Sei sulla pagina 1di 8

N° 151

Aprile 2017

di Vítor Marreco de Gouveia

Sviluppare la dinamicità dei centrocampisti nei sistemi che prevedono l’utilizzo


di tre giocatori.

La squadra di calcio, durante la partita, è costantemente impegnata a risolvere i contesti


tattici che si presentano in campo.
Ciò avviene attraverso le scelte del giocatore che deve essere bravo a leggere le situazioni
sia individualmente che congiuntamente, insieme ai compagni.
Affinchè il gioco venga compreso collettivamente è indispensabile ideare e utilizzare
proposte didattiche correlate con i contesti tattici che i giocatori si trovano a dover affrontare
i gara.
Tutto ciò al fine di consentire ai giocatori di acquisisire i principi e consolidare i
comportamenti che vogliamo riprodurre in partita.
E' questa la sfida dell'allenatore moderno, incentrata a manipolare, attraverso proposte
pratiche efficienti, efficaci e coinvolgenti, questi fattori ma anche tutti i singoli elementi
(fisico, tecnico, cognitivo / emotivo e tattico) che in ogni proposta didattica entrano in
gioco.

Foto: pxhere.com - rebelsinceday1


RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N° 785 DEL 15/07/03 SEDE VIA E.FRANCALANCI 418 – 55054 BOZZANO ( LU ) TEL. 0584 976585 - FAX 0236215556
DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO
DIRETTORE EDITORIALE: LUCCHESI MASSIMO
Vítor Marreco de Gouveia
Allenatore UEFA PRO, relatore per la federazione
portoghese di calcio nei convegni UEFA EXCHANGE
PROGRAMME, Football Professor at Polytechnic
Institute of Leiria Appunti di viaggio

Una partita di calcio è un complesso La periodizzazione della formazione nel


sistema di connessioni tra i giocatori, calcio è incentrata sul lavoro di tutti
tra i giocatori e la palla, con differenti questi aspetti che “funzionano” insieme.
rapporti numerici tra di essi e con un Poi, in relazione alla fase della stagione,
alto grado di imprevedibilità. alla cultura del paese dove si lavora, al
tempo a disposizione, ogni fattore avrà
E' impossibile prevedere tutte le il suo grado di importanza.
possibili combinazioni e interazioni che
potranno accadere durante la partita. Gli allenatori amano lavorare
Per questi motivi è fondamentale tatticamente, anche considerando le
disporre di principi di gioco ben definiti numerosissime situazioni tattiche che
e creare situazioni, durante le sessioni possono accadere in partita.
di allenamento, che possono potenziare Per questi motivi è facilmente
i comportamenti che vogliamo vedere comprensibile che la loro
attuati in partita. preoccupazione principale sia
preparare la squadra ad acquisire quei
Allo stesso tempo l'allenatore deve comportamenti tattici in grado di
costruire esercizi specifici che risolvere le dinamiche del gioco.
permettano ai giocatori di affrontare il
processo decisionale (io e i contesti) e Le proposte pratiche possono essere
che stimolano le azioni che vogliamo maggiormente focalizzate sul lavoro di
vedere riprodotte, in funzione delle un settore della squadra (difesa,
opzioni a disposizione del singolo. centrocampo, attacco), su una
struttura tattica specifica (1-4-2-3-1,
Congiuntamente a quanto evidenziato 1-4-4-2, 1-3-4-3, ecc.) con maggiore o
gli allenatori devono far fronte alla sfida minore attenzione su ulteriori
di provare a sviluppare tutti le varie specifiche componenti che riguardano
componenti del calciatore (aspetto il singolo e/o il collettivo.
fisico, tecnico, cognitivo / emotivo e In questo articolo, presenteremo
tattico). alcune esercitazioni che possono
Tutti questi aspetti (sviluppo del essere usate per creare alcuni
singolo e sviluppo del gioco) sono comportamenti specifici nel settore di
intrinsecamente legati. centrocampo di una squadra che gioca
con il modulo 1-4-2-3-1.

