Sei sulla pagina 1di 6

In prova reflex Canon EOS 550D

Piccola da record
D
a sempre, fin dai tempi ro 500. Nell’evoluzione di que-
della reflex 35mm a pel- Sensore con 18 megapixel, sta serie di reflex digitali, Canon
licola, la Canon ha avu- ha adottato, in esse, soluzioni
to il ruolo di apripista nel setto- video HD e tante altre cose direttamente mutuate dalle re-
re delle fotocamere destinate al- flex maggiori della casa. Senso-
l’utenza amatoriale. Fin dalla caratterizzano la nuova reflex ri di elevata risoluzione, sistema
AE-1, una reflex automatica de- autofocus particolarmente pron-
gli anni ’70 che rivoluzionò la economica di Canon to ed efficace anche in scarsa lu-
categoria di prezzo per quel tipo ce, esposizione affidabile e poi,
di apparecchi, la ditta giappone- di Michele Buonanni via via che la tecnologia si evol-
se si è dimostrata maestra nel veva, funzioni sempre più ricche
concepire reflex economiche nel EOS 300D è stata, a suo tempo, grafia come ad esempio la EOS come ad esempio il Picture Sty-
costo ma ricche di funzioni e so- anche la reflex più economica 350D, ancor oggi impiegata da le, il Live View, il controllo del-
prattutto in grado di poter esse- nella categoria ed ha permesso una vasta fetta di utenza, le suc- le aberrazioni dell’obiettivo, un
re utilizzate con soddisfazione l’ingresso nel digitale a molti cessive 400D e 450D ed infine sistema antirumore sempre più
anche dall’utenza alle prime ar- utenti del marchio giapponese e l’ultima serie che porta il nume- efficace che consente di elevare
mi. Il vero passo in avanti, però, non solo. Dalla 300D sono nati, i valori di sensibilità ed infine
Canon lo ha fatto quindici anni successivamente, una serie anche la possibilità di riprende-
dopo la AE-1, con la EOS 1000, di apparecchi tra i quali re video ad alta risoluzione, una
la prima reflex autofocus, sem- alcune best seller che soluzione ormai presente nel-
pre a pellicola 35mm, caratteriz- rimarranno nella sto- la gran parte delle reflex
zata da un rapporto tra prezzo e ria della foto- dell’ultima generazione
prestazioni inarrivabile per i ma che Canon ha im-
concorrenti dell’epoca. In quel plementato nel modo
progetto, Canon adottò solu- più raffinato offrendo
zioni come il corpo intera- la possibilità di regi-
mente in materiale plasti- strare in formato Full
co ed un obiettivo eco- HD 1080p fino alla
nomicissimo ma di buo- cadenza di 30 foto-
na qualità, che furono grammi al secondo.
presto riprese da tutti gli L’ultima nata della
altri fabbricanti. Sparta- serie, della quale
na nelle finiture, leggeris- abbiamo già pre-
sima, la Canon EOS 1000 sentato il test in
aveva una buona dotazio- anteprima nel
ne e soprattutto permette- numero di
va a chiunque di ottenere marzo di
immagini soddisfacenti
grazie ad automatismi col-
laudati e comandi razionali.
Nel passaggio alla tecnolo-
gia digitale, il fabbricante
giapponese trasferì l’esperienza
realizzata con la EOS 1000 in-
troducendo una serie di appa-
recchi economici ma di ottima
funzionalità, il primo dei quali è
stata la Canon 300D, presentata La forma della nuova
nel 2003 la quale riprendeva, Canon EOS 550D deriva da quelle
nell’ambito della nuova tecnolo- della EOS 500D. Si tratta di una reflex di
dimensioni inferiori alla media ma ben
gia dell’immagine, la concezio-
disegnata. In questa immagine monta
ne della antenata a pellicola ov- l’obiettivo Canon 15-85mm che costa più
vero grande semplicità d’uso e dell’apparecchio stesso ma permette di
facilità di risultati. La Canon sfruttare appieno le qualità della 550D.

