Sei sulla pagina 1di 16

energetica ambientale

Sistemi Energetici
Università telematica e-Campus
15 pag.

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: claudio-chiacchio-1 (chiacchio@nuovasicam.com)
RISPOSTE MULTIPLE- ENERGETICA AMBIENTALE
-La convenzione quadro delle nazioni unite è:
 un trattato ambientale internazionale
-Una fonte di energia secondaria è:
 ottenuta per trasformazione da una fonte di energia primaria
-Quale affermazione non è corretta?
 il calore è una proprietà del sistema
-Quale affermazione non è corretta?
 l’energia elettrica può essere facilmente accumulata
-Quale tra questi è il gas con il maggior global warming potential (GWP)?
 Protossido di azoto
-L’energia termica è:
 Legata all’agitazione delle molecole
-L’energia meccanica è:
 somma di energia cinetica e potenziale
-Nel protocollo di Kyoto si raggiunge l’obiettivo:
 di pianificare una riduzione delle emissioni rispetto ad un anno di riferimento
-L’efficienza di un ciclo diretto reversibile operante tra le temperature massima Th e minima
Tc è:
 (Th-Tc)/Th
-La prima equazione del TdS per sostanze pure è:
 Du=TdS-vdP
-Il titolo di una miscela di liquido e vapore è definito come:
 il rapporto tra la massa del vapore e la massa della miscela
-Quale tra le seguenti non è una caratteristica delle fonti rinnovabili?
 le fonti rinnovabili assicurano una produzione energetica costante
-Quale affermazione non è corretta?
 l’exergia di un sistema si conserva
-Quale affermazione non è corretta?
exergia
 l’exergia totale di un sistema comprende l’energia elettrica
-L’energia associata ad un trasferimento di calore Q è:
 Q(T-Ta)/T
-Il rapporto in valore assoluto tra flusso di energia e quantità di calore scambiato
 diminuisce se la temperatura sale al di sopra della temperatura ambiente
(è nullo quando la temperatura è uguale alla temperatura ambiente)
-Nell’ipotesi che la temperatura ambiente sia pari a 27° C si calcoli l’energia associata a
Q=10kWh fornito a 800° C:
 26 MJ
-Nell’ipotesi che la temperatura ambiente sia pari a 300 K, si calcoli l’energia associata a
Q=100KJ fornito a 1000K.
 70 KJ
-Nell’ipotesi che la temperatura ambiente sia pari a 27° C, si calcoli l’energia associata a Q=10
kWh/kg forniti a 800° C ad una massa di 2 kg:
 14 kWh
-L’energia associata ad un flusso di massa m è definita come:
 m(h-ha)-Ta(s-sa)

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: claudio-chiacchio-1 (chiacchio@nuovasicam.com)
-Si calcoli l’energia specifica di una massa d’aria a 500° C e 15 bar, essendo la temperatura
ambiente 285 kg e la pressione ambiente 1 bar (cp_aria= 1kJ/kg K) e R=287 J/(kg K):
 425 kJ/kg
-Si calcoli l’energia specifica di una massa d’aria a 100° C e 20 bar, essendo la temperatura
ambiente 20° C e la pressione ambiente 1 bar (cp_aria= 1kJ/kg K) e R= 287 J/(kg K):
 261 kJ/kg
-Quale affermazione non è corretta?
 rendimento exergetico=exergia distrutta/exergia fornita
-Il teorema di Gouy-Stodola afferma che:
 Ex_dis=TaSgen
-Quale affermazione non è corretta?
 l’exergia distrutta può essere maggiore, minore o uguale a zero
-Nella compressione reale di un gas si verifica che:
 eta_ex>eta_is
-Confrontando il rendimento exergetico con il rendimento isentropico di un compressore e di
una turbina quale affermazione è corretta?
 Compressore: rendimento exergetico>rendimento isentropico; turbina: rendimento
exergetico>rendimento isentropico
-La perdita di exergia specifica associata all’espansione reale di un gas vale:
 Ta(s1-s2)
-La perdita di exergia specifica associata alla compressione reale di un gas vale:
 Ta(s2-s1)
-Nell’espansione reale di un gas si verifica che:
 Eta_ex>eta_is
-Si calcoli l’efficienza exergetica di un ciclo diretto che riceve 100 kW di calore a 650° C,
produce lavoro e carica un ambiente 40 kW. La temperatura ambiente è 25° C:
 0.88
-In un ciclo bitermico diretto che si svolge tra la temperatura T=600 K e la temperatura
ambiente Ta=300 K sono forniti Q=600 kJ/kg di calore mentre sono ottenuti L=250 kJ/kg di
lavoro. Si determini in rendimento di secondo principio:
 0,83
-Il diagramma di Grassman:
 Rappresenta i flussi exergetici di un sistema
-Si calcoli l’efficienza exergetica di un ciclo diretto che riceve 120 kW di calore a 520° C,
produce lavoro e scarica in ambiente 50 kW a 500°. La temperatura ambiente è 20° C:
 0.99
-Si calcoli l’efficienza exergetica di un ciclo diretto che riceve 100 kW di calore a 650° C,
produce lavoro e scarica in ambiente 40 kW a 70°. La temperatura ambiente è 25° C:
 0.96
-Il rendimento di secondo principio dei cicli diretti bitermici è:
 Sempre maggiore o uguale al rendimento di primo principio
-Si calcoli l’efficienza exergetica di un ciclo diretto che riceve 120 kW di calore a 500° C,
produce lavoro e scarica in ambiente 50 kW. La temperatura ambiente è 20° C:
 0.94
-Calcolare il rendimento exergetico di una macchina frigorifera che sottrae 34 kW di calore ad
un serbatorio a -15° C con un COP pari a 2.3. La temperatura ambiente è di 25° C.
 0.36

