Sei sulla pagina 1di 2

ALL’ILL.MO SIG.

QUESTORE DI VITERBO

Il sottoscritto Re Alessandro, nato/a a Viterbo, il 19/03/1966, residente a Viterbo, in via


Lorenzo da Viterbo, 26, tel. 351,607,9099 titolare di documento identità nr. CA00971JS,
rilasciato da Comune di Viterbo il 25/08/2021

ESPONE QUANTO SEGUE

(Descrivere i fatti in ordine cronologico, spiegando in modo chiaro quali siano i


comportamenti che hanno portato al dissidio tra le parti)

- Premetto di essere legalmente separato da mia moglie Odior Vera dal 18/03/2013 con la
quale vivo nella stessa casa ma in ambienti separati.

- Da Settembre 2020 la mia ex moglie lavora in Inghilterra.

- Il giorno 22/07/2021 ho conosciuto tramite un sito di incontri la Signora Balletti Laura di 9


anni più grande di me.
Dopo un breve giro di messaggi abbiamo iniziato entrambi,nei giorni successivi, ad
incontrarci e frequentarci con maggiore assiduità.

- A circa metà Agosto 2021 ho presentato la Signora Balletti Laura ai miei 2 figli Evan Re di
anni 17 e Mike Re di anni 14 e successivmente la Balletti ha iniziato a frequentare la mia
casa a pranzo o a cena o entrambe a seconda delle giornate.
Tutto sembrava andare bene ma ogni qualvolta la mia ex moglie mi telefonava per sapere
come andavano le cose a casa o come stavano i figli e io mi assentavo per alcuni minuti per
la conversazione, la Balletti mi rimproverava del fatto che non avevo fatto né tantomeno
avevo l’intenzione di divorziare dalla mia ex moglie per ovvie ragioni personali in primis per i
figli.

- ll giorno 22/10/2021 la mia ex moglie è ritornata dal Regno Unito per rivedere i nostri figli e
trattenersi in Italia fino al 3/11/2021.

- La sera del 24/10/2021 ho avuto una discussione con la mia ex moglie la quale mi ha
costretto a lasciare l’abitazione il giorno successivo a patto di fare ritorno il giorno della sua
partenza.

- Il giorno successivo non sapendo dove andare mi sono rivolto alla Balletti la quale mi ha
ospitato presso la sua abitazione in Via della Marrocca.

- Il giorno 02/11/2021 alle ore 01:39 ricevo da mio figlio Mike una telefonata in cui mi
comunica che la mia ex moglie ha un forte dolore ai denti. Vado personalmete dalla guardia
medica e poi in farmacia portando i medicinali direttamente alla mia ex moglie, la quale mi
dice di riposarmi direttamente in casa. Premetto che lo stesso giorno (2 Novembre) dovevo
accompagnare la mia ex moglie presso il Centro Diagnostico Buonarroti
di Civitavecchia per le ore 7:15 perché doveva effettuare un tampone molecolare PCR +
richiesta di Green Pass necessario per l’imbarco in aereo per il volo di ritorno in Regno Unito
per il giorno successivo.
Alle ore 3:01 la Balletti mi fa notare che la presenza della mia ex moglie è un intralcio alla
nostra relazione, rispondo in maniera evasiva alle 3:40.
Alle ore 7:58 mi trovavo già a Civitavecchia con i miei figli e la mia ex moglie e ricevetti un
messaggio dalla Balletti in cui mi faceva notare il fatto di non averle ne scritto ne chiamata
dalle ore 3:40 rimproverandomi che la notte stessa ero corso dalla mia ex moglie, inoltre mi
ha comunicato che relazione terminava in quel momento.
Risponsi alla Balletti che le avevo dato troppa attenzione e per lei avevo sicuramente
trascurato i miei figli e che volevo rimediare, la conseguenza era la chiusura definitiva della
relazione anche da parte mia.

Nonostante avessi bloccato i numeri di telefono, la Signora Balletti Laura ha provato di


ricontattarmi in qualunque modo, d’altronde conosce le mie abitudini e i miei orari.
Ad esempio:

- Il giorno 4 Novembre me la sono trovata fuori del cancello del lavoro, nonostante mi
avesse contattato inutilmente con un telefono di una sua amica.
- Il giorno 5 Novembre mi ha inviato un messaggio con un nuovo numero affermando di
averlo acquistato per me insieme ad un cellulare al fine di poterla chiamare e poi
nasconderlo alla vista dei miei figli.
- Il giorno 8 Novembre me la sono ritrovata al bar di Via Vittorio Veneto mentre facevo
colazione.
- Il giorno 9 Novembre mi ha pedinato la mattina dalla mia abitazione tramite un auto Alfa
Romeo guidata da un amica o nipote fino al lavoro. Nel pomeriggio dello stesso giorno me la
sono ritrovata vicino a casa fermandomi con la scusa della restituzione di alcuni effetti
personali

Ritengo quindi di essere diventato un bersaglio facile da rintracciare ed inoltre la situazione


sta diventando insostenibile.

In considerazione di questo descritto, per ogni effetto di legge, in base a quanto disposto
dall’art. 1 del R.D 773/1931 (T.U.L.P.S.), chiedo la convocazione dela Signora Balletti Laura
abitante a Viterbo Via della Marrocca nr. _______ -tel. 338.886.6711 – 388.738.9840, ai fini
di una bonaria composizione del dissidio fra le parti.

Viterbo, L’Esponente

Potrebbero piacerti anche