

Potrebbero piacerti anche