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: claudio-chiacchio-1 (chiacchio@nuovasicam.com)
-Calcolare il rendimento exergetico di una macchina frigorifera che sottrae 100 kW di calore
ad un serbatoio a -10° C con un COP pari a 3. La temperatura ambiente è di 25° C:
 0.40
-Calcolare l’exergia distrutta di una macchina frigorifera che sottrae 100 kW di calore ad un
serbatoio a -10° C con un COP pari a 3. La temperatura ambiente è di 25° C:
 20 kW
-Calcolare l’exergia distrutta di una macchina frigorifera che sottrae 34 kW di calore ad un
serbatoio a -15° C con un COP pari a 2.3. La temperatura ambiente è di 25° C:
 9.5 kW
-Calcolare l’ecxergia distrutta di una pompa di calore che fornisce 50 kW di calore ad un
serbatoio a 65° C con un COP pari a 2.5. La temperatura ambiente è di 20° C:

-Il rendimento ideale di una macchina frigorifera operante tra le temperature Th e Tc è:
 Tc/(Th-Tc)
-Il rendimento ideale di una pompa di calore operante tra le temperature Th e Tc è:
 Th/(Th-Tc)
-Il potere exergetico di un combustibile è:
 Il lavoro massimo che si può ottenere da un chilogrammo di combustibile soggetto ad
un’ossidazione completa con aria comburente in un sistema aperto.
-Stimare il potere exergetico di 35.7 kg/s di olio combustibile avendo potere calorifico inferiore
pari a 42 MJ/kg:
 1499 MW
-Calcolare il rendimento exergetico di una pompa di calore che fornisce 100 kW di calore ad un
serbatoio a 50° C con un COP pari a 3. La temperatura ambiente è di 25 C:
 0.23
-Calcolare il rendimento exergetico di una pompa di calore che fornisce 50 kW di calore ad un
serbatoio a 65° C con un COP pari a 2.5. La temperatura ambiente è di 20° C:
 0.33
-Calcolare l’exergia distrutta di una pompa di calore che fornisce 100 kW di calore ad un
serbatoio a 50° C con un COP pari a 3. La temperatura ambiente è di 25° C:
 26 kW
-Quale tra queste non è un’ipotesi considerata per applicare il bilancio exergetico ad una
macchina motrice o operatrice?
 Sistema non adiabatico
-Il rendimento exergetico di un compressore è:
 m(ex_u-ex_e)/L
-Il rendimento exergetico di una turbina è:
 L/m(ex_e-ex_u)
-Il rendimento exergetico di un compressore vale (l=lavoro specifico):
 (ex_u-ex_e)/l
-Il rendimento exergetico di una turbina vale (l=lavoro specifico)
 l/(ex_e-ex_u)
-Sapendo che un compressore elabora una portata di 15 kg/s, che le entalpie di ingresso e uscita
solo hi=1120 kJ/kg e hu=3245 kJ/kg e che le entropie sono si=120 kJ/(kg K) e su= 125 kJ/(kg K),
calcolare il rendimento exergetico (Ta= 298 K):
 0.30

