Sei sulla pagina 1di 2

I NUMERI CHE DESCRIVONO UN ATOMO

IL NUMERO ATOMICO

Se tutti gli atomi sono composti dalle stesse particelle organizzate nello stesso modo,
qual è la differenza tra i vari tipi di atomi, cioè tra i vari elementi? 
Perché l'idrogeno è un gas altamente infiammabile, l'elio è un gas non infiammabile, il
carbonio è un solido che si può trovare sotto forma di carbone o di diamante? 
La differenza non sta nel tipo di particelle di cui sono costituiti, ma nella loro quantità. 
Per essere più precisi: ogni elemento chimico è caratterizzato da un preciso numero di
protoni. Per esempio, tutti gli atomi di idrogeno hanno 1 protone, quelli di elio 2 protoni,
quelli di carbonio 6 protoni.

→ Il numero di protoni presenti nel nucleo di un atomo si chiama NUMERO ATOMICO e


si indica con la lettera Z. 
Esso determina la specie chimica di ogni singolo elemento.

Più avanti vedrai che il numero di elettroni di un atomo non è fisso ma può variare.
Tuttavia, in condizioni normali, la carica elettrica totale di un atomo è pari a zero:
l'atomo è cioè neutro. Poiché la carica elettrica di elettroni e protoni è opposta, un
atomo possiede tanti elettroni quanti protoni

→ In un atomo elettricamente neutro il numero dei protoni è uguale al numero di


elettroni.

IL NUMERO DI MASSA

Tutti gli atomi di un dato elemento hanno un certo numero atomico, ma non tutti gli
atomi di quell'elemento hanno lo stesso numero di NEUTRONI. Queste diverse
"versioni" in cui può presentarsi l'atomo di un elemento sono dette ISOTOPI.

→ Due o più atomi che hanno lo stesso numero atomico, ma differiscono per quanto
riguarda il numero di neutroni, si dicono isotopi.

Per esempio, in natura esistono tre isotopi dell'idrogeno. 


Il PROZIO è l'isotopo più abbondante (99,99%) e ha 0 neutroni. 
Il DEUTERIO ha invece 1 neutrone.
Il TRIZII ha 2 neutroni. 
Per motivi storici, i diversi isotopi di un elemento vengono indicati con il numero totale
di nucleoni (cioè di protoni e neutroni) che compongono il nucleo

Il numero di nucleoni presenti nel nucleo di un atomo si chiama NUMERO DI MASSA e


si indica con la lettera A.
Ciò che distingue due isotopi di uno stesso elemento è la massa dei loro atomi: essa è
maggiore per gli isotopi che contengono più neutroni e minore per quelli che ne
contengono meno. 
Quindi il trizio ha numero di massa 3 ed è l'isotopo più pesante dell'idrogeno, il
deuterio ha numero di massa 2, il prozio è l'isotopo più leggero dell'idrogeno e ha
numero di massa 1.

Ogni elemento viene indicato mediante un simbolo costituito dall'iniziale maiuscola


del nome latino. Se più elementi hanno il nome che inizia nello stesso modo, si
aggiunge un'altra lettera presente nel nome latino. 
Così l'idrogeno diventa H (da Hydrogenum), l'argento Ag (da Argentum), l'ossigeno O
(da Oxygenum). 
Se inoltre si vuole indicare un isotopo particolare, a sinistra del simbolo dell'elemento
si pone in basso il numero ato mico e in alto il numero di massa. 
Per cui il simbolo del trizio è H, mentre il simbolo "C indica l'isotopo del carbonio
avente 8 neutroni (e quindi 14 nucleoni).

Potrebbero piacerti anche