Sei sulla pagina 1di 2

PSICOLOGIA GENERALE I

Origini della psicologia : filosofia, scienza (legame tra malattie e personalità, il fegato si pensava
fosse importante per alcuni aspetti della persona)
Le grandi dicotomie: eredità/ambiente (il nostro comportamento è ereditario o deriva dalle
influenze dell’ambiente?), innato/appreso (apprendiamo o abbiamo capacità innate?),
biologico/ambientale, mente/corpo, mente/cervello (competono a riferimenti diversi)
Nel ‘900 le discipline riguardanti il cervello erano molto dibattute
Innatismo: Cartesio (1596-1650), dualismo cartesiano: res cogitans: mondo del pensiero e perciò
gli eventi mentali e psichici, res extensa: organismo biologico, dottrina delle idee innate costituenti
i principi basilari (Dio, il Sé, gli assiomi matematici…)
Empirismo inglese: Locke (1632-1705), relazioni che si instaurano con l’ambiente, la stimolazione
dei nostri organi di senso giunge alla mente e produce l’esperienza dell’ambiente, Berkeley (1685,
1753), Esse est percipi: il mondo esiste solo perché è percepito
La nostra mente è l’esito di un’interazione costante con l’ambiente, l’ambiente fornisce le
strutture di conoscenza che si immagazzinano nella memoria, strutture di linguaggio
Galileo Galilei (1564-1642): metodo sperimentale, lo studio scientifico nell’impostazione galileiana
è volto alla formulazione di leggi che regolano/spiegano il verificarsi di un evento in funzione di
variabili definite, “Il metodo che seguiremo sarà quello di far dipendere quel che si dice da quel
che si è detto, senza mai supporre come vero quello che si deve spiegare”, causa-effetto,
formulazione di una legge
Charles Darwin (1809-1882): selezione naturale: la natura seleziona tratti che in un determinato
ambiente favoriscono la sopravvivenza e la capacità di riprodursi, l’evoluzionismo darwiniano
influenza la ricerca psicologica mettendo in evidenza lo sviluppo filogenetico del cervello in
relazione alla complessità del comportamento (l’origine delle specie)
La psicologia è una scienza che si è delineata alla fine dell’800, la storia dei viventi non è molto
antica, lo studio dell’uomo è ancora più recente, ci sono anche gli studi della medicina dentro, la
chiave dei viventi è il DNA, ogni tanto il DNA cambia per qualche elemento creando delle
mutazioni utili per l’evoluzione, solo chi rimane adatto all’ambiente può continuare a viverci, la
resistenza genetica al virus ci aiuta a non morire e sopravvivere
Si evolve attraverso il caso o per necessità (le condizioni ambientali cambiano per azione di forze
che non sono sotto il diretto controllo delle specie viventi)
L’espressione delle emozioni nell’uomo e negli animali, continuità e vicinanza rispetto alla risposta
emotiva, anche le altre specie esprimono emozioni
W. James inizia a studiare alla fine dell’800 la psicologia intesa come studio delle funzioni ai fini
dell’adattamento all’ambientefunzionalismo
Che cosa caratterizza il “mentale”?--> il funzionalista cerca la mente sviluppata per svolgere dei
compiti e sceglie il modo migliore e più funzionale allo svolgimento di questi compiti
Il pensiero è in cambiamento e non è frantumabile in elementi separati, stream of consciousness,
stream of thought
Il flusso di pensiero si genera quando produco una competenza cognitiva, come i nostri processi
mentali mettono in pratica una serie di pensieri che hanno come obiettivo l’adattamento
Titchener: metodo dell’introspezione, isolare i costituenti di una data formazione cosciente, la
mente è la struttura risultante della somma di molteplici elementi
Come la fisica, la psicologia procede mediante osservazione empirica. Nella fisica, l'osservazione
empirica è un'ispezione rivolta ai contenuti del mondo esterno, nella psicologia essa è
un'introspezione rivolta ai contenuti della coscienza individuale. L'introspezione è l'unico metodo
che caratterizza la psicologia rispetto alle altre scienze. I dati empirici oggettivi (rilevabili
dall'esterno del soggetto, come i comportamenti) diventano psicologici soltanto se e nella misura
in cui possono essere interpretati alla luce dell'introspezione.
Lo psicologo analizza l’esperienza riducendola alle sue componenti più semplici, scopre quali sono
le leggi che governano le loro combinazioni e mette in connessione con le loro condizioni
fisiologiche
Funzionalismo studia le funzioni adattive all’ambiente, focus su cos’è la mente e non su come è
fatta (strutturalismo), cosa caratterizza il mentale? Svolgere dei compiti scegliendo il modo
migliore per metterli in atto
Il pensiero per i funzionalisti è in cambiamento e non è frantumabile (stream of thought, stream of
consciousness)

Potrebbero piacerti anche