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: claudio-chiacchio-1 (chiacchio@nuovasicam.com)
- Sapendo che un compressore elabora una portata di 5 kg/s, che le entalpie di ingresso e uscita
solo hi=2440 kJ/kg e hu=3245 kJ/kg e che le entropie sono si=7.7 kJ/(kg K) e su= 7.9 kJ/(kg K),
calcolare il rendimento exergetico (Ta= 298 K):
 0.93
- Sapendo che un compressore elabora una portata di 15 kg/s, che le entalpie di ingresso e uscita
solo hi=1120 kJ/kg e hu=3245 kJ/kg e che le entropie sono si=120 kJ/(kg K) e su= 125 kJ/(kg K),
calcolare l’exergia distrutta (Ta= 298 K):
 22.4 MW
- Sapendo che una turbina elabora una portata di 5 kg/s, che le entalpie di ingresso e uscita solo
hi=3245 kJ/kg e hu=2440 kJ/kg e che le entropie sono si=7.7 kJ/(kg K) e su= 7.9 kJ/(kg K),
calcolare l’exergia distrutta (Ta= 298 K):
 298 kW;
-Uno scambiatore di calore riscalda una portata di acqua di 0.14 kg/s da 20° C a 40° C fornendo
una quantità di calore pari a 15 kW attraverso una portata d’aria che passa da 60° C a 30° C
(Ta=20° C). Calcolare l’exergia distrutta:
 0.58
- Uno scambiatore di calore riscalda una portata di acqua di 0.31 kg/s da 20° C a 50° C fornendo
una quantità di calore pari a 39 kW a 318 K (Ta=5° C). Calcolare l’exergia distrutta:
 1.1 KW
-Uno scambiatore di calore riscalda una portata di acqua di 0.31 kg/s da 20° C a 50° C fornendo
una quantità di calore pari a 39 kW a 318 K (Ta=5° C). Calcolare il rendimento exergetico:
 0.77
-Considerando uno scambiatore di calore a miscela la cui finalità sia quella di trasferire exergia
dal fluido calod a quello freddo, l’espressione del rendimento exergetico è:
 m_f (ex_u-ex_fe)/m_c (ex_ce-ex_u)
-Uno scambiatore di calore riscalda una portata di acqua di 0.14 kg/s da 20° C a 45° C fornendo
una quantità di calore pari a 15 kW attraverso una portata d’aria che passa da 60° C a 30° C
(Ta=20° C). Calcolare il rendimento exergetico:
 0.51
-Si calcoli l’exergia specifica di una massa d’acqua a 30° C e alla pressione atmosferica (1 bar),
essendo la temperatura ambiente 20° C (c_acqua=4.18 kJ/(kg K)):
 0.7 kJ/kg
- Si calcoli l’exergia specifica di una massa d’acqua a 70° C e alla pressione atmosferica (1 bar),
essendo la temperatura ambiente 18° C (c_acqua=4.18 kJ/(kg K)):
 17 kJ/kg
-Si calcoli il rendimento exergetico di un ciclo inverso che fornisce ad un serbatoio a 55° C 50
kW e sottrae da un serbatoio a -10° C 30 kW, sapendo che la temperatura ambiente è 20° C:
 0.44
- Si calcoli l’exergia distrutta in un ciclo inverso che fornisce ad un serbatoio a 55° C 50 kW e
sottrae da un serbatoio a -10° C 30 kW, sapendo che la temperatura ambiente è 20° C:
 18 kW (11kW)
-Si calcoli il rendimento exergetico di un ciclo inverso che fornisce ad un serbatoio a 45° C 10
kW e sottrae da un serbatoio a -5° C 7 kW, sapendo che la temperatura ambiente è 25° C:
 0.47
- Si calcoli l’exergia distrutta in un ciclo inverso che fornisce ad un serbatoio a 45° C 10 kW e
sottrae da un serbatoio a -5° C 7 kW, sapendo che la temperatura ambiente è 25° C:
 1.7 KW

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: claudio-chiacchio-1 (chiacchio@nuovasicam.com)
-Un sistema total energy:
 prevede come effetti utili sia la cessione di calore a T>Ta, sia la rimozione di calore a T
-Una riserva si definisce come:
 la quantità di materiale grezzo la cui esistenza è accertata e che può essere estratta con
tecnologie disponibili ed a condizioni economiche convenienti
-Quali tra questi fattori non influisce nella determinazione del fabbisogno energetico annuale
di un gruppo omogeneo di persone?
 numero di black out
-Da cosa non dipende il consumo interno lordo di energia di un Paese?
 perdite nel settore energetico
-Il potere calorifico convenzionale del gas naturale vale:
 0.825 TEP
-Un TEC equivale a:
 0.7 TEP
-Un TEP equivale a:
 10^7 kcal
-È un vettore di energia:
 gasdotto
-Non è un vettore di energia:
 aria compressa
-Le fonti di energia primarie non includono:
 energia elettrica
-Si calcoli l’indice di penetrazione di energia elettrica in Italia per l’anno 2003 essendo il
fabbisogno di energia elettrica 344’833 GWh e il fabbisogno di energia primaria 194 Mtep:
 0.39
-L’indice di penetrazione dell’energia elettrica è definito come:
 fabbisogno di energia elettrica/fabbisogno di energia primaria
-Quale fattore non incide sul valore commerciale a bocca di pozzo del petrolio?
 temperatura
-Il petrolio è composto da:
 idrocarburi
-Quale affermazione è corretta?
 nei motori a ciclo Otto, si utilizzano benzine con un potere antidetonante abbastanza elevato
in modo da evitare fenomeni di autoaccensione
-Quale affermazione relativa alla distillazione frazionata non è corretta?
 si separano, in ordine decrescente di temperatura e densità: le benzine, il kerosene, il gasolio
-Quale affermazione relativa al gas naturale non è corretta?
 il gas naturale ha un elevato effetto climalterante
-Quale affermazione relativa ai rigassificatori non è corretta?
 l’impianto di rigassificazione può essere di due tipologie: off-shore o on-shore. La tecnolgia
off-shore è la più diffusa e collaudata perché è stata la prima ad essere sviluppata
-Nelle metaniere con serbatoio a membrana:
 il serbatoio è realizzato dalla stiva stessa
-Il gas naturale liquefatto ha un volume specifico minore del volume specifico in condizioni
ambiente di:
 600 volte