24 MAGGIO 2010 FOTOGRAFIA REFLEX


questo anno, si chiama EOS
550D ed è un vero concentrato Nella vista dall’alto
di tecnologia racchiuso in un risultano evidenti le
piccolo corpo macchina poco ridotte dimensioni del
appariscente e, come tradizione corpo macchina in
particolar modo nel
della serie, realizzato con largo
raffronto con
impiego di materie plastiche. l’obiettivo montato
All’esterno ed all’interno di che è, come
questo apparecchio c’è però un nell’immagine di
contenuto tecnologico di apertura, il Canon
prim’ordine a cominciare dal 15-85mm, una ottica
sensore CMos formato APS-C che costa parecchio
di nuova generazione caratteriz- ma in grado di far
zato da ben 18 milioni di pixel, rendere al meglio i 18
megapixel forniti dal
vero record della categoria e al sensore di questa
processore d’immagine Digic fotocamera. Nella
IV, lo stesso utilizzato dalle re- vista dall’alto si nota
flex Canon di categoria superio- anche l’assenza di
re. La elevata risoluzione del comandi sul lato
sensore nel piccolo formato superiore a sinistra
APS-C è stata ottenuta con la del pentaprisma e la
tecnologia Gapless mediante la ghiera dei modi di
esposizione collocata
quale sono stati ridotti gli spazi
invece a destra
tra pixel e pixel permettendo di di esso.
inserire, a parità di superficie,
un maggior numero di essi man-
tenendone una dimensione ade-
guata a ricevere una sufficiente
quantitità di luce e quindi conte-
nere il rumore d’immagine.
La lista delle caratteristiche 6400 ed i 12800 erano i valori naio; utilizzando una di queste ta solo corpo oppure in combi-
contenute nella EOS 550D è im- aggiunti in modalità espansa) ed schede, è possibile trasferire le nazione con il collaudato zoom
pressionate se teniamo conto infine l’implementazione con immagini in modo automatico standard 18-55mm IS dotato di
che parliamo di un apparecchio specifico menu per le schede di ad un un computer o ad una re- stabilizzatore ottico d’immagi-
che costa di listino 880 euro memoria SD Eye-Fi con te collegata in moda- ne, ad un prezzo rispettivamen-
compreso l’obiettivo di serie, funzione Wifi delle lità Wifi. La Ca- te di 770 ed 880 euro.
uno zoom che è anche dotato di quali abbiamo non EOS Corpo e comandi. Piccola,
stabilizzatore ottico. A parte il parlato nel nu- 550D vie- compatta e leggera, la EOS
sensore ed il processore d’im- mero di gen- ne vendu- 550D è la classica reflex Canon
magine, la 550D può contare su di fascia economica
gran parte delle funzioni della che bada più al-
sorella maggiore EOS 7D la
quale costa, solo corpo, circa il
doppio. Rispetto alla EOS
500D dalla quale deriva,
la nuova 550D ha oltre a
tre megapixel in più, la
funzione video Full
HD 1080p fino a trenta
fotogrammi al secon-
do contro i 20 della
500D, il nuovo siste-
ma di misurazione
dell’esposizione a 63
zone denominato IF-
CL, un display da tre
pollici ad alta risolu-
zione formato 3:2 (il
precedente era 4:3)
con maggior numero
di pixel, alcuni coman-
di ridisegnati, i valori
ISO che arrivano ora a
6400 reali con i 12800
come valore aggiunto
di riserva (nella 500D i

FOTOGRAFIA REFLEX MAGGIO 2010 25


La Canon EOS
550D è
alimentata da
una batteria al
litio, alloggiata
nell’impugnatura
che offre una
discreta
autonomia anche
impiegando flash
e LiveView.
Al centro,
l’apparecchio è
predisposto per
impiegare le
schede Eye-Fi
dotate di
funzione wifi
incorporata,
grazie alla quale
A destra del display posteriore c’è la zona comandi realizzata tutta a
è possibile
pulsanti. Manca infatti una ghiera posteriore di selezione. Sopra a
inviare ad un
destra, la zona riservata alle prese di collegamento: c’è anche l’uscita
computer
video digitale HDMI. Qui sotto, l’innesto obiettivi con flangia metallica.
collegato in rete
wireless, le
immagini
contenute nella
scheda.
Sotto, la zona a
destra del
pentaprisma è
occupata dalla
ghiera dei modi
di esposizione,
dal pulsante di
accensione della
fotocamera e dal
comando per
impostare la
sensibilità Iso.

