Sei sulla pagina 1di 6

La dieta di un

nuotatore
Il termine dieta, dal greco dìaita = regime, stile, tenore di vita, ha lo stesso significato di alimentazione
corretta, sana ed equilibrata, volta a soddisfare le esigenze fisiologiche dell’organismo ma anche gli aspetti
psicologici e relazionali attraverso l’appagamento dei sensi, il rispetto della tradizione del territorio e dei
ritmi della vita quotidiana.
Per chi vuole perdere qualche chilo e sostituire la palestra
con la piscina o il mare, l’ideale è la dieta del nuotatore.
Avendo cura di prepararsi pasti ridotti, ma ricchi di valori
nutritivi e differenti in base al momento della giornata in cui
si sostengono gli allenamenti.
È fondamentale introdurre vitamine e sali minerali, mentre il
fabbisogno deve essere ripartito nel seguente modo:
55-60% di calorie introdotte con i carboidrati (pane,
pasta, riso e cereali);
25-30% di calorie derivanti da grassi (olio extra vergine di
oliva, grassi contenuti in latte e derivati);
10-15% di calorie derivanti da proteine vegetali(legumi) e
animali (carne, pesce, uova e formaggi).
Tenendo ben presente che un‘ora di nuoto a velocità
moderata permette di bruciare tra 500 e 600 calorie.

Orari dei pasti:


Per quanto riguarda invece gli allenamenti è
importante organizzare di conseguenza i pasti,
ovvero:
-la prima colazione un’ora prima di andare in piscina o
al mare. Deve essere ricca (ad esempio latte o yogurt
+ cereali o biscotti e un frutto);
-un sostanzioso spuntino di metà mattina (toast e
spremuta di frutta);
-un pranzo leggero a base di carboidrati (riso o pasta);
-uno spuntino verso le ore 16,00, come una barretta o
uno yogurt
ai cereali;
-cena in due momenti: due ore prima dell’entrata in
vasca, consumando un primo piatto leggero, come un
primo piatto di pasta al pomodoro e dopo un secondo
piatto proteico con contorno.
Attenzione alla disidratazione, è importante bere
almeno un litro e mezzo di acqua. Inoltre evitare i fritti
e gli zuccheri e limitare a 3 i cucchiai di olio.
FAC-SIMILE SETTIMANALE:
LUNEDì:
Colazione: 200 ml di
MARTEDì:
Colazione: latte e caffè o
MERCOLEDì:
Colazione: latte e caffè o yogurt
latte parzialmente yogurt e 4 biscotti con cereali integrali
scremato,3 fette integrali. Pranzo: 80 gr di farro con
biscottate integrali e un Pranzo: 80 gr di pasta pomodori all’insalata e olive.
frutto. integrale con zucchine e Cena: 60 gr di pasta integrale
Pranzo: 80 gr di riso con un cucchiaio di con crema di broccoli e 120 gr di
pomodoro e un cucchiaio parmigiano. prosciutto crudo con insalata
di formaggio; Cena: 60 gr di riso con
Cena: 60 gr pasta o riso pomodoro e 200 gr di
con zucca e una merluzzo con insalata e
scaloppina di vitello con carote.
contorno di verdura.
Sabato:

GIOVEDì: VENERDì: Colazione: latte o yogurt con


biscotti secchi integrali
Pranzo: 80 gr di riso con
Colazione: latte o Colazione latte o
minestrone.
yogurt e gallette di yogurt e 3fette Cena: 60 gr di pasta con zucca e
riso. biscottate 200 gr di hamburger con
Pranzo:80 gr di riso Pranzo:80 gr pasta insalata mista
integrale con funghi integrale all’insalata

Domenica:
porcini e (pomodorini, olive e Colazione: latte o yogurt
pomodorini. rucola). con 3gallette di riso
Cena: 60 gr di pasta Cena: 60 gr di riso al Pranzo: 80 gr pasta
integrale con 200gr pomodoro e 200 gr di integrale al pomodoro.
di filetto di maiale filetto di orata e spinaci Cena: 60gr di riso
con peperoni lessi. all’insalata e 200 gr di petto
di pollo ai ferri con
grigliati.

melanzane grigliate.

L'ALLENAMENTO È LA MIA
DROGA.FARÒ DEL MIO
MEGLIO DENTRO E FUORI
L'ACQUA-ALLENARMI
BENE,MANGIARE BENE-ED È
COSÌ CHE DOVREBBE
ESSERE SEMPRE
-Adam Peaty

Potrebbero piacerti anche