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: claudio-chiacchio-1 (chiacchio@nuovasicam.com)
-Quali tra queste non sono tipiche emissioni di centrali a carbone?
 ozono
-Quale affermazione relativa al carbone non è corretta?
 il carbone presenta il vantaggio di essere reperibile a bassi costi e a ridotto impatto ambientale
-Che cosa si intende per inquinamento termico indiretto?
 è legato al rilascio in atmosfera di gas e particelle generate dai processi di combustione
-Che cosa si intende per inquinamento termico diretto?
 calore antropico che esercita influenza a livello locale
-Quali tra questi non è una tipica conseguenza dell’inquinamento chimico prodotto dai processi
di combustione?
 inquinamento da ozono
-Qual è il settore con la maggior percentuale di emissioni di anidride carbonica?
 produzione di energia
-La CCS è:
 un processo per la cattura e lo stoccaggio di lungo periodo della CO2 generata dallo
sfruttamento dei combustibili fossili
-Quale tra questi non è un tipico mezzo per il confinamento dell’anidride carbonica nei processi
di CCS?
 confinamento in apposite bombole di stoccaggio
-Non sono compresi tra i metodi di cattura dell’anidride carbonica prevista dalla CCS:
 adattamento della camera di combustione
-Il metodo più semplice per la rimozione dell’anidride carbonica è:
 rimozione dai gas combusti
-Quale tra queste non è una caratteristica importante per un sito per il confinamento
dell’anidride carbonica?
 assenza d’acqua
-Negli oceani la CO2 può essere confinata a profondità:
 oltre 3000 metri
-Quale tra queste non è un’operazione coinvolta nello stoccaggio dell’anidride carbonica?
 gestione del mezzo di trasporto
-Quale affermazione non è corretta?
 i nuclei degli elementi pesanti sono molto più stabili dei nuclei degli elementi leggeri
-L’U 235:
 è un elemento fissile
-Quale tra questi non è un moderatore utilizzato nelle centrali a fissione nucleare?
 anidride carbonica
-Sia N il numero sei neutroni, Z il numero dei protoni e A il numero di nucleoni in un atomo.
La loro relazione è:
 N=A-Z
-Quale affermazione non è corretta?
 il deuterio ed il trizio hanno lo stesso numero di neutroni
-Il numero atomico dell’uranio è:
 92
-L’U 238:
 è un elemento fertile

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: claudio-chiacchio-1 (chiacchio@nuovasicam.com)
-Il moderatore all’interno di una centrale di fissione nucleare ha lo scopo di:
 rallentare i neutroni generati
-Quali tra questi non è un tipico impianto a fissione nucleare?
 TWR
-Quale tra queste è una centrale ad acqua pesante (HWR)?
 CANDU
-Quale dei seguenti non è un approccio progettuale utilizzato per le centrali a fissione di quarta
generazione?
 ridotta potenza
-Le centrali nucleari di nuova generazione di tipo passivo vengono progettate con criteri di:
 di sicurezza passivi
-Quale tra questi non è un parametro importante per ottenere la fusione nucleare?
 il sistema di raffreddamento
-Il problema principale per la realizzazione di impianti a fusione nucleare è:
 il confinamento della miscela nel reattore
-Quale tra questi non è una caratteristica degli stagni solari?
 elevati costi di investimento
-Quale affermazione sugli stagni solari non è corretta?
 uno stagno solare sfrutta la differenza di salinità per ottenere un perfetto miscelamento degli
strati d’acqua
-La costante solare è:
 l’energia solare incidente, per unità di tempo, su una superficie unitaria orientata in direzione
ortogonale ai raggi solari e posta fuori dall’atmosfera
-La costante solare vale:
 1368 W/m2
-Le fornaci solari:
 sono utilizzate per la fusione dei metalli
-Il solare termodinamico:
 utilizza la radiazione solare per alimentare un ciclo Rankine
-A cosa serve la differenza di salinità negli stagni solari?
 a instaurare differenze di temperatura tra gli stati superficiali e profondi
-Che cos’è il solar cooling?
 l’impiego di energia solare per alimentare cicli ad assorbimento
-Tipicamente un metro quadrato di pannelli solari termici viene impiegato per riscaldare circa:
 50 litri d’acqua
-Non fa parte di un impianto solare termico:
 pannello fotovoltaico
-Quale tra queste non è una tipologia di pannello solare termico?
 collettore in metallo
-Quale affermazione sui pannelli solari con tubi sottovuoto è corretta?
 hanno un’efficienza elevata che consente loro di ottenere buone prestazioni anche in caso di
irraggiamento scarso
-I pannelli solari vetrati riscaldano l’acqua fino a una temperatura di circa:
 70° C
-I pannelli solari vetrati non sono costituiti da:
 tubazioni per la circolazione d’aria