la sostanza che all’apparenza. I dell’apparecchio. La ghiera mette l’impostazione Iso della schermo vi sono i riferimenti
materiali plastici utilizzati nella contiene le posizioni dei modi sensibilità di lavoro; questa può dei punti di messa a fuoco che
costruzione dell’apparecchio di esposizione classici quali essere automatica (ma noi pos- lampeggiano in rosso appena
sono di buona qualità ed accop- Program, Auto a priorità dei siamo decidere la sensibilità diventano attivi e quello relati-
piati a dovere, una tradizione tempi o dei diaframmi ed espo- massima di lavoro) oppure ma- vo alla misurazione parziale
del produttore giapponese. Le sizione manuale più le posizio- nuale con valori compresi tra dell’esposizione. Nella parte
uniche parti in metallo visibili ni, cinque, destinate ai pro- 100 e 6400 Iso più la modalità bassa del mirino, un display di
sono rappresentate dal bocchet- grammi specifici per alcuni tipi espansa a 12800 Iso. Poco più colore verde mostra i principali
tone innesto ottiche, dalla slitta di ripresa quali ritratto, paesag- avanti di questo comando, sulla parametri di ripresa.
portaflash e dagli attacchi per gio o foto sportiva e d’azione. zona dell’impugnatura, c’è la Sul retro della EOS 550D
la cinghia tracolla che sono an- Oltre a questo la ghiera contie- ghiera di selezione delle funzio- spicca il nuovo display con ol-
che le parti soggette alla mag- ne le posizioni necessarie alla ni e dei parametri di lavoro, l’u- tre un milione di pixel e rappor-
giore usura. La finitura del cor- ripresa video, all’impostazione nica presente sull’apparecchio to tra i lati di 3:2, pari quindi a
po è in nero opaco e risulta automatica della profondità di ed il pulsante di scatto. Dal lato quella delle immagini prodotte
piuttosto resistente ai graffi. I campo, al programma automati- opposto del pentaprisma, visto da questo apparecchio; tale so-
comandi sono ben distribuiti co tuttofare ed a quello sempli- lo spazio esiguo non c’è nulla luzione permette di vedere a
nel poco spazio a disposizione ficato denominato CA tramite il se non l’attacco per la cinghia a pieno formato le immagini ri-
occupato, almeno sul retro, dal quale impostare solo, in modo tracolla. prodotte cosa che non accadeva
display da tre pollici. Nono- semplice ed intuitivo grazie ad Il mirino è dotato di un ocula- invece con gli schermi 4:3 fino
stante le piccole dimensioni, la uno specifico menu, alcuni pa- re di dimensioni standard corre- ad oggi utilizzati. La qualità del
550D si impugna bene grazie rametri fondamentali di ripresa. dato di una ghiera in gomma e display è eccellente sia nel caso
anche ad una sporgenza nella Esiste infine la posizione Flash dotato di correzione diottrica. di riproduzione delle immagini
parte destra, molto ben sago- off che consente di disattivare Sotto ad esso vi sono i sensori registrate che in modalità Live
mata che lascia sufficiente spa- l’uso del flash se le circostanze che spengono il display appena oppure nella visione dei menu
zio per alloggiare le dita della lo richiedono, soluzione utile si avvicina l’apparecchio all’oc- di gestione o delle funzioni im-
mano. quando si fotografa in ambienti, chio. Lo schermo di messa a postate. Sopra al display vi so-
Nella parte superiore a destra ad esempio alcuni musei, ove la fuoco è di buona qualità ed of- no i comandi relativi all’attiva-
del pentaprisma, troviamo la luce lampo è proibita. Sempre fre una immagine nitida e lumi- zione dei menu di gestione ed
ghiera dei modi di esposizione nella zona della ghiera è pre- nosa del 95% di quanto verrà alle modalità di visione delle
e, sotto ad essa, l’interruttore sente anche il pulsante che per- registrato; sulla superficie dello informazioni nel display sotto-

26 MAGGIO 2010 FOTOGRAFIA REFLEX


PROVA PRATICA DI RIPRESA
Elevata risoluzione
d’immagine e risultati
eccellenti, specie se si
impiegano ottiche di alto
livello che potrebbero
sembrare, ma non lo
sono, poco adatte alla
economicità di una reflex
come la Canon EOS
550D. Molto buona
anche la resa tonale a
patto di lavorare con il
Picture Style denominato
Immagine Fedele che
offre risultati più graduati
rispetto a quello
Standard.
INGRANDIMENTO

Le immagini di questa prova pratica sono state realizzate con lo zoom 15-85mm e con il tele zoom
70-200mm f/4. Si tratta di ottiche di pregio ma che trovano ampio riscontro nell’uso con questa
fotocamera. Da notare, qui a destra, la resa in termini di nitidezza del particolare ingrandito del
fiore. Molto buona anche l’esposizione automatica che abbiamo affidato sempre al sistema IFCL.
LA PROVA RUMORE
100 Iso senza NR 200 Iso senza NR 400 Iso senza NR

Progettare un sensore CMos formato APS-C con ben 18 mi-


lioni di pixel, significa che, per forza di cose, essi abbiano po-
co spazio a disposizione e quindi la loro dimensione fisica sia
più piccola della media delle altre reflex digitali dotate di ri- 100 Iso con NR 200 Iso con NR 400 Iso con NR
soluzione inferiore. Grazie alla tecnologia Gapless, la quale
elimina buona parte dello spazio tra i singoli pixel, alla Ca-
non sono riusciti ad ottenere un sensore con risoluzione ele-
vata ma, al tempo stesso, con pixel non troppo piccoli. Ciò si
traduce in un rapporto tra segnale e rumore ancora accetta-
bile. Il tutto viene poi passato alle cure del processore d’im-
magine Digic IV che elimina quanto più possibile il rumore
residuo alle elevate sensibilità. Il risultato finale è una foto-
camera che, con sistema NR di riduzione del rumore attivato
permette di ottenere immagini abbastanza pulite anche a
3200 Iso e di lavorare tranquillamente a 400 o 800 Iso poten-
do contare, in questo caso su immagini prive di disturbi.

