Sei sulla pagina 1di 4

N.

108 MAGGIO 2013 articolo

6
RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET
REG. TRIBUNALE DI LUCCA N° 785 DEL 15/07/03
SEDE VIA E.FRANCALANCI 418 – 55054 BOZZANO (LU)
TEL. 0584 976585 - FAX 0584 977273
DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO
COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

GIOVANI

Scuola calcio: esercitazioni e proposte per


allenare le capacità coordinative.
A cura di Massimo Saccà

Come coinvolgere, allenare e migliorare le abilità del minicalciatore


con i giochi a confronto.

Massimo Saccà, nato a Empoli il 12/05/1987, laureando in Scienze Motorie, è


istruttore scuola calcio dell’Empoli Giovani FC dalla stagione 2005/2006.
Nel corso degli anni ha avuto modo di allenare le categorie Piccoli Amici, Pulcini,
Esordienti, Giovanissimi ed Allievi.
E’ in possesso della qualifica di Istruttore Giovani Calciatori.
Coautore del libro “Piccoli Amici: giochi ed esercitazioni tecnico coordinative”.
Amministratore della società “ISSE – Italian Soccer & Sport Events”
www.italiansoccersportevents.com

Nell’articolo dello scorso mese abbiamo Le capacità coordinative specifiche


parlato degli schemi motori di base, in hanno come base le capacità
questo invece andremo ad affrontare il coordinative generali.
tema delle capacità coordinative. Le capacità coordinative specifiche
La coordinazione motoria è la sono:
capacità che permette di eseguire un
qualsiasi movimento nella maniera più • Capacità di accoppiamento e
efficace. combinazione dei movimenti;
Le capacità coordinative si distinguono
in 2 grandi gruppi: • Capacità di coordinazione oculo-
muscolare (oculo-manuale, oculo-
• Le capacità coordinative generali; podalica);

• Le capacità coordinative specifiche; • Capacità di differenziazione;

Le capacità coordinative generali • Capacità di equilibrio;


sono costituite dalla capacità di
apprendere un nuovo movimento, dalla • Capacità di orientamento;
capacità di controllare e regolare il
movimento e dalla capacità di saper • Capacità di ritmo;
adattare e trasformare i movimenti che
si sono appresi in base alle necessità. • Capacità di reazione;
• Capacità di trasformazione; ESERCIZIO 2

Come sempre non starò qui a scrivere Capacità di Equilibrio (Fig. 2)


la definizione di ogni capacità ma,
descriverò un gioco a confronto per Si costruiscono 2 percorsi tecnico-
ognuna o quasi, adatto ad allenare coordinativi, a specchio.
l’obiettivo inerente. All’interno del percorso sono 5 gli
esercizi che il giocatore dovrà eseguire
ESERCIZIO 1 e che in seguito verranno spiegati.
Vince la squadra che nel minor tempo
Capacità di differenziazione (Fig. 1) possibile e con la miglior esecuzione
con tutti i suoi partecipanti esegue il
In questo esercizio si costruiscono due percorso.
o più percorsi in base alle necessità al
numero di bambini che si hanno a Spiegazione:
disposizione.
Le due squadre si sfidano in garette a 1. Corsa in slalom fra i coni senza
staffetta. palla;
Al via dell’istruttore un giocatore per
squadra parte in guida della palla e 2. Capovolta sul materassino;
percorre un “otto” fra due coni.
Uscito dalla guida, quest’ultimo dovrà 3. Salto dell’ostacolo;
calciare di precisione e cercare di
imprimere la forza adatta affinché il 4. Recupero della palla dentro la
pallone si fermi dentro lo spazio porticina costruita con i coni,
quadrato delimitato dai cinesini. guida intorno al cinesino rosso e
La squadra conquista un punto quando posizionamento della palla nella
il pallone si ferma all’interno del porticina;
quadrato.
Vince la squadra che riesce a ottenere 5. Ritorno con corsa lineare in
più punti entro il tempo prestabilito avanzamento e “5” al compagno
dall’istruttore. per il cambio.

2
ESERCIZIO 3 ESERCIZIO 4

Capacità di Orientamento Spazio Capacità di Accoppiamento e


Temporale/Reazione Motoria (Fig. combinazione dei movimenti (Fig.
3) 4)

4 giocatori si dispongono ai vertici del In questa esercitazione il giocatore


quadrato. verde dovrà eseguire una rimessa
Un altro all’interno dello stesso, nel laterale con le mani, verso il giocatore
punto d’intersezione delle due blu, che, dovrà cercare di ricevere con
diagonali. le mani la palla e nello stesso tempo
I giocatori posti al vertice sono in riuscire a saltare l’ostacolino.
possesso ognuno di due palloni. Dopo aver ricevuto la palla,
I giocatori posti ai vertici sono quest’ultimo la lascerà cadere per terra
contrassegnati da un colore o da un e in guida della palla dovrà prima
numero. superare un conetto posto di fronte a
L’istruttore chiama un colore o un lui, in seguito dovrà calciare in porta.
numero, il giocatore chiamato in causa Il gioco ha un tempo di durata
trasmette la palla al giocatore posto al massimo.
centro del quadrato. Entro questo tempo la squadra che tira
Quest’ultimo dovrà orientarsi con il in porta dovrà cercare di segnare di più.
corpo nella maniera opportuna rispetto Quando il tempo sarà terminato, la
al possessore di palla e alla porta, dove squadra verde occuperà il posto di
dovrà calciare dopo aver dribblato il quella blu e viceversa, sarà a questo
cono posto fuori dal quadrato in punto compito dei verdi cercare di
direzione della porta. segnare più goal possibili.
Dopo aver calciato il giocatore, torna al
punto di partenza e aspetta una nuova
chiamata dell’istruttore.
Ogni giocatore nel ruolo attivo riceve 5
passaggi.
Alla fine si conta chi dei 5 giocatori ha
segnato più goal.

Varianti:

Variare le tipologie di lancio. Variare


anche le tipologie di ricezione e il punto
di ricezione della palla.

3
ESERCIZIO 5

Capacità di Adattamento e
trasformazione (Fig. 5)

I giocatori si dispongono in campo


come se dovessero giocare una
semplice partita.
La differenza sta nella maniera di
trasmissione della palla.
Essa (la trasmissione) varierà al variare
del segnale colorato dato dall’istruttore.

• Al colore rosso i giocatori dovranno


trasmettersi la palla utilizzando il
collo piede partendo da palla in
mano.

• Al colore verde i giocatori


dovranno trasmettersi la palla
utilizzando l’interno piede partendo
da palla in mano.

• Al colore giallo i giocatori dovranno


trasmettersi la palla come quando
si gioca una partita di gioco
normale.

Come in tutti i giochi a confronto vince


la squadra che riesce a segnare più goal
e a subirne meno.

Potrebbero piacerti anche