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: claudio-chiacchio-1 (chiacchio@nuovasicam.com)
-Qual è lo svantaggio di utilizzare silicio amorfo nelle celle fotovoltaiche?
 presenta bassi rendimenti
-In un impianto fotovoltaico di tipo isolato non è presente:
 misuratore/contabilizzatore
-Quale affermazione non è corretta?
 si parla di fotovoltaico di retrofit quando il pannello è inserito in un edificio esistente e utilizza
la struttura dell’edificio senza l’impiego di telai autonomi
-Quale affermazione sul fotovoltaico non è corretta?
 i pannelli fotovoltaici raggiungono temperature molto elevate
-Il drogaggio:
 è una tecnica per creare un campo elettrico in una cella di silicio
-Qual è lo svantaggio di utilizzare silicio monocristallino nelle celle fotovoltaiche?
 è costoso
-Che cos’è la Grid Parity?
 la Grid Parity è un insieme di condizioni economiche caratterizzate dalla coincidenza del costo
del KWh fotovoltaico con il costo del KWh prodotto da fonti convenzionali
-L’eliografo è:
 uno strumento per misurare la durata dell’irraggiamento solare
-Il pireliometro è:
 uno strumento per misurare la radiazione solare diretta
-Quale tra queste non è un’ottica secondaria utilizzata nel fotovoltaico a concentrazione?
 lente di Fresnel
-Il principale vantaggio del fotovoltaico a concentrazione è:
 aumento dell’efficienza
-Il rapporto di concentrazione di un collettore solare è definito come:
 il rapporto tra l’area effettiva del collettore e l’area del ricevitore
-Per fotovoltaico a concentrazione si intende:
 impianto di produzione di energia elettrica che utilizza sistemi ottici per concentrare la
radiazione solare
-Il piranometro è:
 uno strumento per misurare l’irraggiamento totale
-Quale delle seguenti affermazioni sui sistemi fotovoltaici a concentrazione non è corretta?
 l’efficienza dei sistemi fotovoltaici a concentrazione aumenta all’aumentare della temperatura
della cella
-Quale tra questi pannelli fotovoltaici presenta maggiori problemi per lo smaltimento?
 pannelli a film sottile
-Che cos’è l’energy payback time di un pannello fotovoltaico?
 è il tempo necessario affinché l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico possa compensare
l’energia consumata nel corso del suo processo di produzione
-Gli impianti ad acqua fluente:
sfruttano le portate elevate del corso d’acqua
-Calcolare la potenza producibile con un impianto idroelettrico con un salto di 50 m e una
portata di 72000 m3/h, considerando un rendimento pari a 0:
 6.87 MW

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: claudio-chiacchio-1 (chiacchio@nuovasicam.com)
-Calcolare la potenza producibile con un impianto idroelettrico con un salto di 30 m e una
portata di 50 m3/s, considerando un rendimento pari a 0.5:
 7.36 MW/h
-Negli impianti idroelettrici ad acqua fluente si utilizza tipicamente:
 la turbina Kaplan
-Quale strumento si utilizza per il dimensionamento degli impianti idroelettrici a bacino?
 la curva di accumulo
-Quale strumento si utilizza per il dimensionamento degli impianti idroelettrici ad acqua
fluente?
 il diagramma cronologico delle portate
-Quale dei seguenti componenti non fa tipicamente parte di un impianto idroelettrico ad acqua
fluente?
 condotta forzata
-Si parla di impianti idroelettrici ad alta caduta quando il salto è:
 250-1000 m
-Si parla di impianti idroelettrici di grande portata quando la portata è:
 100-1000 m3/s
-La curva di durata delle portate fornisce diverse informazioni, ma non permette di
determinare:
 la portata che si ha in uno specifico giorno dell’anno
-Si parla di grandi impianti idroelettrici quando la potenza installata supera:
 10.000 kW
-Quale tra le seguenti variabili non influisce nel calcolo della potenza meccanica ottenibile con
un impianto idroelettrico?
 rendimento dell’alternatore
-In Italia lo sfruttamento dell’energia idroelettrica avviene prevalentemente attraverso:
 impianti ad acqua fluente
-Calcolare la potenza producibile con un impianto idroelettrico con un salto di 1 km e una
portata di 5000 l/s, considerando un rendimento pari a 0.6:
 29.4 MW
-Quale tra queste caratteristiche rappresenta uno svantaggio per lo sfruttamento dell’energia
idroelettrica?
 nessuna delle altre
-Quando si abbassa la profondità del fondale l’onda si modifica. Quale tra i seguenti non è un
effetto prodotto dall’interazione con il fondale?
 l’altezza dell’onda si riduce
-Quale dei seguenti non è un tipico dispositivo per lo sfruttamento dell’energia da moto ondoso?
 tubi piezometrici
-Quale delle seguenti affermazioni sull’energia del moto ondoso non è corretta?
 la densità energetica è direttamente proporzionale alla lunghezza d’onda
-Dati il rendimento dell’aerogeneratore pari a 0.5, la densità dell’aria pari a 1.1 kg/m3 e la
velocità dell’aria pari a 11 m/s, quanto vale la potenza specifica prodotta dall’aerogeneratore?
 366 W/m2
--Dati il rendimento dell’aerogeneratore pari a 0.5, la densità dell’aria pari a 1.1 kg/m3 e la
velocità dell’aria pari a 36 km/h, quanto vale la potenza specifica prodotta dall’aerogeneratore?
 275 W/m2

