Sei sulla pagina 1di 8

➔ LE MIGRAZIONI E LE CONSEGUENZE

ECONOMICHE
Il fenomeno porta nella società due tipi di reazioni: c'è chi lo considera
un aspetto positivo e c'è chi considera questo fatto in modo negativo.

La presenza di stranieri incide sui costi dello stato sociale, mentre


dall’altra parte consente al sistema di funzionare meglio grazie ai
contributi che loro versano.

● Ricadute Sul Lavoro= non è vero che gli stranieri portano via il
lavoro, perchè si è visto che le scelte occupazionali dei cittadini e
degli stranieri sono molto diverse. Inoltre la loro presenza sollecita
i consumi e la produzione.

➔ LA GLOBALIZZAZIONE
La globalizzazione è il processo che porta alla formazione di un unico
mercato mondiale basato su spazi omogenei e l’eliminazione delle
barriere.

Dal punto di vista economico:

1. comporta eliminazione barriere per la libera circolazione di


beni e servizi;
2. si basa su ampliamento delle attività produttive;
3. si fonda su nuovi strumenti comunicativi.

Inoltre, nel mondo globalizzato, si parla di Web Economy, cioè le attività


che le imprese svolgono attraverso internet.

➔ LIBERO SCAMBIO E PROTEZIONISMO


La politica commerciale si ispira alla politica del libero scambio, cioè
un sistema commerciale basato sulla piena libertà di importare ed
esportare merci.
Al contrario, il protezionismo nega la piena libertà e ostacola l'ingresso
delle merci straniere nel proprio territorio, proprio perché: valorizza e
protegge la produzione interna ma può avere effetti negativi perché può
peggiorare il rapporto con gli altri stati.

● Strumenti Del Protezionismo= i dazi doganali sono tributi


prelevati sulle merci di importazione, Esistono inoltre i trasferimenti
pubblici alle imprese.

➔ L’UNIONE EUROPEA E IL COMMERCIO


INTERNAZIONALE
L’UE percepisce la necessità di tutelare la concorrenza tra le imprese
che operano nel commercio internazionale. All’interno del commercio
internazionale le misure principali sono:

1. Provvedimenti Anti Dumping= cioè se si verificano i DUMPING


(quando un'impresa entra nel mercato con prezzi stracciati), l’UE
provvede ad applicare i dazi per aumentare il prezzo del bene;

1. Strumenti Di Salvaguardia= l’UE applica dazi nel caso in cui si


prospetti un grave danno alle imprese;

2. Misure Anti Sovvenzione= l’UE applica dazi verso le importazioni


che beneficiano di aiuti economici.

➔ IL WTO E L’OCSE
Il WTO è Organizzazione Mondiale Del Commercio ed ha come
obiettivo quello di liberalizzare al massimo gli scambi internazionali
senza fare discriminazioni.
L’OCSE è l’Organizzazione Per La Cooperazione E Lo Sviluppo
Economico ed ha come obiettivo di favorire lo sviluppo economico e
il benessere sociale.

➔ LO SVILUPPO ECONOMICO

Lo sviluppo economico, è il processo di crescita economica e sociale di


uno Stato, e si determina tramite la misurazione del reddito pro capite
cioè il reddito nazionale diviso per il numero di abitanti, ma non può
dare informazioni sufficienti sul grado di benessere di una società, di fatti
si utilizzano anche altri parametri:

1. Servizi Sociali= come il servizio sanitario che assicura condizioni


di vita igieniche per tutti i cittadini. In alcuni Stati (USA), i servizi
sociali sono privati. Mentre in altri Stati (ITALIA), hanno optato per
il modello dello Stato Sociale che assicura tutti;

2. Istruzione= la crescita culturale è un fondamentale punto di


riferimento per lo sviluppo di uno Stato;

3. Tempo Libero= serve a misurare il grado di benessere sociale;

4. Processo Tecnologico= si realizza tramite l’introduzione di nuovi


processi produttivi che stimolano la domanda e i consumi;

5. Problemi Legati Allo Sviluppo= l’aumento del progresso, ha


generato un problema sociale enorme: la disoccupazione
tecnologica e l’inquinamento ambientale.

+Tesi Crescita Felice= secondo alcuni economisti l’economia del


benessere deve passare attraverso una fase di decrescita per
ripristinare un equilibrio economico sociale. Sulla base di questo studio
c'è la convinzione che lo sviluppo non è infinito perché consuma energie
e materie prime e queste non si rigenerano.
➔ LO SVILUPPO E LA DISTRIBUZIONE DEL
REDDITO
Il grado di sviluppo di uno Stato è condizionato dalle modalità
distributive del reddito nazionale

● La Curva Di Lorenz=per determinare il livello di concentrazione


del reddito di un Paese, si utilizza la curva di Lorenz che mette in
relazione il reddito con la popolazione di uno Stato. Questa
distribuzione è rappresentata graficamente da una retta, chiamata
retta di equidistribuzione. Più la pancia diventa grande, più il
reddito non è equo. Con l’indice di Gini siamo in grado di capire
l’equità della distribuzione: se il valore si avvicina a 0 è equo,
mentre se si avvicina a 1 non è equo.

