Sei sulla pagina 1di 10

Articolo-Geometria Sacra : Ipotesi preliminare sulle

modalità di progettazione della Terra del Sole ,città


ideale e fortezza della “Romagna Toscana”, nei
pressi di Forli
Sergio Dr. Ing. Berti –Vicepresidente Associazione Architettura e Geobiologia Studi
Integrati- Italy

Abstract
Dopo le ricerche su alcune Chiese di origine Templare in Spagna ed, in particolare ,sulla Chiesa de La Vera Cruz di
Segovia, è emerso che i costruttori relativi hanno usato una tecnica di progettazione e suddivisione degli spazi, in
orizzontale ed in verticale, basata su una Matrice di Progetto Rettangolare ( MDPR) con ben definite proprietà
geometriche relazionate al Numero Aureo ed al Pi Greco. Una successiva ricerca, effettuata sulla villa Medicea La
Magià a Quarrata, per verificare se l’ attuale configurazione della Villa potesse essere compatibile con la Matrice di
Progetto Rettangolare (MDPR), ha confermato l’ ipotesi preliminare che la progettazione e suddivisione degli spazi
,nell’ attuale configurazione della Villa,è compatibile con la Matrice MDPR. Una visita non programmata alla Terra del
Sole,splendida città ideale e fortezza della “Romagna Fiorentina”,ha fatto nascere l’ idea di verificare la compatibilità
del progetto relativo con La Matrice Di Progetto Rettangolare ( MDPR ).Le ricerche effettuate hanno confermato l’
ipotesi e questo potrebbe spiegare la piacevole sensazione di Armonia che si prova all’ interno della città ideale,voluta
dal Granduca Cosimo I de Medici con l’aiuto determinante del geniale architetto urbinate Baldassarre Lanci.

Premessa

Terra del Sole è una città ideale e fortezza della “Romagna Toscana” voluta dal Granduca
Cosimo I dè Medici e fondata il giorno 8 dicembre 1564 su progetto dell’ architetto urbinate
Baldassare Lanci.Una pubblicazione dell’ Associazione Pro Loco di Terra del Sole indica
testualmente :“ Solo una città ex novo può vantare un preciso atto di nascita :tale è il caso di
Terra del Sole,sorta nel 1564 per volontà di Cosimo dè Medici di Toscana.Egli decise qui ( come
dice un antico bando) ”di edificare una nuova terra,con procinto di mura,sue porte et
propugnacoli,in un sito buono et molto conforme alle sue intenzioni” ,che poi erano di fare della
nuova piazzaforte il centro amministrativo,militare.giudiziario e anche religioso di tutta la
Romagna Toscana .Concepita non come semplice fortilizio,ma come città fortezza,un
rettangolo bastionato con iscritto un centro abitato ad uso civile e militare,fu progettata e
costruita dai migliori architetti del tempo :Baldassare Lanci,come architetto generale,il figlio
Marino,il Camerini,il Genga e il Buontalenti come suoi collaboratori.Frutto di quell’ umanesimo
che mise l’ uomo al centro dell’ Universo,Terra del Sole rappresenta un raro tentativo di
realizzazzione di quella “città ideale” vagheggiata dagli uomini del Rinascimento” ( vedere Fig.
1)

Figura 1 : Blasone della Terra del Sole e vista aerea artefatta tratti dal testo di Enzo Donatini “Terra del Sole: La città ideale”
1

In figura 2 è rappresentata la mappa di Terra del Sole, disponibile sul sito web dell’ Associazione Pro Loco Locale, con
in evidenza numerata dei luoghi ed edifici principali.

Figura 2 : Mappa di Terra del Sole disponibile sul sito web dell’ Associazione Pro Loco

La corrispondenza tra i numeri ed i luoghi è di seguito indicata :

1 ) Bastione di Santa Reparata

2) Bastione Santa Maria

3) Bastione San Martino

4) Bastione Sant’ Andrea

5) Porta Fiorentina

6) Porta Romana

7) Palazzo Pretorio

8 ) Chiesa di Santa Reparata

9) Palazzo del Provveditore

10 ) Chiesina di Santa Barbara

11) Arsenale dei cannoni

12) Area di manovra


13) Piazza d’ Armi 2

14) Palazzo della Cancelleria

Applicazione della Matrice di Progetto Rettangolare ( MDPR)

La Matrice Di Progetto Rettangolare è rappresentata in forma completa in fig. 3

Fig.3 – Matrice Di Progetto Rettangolare MDPR

La matrice è basata su di un rettangolo che ha le seguenti proprietà geometriche :