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: claudio-chiacchio-1 (chiacchio@nuovasicam.com)
-Dati il rendimento dell’aerogeneratore pari a 0.4, la densità dell’aria pari a 1.1 kg/m3 e la
velocità dell’aria pari a 28.8 km/h, quanto vale la potenza specifica prodotta
dall’aerogeneratore?
 113 W/m2
-La turbina Darrieus per lo sfruttamento dell’energia eolica è:
 ad asse verticale
-Nella realtà il rendimento di un aerogeneratore in funzione del rapporto delle velocità u/c:
 si annulla al di sotto di un centro valore di c
-Secondo la teoria di Beltz, il rendimento massimo teorico di un aeromotore dipende dal fattore
di interferenza a e vale circa:
 0.59
-Nella progettazione degli aerogeneratori ad asse verticale si fa in modo che il rapporto u/c sia:
 uguale a omega*D/(2c)
-Le pale degli aeromotori sono svergolate per:
 mantenere basso l’angolo di incidenza
-Quale tra questi non è uno svantaggio dell’energia eolica?
 emissioni acustiche elevate anche a notevoli distanze
-Quale tra questi non è un metodo di controllo della potenza prodotta da aerogeneratori?
 azionamento della turbina solo al di sopra di una certa velocità, detta di cut off
-Quale tra questi costi incide maggiormente sulla realizzazione di un impianto eolico?
 costo della turbina
-Le risorse geotermiche a bassa temperatura si dicono:
 a bassa entalpia
-Un sistema di rocce calde secche:
 non presenta un fluido geotermico
-Un sistema geotermico non è composto da:
 turboalternatore
-La temperatura nella crosta terreste aumenta con la profondità di:
 30° C per km
-Quale impianto geotermoelettrico ha il rendimento maggiore?
 impianto a vapore dominante
-Quale tra questi non è un componente tipico di centrali geotermoelettriche a vapore
dominante?
 valvola di laminazione
-Che cosa significa che il fluido organico deve avere una curva di saturazione retrograda?
 che l’espansione avverrà sicuramente nel campo del vapore surriscaldato
-Quale tra questi è il fluido migliore per i cicli binari ORC?
 Isobutano
-Quale delle seguenti proprietà non è necessaria per un fluido organico da utilizzare in un ciclo
binario?
 pressioni di lavoro non troppo superiori alla pressione atmosferica
-Qual è il vantaggio di un sistema di riscaldamento geotermico urbano rispetto ai sistemi
tradizionali?
 riduzione dei costi operativi per i sistemi di pompaggio

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: claudio-chiacchio-1 (chiacchio@nuovasicam.com)
-Gli scambiatori di calore geotermici orizzontali, rispetto a quelli verticali, hanno il vantaggio
di:
 essere meno costosi
-Cosa sono i pali energetici?
 pali di fondazione accoppiati a scambiatori geotermici
-Quale affermazione sulle pome di calore geotermiche non è corretta?
 il vantaggio delle pompe di calore geotermiche è che utilizzano una fonte rinnovabile, anche
se presentano COP ridotti rispetto alle pompe di calore tradizionali ad aria
-I sistemi a pompa di calore geotermica non contengono:
 una torre evaporativa
-Quale delle seguenti affermazioni non è corretta?
 la pompa di calore geotermica non si può utilizzare per il raffrescamento degli ambienti
-Quale delle seguenti affermazioni relative ai sistemi a pompe di calore geotermiche alimentati
con acqua di falda non è corretta?
 l’acqua di falda scambia calore direttamente con gli scambiatori della pompa di calore
-Gli scambiatori geotermici si dimensionano considerando:
 nessuna delle altre
-Nel metodo ASHRAE per il dimensionamento di una sonda geotermica, non viene tenuta in
considerazione:
 la variazione della stratigrafia
-Cosa rimane costante durante il Ground Response Test?
 la potenza termica immessa nel terreno
-Quale informazione non può essere ottenuta dal Ground Response Test?
 ricavare le caratteristiche termofisiche esatte di tutti gli strati di terreno attraversati
-Quale modello viene utilizzato per interpretare i risultati del Ground Response Test?
 metodo della sorgente lineare
-In base alla normativa, la riduzione della quantità e della pericolosità dei rifiuti prodotti
richiede esplicitamente:
 lo sviluppo di tecnologie pulite, la riduzione dell’impatto dei prodotti nell’ambiente,
l’eliminazione delle sostanze pericolose contenuti nei rifiuti
-Come si definisce il rifiuto?
 qualsiasi sostanza od oggetto, derivante da attività industriali, abbandonato o destinato
all’abbandono
-Negli impianti a ciclo semplice a vapore (CSV) per la produzione di energia elettrica da
combustione di combustibile derivato da rifiuti (CDR):
 si hanno forti perdite di calore al camino
-Quale tra questi non è un vantaggio della raccolta differenziata?
 riduce di molto i costi di gestione e smaltimento dei rifiuti
-Quale delle seguenti affermazioni non è corretta?
 dopo il riciclaggio dei rifiuti resta una frazione di inerti pari a circa il 50% che viene inviata
in discarica
-Come sono definiti i rifiuti urbani?
 rifiuti provenienti da insediamenti civili
-Quale affermazione relativa ai gassificatori non è corretta?
 operano in assenza di ossigeno