stante. I menu sono decisamen- Nonostante le


te più completi ed articolati di ridotte dimensioni
quelli delle precedenti EOS la Canon EOS 550D
della stessa categoria e com- si impugna bene
prendono numerose funzioni grazie ad una
sporgenza ben
supplementari tra cui la possi- sagomata,
bilità di ottimizzare automati- collocata sul lato
camente l’esposizione per cor- destra della
reggere la densità delle ombre e fotocamera che
delle alte luci, correggere auto- alloggia
maticamente le aberrazioni del- perfettamente le
l’obiettivo, gestire la funziona- dita della mano. A
lità flash sia interno sia supple- destra, il flash
elettronico
mentare ed impostare il funzio-
incorporato
namento della scheda Eye-Fi,
solo per citarne alcune. A de- funzione Live View, il corretto- pulsante siglato Q che consente re attraverso i menu, il selettore
stra del display troviamo inve- re di esposizione che serve an- di accedere direttamente alle delle funzioni con quattro pul-
ce, partendo dall’alto, il co- che ad impostare il diaframma funzioni visibili nel display santini disposti a croce ed un
mando destinato ad attivare la nell’esposizione in manuale, il informativo senza dover passa- pulsante centrale di settaggio e

LA PROVA VELOCITÀ
Nella ripresa a raffica della
moto lanciata in rettilineo, la
Canon EOS 550D ha fornito
una prestazione di livello
buono tenendo conto della
categoria di prezzo.
La fotocamera scatta a poco
più di 3,5 fotogrammi al
secondo ed ha un autofocus
che insegue abbastanza
facilmente soggetti in
movimento.

28 MAGGIO 2010 FOTOGRAFIA REFLEX


800 Iso senza NR 1600 Iso senza NR 3200 Iso senza NR 6400 Iso senza NR 12800 Iso senza NR

800 Iso con NR 1600 Iso con NR 3200 Iso con NR 6400 Iso con NR 12800 Iso con NR

conferma ed infine il comando bocchettone porta ottiche, infi- controllo visivo della profon- sul lato destro della fotocame-
per la riproduzione delle imma- ne, c’è il comando per l’attiva- dità di campo. ra; la 550D accetta anche le
gini. Ai quattro pulsantini del zione del flash incorporato nel- Lo slot della scheda di me- nuovissime schede formato
selettore sono abbinate anche l’apparecchio e quello per il moria, formato SD, è collocato SDXC caratterizzate da alte
altrettante funzioni alle quali capacità e trasferimento dati ad
accedere direttamente ovvero
cadenza di scatto, bilanciamen-
to del bianco, modalità autofo-
PRO E CONTRO alta velocità. Dal lato opposto
è presente una serie di prese
per il collegamento con l’ester-

J
cus e Picture Style. Spostati po- Elevata risoluzione. no tra cui quella HDMI per l’u-
co più a destra, sempre parten- Dotazione funzioni. scita video digitale ad alta riso-
do dall’alto, troviamo i coman- Rumore contenuto alle alte sensibilità. luzione. L’alimentazione viene
di relativi al blocco della lettu- Eccellente display. fornita da una batteria allog-
ra esposimetrica con attivazio- Rapporto prezzo/prestazioni. giata nell’impugnatura ed ac-
ne contestuale di quella parzia- cessibile dal fondo della foto-
le, il selettore per configurare i camera.

L
sensori di messa a fuoco ed il Manca display orientabile. Conclusioni. Pratica, legge-
pulsante per la cancellazione Largo impiego di materie plastiche nel corpo. ra, completa nelle funzioni, la
delle immagini che è invece Manca la seconda ghiera di selezione. Canon EOS 550D è una reflex
collocato nella parte bassa. Sul in grado di dare notevoli soddi-
sfazioni anche al fotoamatore
esigente grazie ad una risolu-
zione d’immagine che era ap-
pannaggio, solo fino a poco
tempo fa, di costose fotocame-
re professionali. Di più non si
può chiedere ad un apparec-
chio di costo inferiore ai 900
euro obiettivo compreso che
ha, nella dotazione, così tante
funzioni di base ed una resa
impeccabile, specie impiegan-
do ottiche più costose e raffi-
nate del pur valido ed econo-
mico 18-55mm fornito di se-
rie. Per ulteriori informazioni
rivolgersi a www.canon.it l

FOTOGRAFIA REFLEX MAGGIO 2010 29