1) AC = SB * 1,618 il lato minore del rettangolo e pari al lato maggiore diviso 2 e

moltiplicato per il Rapporto Aureo

2) AI = MC = BC* 3,14 Le diagonali del rettangolo sono, con buona approssimazione, pari al

semilato minore moltiplicato per Pi Greco

3) I triangoli retti ACG; CAO ; IMQ ; MIE hanno i cateti proporzionali rispettivamente ai numeri 3 e 4
mentre l’ ipotenusa è proporzionale al numero 5

Prendendo come riferimento il centro della piazza d’ Armi e l’ asse che collega in
verticale ( vedere figura 4 ) le mezzerie del Palazzo Pretorio e delle Chiesa di Santa
Reparata ,si applica la matrice MDPR con lati maggiori a livello delle mura senza porte
( rettangolo ABCD )
Figura 4 : Applicazione del rettangolo MDPR alla mappa della Terra del Sole

Ne segue che : OO’ * 1,618 = AD e OO” * 1,618 = BC

A seguire si riportano,come indicato in figura 5 , i triangoli con i lati proporzionali ai numeri 3, 4, 5


( Triangoli : ADC’ ; ADB’ ; BCA’ ; BCD’ ) e si evidenziano gli incroci interni con dei puntini

Figura 5 : Tracciamento dei triangoli con i lati proporzionali ai numeri 3, 4 , 5

Si tracciano delle linee verticali e delle linee orizzontali, passanti per i punti evidenziati ,come indicato in
figura 6

Figura 6 : Tracciamento di linee verticali ed orizzontali sui puntini evidenziati in figura 5

Si riportano i due triangoli ( ABO4 ;CDO3 ) con base pari al lato maggiore del rettangolo della matrice ed altezza pari al lato
maggiore diviso per 1,618 come indicato in figura 7.
Figura 7 : Tracciamento dei due triangoli ABO4 e CDO3 4

Si nota che il punto O4 coincide con la zona dell’ altare della chiesa di Santa Reparata ( vedere figura 8 )

Figura 8 : Chiesa di Santa Reparata ( vista esterna e interna )

mentre il punto O3 con la mezzeria del corridoio di uscita posteriore del Palazzo dei Pretori ( vedere figura 9 )

Figura 9 : Palazzo dei Pretori e corridoio della porta posteriore del Palazzo

E’ possibile osservare dalla figura 9 il collegamento ottico possibile tra il punto O3 all’ interno del palazzo dei Pretori e l’ altare
della chiesa di Santa Reparata ,a portoni aperti. I due punti sono baricentrici rispetto alla mappa della città- fortezza ed ad una
distanza dal livello delle mura senza porte legata al rapporto aureo ( 1,618… ).Armonia quindi con le costruzioni circostanti ed
armonia reciproca anche dal punto di vista del Potere Civile e del Potere Spirituale .
Figura 10 : Tracciamento dei collegamenti tra il punto O4 e gli incontri delle linee verticali sulle mura dal lato del palazzo dei Pretori

Nella figura 10 sono evidenziati i collegamenti rettilinei tra il punto O4 e le linee verticali a livello delle mura dal lato
del Palazzo dei Pretori.In maniera analoga ,nella figura 11 sono evidenziati i collegamenti tra il punto O3 e gli incontri
delle linee verticali sulle mura dal lato della chiesa di santa Reparata.

Figura 11 : Tracciamento dei collegamenti tra il punto O3 e gli incontri delle linee verticali sulle mura dal lato della chiesa di Santa
Reparata

In Figura 12 sono evidenziati i collegamenti tra i puntiO’ e O” con gli incontri delle linee verticali sulle mura dal lato del Palazzo dei
Pretori e dal lato della Chiesa di Santa Reparata e messi in relazione i bastioni con lo schema di base adottato.I punti di incrocio della
varie linee tracciate vanno ad edintificare con buona approssimazione la pianta interna della Città incluso anche le due Porte
( Romana e Fiorentina )
Figura 12 : Tracciamento dei collegamenti tra i puntiO’ e O” con gli incontri delle linee verticali sulle mura dal lato del Palazzo dei
Pretori e dal lato della Chiesa di Santa Reparata

Conclusioni

Visto quanto precedentemente illustrato ,si può affermare, con un buon livello di confidenza ,
che il dimensionamento interno della Città-Fortezza Terra del Sole faccia riferimento alla
Matrice Di Progetto Rettangolare (MDPR) già utilizzata dagli architetti medioevali per la
realizzazione di importanti chiese in Spagna ,come quella de La Vera Cruz in Segovia, o di
Loan in Francia. Questa tecnica progettuale molto armonica,inoltre, ha continuato ad essere
applicata ancora per molti secoli ed un esempio settecentesco è la realizzazione del giardino
della Villa Medicea “La Magià” a Quarrata Pistoia.