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: claudio-chiacchio-1 (chiacchio@nuovasicam.com)
-Da quali componenti è formato un impianto per lo sfruttamento energetico di biogas?
 Sistema di captazione, linee di distribuzione, sistema di pretrattamento, sistema di post-
trattamento
-Per contenere il problema del percolato nelle discariche controllate, bisogna evitare di:
 impermeabilizzare il fondo
-Il biogas da discarica:
 deve essere bruciato in loco mediante torce, qualora non risulti praticabile un’utilizzazione
energetica
-La produzione del biogas si forma attraverso 4 stadi di reazioni successive. Come si chiama la
terza fase?
 fase acida
-Per ottimizzare la produzione di biogas per scopi energetici è necessario:
 avere un volume di discarica di almeno 1 milione di m3
-Il potere calorifico del biogas è dell’ordine di:
 15 MJ/m3
-Quale delle seguenti biomasse o derivati ha la resa energetica maggiore?
 canna comune
-La direttiva europea 2001/77/CE sulla produzione dell’energia prodotta da fonti rinnovabili
sancisce che una biomassa non deriva da:
 inerti da discarica
-I processi termochimici di conversione della biomassa non comprendono:
 fermentazione
-I processi biochimici di conversione della biomassa non comprendono:
 gassificazione
-Il biodiesel si ottiene tramite processo di:
 esterificazione
-Tra i vantaggi dell’impiego del biodiesel non è compresa:
 riduzione del numero di cetano
-Il bioetanolo si ottiene tramite processo di:
 fermentazione alcolica
-Quale delle seguenti affermazioni sull’etanolo non è corretta?
 l’etanolo, come tale, può essere mescolato alla benzina verde in concentrazioni non superiori
al 10%
-Quale tra queste non è una categoria di stoccaggi energetici?
 cinetici
-Quale delle seguenti affermazioni sui sistemi idraulici di stoccaggio energetico non è corretta?
 si utilizzano per potenze ridotte
-Gli stoccaggi termici latenti non impiegano come materiale:
 ceramica
-Sono stoccaggi termici sensibili:
 serbatoi di acqua tecnicamente stratificati
-Quale delle seguenti affermazioni sugli stoccaggi energetici CAES non è corretta?
 le pressioni di stoccaggio dei grandi impianti superano i 100 bar
-Quale delle seguenti affermazioni sugli stoccaggi energetici flywheel non è corretta?
 sono indicati per stoccaggi sui lunghi periodi

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: claudio-chiacchio-1 (chiacchio@nuovasicam.com)
-Quale delle seguenti affermazioni sulle celle a combustibile non è corretta?
 sono idonee ad applicazioni di taglia considerevole
-Quale dei seguenti stoccaggi è maggiormente idoneo ad applicazioni in zone isolate per modeste
potenze?
 Celle a combustibile
-Quale dei seguenti stoccaggi è più idoneo per elevate potenze?
 Stoccaggio idraulico
-Come si definisce la capacità di stoccaggio?
 è la quantità di energia disponibile nello stoccaggio dopo la fase di carica
-Quale dei seguenti stoccaggi è più idoneo per applicazioni finalizzate a garantire la qualità
della fornitura energetica?
 flywheel
-Quale dei seguenti stoccaggi ha il costo di investimento per unità di energia prodotta più basso?
 CAES
-Quale dei seguenti parametri è più importante quando si sceglie uno stoccaggio energetico per
applicazioni di piccola taglia legate a fonti energetiche rinnovabili?
 autonomia
-Quale fra le seguenti tecnologia di cogenerazione presenta il più basso rapporto tra energia
elettrica e potenza termica?
 turbine a vapore
-Quale fra le seguenti tecnologie di cogenerazione rende disponibile calore a temperature più
elevate?
 turbine a gas
-Cosa significa se l’IRE (indice di risparmio energetico) è minore di zero?
 la soluzione cogenerativa è peggiore della produzione separata
-Confrontando un ciclo cogenerativo ed un sistema tradizionale a produzione separata, si può
dire che:
 il ciclo cogenerativo migliore l’efficienza complessiva del sistema
-L’indice di risparmio di energia primaria è definito come (c:cogenerativo, s:separato):
 (Es+Ec)/Es
-Dato un impianto a ciclo combinato con una potenza del ciclo a vapore pari a 12 MW e del
ciclo a gas pari a 0.02 GW, sapendo che in camera di combustione entra una portata di 324.000
kg/h che subisce una variazione di entalpia di 800 kJ/kg, calcolare il rendimento d’impianto:
 0.44 (0,42)
-Il rendimento di un ciclo combinato:
 aumenta sempre con un aumento del rendimento della turbina a gas ottenuto attraverso
l’aumento della temperatura d’entrata in turbina
-Quale delle seguenti affermazioni relativa ai cicli combinati gas-vapore non è corretta?
 i cicli combinati utilizzano una turbina a vapore nella zona d’alta temperatura ed una turbina
a gas nella zona di bassa temperatura
-Il rendimento di un cicblo combinato gas-vapore vale (g:gas, v:vapore, epsilon_r.efficienza
recuperatore):
 eta_g+eta_v epsilon_r (1-eta_g)
-Dato un impianto a ciclo combinato con una potenza del ciclo a vapore pari a 0.01 GW e del
ciclo a gas pari a 24 MW, sapendo che in camera di combustione entra una portata di 0.1 t/s
che subisce una variazione di entalpia di 0.8 MJ/kg, calcolare il rendimento d’impianto:
 0.43