Foto: pxhere.com - ticketsluxury

2
Appunti di viaggio

Allo stesso tempo, l'allenamento Nelle pagine a seguire cercheremo di


dovrà raggiungere i seguenti obiettivi: conseguire gli obiettivi menzionati in
A.organizzare i comportamenti dei un processo di complessità crescente.
giocatori del reparto di centrocampo
per consentire agli stessi di Gli esercizi saranno situazionali e
occupare diverse aree e fornire partiremo da situazioni semplificate per
diverse linee di passaggio quando aggiungere progressivamente più
un collega di centrocampo ha la variabili.
palla; organizzare i comportamenti
difensivi legati ai principi della zona; Ogni esercizio avrà i propri scopi
B.enfatizzare il ruolo e i secondo quelli che sono i principi del
comportamenti dei 3 gioco di squadra.
centrocampisti, fondamentali nel
collegare il gioco all'interno
dell'impianto tattico collettivo (con
gli altri 2 settori e i 3 corridoi di
gioco).

Foto: Shutterstock.com - Vlad1988

3
Proposte pratiche Appunti di viaggio

Modulo 1-4-2-3-1 (Fig 1) seguenti sotto-principi:


1.stimolare la creatività dei giocatori,
Il modulo 1-4-2-3-1 è uno dei più dando loro la possibilità di affrontare
diffusi al mondo e il lavoro dei diverse sfide di 1 vs 1;
centrocampisti può avere diversi punti 2.sviluppare la tecnica individuale, più
di contatto con le squadre che in particolare la finta il dribbling e la
utilizzano, in mezzo al campo, 2, 3 o 4 marcatura dell'avversario con palla;
giocatori. 3.per cambiare gli appoggi dei piedi
durante la marcatura, in modo di
È altresì importante riflettere essere sempre con la corretta postura
sull'importanza del gioco nel settore (non in linea con l'avversario e pronto
centrale, come elemento che collega il a reagire ai cambi di direzione).
gioco negli altri settori del campo ed
allo stesso tempo garantisce l'equilibrio NOTA: Si tratta di una proposta valida
della squadra in tutte la fasi e i per lavorare sulla forza specifica in
momenti del gioco. regime anaerobico lattacido. Il rapporto
lavoro/recupero è 1 a 5.

2
1

DUE CONTRO DUE: PASSAGGIO E


DUELLO 1 CONTRO 1 (Fig 2) DRIBBLING CONTRO MARCATURA
E COPERTURA (Fig 3 a pg
Si gioca in uno spazio 20 x 30 metri. successiva)
Due file di 5 giocatori sono disposte una
di fronte all'altra. L'esercizio segue le stesse regole della
proposta precedente. Lo spazio di gioco
All'interno del settore di gioco si è però di 30 x 40 mt e si gioca 2 contro
sviluppa un duello 1 contro 1. Ogni 2 anziché 1 contro 1. Ogni ripetizione
ripetizione dura 30 secondi. dura 30 - 90 secondi.
In fase offensiva, per il corretto
Il possessore ha l'obiettivo di fare goal svolgimento dell'esercitazione, è
in una delle due porticine. Il difendente fondamentale che il giocatore a
cerca di recuperare il pallone e fare a supporto del possessore sia nella
sua volta goal nella direzione opposta. posizione ottimale per aiutare il
Questo esercizio è focalizzato sui compagno, evitando di trovarsi in

4
Appunti di viaggio

posizione parallela rispetto a Ogni ripetizione dura 90 -180 secondi.