Nella Villa Medicea La Magia sono presenti una serie di elementi armonici che mettono
in collegamento l’
area e gli edifici con il Cosmo (moto apparente del Sole e della Luna ),con la Terra ( i
quattro Punti
Cardinali,l’ Asse Terrestre ),con l’Uomo e la Natura ( attraverso il Numero Aureo ed il
Pi Greco ) .Non ci deve stupire, quindi ,la piacevole sensazione di Armonia ,ormai
sconosciuta negli edifici moderni,che si
6
prova all’interno del giardino , nei pressi e all’ interno degli edifici che costituiscono
questo meraviglioso complesso architettonico toscano.
La medesima sensazione si prova all’ interno e nell’ area della Città del Sole anche se,
al momento, non è ancora completamente chiaro il collegamento con i Cosmo che sarà
oggetto di una prossima ricerca che, forse, potrà anche chiarirci l’ orientamento di
circa 120° dell’ asse di Collegamento tra la Chiesa di Santa Reparata e il Palazzo dei
Pretori ,passante per il centro della Piazza, e la non perfetta simmetria dei Bastioni
con gli assi principali della città.

La figura 13, ripresa all’ interno del Palazzo dei Pretori, ci indica già molto chiaramente
che molti degli edifici significativi presenti avranno dimensioni relazionabili
geometricamente con buona precisione con il moto apparente del Sole.

Figura 13 : Relazione tra le ombre generate dal moto apparente del Sole ed alcune dimensioni
interne del Palazzo dei Pretori

Non possiamo affermare con certezza che l’utilizzo della Matrice Di Progetto Rettangolare
(MDPR) sia stata una prerogativa esclusiva degli architetti medioevali e rinascimentali o
settecenteschi perché anche la Natura stessa l’ ha utilizzata e la continua ad utilizzare nelle
Sue costruzioni meravigliose ,come si può osservare dalla Fig.14 relativa ad un fiocco di neve.
Fig. 14 – Matrice Di Progetto Rettangolare (MDPR) applicata ad un fiocco
di neve

Anche l’uomo fa parte di queste meraviglie e le sue dimensioni sono armoniche con la Matrice
Di Progetto Rettangolare (MDPR ) (vedere Fig. 15 ). 7

Fig. 15 – Matrice Di Progetto Rettangolare (MDPR) applicata all’ uomo.

La conclusione non può essere che una citazione tratta dal libro “L’ Urbanistica Rinascimentale
e sua irradiazione europea”, scritto dal Donatini, in cui afferma che nella Città del Sole “ Si apre
una nuova visione dell’ Uomo e della Natura,come pure delle loro reciproche interazioni”.

L’Armonia è possibile se tutti gli elementi della “filiera” sono Armonici.

Ringraziamenti

Un particolare ringraziamento al Signor Enzo Amadori ,Presidente della Pro Loco di Terra del
Sole,per le informazioni ed il materiale messo a disposizione durante le mie visite alla Città del
Sole.

Ringraziamenti speciali a Don Enzo Donatini per tutte le ricerche e studi effettuati su Terra del
Sole e per avere scritto l’ interessantissimo libro : “ Terra del Sole : la città ideale “-Grafiche
Leonardo Editore.
Bibliografia

Sergio Berti-Geometria Sacra : Ipotesi sulle modalità di progettazione della Chiesa de


La Vera Cruz di Segovia- http://www.scribd.com/sergio_berti

Sergio Berti-Geometria Sacra : Ipotesi sulle modalità di progettazione della Villa


Medicea “ La Magià ” a Quarrata Pistoia - http://www.scribd.com/sergio_berti

Sergio Berti-Archeoastronomy :Preliminary hypothesis about the archeoastromical


characteristics of La Vera Cruz Church in Segovia - http://www.scribd.com/sergio_berti

Enzo Donatini-L’ urbanistica rinascimentale e sua irradiazione europea -Terra del


Sole 2006

Enzo Donatini - Terra del Sole : Città ideale ,fortezza della Romagna Toscana-
Grafiche Leonardo Editore

Associazione Pro Loco Terra del Sole-Terra del Sole : una “Città d’ Autore “
www.terradelsole.org

Foto e illustrazioni

Fig. 1 – Fotografia di Sergio Berti di alcune illustrazioni presenti nel libro di Enzo
Donatini -Terra del Sole : Città ideale ,fortezza della Romagna Toscana-Grafiche
Leonardo Editore

Fig. 2 – Mappa di Terra del Sole scaricata dal sito della Pro Loco di Terra del Sole :
www.terradelsole.org

Fig. 3- Elaborazione e foto di Sergio Berti

Figg. 4,5,6,7-Elaborazioni di fig. 2 e foto di Sergio Berti

Figg.8,9 –Foto di Sergio Berti

Figg.10,11,12- Elaborazioni di fig. 2 e foto di Sergio Berti

Figg.13- Foto di Sergio Berti

Fig.14,15- Elaborazioni e foto di Sergio Berti


9