Sei sulla pagina 1di 24

Tipologie di murature portanti

Le murature costituite dall’assemblaggio organizzato


ed efficace di elementi e malta possono essere
a singolo paramento, se la parete è senza cavità o
giunti verticali continui nel suo piano, o a
paramento doppio. In questo ultimo caso, se non è
possibile considerare un comportamento
monolitico si farà riferimento a normative di
riconosciuta validità od a specifiche approvazioni del
Servizio Tecnico Centrale su parere del Consiglio
Superiore dei Lavori Pubblici. (D.M 14.01.2008
Nuove Norme tecniche Costruzioni)

Lo spessore dei muri portanti non può essere inferiore ai seguenti valori:
- muratura in elementi resistenti artificiali pieni 150 mm
- muratura in elementi resistenti artificiali semipieni 200 mm
- muratura in elementi resistenti artificiali forati 240 mm
- muratura di pietra squadrata 240 mm
- muratura di pietra listata 400 mm
- muratura di pietra non squadrata 500 mm

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 1


torricelli temec
Norme tecniche murature portanti

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 2


torricelli temec
La resistenza meccanica di una muratura
Resistenza a compressione e resistenza al taglio

Le proprietà fondamentali in base alle


quali si classifica una muratura sono:

- la resistenza caratteristica a
compressione fk
- la resistenza caratteristica a taglio in
assenza di azione assiale fvk0
- il modulo di elasticità normale
secante E
- il modulo di elasticità tangenziale
secante G

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 3


torricelli temec
Carico max

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 4


torricelli temec
Prova a compressione su muretto

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 5


torricelli temec
Prova su muretto secondo le NNT 2008

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 6


torricelli temec
Prova su muretto secondo le NNT 2008

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 7


torricelli temec
Prova diagonale su muretto
secondo D.M. 20.11.1987

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 8


torricelli temec
PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 9
torricelli temec
Resistenza e elasticità

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 10


torricelli temec
Resistenza e elasticità
Il modulo di elasticità longitudinale (o modulo di Young) è definito a partire
dalla legge di Hook:
E= σ/ε

con
σ: sforzo, viene misurato in N/mm2, è σ = F/A, cioè forza su superficie
ε: deformazione, è una grandezza adimensionale. ε = ∆l/l, cioè variazione di
lunghezza su lunghezza iniziale
Il modulo di Young viene determinato dal diagramma sforzo-deformazione, nel
tratto in cui il materiale subisce una deformazione elastica lineare (ovvero
rimuovendo lo sforzo il materiale deve essere in grado di ritornare alle dimensioni
iniziali).
Il modulo di elasticità è una grandezza caratteristica di un materiale che
esprime il rapporto tra tensione e deformazione nel caso di condizioni di
carico monoassiale ed in caso di comportamento del materiale di tipo
"elastico". È definito come il rapporto tra lo sforzo applicato e deformazione
che ne deriva.
PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 11
torricelli temec
Modulo di elasticità normale
del laterizio e della malta
σ N/mm2
ε adimensionale

malta

laterizio

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 12


torricelli temec
PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 13
torricelli temec
• Muratura in blocchi ad incastro e/o rettificati o con tasca per malta
• le NTC precisano, coerentemente alle previgenti norme, che la
determinazione tabellare della resistenza a compressione e taglio della
muratura è possibile esclusivamente in presenza delle seguenti
concomitanti condizioni:
• per murature in elementi pieni o semipieni (sono quindi esclusi
elementi forati);
• per murature con giunti orizzontali e verticali riempiti di malta e di
spessore compreso tra 5 e 15 mm (sono quindi esclusi giunti sottili,
giunti a secco, tasche per malta);
• per malte di classe compresa tra M2,5 e M15 e blocchi con resistenza
fbk compresa tra 2 e 40 N/mm2; sono ammesse interpolazioni lineari
ma non estrapolazioni.
• Ne consegue automaticamente che l'impiego di murature portanti
realizzate con elementi forati di qualsiasi tipologia, come pure con
elementi semipieni e/o forati ad incastro e/o rettificati con giunto
verticale a secco o con tasca riempita di malta, è ammesso
esclusivamente, con i limiti previsti per i requisiti dei materiali in
relazione alle diverse zone sismiche previa determinazione
sperimentale della resistenza caratteristica a compressione e taglio della
muratura.