quest'ultimo.
In fase offensiva lo scopo è chiaramente
Questo esercizio è focalizzato sui quello di segnare, con i giocatori che
seguenti sotto-principi: devono sapersi muovere in modo
1.sviluppare la collaborazione offensiva efficace per garantire linee di passaggio
e la capacità di controllare il gioco al possessore di palla ed essere pronti
(compagno a sostegno) quando non a calciare verso la porta quando hanno
è possibile giocare in avanti; acquisito sufficiente spazio per
2.sviluppare la collaborazione difensiva concludere a rete.
e le transizioni (offensive e difensive)
quando il pallone cambia padrone; In fase difensiva l'obiettivo è quello di
3.sviluppare le abilità di duellare con mettere pressione al giocatore in
l'avversario nelle situazioni aperte possesso palla con i compagni pronti a
(dove è eventualmente possibile chiudere gli spazi, attaccare le linee di
collaborare con il compagno). passaggio e conferire un adeguato
bilanciamento alla squadra.
NOTA: Si tratta di una proposta valida
per lavorare sulla forza specifica in Questo esercizio è focalizzato sui
regime anaerobico lattacido. seguenti principi e sotto-principi:
Il rapporto lavoro/recupero ottimale è
1 a 5 ma si può lavorare anche 1 a 3. 1.sviluppare una efficace azione di
attacco alternando la fase di
mantenimento del possesso palla
(garantendo al possessore il supporto
di un compagno a sostegno) e la fase
di attacco della profondità o dello
spazio tra la linee avversarie;
2.arretrare per creare e liberare “spazi
davanti” dove possono inserirsi i
compagni o avanzare e occupare uno
“spazio davanti” per costringere il
3 difensore avversario a rimanere alle
spalle e di conseguenza consentire al
3 VS 3 + 2 PORTIERI: LAVORO compagno di avere un “spazio
SETTORIALE PER I GIOCATORI DI indietro” per ricevere la palla;
CENTROCAMPO (Fig 4 a pg 3.per circolare la palla in ampiezza
successiva) (larghezza) per avere spazio e tempo
per giocare in profondità (avanzare
Questa proposta è maggiormente verso l'obiettivo);
orientata all'allenamento di alcune 4.in fase difensiva (a difesa dello
azioni specifiche del settore intermedio. spazio): il giocatore più vicino al
Si gioca in uno spazio di 32 x 30 mt possessore riduce lo spazio e il tempo
con 2 porte regolari. di gioco a quest'ultimo, il secondo

5
Appunti di viaggio

difensore dà copertura difensiva e il reparto e così a seguire fino a che non


terzo dà equilibrio controllando lo ci saranno le condizioni per giocare
sviluppo del gioco avversario; verso un centrocampista.
5.sviluppare tutti i gesti tecnici
menzionati negli esercizi precedenti, Quando quest'ultimo riceve la palla può
inclusa la finalizzazione. a sua volta giocare indietro per il
difensore che a quel punto può condurre
NOTA: Si tratta di una proposta valida all'interno del settore centrale creando
per lavorare sulla forza specifica in una situazione di superiorità numerica
regime aerobico alternato con (4 vs 3).
l'anaerobico lattacido. Il rapporto
lavoro/recupero ottimale è 1 a 1. Lo step successivo è quello di indirizzare
il pallone all'attaccante che gioca ad un
tocco e deve raccordare l'azione con un
centrocampista che si inserisce nel
settore periferico offensivo e crea una
situazione di 2 vs 1 (un difensore
avversario entra nello spazio e si
oppone attivamente al tentativo di
conclusione dell'azione).
L'esercizio è suddiviso in serie di 6-10
minuti.
4

Attraverso questa esercitazione si


6 VS 6 + 2 PORTIERI: LAVORO rafforzano i comportamenti dei giocatori
SETTORIALE PER I GIOCATORI DI e l'allenatore può introdurre
CENTROCAMPO (Fig 5 a pg numerosissime variabili in funzione
successiva) degli specifici obiettivi che vuole
perseguire.
L'esercizio si svolge in uno spazio di 32
x 46 mt. Il campo è diviso in tre settori Questo esercizio è focalizzato sui
come mostra la figura e lo spazio seguenti principi e sotto-principi:
centrale è occupato dei tre
centrocampisti. 1.sviluppare il concetto di collegamento
tra i settori e rafforzare il ruolo
L'esercizio inizia con uno dei difensori centrale dei centrocampisti, nei
ai lati della porta che, senza rapporti che si stabiliscono tra tutti i
opposizione avversaria, conduce la settori;
palla all'interno del settore periferico 2.stimolare i centrocampisti a muoversi
arretrato da dove può passare la sfera in avanti per andare a sostenere
ad uno dei centrocampisti. l'attaccante e ottenere il vantaggio
Se il passaggio viene impedito dagli numerico per finalizzare l'azione;
avversari il difensore in possesso palla 3.in fase difensiva (a difesa dello
dovrà cedere la stessa al compagno di spazio): il giocatore più vicino al