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: claudio-chiacchio-1 (chiacchio@nuovasicam.com)
-Dato un impianto a ciclo combinato con una potenza del ciclo a vapore pari a 10.000 kW e del
ciclo a gas pari a 20 MW, sapendo che in camera di combustione entra una portata di 342 t/h
che subisce una variazione di entalpia di 800 kJ/kg, calcolare il rendimento d’impianto:
 0.39
-Quale dei seguenti non è un vantaggio della generazione distribuita?
 decongestionamento delle reto elettriche
-I sistemi di microgenerazione non utilizzano in genere come motore primo:
 turbina a gas
-Confrontando un ciclo diretto con un ciclo cogenerativo ed una pompa di calore che producono
la stessa quantità di calore, si nota che:
 il ciclo cogenerativo e la pompa di calore non presentano differenze termodinamiche
-Si ha vantaggio nell’impiego di una pompa di calore rispetto ad una caldaia convenzionale per
la produzione di calore quando:
 tutte le altre
-Quale delle seguenti affermazioni non è corretta?
 l’idrogeno è una fonte primaria di energia
-L’idrogeno allo stato puro in condizioni ambiente non è:
 liquido
-Rispetto al metano, l’idrogeno:
 ha un potere calorifico per unità di massa superiore
-Il metodo più conveniente per lo stoccaggio dell’idrogeno è:
 la compressione, che pur richiedendo elevate pressioni, ha un buon rapporto costi-benefici
-Nella cella a combustibile:
 l’elettrolita ha la funzione di consentire il passaggio di corrente all’interno della cella
-Le celle a combustibile:
 hanno rendimento exergetico unitario
-La differenza di potenziale ai morsetti di una cella a combustibile, nel caso ideale reversibile,
è funzione:
 solo delle proprietà del combustibile
-Quale delle seguenti affermazioni relative alla curva caratteristica di una cella a combustibile
non è corretta?
 quando la densità di corrente è nulla si ha rendimento exergetico nullo
-Quale delle seguenti tipologie di celle a combustibile lavora a temperature più elevate?
 celle ad ossidi solidi
-Quale tra questi non è un inconveniente nell’impiego dell’idrogeno come combustibile nei
trasporti?
 l’idrogeno che fuoriesce dai serbatoi tende a ristagnare vicino al suolo, creando sacche di gas
pericolose
-Non si può produrre idrogeno partendo dalla fonte primaria:
 nessuna delle altre
-Comparando l’impiego dell’idrogeno all’uso dell’energia elettrica dalla rete si ha che:
 l’idrogeno è vantaggioso perché può essere accumulato
-Quale delle seguenti affermazioni sull’idrogeno impiegato come combustibile per i trasporti
non è corretta?
 si riducono sempre in modo significativo le emissioni di CO2

-Quale tra questi non è un possibile intervento per migliorare il risparmio energetico?

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: claudio-chiacchio-1 (chiacchio@nuovasicam.com)
 sostituzione delle lampade esistenti con lampade ad incandescenza
-Qual è la corretta definizione di risparmio energetico?
 il risparmio energetico o uso razionale dell’energia può essere definito come l’insieme delle
azioni tecnologiche e finanziarie in grado di garantire la stessa qualità di servizi agli utenti
con una utilizzazione migliore delle risorse energetiche
-I titoli di efficienza energetica non si applicano per:
 l’energia elettrica prodotta da rinnovabili
-Nell’etichetta energetica di un elettrodomestico non è riportato:
 la potenza massima assorbita dall’elettrodomestico
-Sull’uso razionale dell’energia elettrica non incide:
 l’isolamento termico degli edifici
-I carichi induttivi non sono responsabili di:
 riduzione della potenza massima di fornitura

Document shared on www.docsity.com


Downloaded by: claudio-chiacchio-1 (chiacchio@nuovasicam.com)

Potrebbero piacerti anche