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 14


torricelli temec
Stabilità di una
muratura isolata

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 15


torricelli temec
Snellezza delle murature
Le pareti di muratura sono molto
sensibili agli effetti geometrici del
secondo ordine, a causa della loro
snellezza, talvolta piuttosto elevata,
e della trascurabile resistenza a
trazione. La deformazione laterale
fa sì che l'eccentricità del carico sia
effettivamente maggiore di quella
valutata rispetto alla situazione
indeformata, con conseguente
riduzione della sezione reagente e
incremento di deformazione
laterale.

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 16


torricelli temec
Snellezza muratura e vincoli ai bordi

snellezza convenzionale della parete, definita dal rapporto:


λ = h0 / t
dove h0 è la lunghezza libera di inflessione della parete valutata in base alle
condizioni di vincolo ai bordi e t è lo spessore della parete.
Il valore della snellezza λ non deve risultare superiore a valori compresi fra 10 e
20 secondo il tipo di murartura e la zona sismica.

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 17


torricelli temec
D.M. 14.01.2008 N.N.T.

La geometria delle pareti resistenti al sisma, deve rispettare i requisiti indicati nella Tab.
7.8.II, in cui t indica lo spessore della parete al netto dell’intonaco, ho l’altezza di libera
inflessione della parete come definito al § 4.5.6.2, h’ l’altezza massima delle aperture
adiacenti alla parete, l la lunghezza della parete.

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 18


torricelli temec
Collaborazione

fra murature:
la scatola
muraria

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 19


torricelli temec
Azione del sisma e del vento

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 20


torricelli temec
CONCEZIONE STRUTTURALE
DELL'EDIFICIO IN MURATURA
Nell'organismo strutturale murario si possono individuare elementi
distinti per il diverso comportamento statico e le diverse modalità
di trasmissione delle azioni alle fondazioni.

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 21


torricelli temec
• orizzontamenti di piano e di copertura, impegnati da azioni
normali al proprio piano medio (peso proprio e sovraccarichi) e
da azioni agenti nel piano medio legate alla funzione di
distribuzione delle forze orizzontali;
• muri portanti, impegnati sia da azioni verticali che orizzontali
ortogonali al piano medio (peso proprio, carichi permanenti ed
accidentali, vento o sisma);
• muri di controvento, impegnati prevalentemente da carichi
orizzontali nel piano medio.
PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 22
torricelli temec
La resistenza a trazione della muratura è molto bassa e
alquanto aleatoria.
Per un funzionamento ottimale dell’edificio in muratura
occorre limitare il più possibile le tensioni di
trazione.
A tale fine è opportuno che:
1) tutte le pareti siano in buona misura compresse:
compresse
infatti, all’aumentare della compressione aumenta la
resistenza a flessione e taglio.
2) le sollecitazioni di flessione e taglio siano il più
possibile limitate.
PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 23
torricelli temec
Le pareti devono avere dimensioni limitate e devono
essere ben vincolate agli elementi trasversali - solai e
muri di controvento.
In questo modo le azioni che spirano
ortogonalmente al piano della parete
inducono sollecitazioni taglianti e
flettenti di valore limitato.
I muri di controvento risultano così
maggiormente sollecitati, ma in questi
le forze taglianti e flettenti agiscono nel
piano di maggior rigidezza e resistenza.

PRESTAZIONI MECCANICHE E APPARECCHIATURE MURARIE 24


torricelli temec

Potrebbero piacerti anche