➔ IL SOTTOSVILUPPO
Con sottosviluppo, si fa riferimento a una situazione di arretratezza, sia
economica sia sociale, di una determinata collettività rispetto ai sistemi
economici più avanzati.
I fattori che caratterizzano la situazione di sottosviluppo sono:

1. basso livello del reddito medio pro capite;


2. iniqua distribuzione del reddito;
3. sovrappopolazione;
4. malnutrizione e alta mortalità infantile;
5. basso livello di istruzione.

● Povertà Assoluta= le persone nei paesi sottosviluppati vivono con


meno di 2$ al giorno.

● Debito Paesi Poveri= un problema dei Paesi poveri è il debito


verso l’estero le cause risalgono agli anni 70, perché ci fu un
notevole aumento di inflazione. Nei Paesi poco sviluppati videro
aumentare i prezzi dei prodotti che esportavano e fecero degli
investimenti. Nei Paesi sviluppati invece, aumentò la
disoccupazione, diminuì il reddito e calarono le importazioni di
materie prime, di conseguenza i Paesi poveri furono danneggiati e
cercarono di vendere di più aggravando la situazione.

● I Livelli Del Debito Verso L’Estero= oggi, per pagare le


importazioni necessarie alla sopravvivenza della popolazione, i
paesi poveri, hanno fatto ricorso ai prestiti internazionali, che
hanno determinato un forte livello di indebitamento verso l’estero.
Questo peso è diventato ormai insostenibile per molti Paesi poveri.

● La Cancellazione Del Debito= oggi si chiede di cancellare i debiti


dei Paesi poveri attraverso varie iniziative, come il progetto
internazionale HIPC. L'intervento di cancellazione del debito, però
non è necessario per risolvere la situazione. I rimedi sono:

1. promuovere una migliore governance, perché molti stati sono


autoritari e non hanno a cuore il benessere del popolo;

2. rafforzare la produzione;

3. gli Stati ricchi devono continuare ad aiutare gli Stati poveri;

4. bisogna investire sulla formazione per rischiare nel proprio Paese


con giovani medici e ingegneri.

➔ LE CAUSE DEL SOTTOSVILUPPO E I


POSSIBILI RIMEDI
Le cause sono: storiche, geografiche, sociali-politiche.

● Cause Storiche= sono riconducibili al periodo coloniale. Gli Stati


colonizzati furono costretti a sfruttare le terre solo con monoculture
i cui prodotti venivano poi esportati. Essi divennero
economicamente dipendenti dallo Stato colonizzatore perchè
impossibilitati a coltivare altri generi alimentari.
● Cause Geografiche= come ad esempio, il clima ostile e
l’inospitalità del territorio.

● Cause Sociali E Politiche= sotto il profilo sociale, si nota una


profonda disuguaglianze economiche e dal punto di vista politico
si sono imposti regimi autoritari che hanno aggravato la situazione
di miseria e lo sfruttamento dei più poveri.

● Le Organizzazioni Che Si Occupano Di Solidarietà


Internazionale= va segnalata l’esistenza di organizzazioni che si
occupano di solidarietà internazionale. Come:

1. FAO= che favorisce il progresso del settore agricolo;

2. OCSE= che si propone di favorire i rapporti commerciali


internazionali;

3. BIRS= che è la Banca Mondiale che concede prestiti ai Paesi


bisognosi.

Questi aiuti però non sono sufficienti a risolvere il problema della


povertà: servono più capitali da spendere in:

1. impianti e macchinari;
2. migliorare le condizioni di vita;
3. nuovi criteri del commercio internazionali.

➔ LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Lo sviluppo sostenibile è un modello di sviluppo che soddisfa i bisogni
delle generazioni presenti senza compromettere la possibilità per le
generazioni future di soddisfare i propri bisogni.
Lo sviluppo tiene conto del fatto che le risorse esauriscono e che la terra
danneggiata può non riprendersi più.
Si basa sulla necessità di ridurre l’inquinamento e di distribuire più
equamente la ricchezza nel mondo.
● Le Soluzioni Di Carattere Sociale= 3 componenti:

1. componente economica= cioè lo sviluppo deve generare


ricchezza sufficiente per tutti;

2. componente sociale= deve essere garantito il benessere;

3. componente ambientale= bisogna mantenere qualità e


riproducibilità delle risorse naturali.

● Le Soluzioni Ambientali= per ridurre l’impatto ambientale della


produzione sono state attuate alcune strategie come:

1. contenimento dei consumi;


2. cambiamento delle tecnologie produttive;
3. applicazione delle tasse ambientali a chi inquina;
4. interventi statali.

Potrebbero piacerti anche