6
Appunti di viaggio

possessore riduce lo spazio e il tempo o a uno dei due difensori centrali.


di gioco a quest'ultimo, il secondo L'attaccante avversario, rispetto alla
difensore dà copertura difensiva e il proposta precedente, è però attivo e
terzo dà equilibrio controllando lo crea disturbo alla ripresa e allo sviluppo
sviluppo del gioco avversario; del gioco.
4.sviluppare tutti i gesti tecnici Durante lo sviluppo dell'azione tutti i
menzionati negli esercizi precedenti, laterali sono attivi e, in particolare,
inclusa la finalizzazione. durante la fase di non possesso i due
esterni possono sia marcare l'avversario
NOTA: Si tratta di una proposta valida diretto (sul lato della palla) che chiudere
per lavorare sulla forza specifica in e fare densità verso l'interno del campo
regime aerobico. Il rapporto (quando la palla è sul lato opposto).
lavoro/recupero ottimale è 1 a 1/2.
In pratica, nel momento in cui la palla
transita nel settore centrale, il gioco è
libero e non ci sono aree di limitazione
attive se non il settore avanzato dove
stazione l'attaccante.

Lo scopo della squadra in possesso palla


rimane quello di imbeccare il
centravanti che raccorda il gioco ad un
tocco e, in collaborazione con un
giocatore che si inserisce nel settore
offensivo, deve superare l'opposizione
8 VS 8 + 2 PORTIERI: ALLENARE I del difendente e finalizzare la manovra.
CENTROCAMPISTI A COLLEGGARE L'esercizio è suddiviso in serie di 8-15
IL GIOCO (Fig 6 a pg successiva) minuti.

L'esercizio si svolge in uno spazio di 46


x 46 mt. con un'area centrale identica
all'esercizio precedente. Due laterali
per squadra (ali) prendono posto
all'esterno del settore centrale.

L'azione parte sempre dal


portiere che può indirizzare la
palla a uno dei centrocampisti

Foto: pxhere.com - flooy

7
Appunti di viaggio

Scopo di questa esercitazione è quello 1.far svolgere dei movimenti specifici ai


di ampliare la conoscenza del gioco da centrocampisti;
parte dei centrocampisti e l'allenatore 2.lavorare sull'opposizione difensiva nel
può eventualmente introdurre ulteriori settore intermedio;
regole per stimolare determinati 3.articolare il gioco all'interno dei 3
comportamenti da parte dei giocatori settori nei vari momenti dello sviluppo
(es. i centrocampisti devono della manovra;
completare 2 passaggi tra loro nella 4.rafforzare la comprensione
loro area riservata; prima di finalizzare dell'importanza dello sfruttamento (sia
il gioco i centrocampisti devono in fase offensiva ma, all'opposto,
passare la palla a un'ala per poi cercare anche in chiave difensiva) del corridoio
di combinare con l'altra; ecc.). centrale per la creazione di un
vantaggio numerico e/o posizionale in
La proposta è complessivamente tale spazio.
finalizzata ad allenare i seguenti
principi e sotto-principi di gioco:

L'importanza della coerenza e della progressione didattica (da situazioni


più semplici a contesti sempre più articolati) nelle esercitazioni da proporre
alla squadra.

Le modalità attraverso le quali possono essere “risolte” le esercitazioni


sono piuttosto numerose e ogni allenatore dovrà avere chiari e selezionare
i principi e i sotto-principi da allenare durante la pratica.

E' importante che i contesti di gioco che proponiamo ai giocatori siano gli
stessi che poi si troveranno ad affrontare in partita. Questo ci permette di
spiegare loro come è possibile risolvere il problema che hanno di fronte
con l'obiettivo di consentire al giocatore di “comprendere il gioco” e le
motivazioni logiche che stanno alla base di ogni scelta.

La suddivisione del campo in settori ci aiuta nel comprendere il ruolo che


ogni giocatore deve sviluppare, far quindi comprendere al giocatore le sue
funzioni e ciò che vogliamo vedere da lui durante lo svolgimento della
pratica.

Potrebbero piacerti anche